Brevetti software, breve rinvio

Ma Roma che fa?


Bruxelles – Ancora una volta è stato scongiurato il piccolo golpe sulla proposta di direttiva sul software che si è temuto nei giorni scorsi : il Consiglio europeo ha infatti deciso di rimandare la decisione sulla contestata proposta di normativa. Ma è un rinvio solo di qualche giorno, fino a lunedì.

“Ci risulta – ha affermato a questo proposito il senatore Fiorello Cortiana, presidente dell’Intergruppo Bicamerale per l’Innovazione Tecnologica – che il Governo Italiano mantenga le proprie riserve politiche che lo portarono ad astenersi a Maggio, ma senza una incisiva azione, coordinata con i Paesi Membri contrari, come Austria e Polonia, questa contrarietà rimarrà inascoltata”.

“Le speranze di chi crede in un comparto industriale nell’IT forte ed autonomo – ha spiegato Cortiana – sono tutte rivolte nel Parlamento Europeo che nei prossimi giorni, su proposta dei Verdi, deciderà se riavviare da zero la discussione, vista l’inconciliabilità delle posizioni di Parlamento e Consiglio”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • carobeppe scrive:
    Meno male!
    Visto che i masterizzatori HP hanno sempre fatto pena, era ora che si affidasse a qualcuno che invece i masterizzatori li sa fare. Purtroppo queste manovre però di solito significano perdita di posti di lavoro per i dipendenti hp... come successe con l'accordo hp-compaq qualche tempo fa
    • Anonimo scrive:
      Re: Meno male!
      non sono d'accordo.vero che gli HP non sono il top del mercato, specie negli ultimi due anni, ma 1) non è il loro unico business 2)3-4 anni fa non erano male. da qui a dire che fanno pena, mi pare un po' troppo.Sul fatto che la LiteOn li faccia invece veramente bene, mi trovi proprio d'accordo
Chiudi i commenti