Caricabatteria USB-C: Apple obietta, futuro wireless?

Caricabatteria USB-C: Apple obietta, futuro wireless?

Apple è contraria all'obbligo di utilizzare una porta USB Type-C, quindi potrebbe scegliere esclusivamente la tecnologia di ricarica wireless.
Apple è contraria all'obbligo di utilizzare una porta USB Type-C, quindi potrebbe scegliere esclusivamente la tecnologia di ricarica wireless.

La Commissione europea ha presentato oggi una proposta normativa per l'adozione di un caricabatteria standard. Se approvata da Parlamento europeo e Consiglio, tutti gli smartphone e altri dispositivi portatili dovranno avere una porta USB Type-C. Apple ha immediatamente espresso la sua contrarietà, ma questo obbligo potrebbe essere sfruttato per offrire solo la ricarica wireless.

Apple trova la scappatoia?

Circa 10 anni fa erano in commercio oltre 30 caricabatteria differenti. Oggi sono solo tre, ovvero quelli con cavo micro USB, USB Type-C e Lightning. Questo risultato è stato ottenuto mediante un “approccio volontario”, ma la Commissione ritiene che si possa fare di più per ridurre la spazzatura elettronica. Per questo motivo è arrivato il momento di imporre un obbligo. Apple ha già scelto lo standard USB Type-C per Mac e iPad, mentre gli iPhone usano ancora il connettore Lightning.

Come era prevedibile, l'azienda di Cupertino non approva la decisione della Commissione europea. Questa è la dichiarazione ufficiale:

Apple è sinonimo di innovazione e si preoccupa profondamente dell'esperienza del cliente. Alcuni dei pensieri più innovativi di Apple vanno verso la realizzazione di prodotti con materiali riciclati e rinnovabili. Condividiamo l'impegno della Commissione europea per la protezione dell'ambiente e siamo già “carbon neutral” per tutte le nostre emissioni aziendali ed entro il 2030 ogni singolo dispositivo Apple e il suo utilizzo saranno “carbon neutral”.

Creiamo prodotti che migliorano la vita delle persone, rendendo le attività quotidiane più semplici ed efficienti, incluso il modo in cui si carica e si trasferiscono i dati sul dispositivo. Rimaniamo preoccupati che una regolamentazione severa che imponga un solo tipo di connettore soffochi l'innovazione anziché incoraggiarla, il che a sua volta danneggerà i consumatori in Europa e nel mondo.

Ci impegneremo con le parti interessate per aiutare a trovare una soluzione che protegga gli interessi dei consumatori, nonché la capacità del settore di innovare e portare nuove entusiasmanti tecnologie agli utenti.

Per evitare di rispettare l'eventuale obbligo del caricabatteria USB Type-C, Apple potrebbe eliminare completamente la ricarica via cavo. La proposta riguarda anche l'uso di uno standard comune per la ricarica rapida, ma non la ricarica wireless. I recenti iPhone 13 supportano lo standard Qi fino a 7,5 Watt e la tecnologia proprietaria MagSafe fino a 15 Watt. Apple potrebbe in teoria privilegiare MagSafe perché offre prestazioni superiori. A quel punto è prevedibile un altro intervento della Commissione europea.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 09 2021
Link copiato negli appunti