Cassandra Crossing/ Compriamoci la privacy

di Marco A. Calamari - I fornitori commerciali non offrono più strumenti di tutela dei propri diritti e l'ambiente non profit non può più permettersi di farlo. Rimane aperta la soluzione domestica. Ecco cosa fare


Roma – Si avvicina la fine dell’anno, ed oltre a pensare ai regali di Natale ed prenotare le vacanze, è un momento tradizionalmente dedicato a trarre le somme delle cose fatte e prendere decisioni per l’anno nuovo. Provo quindi a farlo su un argomento molto importante (almeno per me): la difesa della privacy in Rete.

Si conferma un dato fondamentale: per poter mantenere la privacy occorre che i fornitori dei servizi (connettività, posta, hosting, gaming etc.) forniscano servizi che la possiedano come caratteristica qualificante, cosa che nella pratica nessun fornitore attualmente fa.

Si tratta di una logica conseguenza di tre fatti:

1) non esiste una significativa richiesta commerciale di privacy in quanto tale da parte degli utenti dei servizi di Rete

2) raccogliere e manipolare dati personali e comportamentali nella misura massima consentita dalla legge, e profilare i propri e gli altrui utenti, è una significativa fonte di profitto (se non la maggiore) per molti operatori

3) esistono norme di legge sempre più stringenti che obbligano in molti casi gli operatori commerciali a violare la privacy dei propri utenti, addirittura in maniera preventiva, con la memorizzazione totale ed indiscriminata dei dati di traffico.

Mentre i primi due fatti non sono novità, il terzo purtroppo lo è.

Infatti in Italia, paese leader in Europa insieme all’Irlanda sull’argomento, attualmente esiste l’obbligo per i fornitori di servizi di connettività di raccogliere e conservare integralmente tutti i dati di traffico degli utenti; questo per un periodo di due anni, al termine del quale la norma verrà ridiscussa (in meglio od in peggio).

Cio’ significa che per ogni mail che sarà inviata o ricevuta, per ogni pagina web visitata, per ogni collegamento che verrà stabilito, un’apposita registrazione verrà scritta da qualche parte e conservata per un periodo di tempo imprecisato, ma non inferiore a due anni. Alcuni ISP lo facevano già prima, ma ora lo faranno tutti; nessuna azienda puo’ ora permettersi di non farlo.

Il testo della legge, che fa parte del cosiddetto decreto Pisanu o “Pacchetto Sicurezza”, è vago a proposito dei soggetti che sono tenuti ad applicarla; non precisa infatti se questo riguardi solo i fornitori commerciali od anche qualunque organizzazione non profit che li fornisca a titolo gratuito.

E sono proprio queste ultime organizzazioni che hanno fino ad oggi fornito, almeno nella realtà italiana, la maggior parte dei servizi per la privacy quali ad esempio remailer anonimi, proxy sicuri, caselle di posta ad accesso criptato e così via. Alcune di queste organizzazioni hanno già avuto altri problemi che sono stati oggetto di ampio dibattito nella stampa e su cui non è il caso di tornare in questa sede.

Sono proprio queste entità che risentono e risentiranno maggiormente della nuova legge; è lecito attendersi che, per validi e comprensibili motivi quali:
– l’onere economico ed organizzativo della conservazione dati
– l’aumento di responsabilità legali per i membri delle organizzazioni
– i timori dovuti all’incertezza del quadro legale e ed alla possibilità di avere “grane”

molte organizzazioni non profit ridurranno od azzereranno il loro impegno nella gestione di server e risorse per la privacy.

Monitorando anche superficialmente lo status di risorse italiane, ad esempio i remailer anonimi Mixmaster, si puo’ notare che, mentre nel 2003 e 2004 il loro numero è aumentato, da 4 a 7, nel 2005 è invece diminuito di due unità, ed alcuni dei remailer rimasti hanno ridotto la loro efficacia trasformandosi in remailer “middleman” cioè solo intermedi.

Considerando poi che le risorse sono diminuite mentre le necessità di privacy in Rete, anche se non percepite, crescono a ritmo esponenziale, la situazione è ancora più negativa.

Cosa fare? L’opinione di chi scrive è che, in una situazione in cui diventerà sempre più difficile comprare privacy dai provider commerciali od ottenerla da organizzazioni non profit, sia necessario che sempre più persone se la “producano in casa”. La producano per se stessi e per gli altri, nella migliore tradizione cooperativa e collaborativa della Rete (quella di 10 anni fa).

Una rilevante percentuale della popolazione possiede infatti in casa risorse informatiche, espresse in termini di potenza di calcolo, banda di collegamento e volumi di informazioni scambiabili, che 15 anni fa solo grandi organizzazioni potevano permettersi; è necessario che una piccola parte di queste risorse, insieme ovviamente ad un po’ di tempo delle persone che le “regaleranno” alla comunità, siano impiegate a creare nuove risorse, nuovi server per la privacy.

I motivi principali sono due.

Il primo è valido solo nella realtà italiana; i privati sono i soli soggetti non tenuti, almeno nella lettura del testo attuale del decreto Pisanu, alla conservazione dei log, quindi possono evitare di compromettere la privacy propria ed altrui.

Il secondo è invece sempre valido e di carattere strutturale; una infrastruttura per la privacy basata su pochi server utilizzati da molti utenti è fragile; pochi e ben noti server sono infatti facilmente “impallinabili” con mezzi tecnologici e/o legali elementari.

Molti server in mano a privati lo sono assai meno, e questa è una realtà incontrovertibile.

Percio’ se siete d’accordo ed avete una ADSL flat, installate Mixmaster, Mixminion, Freenet, Tor, Newnym o Nymbaron sul vostro pc e tenetelo acceso come un faro nella notte.
Se il rumore od il consumo di corrente fossero un problema, procuratevi una p-box.
Se non sapete come fare chiedete in giro, anche sulle liste che sono riportate in fondo. Ma basta cercare con Google e troverete, con un minimo di iniziativa, tutto quello che vi serve.

I dettagli comunque non sono importanti, non sono così difficili; lo è invece essere convinti della necessità di fare. Lo siete?

Marco A. Calamari

Mixmaster
Mixminion
Freenet
Tor
Newnym
Nymbaron
Il sito del Progetto p-box
La mail list e-privacy
Il Progetto Winston Smith
La mail list cyberrights

I precedenti interventi di M.A.C. sono disponibili qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Non esiste un SO meglio di un Altro
    Sono pienamente daccordo con te.
  • Anonimo scrive:
    Io me ne frego dei rootkit
    Uso l'account limitato di windows per navigare in internet e così nessun file di sistema può essere modificato.E come amministratore uso Microsoft Antispyware con la protezione in tempo reale attiva, così si accorge di ogni modifica che avviene nel sistema.Quando uscirà Windows Vista me lo comprerò e potrò dormire sogni tranquilli
    • Anonimo scrive:
      Re: Io me ne frego dei rootkit
      - Scritto da: Anonimo
      Uso l'account limitato di windows per navigare in
      internet e così nessun file di sistema può essere
      modificato.una sicurezza in più,ma se fai un giro dei processi (e non task manager che mostra 2 processi in croce)vedrai TUTTI i servizi che girano da root (TROPPI)...gnu/linux è anno luce avnati rispetto a Microsoft XPNessun File può essere modificato?quindio il tool aggioranmento di Northon(da utente limitato)che gira senza esplicita autorizzazione cos'è?
      E come amministratore uso Microsoft Antispyware
      con la protezione in tempo reale attiva, così si
      accorge di ogni modifica che avviene nel sistema.
      Quando uscirà Windows Vista me lo comprerò e
      potrò dormire sogni tranquilliMagari in Vista l'utente limitato potrà aprire il calendario!contente te :D installati Debian e vedrai che farai sogni ancora più tranquilli
      • Anonimo scrive:
        Re: Io me ne frego dei rootkit
        - Scritto da: Anonimo
        una sicurezza in più,ma se fai un giro dei
        processi (e non task manager che mostra 2
        processi in croce)vedrai TUTTI i servizi che
        girano da root (TROPPI)...come credi che girano i servizi del kernel di linux?
        • Anonimo scrive:
          Re: Io me ne frego dei rootkit
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          una sicurezza in più,ma se fai un giro dei

          processi (e non task manager che mostra 2

          processi in croce)vedrai TUTTI i servizi che

          girano da root (TROPPI)...

          come credi che girano i servizi del kernel di
          linux?
          maggggicamente come user
      • Anonimo scrive:
        Re: Io me ne frego dei rootkit
        - Scritto da: Anonimo
        una sicurezza in più,ma se fai un giro dei
        processi (e non task manager che mostra 2
        processi in croce)vedrai TUTTI i servizi che
        girano da root (TROPPI)...Quelli sono servizi di sistema, che sono presenti in tutti i sistemi operativi, con nomi diversi, ma sempre con il massimi privilegi.L'utente e quindi i virus possono eseguire solo nel contesto dell'utente corrente, quindi se l'utente è limitato, tutte le applicazioni e tutti i virus saranno eseguiti in quel contesto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io me ne frego dei rootkit
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          una sicurezza in più,ma se fai un giro dei

          processi (e non task manager che mostra 2

          processi in croce)vedrai TUTTI i servizi che

          girano da root (TROPPI)...

          Quelli sono servizi di sistema, che sono presenti
          in tutti i sistemi operativi, con nomi diversi,
          ma sempre con il massimi privilegi.sarà per questo che mi è stato chiesto se X doveva girare come utente semplice,solo come root oppure solo dagli utenti della macchina?sarà per questo che quando ho installato il programma per leggere la temperatura mi è stato chiesto se doveva girare anche da utente?i servizi che girano su Gnu/linux da UTENTE sono molti di più
          L'utente e quindi i virus possono eseguire solo
          nel contesto dell'utente corrente, quindi se
          l'utente è limitato, tutte le applicazioni e
          tutti i virus saranno eseguiti in quel contesto.sarà per questo che esiste il tool di northon che consente di aggiornare il database da utente(e questo tool non necessita di installer)...come mai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Io me ne frego dei rootkit
            - Scritto da: Anonimo
            sarà per questo che mi è stato chiesto se X
            doveva girare come utente semplice,solo come root
            oppure solo dagli utenti della macchina?X è la gui di Linux. Anche la gui di Windows che è explorer.exe gira con utente limitato se sei un utente limitato.
            sarà per
            questo che quando ho installato il programma per
            leggere la temperatura mi è stato chiesto se
            doveva girare anche da utente?Quello è un programma applicativo. Anche tutti i programmi di Windows vengono eseguiti con utente limitati se li lanci da utente limitato.
            i servizi che
            girano su Gnu/linux da UTENTE sono molti di piùUn servizio se gira con privilegi superiori vuol dire che c'è necessità. Microsoft non è stupida che fa servizi che girano con privilegi superiori.
            sarà per questo che esiste il tool di northon che
            consente di aggiornare il database da utente(e
            questo tool non necessita di installer)...come
            mai?tu come pensi che faccia linux ad aggiornarsi quando sei un utente normale? come pensi che faccia linux ad installare programmi quando sei un utente normale. Usa lo stesso meccanismo che c'è in norton, cioè esiste un servizio che fa per lui quell'aggiornamento.
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Io me ne frego dei rootkit

            Un servizio se gira con privilegi superiori vuol
            dire che c'è necessità. Microsoft non è stupida
            che fa servizi che girano con privilegi
            superiori.LOL saresti stupito di conoscere quanto è stupida M$... :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Io me ne frego dei rootkit
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          una sicurezza in più,ma se fai un giro dei

          processi (e non task manager che mostra 2

          processi in croce)vedrai TUTTI i servizi che

          girano da root (TROPPI)...

          Quelli sono servizi di sistema, che sono presenti
          in tutti i sistemi operativi, con nomi diversi,
          ma sempre con il massimi privilegi.no...
          L'utente e quindi i virus possono eseguire solo
          nel contesto dell'utente corrente, quindi se
          l'utente è limitato, tutte le applicazioni e
          tutti i virus saranno eseguiti in quel contesto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io me ne frego dei rootkit
        - Scritto da: Anonimo
        contente te :D installati Debian e vedrai che
        farai sogni ancora più tranquilliSi come no, il mio modem adsl non viene riconosciuto da linux. Linux è anni indietro rispetto a Windows in fatto di supporto hardware.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io me ne frego dei rootkit
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          contente te :D installati Debian e vedrai che

          farai sogni ancora più tranquilli

          Si come no, il mio modem adsl non viene
          riconosciuto da linux. Linux è anni indietro
          rispetto a Windows in fatto di supporto hardware.Che angoscia questi argomenti triti e ritriti.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Io me ne frego dei rootkit
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          contente te :D installati Debian e vedrai che

          farai sogni ancora più tranquilli

          Si come no, il mio modem adsl non viene
          riconosciuto da linux. Linux è anni indietro
          rispetto a Windows in fatto di supporto hardware.è AMPIAMENTE DIMOSTRATO che il kernel Linux ha il maggiore riconoscimento hardware al momento disponibile.Certo,tu hai un modem schifoso USB che non è supportato dal kernel(magari va con qualche drivers a parte),ma ti faccio una domanda:il tuo amatissimo modem USB viene riconosciuto dal kernel di WIndows?com'è?Il riconoscimento periferiche WIndows (se paragonato a quello di Linux)è ZERO,solo che per WIndows esistono drivers ben fatti,senza i quali con il tuo amato WIndows non facevi una cicca(prova ad usarlo senza alcun drivers :D)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io me ne frego dei rootkit
            - Scritto da: Anonimo
            è AMPIAMENTE DIMOSTRATO che il kernel Linux ha il
            maggiore riconoscimento hardware al momento
            disponibile.supporto al SATA è scarsissimo.supporto al wifi puresupporto all'USB puresupporto delle stampanti pietosoapplicativi seri inesistentiChe cavolo dovrei farci di linux se non va un tubo e non c'è un tubo?
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Io me ne frego dei rootkit
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            è AMPIAMENTE DIMOSTRATO che il kernel Linux ha
            il

            maggiore riconoscimento hardware al momento

            disponibile.

            supporto al SATA è scarsissimo.
            supporto al wifi pure
            supporto all'USB pure
            supporto delle stampanti pietoso
            applicativi seri inesistenti
            Che cavolo dovrei farci di linux se non va un
            tubo e non c'è un tubo?Oh mio Dio!!! Quindi il mio AMD64 su nforce3 con serial ATA, la schede di rete wi-fi, la webcam USB, la chiavetta USB, la macchina fotografica digitale collegata via USB e lo scanner + stampante tutto in uno della HP tutto via USB vuoi dirmi che me li sto sognando!?!?!?!?E mi sto anche sognando OpenOffice, Firefox, Gimp, Twinkle (per il VoIP), o anche Skype o GAIM, o Blend (con il quale ci stanno girando dei film), o Maya (con il quale ci hanno girato parecchi dei film che anche un troll come te ha sicuramente visto al cinema), o Thunderbird, o Evolution, senza andare a scomodare gli IDE per la programmazione e lo sviluppo di applicativi nei più disparati e svariati linguaggi, e un mare di altri applicativi tutti gratuiti e la maggior parte dei quali open source, insomma tutta sta roba quindi è frutto di un fungo allucinogeno che ho inavvertitamente ingerito?!?!?!?! Oh, mio Dio, allora devo andare di corsa a farmi ricoverare!!!Oppure più semplicemente è tutto vero, non mi sto sognando niente, e quello da far ricoverare sei tu!!!Asta la vista troll!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Io me ne frego dei rootkit
            - Scritto da: Anonimo
            senza andare a scomodare gli IDE per
            la programmazione e lo sviluppo di applicativi
            nei più disparati e svariati linguaggiVisual Studio .NET te lo puoi scordare sotto linux e non esistono alternative valide in linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io me ne frego dei rootkit
            ma cosa ce ne dobbiamo fare di quella porcheria... noi facciamo il porting di qualsiasi roba in altri linguaggi... xè nn siamo lama come microskifzti basti pensare che ntfs.ko è frutto di un reverse engineering... ma che ti sto a spiegare cosa vuol dire...pent0z
          • Anonimo scrive:
            Re: Io me ne frego dei rootkit
            - Scritto da: Anonimo
            E mi sto anche sognando OpenOfficee lo chiami office quello? Mah dai.
            Gimpquello è un paint fatto da dilettanti, non è un programma professionale.
            Maya (con il quale ci hanno girato
            parecchi dei film che anche un troll come te ha
            sicuramente visto al cinema)peccato che la versione per Windows gira 3 volte tanto più veloce,
        • Anonimo scrive:
          Re: Io me ne frego dei rootkit
          pffffff xe nn sei capace di farlo girare... ti ricordo che cn linux basta un modprobe altro che cd di driver e continui riavvii bahahhaha ma finitela. siete ANNI addietro e nn ci raggiungerete mai (e quel che fa + ridere e che vi credete + avanti... ma dai che solo da w2k in poi x cambiare un'ip nn si deve rebuttare... cosa che noi sono 10 ANNI CHE FACCIAMO...)potrei andare avanti PER ORE a elencare le perle degli unix (linux soprattutto)... ma nn ne ho voglia. x un intervento su macchine SUN/LINUX/SGI (irix) ho appena preso 550 euro + iva... (in 1 giorno di lavoro, si capisce)continuate a usare le ciofeche, facendo ricchi i negozianti che vi reinstallano win ogni 7 giorni (con una immagine di ghost ovviamente, dato che si sn rotti le palle di vedervi)pent0z
      • Anonimo scrive:
        Re: Io me ne frego dei rootkit
        - Scritto da: Anonimo
        una sicurezza in più,ma se fai un giro dei
        processi (e non task manager che mostra 2
        processi in croce)vedrai TUTTI i servizi che
        girano da root (TROPPI)...
        gnu/linux è anno luce avnati rispetto a Microsoft
        XPhttp://sicurezza.html.it/articoli/articoli.asp?IdCatArticoli=19&idarticoli=74I servizi, che sui sistemi *NIX spesso sono chiamati demoni, costituiscono una delle maggiori fonti di problemi per la sicurezza di un sistema, sia che aprano porte di rete, sia che rimangano in stand-by, in locale, in attesa di qualche input. I servizi che aprono una porta di rete possono essere attaccati da remoto, gli altri possono essere sfruttati da utenti del sistema, ad esempio, per acquisire i privilegi di root.L'istallazione della maggior parte delle distribuzioni Linux comporta l'attivazione automatica di tutta una serie di servizi, in modo, se vogliamo anche eccessivo, con l'obiettivo di non creare difficoltà all'utente medio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io me ne frego dei rootkit
          - Scritto da: Anonimo
          L'istallazione della maggior parte delle
          distribuzioni Linux comporta l'attivazione
          automatica di tutta una serie di servizi, in
          modo, se vogliamo anche eccessivo, con
          l'obiettivo di non creare difficoltà all'utente
          medio.Interessante sarebbe sapere quali distribuzioni hai visto e quali servizi/demoni lasciano aperte quali porte.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io me ne frego dei rootkit
          - Scritto da: Anonimo
          L'istallazione della maggior parte delle
          distribuzioni Linux comporta l'attivazione
          automatica di tutta una serie di servizi, in
          modo, se vogliamo anche eccessivo, con
          l'obiettivo di non creare difficoltà all'utente
          medio.andiamo bene! praticamente è il contrario di windows server 2003, infatti di default non potresti fare quasi niente, e secondo me è giusto sia cosi, si devono avviare SOLO i servizi necessari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io me ne frego dei rootkit
      NON COMPRARTELO WINDOWS VISTA...Leggi qua: http://jack.logicalsystems.it/homepage/techinfo/Palladium.asp
    • Anonimo scrive:
      Re: Io me ne frego dei rootkit
      ah si con MS puoi stare tranquillissimo!addirittura con windows Svista non dovrai nemmeno + occuparti di usare il pc! saranno le aziende come SONY, come INTEL come MS a utilizzare il pc al posto tuo!e figurati se aziende come ad esempio la SONY si metteranno a fare malware.. comprati win svista e fregatene..dormi tranquo..però se la mattina dopo riesci a camminare solo a gameb aperte..tranquillo..lo deve fare..
      • Anonimo scrive:
        Re: Io me ne frego dei rootkit
        - Scritto da: Anonimo
        ah si con MS puoi stare tranquillissimo!
        addirittura con windows Svista non dovrai nemmeno
        + occuparti di usare il pc! saranno le aziende
        come SONY, come INTEL come MS a utilizzare il pc
        al posto tuo!
        e figurati se aziende come ad esempio la SONY si
        metteranno a fare malware..
        comprati win svista e fregatene..dormi
        tranquo..però se la mattina dopo riesci a
        camminare solo a gameb aperte..tranquillo..lo
        deve fare..quoto pazialmente in toto
  • Anonimo scrive:
    moda
    cos'e', va di moda il rootkit adesso? una parola old fashioned ma che fa figo? Su piu' quotidiani online si sente parlare solo di rootkit di qua di la di su di giu' dopo la faccenda sony, ma stelle mie, i rootkit esistono almeno dai primi anni 80 e ci son sempre stati..mah..
    • Rex1997 scrive:
      Re: moda
      - Scritto da: Anonimo
      cos'e', va di moda il rootkit adesso? una parola
      old fashioned ma che fa figo? Su piu' quotidiani
      online si sente parlare solo di rootkit di qua di
      la di su di giu' dopo la faccenda sony, ma stelle
      mie, i rootkit esistono almeno dai primi anni 80
      e ci son sempre stati..

      mah..Hai ragione, è solo moda...come ai tempi della famosa tracimazione, nell'anno 1985 se ricordo bene, di un lago in Trentino..per mesi e mesi tutto tracimava.. :( :s :(==================================Modificato dall'autore il 18/11/2005 9.49.27
      • Anonimo scrive:
        Re: moda


        mah..
        Hai ragione, è solo moda...come ai tempi della
        famosa tracimazione, nell'anno 1985 se ricordo
        bene, di un lago in Trentino..per mesi e mesi
        tutto tracimava.. :( :s :(
        Me lo ricordo anch'io !Ora capisco perchè che anche il debito bubblico dell'Italia sta tracimando, è solo uno strascico di quella notizia.Non preoccupoatevi quindi, è solo una moda! :| ciaociao
        • Rex1997 scrive:
          [O.T.]Re: moda
          - Scritto da: Anonimo


          mah..

          Hai ragione, è solo moda...come ai tempi della

          famosa tracimazione, nell'anno 1985 se ricordo

          bene, di un lago in Trentino..per mesi e mesi

          tutto tracimava.. :( :s :(



          Me lo ricordo anch'io !
          Ora capisco perchè che anche il debito bubblico
          dell'Italia sta tracimando, è solo uno strascico
          di quella notizia.
          Non preoccupoatevi quindi, è solo una moda! :|


          ciao
          ciao(geek)(geek)(geek)(geek)/mode saccente onUsare la parola tracimazione ovunque è moda , il debito pubblico invece è un disastro coperto da un fiume di parole inutili, ma tando di moda, pronunciate da un nugolo di persone più o meno insulse ma tanto di moda.../mode saccente off==================================Modificato dall'autore il 18/11/2005 11.30.51-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 maggio 2006 16.51-----------------------------------------------------------
        • AnyFile scrive:
          Re: moda
          - Scritto da: Anonimo
          Me lo ricordo anch'io !
          Ora capisco perchè che anche il debito bubblico
          dell'Italia sta tracimando, è solo uno strascico
          di quella notizia.
          Non preoccupoatevi quindi, è solo una moda! :|

          Anche nel descrivere il debito pubblico ci sono parole che vanno di modachi si ricorda del rapporto deficit/PIL?chi si ricorda del contenimento per entrare enell'euro?
      • Anonimo scrive:
        Re: moda


        mah..
        Hai ragione, è solo moda...come ai tempi della
        famosa tracimazione, nell'anno 1985 se ricordo
        bene, di un lago in Trentino..per mesi e mesi
        tutto tracimava.. :( :s :(
        Valtellina, era in Valtellina, che non sta in Trentino.
        • Rex1997 scrive:
          [O.T.] Re: moda
          - Scritto da: Anonimo



          mah..

          Hai ragione, è solo moda...come ai tempi della

          famosa tracimazione, nell'anno 1985 se ricordo

          bene, di un lago in Trentino..per mesi e mesi

          tutto tracimava.. :( :s :(



          Valtellina, era in Valtellina, che non sta in
          Trentino.Che la Valtellina non sia in Trentino non ci piove, io mi riferivo al disatro successo in Trentino, Val di Fassa, giusto agli inizi del 1985, che diede la stura per circa un anno all'(ab)uso della "tracimazione" ovunque...
    • Anonimo scrive:
      Re: moda
      - Scritto da: Anonimo
      cos'e', va di moda il rootkit adesso? una parola
      old fashioned ma che fa figo? Su piu' quotidiani
      online si sente parlare solo di rootkit di qua di
      la di su di giu' dopo la faccenda sony, ma stelle
      mie, i rootkit esistono almeno dai primi anni 80
      e ci son sempre stati..

      mah..già... è un po' come la storia di linux, un sistema operativo monolitico e assolutamente obsoleto, diventato di moda dopo 14 anni dalla sua nascita per motivi che ancora stento a comprendere e che rappresenterà la fine di mac os (e non windows), palesemente superiore e più produttivo del pinguinoche massa di pecore!
      • Anonimo scrive:
        Re: moda

        già... è un po' come la storia di linux, un
        sistema operativo monolitico e assolutamente
        obsoleto, diventato di moda dopo 14 anni dalla
        sua nascita per motivi che ancora stento a
        comprendere e che rappresenterà la fine di mac os
        (e non windows), palesemente superiore e più
        produttivo del pinguinomha...non penso sai...io presumo invece che ad un certo punto vi sarà una convergenza...anche tra pc e telefonelli vari...aspettiamo a spararle: chi sputa alto...
        che massa di pecore!ecco, questa nn l'ho capita!ma la vogliamo smettere di insultare a destra e a manca???questo forum sta' diventando una cloaca, più moderazione, ecchediavolo!
      • Anonimo scrive:
        Re: moda
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        cos'e', va di moda il rootkit adesso? una parola

        old fashioned ma che fa figo? Su piu' quotidiani

        online si sente parlare solo di rootkit di qua
        di

        la di su di giu' dopo la faccenda sony, ma
        stelle

        mie, i rootkit esistono almeno dai primi anni 80

        e ci son sempre stati..



        mah..

        già... è un po' come la storia di linux, un
        sistema operativo monolitico non è proprio monolitico il kernel!e assolutamente
        obsoleto, è WIndows ad essere obsoleto coi suoi DEFRAMMENTAZIONI,i riavii,il registro UFF+ ANTIVURUS,ANTIPSYWARE,MICROSOFT ANTISPYWARE, SERCH AND DESTORY,ADWARE,ANDTIDIALER,PREVEX ecc eccsono più gli ANTIqualcosa che devo installlare che altro! :Shttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1196735&tid=1196717&p=1&r=PI#1196735
        diventato di modail fatto che la stra grande maggioranza dei server e cluster(gestiti da persone che magari ne sanno più di te )è quindi moda?un syst.admin monta un server DEebian per moda?e i supercomputer?moda anche quelli?
        dopo 14 anni dalla
        sua nascita i server lo adottano da svariati anni..ci sarà un motivo
        per motivi che ancora stento a comprendere eè un tuo limite che denota la tua cultara informatica... che rappresenterà la fine di mac os
        (e non windows), palesemente superiore e più
        produttivo del pinguino

        che massa di pecore!le pecore siete voi ! a voi rufilano un pc con installato uno schifo di s.o. (vecchio,obsoleto,bucato,mai aggiroanto e difficilissimo da usare)... noi usciamo dal gregge e mettiamo qualcosa di più serio e con meno sbattimenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: moda
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          cos'e', va di moda il rootkit adesso? una
          parola


          old fashioned ma che fa figo? Su piu'
          quotidiani


          online si sente parlare solo di rootkit di qua

          di


          la di su di giu' dopo la faccenda sony, ma

          stelle


          mie, i rootkit esistono almeno dai primi anni
          80


          e ci son sempre stati..





          mah..



          già... è un po' come la storia di linux, un

          sistema operativo monolitico

          non è proprio monolitico il kernel!

          e assolutamente

          obsoleto,


          è WIndows ad essere obsoleto coi suoi
          DEFRAMMENTAZIONI,i riavii,il registro UFF
          + ANTIVURUS,ANTIPSYWARE,MICROSOFT ANTISPYWARE,
          SERCH AND DESTORY,ADWARE,ANDTIDIALER,PREVEX ecc
          ecc
          sono più gli ANTIqualcosa che devo installlare
          che altro! :S
          http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1196


          diventato di moda

          il fatto che la stra grande maggioranza dei
          server e cluster(gestiti da persone che magari ne
          sanno più di te )è quindi moda?un syst.admin
          monta un server DEebian per moda?e i
          supercomputer?moda anche quelli?


          dopo 14 anni dalla

          sua nascita

          i server lo adottano da svariati anni..ci sarà un
          motivo


          per motivi che ancora stento a comprendere e


          è un tuo limite che denota la tua cultara
          informatica...

          che rappresenterà la fine di mac os

          (e non windows), palesemente superiore e più

          produttivo del pinguino



          che massa di pecore!

          le pecore siete voi ! a voi rufilano un pc con
          installato uno schifo di s.o.
          (vecchio,obsoleto,bucato,mai aggiroanto e
          difficilissimo da usare)... ottima descrizione di linux, bravo (rotfl)
          noi usciamo dal
          gregge e mettiamo qualcosa di più serio e con
          meno sbattimenti.già... (win)
          • Anonimo scrive:
            Re: moda
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo[CUT]


            che massa di pecore!



            le pecore siete voi ! a voi rufilano un pc con

            installato uno schifo di s.o.

            (vecchio,obsoleto,bucato,mai aggiroanto e

            difficilissimo da usare)...

            ottima descrizione di linux, bravo (rotfl)


            noi usciamo dal

            gregge e mettiamo qualcosa di più serio e con

            meno sbattimenti.

            già... (win)Scusa ma le pecore non sono quegli animali che si riuniscono tutte insieme, seguono il Pastore, si fanno tosare almeno una volta all'anno e emetono belati a non finire?-legenda-Pecore=winari-Pastore=Zio Bill-Tosare=aggiornamento a pagamento per i nuovi infissi a sVista-Belato=lamento perché si pianta sempre e richiesta aiuto per i troppi virus
          • Anonimo scrive:
            Re: moda[OT]

            [CUT]
            Scusa ma le pecore non sono quegli animali che si
            riuniscono tutte insieme, seguono il Pastore, si
            fanno tosare almeno una volta all'anno e emetono
            belati a non finire?
            -legenda
            -Pecore=winari
            -Pastore=Zio Bill
            -Tosare=aggiornamento a pagamento per i nuovi
            infissi a sVista
            -Belato=lamento perché si pianta sempre e
            richiesta aiuto per i troppi virusma lol, sto piangendo dal ridereperò si applica più in generale a tutti:-Pecore=noi-Pastore=politico/i-Tosare=devo specificare?-Belato=beh :((((mmm rido già meno...Scusate la divagazione, un saluto.Luca
        • Anonimo scrive:
          Re: moda
          - Scritto da: Anonimo
          è WIndows ad essere obsoleto coi suoi
          DEFRAMMENTAZIONIQualunque dispositivo a blocchi (es. hard disk), indipendentemente dal tipo di file system usato, necessita di deframmentazioni. Quindi la storiella che voi linuxiani non avete bisogno di deframmentare è solo una leggenda metropolitana.Per tua informazione NTFS rispetto a FAT32 è soggetto a molta meno frammentazione.
          ,i riavii,Aspetta che esca Windows Vista e poi vedi come linux non avrà più ragione di esistere!
          + ANTIVURUS,ANTIPSYWARE,MICROSOFT ANTISPYWARE,
          SERCH AND DESTORY,ADWARE,ANDTIDIALER,PREVEX ecc
          ecc
          sono più gli ANTIqualcosa che devo installlare
          che altro! :Sse usi un account limitato non hai bisogno di tutti questi antispyware. Aspetta che esca Windows Vista e poi vedi come linux non avrà più ragione di esistere!
          • Anonimo scrive:
            Re: moda
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            è WIndows ad essere obsoleto coi suoi

            DEFRAMMENTAZIONI

            Qualunque dispositivo a blocchi (es. hard disk),
            indipendentemente dal tipo di file system usato,
            necessita di deframmentazioni. Quindi la
            storiella che voi linuxiani non avete bisogno di
            deframmentare è solo una leggenda metropolitana.Si, buonanotte... datti una svegliata và...Usando ext2/3 o reiserfs/4 la percentuale di frammenti è bassissima (5-7%).Dovrei deframmentare per te? E perché dovrei?Quando modifico/scrivo un file questo automaticamente all'atto della scrittura viene scritto con accorgimenti tali da ridurre i frammenti.
            Per tua informazione NTFS rispetto a FAT32 è
            soggetto a molta meno frammentazione.A quando un filesystem autodeframmentante (almeno parzialmente) by Microsoft? Neanche in Vista ci sarà, meglio giocare con gli effetti delle finestre 3d :s .
          • Anonimo scrive:
            Re: moda
            - Scritto da: Anonimo
            Usando ext2/3 o reiserfs/4 la percentuale di
            frammenti è bassissima (5-7%).prestazioni? affidabilità?NTFS è decisamente meglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: moda
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Usando ext2/3 o reiserfs/4 la percentuale di

            frammenti è bassissima (5-7%).

            prestazioni? affidabilità?
            NTFS è decisamente meglio.Ma la vuoi smettere di trollare a tutto spiano!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: moda
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Usando ext2/3 o reiserfs/4 la percentuale di

            frammenti è bassissima (5-7%).

            prestazioni? affidabilità?
            NTFS è decisamente meglio.Ma certo, se lo dici tu senza portare uno straccio di prova sono *ovviamente* tenuto a crederci....Ironicamente direi:"Ottima argomentazione.Mi hai convinto."
        • Anonimo scrive:
          Re: moda
          - Scritto da: Anonimo
          + ANTIVURUS,ANTIPSYWARE,MICROSOFT ANTISPYWARE,
          SERCH AND DESTORY,ADWARE,ANDTIDIALER,PREVEX ecc
          ecc
          sono più gli ANTIqualcosa che devo installlare
          che altro! :S
          McAfee® LinuxShield? provides always-on, on-access scanning for superior virus protection for Linux from the growing number of viruses, worms, and other malicious code targeting Linux systems
  • Anonimo scrive:
    altro tassello verso la fine di windows
    sistemi colabrodo venduti come fossero tostapane col messaggio che sono facilissimi e non implicano nessun tipo di apprendimento, e anzi imparare qualcosa è controproducente (perché si diventa consapevoli e si sceglie, oculatamente, un altro sistema), marketing fuffoso che astrae completamente dalla complessità della comunicazione informatica al solo scopo di truffare chiunque piazzando la fetecchia eppoi chissenefrega, licenze d'uso che scaricano tutte le responsabilità civili e penali derivanti dalla compromissione del suddetto so colabrodo sull'utente finale inconsapevole a causa del suddetto marketing-fuffaecco perchè è iniziata, nei paesi civili, la fugada ms: windows, al contrario di linux e mac,non è un sistema di cui ci si può appassionare,non è uns sistema, come lo sono linux emac, che piu conosci piu apprezzi: al contrario,piu lo conosci e ti accorgi di quanto sia diversodall pubblicità miliardaria sbattuta sotto il nasoalla gente, piu lo si disprezzaavanti coi rootkit, un'ultima spallata e crolla tutto
    • Anonimo scrive:
      Re: altro tassello verso la fine di wind
      bhè, in linux è ancora più facile da fare, è che come al solito, non c'è ALCUN interesse a svilupparci applicazioni serie, figuriamoci i rootkit (che sono nati proprio lì poi...).rosica rosica rosica
      • Anonimo scrive:
        Re: altro tassello verso la fine di wind
        - Scritto da: Anonimo
        bhè, in linux è ancora più facile da fare, è che
        come al solito, non c'è ALCUN interesse a
        svilupparci applicazioni serie, figuriamoci i
        rootkit (che sono nati proprio lì poi...).



        rosica rosica rosicami fai la lista del sw serio ?mi fai anche quella delle alternative inesistenti su linux?e pure quella del sw che non avrebbe interesse di esistere su linux?mah
        • Anonimo scrive:
          Re: altro tassello verso la fine di wind

          mi fai anche quella delle alternative inesistenti
          su linux?Te ne dico una io: Photoshop. Non venirmi a dire di gimp, al quale mancano determinate funzioni molto usate (l'ombreggiatura automatica, ad esempio, fino ad un anno fa non esisteva - in effetti non saprei se poi l'hanno più sviluppata)
          • Anonimo scrive:
            Re: altro tassello verso la fine di wind
            - Scritto da: Anonimo

            mi fai anche quella delle alternative
            inesistenti

            su linux?

            Te ne dico una io: Photoshop. Non venirmi a dire
            di gimp, al quale mancano determinate funzioni
            molto usate (l'ombreggiatura automatica, ad
            esempio, fino ad un anno fa non esisteva - in
            effetti non saprei se poi l'hanno più sviluppata)bhè shrek è stato fatto con macchine Linux ... ma shrek fa schifo vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: altro tassello verso la fine di wind
            - Scritto da: Anonimo

            mi fai anche quella delle alternative
            inesistenti

            su linux?

            Te ne dico una io: Photoshop. Non venirmi a dire
            di gimp, al quale mancano determinate funzioni
            molto usate (l'ombreggiatura automatica, ad
            esempio, fino ad un anno fa non esisteva - in
            effetti non saprei se poi l'hanno più sviluppata)Da noi Photoshop lo usiamo sul serio.Ed anche Illustrator.Ma dopo aver bestemmiato per un anno su macchine winmerd, ci siamo comprati 20 bei G5 Dual Processor.Photoshop è per il Mac.Winari, lasciate perdere, su quella fetecchia si e no gira il notepad: l'unica cosa che funziona a meraviglia sono virus, spyware e trojan.
          • Anonimo scrive:
            Re: altro tassello verso la fine di wind
            - Scritto da: Anonimo
            Da noi Photoshop lo usiamo sul serio.
            Ed anche Illustrator.
            Ma dopo aver bestemmiato per un anno su macchine
            winmerd, ci siamo comprati 20 bei G5 Dual
            Processor.
            Photoshop è per il Mac.
            Winari, lasciate perdere, su quella fetecchia si
            e no gira il notepad: l'unica cosa che funziona a
            meraviglia sono virus, spyware e trojan.In effetti, fin dai tempi antecedenti a Windows 95, ho sempre visto i grafici utilizzare e preferire i Mac.Poi la cosa viene da se', siccome la maggior parte (se non quasi tutti) utilizzino i Mac e' ovvio che si facciano i programmi per loro per Mac.Poi c'e' stato qualcuno che ha tentato di utilizzare altro ... ma prima o poi e' tornato ai Mac (o vorrebbe tornarci)
          • Anonimo scrive:
            Re: altro tassello verso la fine di wind

            Te ne dico una io: PhotoshopPhotoshop gira benissimo su linux, ignoranteRiprova, sarai piu fortunato
        • Anonimo scrive:
          Re: altro tassello verso la fine di wind
          SAP R3 gestionaleEditing video Canopus o AdobeSw di sincronizzazione di terminali mobilimi fermo qui perchè in genere utilizzo meglio il mio tempo
          • Anonimo scrive:
            Re: altro tassello verso la fine di wind
            - Scritto da: Anonimo
            SAP R3 gestionale
            Editing video Canopus o Adobe
            Sw di sincronizzazione di terminali mobili
            mi fermo qui perchè in genere utilizzo meglio il
            mio tempoLOL la richiesta, immagino, non era quella di un software specifco (nel senso di una data marca)quello che conta e' se ci sia un programma per fare una determinata cosa che non ci sia in linux un programma (anche con il nome differente) per fare la stessa cosaaltrimenti cito come programma che esiste per linux ma non per windows i vari programmi d'installazione del sistema operativo linux,
      • Anonimo scrive:
        Re: altro tassello verso la fine di wind
        Stai scherzando vero???Tu di informatica è evidente che non sai assolutamente nulla...tanto per precisare cosa si può fare con Linuxe cosa ci gira sopra ( lo stesso discorso vale anche per tutti gli altri saccenti che conoscono solo windows )dai un'occhiata al sito dei supercomputer http://www.top500.org/e poi ne riparliamo......vedi che sistema operativo utilizzano la maggior parte dei cluster!
    • Anonimo scrive:
      Re: altro tassello verso la fine di wind
      I rootkit nascono su sistemi unix e sono stati fatti quindi per linux.Solo ora nascono i primi per windows perché paradossalmente il codice non open e il fatto che il ddk non era scaricabile da tutti (come è invece ora) ne rendeva difficile la scrittura.Quindi il rootkit è forse l'unica pecca negativa di un sistema open come linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: altro tassello verso la fine di wind
        ma se w$ e' passato ad avere un utente amministratore come linux proprio per la sicurezza, prima non c'era bisogno di darsi tanto da fare per compromettere w$9x, ammesso che desse il tempo d'entrarci senza crashare prima. Ora i rootkit su w$ riescono meglio su un sistema proprietario che su uno open ...Ma che si decidessero a rendere gpl il codice invece di regalare binari per farci installare open office, sarebbe l'unica cosa per cambiare opinione su di loro e su KillBill! :@
        Quindi il rootkit è forse l'unica pecca negativa
        di un sistema open come linux.Forse.
  • Anonimo scrive:
    mamma mia
    stanno trattando i rootkit come se potesse essere sviluppato anche da pierino.Hanno spiegato pure a questa schiera di illustri la differenza tra userM e kernelM alla pierino.Tutta una commedia.Quanti rootkit vi è capitato finora di trovarvi installati ? (a parte sony...)di cui usermode e kernelmode ?stanno facendo al momento solo del sensazionalismo, di un problema che non è da sottovalutare, è chiaro.Ma sono molte chiacchere.ZwQuerySystemInformation
    • Anonimo scrive:
      Re: mamma mia
      - Scritto da: Anonimo
      ...
      Quanti rootkit vi è capitato finora di trovarvi
      installati ? (a parte sony...)
      di cui usermode e kernelmode ?
      ...
      ZwQuerySystemInformationMah, fino ad oggi, nessuno.Che posso farci uso Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: mamma mia
        bè, non vedo l'ora anche io di iniziare ad usarlo, ma sono ancora confinato a MSZwQ
        • Anonimo scrive:
          Re: mamma mia
          - Scritto da: Anonimo
          bè, non vedo l'ora anche io di iniziare ad
          usarlo, ma sono ancora confinato a MS



          ZwQci sono più rootkit per linux/unix che per windows... vallo a dire ai veri sistemistiaggiungo che i rootkit sono nati per unix, quindi anche linux, giacchè quest'ultimo non è che una copia obsoleta e sputata del primo
      • Anonimo scrive:
        Re: mamma mia
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...

        Quanti rootkit vi è capitato finora di trovarvi

        installati ? (a parte sony...)

        di cui usermode e kernelmode ?

        ...

        ZwQuerySystemInformation

        Mah, fino ad oggi, nessuno.
        Che posso farci uso Linux.e che vuol dire??
        • Anonimo scrive:
          Re: mamma mia
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          ...


          Quanti rootkit vi è capitato finora di


          trovarvi installati ? (a parte sony...)


          di cui usermode e kernelmode ?


          ...


          ZwQuerySystemInformation

          Mah, fino ad oggi, nessuno.

          Che posso farci uso Linux.
          e che vuol dire??Che si deve sbattere un hacker, uno stupido script automatico come quello dei CD sony non ce la fa ad installarsi di nascosto dall'utente.
          • Anonimo scrive:
            Re: mamma mia

            Che si deve sbattere un hacker, uno stupido
            script automatico come quello dei CD sony non ce
            la fa ad installarsi di nascosto dall'utente.Che cagata.
          • Anonimo scrive:
            Re: mamma mia
            - Scritto da: Anonimo

            Che si deve sbattere un hacker, uno stupido

            script automatico come quello dei CD sony non ce

            la fa ad installarsi di nascosto dall'utente.

            Che cagata.Appunto, e' una cagata!e parlo con cognizione di causa visto che per lavoro sono sistemista *nix.
    • Anonimo scrive:
      Re: mamma mia

      Tutta una commedia.vaglielo a dire a zia camilla a cui hanno piazzatola fetecchia di redmond e che naviga in bandalarga solo con l'utente coi privilegi di adminperché tanto è facile come accendere il frigorifero ed è il sistema piu sicuro del mondoaltro che commedia !la commedia l'hanno recitata quelli che gli hannovenduto la fetecchia con le farfalline e le stronzatine guardandosi bene dal dire che esistono alcune precauzioni da prendere, esistono alcune nozioni da impararenoooo ! premi il bottone e esprimi tutta la tuacreatività !! alla lunga raccontare strnzt non paga,alla fine molti se ne accorgono e inizia l'effettodomino
      • Anonimo scrive:
        Re: mamma mia

        altro che commedia !
        la commedia l'hanno recitata quelli che gli hanno
        venduto la fetecchia con le farfalline e le
        stronzatine guardandosi bene dal dire che
        esistono alcune precauzioni da prendere, esistono
        alcune nozioni da imparare
        noooo ! premi il bottone e esprimi tutta la tua
        creatività !! alla lunga raccontare strnzt non
        paga,
        alla fine molti se ne accorgono e inizia l'effetto
        dominoPer il momento sembra che se ne siano accorti in pochi, 50% dei quali appartenenti a questo forum e con età inferiore a 40 anni. L'effetto dominio quindi mi sembra lontano.Linux ha ancora molta strada davanti, migliaia di anni luce (e te lo dico con dispiacere perchè lo apprezzo molto) e poi che fra poco, in qualche modo ci sarà anche OSX disponibile per x86.... auguri.
        • Anonimo scrive:
          Re: mamma mia

          accorti in pochiaccorti in pochi ?e tutti gli annunci di passaggi a linux e a oss quotidiani di maree di macchine un po dappertuttoti sono sfuggiti ?e il panico a tutti i livelli a redmond ti è sfuggito ?mah, forse parli della provincia di brescia o dicasalecchio di reno
      • Anonimo scrive:
        Re: mamma mia

        vaglielo a dire a zia camilla a cui hanno piazzato
        la fetecchia di redmond e che naviga in banda
        larga solo con l'utente coi privilegi di admin
        perché tanto è facile come accendere il
        frigorifero ed è il sistema piu sicuro del mondoPerche' sia zia camilla si installava debian cambiava qualcosa? Io uso sempre l'utente root... il sistema non mi obbliga a entrare con un altro utente.
        noooo ! premi il bottone e esprimi tutta la tua
        creatività !! alla lunga raccontare strnzt non
        paga,
        alla fine molti se ne accorgono e inizia l'effetto
        dominoBasta crederci.
        • frizzo scrive:
          Re: mamma mia
          - Scritto da: Anonimo



          vaglielo a dire a zia camilla a cui hanno
          piazzato

          la fetecchia di redmond e che naviga in banda

          larga solo con l'utente coi privilegi di admin

          perché tanto è facile come accendere il

          frigorifero ed è il sistema piu sicuro del mondo

          Perche' sia zia camilla si installava debian
          cambiava qualcosa? Io uso sempre l'utente root...C'È SCRITTO GROSSO QUANTO UNA CASA durante l'installer di USARE account limitati,gdm IMPEDISCE (a meno di impostarlo) il login grafico di ADMIN....diamine è da pazzi usare root su gnu/linux!
          il sistema non mi obbliga a entrare con un altro
          utente. SI.


          noooo ! premi il bottone e esprimi tutta la tua

          creatività !! alla lunga raccontare strnzt non

          paga,

          alla fine molti se ne accorgono e inizia
          l'effetto

          domino

          Basta crederci.
          • Anonimo scrive:
            Re: mamma mia
            ....
            di ADMIN....diamine è da pazzi usare root su
            gnu/linux!.....dipende dalla criticita' di quel che devi fare e dalla confidenzialita' dei dati che hai sul pc.Ad esempio, se devi solo guardarti un dvd, o giocare, e sul pc non hai nessun dato confidenziale, usare root non ti espone ad alcuna vulnerabilita'.
          • bugybugy scrive:
            Re: mamma mia
            - Scritto da: Anonimo

            dipende dalla criticita' di quel che devi fare e
            dalla confidenzialita' dei dati che hai sul pc.

            Ad esempio, se devi solo guardarti un dvd, o
            giocare, e sul pc non hai nessun dato
            confidenziale, usare root non ti espone ad alcuna
            vulnerabilita'.
            Ecco l'utente Windows alla scoperta del mondo *nix :P
          • Anonimo scrive:
            Re: mamma mia

            Ecco l'utente Windows alla scoperta del mondo
            *nix :PSLAX live cd funziona solo come utente root.E non e' l'unico.
          • Anonimo scrive:
            Re: mamma mia
            - Scritto da: Anonimo


            Ecco l'utente Windows alla scoperta del mondo

            *nix :P

            SLAX live cd funziona solo come utente root.
            E non e' l'unico.
            Beh, avere un LiveCD che funziona come root, direi che non è un problema, anche perché in un LiveCD l'utente root comunque non ha password, e quindi se qualcosa vuole fare danno la farà comunque. Il concetto è che un LiveCD non è modificabile e quindi non infettabile, anche se lo sono le unità a cui si connette. Ma essendo il suo scopo quello di mostrare il funzionamento di un OS senza installarlo, il problema è semmai l'uso improprio come sistema operativo a tutti gli effetti. Se proprio ci piace il nostro sistema su LiveCD, non sono pochi (Knoppix in primis) quelli che ne permettono l'installazione su PC, ed a questo punto, la configurazione corretta degli utenti, compreso un account limitato e uno di amministrazione con password che decideremo noi.Ho sprecato nuovamente altri 10 minuti della mia vita, a spiegare qualcosa a chi quel qualcosa non interessava assolutamente, e voleva semplicemente alimentare un flame. Chissà quando imparerò?
    • Anonimo scrive:
      Re: mamma mia
      - Scritto da: Anonimo
      Quanti rootkit vi è capitato finora di trovarvi
      installati ? (a parte sony...)
      di cui usermode e kernelmode ?

      ZwQuerySystemInformationin verità molti hanno rootkit installati senza saperlo, solo che servono ad altri scopi che non avere una backdoor, ad esempio:daemon tools, kaspersky antivirus, processguard, regdefend e molti altri sw dedicati alla sicurezza, sono in pratica dei rootkit e modificano il risultato di alcune funzioni del kernel in modo da risultare invisibili a malware e spyware che altrimenti possono disattivare firewall ed antivirus e fare i propri comodi.quello che va di moda ora è il termine "rootkit" ed è tutta colpa della sony, che a termini di legge di ogni paese sulla faccia della terra dovrebbero finire in galera alla velocità della luce, ma la cosa triste è che se un ragazzino buca un webserver per fare un defacement e farsi figo, si fa diversi anni di galera, se sony violando diverse leggi (e la sua stessa EULA), cracca milioni di pc in tutto il mondo installando una backdoor accessibile via irc, in nessuno stato del mondo si sta avviando nemmeno una qualsiasi indagine.Nota: il rootkit di sony è tecnicamente una delle più potenti botnet attualmente esistenti...in pratica per i meno esperti: sony se volesse potrebbe usare i pc degli acquirenti di cd musicali sony per effettuare attacchi hacker (in relatà si dice cracker) in massa, o per sfilare dai pc qualsiasi tipo di documento, o per cancellare qualsiasi file mp3 o avi dai pc di tutto il mondo...
  • Anonimo scrive:
    È vero che sviluppare un rootkit è una c
    "È vero che sviluppare un rootkit è una cosa difficile" ??sicuro!? mai visitato http://www.rootkit.com ?.... chiunque puo' scaricarsi unsorgente e modificarlo, certo questo non è "sviluppare", ma ilrisultato è (purtroppo) lostesso..... e questo i lamer lo stanno..... :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
      - Scritto da: Anonimo
      sicuro!? mai visitato http://www.rootkit.com
      ?.... chiunque puo' scaricarsi unsorgente e
      modificarlo, certo questo non è "sviluppare", ma
      ilrisultato è (purtroppo) lostesso..... e questo
      i lamer lo stanno..... :-(grazie del link mi serviva proprio un trojan per infettareun po di macchineyeahh (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
        è un sito pubblico, ...per dire: lo trovavi anche con google.... ...che pirla che sei.....ah, dimmi, ma almeno sai cos'è un trojan?... n00b
      • Anonimo scrive:
        Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        sicuro!? mai visitato http://www.rootkit.com

        ?.... chiunque puo' scaricarsi unsorgente e

        modificarlo, certo questo non è "sviluppare", ma

        ilrisultato è (purtroppo) lostesso..... e questo

        i lamer lo stanno..... :-(

        grazie del link mi serviva proprio un trojan per
        infettare
        un po di macchine
        yeahh
        (rotfl)Allora verrai visitato dalla pula molto presto :D .
    • Anonimo scrive:
      Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
      - Scritto da: Anonimo
      "È vero che sviluppare un rootkit è una cosa
      difficile" ??

      sicuro!? mai visitato http://www.rootkit.com
      ?.... chiunque puo' scaricarsi unsorgente e
      modificarlo, certo questo non è "sviluppare", ma
      ilrisultato è (purtroppo) lostesso..... e questo
      i lamer lo stanno..... :-(Ti meriteresti solo che ti dessi dell' ASINOma ti aggiungo che probabilmente non hai la più pallida e offuscata idea di cosa significhi sviluppare codice kernel.Scaricati pure gli esempi da lì e poi vieni quì a postare che windows è pieno di schermi blu.banana !
      • Anonimo scrive:
        Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
        - Scritto da: Anonimo
        Scaricati pure gli esempi da lì e poi vieni quì a
        postare che windows è pieno di schermi blu.per vedere le schermate blu(non sempre alcune volte sono nere .....) basta andare in una qualsiasi sede delle poste dotata di sportelli automatici per il pagamento dei bollettininon ricordo un giorno in cui su 3 installazioni(nel sede primaria della mia città) almeno 2 presentavano una bella schermata blu .... ieri tutte e trese non altro danno quel tocco di colore, ma esistono accessori d'arredo molto meno costosi ..............dici che qualcuno ha scaricato gli esempi da rootkit.com su tutti gli sportelli automatici delle poste?
        • Anonimo scrive:
          Re: È vero che sviluppare un rootkit è u

          ..............

          dici che qualcuno ha scaricato gli esempi da
          rootkit.com su tutti gli sportelli automatici
          delle poste?No, si sono limitati ad usare i sistemi Microsoft.Per le schermate blu rimangono sempre i migliori.
        • Anonimo scrive:
          Re: È vero che sviluppare un rootkit è u

          non ricordo un giorno in cui su 3
          installazioni(nel sede primaria della mia città)
          almeno 2 presentavano una bella schermata blu
          .... ieri tutte e tre

          se non altro danno quel tocco di colore, ma
          esistono accessori d'arredo molto meno costosi
          ..............

          dici che qualcuno ha scaricato gli esempi da
          rootkit.com su tutti gli sportelli automatici
          delle poste?mooolto probabile, ogni programmatore che inizia a fare qualcosa in kernel mode passa di li, e poi si sente innipotente tutto d'un tratto.Ma ti sei reso conto di quanto polli sono stati quelli del drm sony? hanno praticamente scaricato un esempio da lì e aggiustato alla meno peggio.E' inutile che mi smeni i BSOD che vedi in giro, sai benissimo che sono dovuti a driver fatti male, uniche entità in grado di causare BSOD.Io direi piuttosto, per onestà intellettuale, imparate a programmare bene e poi mettetevi a fare driver.E' vero anche che la documentazione è quella che è, ma ti ricordo che un driver serio ci metti un anno a svilupparlo, se sei bravo e hai già esperienza, meno di sei mesi non ci metti. secondo te le aziende hanno questi tempi ? capito da dove arrivano i BSOD ?
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
            - Scritto da: Anonimo

            non ricordo un giorno in cui su 3

            installazioni(nel sede primaria della mia

            città) almeno 2 presentavano una bella

            schermata blu .... ieri tutte e tre

            se non altro danno quel tocco di colore, ma

            esistono accessori d'arredo molto meno

            costosi ..............

            dici che qualcuno ha scaricato gli esempi

            da rootkit.com su tutti gli sportelli

            automatici delle poste?
            mooolto probabile, ogni programmatore che
            inizia a fare qualcosa in kernel mode passa
            di li, e poi si sente innipotente tutto d'un
            tratto.
            Ma ti sei reso conto di quanto polli sono stati
            quelli del drm sony? hanno praticamente
            scaricato un esempio da lì e aggiustato alla
            meno peggio.
            E' inutile che mi smeni i BSOD che vedi in
            giro, sai benissimo che sono dovuti a driver
            fatti male, uniche entità in grado di causare
            BSOD.Un sistema operativo che crasha se gli attacchi un USB senza avergli messo i driver prima non mi sembra proprio il massimo della robustezza di base :-)
            Io direi piuttosto, per onestà intellettuale,
            imparate a programmare bene e poi
            mettetevi a fare driver.
            E' vero anche che la documentazione è
            quella che è, ma ti ricordo che un driver
            serio ci metti un anno a svilupparlo, se
            sei bravo e hai già esperienza, meno di
            sei mesi non ci metti. secondo te le aziende
            hanno questi tempi ? capito da dove arrivano
            i BSOD ?Si : da un SO gigantesco e dai piedi d'argilla.
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u

            Un sistema operativo che crasha se gli attacchi
            un USB senza avergli messo i driver prima non mi
            sembra proprio il massimo della robustezza di
            base :-)Mi stai raccontando un episodio che hai visto anni fà, in occasione del lancio del plug-pray su piattaforma W9xche non ha un kernel.

            Si : da un SO gigantesco e dai piedi d'argilla.Non c'è peggior sordo... di chi utilizza linux.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
            - Scritto da: Anonimo
            .
            Non c'è peggior sordo... di chi utilizza linux.

            ciaoIo uso Linux, ma non porto apparecchi acustici in quanto ci sento benissimo! :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
            - Scritto da: Anonimo

            Un sistema operativo che crasha se gli

            attacchi un USB senza avergli messo i

            driver prima non mi sembra proprio il

            massimo della robustezza di base :-)
            Mi stai raccontando un episodio che hai visto
            anni fà, in occasione del lancio del plug-pray
            su piattaforma W9x che non ha un kernel.No, ti sto raccontando un episodio successo un mese fa con un modem USB adsl e win XP Sp2.Ma capita anche con le stampanti e molti altri device, infatti e' sempre scritto a caratteri cubitali che anche su XP i driver vanno messi prima, pena planting del sistema.

            Si : da un SO gigantesco e dai piedi

            d'argilla.
            Non c'è peggior sordo... di chi utilizza linux.Ci sono i commerciali microsoft.
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u

            Ma capita anche con le stampanti e molti altri
            device, avresti qualche esempio concreto di periferica? giusto per curiosità.infatti e' sempre scritto a caratteri
            cubitali che anche su XP i driver vanno messi
            prima, pena planting del sistema.Ti sei mai chiesto perchè? Perchè il driver non gestisce correttamente o non gestisce per niente gli eventi PNP, che non so se hai mai visto come sono fatti, in kernel mode.Molti produttori per fare presto non li implementano e basta, mentre altri ancora non implementano il fast I/O o altre cosucce simili.Hai capito quindi perchè ad esempio con i telefoni LG o Vodafone devi installare prima il sw e aspettare che ti dicano loro di collegare la periferica, pena BSOD ? Perchè il driver, sviluppato in economia non gestisce automount, pnp & CO.Ci vorrebbero programmatori più seri.
            Ci sono i commerciali microsoft.Ahh bè! quoto in pieno ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
            - Scritto da: Anonimo

            Ma capita anche con le stampanti e molti altri

            device,
            avresti qualche esempio concreto di periferica?
            giusto per curiosità.Come giaà detto l'ho visto succedere recentemente con un modem usb, ma non sto certo a farti l'elenco di tutto l'ardware che fa piantare windows se lo colleghi via usb senza aver messo i driver.

            infatti e' sempre scritto a caratteri cubitali che

            anche su XP i driver vanno messi

            prima, pena planting del sistema.
            Ti sei mai chiesto perchè? Perchè il driver non
            gestisce correttamente o non gestisce per niente
            gli eventi PNP, che non so se hai mai visto come
            sono fatti, in kernel mode.
            Molti produttori per fare presto non li
            implementano e basta, mentre altri ancora non
            implementano il fast I/O o altre cosucce simili.
            Hai capito quindi perchè ad esempio con i
            telefoni LG o Vodafone devi installare prima il
            sw e aspettare che ti dicano loro di collegare la
            periferica, pena BSOD ? Perchè il driver,
            sviluppato in economia non gestisce automount,
            pnp & CO.E' windows stesso che e' implementato in economia, tanto che i driver del controller USB non sono in grado di reggere un fallimento di un driver di periferica. Tanto da piantare il sistema.
            Ci vorrebbero programmatori più seri.

            Ci sono i commerciali microsoft.
            Ahh bè! quoto in pieno ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u

            Come giaà detto l'ho visto succedere recentemente
            con un modem usb, ma non sto certo a farti
            l'elenco di tutto l'ardware che fa piantare
            windows se lo colleghi via usb senza aver messo i
            driver.si vabbè ho capito.
            E' windows stesso che e' implementato in
            economia, tanto che i driver del controller USB
            non sono in grado di reggere un fallimento di un
            driver di periferica. Tanto da piantare il
            sistema.Impara a leggere i BSDO e vedrai che non è quello che fallisce.In ogni caso è meglio che lasciamo perdere, è una causa persa spiegarlo che non dipende dal kernel.Se ti ricordi il nome di una periferica, postala pure, e ti dimostrerò, dump alla mano, da cosa dipende.Abbi pazienza, ma ci vivo tutti i gg con queste cose e sono stanco di vedere gente che imputa i BSOD ancora al kernel, sono chiacchere di almeno 4 anni fa.Sfido chiunque.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
            - Scritto da: Anonimo

            Come giaà detto l'ho visto succedere

            recentemente con un modem usb, ma

            non sto certo a farti l'elenco di tutto

            l'ardware che fa piantare windows se

            lo colleghi via usb senza aver messo i

            driver.
            si vabbè ho capito.

            E' windows stesso che e' implementato in

            economia, tanto che i driver del controller

            USB non sono in grado di reggere un

            fallimento di un driver di periferica. Tanto

            da piantare il sistema.
            Impara a leggere i BSDO e vedrai che non
            è quello che fallisce.Mi fa tanto piacere che non sia quello che fallisce, mi spiegheresti quale parte di windows fallisce allora ? Escludo i driver esterni perche' come ti ho detto la periferica e' stata collegata senza installare prima i suoi driver.
            In ogni caso è meglio che lasciamo perdere,
            è una causa persa spiegarlo che non
            dipende dal kernel.No no, mi interessa, io non dico che dipende dal kernel, ti chiedo anzi secondo te da che parte di windows dipende.
            Se ti ricordi il nome di una periferica, postala
            pure, e ti dimostrerò, dump alla mano, da
            cosa dipende.
            Abbi pazienza, ma ci vivo tutti i gg con queste
            cose e sono stanco di vedere gente che
            imputa i BSOD ancora al kernel, sono
            chiacchere di almeno 4 anni fa.
            Sfido chiunque.Sei tu quello che deve avere pazienza :-) Visto che il discorso mi interessa e spero che ora mi darai qualche spiegazione in piu' rispetto al meccanismo di gestione dell'USB da parte di windows.Veramente sei tu che parli di kernel, io mi sono limitato a constatare che inserendo una periferica USB, ignorando le raccomandazioni di inserire i dirver prima di collegarla, ti fa piantare la macchina; ed onestamente deduco da questo che windows non sia poi cosi' robusto come si vuole far credere.
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u

            Mi fa tanto piacere che non sia quello che
            fallisce, mi spiegheresti quale parte di windows
            fallisce allora ? Escludo i driver esterni
            perche' come ti ho detto la periferica e' stata
            collegata senza installare prima i suoi driver.Non ti ho chiesto a caso di ricordare almeno una periferica, a me non è mai capitato (non ho detto però che tu racconti balle)se ho un esempio, analizzo il dump, sono curioso.
            Veramente sei tu che parli di kernel, io mi sono
            limitato a constatare che inserendo una
            periferica USB, ignorando le raccomandazioni di
            inserire i dirver prima di collegarla, ti fa
            piantare la macchina; ed onestamente deduco da
            questo che windows non sia poi cosi' robusto come
            si vuole far credere.Io parlo di kernel perchè è l'unico posto da cui partono i BSOD.In ogni caso:Se ti vendo una periferica e ti dico che devi installare obbligatoriamente il driver prima di collegarla, è palese che tale periferica non è conforme allo standard PNP & company, quindi non ti stupire se compare un BSOD,ma ti dico che sono curioso di sapere quale periferica lo causa, ho le mie grosse perplessità e curiosità.
          • Anonimo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
            - Scritto da: Anonimo

            Mi fa tanto piacere che non sia quello

            che fallisce, mi spiegheresti quale parte

            di windows fallisce allora ? Escludo i

            driver esterni perche' come ti ho detto

            la periferica e' stata collegata senza

            installare prima i suoi driver.
            Non ti ho chiesto a caso di ricordare
            almeno una periferica, a me non è mai
            capitato (non ho detto però che tu racconti
            balle) se ho un esempio, analizzo il dump,
            sono curioso.Assolutamente, hai ragione, pultroppo la persona da cui ero non ricorda la marca e il modello, io neanche, magare lo posto stasera quando arriva a casa e me lo comunica.

            Veramente sei tu che parli di kernel, io

            mi sono limitato a constatare che

            inserendo una periferica USB, ignorando

            le raccomandazioni di inserire i dirver

            prima di collegarla, ti fa piantare la

            macchina; ed onestamente deduco da

            questo che windows non sia poi cosi'

            robusto come si vuole far credere.
            Io parlo di kernel perchè è l'unico posto
            da cui partono i BSOD.
            In ogni caso: Se ti vendo una periferica
            e ti dico che devi installare
            obbligatoriamente il driver prima di
            collegarla, è palese che tale periferica
            non è conforme allo standard PNP &
            company, quindi non ti stupire se
            compare un BSOD,Scusami, ma se permetti mi stupisco e la prendo come un sintomo della poca robustezza del sistema : mi va benissimo che la periferica non venga riconosciuta se non ci sono i driver, capita su tutti i sistemi operativi, quello che capita solo su windows e' che il sistema si inchiodi, questo particolare mi sfugge e mi lascia un po' male.... :
            ma ti dico che sono curioso di sapere
            quale periferica lo causa, ho le mie
            grosse perplessità e curiosità.Stasera se me lo dicono te lo comunichero', ma ho letto che succede anche con diversi telefoni, e altre periferiche usb.
          • frizzo scrive:
            Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
            - Scritto da: Anonimo

            Ma capita anche con le stampanti e molti altri

            device,
            avresti qualche esempio concreto di periferica?
            giusto per curiosità.

            infatti e' sempre scritto a caratteri

            cubitali che anche su XP i driver vanno messi

            prima, pena planting del sistema.
            Ti sei mai chiesto perchè? Perchè il driver non
            gestisce correttamente o non gestisce per niente
            gli eventi PNP, che non so se hai mai visto come
            sono fatti, in kernel mode.
            Molti produttori per fare presto non li
            implementano e basta, mentre altri ancora non
            implementano il fast I/O o altre cosucce simili.
            Hai capito quindi perchè ad esempio con i
            telefoni LG o Vodafone devi installare prima il
            sw e aspettare che ti dicano loro di collegare la
            periferica, pena BSOD ? Perchè il driver,
            sviluppato in economia non gestisce automount,ci vogliono standard,no drivers..perchè implementare un modem USB quando ci sono gli eth0?al rogo L'USB ( o meglio:l'uso spropositato che si è fatto di questa porta...tastiera,stampante,mouse modem,hard disk...)
            pnp & CO.



            Ci vorrebbero programmatori più seri.


            Ci sono i commerciali microsoft.
            Ahh bè! quoto in pieno ;)
    • pentolino scrive:
      Re: È vero che sviluppare un rootkit è u
      Cacchio! Me lo ha bloccato il WebSense... ero curioso... ci guarderò a casa :-)
Chiudi i commenti