C'è Windows Mobile nel futuro di Motorola

Il colosso dei telefonini ha avviato un rapporto di collaborazione con Microsoft che la porterà a sviluppare dispositivi mobili di nuova generazione basati sulla piattaforma embedded del big di Redmond
Il colosso dei telefonini ha avviato un rapporto di collaborazione con Microsoft che la porterà a sviluppare dispositivi mobili di nuova generazione basati sulla piattaforma embedded del big di Redmond


Milano – Motorola e Microsoft hanno annunciato un’alleanza strategica che le porterà a collaborare nello sviluppo di nuove soluzioni mobili basate sulla piattaforma Windows Mobile, nome che il big di Redmond ha di recente dato alla propria famiglia di prodotti indirizzati ai Pocket PC e agli Smartphone.

Microsoft sostiene che l’alleanza avrà come risultato quello di “unire la potenza del PC” con la praticità “sempre a portata di mano” del cellulare.

Le due aziende collaboreranno per la realizzazione di una serie di smartphone e PDA dotati di ampio supporto ai vari standard di connettività wireless oggi sul mercato e di funzionalità multimediali avanzate, con un occhio di riguardo ai giochi.

Nell’ambito di questa alleanza è inoltre prevista la compartecipazione alle attività di marketing e ai programmi per sviluppatori wireless.

Motorola ha spiegato che l’adozione della piattaforma Windows Mobile consentirà ai propri modelli di smartphone e PDA di gestire le informazioni personali e di sincronizzare la posta elettronica, il calendario e i contatti con Outlook tramite una connessione a un PC o mediante la sincronizzazione diretta over-the-air con Exchange Server.

Per la navigazione in Internet sarà disponibile Pocket Internet Explorer, inoltre sarà possibile scaricare e ascoltare musica in formato digitale e visualizzare filmati utilizzando Windows Media Player. Gli utenti potranno anche installare applicazioni e software sul telefono tramite un collegamento wireless o da un PC mediante una connessione USB.

La partnership di Motorola con Microsoft non è esclusiva. Il colosso, che di recente è uscito da Symbian , sembra poco propenso a legarsi ad una sola piattaforma, preferendo invece proporre ai suoi clienti soluzioni fra loro alternative: esempio ne sono il rilascio, lo scorso mese, del suo primo smartphone Linux e l’intenzione dichiarata di voler continuare ad offrire prodotti basati su SymbianOS.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 09 2003
Link copiato negli appunti