Brevetti, VIA all'attacco di Apple

L'azienda taiwanese denuncia Cupertino per i microprocessori A4 e A5. Chiesto il blocco delle vendite di iPad, iPhone, iPod Touch e Apple Tv
L'azienda taiwanese denuncia Cupertino per i microprocessori A4 e A5. Chiesto il blocco delle vendite di iPad, iPhone, iPod Touch e Apple Tv

Nuova accusa di violazione di proprietà intellettuale per Apple: stavolta a voler dare un morso alla Mela è l’ azienda taiwanese produttrice di schede madre e CPU, VIA .

Secondo la denuncia della taiwanese, Apple avrebbe violato tre suoi brevetti, il numero 6253312 e i numero 6253311 e 6754810 : tutti e tre si riferiscono a metodi per rendere più efficiente il caricamento di dati nei microprocessori e il loro trasferimento.

VIA ritiene le sue tecnologie indebitamente sfruttate da Apple nei microprocessori A4 e A5 impiegati in iPad, iPhone, iPod Touch e Apple Tv, e per questo chiede il blocco delle vendite dei prodotti con la Mela.

Tre le preoccupazioni principali per Apple: innanzitutto il fatto che la taiwanese abbia fatto ricorso alla Corte distrettuale del Delaware solitamente favorevole alle accuse di violazione di proprietà intellettuale; poi il fatto che S3 Graphic, azienda già uscita vincitrice da uno scontro brevettuale con Cupertino e per questo acquisita da HTC, era una sua società filiale; infine, il fatto che VIA non produce nulla che Apple possa contrattaccare con il suo portafoglio brevettuale.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti