Cassandra Crossing/ DRM e trasparenza

di Marco Calamari - La decisione francese sui DRM è un passo in avanti per alcuni aspetti. Ma si sorvola sul diritto dell'utente di sapere che ciò che acquista può essere utilizzato solo a certe condizioni


Roma – Nelle ultime settimane l’argomento dei DRM è nuovamente tornato alla ribalta per le discussioni che la legge francese sull’argomento ha suscitato. Ma i discorsi sull’interoperabilità dei DRM e del diritto di copia ed esecuzione che in questa ed altre sedi vengono portati avanti, pur importantissimi, rischiano in certi casi di agire come i proverbiali alberi che impediscono di vedere la foresta.

Infatti, mentre alcuni ostacoli sono stati frapposti all’implementazione od alla distribuzione di alcuni specifici DRM, o per cercar di sancire alcuni diritti basilari degli utenti, niente è ancora stato fatto per garantire la trasparenza di questi sistemi come obbligo per i produttori di hardware e software.

Non equivochiamo; non nel senso di pubblicare i codici sorgenti (sarebbe bello, ma ci sono già delle leggi che si muovono in senso diametralmente opposto) ma nell’informare compiutamente l’utente/proprietario della loro presenza e delle loro modalità esatte di funzionamento, opt-out e disinstallazione.

La tendenza dei DRM di nuova generazione è infatti quella di nascondersi nelle piattaforme hardware e software, come nel caso del Trusted Computing (con remote attestation), della HDTV e dei lettori Blue-Ray.

Questa situazione, ove continuasse ad evolvere nella attuale direzione, provocherebbe la scomparsa dei DRM come sistemi “separati” (quindi installabili o no, e magari anche disinstallabili) ma uniformamente diffusi in tutto l’hardware e software sia informatico che anche casalingo.

Non ci sono purtroppo attività significative, che dovrebbero essere legislative, in questa direzione; considerare cioè i sistemi DRM come oggetti se non pericolosi almeno non innocui, ed informare l’utente della loro presenza e dei loro effetti.

Questo non sarebbe impensabile; sugli OGM e sulle radiazioni non ionizzanti è stato fatto molto in senso legislativo, pur in assenza di certezze sugli eventuali danni che il pubblico ed i consumatori potevano subire.

L’embedding di funzionalità nascoste, invasive e talora lesive della privacy e della libera circolazione delle informazioni dovrebbe essere reso obbligatoriamente documentato per l’utente finale, sia per garantire la libertà di scelta che per prevenire gli inevitabili e già in parecchi casi realizzatisi abusi.

Solo in questo modo si potrebbero lasciare le leggi del mercato libere di agire contro chi considera i clienti come nemici, e preferisce spendere miliardi per ingessare un mercato piuttosto che cogliere le opportunità che un nuovo modello di business potrebbe offrire.

Quale modello ? Uno in cui la diffusione, e non la scarsità dell’informazione generassero profitti, in cui il diritto d’autore e la proprietà intellettuale avvantaggiassero solo gli autori ed i creatori di innovazione e fossero limitati nel tempo in maniera ragionevole, dove l’informazione costasse così poco che tutti o quasi se la potessero permettere, ed il business relativo crescesse enormemente in volume.

Un mondo che non avrebbe bisogno di DRM.

Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Proprio non ci arrivate eh?
    Continuate a lamentarvi del fatto che "la maggior parte della gente" non capisce un H di pc, è questo è il motivo per cui certe assurde realtà possono prendere piede, e poi scrivete un articolo di tale importanza in modo che "la maggior parte della gente" non ci capisca un'H.Complimenti!Ci sono talmente tante sigle, e termini astrusi (per coloro che cominciano a conoscere il pc ora, o per coloro che usano il pc saltuariamente), e altro, che non solo rendono l'articolo incomprensibile, ma stancante da leggere.Non è una critica alla grammatica, ma all'accessibilità del contenuto per coloro che, alla fine, saranno quelli che decideranno se il mondo dei computer cambierà: la maggior parte della gente.Non volete che ciò che temete si avveri? Bhe, cominciate a rendervi conto che vi state dando la zappa sui piedi da soli, tirandovela a Dei del pc (come se il "computer" fosse l'unico sapere degno d'esser conosciuto. Già, perchè non so se vi siete notati quando parlate "della maggior parte della gente". Chiamereste Dante ignorante perchè non sa cos'è un virus).La più grande mente del secolo scorso diceva che "una cosa la si è capita veramente soltanto quando si è in grado di saperla spiegare alla propria nonna".Cercate di sensibilizzare le nonne, non chi già sa di cosa state parlando, visto che, oltretutto, già lo sa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Proprio non ci arrivate eh?
      Bhe, fallo tu !!!Attendiamo il tuo articolo per giudicare quanto sei bravo.- Scritto da: Anonimo
      Continuate a lamentarvi del fatto che "la maggior
      parte della gente" non capisce un H di pc, è
      questo è il motivo per cui certe assurde realtà
      possono prendere piede, e poi scrivete un
      articolo di tale importanza in modo che "la
      maggior parte della gente" non ci capisca un'H.
      Complimenti!
      Ci sono talmente tante sigle, e termini astrusi
      (per coloro che cominciano a conoscere il pc ora,
      o per coloro che usano il pc saltuariamente), e
      altro, che non solo rendono l'articolo
      incomprensibile, ma stancante da leggere.
      Non è una critica alla grammatica, ma
      all'accessibilità del contenuto per coloro che,
      alla fine, saranno quelli che decideranno se il
      mondo dei computer cambierà: la maggior parte
      della gente.
      Non volete che ciò che temete si avveri? Bhe,
      cominciate a rendervi conto che vi state dando la
      zappa sui piedi da soli, tirandovela a Dei del pc
      (come se il "computer" fosse l'unico sapere degno
      d'esser conosciuto. Già, perchè non so se vi
      siete notati quando parlate "della maggior parte
      della gente". Chiamereste Dante ignorante perchè
      non sa cos'è un virus).
      La più grande mente del secolo scorso diceva che
      "una cosa la si è capita veramente soltanto
      quando si è in grado di saperla spiegare alla
      propria nonna".
      Cercate di sensibilizzare le nonne, non chi già
      sa di cosa state parlando, visto che, oltretutto,
      già lo sa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Proprio non ci arrivate eh?
      Bhè, chi ha scritto il post precedente sarà stato poco simpatico nella forma, ma nella sostanza purtroppo ha ragione secondo me...E lo dico perchè pur leggendo PI da diversi anni in quanto semplice appassionato di informatica e nuove tecnologie... riesco ad avere solo un intuizione a grandi linee della questione... e infatti mi considero un ignorante in materia...e senza falsa immodestia...Ora, se io che sono pure diplomato perito informatico faccio fatica a cogliere i termini della questione, e cmq mi sforzo di farlo per pura passione, potete immaginare la maggioranza della gente... Devo dire che le faq di no1984.org sono scritte abbastanza bene... ma il problema è che un tema non si può spiegare in poche pagine web di un sito quasi anonimo....Effettivamente dovrebbero in primis essere coinvolte le associazioni dei consumatori che sono state chiamate in causa per il fatto che non hanno detto nulla finora...A mio avviso non hanno detto nulla per il fatto che probabilmente non stati fatti sufficienti sforzi per far uscire il dibattito da ristrette community di esperti...Quelli si occupano delle bollette... è chiaro che c'è bisogno che a queste associazioni vengano spiegati bene i termini della questione,come è chiaro che non si può chiedere all'utente medio di andarsi a leggere le faq di no1984.org e di capire al volo la questione...Se si vogliono iniziare a creare comitati e sensibilizzare la collettività a queste tematiche bisogna iniziare a "tradurre in italiano" tutte queste vicende prima possibile...Di tutta questa vicenda cmq ho solo capito che quando arriverà il TC in gran pompa, il primo a cui verrà l'idea di produrre un pc, magari un ultraportatile free-tc basato su un SO linux user-friendly e software open source, disposto a dare supporto on-line con continui aggiornamenti del software sullo stile windows... bhè farà una barca di soldi...e quasi sicuramente sarà un cinese... by l'italiano medio
  • Anonimo scrive:
    V-Dragon: CPU cinese TC-free
    Se rovistate abbastanza a lungo su Internet in cerca di salvezza dal Trusted Computing scoprirete che l?unico produttore di CPU al mondo che ancora non si è imbarcato in un progetto di Trusted Computing di qualche tipo è la Cinese ?CultureCom? (aka BLX), reperibile a questa URL:http://www.culturecom.com.hk/Fino alla fine degli anni ?90, la CultureCom era soprattutto una gigantesca casa editrice che operava nel settore dei fumetti ?alla giapponese?. Gli enormi introiti prodotti dal suo miliardo e spiccioli di lettori le hanno consentito di fare il salto nel settore IC alla fine del millennio scorso.Visitando il loro sito (ed altri) scoprirete qualcosa di veramente sconcertante: questa azienda è al centro del più grande progetto di informatizzazione che sia mai stato concepito, qualcosa che coinvolgerà circa 1.300.000.000 (un miliardo e trecento milioni) di persone entro 10 o 20 anni. Per questo progetto, voluto e finanziato dal governo (comunista) cinese, la CultureCom sta sviluppando almeno 5 tecnologie degne di nota. Le descrivo qui di seguito a beneficio del lettore italiano poco avezzo all?inglese.MCGEMCGE significa ?Multilingual Character Generating Engine?, cioè ?Motore Multilingua per la Generazione dei Caratteri?. In pratica è un sistema (un ?algoritmo? ma anche un dispositivo) che permette di generare tutti i 100.000 ed oltre caratteri pittografici cinesi partendo da un piccolo insieme di tratti e di regole di scrittura. Questo significa che è possibile partire da una piccola base di materiale (circa 1Mb di roba, tra primitive grafiche e motore di composizione MCGE) e generare qualunque carattere concepibile della lingua cinese e delle altre lingue pittografiche (Taiwanese, Koreano, Giapponese, etc.). Per ottenere lo stesso risultato, i nostri PC usano il sistema Unicode che comporta solitamente delle librerie di font di oltre 100 Mb ed una lentezza penosa nella generazione dei caratteri. MCGE è implementato come ?microprocessore dedicato? all?interno delle CPU V-Dragon prodotte da CultureCom (vedi oltre), esattamente come avviene abitualmente per la FPU. Questo permette di avere dei PC e dei dispositivi portatili che ?parlano? perfettamente cinese, ad una velocità mai vista ed a costi imbattibili. Un esempio di applicazione di questa tecnologia è l?EasyRead di CultureCom.V-DragonV-Dragon è una CPU di tipo SOC (System-On-a-Chip) ad architettura RISC costruita attorno ad un PowerPC IBM. Si tratta di un processore RISC a 32 Bit dotato di un motore MCGE incorporato, di 1Mb di Cache L1, di FPU e di ADC-SAR (Analog-To-Digital Converter di tipo ?successive approximation register?) con il quale è possibile pilotare uno schermo touch screen o riconoscere il linguaggio parlato. Può funzionare a velocità comprese tra 400 Mhz e 1.4 Ghz ed in Cina viene ampiamente utilizzato in una varietà di applicazioni che vanno dai terminali POS (Point-of-Sale) ai PC (eTown PC, vedi oltre).MidoriMidori è una speciale versione di Linux per applicazioni Embedded, sviluppata in origine da Transmeta (l?azienda per cui lavorava Linux Torvalds) per il suo processore Crusoe. In pratica è un Kernel Linux con un compilatore GNU C/C++ ed un insieme fondamentale di librerie, tra cui una versione ?leggera? di Xfree86 (o Xorg). Viene usato come sistema operativo in quasi tutti i dispositivi che fanno uso del V-Dragon.eTownPer collegare alla rete il suo miliardo e rotti di cittadini, sparsi su una superficie superiore a quella di tutta l?Europa, il governo cinese ha deciso di mettere in piedi una architettura chiamata eTown che è formata dai seguenti elementi. 1. Una infrastruttura di rete (Internet), in parte basata su cavo ed in parte di tipo wireless. 2. Un motore di ricerca simile a Google ma adatto alla lingua cinese (e sotto il diretto controllo del governo cinese). 3. Un sistema di e-government basato su una miriade di siti web ?comunitari? legati ai comuni ed alle provincie. 4. Un sistema di e-commerce simile al nostro (speriamo un po? meglio?). 5. Una rete capillare di Internet Cafè (sempre sotto il diretto controllo del governo). 6. Un apposito PC (o, più esattamente un net-pc) basato su V-Dragon e Midori, da usarsi a casa e nei net-cafè. 7. Una serie di applicazioni software che potranno essere noleggiate ed usate in rete, con o senza installazione locale (più o meno come uno dei molti progetti di questo tipo che sono apparsi e scomparsi negli ultimi 10 o 15 anni in occidente, ultimo dei quali il Net-Office di M$). 8. Una apposita struttura di gestione ed assistenza online, simile ai nostri call-center dei provider ma dotati di capacità di teleassistenza (il software dovrebbe risiedere sui loro server, per cui?)eTown PCIl componente fondamentale del progetto eTown è un apposito PC a basso costo (intorno ai 200US$) basato su V-Dragon e Midori, dotato di connettività di rete (ADSL o Wi-Fi) e pensato per essere usato a casa o nei net-cafè.Credo che quanto avete appena letto vi farà riflettere. L?Italia e l?Europa sono in una posizione molto avvantaggiata rispetto alla Cina e tuttavia i progetti di informatizzazione del nostro continente non sono neanche lontanamente paragonabili a questo. Ancora una volta, c?è qualcosa da imparare dai cinesi. http://laspinanelfianco.wordpress.com/2006/03/01/v-dragon-midori-ed-etown-cpu-linux-ed-internet-per-la-cina/
  • Anonimo scrive:
    Ma che...
    tutti che hanno paura di non poter più piratare liberamente eh... cioè fate un articolo su una cosa che neanche è uscita, gg.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che...
      - Scritto da: Anonimo
      tutti che hanno paura di non poter più piratare
      liberamente eh...Possibiità di perdere il controllo del proprio PC != Piratare
      fate un articolo su una cosa che neanche è uscita, gg.ecco bravo ora torna nelle caverne e accendi il fuoco che si mangia carne di mammoth (se il capotribù torna ovviamente)
  • Suricato scrive:
    Via!?!?!? sì o no?!?!?!?
    Scusate, nell'articolo si parla di sistemi TC-complianta me sembra che via con il suo padlock security engine non centri una beneamata fava con il chip friz:si dice nell'articolo che è necessare avere "2) La capacità di creare chiavi crittografiche e di memorizzarle all'interno del Fritz Chip (o nella CPU), non sul disco fisso"ok il via c3 o c7 hanno la capacità di creare numeri casuali, volendo si può farle, ma non di memorizzarle nel Fritz Chip (anche perché che sappia io non c'è un chip Fritz)quindi di conseguenza non ci dovrebbe essere il problema "3) Le funzionalità software necessarie a gestire il Fritz Chip (od il suo equivalente) dal BIOS e/o dal "pannello di controllo" del sistema operativo"Spero di non sbagliarmi, ma a me sembra che si sia gettato allarmismo su questi processori indicandoli come pericolosi quando imho fa solo delle cose in hardware che si potrebbero fare benissimo via software ma in maniera più lenta.anzi tuttosommato mi sembra sia una cosa utile e carina, io posso usare SSL in maniera molto più veloce, posso crearmi ed usare hard disk criptati in maniera assai più veloce e non vedo nulla di male in questo, il controllo resta pur sempre mio.Ditemi se sbaglio, il mio portatile monta un via c3 da ormai più di un anno con linux e non ho mai avuto pensato a catastrofi naturali o profezie oscure di morte e terrore[Il problema vero e proprio secondo me è il closed source]mi sbaglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Via!?!?!? sì o no?!?!?!?
      - Scritto da: Suricato
      [Il problema vero e proprio secondo me è il
      closed source]Concordo in pieno su questo puntoCome fidarsi di qualcosa 'closed source'?Su PI qualcuno ha detto che banche ed assicurazioni chiedono il sorgente per esaminarlo, perchè NOI non dovremmo richiedere il codice sorgente di tutto quanto 'gira' sul nostro PC?"Qui Custodiet Custodies?" Chi controlla i controllori?
      • Anonimo scrive:
        Re: Via!?!?!? sì o no?!?!?!?
        - Scritto da: Anonimo
        "Qui Custodiet Custodies?" Chi controlla i
        controllori?Uff typo... "Qui Custodiet Custodes" è la frase giusta :P
  • chianti_domina scrive:
    Utopia
    Ragazzi, questa potrebbe essere la volta buona, finalmente ci siamo, gli utenti normali passeranno a Linux, mandandoglielo nel c..o a questi s.....i L'unica cosa che manca è che una grossa azienda NO DRM di produzione pc monti NATIVAMENTE sulle proprie macchine UBUNTU ed è fatta, il mercato si aprirà finalmente alla grossa utenza. L'unica cosa che dovrebbe fare Ubuntu è una distribuzione che possa essere maneggiata da root, come Winzoz, i permessi fanno veramente paura alla grossa utenza, certo si snatura un pò l'essenza di Linux, ma meglio di avere una spia nel PC. Stanno tirando troppo la corda, non è possibile andare avanti così.==================================Modificato dall'autore il 25/03/2006 10.41.07
    • Suricato scrive:
      Re: Utopia
      - Scritto da: chianti_domina
      L'unica cosa che dovrebbe fare
      Ubuntu è una distribuzione che possa essere
      maneggiata da root, come Winzoz, i permessi fanno
      veramente paura alla grossa utenza, certo si
      snatura un pò l'essenza di Linux, ma meglio di
      avere una spia nel PC. Stanno tirando troppo la
      corda, non è possibile andare avanti così.

      ==================================
      Modificato dall'autore il 25/03/2006 10.41.07Ok ora vai a mietere il grano -__-
  • Anonimo scrive:
    Un boicottaggio tutto mio.
    Premetto che avrò effettivamente una chiara idea del TCPA solo quando arriverà l'hardware sul mercato e relativo software, ma credo che sarà veramente impossibile evitarlo perchè l'introduzione di questo avrà un'onda talmente lunga e subdola che prima o poi ci troveremo tutti imprigionati nella rete tesa dall'industria informatica. Per me non ha molto senso dotarsi oggi di un pc libero da TC e FRIZ-chip per poi installarci Vista (quando, ma a questo punto potremmo ironicamente dire SE uscirà). Primo perchè ho il forte sospetto che la macchina comprata oggi, con Vista installato vedrebbe già compromesse le sue prestazioni. Secondo perchè credo che quando Vista sarà maturo e funzionante al 100%, allora lì ci vorrà hardware nuovo e lì sarà davvero problematico evitare il TCPA.Per me comprare oggi hardware nuovo e TCPA-Free, ha senso se uno vuole POSTICIPARE IL PIU' POSSIBILE il passaggio a Vista, continuando a sfruttare XP e lasciando l'hardware TCPA invenduto sugli scaffali il più a lungo possibile. Forse l'unica vera forma di boicottaggio reale è proprio questa. Ed è probabilmente quello che farò. Si tratta in pratica di restare fuori dal progresso per un periodo in attesa di capire cosa succede realmente. E magari intanto ritagliarsi, se necessario, "una via di fuga" prendendo in esame le alternative che silenziosamente stanno avanzando.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un boicottaggio tutto mio.
      - Scritto da: Anonimo
      prima o poi ci troveremo tutti imprigionati nella
      rete tesa dall'industria informatica.E' plausibile che esistano vari soggetti cheavrebbero interesse a controllare i PC degliutenti. Dell'esistenza di alcuni, in realtà, siamogià certi.Però parlare di "rete tesa dall'industria informatica"mi pare francamente un po' eccessivo. Anche sebisogna ammettere che le aziende dovrebberoinformare a dovere i potenziali acquirenti di ciò chestanno acquistando, altrimenti gli utenti non avrannouna vera scelta e qualcuno avrà scelto per loro.La tecnologia in sé è neutra. Bisogna ovviamentevedere come verrà implementata nei fatti, e c'èqualche probabilità che venga usata male.
      Per me comprare oggi hardware nuovo e TCPA-Free,
      ha senso se uno vuole POSTICIPARE IL PIU'
      POSSIBILE il passaggio a VistaVista non è assolutamente necessario. Almeno per me.
      lasciando l'hardware TCPA invenduto sugli scaffali
      il più a lungo possibile.Io ho scelto di non comprare hardware TC-compliantfinché non sarò certo del contenuto effettivo del TPM.
      restare fuori dal progresso per un
      periodo in attesa di capire cosa succede
      realmente.Sì, anche io resterò a guardare l'evolversi degli eventi.
      E magari intanto ritagliarsi, se
      necessario, "una via di fuga" prendendo in esame
      le alternative che silenziosamente stanno
      avanzando.Di alternative ce ne saranno, sono fiducioso di questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un boicottaggio tutto mio.

        Però parlare di "rete tesa dall'industria
        informatica"
        mi pare francamente un po' eccessivo.Sì, forse è eccessivo, però a parte pochi nomi, i big del settore ci sono quasi tutti dentro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un boicottaggio tutto mio.
          - Scritto da: Anonimo

          Però parlare di "rete tesa dall'industria

          informatica"

          mi pare francamente un po' eccessivo.

          Sì, forse è eccessivo, però a parte pochi nomi, i
          big del settore ci sono quasi tutti dentro.Se alla fine sarò costretto a scegliere fra soluzioni tutte in qualche modo TC, punterò sui sistemi "OS-agnostic", come quelli che fa già IBM e che sono più sfruttabili con Linux che con Win, attualmente, ed eviterò come la peste i sistemi MS-centrici.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un boicottaggio tutto mio.
            - Scritto da: Anonimo
            Se alla fine sarò costretto a scegliere fra
            soluzioni tutte in qualche modo TC, punterò sui
            sistemi "OS-agnostic", come quelli che fa già IBM
            e che sono più sfruttabili con Linux che con Win,
            attualmente, ed eviterò come la peste i sistemi
            MS-centrici.Di sicuro userò solo OS "open source".
  • Gatto Selvaggio scrive:
    SW VS TC
    Non è possibile che qualche acher scriva un programma che permette di prendere il controllo del Fritz Chip, leggere cosa contiene, cambiarne il contenuto e magari impedire a terzi di accedervi e modificarlo?In modo che il proprietario del computer sia padrone delle funzionalità crittografiche, non chissà chi.
    • Anonimo scrive:
      Re: SW VS TC
      - Scritto da: Gatto Selvaggio
      Non è possibile che qualche acher scriva un
      programma che permette di prendere il controllo
      del Fritz Chip, leggere cosa contiene, cambiarne
      il contenuto e magari impedire a terzi di
      accedervi e modificarlo?Se la "programmazione di base" del Fritz Chip(relativa al suo comportamento) fosse scritta infabbrica su una memoria di tipo WORM (WriteOnce, Read Many), il comportamento del FritzChip non potrebbe essere modificato, con laconseguenza che resterebbe per semprefedele al suo programmatore e dunque persempre padrone del PC per conto di esso.Diciamo che forse qualcuno copierà il "programmadi base" del chip Fritz, lo studierà e da lì inizierà ilreverse engineering. Poi forse, da lì, qualcunoinizierà a creare un emulatore di Fritz Chip.
      In modo che il proprietario del computer sia
      padrone delle funzionalità crittografiche, non
      chissà chi.Secondo me, chi scrive per primo sul chip è ilpadrone sia del chip, sia del PC che "protegge".Non escludo che possa esistere un "mercato nero"su cui si trovino dei "chip piratati" o soluzionialtrettanto creative, comunque.
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: SW VS TC


        Non è possibile che qualche acher scriva un

        programma che permette di prendere il controllo

        del Fritz Chip, leggere cosa contiene, cambiarne

        il contenuto e magari impedire a terzi di

        accedervi e modificarlo?

        Se la "programmazione di base" del Fritz Chip
        (relativa al suo comportamento) fosse scritta in
        fabbrica su una memoria di tipo WORM (Write
        Once, Read Many), il comportamento del Fritz
        Chip non potrebbe essere modificato, con la
        conseguenza che resterebbe per sempre
        fedele al suo programmatore e dunque per
        sempre padrone del PC per conto di esso.

        Secondo me, chi scrive per primo sul chip è il
        padrone sia del chip, sia del PC che "protegge".Temo proprio che tu abbia ragione.
        Non escludo che possa esistere un "mercato nero"
        su cui si trovino dei "chip piratati" o soluzioni
        altrettanto creative, comunque.Se lo integrano nel processore dovrebbe trattarsi di processori piratati, o meglio cloni con Fritz Chip a disposizione dell'utente... o del pirata.
      • Anonimo scrive:
        Re: SW VS TC
        - Scritto da: Anonimo
        qualcuno inizierà a creare un emulatore di Fritz Chip.http://tpm-emulator.berlios.de/
      • Anonimo scrive:
        Re: SW VS TC
        Se il Fritz chip fosse ROM, scritto "write once" in fabbrica, basterebbe rubare una sola chiave per poter autenticare qualsiasi copia pirata senza possibilità di revoca da parte delle major.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: SW VS TC

          Se il Fritz chip fosse ROM, scritto "write once"
          in fabbrica, basterebbe rubare una sola chiave
          per poter autenticare qualsiasi copia pirata
          senza possibilità di revoca da parte delle major.Perché? Non potrebbero scrivere a ciascun chip una chiave diversa nella ROM già in fabbrica?
          • Anonimo scrive:
            Re: SW VS TC
            Salve, sono l'autore della prima risposta.- Scritto da: Gatto Selvaggio
            Perché? Non potrebbero scrivere a ciascun chip
            una chiave diversa nella ROM già in fabbrica?Già, é quello che penso anch'io. Così il furto di unachiave non comprometterebbe la sicurezza delle major:quando accertato, la chiave sarebbe probabilmentemessa su una "blacklist" né più né meno come vienefatto con i numeri di serie piratati di WinXP (che nonpossono godere degli aggiornamenti online).E' un sistema molto sicuro... Per le major.E avrebbe un senso per l'implementazione del DRM,dato che il materiale protetto acquistato tramite quelchip sarebbe decriptabile solo tramite quella chiave.Basterebbe semplicemente non vendere il materialeprotetto ai soggetti in possesso di Fritz piratato. Ergo,probabilmente obbligheranno gli utenti ad autenticarsiprima dell'acquisto: se Fritz è piratato o la chiave èrubata, niente acquisto. Semplice. E il materiale giàacquistato non sarà comunque leggibile sugli altri PCTC-compliant.Sono stato bravo? :-|
          • Anonimo scrive:
            Re: SW VS TC
            - Scritto da: Anonimo
            E' un sistema molto sicuro... Per le major.Il re è nudo!
            Sono stato bravo? :-|direi che ci hai azzeccato in pieno
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: SW VS TC

            Sono stato bravo? :-|Eh, sì. Sta roba è da evitare come la peste. Purtroppo, come ipotizzo in un'altra risposta, daranno l'hardware in comodato d'uso o lo regaleranno di brutto e la gente accorrerà in massa al paese della cuccagna, incurante dei moniti di quattro barbogi.
          • Anonimo scrive:
            Re: SW VS TC
            - Scritto da: Gatto Selvaggio
            daranno l'hardware in comodato d'uso o lo
            regaleranno di bruttobisogna sempre fare sempre attenzione a chi vuol regalarci qualcosa perchè non esiste il pranzo gratis (la sigla inglese è TANSTAAFL)... quanto è verohttp://en.wikipedia.org/wiki/TANSTAAFL
            e la gente accorrerà in massa al paese della cuccagna
            incurante dei moniti di quattro barbogi.Un bel riassunto non c'è che dire :(
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: SW VS TC
            - Scritto da: Anonimo
            Basterebbe semplicemente non vendere il materiale
            protetto ai soggetti in possesso di Fritz
            piratato. Ergo,
            probabilmente obbligheranno gli utenti ad
            autenticarsi
            prima dell'acquisto: se Fritz è piratato o la
            chiave è
            rubata, niente acquisto. Semplice. E il materiale
            già
            acquistato non sarà comunque leggibile sugli
            altri PC
            TC-compliant.Bello!Così, se all'onesto cittadino col suo PC con dentro il Fritz chip regolare, dovessero rubare la chiave, magari perché qualcuno viene in possesso di una lista di chiavi del produttore del PC, questi non solo si troverebbe a rischio la sicurezza di tutti i suoi dati, ma si vedrebbe pure bloccare tutti i contenuti regolarmente acquistati, oltre a ritrovarsi con un mucchio di ferraglia non più certificata e pertanto quasi inutile.Il produttore del PC gli fornirà una nuova schda con un nuovo Fritz e una nuova chiave, o se lo dovrà comprare da se?E le majior gli ridaranno tutti i contenuti acquistati sulla nuova chiave?
          • Anonimo scrive:
            Re: SW VS TC
            - Scritto da: Fulmy(nato)
            Il produttore del PC gli fornirà una nuova schda
            con un nuovo Fritz e una nuova chiave, o se lo
            dovrà comprare da se?
            E le majior gli ridaranno tutti i contenuti
            acquistati sulla nuova chiave?Secondo te?
          • Anonimo scrive:
            Re: SW VS TC
            Mi riferisco alle chiavi private di autenticazione dei certificatori di contenuti originali: se i Fritz hanno le chiavi di verifica in ROM, basta rubare una sola chiave di certificazione per certificare qualsiasi SW o contenuto in genere, legale o pirata che sia, su tutti i Fritz prodotti fino alla revoca della chiave... ovviamente deve esistere un altro sistema...
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: SW VS TC

            Mi riferisco alle chiavi private di
            autenticazione dei certificatori di contenuti
            originali: se i Fritz hanno le chiavi di verifica
            in ROM, basta rubare una sola chiave di
            certificazione per certificare qualsiasi SW o
            contenuto in genere, legale o pirata che sia, su
            tutti i Fritz prodotti fino alla revoca della
            chiave... ovviamente deve esistere un altro
            sistema...Per come la vedo io non metteranno nel chip le loro chiavi, ma una coppia di chiavi identificativa del chip stesso, cioè del sistema, oppure più coppie di chiavi per usi diversi (per comunicare con la scheda video, scheda audio, disco fisso, cd), comunque atte a identificare il singolo chip.Il computer si connette per scaricare i contenuti e a questo punto il chip viene identificato. Se passa l'esame, il contenuto acquistato viene cifrato con la chiave pubblica del chip, letta dal chip stesso, in modo che possa essere decifrato e usato solo su quel particolare computer.Notare che se anche la chiave privata è nel chip e la si può leggere, sarà privata per modo di dire, dal puto di vista dell'utente.Praticamente uno si compra il bestione da duemila euro, e fa quel che vogliono loro. Ed è qui che magari - combino con la notizia di qualche tempo fa, per cui Bill Gates avrebbe detto che i costi dell'hardware scenderanno a tal punto che lo daranno gratis - per leggere i loro contenuti daranno anche il computer in comodato d'uso. Ancor peggio: o prendo il loro computer, mio neppure dal punto di vista legale, o sul mio, comunque ugualmente blindatissimo, non ci gira niente.Bisognerà cominciare a produrre musica e film da sé. I primi tentativi saranno pecorecci e patetici, poi ci si affinerà.
  • Anonimo scrive:
    Sempre più fantascienza
    Riusciranno i pochi ribelli a sconfiggere il malvagio impero Trusted guidato dal crudele tiranno Fritz?Tra poco servirà la FORZA per usare un PC libero da "sguardi" indiscreti.
    • rock and troll scrive:
      Re: Sempre più fantascienza
      - Scritto da: segaiolo
      Riusciranno i pochi ribelli a sconfiggere il
      malvagio impero Trusted guidato dal crudele
      tiranno Fritz?

      Tra poco servirà la FORZA per usare un PC libero
      da "sguardi" indiscreti.di certo non sara' ne un pinguino... ne una volpe a salvare le sorti dell'umanita!
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre più fantascienza

        non sara' vero. nessuno puo convincere gli altri a non mettersi continuamente a 90 gradi se gli piace tanto: si chiama masochismo
        • Anonimo scrive:
          Re: Sempre più fantascienza
          - Scritto da: Anonimo

          non sara'
          vero. nessuno puo convincere gli altri a non
          mettersi continuamente a 90 gradi se gli
          piace tanto: si chiama masochismoe si chiama intromissione volerne impedire la pratica
        • yzarC scrive:
          Re: Sempre più fantascienza
          - Scritto da: Anonimo

          non sara'
          vero. nessuno puo convincere gli altri a non
          mettersi continuamente a 90 gradi se gli
          piace tanto: si chiama masochismoIl tuo invece è talebanismo.
  • Anonimo scrive:
    tanto...
    ...a breve finirà il mondo e avremo altri problemi a cui pensare... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: tanto...
      - Scritto da: Anonimo
      ...a breve finirà il mondo e avremo altri
      problemi a cui pensare...l'importante è affidare centrali e missili atomici a computer costruiti secondo le specifiche delle multinazionali
      • Anonimo scrive:
        Re: tanto...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        ...a breve finirà il mondo e avremo altri

        problemi a cui pensare...

        l'importante è affidare centrali e missili
        atomici a computer costruiti secondo le
        specifiche delle multinazionaliSì ma solo computer TC, se no i missili si rifiutano di partire.
    • Anonimo scrive:
      Re: tanto...
      - Scritto da: Anonimo
      ...a breve finirà il mondo e avremo altri
      problemi a cui pensare...

      :DVero! Mancano poco più di 6 anni. Come vola il tempo!
  • rubrik scrive:
    comprare o no un pc con TC ?
    se oggi dovessi comprare un pc che scelta prendere?comprarlo con TC per non rischiare di essere tagliatofuori da tutto quello che è commerciale tra "solo"un paio d'anni, o comprarlo senza TC per far capireal mercato che è un prodotto che non vogliamo,sperare che si riesca ad emulare il TC nel malaugurato e probabile caso divenga necessario per molte cose,e rischiare di ritrovarmi fra due anni una macchina vecchia ?
    • Anonimo scrive:
      Re: comprare o no un pc con TC ?
      Chi vuol boicottare, boicotti.A chi vuole computer TC, auguro un buon acquisto.Io ho scelto di non comprare computer TC.
    • avvelenato scrive:
      Re: comprare o no un pc con TC ?
      - Scritto da: rubrik
      se oggi dovessi comprare un pc che scelta
      prendere?
      comprarlo con TC per non rischiare di essere
      tagliato
      fuori da tutto quello che è commerciale tra "solo"
      un paio d'anni, o comprarlo senza TC per far
      capire
      al mercato che è un prodotto che non vogliamo,
      sperare che si riesca ad emulare il TC nel
      malaugurato e probabile caso divenga necessario
      per molte cose,
      e rischiare di ritrovarmi fra due anni una
      macchina vecchia ?visti i soci di TC, dubito potrai comprare un pc non tc nuovo.però sicuramente potrai disabilitare tc.ma anche meglio, potrai abilitare tc e non usare programmi che usano tc in maniera che a te non sembra etica.ti fò un esempio: windows media player 10 supporta i wmv con drm. Io posso installare o meno wmp10, ma anche installato posso scegliere di non voler aver nulla a che fare con i wma protetti.così quando cerco pornazzi su kazaalite, ho messo la stringa "wmv" in banlist, così mi becco solo porno non protetti da drm.tc è una tecnologia, non è buona o cattiva, dipende da come la si usa (e oltretutto, a leggere i commenti che vengono reiterati da 2 anni a questa parte, mi sa che pochi han capito come funziona).
  • Anonimo scrive:
    Tanto non ci si possiamo fare niente
    L'hardware non e' come il software, se le grandi aziende decidono di adottare il TCP, tutto l'hardware futuro sara' tcp...La gente che non vorra' averci a che fare la smettera' di comprare musica, video, programmi superblindati, ecc. e usera' il computer per scrivere, programmare, ecc.Non vedo tanta disgrazia in questo, ma forse solo perche' non ho voglia di leggermi tonnellate di materiale sul tcp... se riuscite a convincermi che cio' e' un male sono prontissimo a cambiare idea, ma come ho gia' detto sopra prima o poi TUTTI i pc saranno blindati e nessuno ci potra' fare niente.Scusate il disfattismo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto non ci si possiamo fare niente
      - Scritto da: Anonimo
      tutto l'hardware futuro sara' tcp...E' tutto da vedere. Secondo me l'alternativa ci saràsempre.Le aziende devono però informare con onestà gliacquirenti di cosa si trova all'interno dei PC checomprano. Soprattutto se sono all'oscuro del TC.Serve una lista globale e sempre aggiornata di aziendeche producono e vendono prodotti "TC-compliant" e dicomponenti "trusted". Chi li vuol scegliere li scelga, chili vuol evitare li eviti. E tutti saranno felici.
      La gente che non vorra' averci a che fare la
      smettera' di comprare musica, video, programmi
      superblindati, ecc. e usera' il computer per
      scrivere, programmare, ecc.Concordo.
      Scusate il disfattismo.Non è disfattismo, sono preoccupazioni legittime.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto non ci si possiamo fare niente
        - Scritto da: Anonimo
        E' tutto da vedere. Secondo me l'alternativa ci
        sarà
        sempre.Sicuro? quale azienda mettera' sul mercato prodotti non compatibili con i futuri windows solo per rifiutarsi di installare un chip da due lire?
        Le aziende devono però informare con onestà gli
        acquirenti...Devono? E chi li obbliga?
        • Anonimo scrive:
          Re: Tanto non ci si possiamo fare niente
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          E' tutto da vedere. Secondo me l'alternativa ci

          sarà sempre.
          Sicuro?Se boicottiamo in massa il TC, sì.
          quale azienda mettera' sul mercato
          prodotti non compatibili con i futuri windows
          solo per rifiutarsi di installare un chip da due
          lire?Il TC non è ancora uno standard. Possiamo ancoraconvincere i produttori a tornare sui loro passi.

          Le aziende devono però informare con onestà gli

          acquirenti...
          Devono? E chi li obbliga?Ho riletto il post e mi sono accorto che ho scritto"devono" anziché "dovrebbero". Purtroppo nonposso modificare il post.Il mio discorso si riassume così: tutte le aziendeoneste informeranno del TPM l'acquirente, le altreno. L'acquirente non può scegliere se qualcuno hagià scelto per lui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto non ci si possiamo fare niente
            - Scritto da: Anonimo
            Se boicottiamo in massa il TC, sì.
            Quale massa? Quella che si precipita da MediaWorld ogni sabato?
            Il TC non è ancora uno standard. Possiamo ancora
            convincere i produttori a tornare sui loro passi.
            A fucilate, forse. Mi sembra l'unico metodo. Il TC é sostenuto dalle majors, contro il potere del loro denaro l'unica soluzione é una dose massiccia di violenza.Tutto il resto é inutile: non é come con i numeri di serie del Pentium III, a quei tempi potevi decidere di comprare AMD o Cyrix. Ora la scelta non c'é più. Restare fuori dal TCPA é un suicidio economico: anche se l'intero consiglio direttivo di un produttore di hardware decidesse di farlo, gli azionisti li costringerebbero ad adattarsi.I governi? Scordateli. Sono nelle mani (o meglio, nelle tasche) dell'Economia. Qualunque partito, candidato o movimento tu possa votare, loro lo hanno già comprato. Chi non si lascia comprare, non dura tanto: esistono organismi sovrannazionali per garantire la supremazia del Mercato su ogni altra cosa.Vogliamo eliminare il TC? L'unica speranza é che si riveli meno sicuro di quello che credono, e che qualche defaillance causi qualche migliaio di vittime tutte assieme (se no sono solo statistiche) o, meglio, un crac finanziario che distrugga interi patrimoni. Se non muore la Moneta, nessuno se ne accorge.

            Devono? E chi li obbliga?

            Ho riletto il post e mi sono accorto che ho
            scritto
            "devono" anziché "dovrebbero". Purtroppo non
            posso modificare il post.

            Il mio discorso si riassume così: tutte le aziende
            oneste informeranno del TPM l'acquirente, le altre
            no. L'acquirente non può scegliere se qualcuno ha
            già scelto per lui.L'unica "onestà" che un'azienda riconosce é quella nei confronti dei suoi obblighi: generare ricchezza per gli azionisti. Il resto non esiste. Nemmeno la legge può farci granché: é andato in galera qualcuno per il rootkit della Sony? No. Se qualcosa del genere l'avesse fatta un privato, a quest'ora starebbe tenendo compagnia a Bubba.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto non ci si possiamo fare niente

      Scusate il disfattismo.tanto questo è colpa di un atteggiamento sociale generale della nostra società."perchè lottare.. tanto non serve"Vinceranno loro e poi ci lamenteremo.. se ancora avremo la possibilità di farlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto non ci si possiamo fare niente
        - Scritto da: Anonimo
        tanto questo è colpa di un atteggiamento sociale
        generale della nostra società.
        "perchè lottare.. tanto non serve"
        Vinceranno loro e poi ci lamenteremo.. se ancora
        avremo la possibilità di farlo.Avrai anche ragione, ma non hai nessuna arma per combattere questa tua lotta...E poi che ti frega, basta non comprare piu' contenuti protetti, a meno che in futuro non diventi obbligatorio...
        • Anonimo scrive:
          Re: Tanto non ci si possiamo fare niente

          Avrai anche ragione, ma non hai nessuna arma per
          combattere questa tua lotta...

          E poi che ti frega, basta non comprare piu'
          contenuti protetti, a meno che in futuro non
          diventi obbligatorio...
          non potrai.. perchè rimanere tagliati fuori vorrà dire essere fot**ti
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto non ci si possiamo fare niente
            - Scritto da: Anonimo


            Avrai anche ragione, ma non hai nessuna arma per

            combattere questa tua lotta...



            E poi che ti frega, basta non comprare piu'

            contenuti protetti, a meno che in futuro non

            diventi obbligatorio...


            non potrai..
            perchè rimanere tagliati fuori vorrà dire essere
            fot**tie tu che ne sai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto non ci si possiamo fare niente
            - Scritto da: Anonimo

            non potrai..

            perchè rimanere tagliati fuori vorrà dire
            essere

            fot**ti

            e tu che ne sai?Guardiamo in faccia la realtà: molti servizi postali e bancari, e non solo, vengono trasferiti su Internet per questioni di praticità e di economia (loro, non nostra).Puoi ancora mandare un telegramma? No. Il servizio non esiste più. Di gente che usa i vaglia per pagare ce n'é sempre meno. Internet, con accesso tramite PC o set-top box significa niente code all'ufficio postale (io pago le mie bollette così, come tanti altri). Il giorno in cui per accedere ai servizi occorrerà essere TC-compliant, diventeremo TC-compliant. Magari salteranno fuori incentivi alla rottamazione del vecchio hardware.Il TC potrebbe diventare come la carta di identità in molti paesi: obbligatoria, e basta. O ce l'hai o ce l'hai. Oppure, semplicemente necessaria se vuoi vivere: per aprire un conto in banca hai bisogno della carta d'identità, e se non hai un conto in banca non puoi essere pagato. Niente carta d'identità = niente lavoro.Certo, é tutto un gran "potrebbe", ma pensi che quelli là sopra (industria e governi), resisteranno alla tentazione di farlo diventare un "e sia!"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto non ci si possiamo fare niente
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            http://www.smaunews.it/01NET/HP/0,1254,14s2003_ART

            "unico canale di comunicazione"...hmm questo link non è più valido... vedasi allora notizia"Infocamere: la Pec a servizio dell?Agenzia delle entrate"http://www.i-gov.it/newsletter/e-gov_news03-06.htm
    • mr_setter scrive:
      Re: Tanto non ci si possiamo fare niente
      - Scritto da: Anonimo
      L'hardware non e' come il software, se le grandi
      aziende decidono di adottare il TCP, tutto
      l'hardware futuro sara' tcp.........
      Non vedo tanta disgrazia in questo, ma forse solo
      perche' non ho voglia di leggermi tonnellate di
      materiale sul tcp... se riuscite a convincermi
      che cio' e' un male sono prontissimo a cambiare
      idea, ma come ho gia' detto sopra prima o poi
      TUTTI i pc saranno blindati e nessuno ci potra'
      fare niente.
      Scusate il disfattismo.Non serve leggere tonnellate di documentazione sul TC basta trovare i link giusti per questo la rete e' insostituibile in questo....http://alessandrobottoni.interfree.it/download/Trusted_Computing_Rel_0-9_Beta.pdfSe ci dedichi diciamo 2 ore di lettura/riflessione in una settimana alla fine credo ti sarai fatto una idea decisamente piu' definita di cosa sia e soprattutto di cosa potra' essere il TC!Il disfattismo e' sapere che qualcosa potra' succedere ma restare fermi ad osservare che accada....qui invece nel tuo piccolo ti puoi fare una idea e decidere - consapevolmente - di conseguenza. Bau a tutti! LV&P :)==================================Modificato dall'autore il 25/03/2006 6.10.14
  • Fulmy(nato) scrive:
    Fritz Chip saldato sulla scheda...?
    L'anno scorso ho dovuto "scegliere" il nuovo PC che l'azienda mi ha fornito per la mia postazione.In realtà ho avuto ben poco margine e altrettanto poco tempo per scegliere.Solo dopo l'acquisto ho scoperto che proprio quella workstation è presente nell'elenco su no1984.org, ho quindi cercato maggiori informazioni, anche perché a parte questo particolare ne sono soddisfatto, tanto che mi piacerebbe prenderne una seconda per me a casa.Ho così scoperto che nello schema sul pannello interno, la scritta "Trusted Platform Module" indica non un chip, ma un connettore che sulla scheda stessa appare vuoto.Anche sul materiale scaricato dal sito del produttore si parla di TPM e moduli opzionali.Lo devo quindi considerate TCP Compliant?
    • avvelenato scrive:
      Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
      - Scritto da: Fulmy(nato)
      L'anno scorso ho dovuto "scegliere" il nuovo PC
      che l'azienda mi ha fornito per la mia
      postazione.
      In realtà ho avuto ben poco margine e altrettanto
      poco tempo per scegliere.

      Solo dopo l'acquisto ho scoperto che proprio
      quella workstation è presente nell'elenco su
      no1984.org, ho quindi cercato maggiori
      informazioni, anche perché a parte questo
      particolare ne sono soddisfatto, tanto che mi
      piacerebbe prenderne una seconda per me a casa.

      Ho così scoperto che nello schema sul pannello
      interno, la scritta "Trusted Platform Module"
      indica non un chip, ma un connettore che sulla
      scheda stessa appare vuoto.
      Anche sul materiale scaricato dal sito del
      produttore si parla di TPM e moduli opzionali.


      Lo devo quindi considerate TCP Compliant?ma il senso critico?fulmy, tu che lavori in un'azienda di informatica e presumo ti occupi, vagamente, d'informatica, saprai ben dirci se il tuo pc ordina canzoni con drm in autonomia oppure fa ciò che gli dici di fare. No? Mi sembra un buon criterio per decidere se fidarsi o meno.
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
        - Scritto da: avvelenato



        Lo devo quindi considerate TCP Compliant?


        ma il senso critico?

        fulmy, tu che lavori in un'azienda di informatica
        e presumo ti occupi, vagamente, d'informatica,
        saprai ben dirci se il tuo pc ordina canzoni
        con drm in autonomia oppure fa ciò che gli
        dici di fare. No? Non mi risulta che le critiche verso il TCPA vertano sul fatto che i PC "ordinino canzoni con DRM autonomamente".Il problema del TCPA è ben più grave, e consiste nel rischio di perdere il controllo su ciò che abbiamo acquistato, nel non essere più padroni dei nostri PC, e che qualcuno possa decidere per noi cosa è giusto e cosa è sbagliato.Ora forse non lo è ancora, come sicuramente non lo è neppure con questo PC con il software che c'è ora, fa quello che gli dico di fare (anche se con Win non si è ai troppo sicuri), ma lo farà sempre, anche in futuro?Anche il prossimo PC?Forse sarà da paranoici, ma preferisco dare ragione a Crazy, e preoccuparmi adesso per un modulino non installato di serie, che rischiare di trovarmi in un futuro prossimo a poter scegliere solo tra centinaia di computer blindatissimi che faranno solo ciò che mi consentiranno di fargli fare.Più che un vero problema pratico, mi girano perché dopo aver deciso che boicottare il TCPA è giusto, ho scoperto di avere sottomano proprio ciò che vorrei boiocottare.
        Mi sembra un buon criterio per decidere se
        fidarsi o meno.Perché fidarsi di chi, a quanto pare, non si fida di me?
        • Fulmy(nato) scrive:
          Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
          - Scritto da: Fulmy(nato)...
          Forse sarà da paranoici, ma preferisco dare
          ragione a Crazy, e preoccuparmi adesso per un
          modulino non installato di serie, che rischiare
          di trovarmi in un futuro prossimo a poter
          scegliere solo tra centinaia di computer
          blindatissimi che faranno solo ciò che mi
          consentiranno di fargli fare.Aggiungo...se il TCPA dovesse rimanere quello che sembra essere in questo PC, cioé un modulo opzionale , la cosa potrebbe anche starmi bene, eviterei semplicemente di comprare il modulo TPM, e userei software che non lo richiede, come tanti altri credo.Gli scenari dipinti però mi paiono un po' troppo inquetanti per rischiare, ed anche tutte le vicende di contorno non fanno che aggiungere dettagli a quello che finora si poteva leggere solo nei più visionari romanzi di Philip K. Dick==================================Modificato dall'autore il 24/03/2006 14.11.42
        • avvelenato scrive:
          Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
          - Scritto da: Fulmy(nato)

          - Scritto da: avvelenato






          Lo devo quindi considerate TCP Compliant?





          ma il senso critico?



          fulmy, tu che lavori in un'azienda di
          informatica

          e presumo ti occupi, vagamente, d'informatica,

          saprai ben dirci se il tuo pc ordina canzoni

          con drm in autonomia oppure fa ciò che gli

          dici di fare. No?


          Non mi risulta che le critiche verso il TCPA
          vertano sul fatto che i PC "ordinino canzoni con
          DRM autonomamente".

          Il problema del TCPA è ben più grave, e consiste
          nel rischio di perdere il controllo su ciò che
          abbiamo acquistato, nel non essere più padroni
          dei nostri PC, e che qualcuno possa decidere per
          noi cosa è giusto e cosa è sbagliato.
          bene. Questo lo fa o no?
          Ora forse non lo è ancora, come sicuramente non
          lo è neppure con questo PC con il software che
          c'è ora, fa quello che gli dico di fare (anche se
          con Win non si è ai troppo sicuri), ma lo farà
          sempre, anche in futuro?
          Anche il prossimo PC?
          lo vedrai!

          Forse sarà da paranoici, ma preferisco dare
          ragione a Crazy, e preoccuparmi adesso per un
          modulino non installato di serie, che rischiare
          di trovarmi in un futuro prossimo a poter
          scegliere solo tra centinaia di computer
          blindatissimi che faranno solo ciò che mi
          consentiranno di fargli fare.
          mi sembra molto improbabile a rigor di logica.si tratta di uccidere l'informatica, chiunque vi lavora minimamente si rende conto che non esiste solo microsoft o ibm, ma decine di migliaia di realtà le quali non si possono permettere che prenda piede una piovra come il tcpa che immagina Crazy nei suoi deliri.tanto più che le specifiche ci descrivono un tcpa totalmente differente, ed è IMPOSSIBILE che siano del tutto diverse dalla realtà. C'è chi crede a questo, ma a questo punto deve pure dubitare dei libretti d'istruzione della propria lavatrice. Parliamoci chiaro.

          Più che un vero problema pratico, mi girano
          perché dopo aver deciso che boicottare il TCPA è
          giusto, ho scoperto di avere sottomano proprio
          ciò che vorrei boiocottare.

          apparte che non ce l'hai, ma boicottare tcpa è impossibile. Lo vogliono tutti.Il punto è se verrà mai usato, e per cosa.Io personalmente, penso che un utilizzo interessante ci sarebbe, ovvero programmi di crittazione dell'hdd molto più sicuri degli attuali. Poi voglio vederli a dimostrare che usavo il p2p @^

          Mi sembra un buon criterio per decidere se

          fidarsi o meno.

          Perché fidarsi di chi, a quanto pare, non si fida
          di me?
          il buon criterio è: se la macchina fa ciò che le comandi, allora non c'è di che preoccuparsi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
            - Scritto da: avvelenato
            Lo vogliono tutti.parla per te
          • avvelenato scrive:
            Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: avvelenato

            Lo vogliono tutti.

            parla per teparlo delle aziende. Rincitrullito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?

        saprai ben dirci se il tuo pc ordina canzoni
        con drm in autonomia oppure fa ciò che gli
        dici di fare. No? ma che razza di domanda è questa: lui dice che le funzionalità potrebbero esserci ma non ancora in uso, e magari lui scopre quano aggiorna software o sistema operativo che si attivano
        • avvelenato scrive:
          Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
          - Scritto da: Anonimo

          saprai ben dirci se il tuo pc ordina canzoni

          con drm in autonomia oppure fa ciò che gli

          dici di fare. No?

          ma che razza di domanda è questa: lui dice che le
          funzionalità potrebbero esserci ma non ancora in
          uso, e magari lui scopre quano aggiorna software
          o sistema operativo che si attivano
          sì va be anche io se installo un dialer sul mio pc si attivano i cazzimbocchi radiocomandati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
            - Scritto da: avvelenato
            sì va be anche io se installo un dialer sul mio
            pc si attivano i cazzimbocchi radiocomandati.li chiameranno "aggiornamenti os"
          • avvelenato scrive:
            Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: avvelenato

            sì va be anche io se installo un dialer sul mio

            pc si attivano i cazzimbocchi radiocomandati.

            li chiameranno "aggiornamenti os"e adesso?
      • Anonimo scrive:
        Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
        no perche puoi deciderequindi puoi cambiare i chip metterli o non metterlio mettere dei chip con LE TUE CHIAVIdeve rispondere al allo standard ma se 6 tu a generare le chiavi dei chip puoi fare quello che ti pareil TC e' bucato in partenza perche il produttore ha una copia della chiave privata, se prendi un chip fritz e ci metti la TUA chiave privata nessuno ha la copiaovvio devi poter programmare il chip come se fossi una ditta ma nessuno ha la tua chiave privata se peridi la chiave di decifrazione software 6 in un oceabno di Mer...perche hai perso irrimediabilmente i dati
        • Anonimo scrive:
          Re: Fritz Chip saldato sulla scheda...?
          - Scritto da: Anonimo
          il TC e' bucato in partenza perche il produttore
          ha una copia della chiave privataNon penso che nessuno darebbe le proprie chiavidi casa a degli sconosciuti.
          no perche puoi decidere
          quindi puoi cambiare i chip metterli o non
          metterli
          o mettere dei chip con LE TUE CHIAVI
          deve rispondere al allo standard ma se 6 tu a
          generare le chiavi dei chip puoi fare quello che
          ti pare

          se prendi un chip fritz e ci metti la TUA chiave privata
          nessuno ha la copia

          ovvio devi poter programmare il chip come se
          fossi una ditta ma nessuno ha la tua chiave
          privata se peridi la chiave di decifrazione
          software 6 in un oceabno di Mer...
          perche hai perso irrimediabilmente i datihttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1392880&tid=1392880&p=1&r=PI
  • avvelenato scrive:
    L'evoluzione del senso critico umano
    Tempo fa:"E' vero, l'han detto alla tv".Oggi:"E' vero, l'ho letto su internet".MIO CUGGGINO, MIO CUGGGINOOOOOO
    • Anonimo scrive:
      Re: L'evoluzione del senso critico umano
      Applausi a scena aperta :)
    • Anonimo scrive:
      Re: L'evoluzione del senso critico umano
      - Scritto da: avvelenato
      Tempo fa:
      "E' vero, l'han detto alla tv".

      Oggi:
      "E' vero, l'ho letto su internet".Domani:"E' vero, l'ho letto sui datasheet".
      • Anonimo scrive:
        Re: L'evoluzione del senso critico umano
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: avvelenato

        Tempo fa:

        "E' vero, l'han detto alla tv".



        Oggi:

        "E' vero, l'ho letto su internet".

        Domani:
        "E' vero, l'ho letto sui datasheet".o "non è del tutto vero, l'ho letto e sui datasheet e su internet anche se su PI dicevano il contrario"
        • avvelenato scrive:
          Re: L'evoluzione del senso critico umano
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: avvelenato


          Tempo fa:


          "E' vero, l'han detto alla tv".





          Oggi:


          "E' vero, l'ho letto su internet".



          Domani:

          "E' vero, l'ho letto sui datasheet".

          o "non è del tutto vero, l'ho letto e sui
          datasheet e su internet anche se su PI dicevano
          il contrario"se non vuoi credere ai datasheet, fritz è l'ultima cosa di cui dovresti preoccuparti, potrebbero esserci spie nascoste dappertutto: nel televisore, nel cellulare, nella tastiera, nel frigorifero, eccetera eccetera eccetera.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: avvelenato
            se non vuoi credere ai datasheet, fritz è
            l'ultima cosa di cui dovresti preoccuparti,Non vedo perché. Ironicamente, è un potenzialerischio per la sicurezza dell'utente, perché l'utentenon sa cosa c'è *davvero* in Fritz.Specifiche/Datasheets != Contenuto dell'hardware.
            potrebbero esserci spie nascoste dappertutto: nel
            televisore, nel cellulare, nella tastiera, nel
            frigorifero, eccetera eccetera eccetera.Già. Però posso dubitare di aziende colte in flagrantein pratiche poco corrette. Non so tu, ma un SONY VAIOTC-compliant non lo comprerei MAI.
          • avvelenato scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: avvelenato

            se non vuoi credere ai datasheet, fritz è

            l'ultima cosa di cui dovresti preoccuparti,

            Non vedo perché. Ironicamente, è un potenziale
            rischio per la sicurezza dell'utente, perché
            l'utente
            non sa cosa c'è *davvero* in Fritz.

            Specifiche/Datasheets != Contenuto dell'hardware.
            lo stesso si applica sui frigoriferi

            potrebbero esserci spie nascoste dappertutto:
            nel

            televisore, nel cellulare, nella tastiera, nel

            frigorifero, eccetera eccetera eccetera.

            Già. Però posso dubitare di aziende colte in
            flagrante
            in pratiche poco corrette. Non so tu, ma un SONY
            VAIO
            TC-compliant non lo comprerei MAI.lo stesso si applica sui televisori. Hai un tv-color sony?
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: avvelenato
            lo stesso si applica sui frigoriferiNon ho mai detto il contrario.
            lo stesso si applica sui televisori.Non ho mai detto il contrario.
            Hai un tv-color sony?Ovviamente, no.
          • avvelenato scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: avvelenato

            lo stesso si applica sui frigoriferi

            Non ho mai detto il contrario.


            lo stesso si applica sui televisori.

            Non ho mai detto il contrario.


            Hai un tv-color sony?

            Ovviamente, no.perché ovviamente? sapevi del rootkit anche 10 anni fa?come fate voialtri ad esser così imparanoiati dal tc e tranquilli per il resto non lo so, tanto vale credere a Matrix dietro certe premesse.Non sto dicendo che bisogna prenderlo nel baugigi zitti e mosca, ma almeno aspettiamo che esca, e intanto parliamo dell'unica cosa CONCRETA che si ha in mano, ovvero i datasheet.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: avvelenato


            Hai un tv-color sony?

            Ovviamente, no.
            perché ovviamente?"Ovviamente" perché:Sono coerente con me stesso. Se ho deciso dinon comprare prodotti Sony significa che noncomprerò NESSUN prodotto Sony, dunque nécomputer né televisori né altro con quel marchio.
            sapevi del rootkit anche 10 anni fa?Non lo sapevo. Ma sarei stupido a fidarmi ancoradi Sony dopo averlo saputo. Ironicamente, è unaquestione di fiducia ("trust").
            come fate voialtri ad esser così imparanoiati dal
            tc e tranquilli per il resto non lo soLa paranoia non c'entra nulla. E come ho già detto,sono coerente con me stesso e non comprerò nullané col marchio Sony, né col marchio di qualsiasiazienda che mi dia RAGIONE di dubitare della loroonestà.
            tanto vale credere a Matrix dietro certe premesse.Lascia stare i film, che è meglio.
            Non sto dicendo che bisogna prenderlo nel baugigi
            zitti e mosca, ma almeno aspettiamo che escaE' quello che dico anch'io. Aspettiamo che l'hardwareesca, e poi facciamolo esaminare da esperti*indipendenti* di tutto il mondo.
            intanto parliamo dell'unica cosa CONCRETA che si
            ha in mano, ovvero i datasheet.I "datasheet" possono non essere necessariamenteveri o completi o seguiti fedelmente da tutti i produttori.Le uniche cose CONCRETE qui sono:1. Sony è implicata nello "scandalo del rootkit".2. Sony è nel TCG.3. Io non mi fido di Sony e inizio a pensare che esistanoaltre aziende (ANCHE nel TCG) che potrebbero farecose non corrette sul mio PC ma che non sono ancorastate colte sul fatto.4. Io non so cosa c'è *davvero* nel TPM.5. Sony produce hardware TC-compliant.6. Io non comprerei mai PC Sony TC-compliant,considerata la loro passata condotta.Tutto qui.Paranoia no. Ma dubbi *legittimi* sì.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            immagino tu non compri neppure i prodotti di altre marche ma che però sono o di proprietà di sony oppure prodotti di società nelle quali sony ha una partecipazione finanziaria.immagino che tu abbia la lista di queste marche che comunque si possono ricondurre a sony.immagino troppo o è così ?perchè se non è così e non boicotti tutti i prodotti diretti o indiretti di sony...allora non sei veramente coerente...mah
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: Anonimo
            immagino tu non compri neppure i prodotti di
            altre marche ma che però sono o di proprietà di
            sony oppure prodotti di società nelle quali sony
            ha una partecipazione finanziaria.Inizia la ricerca da qui.http://en.wikipedia.org/wiki/SonyPoi vedrai da solo cos'è riconducibile a Sony.Riguardo poi alle "partecipazioni finanziarie",non vuol dire che solo perché Sony investe inun'azienda ciò significhi che la controlli.
          • mr_setter scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: Anonimo
            Le uniche cose CONCRETE qui sono:
            1. Sony è implicata nello "scandalo del rootkit".
            2. Sony è nel TCG.
            3. Io non mi fido di Sony e inizio a pensare che
            esistano
            altre aziende (ANCHE nel TCG) che potrebbero fare
            cose non corrette sul mio PC ma che non sono
            ancora
            state colte sul fatto.
            4. Io non so cosa c'è *davvero* nel TPM.
            5. Sony produce hardware TC-compliant.
            6. Io non comprerei mai PC Sony TC-compliant,
            considerata la loro passata condotta.
            Tutto qui.
            Paranoia no. Ma dubbi *legittimi* sì.Post riassuntivo impeccabile!! Datasheet o non datasheet..... Quoto al 101%!!!Bau a tutti! :-) LV&P
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano

            lo stesso si applica sui televisori. Hai un
            tv-color sony?haha, perché tu archivi i file della tua banca sulla televisione....
          • avvelenato scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: Anonimo

            lo stesso si applica sui televisori. Hai un

            tv-color sony?
            haha, perché tu archivi i file della tua banca
            sulla televisione....mai letto 1984? magari il televisore ti spia...
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: avvelenato
            - Scritto da: Anonimo


            lo stesso si applica sui televisori. Hai un


            tv-color sony?

            haha, perché tu archivi i file della tua banca

            sulla televisione....
            mai letto 1984? magari il televisore ti spia...buon digitale terrestre a tutti, guarda la lucina rossa sulla scatola...
          • avvelenato scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: avvelenato

            - Scritto da: Anonimo



            lo stesso si applica sui televisori. Hai un



            tv-color sony?


            haha, perché tu archivi i file della tua banca


            sulla televisione....

            mai letto 1984? magari il televisore ti spia...

            buon digitale terrestre a tutti, guarda la lucina
            rossa sulla scatola...per non parlare dei frigoriferi!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'evoluzione del senso critico umano
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: avvelenato

        Tempo fa:

        "E' vero, l'han detto alla tv".



        Oggi:

        "E' vero, l'ho letto su internet".

        Domani:
        "E' vero, l'ho letto sui datasheet".Quello era vero ieri, lo è oggi e lo sarà anche domani.... fa la differenza tra le chiacchere e le competenze tecniche.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'evoluzione del senso critico umano
          - Scritto da: Anonimo
          Quello [che] era vero ieri, lo è oggi e lo sarà
          anche domani.... fa la differenza tra le chiacchere
          e le competenze tecniche.Concordo. Ecco perché basterebbe esaminareil singolo pezzo di hardware una sola volta anzichéripetere ciò che è scritto nei "datasheet" all'infinito.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Quello [che] era vero ieri, lo è oggi e lo sarà

            anche domani.... fa la differenza tra le
            chiacchere

            e le competenze tecniche.

            Concordo. Ecco perché basterebbe esaminare
            il singolo pezzo di hardware una sola volta
            anziché
            ripetere ciò che è scritto nei "datasheet"
            all'infinito.Un datasheet è l'hardware o pensi ci si metta a guaradare i chip al microscopio.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: Anonimo
            Un datasheet è l'hardwareNo.
            o pensi ci si metta a guaradare i chip al microscopio.L'hardware va esaminato.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'evoluzione del senso critico umano
      Secondo me invece questi articoli sono interessanti, per quanto ipotetici possano essere, per non dimenticare!Se ne parla oggi e poi mai piu', la gente dimentica facilmente, invece questo potrebbe essere un problema per il nostro futuro e dobbiamo ricordarcene !IMOCiao!Mchan
      • avvelenato scrive:
        Re: L'evoluzione del senso critico umano
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me invece questi articoli sono
        interessanti, per quanto ipotetici possano
        essere, per non dimenticare!
        Se ne parla oggi e poi mai piu', la gente
        dimentica facilmente, invece questo potrebbe
        essere un problema per il nostro futuro e
        dobbiamo ricordarcene !
        IMO

        Ciao!


        Mchanalcuni sono interessanti, tipo quello dove traducevano e riassumevano il funzionamento di fritz (ed è stato proprio l'articolo che mi ha fatto sbilanciare e abbandonare ogni paranoia su TCPA), altri, quelli pienati di baggianate, fallacie, voci di corridoio e altra feccia, no. Non sono solo poco interessanti o inutili.Sono pericolosi perché inflazionano il senso comune del pericolo. Insomma, la storia del pastorello che gridava al lupo al lupo, la conoscono tutti, no?Stessa cosa.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'evoluzione del senso critico umano

          alcuni sono interessanti, tipo quello dove
          traducevano e riassumevano il funzionamento di
          fritz (ed è stato proprio l'articolo che mi ha
          fatto sbilanciare e abbandonare ogni paranoia su
          TCPA), altri, quelli pienati di baggianate,
          fallacie, voci di corridoio e altra feccia, no.
          Non sono solo poco interessanti o inutili.
          Sono pericolosi perché inflazionano il senso
          comune del pericolo. Insomma, la storia del
          pastorello che gridava al lupo al lupo, la
          conoscono tutti, no?
          Stessa cosa.Si, puo' essere, ma se tutto cio' serve comunque a sensibilizzare di piu' la gente e a farla interessare maggiormente a questo problema e non far finire tutto nel dimenticatoio, allora anche articoli "fillers" possono avere il loro scopo positivo! :)In attesa di news...Mchan
          • Anonimo scrive:
            Re: L'evoluzione del senso critico umano
            - Scritto da: Anonimo

            alcuni sono interessanti, tipo quello dove

            traducevano e riassumevano il funzionamento di

            fritz (ed è stato proprio l'articolo che mi ha

            fatto sbilanciare e abbandonare ogni paranoia su

            TCPA), altri, quelli pienati di baggianate,

            fallacie, voci di corridoio e altra feccia, no.

            Non sono solo poco interessanti o inutili.

            Sono pericolosi perché inflazionano il senso

            comune del pericolo. Insomma, la storia del

            pastorello che gridava al lupo al lupo, la

            conoscono tutti, no?

            Stessa cosa.

            Si, puo' essere, ma se tutto cio' serve comunque
            a sensibilizzare di piu' la gente...è proprio questo il problema, la gente si desensibilizza.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'evoluzione del senso critico umano
      - Scritto da: avvelenato

      MIO CUGGGINO, MIO CUGGGINOOOOOOMio cuggino una volta é andato su Internet: ha calpestato il modem.Mio cuggino é un acher.
  • Crazy scrive:
    Bisognera` cambiare tutto nella vita...
    CIAO A TUTTIc'e` ben poco da dire, che il TC entri nelle nostre case, o che ce lo teniamo fuori, le nostre vite sono destinate a cambiare.Io, personalmente, non accetto imposizioni da parte altrui che decidono per me che cosa potro` e che cosa non potro` fare con il mio COmputer, limitandomene l'uso, piuttosto, mi do una bella mazzata su un piede, e me ne vado ad una piattaforma alternativa, non contaminata dal Trusted Computing, dove probabilmente, trovero` la meta` dei programmi disponibili per i Computer TC.Non importa, sono convinto che e` solo questione di tempo prima che pian piano, i programmi aumentino per tale piattaforma.Per chi non lo avesse capito, parlo di andare via dalla piattaforma X86, quindi, abbandonare Intel, AMD e VIA, e con esse, anche Windows e MacIntel, in qualita` di Sistemi Operativi Trusted.Come gia` detto in passato, a me non dispiace il Progetto ReactOS, ma e` ancora un po' crudo, tuttavia, lo sviluppo sembra star subendo una fase di accelerazione.A questo punto, io me ne starei fuori cosi` dal Trusted Computing, non mi va di avere un Computer che si rifiuta di fare le cose che voglio, accettero`, comunque, che i Programmi Trusted si rifiutino di girare sul mio Computer Untrusted... ma quello sara` un problema loro, perche`, facendo cosi`, ci rimetteranno i miei $oldi, e siccome so che non saro` l';unico ad applicare questa politica di vita, so che rodera` non poco alle azeinde membre rimetterci la fetta di mercato di coloro che dal TC non si sono nemmeno voluti far toccare.DISTINTI SALUTI
    • IL RE DEI TROLL scrive:
      Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
      ..ci mancavi... .:-o . :-o pero'.... RACTOS??? ah ah ahdillo al professionista che usa autocad...all'utente windows che vuole solo che ci sia office sul computer...o al gagno che vuole giocare con gta9sarebbe gia una conquista se linux riuscisse a conquistare qualcosa tipo 2% del mercato desktop -- ma in maniera seria ---Reactos non puo' ottenere molto intermini di risultato la gante e' ignorante e tendenzialmente ottusa, a malapena quelli che conoscono sto sito, comprendono l' entita' del problema.figurati se un utente che va da mediaworld, "perche' si trova la tecnologia" capisce il tcpa...verra' fatto passare come la rivoluzione del secolo, tutti lo vorranno e poi saranno fregati.Come e' successo con i cellulari 3...bellli ma bloccati.Stop fine della storia. cmq per dimostrare la ignuranza collettiva...vi racconto una piccola storia:Ieri al'universita' in aula studio, la porta infrarossa del mio portatile comunicava con quella del portatile di una ragazza a fianco... come tutti sanno xp automaticamente inizia a emettere fischi, fumetti e messaggi quando rileva un alro dispositivo infrared.... Io ridevo sotto i baffi mentre lei preoccupata diceva alle sue amiche: aiuto un hacker.. mi stanno entrando nel pc...com'e' possibile ho l'antivirus...sara' il bluetooth...sara' perche' sono ieri sono stata collegata a intenet....adesso dovro' reinstallare windowsnon voglio affermare che tutti debbano saper programmare in linguaggio macchina... diciamo che ormai forse purtroppo il pc e' diventato un elettrodomestico che compri, ma non sai come funziona.Secondo me i computer senza palladium, resteranno appannaggio di pochi appassionati magari come noi che desiderano ancora controllare i proprio computer e cio che contengono.
      • Super_Treje scrive:
        Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita

        cmq per dimostrare la ignuranza collettiva...vi
        racconto una piccola storia:
        Ieri al'universita' in aula studio, la porta
        infrarossa del mio portatile comunicava con
        quella del portatile di una ragazza a fianco...
        come tutti sanno xp automaticamente inizia a
        emettere fischi, fumetti e messaggi quando rileva
        un alro dispositivo infrared.... Io ridevo sotto
        i baffi mentre lei preoccupata diceva alle sue
        amiche: aiuto un hacker.. mi stanno entrando nel
        pc...com'e' possibile ho l'antivirus...sara' il
        bluetooth...sara' perche' sono ieri sono stata
        collegata a intenet....adesso dovro' reinstallare
        windows

        non voglio affermare che tutti debbano saper
        programmare in linguaggio macchina... diciamo che
        ormai forse purtroppo il pc e' diventato un
        elettrodomestico che compri, ma non sai come
        funziona.
        Secondo me i computer senza palladium, resteranno
        appannaggio di pochi appassionati magari come noi
        che desiderano ancora controllare i proprio
        computer e cio che contengono.A me e' successo un po' di peggio.Ho fatto acquistare un portatile ad una mia parente dal prezzo molto conveniente ma che cmq aveva tutto cio' che ad una persona che non ha mai visto un pc poteva essere utile.Prezzo finale 750 euro.Beh in sostanza questa mia parente si e' stupida di come mai ci fosse bisogno di un certo numero di programmi per fare quello che io facevo normalmente col mio pc e mi sono sentito dire : "eh ma io pensavo che bastava comprare sto' coso e poi faceva tutto lui".Addio le risate :DCmq con tutte le scusanti del caso, la persona aveva + di 60 anni e non e' molto avvezza alla tecnologia, questo fa' capire che fare l'associazione pc = elettrodomestico e' molto pericolosa.Io credo che sia + pericoloso un pc su internet che una macchina impazzita lanciata a 200 km/h in quanto una macchina massimo che vuole fare puo' fare non + di qualche centinaio di morti, ma un pc lasciato cosi' su internet puo' far crollare intere aziende mandando a casa molta gente.Qual e' peggio ??? :o
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita

          Io credo che sia + pericoloso un pc su internet
          che una macchina impazzita lanciata a 200 km/h in
          quanto una macchina massimo che vuole fare puo'
          fare non + di qualche centinaio di morti, ma un
          pc lasciato cosi' su internet puo' far crollare
          intere aziende mandando a casa molta gente.
          Qual e' peggio ??? :oDipende se sei o meno tra quel centinaio di morti... (PS: io sono per la patente obbligatoria per l'uso del PC, e non parlo di quella porcheria di ecdl)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
            - Scritto da: Anonimo
            (PS: io sono per la patente obbligatoria per
            l'uso del PC, e non parlo di quella porcheria di
            ecdl)io non sono favorevore ad una patente per l'uso di un pc/mac, quando basterebbe un pò d'informazione da parte delle case che sviluppano software.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
            - Scritto da: Anonimo
            (PS: io sono per la patente obbligatoria per
            l'uso del PC, e non parlo di quella porcheria di
            ecdl)Anchio.
          • Maiale scrive:
            Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
            - Scritto da: Anonimo

            Io credo che sia + pericoloso un pc su internet

            che una macchina impazzita lanciata a 200 km/h
            in

            quanto una macchina massimo che vuole fare puo'

            fare non + di qualche centinaio di morti, ma un

            pc lasciato cosi' su internet puo' far crollare

            intere aziende mandando a casa molta gente.

            Qual e' peggio ??? :o

            Dipende se sei o meno tra quel centinaio di
            morti...

            (PS: io sono per la patente obbligatoria per
            l'uso del PC, e non parlo di quella porcheria di
            ecdl)E' già un pò di burocrazia in più in Italia non guasterebbe.....Aggiungerei di fare cosi obbligatori ai privati così ci mangiano un pò anche loro, oppure li facciamo statali tantop er spendere i soldi dei contribuenti.Mi immagino già le persone incentivate all'uso del PC se bisogna "farsi pure la patente" per il PC.Aggiungerei pure un assicurazione obbligatoria (tipo rc auto)
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita

            Aggiungerei pure un assicurazione obbligatoria
            (tipo rc auto)Sta attento che questa prima o poi ci scappa
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita

          Io credo che sia + pericoloso un pc su internet
          che una macchina impazzita lanciata a 200 km/h in
          quanto una macchina massimo che vuole fare puo'
          fare non + di qualche centinaio di morti, ma un
          pc lasciato cosi' su internet puo' far crollare
          intere aziende mandando a casa molta gente.che esempio del cazzo...
          • Maiale scrive:
            Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
            - Scritto da: Anonimo

            Io credo che sia + pericoloso un pc su internet

            che una macchina impazzita lanciata a 200 km/h
            in

            quanto una macchina massimo che vuole fare puo'

            fare non + di qualche centinaio di morti, ma un

            pc lasciato cosi' su internet puo' far crollare

            intere aziende mandando a casa molta gente.

            che esempio del cazzo...Quoto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
      Lo sviluppo di ReactOS ha subito una fase di accelerazione?Ma se stanno ricontrollando tutto il codice per vedere se c'è stato uso di reverse-engineering su codice Microsoft.
      • Super_Treje scrive:
        Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
        - Scritto da: Anonimo
        Lo sviluppo di ReactOS ha subito una fase di
        accelerazione?
        Ma se stanno ricontrollando tutto il codice per
        vedere se c'è stato uso di reverse-engineering su
        codice Microsoft.Non so' quale accelerazione ha ricevuto, cmq sono molto favorevole al fatto di controllare ora il codice in modo tale che prima che questo os abbia un seppur minimo sbocco nel mercato venga immediatamente esclusa tutta quella diatriba sul "ratto dei codici" che per esempio linux ha con unix e non si sa' ancora chi ha ragione e chi no.Voi che ne pensate ?
        • yzarC scrive:
          Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
          Che la privacy dei programmatori è più importante di qualsiasi legge, mentre quella del codice di M$ è totalmente irrilevante perchè l'ha a sua volta copiato dai bambini che hanno programmato Linux.
          • Crazy scrive:
            [OT] Domanda
            - Scritto da: yzarC
            Che la privacy dei programmatori è più importante
            di qualsiasi legge, mentre quella del codice di
            M$ è totalmente irrilevante perchè l'ha a sua
            volta copiato dai bambini che hanno programmato
            Linux.Gentile Sig. yzarC,con somma cortesia, la pregherei di di spiegarmi quale sia la sua posizione nei miei confronti, perche`, in un post mi ha quasi difeso quasi fosse il mio avvocato, poi pero` presenta un profilo che descrive esattamente cio` che io non sono oltre ad utilizzare il mio Nick ed Avatar rovesciati, mancherebbe soltanto una bella Foto completa di triciclo anziche` F4, e saremmo a posto.Di fatto, io non ho mai assunto avvocati, quindi, mi preoccuperebbe vedermi recapitare un'eventuale parcella che non mi sento tenuto a pagre vista la mancata richiesta da parte del sottoscritto di avere da lei una di queste prestazioni professionali. Nella speranza di avere una risposta nel piu` breve tempo possibile a riguardo,le invio i miei piu` Cordiali Saluti Stefano in arte Crazy
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Domanda
            Sì però ragazzi ... 'sto (brutto) avatar vogliamo cambiarlo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
        - Scritto da: Anonimo
        Lo sviluppo di ReactOS ha subito una fase di
        accelerazione?
        Ma se stanno ricontrollando tutto il codice per
        vedere se c'è stato uso di reverse-engineering su
        codice Microsoft.Ma sentite veramente il bisogno di un clone di windows? Credo che fra le alternative presenti in rete e poco note al grande pubblico, ci siano comunque prodotti che meritano maggiore considerazione. Se devo passare ad un altro sistema vorrei cogliere l'occasione per avere in mano qualcosa di meglio e non una scopiazzatura di quello che uso ora. Perchè con windows io ci convivo per scelta (visto che c'è poco da scegliere nel mercato attuale), ma non è certo il massimo della vita.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
          Una mia compagna di classe ha buttato e ricomprato nuovo il computer perchè aveva preso un virus :s due volte l'ha fatto! Dio mio! :| :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
            Vorrei contribuire con questo :http://www.theinquirer.net/?article=30503solo questo fatto penso ch echiarisce a cosa serve Vista, $$$$$$$$$$$$
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
            ommioddio 2GB di memoria o più :|se fosse vero...
    • pierob scrive:
      Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
      sono d'accordo. Ho letto anche gli altri interventi. Forse gli "utonti" per essere sintetico acquisteranno un pc TC ma vorrei vedere un responsabile di un centro di calcolo di una banca o di una azienda se acquisterà pc con la possibilità di essere controllati e spiati dall'esterno.E' triste pensare che dovremmo contare su di loro invece di far fronte comune noi utenti.Ciao Piero
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
        - Scritto da: pierob
        E' triste pensare che dovremmo contare su di loro
        invece di far fronte comune noi utenti.E' triste invece un altro pensiero...Credete che il crimine organizzato o i gruppi terroristici ci staranno a rischiare di essere controllati tramite il TC? Quelli hanno mezzi molto più efficaci dei boicottaggi o delle proteste per ottenere quel che vogliono.Prima o poi qualche manager riceverà un e-mail con le foto dei suoi figli che giocano e un paio di righe piuttosto persuasive. Credo che sarà quello a minare il TC, non certo le nostre legittime iniziative.
    • pippo75 scrive:
      Re: Bisognera` cambiare tutto nella vita
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      c'e` ben poco da dire, che il TC entri nelle
      nostre case, o che ce lo teniamo fuori, le nostre
      vite sono destinate a cambiare.spero che sia una frase ad effetto, altrimenti che povera vita........
      Trusted Computing, dove probabilmente, trovero`
      la meta` dei programmi disponibili per i Computer
      TC.prima di fasciarmi il braccio aspetterei di romperlo......
      Come gia` detto in passato, a me non dispiace il
      Progetto ReactOS, ma e` ancora un po' crudo,
      tuttavia, lo sviluppo sembra star subendo una
      fase di accelerazione.ReactOS gira su X86ciao
  • Alessandrox scrive:
    Tra Bottoni e Calamari
    Siamo in una botte di ferro!E chi ci frega ora....Tze'....Scherzi a parte grazie per tutte le info che ci danno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra Bottoni e Calamari
      - Scritto da: Alessandrox
      grazie per tutte le info che ci danno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tra Bottoni e Calamari
        Aggiungerei che questo articolo andrebbe tenuto aggiornato periodicamente, fino all'inevitabile (?) saturazione del mercato di prodotti TCPA.
  • Anonimo scrive:
    I produttori se la passano bene
    Se si possono permettere di pagare della gente per sostenere,nelle newsgroup, le loro posizioni.Popolo! Zitto e subisci, massa di schiavi fetenti.
  • Anonimo scrive:
    Bolla di sapone?
    Vediamo un po' di fare chiarezza. Se davvero le major vogliono tirare troppo la corda, finiranno per cadere con il culo per terra.DIRITTO ALL'USOUna volta acquistato il diritto ad usare una proprietà intellettuale, il cliente può disporne come vuole. Può copiare il film, la musica o il programma sul supporto che preferisce e lo può fare anche più volte, se ad esempio vuole ascoltare la musica sull'Ipod, sullo stereo in macchina e sul lettore DVD in casa. Questo diritto non può essere limitato per i capricci di una multinazionale. Guardate che è successo in Francia con il DADVSI: si è stabilito che il DRM deve dare la possibilità di copiare il contenuto da un qualunque supporto all'altro e, qualora non fosse possibile, viene data anche la possibilità di crackare il sistema per farlo. Questo significa che l'accoppiata Fritz-Vista non ha potere illimitato.REMOTE ATTESTATIONLa legge sulla privacy è una legge europea e, a differenza dell'Italia, viene applicata seriamente. Questo significa che l'attestatore remoto deve prima essere autorizzato e poi comunicarti per filo e per segno cosa intende fare quando entra nel tuo computer, in che modo intenderà utilizzare i dati acquisiti e se li memorizzerà da qualche parte. Chiunque non faccia ciò, si mette contro la legge e ne paga le conseguenze. Per la cronaca, Microsoft ha preso le mazzate con la commissione europea sia per la questione del Media Player anticoncorrenziale e sia perché non ha detto in che modo venivano trattati i dati che Media Player raccoglieva dai computer degli utenti.CRIPTAZIONEI contenuti vengono criptati per essere utilizzati solo su un determinato supporto. E se questo supporto si rompe?HDMI E ALTRE AMENITÀSe ho un film in alta definizione e il monitor/tv non supporta lo standard, che succede? Il film si vedrà come una vhs sull'orlo della smagnetizzazione? Il cliente indagherà e, visto che non sono né il pc né il monitor ad essere problematici, capirà che c'è qualcosa che non va sul BR-DVD o sull'HD-DVD e non comprerà più i film di quelle multinazionali. Stesso discorso per i videogiochi. Ancora stesso discorso se i film sono sprotetti o copiati. Secondo voi, se una persona sborsa fior di euro per comprare un sistema HDMI e non lo può usare come meglio vuole, farà una buona pubblicità a queste tecnologie?PROPRIETÀ E GARANZIAIl cliente, una volta acquistato un bene (hardware), ne diventa il solo ed unico proprietario e può usare l'oggetto acquistato nel modo che ritiene più opportuno. Lo stabilisce il codice civile. Ora si profilano due possibilità:1. Il produttore dice che il cliente non può fare quello che vuole con il computer. Il cliente non comprerà il computer;2. Il produttore non dice niente al cliente. Il cliente capisce di aver acquistato un prodotto limitato senza essere stato informato e chiede il rimborso di quanto comprato, anche a distanza di due anni, visto che quelli sono i termini della garanzia. In entrambi i casi, i produttori di hardware si ritroveranno con numerose gatte da pelare.Prima di fasciarci la testa, vediamo cosa succederà e ricordiamoci che già da ora abbiamo la possibilità di scegliere e di tornare indietro se le cose vanno male (non è mica una guerra nucleare).
    • Anonimo scrive:
      Re: Bolla di sapone?
      - Scritto da: Anonimo
      Vediamo un po' di fare chiarezza. Se davvero le
      major vogliono tirare troppo la corda, finiranno
      per cadere con il culo per terra.Non vogliono tirare troppo la corda. La vogliono tirare poco a poco, piano piano.
      DIRITTO ALL'USO
      Una volta acquistato il diritto ad usare una
      proprietà intellettuale, il cliente può disporne
      come vuole.Ma di fatto no.
      Può copiare il film, la musica o il
      programma sul supporto che preferisce e lo può
      fare anche più volte, se ad esempio vuole
      ascoltare la musica sull'Ipod, sullo stereo in
      macchina e sul lettore DVD in casa. Questo
      diritto non può essere limitato per i capricci di
      una multinazionale.Ma di fatto si.
      Prima di fasciarci la testa, vediamo cosa
      succederà e ricordiamoci che già da ora abbiamo
      la possibilità di scegliere e di tornare indietro
      se le cose vanno male (non è mica una guerra
      nucleare).Pero' e' una guerra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bolla di sapone?
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Vediamo un po' di fare chiarezza. Se davvero le

        major vogliono tirare troppo la corda, finiranno

        per cadere con il culo per terra.

        Non vogliono tirare troppo la corda. La vogliono
        tirare poco a poco, piano piano.


        DIRITTO ALL'USO

        Una volta acquistato il diritto ad usare una

        proprietà intellettuale, il cliente può disporne

        come vuole.

        Ma di fatto no.


        Può copiare il film, la musica o il

        programma sul supporto che preferisce e lo può

        fare anche più volte, se ad esempio vuole

        ascoltare la musica sull'Ipod, sullo stereo in

        macchina e sul lettore DVD in casa. Questo

        diritto non può essere limitato per i capricci
        di

        una multinazionale.

        Ma di fatto si.


        Prima di fasciarci la testa, vediamo cosa

        succederà e ricordiamoci che già da ora abbiamo

        la possibilità di scegliere e di tornare
        indietro

        se le cose vanno male (non è mica una guerra

        nucleare).

        Pero' e' una guerra.ma è una guerra per quelli che la vedono da disfattista come te...per chi è dotato di buon senso è una preoccupazione legittima...ma non è assolutamente una guerra.mah
        • Anonimo scrive:
          Re: Bolla di sapone?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: Anonimo


          Vediamo un po' di fare chiarezza. Se davvero
          le


          major vogliono tirare troppo la corda,
          finiranno


          per cadere con il culo per terra.



          Non vogliono tirare troppo la corda. La vogliono

          tirare poco a poco, piano piano.




          DIRITTO ALL'USO


          Una volta acquistato il diritto ad usare una


          proprietà intellettuale, il cliente può
          disporne


          come vuole.



          Ma di fatto no.




          Può copiare il film, la musica o il


          programma sul supporto che preferisce e lo può


          fare anche più volte, se ad esempio vuole


          ascoltare la musica sull'Ipod, sullo stereo in


          macchina e sul lettore DVD in casa. Questo


          diritto non può essere limitato per i capricci

          di


          una multinazionale.



          Ma di fatto si.




          Prima di fasciarci la testa, vediamo cosa


          succederà e ricordiamoci che già da ora
          abbiamo


          la possibilità di scegliere e di tornare

          indietro


          se le cose vanno male (non è mica una guerra


          nucleare).



          Pero' e' una guerra.


          ma è una guerra per quelli che la vedono da
          disfattista come te...per chi è dotato di buon
          senso è una preoccupazione legittima...ma non è
          assolutamente una guerra.

          mahRagazzo mio, le leggi le fanno i potenti, si vive con il loro fucile puntato addosso, vuoi che questo finisca? Imbraccia il tuo fucile, con la legge ora ti ci puoi solo pulire il culo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bolla di sapone?
        - Scritto da: Anonimo
        Pero' e' una guerra.Non é una guerra più di quanto quella tra uomini e formiche sia una guerra. Indovina chi sono le formiche.
  • Anonimo scrive:
    NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
    Quando sarà il momento questi sistemi TC saranno giudicati dal settore. Fino ad allora, tutti questi allarmismi non fanno altro che confermare che la maggior parte dei web surfer o è un torrentista o un peer2paro.
    • Anonimo scrive:
      Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
      - Scritto da: Anonimo
      Quando sarà il momento questi sistemi TC saranno
      giudicati dal settore.quando la gente oramai avrà acquistato senza sapere a che va incontro?direi meglio di no..Perchè non ti aspettare che il commesso della *GROSSACATENA* ti venga a dire "sa con questo sistema non può fare quello che ha fatto fino ad oggi"
      Fino ad allora, tutti
      questi allarmismi non fanno altro che confermare
      che la maggior parte dei web surfer o è un
      torrentista o un peer2paro.BEllo no?Fino a oggi ti hanno fatto fare quello che volevi con il tuo pc.. presto invece ti faranno fare quello che dicono loro..Ma no.. è colpa dei terroristi e p2pari
      • Anonimo scrive:
        Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI

        Fino a oggi ti hanno fatto fare quello che volevi
        con il tuo pc.. presto invece ti faranno fare
        quello che dicono loro..
        Ma no.. è colpa dei terroristi e p2pariAllora prepariamoci alla decadenza in forze del sistema informatico nel mondo, con tutte le conseguenze che ne derivano da questo (ovviamente andra' a scapito di chi ha ideato l'orchestra)Prosit :D
      • mr_setter scrive:
        Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Quando sarà il momento questi sistemi TC saranno

        giudicati dal settore.

        quando la gente oramai avrà acquistato senza
        sapere a che va incontro?
        direi meglio di no..
        Perchè non ti aspettare che il commesso della
        *GROSSACATENA* ti venga a dire "sa con questo
        sistema non può fare quello che ha fatto fino ad
        oggi"

        Fino ad allora, tutti

        questi allarmismi non fanno altro che confermare

        che la maggior parte dei web surfer o è un

        torrentista o un peer2paro.
        BEllo no?
        Fino a oggi ti hanno fatto fare quello che volevi
        con il tuo pc.. presto invece ti faranno fare
        quello che dicono loro..
        Ma no.. è colpa dei terroristi e p2pariLascia perdere, il nostro amico e' come il Candido di Voltaire convinto di essere nel "migliore dei mondi possibili...." Quando riuscira' a *vederci* un po' piu' chiaramente sara' tra quelli che grideranno piu' forte il loro disappunto ma non servira' piu' a molto.......a volte dorme piu' lo sveglio che il dormiente.....(Aldo);-) LV&P
        • Anonimo scrive:
          Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
          - Scritto da: mr_setter
          Candido di Voltaire convinto di essere nel
          "migliore dei mondi possibili...."Wow, c'è ancora qualcuno che legge Voltaire. :OTemevo che la "Massa-Borg"* li avesseassimilati tutti. Tanto di cappello, Mr. Setter! ;-)* Also known as: "Generazione Grande Fratello"
          • Anonimo scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            Alle scuole superiori l'hanno letto tutti e chi non l'ha letto s'è letto il riassunto....
          • Anonimo scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: Anonimo
            Alle scuole superiori l'hanno letto tutti e chi
            non l'ha letto s'è letto il riassunto....e in quanti l'hanno capito?
          • Anonimo scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Alle scuole superiori l'hanno letto tutti e chi

            non l'ha letto s'è letto il riassunto....

            e in quanti l'hanno capito?Tutti :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Alle scuole superiori l'hanno letto tutti e chi

            non l'ha letto s'è letto il riassunto....

            e in quanti l'hanno capito?Tu l'hai capito? Bene allora probabilmente milioni di altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Alle scuole superiori l'hanno letto tutti e
            chi


            non l'ha letto s'è letto il riassunto....



            e in quanti l'hanno capito?

            Tu l'hai capito? Bene allora probabilmente
            milioni di altri.si si...la dimostrazione non fa una grinza..
          • Anonimo scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: Anonimo
            probabilmente milioni di altri.a giudicare dallo stato dell'odierna società non si direbbe
          • mr_setter scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: mr_setter

            Candido di Voltaire convinto di essere nel

            "migliore dei mondi possibili...."

            Wow, c'è ancora qualcuno che legge Voltaire. :O

            Temevo che la "Massa-Borg"* li avesse
            assimilati tutti. Tanto di cappello, Mr. Setter!
            ;-)

            * Also known as: "Generazione Grande Fratello":-))"L'uomo è l'unico animale che arrossisce, ma è anche l'unico che ne ha bisogno"(Mark Twain)
          • Anonimo scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: mr_setter
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: mr_setter


            Candido di Voltaire convinto di essere nel


            "migliore dei mondi possibili...."



            Wow, c'è ancora qualcuno che legge Voltaire. :O



            Temevo che la "Massa-Borg"* li avesse

            assimilati tutti. Tanto di cappello, Mr. Setter!

            ;-)



            * Also known as: "Generazione Grande Fratello"


            :-))
            "L'uomo è l'unico animale che arrossisce, ma è
            anche l'unico che ne ha bisogno"
            (Mark Twain)quando si è obbligati a citare altri...mi pare normale
          • Anonimo scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: mr_setter

            Candido di Voltaire convinto di essere nel

            "migliore dei mondi possibili...."

            Wow, c'è ancora qualcuno che legge Voltaire. :OEcco un altro che si crede l'unico istruito colto ed intelligente in mezzo ai barbari.Ecco un altro presuntuosetto egocentrico che ragiona a stereotipi sulle masse ma si crede di non farvi parte.
          • Anonimo scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: Anonimo

            Wow, c'è ancora qualcuno che legge Voltaire. :O
            Ecco un altro che si crede l'unico istruito colto
            ed intelligente in mezzo ai barbari.Non ho mai detto di essere né istruito, né colto,né intelligente. Solo che Voltaire non lo leggono tutti.O perlomeno io non conosco molte persone cheleggono Voltaire. Beato te che li conosci, falliconoscere pure a me.
            Ecco un altro presuntuosetto egocentrico che
            ragiona a stereotipi sulle masse ma si crede di
            non farvi parte.Guarda che non mi riferivo alle masse in generale,ma a quella parte delle masse che trova difficileleggere Voltaire.Ho fatto un complimento sincero ad una persona,ed un'altra persona si è sentita in dovere di lanciarmiun attacco "ad hominem".
        • Anonimo scrive:
          Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
          - Scritto da: mr_setter
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Quando sarà il momento questi sistemi TC
          saranno


          giudicati dal settore.



          quando la gente oramai avrà acquistato senza

          sapere a che va incontro?

          direi meglio di no..

          Perchè non ti aspettare che il commesso della

          *GROSSACATENA* ti venga a dire "sa con questo

          sistema non può fare quello che ha fatto fino ad

          oggi"


          Fino ad allora, tutti


          questi allarmismi non fanno altro che
          confermare


          che la maggior parte dei web surfer o è un


          torrentista o un peer2paro.

          BEllo no?

          Fino a oggi ti hanno fatto fare quello che
          volevi

          con il tuo pc.. presto invece ti faranno fare

          quello che dicono loro..

          Ma no.. è colpa dei terroristi e p2pari

          Lascia perdere, il nostro amico e' come il
          Candido di Voltaire convinto di essere nel
          "migliore dei mondi possibili...." Quando
          riuscira' a *vederci* un po' piu' chiaramente
          sara' tra quelli che grideranno piu' forte il
          loro disappunto ma non servira' piu' a molto....

          ...a volte dorme piu' lo sveglio che il
          dormiente.....
          (Aldo)

          ;-) LV&Ptu sei quello della storiellina "al lupo al lupo eh"
      • Anonimo scrive:
        Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Quando sarà il momento questi sistemi TC saranno

        giudicati dal settore.

        quando la gente oramai avrà acquistato senza
        sapere a che va incontro?
        direi meglio di no..
        Perchè non ti aspettare che il commesso della
        *GROSSACATENA* ti venga a dire "sa con questo
        sistema non può fare quello che ha fatto fino ad
        oggi"ma se non lo sai e non ne sei certo...

        Fino ad allora, tutti

        questi allarmismi non fanno altro che confermare

        che la maggior parte dei web surfer o è un

        torrentista o un peer2paro.
        BEllo no?
        Fino a oggi ti hanno fatto fare quello che volevi
        con il tuo pc.. presto invece ti faranno fare
        quello che dicono loro..
        Ma no.. è colpa dei terroristi e p2parima se un buona buona percentuale oggi non sa nemmeno che potenzialità gli offre un computer...il tuo è un problema puramente filosofico che a tanta gente non può interessare poichè il computer lo usa per farci quello che gli serve...e dubito che impediranno di usarlo per gli scopi home e work...se poi la problematica tua è il P2P allora il discorso è altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
      - Scritto da: Anonimo
      Quando sarà il momento questi sistemi TC saranno
      giudicati dal settore.E se saranno giudicati bene nonostante i problemi, ci inchiniamo?
      Fino ad allora, tutti
      questi allarmismi non fanno altro che confermare
      che la maggior parte dei web surfer o è un
      torrentista o un peer2paro.Bella scoperta. Il 60% del traffico internet e' dato dal P2P."La distribuzione e lo scambio di dati attraverso sistemi P2P costa poco e rappresenta attualmente il 60% di tutto il traffico Internet globale", dice Maarten van der Sanden, uno dei responsabili di Triblerhttp://punto-informatico.it/p.asp?i=58504
    • avvelenato scrive:
      Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
      - Scritto da: Anonimo
      Quando sarà il momento questi sistemi TC saranno
      giudicati dal settore. Fino ad allora, tutti
      questi allarmismi non fanno altro che confermare
      che la maggior parte dei web surfer o è un
      torrentista o un peer2paro.Non sono d'accordo sull'ultima: semmai, tutti questi allarmismi non fanno che confermare che leggere un datasheet in inglese è più difficile del solito paginone alla disinformazione.it.
      • Anonimo scrive:
        Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
        - Scritto da: avvelenato

        - Scritto da: Anonimo

        Quando sarà il momento questi sistemi TC saranno

        giudicati dal settore. Fino ad allora, tutti

        questi allarmismi non fanno altro che confermare

        che la maggior parte dei web surfer o è un

        torrentista o un peer2paro.


        Non sono d'accordo sull'ultima: semmai, tutti
        questi allarmismi non fanno che confermare che
        leggere un datasheet in inglese è più difficile
        del solito paginone alla disinformazione.it.il problema non è leggerlo...è capirlo.
        • avvelenato scrive:
          Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: avvelenato



          - Scritto da: Anonimo


          Quando sarà il momento questi sistemi TC
          saranno


          giudicati dal settore. Fino ad allora, tutti


          questi allarmismi non fanno altro che
          confermare


          che la maggior parte dei web surfer o è un


          torrentista o un peer2paro.





          Non sono d'accordo sull'ultima: semmai, tutti

          questi allarmismi non fanno che confermare che

          leggere un datasheet in inglese è più difficile

          del solito paginone alla disinformazione.it.


          il problema non è leggerlo...è capirlo.sono d'accordo. solo che molti preferiscono abbaiare come cani, piuttosto che concentrarsi sui punti davvero critici del sistema, come la remote attestation.
          • mr_setter scrive:
            Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
            - Scritto da: avvelenato
            sono d'accordo. solo che molti preferiscono
            abbaiare come cani, piuttosto che concentrarsi
            sui punti davvero critici del sistema, come la
            remote attestation."....abbaiare come cani...."? mi piace come modo di dire....davvero!!! ;-))) LV&P==================================Modificato dall'autore il 25/03/2006 5.43.51
    • Anonimo scrive:
      Re: NIENTE IMPOSIZIONI E VITTIMISMI
      - Scritto da: Anonimo
      Quando sarà il momento questi sistemi TC saranno
      giudicati dal settore. Fino ad allora, tutti
      questi allarmismi non fanno altro che confermare
      che la maggior parte dei web surfer o è un
      torrentista o un peer2paro.Il "settore" sono loro
  • Anonimo scrive:
    TC-Free: computer assemblati
    TC-Free: computer assemblati è ovvio! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: TC-Free: computer assemblati
      - Scritto da: Anonimo
      TC-Free: computer assemblati è ovvio!
      8)Poi quando il fritz lo infileranno direttamente nel silicio della cpu torneremo ad usare il motorola 68000 :D
      • Anonimo scrive:
        Re: TC-Free: computer assemblati
        - Scritto da: Anonimo
        torneremo ad usare il motorola 68000 :DBah! Io tornerò a smanettare col C64! :D(Ah, che tempi quelli...)
        • Anonimo scrive:
          Re: TC-Free: computer assemblati

          Bah! Io tornerò a smanettare col C64! :D

          (Ah, che tempi quelli...)In quel caso Microsoft e non solo, subira' una ridimensionata di mercato e risorse umane impiegate, epiche.Ma se la saranno voluta
      • avvelenato scrive:
        Re: TC-Free: computer assemblati
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        TC-Free: computer assemblati è ovvio!

        8)

        Poi quando il fritz lo infileranno direttamente
        nel silicio della cpu torneremo ad usare il
        motorola 68000 :Dtc ha bisogno di un SO certificato per attivarsi.installa win 2k o linux senza driver tc e sei al sicuro.
      • Anonimo scrive:
        Re: TC-Free: computer assemblati

        torneremo ad usarele cpu cinesi a 800mhz 64 bit vanno gia comedei p 4 1500: tra un anno, con dei clock moltopiu spinti, a costi molto bassi, saranno il massimo
  • djechelon scrive:
    Niente allarmismi
    Mi andrebbe di fare un commento a caldo.Leggo spesso articoli su TC e sui suoi effetti devastanti per la privacy dell'utente. Faccio le seguenti considerazioni:1. Il modello closed source permette già di minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un downgrade a XP risolverà tutto...3. ... e Microsoft sa in partenza che nessuno lo acquisterà in tal caso4. In Italia secondo la legge sulla privacy la Remote Attestation va comunicata all'utente, e l'uso improprio delle informazioni del PC, ottenibili comunque solo tramite software, è illegale, almeno per quel che riguarda Microsoft Italia e le major dell'entertainment5. Non è vero che con TC non potremo leggere i vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i DVD amatoriali. Idem per i file MP3Il mio invito è a stare calmi, senza abbassare la guardia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente allarmismi
      - Scritto da: djechelon
      Mi andrebbe di fare un commento a caldo.
      Leggo spesso articoli su TC e sui suoi effetti
      devastanti per la privacy dell'utente. Faccio le
      seguenti considerazioni:

      1. Il modello closed source permette già di
      minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)Vero ma la società che va a implementare i rootkit non può avere la presunzione di essere più intelligente di milioni di persone che tengono alta la guardia.
      2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un
      downgrade a XP risolverà tutto...E quando i software che ti servono gireranno solo su Vista farai di nuovo l'upgrade
      3. ... e Microsoft sa in partenza che nessuno lo
      acquisterà in tal casoQuesto lo si dice da Windows 3.11 e fin'ora non mi pare abbia avuto molto seguito (sto parlando di realtà aziendali da centinaia di PC, non dello smanettone domestico)
      4. In Italia secondo la legge sulla privacy la
      Remote Attestation va comunicata all'utente, e
      l'uso improprio delle informazioni del PC,
      ottenibili comunque solo tramite software, è
      illegale, almeno per quel che riguarda Microsoft
      Italia e le major dell'entertainmentChe ti ficcheranno in mezzo a 200 pagine di contratto elettronico da accettare durante il setup.
      5. Non è vero che con TC non potremo leggere i
      vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i
      DVD amatoriali. Idem per i file MP3Questo non lo puoi sostenere e io non posso sostenere il contrario cmq tecnicamente possono farlo.


      Il mio invito è a stare calmi, senza abbassare la
      guardia.Il mio invito è di non abbassare la guardia e basta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente allarmismi
      - Scritto da: djechelon
      Mi andrebbe di fare un commento a caldo.
      Leggo spesso articoli su TC e sui suoi effetti
      devastanti per la privacy dell'utente. Faccio le
      seguenti considerazioni:

      1. Il modello closed source permette già di
      minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)chiaro
      2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un
      downgrade a XP risolverà tutto...no..perchè "per usare la nuova versione di PROGRAMMACHETISERVE devi avere Windows Vista "
      3. ... e Microsoft sa in partenza che nessuno lo
      acquisterà in tal casoTroverà il modo di importelo come ha fatto fino ad ora vedi punto precedente.
      4. In Italia secondo la legge sulla privacy la
      Remote Attestation va comunicata all'utente, e
      l'uso improprio delle informazioni del PC,
      ottenibili comunque solo tramite software, è
      illegale, almeno per quel che riguarda Microsoft
      Italia e le major dell'entertainmentsperiamo
      5. Non è vero che con TC non potremo leggere i
      vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i
      DVD amatoriali. Idem per i file MP3
      non mi pare di aver letto documenti che affermassero quello che dici..FOrse in prima battuta.. le cose son cambiate

      Il mio invito è a stare calmi, senza abbassare la
      guardia.chiaro
      • Anonimo scrive:
        Re: Niente allarmismi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: djechelon

        Mi andrebbe di fare un commento a caldo.

        Leggo spesso articoli su TC e sui suoi effetti

        devastanti per la privacy dell'utente. Faccio le

        seguenti considerazioni:



        1. Il modello closed source permette già di

        minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)
        chiaro

        2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un

        downgrade a XP risolverà tutto...
        no..
        perchè "per usare la nuova versione di
        PROGRAMMACHETISERVE devi avere Windows Vista "
        si certo....poi si scopre che la suite office negli ultimi 5 anni non ha fatto salti tecnologici rilevanti e quindi anche office 97 va ancora egregiamente..ma va di moda avere l'ultima versione. e tutto si può dire ma non che Office snon sia un PROGRAMMACHETISERVE a tanti utenti di un computer

        3. ... e Microsoft sa in partenza che nessuno lo

        acquisterà in tal caso
        Troverà il modo di importelo come ha fatto fino
        ad ora vedi punto precedente.


        4. In Italia secondo la legge sulla privacy la

        Remote Attestation va comunicata all'utente, e

        l'uso improprio delle informazioni del PC,

        ottenibili comunque solo tramite software, è

        illegale, almeno per quel che riguarda Microsoft

        Italia e le major dell'entertainment
        speriamo


        5. Non è vero che con TC non potremo leggere i

        vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i

        DVD amatoriali. Idem per i file MP3



        non mi pare di aver letto documenti che
        affermassero quello che dici..
        FOrse in prima battuta.. le cose son cambiate
        link?



        Il mio invito è a stare calmi, senza abbassare
        la

        guardia.
        chiaro
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente allarmismi
      - Scritto da: djechelon
      1. Il modello closed source permette già di
      minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)La parola "Rootkit" mi ha fatto venire in mente un certocaso SONY/BMG di cui tanto si è discusso in passato.
      un downgrade a XP risolverà tutto...Se il TPM/Fritz sarà ancora disabilitabile dall'utente.Domanda: Cosa succederebbe se qualcunoaggiornasse il BIOS da remoto?(Googlate l'espressione: "Remote Flash BIOS"e vedrete che un RFB è tecnicamente fattibile)
      3. ... e Microsoft sa in partenza che nessuno lo
      acquisterà in tal casoQui non è necessario commentare.
      4. In Italia secondo la legge sulla privacy la
      Remote Attestation va comunicata all'utente, e
      l'uso improprio delle informazioni del PC,
      ottenibili comunque solo tramite software, è
      illegale, almeno per quel che riguarda Microsoft
      Italia e le major dell'entertainmentNon tutte le leggi sono applicate a dovere.
      5. Non è vero che con TC non potremo leggere i
      vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i
      DVD amatoriali. Idem per i file MP3Un link sarebbe cosa gradita.
      Il mio invito è a stare calmi, senza abbassare la
      guardia.Sony Corporation è un membro Contributor del TCG.https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/Adesso sono tranquillo. ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente allarmismi

      1. Il modello closed source permette già di
      minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)Non e' paragonabile ad un semplice rootkit il TCPA, l'hai letto almeno?
      2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un
      downgrade a XP risolverà tutto...Peccato che WindowsXP probabilmente non giri su hardware TCPA
      3. ... e Microsoft sa in partenza che nessuno lo
      acquisterà in tal casoSe non informati, li acquisteranno per poi trovarselo tra le palle dopo 2 anni, quando sara' ormai tardi
      4. In Italia secondo la legge sulla privacy la
      Remote Attestation va comunicata all'utente, e
      l'uso improprio delle informazioni del PC,
      ottenibili comunque solo tramite software, è
      illegale, almeno per quel che riguarda Microsoft
      Italia e le major dell'entertainment5 anni di Berlusconi non hanno insegnato niente eh? La Legge viene modificata molto facilmente dai potenti.Siamo proprio italiani a pensare il contrario.Ma la rivolta viene percepita dai potenti, di gran lunga piu' incisiva di 5 anni fa, io gli do' ancora 2 anni in questa direzione di proibizionismo, perche' si verifichino dei veri disordini civili, vedrete... l'andatura generale prelude a questo.
      5. Non è vero che con TC non potremo leggere i
      vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i
      DVD amatoriali. Idem per i file MP3Ah si? E' il primo motivo per il quale hanno ideato da chissa' quanto tempo questa manovra..... il primo atto e' stato tirar giu' le torri in america per motivare l'adozione della mentalita' che sta' travolgendo tutti gia' adesso, con Leggi sempre piu' restrittive in tutti i campi, il caro Bush l'ha studiata bene, ma avra' effetti devastanti coem un boomerang
      Il mio invito è a stare calmi, senza abbassare la
      guardia.Inizia tu... sarai uno dei pochi :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Niente allarmismi

        5 anni di Berlusconi non hanno insegnato niente
        eh?
        La Legge viene modificata molto facilmente dai
        potenti.
        Siamo proprio italiani a pensare il contrario.
        Ma la rivolta viene percepita dai potenti, di
        gran lunga piu' incisiva di 5 anni fa, io gli do'
        ancora 2 anni in questa direzione di
        proibizionismo, perche' si verifichino dei veri
        disordini civili, vedrete... l'andatura generale
        prelude a questo.
        E' chiaro.. ma non siamo "allarmisti" e poi quando lo abbiamo nel C**O ci lamentiamo..
    • mr_setter scrive:
      Re: Niente allarmismi
      - Scritto da: djechelon
      Mi andrebbe di fare un commento a caldo.
      Leggo spesso articoli su TC e sui suoi effetti
      devastanti per la privacy dell'utente. Faccio le
      seguenti considerazioni:
      1. Il modello closed source permette già di
      minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)Esatto ma tu non lo potrai sapere perche' il rootkit per definizione e' un programma "stealth"....
      2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un
      downgrade a XP risolverà tutto...mi spiace ma non e' proprio previsto un *downgrade* da Vista....(ti vorrei proprio vedere dopo che avrai installato Vista sbatterci su il "vecchio" XP Pro e beccarti l calssica schermata "Impossibile installare questa versione di Windows! Il sistema operativo presente e' piu' recente di quello che si sta tentando di installare." scegli OK-Annulla-Riavvia)
      3. ... e Microsoft sa in partenza che nessuno lo
      acquisterà in tal casoLa maggior parte degli utenti NON lo acquistera' semplicemente perche' come per gli altri Windows se lo trovera' GIA' pre-installato sui nuovi PC!
      4. In Italia secondo la legge sulla privacy la
      Remote Attestation va comunicata all'utente, e
      l'uso improprio delle informazioni del PC,
      ottenibili comunque solo tramite software, è
      illegale, almeno per quel che riguarda Microsoft
      Italia e le major dell'entertainmentAhahahahah! E' carina lo ammetto. Ti sei mai letto tutto ma proprio TUTTO il contratto di licenza di Windows XP della Microsoft (che tra l'altro varia al variare della marca di PC su cui e' installato! non lo sapevi? http://www.attivissimo.net/rimborso_windows/istruzioni.htm)
      5. Non è vero che con TC non potremo leggere i
      vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i
      DVD amatoriali. Idem per i file MP3Su questo mi auguro che tu abbia ragione, purtroppo non possiedo nessuna conferma o smentita in merito....
      Il mio invito è a stare calmi, senza abbassare la
      guardia.Stare calmi si ma anche leggermente incazzati non guasta....Hugh! LV&P :-))
      • Anonimo scrive:
        Re: Niente allarmismi
        - Scritto da: mr_setter
        - Scritto da: djechelon

        Mi andrebbe di fare un commento a caldo.

        Leggo spesso articoli su TC e sui suoi effetti

        devastanti per la privacy dell'utente. Faccio le

        seguenti considerazioni:


        1. Il modello closed source permette già di

        minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)
        Esatto ma tu non lo potrai sapere perche' il
        rootkit per definizione e' un programma
        "stealth"....


        2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un

        downgrade a XP risolverà tutto...
        mi spiace ma non e' proprio previsto un
        *downgrade* da Vista....(ti vorrei proprio vedere
        dopo che avrai installato Vista sbatterci su il
        "vecchio" XP Pro e beccarti l calssica schermata
        "Impossibile installare questa versione di
        Windows! Il sistema operativo presente e' piu'
        recente di quello che si sta tentando di
        installare." scegli OK-Annulla-Riavvia)
        bah ogni persona di buon senso farebbe una clean install e poi una migrazione dei dati e non un banale upgrade con rischi annessi e connessi...per cui un downgrade non è impensabile...anzi

        3. ... e Microsoft sa in partenza che nessuno lo

        acquisterà in tal caso
        La maggior parte degli utenti NON lo acquistera'
        semplicemente perche' come per gli altri Windows
        se lo trovera' GIA' pre-installato sui nuovi PC!


        4. In Italia secondo la legge sulla privacy la

        Remote Attestation va comunicata all'utente, e

        l'uso improprio delle informazioni del PC,

        ottenibili comunque solo tramite software, è

        illegale, almeno per quel che riguarda Microsoft

        Italia e le major dell'entertainment
        Ahahahahah! E' carina lo ammetto. Ti sei mai
        letto tutto ma proprio TUTTO il contratto di
        licenza di Windows XP della Microsoft (che tra
        l'altro varia al variare della marca di PC su cui
        e' installato! non lo sapevi?
        http://www.attivissimo.net/rimborso_windows/istruz
        secondo te fa stato la disposizione legale o il testo di un contratto?hai una idea sulla gerarchia del diritto?

        5. Non è vero che con TC non potremo leggere i

        vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i

        DVD amatoriali. Idem per i file MP3
        Su questo mi auguro che tu abbia ragione,
        purtroppo non possiedo nessuna conferma o
        smentita in merito....


        Il mio invito è a stare calmi, senza abbassare
        la

        guardia.
        Stare calmi si ma anche leggermente incazzati non
        guasta....

        Hugh! LV&P :-))sempre allarmismo a 1000 eh
        • Anonimo scrive:
          Re: Niente allarmismi


          sempre allarmismo a 1000 ehTu sei uno di quelli che crede a tutto ciò che dice Berlusconi eh
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente allarmismi
      - Scritto da: djechelon
      1. Il modello closed source permette già di
      minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)Ti sfugge qualcosa.
      2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un
      downgrade a XP risolverà tutto...XP deve essere attivato. Quanto scommetti chesu HW TCPA-compliant rifiutera' di attivarsi?
      5. Non è vero che con TC non potremo leggere i
      vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i
      DVD amatoriali. Idem per i file MP3Tu non lo sai...
      • Anonimo scrive:
        Re: Niente allarmismi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: djechelon


        1. Il modello closed source permette già di

        minare la privacy dell'utente (vedi rootkit)

        Ti sfugge qualcosa.anche a te


        2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un

        downgrade a XP risolverà tutto...

        XP deve essere attivato. Quanto scommetti che
        su HW TCPA-compliant rifiutera' di attivarsi?
        ma se abbiamo ancora macchine che avranno 5-10 a girano con OS antecedenti ad XP...e non sono poche....ora a sentire te sembra che da domani di colpo tutti i pc del mondo saranno sostituiti istantaneamente da hwtcpa....mah se non è essere catastrofisti non so come definirlo

        5. Non è vero che con TC non potremo leggere i

        vecchi DVD che disponevano ancora del CSS, o i

        DVD amatoriali. Idem per i file MP3

        Tu non lo sai...e nemmeno tu...quid?
        • Anonimo scrive:
          Re: Niente allarmismi



          2. Se Windows Vista sarà troppo blindato un


          downgrade a XP risolverà tutto...



          XP deve essere attivato. Quanto scommetti che

          su HW TCPA-compliant rifiutera' di attivarsi?



          ma se abbiamo ancora macchine che avranno 5-10 a
          girano con OS antecedenti ad XP...e non sono
          poche....ora a sentire te sembra che da domani di
          colpo tutti i pc del mondo saranno sostituiti
          istantaneamente da hwtcpa....mah se non è essere
          catastrofisti non so come definirloprevenuti?
  • Anonimo scrive:
    Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
    Solo i comizi-tv e le dichiarazioni di Berlusconi son più monotone. Mi consenta, facciamo così: il TC l'hanno inventato i comunisti per colpire la classe media 8) .
    • Anonimo scrive:
      Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
      - Scritto da: Anonimo
      Solo i comizi-tv e le dichiarazioni di Berlusconi
      son più monotone. Mi consenta, facciamo così: il
      TC l'hanno inventato i comunisti per colpire la
      classe media 8) .Il TC è solo una tecnologia.La tecnologia è neutra ma ci sarà sempre qualcunoche vorrà usarla male.Questa serie di articoli espone pro e contro del TC cosìche NOI possiamo decidere se ne abbiamo bisogno o no.Per me, questa serie di articoli è tutto, fuorché noiosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Solo i comizi-tv e le dichiarazioni di
        Berlusconi

        son più monotone. Mi consenta, facciamo così: il

        TC l'hanno inventato i comunisti per colpire la

        classe media 8) .

        Il TC è solo una tecnologia.

        La tecnologia è neutra ma ci sarà sempre qualcuno
        che vorrà usarla male.

        Questa serie di articoli espone pro e contro del
        TC così
        che NOI possiamo decidere se ne abbiamo bisogno o
        no.

        Per me, questa serie di articoli è tutto, fuorché
        noiosa.Sono articoli assolutamente inutili ed assurdamente allarmistici. La paura per un computer Tc è come quella per internet o per i pc in genere. Quest'ultimo articolo poi è quasi comico: volete sapere se un pc è Tc ,non servono programmi strani o distro modificate basta leggersi i datasheet...
        • mr_setter scrive:
          Re: una manna i datasheet.....
          - Scritto da: Anonimo
          Sono articoli assolutamente inutili ed
          assurdamente allarmistici. La paura per un
          computer Tc è come quella per internet o per i
          pc in genere. Quest'ultimo articolo poi è quasi
          comico: volete sapere se un pc è Tc ,non servono
          programmi strani o distro modificate basta
          leggersi i datasheet...Eh beh certo e' ovvio basta leggersi i datasheet e' proprio da li' che puoi risalire tranquillamente alla verifica se il PC che acquisti e' TC-compliant oppure no! Come diavolo ho fatto a non pensarci prima! Gia' che ci sono devo recuperare in rete e leggermi scrupolosamente anche i datasheet dei CD-Audio Sony dove ci dovrebbe essere scritto - per filo e per segno - cosa sono e come funzionano questi benedetti rootkit (o backdoor che dir si vogliano...) che si installano sul mio PC senza che io ne sappia una benedetta fava.Eh si questi datasheet sono proprio una manna....Uhh Signur, perdona loro perche' non sanno che cosa stanno scrivendo!LV&P
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: mr_setter
            - Scritto da: Anonimo

            Sono articoli assolutamente inutili ed

            assurdamente allarmistici. La paura per un

            computer Tc è come quella per internet o per i

            pc in genere. Quest'ultimo articolo poi è quasi

            comico: volete sapere se un pc è Tc ,non servono

            programmi strani o distro modificate basta

            leggersi i datasheet...

            Eh beh certo e' ovvio basta leggersi i datasheet
            e' proprio da li' che puoi risalire
            tranquillamente alla verifica se il PC che
            acquisti e' TC-compliant oppure no! Come diavolo
            ho fatto a non pensarci prima! Gia' che ci sono
            devo recuperare in rete e leggermi
            scrupolosamente anche i datasheet dei CD-Audio
            Sony dove ci dovrebbe essere scritto - per filo e
            per segno - cosa sono e come funzionano questi
            benedetti rootkit (o backdoor che dir si
            vogliano...) che si installano sul mio PC senza
            che io ne sappia una benedetta fava.

            Eh si questi datasheet sono proprio una manna....

            Uhh Signur, perdona loro perche' non sanno che
            cosa stanno scrivendo!

            LV&PLe specifice Tc sono pubbliche le case non ne hanno mai fatto mistero. La cosa viene ampiamente pubblicizzata, le teorie complottiste fanno sganasciare dalle risate. Comunque sì, se vuoi puoi sapere quello che compri...prendi e ti leggi i datasheet, tra l'altro Intel e AMD hanno un fornito database.Quanto alla Sony se uno lascia l'avvio automatico dei cd attivo ed usa un 'account root quello che si becca è tutto meritato. La cosa divertente è che con un pc TC non sarebbe successo nulla....
          • mr_setter scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            Le specifice Tc sono pubbliche le case non ne
            hanno mai fatto mistero. La cosa viene ampiamente
            pubblicizzata, le teorie complottiste fanno
            sganasciare dalle risate. Comunque sì, se vuoi
            puoi sapere quello che compri...prendi e ti leggi
            i datasheet, tra l'altro Intel e AMD hanno un
            fornito database.Daiiiii non ci credo!! Pensi davvero che INTELAMD&C nei loro database ci inseriscano TUTTE le specifiche riguardanti i cosiddetti Chip-Fritz? Se e' una battuta la accetto volentieri, ma se lo pensi veramente allora sei davvero un ingenuo....
            Quanto alla Sony se uno lascia l'avvio automatico
            dei cd attivo ed usa un 'account root quello che
            si becca è tutto meritato. La cosa divertente è
            che con un pc TC non sarebbe successo nulla....Eh no! Questa proprio non te la passo! Se permetti l'installazione di una backdoor a mia insaputa nel PC di mia proprieta' io lo chiamo con un nome semplice semplice: truffa ai danni del consumatore!Tra l'altro la disinstallazione del rootkit in questione provocava danni al sistema operativo obbligandoti in pratica a reinstallare Windows!!Prova a leggere questa ottima cronologia degli eventi per renderti conto di come ha funzionato il tutto:http://www.masternewmedia.org/it/malicious_software/esempi/la_storia_incredibile_del_rootkit_Sony_20051204.htmTra l'altro anche su tu avessi avuto un account "user" non sarebbe cambiato proprio un bel niente: il rootkit era scritto appositamente per installarsi comunque sui PC ed io credo penso di essere libero di lasciare l'avvio automatico o devo prevedere di assumere Robocop per ogni CD-audio che compro??Hugh! LV&P
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: mr_setter
            - Scritto da: Anonimo

            Le specifice Tc sono pubbliche le case non ne

            hanno mai fatto mistero. La cosa viene
            ampiamente

            pubblicizzata, le teorie complottiste fanno

            sganasciare dalle risate. Comunque sì, se vuoi

            puoi sapere quello che compri...prendi e ti
            leggi

            i datasheet, tra l'altro Intel e AMD hanno un

            fornito database.
            Daiiiii non ci credo!! Pensi davvero che
            INTELAMD&C
            nei loro database ci inseriscano TUTTE le
            specifiche riguardanti i cosiddetti Chip-Fritz?
            Se e' una battuta la accetto volentieri, ma se lo
            pensi veramente allora sei davvero un ingenuo....
            Si le specifiche ci sono tutte, da sempre.... non sono la CIA e per scrivere programmi servono le specifiche e sia Intel che AMD ovviamente le forniscono.

            Quanto alla Sony se uno lascia l'avvio
            automatico

            dei cd attivo ed usa un 'account root quello
            che

            si becca è tutto meritato. La cosa divertente è

            che con un pc TC non sarebbe successo nulla....
            Eh no! Questa proprio non te la passo! Se
            permetti l'installazione di una backdoor a mia
            insaputa nel PC di mia proprieta' io lo chiamo
            con un nome semplice semplice: truffa ai danni
            del consumatore!Ed infatti sono stati sommersi dalle cause, cio non toglie che con un pc ragionevolmente configurato non sarebbe successo nulla.
            Tra l'altro la disinstallazione del rootkit in
            questione provocava danni al sistema operativo
            obbligandoti in pratica a reinstallare Windows!!Questo non è vero, anche se oggettivamente era alquanto fastidioso da rimuovere.
            Prova a leggere questa ottima cronologia degli
            eventi per renderti conto di come ha funzionato
            il tutto:
            http://www.masternewmedia.org/it/malicious_softwar
            Tra l'altro anche su tu avessi avuto un account
            "user" non sarebbe cambiato proprio un bel
            niente: il rootkit era scritto appositamente per
            installarsi comunque sui PC ed io credo penso di
            essere libero di lasciare l'avvio automatico o
            devo prevedere di assumere Robocop per ogni
            CD-audio che compro??

            Hugh! LV&P No con un account user non avrebbe installato nulla di nulla e con un banalissimo firewall l'utente X si sarebbe accorto che partiva un programma non autorizzato.Comunque tornando a noi il nostro pc Tc non l'avrebbe installato....
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            con un banalissimo firewall
            l'utente X si sarebbe accorto che partiva un
            programma non autorizzato.Autorizzato da CHI?
            il nostro pc Tc non l'avrebbe installato....Dimostralo.
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            con un banalissimo firewall

            l'utente X si sarebbe accorto che partiva un

            programma non autorizzato.

            Autorizzato da CHI?Dall'utente... Leggersi le specifiche mai eh ?!! :)


            il nostro pc Tc non l'avrebbe installato....

            Dimostralo.C' è qualche migliaia di pagine di documentazione a dimostrartelo....
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo

            Autorizzato da CHI?
            Dall'utente... Leggersi le specifiche mai eh ?!!Specifiche... Ah, vuoi dire quei pezzi di cartachiamati "datasheet" che possono noncorrispondere al contenuto effettivo del TPM?

            Dimostralo.
            C' è qualche migliaia di pagine di documentazione
            a dimostrartelo.... E io sono Napoleone. :P Guarda, questo pezzo di cartalo dimostra chiaramente. :P E' firmato da me in persona! :PContenuto dell'hardware
            Datasheets !
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Autorizzato da CHI?

            Dall'utente... Leggersi le specifiche mai eh ?!!

            Specifiche... Ah, vuoi dire quei pezzi di carta
            chiamati "datasheet" che possono non
            corrispondere al contenuto effettivo del TPM?



            Dimostralo.

            C' è qualche migliaia di pagine di
            documentazione

            a dimostrartelo....

            E io sono Napoleone. :P Guarda, questo pezzo di
            carta
            lo dimostra chiaramente. :P E' firmato da me in
            persona! :P

            Contenuto dell'hardware
            Datasheets !tu sei un pagliaccio non napoleone...impara ad usare google poi torna a vomitarci la tua rabbia come hai fatto ora...perchè non sei troppo convincente
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            tu sei un pagliaccio non napoleone...impara ad
            usare google poi torna a vomitarci la tua rabbia
            come hai fatto ora...perchè non sei troppo
            convincenteSempre i soliti attacchi "ad hominem". Mi pareche l'unico ad avere rabbia qui sei tu. E non haifornito argomentazioni contro le mie risposte.
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Autorizzato da CHI?

            Dall'utente... Leggersi le specifiche mai eh ?!!

            Specifiche... Ah, vuoi dire quei pezzi di carta
            chiamati "datasheet" che possono non
            corrispondere al contenuto effettivo del TPM?



            Dimostralo.

            C' è qualche migliaia di pagine di
            documentazione

            a dimostrartelo....

            E io sono Napoleone. :P Guarda, questo pezzo di
            carta
            lo dimostra chiaramente. :P E' firmato da me in
            persona! :P

            Contenuto dell'hardware
            Datasheets !Dubito che qualche milione di storici sia pronto a confermare la tua teoria. I datasheet sono pubblicati ed utilizzati da qualche milione di ingegneri....
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            Dubito che qualche milione di storici sia pronto
            a confermare la tua teoria. I datasheet sono
            pubblicati ed utilizzati da qualche milione di
            ingegneri....Il fatto che un tempo milioni di persone credesseroche la terra fosse piatta, non significa che lo fosse.Perciò ripeto:Il contenuto del TPM *può non necessariamentecorrispondere* a quanto esposto nei "datasheets".
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Dubito che qualche milione di storici sia pronto

            a confermare la tua teoria. I datasheet sono

            pubblicati ed utilizzati da qualche milione di

            ingegneri....

            Il fatto che un tempo milioni di persone
            credessero
            che la terra fosse piatta, non significa che lo
            fosse.Parliamo di ingegneri non di opinionisti...

            Perciò ripeto:

            Il contenuto del TPM *può non necessariamente
            corrispondere* a quanto esposto nei "datasheets".No nei datasheet vengono riportati tutti i dati tecnici.
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            Parliamo di ingegneri non di opinionisti...Ecco, allora facciamo loro esaminare l'HARDWARE(il TPM) e non quei pezzi di CARTA (straccia). :-|La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.La carta è carta. L'hardware è hardware.Carta != HardwareMa per un'ispezione catastale gli ispettori sarebberomandati sul posto oppure si accontenterebbero divisionare le planimetrie cartacee?
            :|

            Il contenuto del TPM *può non necessariamente

            corrispondere* a quanto esposto nei
            "datasheets".
            No nei datasheet vengono riportati tutti i dati
            tecnici.Vedi sopra... La parola *tutti*, poi, va *verificata*.
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            Le specifice Tc sono pubbliche le case non ne
            hanno mai fatto mistero.Puoi garantire che i produttori hardware nonincluderanno nel TPM "feature" non pubblicizzate?
            La cosa viene ampiamente pubblicizzataRipetere una cosa all'infinito non la rendenecessariamente vera.
            le teorie complottiste fanno sganasciare dalle risate.Quali teorie complottiste? Mai sentito il proverbio:"L'occasione fa l'uomo ladro"? Io di sicuro nonaccettero al valor nominale i cosiddetti "datasheet"ma aspetterò i report di esperti *davvero* indipendentiper vedere cosa c'è *davvero* nel TPM o quali rischi*reali* comporterebbe per la sicurezza dei *miei* dati.Fermo restando che per ora non sento il bisogno dipassare ad un computer "trusted". Il mio PC attualefunziona benissimo ed è protetto a dovere secondo me.
            Quanto alla Sony se uno lascia l'avvio automatico
            dei cd attivo ed usa un 'account root quello che
            si becca è tutto meritato.
            La cosa divertente è che con un pc TC non sarebbe
            successo nulla....Dimostralo.P.S. Sony Corporation è un membro Contributor del TCG:https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Le specifice Tc sono pubbliche le case non ne

            hanno mai fatto mistero.

            Puoi garantire che i produttori hardware non
            includeranno nel TPM "feature" non pubblicizzate?E perchè dovrebbero ? Non è una cosa che non noti. Le specifiche sono pubbliche e da sempre i produttori forniscono la documentazione. Le specifiche Tc per un produttore sono specifiche come altre. Non a caso il primo OS TC è stato Linux...


            La cosa viene ampiamente pubblicizzata

            Ripetere una cosa all'infinito non la rende
            necessariamente vera.Verissimo, infatti questi articoli sono di una noia mortale.


            le teorie complottiste fanno sganasciare dalle
            risate.

            Quali teorie complottiste? Mai sentito il
            proverbio:
            "L'occasione fa l'uomo ladro"? "Piove governo ladro" etc....Io di sicuro non
            accettero al valor nominale i cosiddetti
            "datasheet"
            ma aspetterò i report di esperti *davvero*
            indipendenti
            per vedere cosa c'è *davvero* nel TPM o quali
            rischi
            *reali* comporterebbe per la sicurezza dei *miei*
            dati.I tuoi dati sono da almeno trent' anni , sempre che tu non ne abbia di meno :-), affidati alle compagnie che oggi temi...

            Fermo restando che per ora non sento il bisogno di
            passare ad un computer "trusted". Il mio PC
            attuale
            funziona benissimo ed è protetto a dovere secondo
            me.Mia madre usa con soddisfazione un 386sx comprato nel '90 + o -. Fa tutto quello che le serve.


            Quanto alla Sony se uno lascia l'avvio
            automatico

            dei cd attivo ed usa un 'account root quello
            che

            si becca è tutto meritato.

            La cosa divertente è che con un pc TC non
            sarebbe

            successo nulla....

            Dimostralo.C'è poco da dimostrare basta sapere come funziona un computer TC...

            P.S. Sony Corporation è un membro Contributor del
            TCG:
            https://www.trustedcomputinggroup.org/about/memberE allora ? Meglio.E' un consorzio che comprende i grossi nomi dell'industria mondiale.
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo

            Puoi garantire che i produttori hardware non

            includeranno nel TPM "feature" non
            pubblicizzate?
            E perchè dovrebbero ?Perchè POTREBBERO? Perché... Hanno unaghiotta occasione per avvantaggiarsi di quelloche contiene il mio PC?Non so tu, ma io gli sconosciuti non li faccio entrarein casa. Figuriamoci poi se fra gli sconosciuti c'èqualcuno che è stato colto in flagrante per pratiche...controverse (nessuno dica illegali, eh).Perché devo rischiare di farci entrare Sony & C.(che non sono organizzazioni filantropiche maaziende a SCOPO DI LUCRO)? Cosa potrebberofare, poi, col mio PC e i miei dati (che HANNO UNVALORE DI MERCATO)?Chi può trarre vantaggio da qualcosa valuteràSEMPRE l'opportunità di farla. E' una freddaanalisi costi-benefìci. Il resto sono solo parole.
            Non è una cosa che non noti.Io non sono un esperto di ingegneria elettronica.Per sapere cosa c'è *davvero* nel TPM aspetto ireport di esperti *davvero* indipendenti (leggi,non al servizio di organizzazioni a scopo di lucro- da chi sono stati compilati i "datasheet"? Ah,ma l'oste dice sempre che il suo vino è buono...).
            Le specifiche sono pubbliche e da sempre i
            produttori forniscono la documentazione.
            Le specifiche Tc per un produttore sono specifiche
            come altre.Fatti, non ripetizioni. Dove sono i report?
            Non a caso il primo OS TC è stato Linux...Ciò non toglie che tutt'ora non so cosa contengadavvero il TPM. Bisogna esaminare l'hardware,non il software. Se alcune "feature" fossero nascoste,come potrebbe un Linux "trusted" utilizzarle nel codice?

            Ripetere una cosa all'infinito non la rende

            necessariamente vera.
            Verissimo, infatti questi articoli sono di una
            noia mortale.Noia o no, ciò non toglie *e non toglierà mai* che:ripetere all'infinito quanto dichiarato dai "datasheet"non renderà necessariamente vere o complete quelleinformazioni.

            Quali teorie complottiste? Mai sentito il

            proverbio:

            "L'occasione fa l'uomo ladro"?
            "Piove governo ladro" etc....Non mi hai ancora dato nessuna ragione per cui iodovrei fidarmi del TPM o del TCG, che fra le altrecose include SONY.
            I tuoi dati sono da almeno trent' anni , sempre
            che tu non ne abbia di meno :-), affidati alle
            compagnie che oggi temi...Non so tu, ma io fornisco i miei dati solo agli enti dicui mi fido (tranne quando mi puntano una simbolicapistola alla testa, nel qual caso cerco comunque dimantenere la riservatezza dei miei dati come meglioposso e credo, e di fornirne il meno possibile).(E la mia età è irrilevante rispetto alla discussione.)

            Dimostralo.
            C'è poco da dimostrare basta sapere come funziona
            un computer TC...Stai ancora facendo riferimento ai "datasheet", eh?Per me è carta straccia. Va esaminato l'hardware...Domanda: ma un firewall funzionerebbe a doveresu un PC 'trusted' con TPM approvato da Sony,contro un eventuale rootkit Sony? Ti ricordo cheil TPM ha privilegi superiori addirittura al BIOS,dato che all'avvio controlla se il BIOS non è statoalterato (da qualcuno non autorizzato, eh!)...Senza contare che se qualcuno facesse un"Remote Flash BIOS" probabilmente l'utentenon se ne accorgerebbe...

            Sony Corporation è un membro Contributor del TCG:
            E allora ? Meglio.Non so tu, ma io di un'azienda colta in flagrante amettere rootkit sui PC degli utenti non mi fido.
            E' un consorzio che comprende i
            grossi nomi dell'industria mondiale. Il fatto che si associno con la Sony mi fa sorgeremolti dubbi. Ma questi ultimi dubbi li terrò per me.
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            ma fatti meno pippe mentali ed impara ad usare google in modo più efficace va
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            ma fatti meno pippe mentali ed impara ad usare
            google in modo più efficace vaeh già dovremmo passare alle pippe vere e proprie coem fai tu... peccato che google censuri la maggior parte dei siti porno eh? Ma tu non demordi!
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            e quando uno è fessacchiotto poi scrive ste cacchiate...http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1392837&tid=1391881&p=1&r=PI#1392837
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            e pure questehttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1392849&tid=1391881&p=2&r=PI#1392849
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            ma fatti meno pippe mentali ed impara ad usare
            google in modo più efficace vaL'attacco "ad hominem" non è una tecnica efficaceper argomentare le proprie ragioni. Mi dispiace.
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Puoi garantire che i produttori hardware non


            includeranno nel TPM "feature" non

            pubblicizzate?

            E perchè dovrebbero ?

            Perchè POTREBBERO? Perché... Hanno una
            ghiotta occasione per avvantaggiarsi di quello
            che contiene il mio PC?

            Non so tu, ma io gli sconosciuti non li faccio
            entrare
            in casa. Figuriamoci poi se fra gli sconosciuti
            c'è
            qualcuno che è stato colto in flagrante per
            pratiche...
            controverse (nessuno dica illegali, eh).

            Perché devo rischiare di farci entrare Sony & C.
            (che non sono organizzazioni filantropiche ma
            aziende a SCOPO DI LUCRO)? Cosa potrebbero
            fare, poi, col mio PC e i miei dati (che HANNO UN
            VALORE DI MERCATO)?

            Chi può trarre vantaggio da qualcosa valuterà
            SEMPRE l'opportunità di farla. E' una fredda
            analisi costi-benefìci. Il resto sono solo parole.Secondo codesto ragionamento dovresti tornare ad usare i segnali di fumo. La nostra società si basa sulla fiducia reciproca fino a prova contraria. Tutte le aziende hanno fine di lucro eppure hai la casa piena di oggetti prodotti dalle aziende medesime. Tutti i giorni sali sull'auto e affidi la tua vita ad una azienda che ha fini di lucro e via dicendo


            Non è una cosa che non noti.

            Io non sono un esperto di ingegneria elettronica.
            Per sapere cosa c'è *davvero* nel TPM aspetto i
            report di esperti *davvero* indipendenti (leggi,
            non al servizio di organizzazioni a scopo di lucro
            - da chi sono stati compilati i "datasheet"? Ah,
            ma l'oste dice sempre che il suo vino è buono...).Ti sfugge il concetto elementare di consorzio il TCG nasce come consorzio che coinvolge varie aziende,università e gruppi di studio. I datasheet sono scritti da tecnici per tecnici, sono la base per lo sviluppo di ogni dispositivo elettronico basato su quel dispositivo.


            Le specifiche sono pubbliche e da sempre i

            produttori forniscono la documentazione.

            Le specifiche Tc per un produttore sono
            specifiche

            come altre.

            Fatti, non ripetizioni. Dove sono i report?I fatti sono che non sai cos'è un datasheet e quindi chiedi qualcosa che già hai. I famosi programmi con cui vorrebbero controllare se il pc è TC si basano sui datasheet prodotti dalle aziende. I datasheet vengono vagliati ed utilizzati tutti i giorni da milioni di ingegneri. Senza datasheet il Tc non esisterebbe come tutta l'industria elettronica. Sono la Bibbia dell'ingegnere.


            Non a caso il primo OS TC è stato Linux...

            Ciò non toglie che tutt'ora non so cosa contenga
            davvero il TPM. Bisogna esaminare l'hardware,
            non il software. Se alcune "feature" fossero
            nascoste,
            come potrebbe un Linux "trusted" utilizzarle nel
            codice?Un computer Tc è composto da due elementi, hardware e software, il Tc galeotto non esiste.



            Ripetere una cosa all'infinito non la rende


            necessariamente vera.

            Verissimo, infatti questi articoli sono di una

            noia mortale.

            Noia o no, ciò non toglie *e non toglierà mai*
            che:
            ripetere all'infinito quanto dichiarato dai
            "datasheet"
            non renderà necessariamente vere o complete quelle
            informazioni.Se non hai competenze tecniche per te risulteranno pagine bianche e preferirai il sito pinco-palllino che si basa su fumose ipotesi complottiste altrimenti dovresti sapere cos'è un datasheet e a cosa serve.



            Quali teorie complottiste? Mai sentito il


            proverbio:


            "L'occasione fa l'uomo ladro"?

            "Piove governo ladro" etc....

            Non mi hai ancora dato nessuna ragione per cui io
            dovrei fidarmi del TPM o del TCG, che fra le altre
            cose include SONY.La ragione te l'ho data ma è evidente che non hai letto sull'argomento una pagina di documentazione tecnica. :-)


            I tuoi dati sono da almeno trent' anni , sempre

            che tu non ne abbia di meno :-), affidati alle

            compagnie che oggi temi...

            Non so tu, ma io fornisco i miei dati solo agli
            enti di
            cui mi fido (tranne quando mi puntano una
            simbolica
            pistola alla testa, nel qual caso cerco comunque
            di
            mantenere la riservatezza dei miei dati come
            meglio
            posso e credo, e di fornirne il meno possibile).
            Gli enti di cui "ti fidi" utilizzano da almeno sessant' anni i dispositivi di cui non ti fidi.....
            (E la mia età è irrilevante rispetto alla
            discussione.)
            Era una considerazione in relazione ai trent'anni, la risposta piccata mi lascia perplesso.


            Dimostralo.

            C'è poco da dimostrare basta sapere come
            funziona

            un computer TC...

            Stai ancora facendo riferimento ai "datasheet",
            eh?
            Per me è carta straccia. Va esaminato
            l'hardware...I datasheet sono l'hardware o credi che si sfogli il wafer di silicio strato per strato ? :-)

            Domanda: ma un firewall funzionerebbe a dovere
            su un PC 'trusted' con TPM approvato da Sony,
            contro un eventuale rootkit Sony? Ti ricordo che
            il TPM ha privilegi superiori addirittura al BIOS,
            dato che all'avvio controlla se il BIOS non è
            stato
            alterato (da qualcuno non autorizzato, eh!)...Sì funzionerebbe comunque. Bios e Tpm son cose diverse ma lasciamo perdere.

            Senza contare che se qualcuno facesse un
            "Remote Flash BIOS" probabilmente l'utente
            non se ne accorgerebbe...Con un computer Tc non lo potresti fare, nasce proprio per evitare attacchi da remoto.



            Sony Corporation è un membro Contributor del
            TCG:

            E allora ? Meglio.

            Non so tu, ma io di un'azienda colta in flagrante
            a
            mettere rootkit sui PC degli utenti non mi fido.Di questi rootkit hai una visione fantasiosa non è necessariamente malware, come tutte le cose bisogna vedere per cosa si usano e cosa fanno. Altri software di larga diffusione li hanno usati e nessuno s'è scandalizzato.


            E' un consorzio che comprende i

            grossi nomi dell'industria mondiale.

            Il fatto che si associno con la Sony mi fa sorgere
            molti dubbi. Ma questi ultimi dubbi li terrò per
            me.E fai male i consorzi servono a fissare standard per tutta l'industria , sono una garanzia per tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            Secondo codesto ragionamento dovresti tornare ad
            usare i segnali di fumo.Rifiutare una *implementazione particolare* di unatecnologia non significa rifiutare la *tecnologia*.
            Ti sfugge il concetto elementare di consorzio il
            TCG nasce come consorzio che coinvolge varie
            aziende,università e gruppi di studio. I
            datasheet sono scritti da tecnici per tecnici,
            sono la base per lo sviluppo di ogni dispositivo
            elettronico basato su quel dispositivo.Fermo restando che bisogna sempre vedere cosaci sarà dentro il TPM, datasheet o non datasheet.Che cosa i produttori metteranno nell'*hardware*,non sulla *carta*.Resta sempre il problema che i datasheet potrebberoessere non veri, o semplicemente non completi.

            Fatti, non ripetizioni. Dove sono i report?
            I fatti sono che non sai cos'è un datasheetArgomenta anziché attaccare.
            e quindi chiedi qualcosa che già hai.Io voglio esaminare l'hardware, non la carta.
            I famosi
            programmi con cui vorrebbero controllare se il pc
            è TC si basano sui datasheet prodotti dalle
            aziende.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.Spero di essere stato chiaro.
            I datasheet vengono vagliati ed
            utilizzati tutti i giorni da milioni di
            ingegneri.Restano sempre:*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.*PRODOTTI DALLE AZIENDE*.Dunque ci stiamo sempre basando suqualcosa che dicono le aziende...
            Senza datasheet il Tc non esisterebbe
            come tutta l'industria elettronica. Sono la
            Bibbia dell'ingegnere. Grazie dell'informazione... Ne sentivo il bisogno.

            Ciò non toglie che tutt'ora non so cosa contenga

            davvero il TPM. Bisogna esaminare l'hardware,

            non il software. Se alcune "feature" fossero

            nascoste,

            come potrebbe un Linux "trusted" utilizzarle nel

            codice?
            Un computer Tc è composto da due elementi,
            hardware e software, il Tc galeotto non esiste. Infatti voglio esaminare l'hardware e usare un OS"open source".
            Se non hai competenze tecniche per te
            risulteranno pagine biancheArgomenta anziché attaccare.
            e preferirai il sito
            pinco-palllino che si basa su fumose ipotesi
            complottisteNessuno ha mai menzionato alcun complotto.Sei tu a dire questa parola. Io uso solo la crudalogica, mentre qualcun altro usa solo fallacie.
            altrimenti dovresti sapere cos'è un
            datasheet e a cosa serve.Io lo so cos'è un datasheet. E tu lo sai cos'è l'hardware?
            La ragione te l'ho data ma è evidente che non hai
            letto sull'argomento una pagina di documentazione
            tecnica. :-) Argomenta anziché attaccare. Fatti, non fallacie.
            Gli enti di cui "ti fidi" utilizzano da almeno
            sessant' anni i dispositivi di cui non ti
            fidi.....Di quali enti e dispositivi parli se non saidi quali enti sto parlando?
            Era una considerazione in relazione ai
            trent'anni, la risposta piccata mi lascia
            perplesso.Ciò che mi lascia perplesso è che la discussioneverta sulla non corrispondenza tra i concetti di"carta" e di "hardware" ma qualcuno vogliasempre cambiare argomento.
            I datasheet sono l'hardwareErrore!
            o credi che si sfogli il wafer di silicio strato per strato ? :-) La seconda definizione si avvicina di più al tipo dianalisi che avevo in mente.
            Sì funzionerebbe comunque.Su questo ho i miei dubbi.
            Bios e Tpm son cose diverse ma lasciamo perdere.Il TPM controlla che il BIOS non sia stato alterato.So già che sono due cose diverse, grazie.
            Con un computer Tc non lo potresti fareDimostralo.
            nasce proprio per evitare attacchi da remoto.E per far accedere solo soggetti autorizzati.Il fatto è che io non so ancora *che soggettisaranno autorizzati ad accedere*.
            Di questi rootkit hai una visione fantasiosa non
            è necessariamente malware, come tutte le cose
            bisogna vedere per cosa si usano e cosa fanno.Interessante.Un rootkit è un rischio per la sicurezza. Di sicuronon mi metterò a ringraziare Sony. Ti pare? Senzacontare che non mi pare che Sony ce l'avesse detto...
            Altri software di larga diffusione li hanno usati
            e nessuno s'è scandalizzato.Io vedo i rootkit come rischi per la sicurezzae quindi li evito ogniqualvolta ne vengo aconoscenza.
            E fai male i consorzi servono a fissare standard
            per tutta l'industria , sono una garanzia per
            tutti.Chissà che standard e chissà che garanzie...
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Le specifice Tc sono pubbliche le case non ne

            hanno mai fatto mistero.

            Puoi garantire che i produttori hardware non
            includeranno nel TPM "feature" non pubblicizzate?
            tu puoi garantire che lo facciano per forza di cose?

            La cosa viene ampiamente pubblicizzata

            Ripetere una cosa all'infinito non la rende
            necessariamente vera.
            anche nel tuo caso vale eh

            le teorie complottiste fanno sganasciare dalle
            risate.

            Quali teorie complottiste? Mai sentito il
            proverbio:
            "L'occasione fa l'uomo ladro"? Io di sicuro non
            accettero al valor nominale i cosiddetti
            "datasheet"
            ma aspetterò i report di esperti *davvero*
            indipendenti
            per vedere cosa c'è *davvero* nel TPM o quali
            rischi
            *reali* comporterebbe per la sicurezza dei *miei*
            dati.
            sai com'è...al lupo al lupo...
            Fermo restando che per ora non sento il bisogno di
            passare ad un computer "trusted". Il mio PC
            attuale
            funziona benissimo ed è protetto a dovere secondo
            me.
            e allora che ce frantumi i maroni ?

            Quanto alla Sony se uno lascia l'avvio
            automatico

            dei cd attivo ed usa un 'account root quello
            che

            si becca è tutto meritato.

            La cosa divertente è che con un pc TC non
            sarebbe

            successo nulla....

            Dimostralo.
            dimostra tu la totale negatività di hw tcpa...visto che continui a dargli contro in tutto e per tutto con i tuoi scenari da borg
            P.S. Sony Corporation è un membro Contributor del
            TCG:
            https://www.trustedcomputinggroup.org/about/memberquid?
          • Anonimo scrive:
            Re: una manna i datasheet.....
            - Scritto da: Anonimo

            Puoi garantire che i produttori hardware non

            includeranno nel TPM "feature" non
            pubblicizzate?
            tu puoi garantire che lo facciano per forza di
            cose?E chi ha mai detto che lo faranno per forza di cose?La domanda da fare è: tu puoi garantire che*nessuno* lo farà *mai*? Questa è la domanda da fare.

            Ripetere una cosa all'infinito non la rende

            necessariamente vera.
            anche nel tuo caso vale ehSe vuoi "argomentare" che 2+2=3 o che 2+2=5e magari vuoi anche vincere, io mi sento indovere di ripeterti che: 2 + 2 = 4.
            sai com'è...al lupo al lupo...
            e allora che ce frantumi i maroni ?Questi "ragionamenti" non connettono.
            dimostra tu la totale negatività di hw
            tcpa...visto che continui a dargli contro in
            tutto e per tutto con i tuoi scenari da borgHo solo evidenziato che certi scenari sono*possibili*. Non ho MAI detto che il TCPA sianegativo in senso assoluto. Anzi ho detto cheè una tecnologia di per sé neutra. E' comeviene implementata che è importante!

            P.S. Sony Corporation è un membro Contributor
            del

            TCG:
            https://www.trustedcomputinggroup.org/about/member
            quid?Quindi, poiché Sony è stata scorretta, ne prendo attoe guardo con diffidenza i prodotti TCPA della Sony,e - poiché di aziende come Sony *potrebbero*essercene altre - tengo gli occhi aperti su comeverrà implementato il TPM. Tutto qui. Nulla di più,nulla di meno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
      - Scritto da: Anonimo
      Solo i comizi-tv e le dichiarazioni di Berlusconi
      son più monotone. Mi consenta, facciamo così: il
      TC l'hanno inventato i comunisti per colpire la
      classe media 8) .Ecco l'esempio di chi parla per far prendere aria alla bocca :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Solo i comizi-tv e le dichiarazioni di
        Berlusconi

        son più monotone. Mi consenta, facciamo così: il

        TC l'hanno inventato i comunisti per colpire la

        classe media 8) .

        Ecco l'esempio di chi parla per far prendere aria
        alla bocca :)Interessante commento all'articolo :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
          ma guarda, un esercito dei difensori della DRM. ..subito in azione,speriariamo siano pagati per fare PR al DRM , sarebbe triste se un cittadino comune lo facesse di sua spontanea volontà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
            - Scritto da: Anonimo
            ma guarda, un esercito dei difensori della DRM.
            ..subito in azione,
            speriariamo siano pagati per fare PR al DRM ,
            sarebbe triste se un cittadino comune lo facesse
            di sua spontanea volontà.Qui l'unica cosa triste è che si parli di Tc trasformandolo in una chiacchera da bar... Già mi confondi Tc e drm...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
            - Scritto da: Anonimo
            sarebbe triste se un cittadino comune lo facesse
            di sua spontanea volontà.quotoooo :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
            Quoti la morte del progresso tecnologico ? Interessante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
            - Scritto da: Anonimo
            Quoti la morte del progresso tecnologico ?
            Interessante.link che dimostri che quello sarà il risultato?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
            - Scritto da: Anonimo
            Quoti la morte del progresso tecnologico ?
            Interessante.LOOOL (ragazzi questa triste gente che difende il TC non è solo triste, a volte fa davvero ridere)
    • avvelenato scrive:
      Re: Che noiaaaaaaaaaaaaaaaaa
      - Scritto da: Anonimo
      Solo i comizi-tv e le dichiarazioni di Berlusconi
      son più monotone. Mi consenta, facciamo così: il
      TC l'hanno inventato i comunisti per colpire la
      classe media 8) .E' inutile, se cerchi di far ragionare la folla manzoniana, vieni assimilato ai suoi nemici.fidati di me, la soluzione è una sola: assecondarli.AHHHHHH MALEDETTO TC IO TI BOICOTTERO' E DIRO' A TUTTI I MIEI AMICI DI FARE ALTRETTANTO: TI FARO' FALLIRE HAHAHHHA BILL $UX LINUS RUX!
  • Anonimo scrive:
    5 --
    • Anonimo scrive:
      5 --
      • Anonimo scrive:
        Re: che 2 OO

        ti auguro di acquistare un pc full-drm ( a tua
        insaputa )
        ti auguro che dopo qualche tempo il pc inizi ad
        aquistare
        ( sempre a tua insaputa ) qua e la brani
        musicali
        ...ed anche un bel T.I.R. pieno di birre, cosi'
        poi te la fai tu 'na birra.strastrastraquoto
        • Anonimo scrive:
          Re: che 2 OO
          - Scritto da: Anonimo

          ti auguro di acquistare un pc full-drm ( a tua

          insaputa )

          ti auguro che dopo qualche tempo il pc inizi ad

          aquistare

          ( sempre a tua insaputa ) qua e la brani

          musicali

          ...ed anche un bel T.I.R. pieno di birre, cosi'

          poi te la fai tu 'na birra.
          strastrastraquotoaltro catastrofista e superficiale...poi usate i programmini piratati e scaricate gli mp3 gratis eh...penosi
      • Anonimo scrive:
        Re: che 2 OO
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        e fatti na birra che sei più ossessionato di

        fassino e rutelli....





        mah
        ti auguro di acquistare un pc full-drm ( a tua
        insaputa )
        ti auguro che dopo qualche tempo il pc inizi ad
        aquistare
        ( sempre a tua insaputa ) qua e la brani
        musicali
        ...ed anche un bel T.I.R. pieno di birre, cosi'
        poi te la fai tu 'na birra.
        Superficiale!catastrofista e superficiale....che penoso che sei
    • Anonimo scrive:
      5 --
      mentre l'autore si fa una birra, tu divertiti con vista ok?
      • Anonimo scrive:
        Re: che 2 OO
        - Scritto da: Anonimo
        mentre l'autore si fa una birra, tu divertiti con
        vista ok?che c'entra vista?altro sparacavolate eh
    • Anonimo scrive:
      Re: che 2 OO
      perché due OO?Punto Informatico è molto gentile ad informarci sulla nuova rivoluzione TC-DRM (e sulle conseguenze che avrebbe per noi se riuscisse)Lode, lode, lode alla redazione di PI per i suoi sforzi piuttosto
      • Anonimo scrive:
        Re: che 2 OO
        - Scritto da: Anonimo
        perché due OO?l'egregio signore intende dire "che due pale" .. ma con due elle.ciao

        Punto Informatico è molto gentile ad informarci
        sulla nuova rivoluzione TC-DRM (e sulle
        conseguenze che avrebbe per noi se riuscisse)

        Lode, lode, lode alla redazione di PI per i suoi
        sforzi piuttosto
        • Anonimo scrive:
          Re: che 2 OO
          certo che se servono anche i sottotitoli alora siamo messi male eh- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          perché due OO?
          l'egregio signore intende dire "che due pale" ..
          ma con due elle.
          ciao



          Punto Informatico è molto gentile ad informarci

          sulla nuova rivoluzione TC-DRM (e sulle

          conseguenze che avrebbe per noi se riuscisse)



          Lode, lode, lode alla redazione di PI per i suoi

          sforzi piuttosto
      • Anonimo scrive:
        Re: che 2 OO
        - Scritto da: Anonimo
        perché due OO?

        Punto Informatico è molto gentile ad informarci
        sulla nuova rivoluzione TC-DRM (e sulle
        conseguenze che avrebbe per noi se riuscisse)

        Lode, lode, lode alla redazione di PI per i suoi
        sforzi piuttostoperchè è sempre la solita musica disfattista....dopo un po annoia
      • Mariobusy scrive:
        Re: che 2 OO
        - Scritto da: Anonimo
        perché due OO?

        Punto Informatico è molto gentile ad informarci
        sulla nuova rivoluzione TC-DRM (e sulle
        conseguenze che avrebbe per noi se riuscisse)

        Lode, lode, lode alla redazione di PI per i suoi
        sforzi piuttostoConcordo in pieno:Punto Informatico ci offre un'ottimo servizio d'informazione, per giunta gratuito (spero ancora per molto tempo ancora)e dovremmo ringraziare tutta la Redazione per il coraggio di tenerci sempre informati su queste delicate questioni dietro le quali ci girano molti int?r?$$i....Se poi qualcuno vuole criticare faccia pure,ma almeno abbia il buon gusto di Non scrivere in anonimo 8)
  • Anonimo scrive:
    era ora....
    ....finalmente un articolo utile (non come gli altri con inutili news copiate...)
    • Anonimo scrive:
      Re: era ora....
      - Scritto da: Anonimo
      ....finalmente un articolo utile (non come gli
      altri con inutili news copiate...)ma che carino che seineanche ti firmisecondo me non sai neanche chi seisei gia' trustedcopiati
      • Anonimo scrive:
        Re: era ora....
        - Scritto da: Anonimo

        ma che carino che sei
        neanche ti firmi

        secondo me non sai neanche chi sei

        sei gia' trusted

        copiatima che cazzo dici!?
Chiudi i commenti