C'è ENUM dietro il nuovo registro VoIP

Non è possibile sapere oggi quanti operatori decideranno di adottarne struttura e possibilità ma il nuovo giochino si propone di avvicinare i servizi oggi attivi e migliorare la qualità del VoIP

Roma – Sta vedendo la luce senza troppa enfasi un registro che potrebbe rivelarsi decisivo nell’affermazione del VoIP, un insieme di informazioni di routing e numeri VoIP condiviso da società del settore e utilizzabili dagli aderenti al registro, capace di “avvicinare” le diverse reti VoIP e consentire una interoperabilità a largo spettro.

Questo è il progetto alla base di SPIDER (Service Provider ID E.164 Record Registry), creatura di una società non profit che intende fornire nuovi mezzi di “collegamento” tra provider di servizi VoIP e lo standard E.164 per i numeri telefonici internazionali approvato da ITU , International Telecommunications Union . E.164 può portare ai DNS utilizzando ENUM , un insieme di protocolli di comunicazione pensato per dar vita ad una struttura di comunicazione interoperabile capace di includere il VoIP e numerose altre applicazioni, sul quale si sta lavorando da tempo anche in Italia .

“SPIDER – si legge in una nota diramata dalla SPIDER Registry Inc. – darà ai fornitori di servizi di comunicazione e alle comunità VoIP un insieme base di strumenti database condivisi necessari per facilitare la condivisione, gestione e distribuzione di informazioni di indirizzamento tra partner fidati”. Chi aderirà a SPIDER, dunque, metterà in mezzo le proprie informazioni di routing e i numeri che gestisce attraverso i protocolli VoIP, ottenendo in cambio l’accesso alle informazioni fornite dagli altri partner. Risultato, secondo SPIDER Registry, è un colossale ed interoperabile ambiente di comunicazione integrata su IP .

I servizi di SPIDER non saranno gratuiti per i provider VoIP. Verranno gestiti da “registrar” accreditati che gestiranno gli account dei singoli clienti e che dovranno occuparsi della fatturazione e della gestione di ogni account. “Gli utenti di SPIDER – specifica la società – possono creare account, fornire numeri di riferimento in quell’account e specificare record di indirizzi di interconnessione e informazioni di routing da mettere a disposizione dei propri partner affinché lo inseriscano nei propri server ENUM/SIP per il routing delle chiamate”. Quello che fa SPIDER è dunque fornire un servizio di distribuzione di questi dati in tempo reale che garantisce la comunicazione tra utenti e fornitori diversi senza soluzione di continuità, dando peraltro la possibilità di un routing diretto end-to-end e quindi, con ogni probabilità, di maggiore qualità per le chiamate VoIP.

Il primo fornitore ad aderire al registro è l’americano Arbinet che ha accreditato presso SPIDER il suo registrar, PeeringSolutions, che già può contare su diversi operatori come clienti e che si propone di gestire e consentire la condivisione delle informazioni di routing in modo che i propri clienti “possano stabilire essenziali rapporti diretti di peering e scambiarsi traffico VoIP con un numero molto maggiore di service provider, senza i problemi di qualità, complessità e sicurezza” derivanti dal dover creare relazioni diverse e specifiche con ciascun fornitore.”

Difficile oggi prevedere il futuro successo di SPIDER e se, ed in che modo, operatori italiani decideranno di aderirvi. Per il momento nel nostro paese tutti i protagonisti del settore si stanno muovendo attorno ad ENUM sebbene ancora alcuni passi decisivi, anche sul piano regolamentare, debbano essere compiuti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gatto Selvaggio scrive:
    Mi ricordano Neve e Glitz
    i pupazzetti promozionali delle olimpiadi Torino 2006.
  • Anonimo scrive:
    Successo aberrante
    il successo di questa pratica "delatoria" è aberrante come il regime che l'ha adottata.
  • Cavallo GolOso scrive:
    Sotto i rami del castagno
    Sotto i larghi rami del castagno.T'ho venduto e mi hai venduto:Là giaccion loro, qui giacciamo noi.Sotto i larghi rami del castagno.
  • Anonimo scrive:
    STALIN fece la stessa cosa!
    Informatevi sulle purghe staliniane..
  • Anonimo scrive:
    Anche in Italia
    Andrebbe fatta una cosa simile, per vincere il muro di omerta' che protegge tanti malavitosi che operano impunemente alla luce del sole...
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche in Italia
      Straquoto alla grande ! @^
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche in Italia
        - Scritto da:
        Straquoto alla grande ! @^qui tutti sanno tutto.in cina le autorita non sanno e quindi si devono ingeniare per avere le informazioniqui invece si hanno 2 problemi genova g8 (che non si dimentica)e poi che le autorita sanno tutto vista anche la mole di spiati in italiail punto e' come intervenire in un paese dove l'inciucio e' di casa, dove il vicino sa i cavoli tuoi dove il governo nascondeche succede se tutte le intercettazioni vengono pubbliche (guarda il calcio, dove "l'italia e' una repubblica fondata sul gioco del calcio")e anche se tarocco ha sempre i suoi cittadini a guardare la partita, nessuno si pone piu di tanto il problema.E' da piu di un anno che fanno intercettazioni.in italia i due poliziotti che fanno conoscere la polizia che effetto avrebbero se non ridicolizzare le FDO ? per i bambini nelle scuole, ma se il figlio cerca G8 sul p2p avra' delle brutte amare sorprese.....la storia serve per non dimenticare, specialmente quella recente
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche in Italia
      - Scritto da:
      Andrebbe fatta una cosa simile, per vincere il
      muro di omerta' che protegge tanti malavitosi che
      operano impunemente alla luce del
      sole...ti riferisci (anche) a TUTTI i nostri politici?
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche in Italia
      - Scritto da:
      Andrebbe fatta una cosa simile per vincere il
      muro di omerta' che protegge tanti malavitosi che
      operano impunemente alla luce del
      sole...Ma scusa, i malavitosi scrivono blog e intervengono nei forum?Perche' e' questo che i navigatori cinesi segnalano via web, contenuti di siti web.
    • Anonimo scrive:
      l'altra faccia della delazione
      - Scritto da:
      Andrebbe fatta una cosa simile, per vincere il
      muro di omerta' che protegge tanti malavitosi che
      operano impunemente alla luce del
      sole...questo è un ottimo esempio.ma basandosi sullo stesso meccanismo si potrebbero perpetrare danni immensi.La delazione potrebbe danneggiare persone che sono anche solo "antipatiche" e render loro la vita impossibile dato che in Italia spesso basta un'accusa per metterti in condizione di dover dimostrare la tua innocenza , invece di portare prima le prove dell'accusa.la delazione è stata lo strumento che in Istria ha fatto finire nelle foibe tanta gente ... erano antipatici, avevano il pollaio che confinava col tuo giardino? "SONO DEI FASCISTI" e finivi in foiba nottetempo.Finire in foiba significa che ti spaccavano gli arti e ti buttavano in un crepaccio tra altra gente moribonda e cadaveri. Tanto per capirci.E naturalmente sarà successa la stessa cosa nella penisola in mille altri casi. Credo che oggi sarebbe facile farlo con la pedofilia, ad esempio. Basta accusare uno e via.La delazione può finire molto male, e fare del male a persone normali, invece che inchiodare i criminali grossi.C'è da pensarci, intendo, molto bene, e non che non sia giusto denunciare i crimini veri e importanti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche in Italia

      Andrebbe fatta una cosa simile, per vincere il
      muro di omerta' che protegge tanti malavitosi che
      operano impunemente alla luce del
      sole...Andrebbe fatta...Io preferisco il fare: se al negozio/ristorante si "dimenticano" di farmi lo scontrino telefono al 117 (GdF)
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche in Italia
        - Scritto da:


        Andrebbe fatta una cosa simile, per vincere il

        muro di omerta' che protegge tanti malavitosi
        che

        operano impunemente alla luce del

        sole...

        Andrebbe fatta...
        Io preferisco il fare: se al negozio/ristorante
        si "dimenticano" di farmi lo scontrino telefono
        al 117
        (GdF)Che ti ridono in faccia, visto che con gli studi di settore gli scontrini non sono più obbligatori.
Chiudi i commenti