Caso editoria, le prime reazioni

Punto Informatico intervista il magistrato Nicola D'Angelo, commissario dell'Autorità TLC cui fa capo il ROC, in merito alla riforma in arrivo. La rete - spiega D'Angelo - deve rimanere pluralista e aperta a tutti

Roma – Da questa notte, da quando Punto Informatico ha reso pubblico il testo di riforma dell’editoria come è uscito dal Consiglio dei ministri, un disegno di legge che suscita scandalo in rete, l’argomento ha iniziato ad uscire da Internet. Dopo Repubblica.it e altri giornali, e moltissimi blogger, la questione ha raggiunto le istituzioni. Poiché il ROC, al centro della parte della riforma che più interessa, fa capo all’ Autorità TLC , Punto Informatico ha scambiato informalmente due parole con Nicola D’Angelo , magistrato, commissario dell’Authority ed esperto di cose della rete.

“Questa esigenza di garanzia, di affermare una responsabilità per i reati a mezzo stampa – spiega D’Angelo a PI – non può tradursi nell’imporre misure burocratiche per aprire un blog. Il valore universalmente riconosciuto della rete è stato sempre quello di essere uno strumento aperto a tutti, pluralista. Anzi, la rete ha costituito l’elemento di più forte di pluralismo nell’informazione globale e in Italia”. Su tutto questo, spiega il commissario, “imporre regole che limitino la creatività e la dinamicità di un sistema di informazione alternativo e diverso è una cosa che va assolutamente evitata. Cosa si vuole fare? Costringere i blogger italiani ad andare all’estero? Il sistema deve rimanere aperto quanto più possibile”.

Sebbene D’Angelo esprima opinioni personali, in nessun modo vincolanti rispetto all’Autorità, ci tiene a spiegare che anche assegnare al ROC il ruolo di spartiacque, a decidere chi debba registrarsi e chi no “è un po’ improprio”. “Ritengo – sottolinea – che non sia corretto che la regolamentazione del ROC stabilisca un discrimine tra ciò che va registrato e ciò che non va registrato, in quel caso si richierebbe davvero una forte discrezionalità”.

Il problema della garanzia, della diffamazione e così via, sottolinea D’Angelo, si risolve con le leggi che già esistono, è questione che attiene alle più normali attività di vigilanza.

Non sarà che qualcuno nel Palazzo teme ancora qualche diffamazione anonima? “Se il problema è l’anonimato – risponde D’Angelo – certo chi vuole mantenerlo non si iscriverà al ROC, ma il blog lo aprirà lo stesso”.

La sostanza, dunque, è che “fermo restando il rispetto della legge, il sistema della rete deve essere mantenuto il più aperto possibile. Non solo: è un sistema globale, interconnesso, se imponiamo regole nostre, limitanti, che senso potrebbero avere in questo contesto?”.

Il vero punto secondo D’Angelo è un altro, sono “le garanzie di accesso, la neutralità tecnologica, l’accesso alla rete a condizioni vantaggiose, l’estensione della copertura della rete, evitare che ci possa essere una serie A e una serie B tra i fornitori di contenuti e tra gli utenti”. Come a dire, cioè, aggiungiamo noi, che se il Governo voleva darsi delle priorità, queste non erano certo l’iscrizione al ROC di qualsiasi sito italiano.

PDA

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • buu majin scrive:
    fallimento
    i robot devono sparire dalla faccia della terra la tecnologia deve sparire dalla faccia dell'universo.spero che venga un terremoto a loro così le aziende tecnologiche falliranno in tutto il mondo cio che vi meritate.
  • Incredibile scrive:
    Non c'è la firma alla fine dell'articolo
    L'articolo non risulta firmato dall'autore che l'ha scritto. Solitamente l'articolo riporta, alla fine, il nome di chi l'ha scritto. Sto viaggio manca il nome dell'autore! Evidentemente si è reso conto di aver fallato... o è un problema del mio browser che non lo visualizza?!???
    • krane scrive:
      Re: Non c'è la firma alla fine dell'articolo
      - Scritto da: Incredibile
      L'articolo non risulta firmato dall'autore che
      l'ha scritto. Solitamente l'articolo riporta,
      alla fine, il nome di chi l'ha scritto. Sto
      viaggio manca il nome dell'autore! Evidentemente
      si è reso conto di aver fallato... o è un
      problema del mio browser che non lo
      visualizza?!???L'articolo e' del 2007, magari la firma e' sbiadita a forza di lavare la pagina.
  • cazzo spari scrive:
    SI DICE FRAGGARE
    Il titolo giusto era "robot fragga 9 umani"
    • anonimo01 scrive:
      Re: SI DICE FRAGGARE
      - Scritto da: cazzo spari
      Il titolo giusto era "robot fragga 9 umani"lol verissimo!fraggare oppure ownare o killare :)
      • Beccamorto scrive:
        Re: SI DICE FRAGGARE
        - Scritto da: anonimo01
        - Scritto da: cazzo spari

        Il titolo giusto era "robot fragga 9 umani"

        lol verissimo!

        fraggare oppure ownare o killare :)80t pwns 9 hoom@nz!
  • Pacifico Molto scrive:
    Ah ah ah!
    Scusate, ma a me la notizia fa molto ridere.Forse il cannone ha ucciso i militari perchè era diventato un'arma troppo intelligente! E ha capito dove doveva mirare... p)
  • Giovanni scrive:
    Il fascino del titolo sensazionalistico
    Troppo difficile resistere al fascino indiscreto del titolo sensazionalistico eh? Qui ne parlano un po' meglio http://blog.wired.com/defense/2007/10/tt-tt.htmlG
  • Marco Rossetti scrive:
    Complimenti!
    Ottimo, chissà deove arriveremo!;) marcohttp://bianconiglio06.blogspot.com
  • fex scrive:
    blablabla
    notizia tendenziosa...e' un semplice incidente
    • Jonotespere scrive:
      Re: blablabla
      Quoto.Andate a vedere qui: http://technology.newscientist.com/article.ns?id=dn12812&feedId=online-news_rss20E' stato un terribile incidente, che ha scatenato una fuga di notizie altrettanto terribile.Per chi non masticasse l'inglese, dice che il mitragliatore si è inceppato durante l'esercitazione e mentre una soldatessa lo stava disinceppando è partito un altro colpo che ha fatto esplodere le casse di munizioni adiacenti. L'esplosione ha poi fatto saltare il mitragliatore dalla torretta dove era, e questo ha ricominciato a sparare, questa volta andando in circolo (dato che non era più attaccato da nessuna parte)...Oltretutto, non vorrei aver capito male, ma mitragliatori del genere ricevono il comando di sparare da un uomo, non è tutto automatizzato, non siamo in Terminator 4, quindi l'errore del software assassino è una cazzata.
      • Jonny Stecchino scrive:
        Re: blablabla

        non siamo in Terminator 4, quindi l'errore del
        software assassino è una
        cazzata.Eh, ma vuoi mettere?Le notizie vere non esistono più
      • Sad0felix scrive:
        Re: blablabla
        Quoto.Per chi non ha presente l'arma in questione, veda qui.http://www.eme421.com/gdf35mm.htmlE' una bifora da 35mm da più di 7 tonnellate, affusto compreso.Specificatamente l'articolo dice che l'inceppamento è consistito nell'inserimento non completato del colpo in una delle 2 canne.Colpo che pare comunque sia scoppiato mentre la soldatessa cercava di smuoverlo ancora mezzo fuori dalla culatta, causando l'innesco di altre munizioni nel serbatoio.Le bifore di grandi dimensioni come questa sparano alternativamente sia per raddoppiare la cadenza di fuoco (a parità di colpi per canna le canne si surriscaldano più lentamente) sia per sfruttare l'energia di sparo della canna sparante per caricare l'altra.Quindi ha ricominciato a sparare (il comando di sparo era ancora presente, evidentemente).La rotazione è imputata dagli intervistati all'energia dell'esplosione delle munizioni nel serbatoio della prima canna.Per me rimane da capire per quale motivo una bifora antiaerea sparasse ad alzo 0 (a meno che il software non la porti automaticamente ad alzo 0 per esporre le culatte ai serventi in caso di inceppamento).Le stesse bifore se montate su affusti semoventi (leggi al posto della torretta di un carro) sono state usate anche contro obiettivi a terra, ma è un utilizzo non standard, quindi non credo facesse parte dell'esercitazione.Nessuno lo riporta ma immagino che le canne si siano rialzate quasi immediatamente ad angolo "antiaereo", giacché se questa bifora ci mette una quindicina di secondi a finire i serbatoi (550 colpi/minuto per canna, 140 colpi in serbatoio per canna), se avesse ruotato su se stessa sparando per 15 secondi avrebbe dovuto fare ben più morti e feriti. Un colpo di .50 (12,7mm, calibro standard NATO) può perforare un blocco motore, immaginate cosa può fare un 35mm ...Che poi questo tipo di arma sia praticamente inutile contro aerei moderni se puntato manualmente e che quindi sia puntualmente accompagnato a qualche decina di metri da una camionetta con postazione radar e computer di controllo del tiro, questo è fuori di dubbio.Chi è che può puntare senza un computer un cannone di 7 tonnellate contro un bersaglio che si muove a 400Nm a 3 miglia dietro una nuvola?!?!?Il solito giornalista ignorante e indegno di questo nome ha fatto il resto.
        • thor486 scrive:
          Re: blablabla
          ma lavori alla nasa? :) Cmq la notizia è palesemente gonfiata. Il cannone si è inceppato e a causa di un'intervento umano errato ha causato questa tragedia. Inutili gli allarmismi sulle macchine che si ribellano agli uomini...per fare notizia cosa non si fa... ;)
  • Anonimo01 unlogged scrive:
    preparatevi
    preparatevi al peggio,umidi sacchetti biologici di organi(cylon)
  • Glasgow scrive:
    Robokoz 1
    la cosa che vorrei sapere è CHI PRODUCE quel robot
  • Hiei3600 scrive:
    Robot O Uomo?
    Mi pare che in questo articolo,almeno nel titolo,ci sia un aspetto leggermente forviante riguardante il"Colpevole",della faccenda.Qua si dice"Robot Uccide 9 Umani",io invece leggo:"Cannone Uccide 9 Umani",ma si potrebbe meglio leggere:"Incidente,Muoiono 9 Umani"Perché?,secondo voi quando indagheranno sulla faccenda,incrimineranno il cannone o l'eventuale responsabile di un suo malfunzionamento?,non ci dobbiamo nascondere dietro ai termini"Robot","Macchina","Arma",per questo genere di cose esiste già,si chiama"Incidente".Se in un cantiere,un braccio meccanico schiaccia ad uno perché magari c'era un componente fragile che si è rotto,non si parla di"Braccio meccanico uccide 1 persona",si dice"Incidente sul luogo di lavoro:Morta 1 persona",invece in ambiti come questo si parla di"Robot","Armi",ma sono termini che non dovrebbero essere usati,non almeno nel titolo(Va be che il titolo deve attrarre il lettore,però...).Diciamolo chiaro e tondo,qui non parliamo di catastrofi naturali,qui parliamo di cose create dall'uomo,quindi dietro ad incidenti come questo la colpa è per forza di qualcuno(Umano).Ho visto tempo fa,nel telefilm CSI Miami,un aereo era crollato,il pilota era morto,una che stava facendo i primi accertamenti ha detto al Orathio(Il personaggio principale di CSI Miami ndr):"Pensi ad un incidente?",e lui disse"No,penso ad un omicidio"Con questo cosa voglio dire?,dico semplicemente che più di fare commenti riguardanti le macchine o roba da Sci-fi catastrofistica(Le macchine che si ribellano,ecc.),bisognerebbe parlare dell'ennesimo caso di superficialità umana.
    • Nello Gala scrive:
      Re: Robot O Uomo?
      Quoto in pieno!Anche perché se era un cannone della contraerea,e quindi rivolto verso l'alto, perché ha sparato in basso?Errore umano, non robot difettoso....Le solite "veline" senza senso...- Scritto da: Hiei3600
      Mi pare che in questo articolo,almeno nel
      titolo,ci sia un aspetto leggermente forviante
      riguardante il"Colpevole",della
      faccenda.
      Qua si dice"Robot Uccide 9 Umani",io invece leggo:
      "Cannone Uccide 9 Umani",ma si potrebbe meglio
      leggere:"Incidente,Muoiono 9
      Umani"

      Perché?,secondo voi quando indagheranno sulla
      faccenda,incrimineranno il cannone o l'eventuale
      responsabile di un suo malfunzionamento?,non ci
      dobbiamo nascondere dietro ai
      termini"Robot","Macchina","Arma",per questo
      genere di cose esiste già,si
      chiama"Incidente".
      Se in un cantiere,un braccio meccanico schiaccia
      ad uno perché magari c'era un componente fragile
      che si è rotto,non si parla di"Braccio meccanico
      uccide 1 persona",si dice"Incidente sul luogo di
      lavoro:Morta 1 persona",invece in ambiti come
      questo si parla di"Robot","Armi",ma sono termini
      che non dovrebbero essere usati,non almeno nel
      titolo(Va be che il titolo deve attrarre il
      lettore,però...).

      Diciamolo chiaro e tondo,qui non parliamo di
      catastrofi naturali,qui parliamo di cose create
      dall'uomo,quindi dietro ad incidenti come questo
      la colpa è per forza di
      qualcuno(Umano).

      Ho visto tempo fa,nel telefilm CSI Miami,un aereo
      era crollato,il pilota era morto,una che stava
      facendo i primi accertamenti ha detto al
      Orathio(Il personaggio principale di CSI Miami
      ndr):"Pensi ad un incidente?",e lui
      disse"No,penso ad un
      omicidio"

      Con questo cosa voglio dire?,dico semplicemente
      che più di fare commenti riguardanti le macchine
      o roba da Sci-fi catastrofistica(Le macchine che
      si ribellano,ecc.),bisognerebbe parlare
      dell'ennesimo caso di superficialità
      umana.
      • stako scrive:
        Re: Robot O Uomo?
        non posso che sottoscrivere in pieno..
        - Scritto da: Hiei3600

        Mi pare che in questo articolo,almeno nel

        titolo,ci sia un aspetto leggermente forviante

        riguardante il"Colpevole",della

        faccenda.

        Qua si dice"Robot Uccide 9 Umani",io invece
        leggo:

        "Cannone Uccide 9 Umani",ma si potrebbe meglio

        leggere:"Incidente,Muoiono 9

        Umani"



        Perché?,secondo voi quando indagheranno sulla

        faccenda,incrimineranno il cannone o l'eventuale

        responsabile di un suo malfunzionamento?,non ci

        dobbiamo nascondere dietro ai

        termini"Robot","Macchina","Arma",per questo

        genere di cose esiste già,si

        chiama"Incidente".

        Se in un cantiere,un braccio meccanico schiaccia

        ad uno perché magari c'era un componente fragile

        che si è rotto,non si parla di"Braccio meccanico

        uccide 1 persona",si dice"Incidente sul luogo di

        lavoro:Morta 1 persona",invece in ambiti come

        questo si parla di"Robot","Armi",ma sono termini

        che non dovrebbero essere usati,non almeno nel

        titolo(Va be che il titolo deve attrarre il

        lettore,però...).



        Diciamolo chiaro e tondo,qui non parliamo di

        catastrofi naturali,qui parliamo di cose create

        dall'uomo,quindi dietro ad incidenti come questo

        la colpa è per forza di

        qualcuno(Umano).



        Ho visto tempo fa,nel telefilm CSI Miami,un
        aereo

        era crollato,il pilota era morto,una che stava

        facendo i primi accertamenti ha detto al

        Orathio(Il personaggio principale di CSI Miami

        ndr):"Pensi ad un incidente?",e lui

        disse"No,penso ad un

        omicidio"



        Con questo cosa voglio dire?,dico semplicemente

        che più di fare commenti riguardanti le macchine

        o roba da Sci-fi catastrofistica(Le macchine che

        si ribellano,ecc.),bisognerebbe parlare

        dell'ennesimo caso di superficialità

        umana.
        • memedesimo scrive:
          Re: Robot O Uomo?
          vi ricordate quando in iraq o in un delle tante guerre degli americani (magari era kossovo infatti) i "missili intelligenti" sbaglirono completamente obbiettivo perche avevano delle carte errate? hanno tentato di dare la colpa all' "intelligenza" dei missili cosi da non finire loro con il culo per terra?la colpa non e' mai della macchina e' sempre di colui che la imposta
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Robot O Uomo?
            Sono esterrefatto da tanta approvazione,non è che mi state prendendo in giro?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2007 21.38-----------------------------------------------------------
  • kralin scrive:
    matrix
    speriamo non vada a finire come the matirx :)
    • Hiei3600 scrive:
      Re: matrix
      - Scritto da: kralin
      speriamo non vada a finire come the matirx :)O si,già c'è lo vedo Neo a schivare le pallottole (rotfl)(rotfl)Ma se dobbiamo tutti essere trasformati in batterie,io non voglio essere una Duracell!!,voglio essere una Varta!! 8)
  • belze scrive:
    E se il problema non fosse la tecnologia
    Mentre in altri commenti si discute di sci-fi (che interessa anche a me) mi è venuto in mente che il problema potrebbe non essere quello del rapporto tecnologia-uomo ma uomo-arma...
    • krane scrive:
      Re: E se il problema non fosse la tecnologia
      - Scritto da: belze
      Mentre in altri commenti si discute di sci-fi
      (che interessa anche a me) mi è venuto in mente
      che il problema potrebbe non essere quello del
      rapporto tecnologia-uomo ma uomo-arma...Visto che l'uomo era tranquillamente in grado di uccidere anche prima della scoperta della clava, sono completamente d'accordo.
      • uguccione500 scrive:
        Re: E se il problema non fosse la tecnologia
        ...secondo me è molto meno filosofico il problema: l'uomo si è ridotto a bestia dopo essersi evoluto a uomo e quindi può solo fare bestialità come inventare robot che possano uccidere al posto suo... Cos'è, un lavaggio di coscienza il fatto che abbia ucciso un robot e non un essere umano? Io ve lo anticipo sin d'ora, l'indagine verrà insabbiata come tante altre e si continuerà verso questa scempiaggine...
  • Mantiqui scrive:
    E' la prima strage di una lunga serie
    Oramai l'ingegneria robotica si sta sviluppando sempre piùUn domani vedremo automi camminare in mezzo a noiGià ora ne vediamo, ne vedremo sempre di piùOvviamente non sono nè lo saranno MAI Infallibili nè Sicuri al 100%Sarà l'n-esimo pericolo a cui la razza umana dovra stare attentacome sempre, come al solitoIn altre colonie umane poi la faccenda è andata molto maleVedi BattleStar Galactica, il Remake
    • Paolino scrive:
      Re: E' la prima strage di una lunga serie
      - Scritto da: Mantiqui
      Oramai l'ingegneria robotica si sta sviluppando
      sempre
      più
      Un domani vedremo automi camminare in mezzo a noi
      Già ora ne vediamo, ne vedremo sempre di più
      Ovviamente non sono nè lo saranno MAI Infallibili
      nè Sicuri al
      100%Perche' gli umani lo sono?Vai in giro e vedrai molti molti umani poco sicuri, molto meno sicuri dei robot.
      • Alessandrox scrive:
        Re: E' la prima strage di una lunga serie


        Ovviamente non sono nè lo saranno MAI
        Infallibili

        nè Sicuri al

        100%
        Perche' gli umani lo sono?
        Vai in giro e vedrai molti molti umani poco
        sicuri, molto meno sicuri dei
        robot.Quindi? Visto che l' inaffidabilita' umana non e' sufficente ci vogliamo aggiungere anche quella robotica? Oppure disattiviamo tutti gli umani?
    • krane scrive:
      Re: E' la prima strage di una lunga serie
      - Scritto da: Mantiqui
      Oramai l'ingegneria robotica si sta sviluppando
      sempre più Un domani vedremo automi camminare in
      mezzo a noi
      Già ora ne vediamo, ne vedremo sempre di piùBhe, bella storia, saranno utilizzimi...
      Ovviamente non sono nè lo saranno MAI Infallibili
      nè Sicuri al 100%Bhe ovvio: li costruisce e li programma l'uomo !
      Sarà l'n-esimo pericolo a cui la razza umana
      dovra stare attenta come sempre, come al solitoAppunto, come sempre... E quindi ???
      In altre colonie umane poi la faccenda è andata
      molto male Vedi BattleStar Galactica, il RemakeBhe, se basiamo le nostre esperienze su questi documenti storici allora... Direi che siamo a posto...
  • Tasca scrive:
    "non ha sentito cadere l'arma.."
    "lui non l'ha sentita cadere ..." Sembra ED209 di Robocop... impressionante :(
    • Adrianotiger scrive:
      Re: "non ha sentito cadere l'arma.."
      Bella la frase:Secondo i responsabili dell'esercito "il cannone, che era completamente carico, non ha sparato come avrebbe dovuto". Mi sembra che se ne ha uccisi 9, ha sparato e come!Probabilmente non voleva essere distrutto e cercava di difendersi :PIn fondo, meglio 9 americani in meno piuttosto che un robot in meno (che cattiva!)
      • errata scorigge scrive:
        Re: "non ha sentito cadere l'arma.."
        un programma che annualmente coinvolge 5mila soldati sudafricani
      • MegaJoc$k scrive:
        Re: "non ha sentito cadere l'arma.."
        - Scritto da: Adrianotiger
        In fondo, meglio 9 americani in meno piuttosto
        che un robot in meno (che
        cattiva!)Che c'entrano gli Americani? Questi erano Sudafricani.Devi odiare tanto gli Americani, tu. Che ti è successo? Uno di loro ha sposato la ragazza per cui spasimavi?Hai fatto il fesso, sei andato a rompere le scatole e ti ha gonfiato di botte? E' per questo che ti esce il vapore dalle narici quando senti parlare di USA?
        • Adrianotiger scrive:
          Re: "non ha sentito cadere l'arma.."
          Chi vende le armi agli africani? Chiaro tutti! Ma gli americani creano guerre per poi vendere armi! Sai quanto viene speso in Africa per le guerre? Con quei soldi si potrebbero curare tutti gli africani dall'AIDS! E sfamarli... Invece no, meglio la guerra!Non odiavo tanto gli americani, prima che votassero Bush. Poi ho capito che é un paese che crede di essere superiore! Prima lo credevano in molti al mondo, ora ci credono solo gli americani... Ma è un'altra storia. Non odio gli americani comuqnue, se é quello che pensavi, ho amici americani. Ma io generalizzo, che é più facile :P
          • pensa te scrive:
            Re: "non ha sentito cadere l'arma.."
            - Scritto da: Adrianotiger
            Chi vende le armi agli africani? Chiaro tutti! Ma
            gli americani creano guerre per poi vendere armi!
            Sai quanto viene speso in Africa per le guerre?
            Con quei soldi si potrebbero curare tutti gli
            africani dall'AIDS! E sfamarli... Invece no,
            meglio la
            guerra!
            Non odiavo tanto gli americani, prima che
            votassero Bush. Poi ho capito che é un paese che
            crede di essere superiore! Prima lo credevano in
            molti al mondo, ora ci credono solo gli
            americani... Ma è un'altra storia. Non odio gli
            americani comuqnue, se é quello che pensavi, ho
            amici americani. Ma io generalizzo, che é più
            facile
            :PAh, allora si guarisce dall'AIDS con i soldi? E da quando?
          • gianni l'ottimist a scrive:
            Re: "non ha sentito cadere l'arma.."
            - Scritto da: Adrianotiger
            Chi vende le armi agli africani? Chiaro tutti! Ma
            gli americani creano guerre per poi vendere armi!
            Sai quanto viene speso in Africa per le guerre?
            Con quei soldi si potrebbero curare tutti gli
            africani dall'AIDS! E sfamarli... Invece no,
            meglio la
            guerra!I "sudafricani" non sono "africani" nel senso che intendi tu, visto che il Sudafrica è un paese in cui il potere, checché se ne dica, è ancora saldamente in mano ai discendenti dei coloni europei: i militari sudafricani che stavano collaudando quell'arma erano quasi certamente per la stragrande maggioranza dei bianchi.
          • Jonny Stecchino scrive:
            Re: "non ha sentito cadere l'arma.."

            I "sudafricani" non sono "africani" nel senso che
            intendi tu, visto che il Sudafrica è un paese in
            cui il potere, checché se ne dica, è ancora
            saldamente in mano ai discendenti dei coloni
            europei: i militari sudafricani che stavano
            collaudando quell'arma erano quasi certamente per
            la stragrande maggioranza dei
            bianchi.Mi sa che sei rimasto indietro.
        • gianni l'ottimist a scrive:
          Re: "non ha sentito cadere l'arma.."
          - Scritto da: MegaJoc$k
          Devi odiare tanto gli Americani, tu. Che ti è
          successo? Uno di loro ha sposato la ragazza per
          cui spasimavi?

          Hai fatto il fesso, sei andato a rompere le
          scatole e ti ha gonfiato di botte? E' per questo
          che ti esce il vapore dalle narici quando senti
          parlare di USA?Come diceva Edika: "Perché tanto odio?"Quanto livore anche da parte tua...
      • NSDAP scrive:
        Re: "non ha sentito cadere l'arma.."
        - Scritto da: Adrianotiger
        Bella la frase:
        Secondo i responsabili dell'esercito "il cannone,
        che era completamente carico, non ha sparato come
        avrebbe dovuto".


        Mi sembra che se ne ha uccisi 9, ha sparato e
        come!
        Probabilmente non voleva essere distrutto e
        cercava di difendersi
        :P
        In fondo, meglio 9 americani in meno piuttosto
        che un robot in meno (che
        cattiva!)Beh con 250 colpi solo 9 morti e 15 feriti. Io direi che gli è andata parecchio bene.
    • Aresio scrive:
      Re: "non ha sentito cadere l'arma.."
      stessa cosa che ho pensato anch'io! :DVerhoeven è un genio
  • Chalda Pnuzig scrive:
    ...se avessero dato retta ad Asimov
    ...non sarebbe successo grazie alle tre leggi...
    • D G scrive:
      Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
      - Scritto da: Chalda Pnuzig
      ...non sarebbe successo grazie alle tre leggi...I romanzi di Asimov sono costellati di eventi nei quali per un motivo o per l'altro si dimostra come le tre leggi siano fallate. :D
      • xeroxx scrive:
        Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
        hai mai letto asimov?Non credoNei romanzi si leggono storie logiche in cui gli uomini davano comandi erronei ai robot causando varie situazioni ma mai casi in cui le leggi venissero tradite, tranne un caso ma quello è voluto.In ogni caso Asimov si riferiva a robot senzienti, quella non è altro che una macchina mal programmata, non si è certo ribellata in senso umano all'uomo stesso.
        • Epimenide scrive:
          Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
          - Scritto da: xeroxx
          hai mai letto asimov?Io sì, e diverse volte ogni libro: per me avete un po' di ragione entrambi.
          Nei romanzi si leggono storie logiche in cui gli
          uomini davano comandi erronei ai robot causando
          varie situazioni ma mai casi in cui le leggi
          venissero tradite, tranne un caso ma quello è
          voluto.Infatti DG non ha detto "tradite", ha detto "fallate", ovvero inadeguate alle situazioni nella vita reale in cui un umano con buon senso (e buona volontà) saprebbe come comportarsi, ma un robot vincolato ad una interpretazione letterale avrebbe invece comportamenti ben diversi.
        • D G scrive:
          Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
          - Scritto da: xeroxx
          hai mai letto asimov?Sì
          Nei romanzi si leggono storie logiche in cui gli
          uomini davano comandi erronei ai robot causando
          varie situazioni ma mai casi in cui le leggi
          venissero tradite, tranne un caso ma quello è
          voluto.Comunque sono fallate. Se è possibile infrangerle con comandi appositi, non sono efficaci.
          In ogni caso Asimov si riferiva a robot
          senzienti, quella non è altro che una macchina
          mal programmata, non si è certo ribellata in
          senso umano all'uomo
          stesso.Su questo non c'è dubbio :)
        • Macpi scrive:
          Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
          Le leggi costituiscono un sistema formale , il quale ( per natura stessa del sistema ) contiene dei paradossi. E' per questo non c'è struttura logica o programmatore che tenga..
          • sci-fi scrive:
            Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
            - Scritto da: Macpi
            Le leggi costituiscono un sistema formale , il
            quale ( per natura stessa del sistema ) contiene
            dei paradossi. E' per questo non c'è struttura
            logica o programmatore che
            tenga..Goedel dixit.Però lui si riferiva a sistemi formali sufficientemente espressivi, cioè in grado di dimostrare tutte le verità esprimibili nel sistema.Dico questo perché ho provato a cercare dei possibili paradossi e non ne ho (per ora) trovati. Che sia il caso, quello delle leggi della robotica, di un sistema non abbastanza espressivo? D'altronde soli tre assiomi son pochini...Fosse così ricadremmo nell'altra metà del teorema di Goedel: il sistema non è contradditorio (cioè non esistono paradossi) ma incompleto. Questo spiegherebbe anche come Asimov abbia potuto scrivere tante pagine...Ciao!
    • Paolino scrive:
      Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
      - Scritto da: Chalda Pnuzig
      ...non sarebbe successo grazie alle tre leggi...E come le implementeresti???????Ma dai...
      • Asimov scrive:
        Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
        Non sarebbe successo se non l'avessero costruitopeace
      • Edo78 scrive:
        Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
        - Scritto da: Paolino
        - Scritto da: Chalda Pnuzig

        ...non sarebbe successo grazie alle tre leggi...

        E come le implementeresti???????Semplice, innanzitutto serve un cervello positronico ...
        • memedesimo scrive:
          Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
          - Scritto da: Edo78
          - Scritto da: Paolino

          - Scritto da: Chalda Pnuzig


          ...non sarebbe successo grazie alle tre
          leggi...



          E come le implementeresti???????

          Semplice, innanzitutto serve un cervello
          positronico
          ...magari che si vuole migliorare come quello di DATA...
    • Riccardo scrive:
      Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
      - Scritto da: Chalda Pnuzig
      ...non sarebbe successo grazie alle tre leggi...Ma dai! Questo qui dell'articolo è robot tanto quanto la mia lavastoviglie, solo che quest'ultima non ha proiettili quindi quando ha un problema non ammazza decine di persone.Asimov quando ha pensato le sue leggi si rivolgeva a macchine molto più sofisticate e dotate di intelligenza artificiale.
      • Number 6 scrive:
        Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
        - Scritto da: Riccardo
        Ma dai! Questo qui dell'articolo è robot tanto
        quanto la mia lavastoviglie, solo che
        quest'ultima non ha proiettili quindi quando ha
        un problema non ammazza decine di
        persone.Si vede che non hai mai visto la mia lavastoviglie.E i tostapane. Quelli si che ammazzano. Chiedi a William Adama.
        • Battlestar Galactica scrive:
          Re: ...se avessero dato retta ad Asimov

          E i tostapane. Quelli si che ammazzano. Chiedi a
          William Adama.so we say all.(quando comincia la quarta serie?)
    • fex scrive:
      Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
      e che se ne farebbero dei militari di un robot che non uccide? o.O
    • Stuk scrive:
      Re: ...se avessero dato retta ad Asimov
      - Scritto da: Chalda Pnuzig
      ...non sarebbe successo grazie alle tre leggi... ciaoooo chaldaaaaaaa XD ti ricordi!?!?!? Come va?Ps: come ti contatto in pvt con sto forum? XD
  • saffolino scrive:
    ...
    Armi computerizzate.. how do I fail?
    • Adrianotiger scrive:
      Re: ...
      Guarda che tutte le armi contraerea sono computerizzati!Quelli nuovi addirittura non hanno più bisogno di un aiuto umano. Chiaramente è facile dare la colpa al robot, si sa bene che è sempre l'uomo che sbaglia!E' la stessa cosa come gli utenti Windows che danno la colpa al sistema, quando invece sono degli impediti e non s'accorgono di sbagliare...
      • alexjenn scrive:
        Re: ...
        Volevi dire: "Impediti ma non tanto come gli stessi programmatori di Microsoft".Certo che se tutti gli utenti Windows hanno problemi e questi, per te, sono degli impediti, riconosci anche il fatto che Microsoft dà software di bassa qualità dato il target del suo mercato.Comunque, il tuo discorso, come il mio che ti risponde, è OT.
        • Adrianotiger scrive:
          Re: ...
          Il mio era solo un esempio! Spesso si danno colpe che non esistono, forse questi programmatori hanno dimenticato un uguale.Avranno scritto qualcosa del genere:if(aereo=nemico) spara=true;:PCalcolando che tutti gli aerei erano nemici...
          • Daniele scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Adrianotiger
            Il mio era solo un esempio! Spesso si danno colpe
            che non esistono, forse questi programmatori
            hanno dimenticato un
            uguale.
            Avranno scritto qualcosa del genere:
            if(aereo=nemico) spara=true;
            :P
            Calcolando che tutti gli aerei erano nemici...ERA LI' IL BACO!dovevano scrivere if(aereo == nemico) spara = true;(ugualeuguale) xDinfatti la condizione che hai citato tu e' sempre true :Phai trovato il baco nel robot-cannone! ti ammiro!
          • ZioBilly scrive:
            Re: ...


            Avranno scritto qualcosa del genere:

            if(aereo=nemico) spara=true;

            Calcolando che tutti gli aerei erano nemici...

            ERA LI' IL BACO!
            dovevano scrivere if(aereo == nemico) spara =
            true;
            (ugualeuguale) xD
            infatti la condizione che hai citato tu e' sempre
            trueMaledetti programmatori VirusBasic! ;-)))
          • Stein Franken scrive:
            Re: ...
            Ehm... :D quello è C...
  • D G scrive:
    Forse Windows?
    Per caso montava Windows? Magari Vista? Si è beccato un virus? Un troian? Un craker 15 è riuscito a passare per le innumevervoli falle di quell'applicativo? Definirlo sistema operativo è troppo :)
    • kralin scrive:
      Re: Forse Windows?
      non mi sembra molto il caso di scherzarci sopra...
    • eTomm scrive:
      Re: Forse Windows?
      Perchè certe persone devono introdurre battute idiote riguardanti cose che neppure comprendono su un tema che invece è alquanto serio?Prima di tutto, il fatto che citi Windows e non altri sistemi operativi determina la tua parte, il tuo ruolo di proselite e la tua ignoranza.E' molto, MOLTO più probabile che il suddetto "giocattolo" montasse un kernel *nix. Anche se è ancora più probabile che fosse un "semplice" microcontrollore in tecnologia proprietaria.Poi questi discorsi non hanno veramente senso, battute che non c'azzeccano proprio.
      • Colla scrive:
        Re: Forse Windows?
        Quando distribuivano il senso dell'umorismo tu eri a farti un travaso di bile vero ?
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Forse Windows?
          contenuto non disponibile
          • Colla scrive:
            Re: Forse Windows?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Colla

            Quando distribuivano il senso dell'umorismo tu

            eri a farti un travaso di bile vero ?
            quando parleranno della tua morte... ci faremo
            quattro risate col senso dell'umorismo che ci
            lascerai in eredità.Fate pure, vi assicuro che da morto non mi disturberete affatto...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Forse Windows?
            contenuto non disponibile
          • Colla scrive:
            Re: Forse Windows?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Colla


            Fate pure, vi assicuro che da morto non mi

            disturberete

            affatto...

            perfetto.
            Ma non permetterti di pensare che le vittime e i
            paerneti/amici delle vittime la debbano pensare
            come te e tu sia in diritto di riderci
            sopra.Il primo morto che mi dire che ne viene disturbato smetto...
          • Number 6 scrive:
            Re: Forse Windows?
            - Scritto da: Colla
            Il primo morto che mi dire che ne viene
            disturbato
            smetto...Non ti dice niente, il morto. Ti morde e basta.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Forse Windows?
            contenuto non disponibile
        • Cultura scrive:
          Re: Forse Windows?
          Vi manca un minimo di sensibilità. Lasciate stare le dispute sui sistemi operativi in un caso del genere, per favore!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Forse Windows?

            "Vi manca un minimo di sensibilità." è anche vero che se uno dovesse mostrare tristezza per tutte le disgrazie che accadono, ci sarebbe da sotterrarsi e piangere tutto il giorno senza interruzione.L'importante è non offendere la sensibilità delle persone che hanno subito in prima persona la disgrazia, ma non mi sembra questo il caso: non credo che i feriti o i parenti delle vittime si mettano a leggere i commenti del forum di Punto-Informatico dal Sudafrica
    • DOM scrive:
      Re: Forse Windows?
      Povero idiota. Battute del genere, ti definiscono da solo.
Chiudi i commenti