Brevetto sui mouse ottici, disputa chiusa

Agilent e CompUSA annunciano di aver trovato un accordo per l'impiego delle tecnologie dei mouse e dei sensori ottici brevettate da Agilent. L'ennesima disputa sui brevetti hi-tech

Palo Alto (USA) – Si è conclusa una querelle vivacissima nata sulla realizzazione e diffusione dei mouse ottici, i mouse di nuova generazione dotati di speciali sensori che si vanno imponendo presso ampie porzioni dell’utenza informatica.

A contrapporsi sono stati a lungo le americane Agilent, che detiene una serie di brevetti sui sensori , e CompUSA. Quest’ultima ha accettato di sospendere la vendita di tutti i propri dispositivi che siano privi della specifica licenza che Agilent offre per l’utilizzo della sua tecnologia.

Secondo Agilent , negli ultimi 15 anni l’azienda ha investito moltissimo nella ricerca e sviluppo di queste tecnologie e prodotti. Ed è su questo che ha costruito un imponente portfolio di più di 100 brevetti di imaging e di navigazione, tutti incentrati sulla “tecnologia a sensibilità ottica”, alla base della realizzazione dei mouse più evoluti.

Un mouse ottico Dal 1999 ad oggi Agilent afferma di aver distribuito sul mercato 100 milioni di sensori

“Agilent – ha dichiarato Jason Hartlove, Presidente e General Manager della Sensor Solutions Division di Agilent – rispetta i diritti di proprietà intellettuale delle altre società e si aspetta di conseguenza che venga fatto altrettanto nei propri confronti”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Come l'amianto nelle fabbriche
    E' stato usato fino al 1992, anche se i primi rapporti sulla sua pericolosità risalgono a mezzo secolo fa.Ora Berl vuole bloccare tutte le pensioni di invalidità da amianto..... :(NO COMMENT
  • Anonimo scrive:
    E mentre MS fa da specc per le allodole
    La gente si fida di questi tizi qui.Si sa che IBM non ha mai rispettato leggi, individui e procedure. Perché dovrebbe iniziare a farlo oggi?Avete venduto l'anima al diavolo, ma continuate pure ad attaccare la MS o l'Apple, che almeno hanno la faccia tosta (io direi trasparenza) di far sapere dove stanno mirando.Sarà bello quando nel 2014 sentiremo parlare di come IBM sia colpevole per aver ucciso linux, a cose compiute, ormai, da anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: E mentre MS fa da specc per le allodole
      - Scritto da: Anonimo
      La gente si fida di questi tizi qui.
      Si sa che IBM non ha mai rispettato leggi,
      individui e procedure. Perché dovrebbe
      iniziare a farlo oggi?

      Avete venduto l'anima al diavolo, ma
      continuate pure ad attaccare la MS o
      l'Apple, che almeno hanno la faccia tosta
      (io direi trasparenza) di far sapere dove
      stanno mirando.

      Sarà bello quando nel 2014 sentiremo parlare
      di come IBM sia colpevole per aver ucciso
      linux, a cose compiute, ormai, da anni.Sai, è molto facile entrare nelle grazie degli utenti linux, con la fame che hanno di consensi basta dire W Linux e ti saranno grati in eterno, chiunque tu sia.
      • Anonimo scrive:
        Re: E mentre MS fa da specc per le allodole
        Bel tipico esempio che non capisci nulla.
        • Anonimo scrive:
          Re: E mentre MS fa da specc per le allodole
          Eppure è vero, basta leggere i vari forum qui su punto-informatico.Alex
          • Anonimo scrive:
            Re: E mentre MS fa da specc per le allodole
            I forum sono la gente comune.. E se tutti si buttano non lo faccio di certo anch'io.. Riguardo linux o non linux, non voglio far nascere l'ennesima guerra, ma allo stato attuale c'è un punto fermo in tutto il processo che sarà fatto.. Sco non ha ancora dimostrato nulla, e quel poco che ha tirato fuori l'ha solo ridicolizzata..
    • Anonimo scrive:
      Re: E mentre MS fa da specc per le allod
      - Scritto da: Anonimo
      La gente si fida di questi tizi qui.
      Si sa che IBM non ha mai rispettato leggi,
      individui e procedure. Perché dovrebbe
      iniziare a farlo oggi?Parla con cognizione di CAUSA !!!Io lavoro da 12 anni in IBM in Milano e devo dire che se ci fosse solo il 10% di aziende italiane che rispettano i propri lavoratori come li rispetta la IBM Italia , non parleresti così.Ma d'altronde è piuttosto facile parlare di realtà nelle quali non si la benchè minima esperienza.
Chiudi i commenti