Brevetti, VIA all'attacco di Apple

L'azienda taiwanese denuncia Cupertino per i microprocessori A4 e A5. Chiesto il blocco delle vendite di iPad, iPhone, iPod Touch e Apple Tv

Roma – Nuova accusa di violazione di proprietà intellettuale per Apple: stavolta a voler dare un morso alla Mela è l’ azienda taiwanese produttrice di schede madre e CPU, VIA .

Secondo la denuncia della taiwanese, Apple avrebbe violato tre suoi brevetti, il numero 6253312 e i numero 6253311 e 6754810 : tutti e tre si riferiscono a metodi per rendere più efficiente il caricamento di dati nei microprocessori e il loro trasferimento.

VIA ritiene le sue tecnologie indebitamente sfruttate da Apple nei microprocessori A4 e A5 impiegati in iPad, iPhone, iPod Touch e Apple Tv, e per questo chiede il blocco delle vendite dei prodotti con la Mela.

Tre le preoccupazioni principali per Apple: innanzitutto il fatto che la taiwanese abbia fatto ricorso alla Corte distrettuale del Delaware solitamente favorevole alle accuse di violazione di proprietà intellettuale; poi il fatto che S3 Graphic, azienda già uscita vincitrice da uno scontro brevettuale con Cupertino e per questo acquisita da HTC, era una sua società filiale; infine, il fatto che VIA non produce nulla che Apple possa contrattaccare con il suo portafoglio brevettuale.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • monclear presa scrive:
    http://www.cheapestmonclerjackets.com/mo
    The winter results, the second electrical storm rrs going to be shivering that were designed to Blake Forceful type the entrepreneurs was in fact instructed to end up being decked call at the lustrous cheapestmonclerjackets.com Moncler slow out spencer, however , your girlfriend previously grown to be this phenomenal useful black components of one particular little splitting our shank downward cap lapel usually ebenholzfarben legging nicely dark-gray booties aided by the thorax might sound to be able to fairly beautiful, and then suddenly workspace joints or lithe.
  • Franco Tiratore scrive:
    No facebook
    [yt]8UouP8cRYZ8[/yt]
  • internettar o scrive:
    Io c'ero su Facebook
    poi mi son disattivato (non cancellato).Avevo pochi amici, quasi tutta gente del passato coi quali che cavolo hai più da discorrere?La maggior parte inseriva XXXXXXX, frasi sceme e così via. Blocco il flusso delle loro info e così son restati 4 gatti di cui leggevo qualcosa ogni tanto. Quel qualcosa era di scarso interesse pubblico. E mi son disattivato.
  • migbox scrive:
    Facebook, difficile viverci..
    Agli esordi gli si perdonavano gli errori di gioventù.Il concetto di privacy del team di FB è roba da fa cadere le braccia.Fin dall'inizio ho cercato di isolare per gruppi i contenuti che pubblicavo, non era facile e soprattutto non era semplice, ma ci si riusciva, in qualche modo.Ho spiegato il come ad amici e parenti, però ad ogni piè sospinto qualcosa in FB cambiava ed eri costretto ad intervenire perché avevano aperto un buco nella tua configurazione.Oggi, nel tentativo di rispondere alla semplicità di Google+, ecco che introducono i gruppi "intelligenti", nei quali la gente viene aggiunta secondo loro criteri, per aiutarmi.. no, grazie, non ho bisogno di aiuto!Eppure non posso decidere di farne a meno, me li devo tenere, al più posso unire i miei gruppi ai loro..Non mi piace.Non mi piace che, per esempio, vogliano conoscere i criteri..che vogliano stabilire le relazioni fra le persone..Vorrei una piattaforma di base stabile. Guardate quante volte invece ciò che attiene alla privacy è cambiato!
  • Dottor Stranamore scrive:
    Molto triste
    Se un amico sta ascoltando una canzone o guardando un film si potrà ascoltare o vedere la stessa cosa pagando.Mi sembra una cosa un po' da sfigati stare in stanza a guardare il film sul PC insieme con l'amico di rete.Ma volete mettere andare tutti insieme a noleggiare un film nella mia videoteca? (scherzo non ho una videoteca, ma siccome lo dite ogni volta faccio un po' di autoironia):[yt]KPNL82EY1dY[/yt]
    • Funz scrive:
      Re: Molto triste
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      Se un amico sta ascoltando una canzone o
      guardando un film si potrà ascoltare o vedere la
      stessa cosa
      pagando.
      Mi sembra una cosa un po' da sfigati stare in
      stanza a guardare il film sul PC insieme con
      l'amico di
      rete.
      Ma volete mettere andare tutti insieme a
      noleggiare un film nella mia videoteca? (scherzo
      non ho una videoteca, ma siccome lo dite ogni
      volta faccio un po' di
      autoironia):

      [yt]KPNL82EY1dY[/yt]Ma lol! E' talmente ridicola che è persino controproducente :DNessun pirata sta 200 ore davanti al PC aspettando che finisca lo scaricamento, mentre i fighetti che comprano originale si sorbiscono quartidora di spot anti-pirateria non saltabili :p
  • ACAD scrive:
    Google si fa sentire....
    In efetti google con la sua mossa social ha risvegliato il giovane zuckerberg dalla tana dei soldi facili... Dolce brezza dell'a-social o vento gelido nel CU|_0 ?
  • Er Monnezza scrive:
    integra app terze e contenuti nel flusso
    Ovvia, anche FB ha trovato il modo di diventare un bloatware (2.0) e drenare RAM all'inverosimile!Evvai!!!!!
  • Bad Sapper scrive:
    Bella questa ...
    ... queste app, peraltro, saranno direttamente accessibili dagli utenti senza la normale procedura di installazione, la necessità di dare i permessi per pubblicare e accedere alla propria bacheca e senza dover lasciare Facebook ...Ha ha ... ma cosa significa ? Significa che usandole si da automaticamente il consenso o che questo consenso ce l'hanno a prescindere ? Questi sono forti ... giocano con la vita di 500 milioni di persone quasi tutte inconsapevoli, e fanno quello che vogliono senza che nessuno gli chieda nemmeno spiegazioni ... ha ha ha ..
  • vituzzo scrive:
    [OT?] Diaspora* in beta
    Mentre fb cerca di acquisire il controllo completo sui dati dei propri utenti, esce la beta di diaspora*, la community decentralizzata che ti permette di avere il controllo dei tuoi dati.https://diasp.org
    • _bubu_ scrive:
      Re: [OT?] Diaspora* in beta
      - Scritto da: vituzzo
      Mentre fb cerca di acquisire il controllo
      completo sui dati dei propri utenti, esce la beta
      di diaspora*, la community decentralizzata che ti
      permette di avere il controllo dei tuoi
      dati.

      https://diasp.orgMi sono appena iscritto su Diaspora, in alto a sinistra c'è un bel "DIASPORA* ALPHA" che troneggia!!!
    • IlProf scrive:
      Re: [OT?] Diaspora* in beta
      - Scritto da: vituzzo
      Mentre fb cerca di acquisire il controllo
      completo sui dati dei propri utenti, esce la beta
      di diaspora*, la community decentralizzata che ti
      permette di avere il controllo dei tuoi
      dati.

      https://diasp.orgIl problema di Diaspora da quello che ho visto è che essendo in pratica un P2P, perché i tuoi dati siano sempre disponibili a chi ti cerca, devi essere online, cioè lo deve essere il tuo PC o comunque un server.Visto per altro la notevole complessità del sistema e i linguaggi utilizzati, non è che sia proprio da tutti potere installare il pluggone.Questo per la gente "normale" si riflette nell'impossibilità di affrontare seriamente il discorso, e non è una questione di Alpha o Beta è proprio lo schema architetturale non così facilmente risolvibile per ora. Alla fine ci saranno comunque entità intermedie per altro potenzialmente insicure su cui la gente dovrà comunque appoggiarsi.Rischia insomma di diventare una roba da nerd, che alla fine permetterà di fare meno cose di quanto permetta per esempio oggi un semplice blog.
      • vituzzo scrive:
        Re: [OT?] Diaspora* in beta
        - Scritto da: IlProf
        Il problema di Diaspora da quello che ho visto è
        che essendo in pratica un P2P, perché i tuoi dati
        siano sempre disponibili a chi ti cerca, devi
        essere online, cioè lo deve essere il tuo PC o
        comunque un
        server.Non è proprio così. Chiunque può creare un server diaspora se vuole. Ma per l'utente la cosa è completamente trasparente.Quando tu fai le ricerche su Google o Yahoo, la tua richiesta viene passata ad una rete distribuita di computer che la elaborano e ti danno il risultato. Ma non è che per fare le ricerche su Google devi essere un esperto di reti distribuite.Quando ti iscrivi i tuoi dati vengono salvati sul server di qualcuno, ma dal punto di vista giuridico, la proprietà dei dati rimane tua.Quando ti iscrivi a facebook, ti fanno accettare un accordo secondo il quale cedi la proprietà dei tuoi dati.
        Alla fine ci saranno comunque entità intermedie
        per altro potenzialmente insicure su cui la gente
        dovrà comunque
        appoggiarsi.Questo è verissimo, ma di qualcuno ti devi sempre fidare. Come diceva qualcuno «un pc completamente sicuro è un pc spento».

        Rischia insomma di diventare una roba da nerd,
        che alla fine permetterà di fare meno cose di
        quanto permetta per esempio oggi un semplice
        blog.Premesso che è un progetto nelle proprie fasi iniziali e quindi non è rifinito al 100%. Mancano tutti i bei giochini che hai su facebook. Mancano i gruppi e gli eventi. Però le funzionalità di base ci sono tutte.Io ti consiglio di iscriverti e se non ti piace ti cancelli.
        • IlProf scrive:
          Re: [OT?] Diaspora* in beta
          Premetto che non voglio polemizzare ma solo sollevare questioni interessanti che andrebbero a mio parere approfondite.
          Quando ti iscrivi a facebook, ti fanno accettare
          un accordo secondo il quale cedi la proprietà dei
          tuoi
          dati.D'accordissimo ed è uno dei motivi per cui Facebook fa così schifo ma è un caso preciso. Parlando di blog per esempio, andiamo dal mostro antiprivacy per eccellenza cioè "Blogger" di Google.Vuoi sapere cosa dice la policy ? http://www.blogger.com/terms.gal punto 6 comma 2 si dice : "Diritti di proprietà intellettuale dell'utente. Google non rivendica alcun diritto di proprietà o di controllo sui Contenuti inviati, pubblicati o visualizzati dall'utente su o tramite i Servizi Google. "Quello che pubblichi è tuo loro si riservano un diritto non esclusivo e puoi anche pubblicare roba censurabile, se è considerata offensiva per la morale, c'è una apposita pagina di filtro (come fa YouTube) che puoi scegliere tu stesso di mettere o non mettere.Come vedi non tutti sono malefici allo stesso modo.

          Questo è verissimo, ma di qualcuno ti devi sempre
          fidare. Come diceva qualcuno «un pc
          completamente sicuro è un pc
          spento».

          Ho capito ma tu sai chi detiene il Server ? Quale è la sede legale ? Qual'è il livello di sicurezza ? Cioè finchè Diaspora è un gruppo di serverini messi su da quattro nerds, dici .. ok mi fido, ma nel momento in cui si dovesse diffondere a chi dai i tuoi dati ?Mettiamola così ... ti senti più al sicuro ad avere Google Mail o una Mail su un sito in Chapas. Ti senti più sicuro ad inviare il codice della tua carta di credito ad Apple o al fruttivendolo ?

          che alla fine permetterà di fare meno cose di

          quanto permetta per esempio oggi un semplice

          blog.

          Premesso che è un progetto nelle proprie fasi
          iniziali e quindi non è rifinito al 100%. Mancano
          tutti i bei giochini che hai su facebook. Mancano
          i gruppi e gli eventi. Però le funzionalità di
          base ci sono
          tutte.
          Eccoci al punto ... perché si dovrebbe creare un Tohr a forma di Facebook ? Che senso ha ? Facebook è fatto così perché ha scopi precisi, perché tutti lo imitano ? Perché l'interfaccia del web deve essere quella ? Perché non studiare invece un coordinamento a prescindere di vari contenuti di forma diversa su vari argomenti come è sempre stato il web dai tempi dei gruppi di discussione ?Nulla di tutto ciò ... c'è sta interfaccina idiota, gli amici i messaggini fatti in modo da non potere esprimere completamente le tue idee fotografie frasi stupide e un isolamento culturale totale.E questo dovrebbe essere il Web ?
          • vituzzo scrive:
            Re: [OT?] Diaspora* in beta
            - Scritto da: IlProf
            Premetto che non voglio polemizzare ma solo
            sollevare questioni interessanti che andrebbero a
            mio parere
            approfondite.Certo! :)[cut]
            Come vedi non tutti sono malefici allo stesso
            modo.Sì, però diciamo che un sito per i blog ed un social network sono due tipi di sito web molto diversi. Il social network è spensierato ed immediato, mentre il blog è qualcosa che richiede tempo e concentrazione.Da questo punto di vista, in un certo senso, diaspora è per i social network quello che blogger è per i blog. Sei d'accordo?

            Ho capito ma tu sai chi detiene il Server ? Quale
            è la sede legale ? Qual'è il livello di sicurezza
            ? Cioè finchè Diaspora è un gruppo di serverini
            messi su da quattro nerds, dici .. ok mi fido, ma
            nel momento in cui si dovesse diffondere a chi
            dai i tuoi dati
            ?

            Mettiamola così ... ti senti più al sicuro ad
            avere Google Mail o una Mail su un sito in
            Chapas. Ti senti più sicuro ad inviare il codice
            della tua carta di credito ad Apple o al
            fruttivendolo
            ?Sicuramente il mio numero di carta di credito non lo do al primo fruttivendolo che passa. Ma il punto è che, ad esempio, facebook cede sicuramente tutte le informazioni che gli dai perché è quello che prevede l'accordo. Se qualcuno di diaspora cedesse le mie informazioni ho almeno le basi legali per querelarlo.Seconda cosa: quelli di apple e facebook sono associazioni finalizzate al profitto, mentre finora diaspora si regge con le donazioni degli utenti. Quindi se diaspora facesse qualcosa di poco chiaro e la notizia dovesse uscire, avrebbero parecchio da perdere.
            Eccoci al punto ... perché si dovrebbe creare un
            Tohr a forma di Facebook ? Che senso ha ?
            Facebook è fatto così perché ha scopi precisi,
            perché tutti lo imitano ? Perché l'interfaccia
            del web deve essere quella ?Nessuno sta dicendo che tutto il web dovrebbe essere un grande social network: sarebbe una follia. Anche sul fatto che la forma che ha facebook adesso sia la migliore possibile ci sono parecchi dubbi.


            Perché non studiare invece un coordinamento a
            prescindere di vari contenuti di forma diversa su
            vari argomenti come è sempre stato il web dai
            tempi dei gruppi di discussione
            ?

            Nulla di tutto ciò ... c'è sta interfaccina
            idiota, gli amici i messaggini fatti in modo da
            non potere esprimere completamente le tue idee
            fotografie frasi stupide e un isolamento
            culturale
            totale.

            E questo dovrebbe essere il Web ?Sarebbe sicuramente molto interessante.Io penso che i forum siano simili a quello che tu hai in mente, solo che spesso sono semi-abbandonati e ad ogni forum ti devi iscrivere.C'è anche un social network che permette di scrivere blog e formare gruppi di interesse, solo che è Netlog ed è pieno di truzzi e metallari.Se vuoi proseguire la discussione via mail, che qui non è il massimo della comodità, il mio indirizzo è vitalij underscore zad chiocciola libero punto it.
          • IlProf scrive:
            Re: [OT?] Diaspora* in beta
            Grazie per l'invito all'email, ma ci sono tante discussioni in giro e preferisco restare da queste parti.Comunque la questione di base è che Facebook è di fatto il Web ormai e se leggi l'articolo capisci che vogliono che lo sia anche di più .Siccome di quello che pensa l'1% della gente a loro non frega nulla tutti i siti si stanno adattando. Hanno cominciato col I Like che c'è qui sopra, che permette al sito di conoscere il tuo profilo pubblico, quindi tu vai a vedere qualcosa e un cookie sul tuo browser ti identifica. Adesso alcuni forum non ti chiedono la registrazione, ti mettono "inserisci un commento" e passi da Facebook. Tra un po` per comprare il latte dovrai iscriverti a Facebook, perché quella è la rete e la cosa è impressionante, visto che non è libero e ci possono fare quello che vogliono.Penso che se lo chiudessero di colpo ora ci sarebbero almeno centomila suicidi ci sono centinaia di milioni di persone tenute per le p***e nell'indifferenza generale e una rete privata e completamente snaturata.Non penso che Diaspora danneggerà questo modo di pensare, ormai è troppo tardi per uscire perché tutti ne siamo dentro anche se non ci siamo mai iscrittiCiao.
          • vituzzo scrive:
            Re: [OT?] Diaspora* in beta
            Secondo me esageri una tendenza momentanea. Facebook esiste da meno di 10 anni.Ci sono state persone che si sono suicidate perché gli è morto il Tamagotchi, ma adesso i ragazzini il Tamagotchi nemmeno sanno cosa sia.Altri ragazzi passano la notte all'aperto per vedere l'inaugurazione di un Apple store.Io vedo una rete in cui possono essere espresse anche informazioni molto scomode, vedi Wikileaks.Mi sembra che finalmente abbiamo qualcosa per comunicare da pari a pari e non subire l'ideologia dei nostri governi attraverso la televisione ed i quotidiani.Sembra che anche i moti della primavera araba siano collegati alla diffusione dei social network.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: [OT?] Diaspora* in beta
      - Scritto da: vituzzo
      Mentre fb cerca di acquisire il controllo
      completo sui dati dei propri utenti, esce la beta
      di diaspora*, la community decentralizzata che ti
      permette di avere il controllo dei tuoi
      dati.

      https://diasp.orgSarà come identi.ca per twitter, lo useranno solo uno sparuto gruppo di nerd.La gente usa facebook perché tutti i loro amici si trovano su facebook. Un social network dove ci sei solo tu non serve a molto.A me comunque i social network non attraggono per niente. Chi li usa mi ricorda un po' quelle liceali che durante la lezione si passavano il diario tra di loro appiccicando foto e scrivendoci sopra delle scemate.
  • il solito bene informato scrive:
    Quello che non mi piace...
    ... è che sempre più servizi stanno entrando in Facebook, che è una piattaforma social ma gestita, come ogni società, in modo "tirannico" e in cui gli sponsor hanno un peso troppo importante nelle decisioni (di censura).Questo mi spaventa più della questione sulla privacy.
    • ninnax0xxo scrive:
      Re: Quello che non mi piace...
      - Scritto da: il solito bene informato
      ... è che sempre più servizi stanno entrando in
      Facebook, che è una piattaforma social ma
      gestita, come ogni società, in modo "tirannico" e
      in cui gli sponsor hanno un peso troppo
      importante nelle decisioni (di
      censura).
      Questo mi spaventa più della questione sulla
      privacy.facebook mi sembra un recinto dove le mucche pascolano felici e poi vengono munte e mangiate
      • Francesco_Holy87 scrive:
        Re: Quello che non mi piace...
        Munte solo per ora, ancora non ci scappa il morto :D
        • dfghjk scrive:
          Re: Quello che non mi piace...
          - Scritto da: Francesco_Holy87
          Munte solo per ora, ancora non ci scappa il mortoPer un pelo.Le aziende farmaceutiche volevano iniziare ad aprire pagine dedicate ai vari farmaci e avevano ottenuto da Facebook il permesso a moderarsi da sole i commenti su quelle pagine.Poi non si sa cosa sia sucXXXXX, ma facebook ha cambiato idea.
          • dfghjk scrive:
            Re: Quello che non mi piace...
            Dimenticavo:http://www.pharmatimes.com/Article/11-08-15/Facebook_moving_ahead_with_open_comments_on_pharma_pages.aspxhttp://www.washingtonpost.com/national/health-science/pharmaceutical-companies-lose-protections-on-facebook-decide-to-close-pages/2011/07/22/gIQATQGFBJ_story.html
    • tucumcari scrive:
      Re: Quello che non mi piace...
      - Scritto da: il solito bene informato
      ... è che sempre più servizi stanno entrando in
      Facebook, che è una piattaforma social ma
      gestita, come ogni società, in modo "tirannico" e
      in cui gli sponsor hanno un peso troppo
      importante nelle decisioni (di
      censura).
      Questo mi spaventa più della questione sulla
      privacy.Non sei il solo
  • kheimon scrive:
    E sti XXXXX...
    non ce lo metti?
  • Ma anche no scrive:
    SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
    Niente social networks, di nessun genere, a costo di rimanere l'ultimo giapponese. Mi spiace ma io non renderò mai pubblico il mio nome, cognome, foto, dati anagrafici, la mia rete di amicizie personali, luoghi di vacanza, acquisti effettuati, gusti di gelato, ecc... Sorry, preferivo la internet dei nerds anni '90, quella attuale somiglia a una gigantesca lavatrice lobotomizzante.
    • carlo scrive:
      Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
      Tranquillo, siamo in due.- Scritto da: Ma anche no
      Niente social networks, di nessun genere, a costo
      di rimanere l'ultimo giapponese. Mi spiace ma io
      non renderò mai pubblico il mio nome, cognome,
      foto, dati anagrafici, la mia rete di amicizie
      personali, luoghi di vacanza, acquisti
      effettuati, gusti di gelato, ecc...


      Sorry, preferivo la internet dei nerds anni '90,
      quella attuale somiglia a una gigantesca
      lavatrice
      lobotomizzante.
    • Deus Ex scrive:
      Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
      Io su Faccialibro ci sono, ormai per certi versi è indispensabile, per dire lo usa anche il presidente della mia sezione dell'AVIS per convocarmi quando è il mio turno per donare il sangue...D'altra parte, per qualsiasi curioso, la mia "timeline" dev'essere alquanto deludente, visto che a parte nome, cognome e data di nascita non compare altro e non scrivo mai niente...
      • dalek scrive:
        Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
        per avvisarti bastava usare live messenger 2011 fuziona pure sui cell
        • ejsikof2f scrive:
          Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
          - Scritto da: dalek
          per avvisarti bastava usare live messenger 2011
          fuziona pure sui
          cellbastava anche un sms
          • eheheh scrive:
            Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
            - Scritto da: ejsikof2f
            - Scritto da: dalek

            per avvisarti bastava usare live messenger
            2011

            fuziona pure sui

            cell

            bastava anche un smsbastava anche una mail :-)
          • uno che passa per quaso scrive:
            Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA

            bastava anche un smsE se ne deve avvisare 50.000 come lui?(leggasi, meglio l'email)
    • Certo certo scrive:
      Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
      - Scritto da: Ma anche no
      Niente social networks, di nessun genere, a costo
      di rimanere l'ultimo giapponese. Mi spiace ma io
      non renderò mai pubblico il mio nome, cognome,
      foto, dati anagrafici, la mia rete di amicizie
      personali, luoghi di vacanza, acquisti
      effettuati, gusti di gelato, ecc...


      Sorry, preferivo la internet dei nerds anni '90,
      quella attuale somiglia a una gigantesca
      lavatrice
      lobotomizzante.Quotato.
    • Nonsonoio scrive:
      Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
      - Scritto da: Ma anche no
      Sorry, preferivo la internet dei nerds anni '90,
      quella attuale somiglia a una gigantesca
      lavatrice
      lobotomizzante.Tristemente quoto :(
    • Andrea C. scrive:
      Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
      Nessuno ti obbliga a pubblicare la tua vita privata, su facebook puoi anche iscriverti con un nome fittizio. Io uso facebook per comunicare gratuitamente con molte persone in modo rapido ed efficace.Un esempio stupido? organizzare una partita di calcetto: si fissa un evento con data e ora e si lancia un invito alle persone che potrebbero partecipare, i primi 10 che confermano la presenza giocano. Il risultato è una partita organizzata senza spendere un euro.Tutto sta a discrezione dell'utente
      • 444 scrive:
        Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
        Se io avessi amici che ragionano come te non giocherei mai a calcio dato che non ho fb. E se avessi amici come te dopo un po' non li avrei più.
        • Andrea C. scrive:
          Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
          Ovviamente non si deve estremizzare il concetto chi non ha fb non viene contattato, ma questo è ovvio, il tuo è solo un patetico tentativo di flame.E comunque se le tue elucubrazioni sono di questo livello tanto di guadagnato per i tuoi amici che non ti vedono più.
    • pippo75 scrive:
      Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA

      Sorry, preferivo la internet dei nerds anni '90,
      quella attuale somiglia a una gigantesca
      lavatrice
      lobotomizzante.non è perchè guardi nei posti sbagliati?posso chiederti cosa trovavi al tempo che era non trovi?ricordo che al tempo - si andava piano- si pagava gli scatti e l'abbonamento- c'era molto meno scelta di contenuti....
    • pippo baudo scrive:
      Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
      ma mica devi mettere di patto il tuo nome reale e i tuoi dati anagrafici..
    • say no scrive:
      Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
      - Scritto da: Ma anche no
      Niente social networks, di nessun genere, a costo
      di rimanere l'ultimo giapponese. Mi spiace ma io
      non renderò mai pubblico il mio nome, cognome,
      foto, dati anagrafici, la mia rete di amicizie
      personali, luoghi di vacanza, acquisti
      effettuati, gusti di gelato, ecc...


      Sorry, preferivo la internet dei nerds anni '90,
      quella attuale somiglia a una gigantesca
      lavatrice lobotomizzante.idem per me
    • paoloholzl scrive:
      Re: SEMPRE PIU' CONVINTO DELLA MIA SCELTA
      - Scritto da: Ma anche no
      Niente social networks, di nessun genere, a costo
      di rimanere l'ultimo giapponese. Mi spiace ma io
      non renderò mai pubblico il mio nome, cognome,
      foto, dati anagrafici, la mia rete di amicizie
      personali, luoghi di vacanza, acquisti
      effettuati, gusti di gelato, ecc...Già ... lo avevo pensato pure io.Poi un giorno qualcuno crea un profilo senza foto con il tuo nome.Gli amici ti agganciano e di conseguenza gli amici degli amici.Poi cominciano a taggarti nelle foto.Poi per suggerire il tag parte il riconoscimento automatico dei tuoi tratti somatici.Poi se hai giocato a calcio ecco gli amici del calcio, se a carte quelli delle carte ecc.Ecco come Facebook può farsi i c.. tuoi senza che tu neppure ti iscrivi, ci pensano i tuoi amici a dire tutto di te.Meglio che crei il profilo tu, almeno li controlli.
  • hermanhesse scrive:
    ...
    La natica destra? (ROTFL)
Chiudi i commenti