Cassandra Crossing/ Informatica decadente

di Marco Calamari - Sotto la superficie dei moderni sistemi informatici, nascoste da splendide interfacce grafiche ci sono tecnologie degli anni '70 ed '80, cioè di 30 o 40 anni fa. E non è una bel segnale, ecco perché

Roma – Guardando indietro di una trentina d’anni resto sempre stupito di quanto certe tecnologie, in particolare quelle software, siano non vecchie ma addirittura antiche, pur restando ancora le più avanzate. Una situazione che si riscontra anche in altri campi ad alto valore aggiunto della tecnologia, come i sistemi d’arma ed i veicoli aerospaziali, ma che nel caso del software è particolarmente accentuata.

Ad esempio, nel campo dei sistemi d’arma le cosiddette bombe intelligenti sono spesso solo proiettili d’obice a cui viene fissata una struttura a gabbia che contiene sensori, attuatori ed un sistema di impennaggi per la guida; il mortale carico pagante è perfettamente adeguato e non subisce modifiche significative da 40 anni. Nel campo delle tecnologie aerospaziali gli Space Shuttle (quelli che non sono ancora finiti male) sono figli degli anni ’80, ed il loro sistema di guida è costituito da antiquati sistemi mainframe su scheda singola IBM 360 .
Le nuove tecnologie aerospaziali dei futuri razzi americani Ares sono niente di più che quelle dei razzi a combustibile solido della guerra fredda, già riutilizzate nei famigerati booster degli shuttle.

Nello stesso modo, appena sotto la superficie dei moderni sistemi informatici, nascoste da splendide interfacce grafiche di gestione se server o da interfacce utente sempre più sofisticate (anche se spesso poco usabili) ci sono tecnologie degli annì70 ed ’80, cioè di 30 o 40 anni fa.

Pensiamo a tutti i computer che girano GNU/Linux , quindicennale creatura parente strettissima di Unix, nato ancora quasi venti anni prima. Ce lo ritroviamo nella maggioranza dei server internet, negli access point che abbiamo sulla scrivania, nei telefonini più sofisticati e/o piu liberi, nei laptop sofisticatissimi dell’Apple.

“Ma la maggioranza dei computer al mondo girano Windows – dirà qualcuno – i computer Windows sono ben più moderni”.
Pochi sanno che il kernel di Windows fin dai tempi di NT 3.51 è (tanto per cambiare) una tecnologia acquistata da Microsoft, e precisamente la versione unix Prism, progetto abbandonato e ceduto dalla Digital, e che il filesystem NTFS è stato anche lui ottenuto da quello Digital (gli Alternate Data Stream vengono appunto da lì).
Si potrebbe continuare ricordando i protocolli di rete WAN come il TCP/IP o LAN come Ethernet, anche loro sulla trentina, fino all’instruction set delle CPU Intel e a tantissime altre tecnologie “minori” ma pur sempre fondamentali.

Un ottimista potrebbe dire che queste tecnologie hanno raggiunto praticamente la perfezione, e sono così diffuse e statiche proprio per questo. Io che ottimista non sono, ritengo invece che si tratti di tecnologie funzionanti ma appena soddisfacenti, che vengono continuamente stiracchiate per continuare a funzionare e semplificare la vita di chi continua a sfornare a getto continuo nuovi prodotti informatici che di nuovo hanno ben poco, perché sono costituiti da tecnologie ormai non vecchie ma quasi decrepite, rivestite di un sottile strato di novità per incantare i consumatori od i CIO.

Ma dove sono gli inventori del ventunesimo secolo? I successori di quelli degli anni ’70 ed ’80, ormai morti o in pensione a fare conferenze. Dove sono le loro invenzioni che dovrebbero diventare gli standard di domani, il cyberspazio prossimo venturo?

In effetti sono miope, ma non li vedo. Non certo nell’industria, ma poco anche nelle università, una volta tempio della ricerca. Tutto è oggi completamente guidato dal mercato in senso consumistico, e probabilmente quelli che in un’altra situazione sarebbero stati i geni di oggi sono impegnati a nazionalizzare Word 2007 in Urdu, a velocizzare la copia di una cartella di file in Windows Vista o a creare la prossima, ancora più vampiresca, comunità sociale.

Come concludere questo piccolo ragionamento molto terra terra?
Non potendo (purtroppo) trasformare me stesso o qualcuno dei miei lettori nei futuri rivoluzionari dell’informatica, mi viene solo da interpretarlo come un motivo in più per restare aldifuori da questo vortice nelle cattedrali marketing informatico e frequentare sempre di più il mondo, solo apparentemente più arretrato, dei bazar del software libero.

Un motivo validissimo per tenere i vostri computer fino a quando funzionano e poi comprarne di nuovi con solo quello che veramente vi serve e niente di più.

Tanto i prodotti più scintillanti sono per la maggior parte roba vecchia resa scintillante verniciandola con una patina di novità. E le novità il più delle volte non vi servono, anzi probabilmente servono solo a farvi perdere tempo e spendere inutilmente soldi. E così facendo potremmo anche rompere le uova nel paniere ai produttori di scintillanti inutilità.

Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gonzalo chavez scrive:
    dvx 7
    volio veder peli
  • Bill G scrive:
    Nativo in Windows 7
    DivX 7 sarà nativo in Windows 7 quindi penso significhi che sarà già installato di default.
    • virgola scrive:
      Re: Nativo in Windows 7
      Penso si riferisca al supporto nativo quindi dovrebbe trattarsi del solo decoder.Il coder credo rimanga a pagamento.
  • unaDuraLezione scrive:
    H264/X264 e affini: ne approfitto
    contenuto non disponibile
    • virgola scrive:
      Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
      VirtualDub per XviD è ancora la scelta migliore (almeno per me :))Quando devi trattare stream h264 le cose cambiano un pò.Per l'editing semplice semplice (appunto il cut & paste) c'è qualche alternativa:Yamb su mp4: http://yamb.unite-video.com/download.htmlMkvtoolnix su mkv: http://www.bunkus.org/videotools/mkvtoolnix/downloads.html (non è l'ideale per la fase di editing ma lo è per la gestione del container e dei suoi contenuti)avidemux: http://avidemux.razorbyte.com.au/#avidemux2.4, che nonostante il nome, manipola avi, mkv e mp4 ed ha un approccio molto simile a VirtualDubx264 è un buon codec ;)
    • ogan scrive:
      Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
      handbrake disponibile per mac win e linux
      • FinalCut scrive:
        Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
        - Scritto da: ogan
        handbrake disponibile per mac win e linuxquoto, in assoluto il software di compressione migliore sulla scena(linux)(apple)
        • xdftghj scrive:
          Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
          è semplice da usare ma quando ho provato (più volte) a fare un mkv con video h264 e audio mp3 a partire da un mov con video m-jpeg (o Apple Photo JPEG) e audio pcm (raw : 8-bit unsigned) il video lo convertiva bene ma l'audio di trasformava in rumore: un vero peccato.Poteri convertire audio e video separatamente ma ho paura di perdere sincronia.[i dati su audio e video li ho trovati con MediaInfo, tra parentesi tonde con GSpot; si tratta di filmati fatti con una fotocamera digitale]
          • FinalCut scrive:
            Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
            - Scritto da: xdftghj
            è semplice da usare ma quando ho provato (più
            volte) a fare un mkv con video h264 e audio mp3 a
            partire da un mov con video m-jpeg (o Apple Photo
            JPEG) e audio pcm (raw : 8-bit unsigned) il video
            lo convertiva bene ma l'audio di trasformava in
            rumore: un vero
            peccato.Beh non so che dirti... puoi provare con quicktime ad esportare un nuovo filmato facendo un passthrught del video e riconvertire l'audio in un formato diversoeffettivamente io lo uso quasi a senso unico, cioè converto un DVD in un mp4 (h264/AAC) per ottenerne una copia fedele (che pesa 1/8 dell'originale) oppure una versione 640x480 per iPhone ed in quello funziona alla grande.Per convertire filmati al lavoro uso Compressor 3 ma è tutta un'altra storia.(linux)(apple)
    • kotaro scrive:
      Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
      Avidemux, ha pure un ottimo supporto multithread...
      • pentolino scrive:
        Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
        +1 per avidemux. Molto buono ma un pelino sotto (IMHO) handbrake.poi sono free, provali tutti e vedi con quale ti trovi meglio :-)
        • virgola scrive:
          Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
          Secondo me sono due ottimi software.handbrake lo trovo più intuitivoAvidemux permette un magheggio migliore con filtraggi vari e impostazioni dei codec ma non ha i profili "pronti all'uso" che ha handbrake.Per il taglia-incolla chi viene da virtualdub potrebbe trovare avidemux più "maneggevole"Tutto questo IMHO :)
          • pentolino scrive:
            Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
            concordo in pieno; hanno un taglio diverso. Credo che l' unico modo per capire quale sia il più adatto sia appunto provarli entrambi :-)
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
            contenuto non disponibile
    • Free scrive:
      Re: H264/X264 e affini: ne approfitto
      Su Mac, non c'e' dubbio.. con l'accoppiata handbrake e ffmpegx converti/manipoli supporti e formati in tutti i modi e con quicktime fai cut copy paste drag drop al volo. Non c'e' bisogno di dire che su Mac i tools e codec di divx sono tra i meno performanti..
  • Dario Cianelli scrive:
    Benissimo!
    Visto che la Playstation 3 è certificata DivX chissà se aggiungeranno il supporto al divx 7 e quindi il supporto ai contenitori mkv! Non vedrei l'ora!
    • . . scrive:
      Re: Benissimo!
      E' la prima cosa che ho pensato leggendo l'articolo :-)
      • virgola scrive:
        Re: Benissimo!
        Se dovessero sdoganare mkv sarebbe una grande conquista per questo container, probabilmente, e non me ne vogliano gli altri, il migliore in assoluto.
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Benissimo!
          - Scritto da: virgola
          Se dovessero sdoganare mkv sarebbe una grande
          conquista per questo container, probabilmente, e
          non me ne vogliano gli altri, il migliore in
          assoluto.il problema sono i lettori DVD/divx e gli HD multimediali, che non credo potranno essere aggiornati per supportare gli mkv, per il semplice motivo che richiedono hw molto + prestante.
          • pentolino scrive:
            Re: Benissimo!
            non penso che il problema sia l' mkv (che è appunto un container), quanto invece il codec (h/x264) che richiede appunto hardware specializzato o CPU più potente
          • fred scrive:
            Re: Benissimo!
            Confermo, il problema e' il codec, ma si possono aggiungere anche problematiche come la gestione di stream multipli, di sottotitoli , etc....
          • virgola scrive:
            Re: Benissimo!
            E' vero, la fase di splitting potrebbe incidere, anche se penso con un peso parecchio inferiore rispetto ad una operazione di decodifica di uno stream h264.E' un ordine di grandezza diverso.
        • fred scrive:
          Re: Benissimo!
          ho appena provato con una ps3 in prestito, nessun problema a leggere mkv, mp4, avi e mpeg da una chiavetta usb e non e' richiesto software apposito; ha fallito solo la lettura di un h264 in formato 1080 dove il frame_predictor era erroneamente settato a 5 (con il 1080 bisogna stare massimo a 4).
          • chojin scrive:
            Re: Benissimo!
            - Scritto da: fred
            ho appena provato con una ps3 in prestito, nessun
            problema a leggere mkv, mp4, avi e mpeg da una
            chiavetta usb e non e' richiesto software
            apposito; ha fallito solo la lettura di un h264
            in formato 1080 dove il frame_predictor era
            erroneamente settato a 5 (con il 1080 bisogna
            stare massimo a
            4).Hai sognato? La Playstation3 fino al firmware attuale 2.53 non ha ancora il supporto per il container MKV.
          • Iakko scrive:
            Re: Benissimo!
            Non mi pare ke la ps3 legga i files mkv,hai fatto una magia?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Benissimo!
            contenuto non disponibile
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Benissimo!
            Questa la capiamo in dueE tutti e due abbiamo dei guanti con le nocche in acciaio :D(però mi pare fosse "nikini" e poi proseguiva con "nikini nikini dolon dolon" ;) )
    • Funz scrive:
      Re: Benissimo!
      - Scritto da: Dario Cianelli
      Visto che la Playstation 3 è certificata DivX
      chissà se aggiungeranno il supporto al divx 7 e
      quindi il supporto ai contenitori mkv! Non vedrei
      l'ora! Perchè, la ps3 non legge i mkv? O_o(no, sul serio, sono basito)
      • badkarma scrive:
        Re: Benissimo!
        Nemmeno l'XBOX360 se è per questo. Io avendo quest'ultima sarei davvero contento di poter leggere quel formato, si si.
      • pentolino scrive:
        Re: Benissimo!
        il bello è che il wii (con homebrew si intende) li legge (rotfl)poi certo con i 720p in x264 fa un frame al minuto, ma questo è un altro discorso :-)
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: Benissimo!
          Se devi mettere in campo gli hack, allora è meglio Linux su PS3 e fai il play di quello che ti pare, persino degli HD-DVD usando il drive dell'X360
          • pentolino scrive:
            Re: Benissimo!
            e chi lo vuole quel baraccone? per molto meno mi compro un eeebox che fa lo stesso senza bisogno di hack, è molto più piccolo e silenzioso e consuma meno. E tra l' altro mi piace anche di più come estetica, ma qui entriamo nelle considerazioni personali.Mi dici che la PS3 ha anche i giochi? Non mi interessano i seguiti dei seguiti, preferisco giochi nuovi come quelli che fa nintendo - e anche qui mia opinione personale, sei liberissimo di dissentire.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Benissimo!
            Statistiche alla mano, Nintendo è la regina dei rehash, ma siamo OTIn campo maggiormente IT, con PS3 prendi un TV DLNA e non hai nemmeno bisogno di cavi (a parte quello dell'alimentazione)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 gennaio 2009 12.04-----------------------------------------------------------
          • . . scrive:
            Re: Benissimo!

            e chi lo vuole quel baraccone? per molto meno mi
            compro un eeebox che fa lo stesso senza bisogno
            di hack, è molto più piccolo e silenzioso e
            consuma meno. E tra l' altro mi piace anche di
            più come estetica, ma qui entriamo nelle
            considerazioni personali."Con Media Player Classic sono riuscito a riprodurre senza problemi svariati file 720P; per il 1080P non c'è speranza."Non aggiungo altro sull'EEEBox :-)
          • pentolino scrive:
            Re: Benissimo!
            quindi? mi vuoi far credere che hai un impianto ed una vista tale da distinguere ad una distanza da salotto un 720p da un 1080p? Ecco, io no, quindi per me non fa alcuna differenza :-)
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Benissimo!
            La volpe e l'uva?
          • pentolino scrive:
            Re: Benissimo!
            quanto sei lontano dalla verità... ti consiglio di parlare di fatti oggettivi, non di tue supposizioni su persone e situazioni che non conosci :-)All' uva ci arrivo senza problemi, e posso tranquillamente scegliere il grappolo :-)
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Benissimo!
            Era una domanda, ma vedo hai risposto piccato...
          • pentolino scrive:
            Re: Benissimo!
            sembrava più una battuta/insinuazione, sorry
          • . . scrive:
            Re: Benissimo!
            - Scritto da: pentolino
            quindi? mi vuoi far credere che hai un impianto
            ed una vista tale da distinguere ad una distanza
            da salotto un 720p da un 1080p? Ecco, io no,
            quindi per me non fa alcuna differenza
            :-)Io veramente con la PS3 e LCD 42" la differenza c'e', poca cosa ma si vede.Il discorso comunque e' un altro. La mia critica all'EEEBox e' fondata: si tratta di un prodotto a prezzo ridotto, basso consumo, bel design e alquanto inutile. Chi acquista un media center si presume voglia vedere dei film, cosa che non potra' fare essendo il formato attuale di riferimento a 1080p (confermato dall'uscita di divx7). Quindi la domanda da porsi non e' "C'e' differenza tra 720 e 1080?", ma "Riusciro' a vedere o meno un film?"
          • pentolino scrive:
            Re: Benissimo!
            su questo siamo anche d' accordo; prendere un eeebox per usarlo solo come media center ha senso solo se hai un budget tirato.Poi che sia inutile è un altro discorso; personalmente lo vedo come muletto da tenere acceso 24/7 e come tale il basso consumo e rumore risulta una delle caratteristiche più importanti. Poi il fatto che occasionalmente si possa usare anche come media center fino al 720p mi sembra un plus, ma tieni presente che al momento circa il 90% dei filmati che ci guarderei sarebbero in risoluzione normale, il restante a 720p.Insomma l' utilità o meno dipende dall' uso, come pure la Ps3 se uno vuole giocare a gran turismo e compagnia bella risulta allo stesso modo una scelta obbligata. Allo stesso modo può essere una buona scelta come lettore blu-ray e multimediale in genere viste le caratteristiche che ha sopra la media della categoria.E allo stesso modo ritengo che per me sia assolutamente inutile, per il 1080p andrei più su un Popcorn Hour A-110, meno di 300 con HD da 500GB.P.S.: tra l' altro se leggi attentamente l' intervento con cui ho iniziato capisci che era una battuta, dal momento che scrivere che il wii legge gli mkv è evidentemente una XXXXXta clamorosa, dato che non ha potenza sufficiente a decodificare ne' il 720p ne' l' x264... poi qualcuno la ha presa sul serio ed è scaturito l' equivoco :-)
          • . . scrive:
            Re: Benissimo!

            prendere un
            eeebox per usarlo solo come media center ha senso
            solo se hai un budget tirato.
            per il 1080p andrei più su
            un Popcorn Hour A-110, meno di 300 con HD da
            500GB.Finalmente un post interessante. Grazie della segnalazione.
          • pentolino scrive:
            Re: Benissimo!
            - Scritto da: . .
            Finalmente un post interessante. ancora attendo il tuo...
            Grazie della
            segnalazione.di niente
          • . . scrive:
            Re: Benissimo!
            Purtroppo non ho segnalazioni da fare. E sicuramente sei piu' informato di me in materia.
    • kralin scrive:
      Re: Benissimo!
      è l'unico motivo per cui ho finito di leggere la news... :)potrei finalmente staccare il pc dal TV! ma dubito che sony lo faccia a breve
  • soulista scrive:
    ODIO h264!
    ODIO H264! ogni volta che riproduco un filmato in quel formato i proXXXXXri mi vanno al 40/50%!Meglio un xvid ad un bitrate un po' più alto...:-D
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: ODIO h264!
      contenuto non disponibile
      • soulista scrive:
        Re: ODIO h264!
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: soulista


        Meglio un xvid ad un bitrate un po' più alto...

        sì vabbè... allora è meglio il DOS rispetto a
        Ubuntu perchè il primo è più leggero
        (ghost)... ma soprattutto ODIO chi parla per analogie!(rotfl)
      • fra Martino scrive:
        Re: ODIO h264!
        è vero. però se fossi in te il paragone lo fare con l'amigaOS. quello è un sistema operativo. mica ubuntulo-via
    • virgola scrive:
      Re: ODIO h264!
      La codifica-decodifica è decisamente più pesante.Però un codec h264 che permetta configurazioni spudorate, conserva una qualità eccellente anche a risoluzioni elevate e bassi bitrate e questo lo rende ideale per lo streaming per es.
      • soulista scrive:
        Re: ODIO h264!
        - Scritto da: virgola
        La codifica-decodifica è decisamente più pesante.
        Però un codec h264 che permetta configurazioni
        spudorate, conserva una qualità eccellente anche
        a risoluzioni elevate e bassi bitrate e questo lo
        rende ideale per lo streaming per
        es.Questo lo capisco. Non era mia intenzione far polemica ;-)
        • virgola scrive:
          Re: ODIO h264!
          - Scritto da: soulista
          - Scritto da: virgola

          La codifica-decodifica è decisamente più
          pesante.

          Però un codec h264 che permetta configurazioni

          spudorate, conserva una qualità eccellente anche

          a risoluzioni elevate e bassi bitrate e questo
          lo

          rende ideale per lo streaming per

          es.

          Questo lo capisco. Non era mia intenzione far
          polemica
          ;-)Non l'avevo inteso come tale :)XviD lo uso spesso perché faccio prima ma riconosco che se devo massimizzare il rapporto risoluzione-bitrate non posso fare a meno di h264
    • Superman scrive:
      Re: ODIO h264!
      Anch'io agli inizi lo odiavo , ma il fatto che quasi tutti i video che solitamente guardavo abbiano cambiato in h264 mi ha costretto ad usarlo e dopo un po non se ne puo' piu' fare a meno perche' la differenza e' notevole ad alte risoluzioni.Sinceramente continuo a non capire a cosa serva il DIVX 7 visto che gli mkv sono gia molto usati e funzionano bene come contenitore, l'h264 e' largamente usato con associati sia mp3 che aac o ac3/dts .... E' solo una questione di certificazione dei dispositivi???Sicuramente sara' apprezzata se portera' tutto cio nei nuovi lettori stand-alone.Ma qualcuno li installa ancora i codec divx?? ... boh...
  • Ricky scrive:
    Domandinasulle accelerazioni
    A parte l'ovvia domanda "che ci faccio con il matrioska se nessun player lo legge" mi e' venuta in mente una frase letta sulle ultime specifiche della ATI in mio possesso:compressione H264 in HARDWARE diretta.Che vor di'?Che se uso un programma per trasformare un BD in mkv tramite quel codec la mia scheda in automatico usa la GPU per la codifica?Oppure e' una mera codifica al volo che alleggerisce il carico della/delle CPU?Comunque ho scaricato qualche demo in mkv , tipo quello per i televisori della samsung fullhd e sul mio player non solo non c'e' verso di farglielo leggere ma non esiste nemmeno un aggiornamento.Quindi questo nuovo formato ho idea che fara' la felicita' dei produttori di player...chissa' in quanti dovranno cambiare player casalingo per poter fruire dei formati non divx o xvid.
    • gerry scrive:
      Re: Domandinasulle accelerazioni
      - Scritto da: Ricky
      mi e' venuta
      in mente una frase letta sulle ultime specifiche
      della ATI in mio possesso:compressione H264 in
      HARDWARE
      diretta.
      Che vor di'?Che il microproXXXXXre della tua scheda ha delle istruzioni (o in genere delle capacità) capaci di effettuare tutte o in parte le operazioni necessarie a comprimere in h264, senza andare a rompere l'anima al proXXXXXre principale.Però devi trovare un software in grado di accorgersene e sfruttarle.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 gennaio 2009 10.07-----------------------------------------------------------
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Domandinasulle accelerazioni
        contenuto non disponibile
        • gerry scrive:
          Re: Domandinasulle accelerazioni
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: gerry


          Però di solito devi trovare un software in grado

          di accorgersene e

          sfruttarle.

          più che 'di solito', 'sempre' :PMannaggia la fretta :p
      • chojin scrive:
        Re: Domandinasulle accelerazioni
        - Scritto da: gerry
        - Scritto da: Ricky

        mi e' venuta

        in mente una frase letta sulle ultime specifiche

        della ATI in mio possesso:compressione H264 in

        HARDWARE

        diretta.

        Che vor di'?

        Che il microproXXXXXre della tua scheda ha delle
        istruzioni (o in genere delle capacità) capaci di
        effettuare tutte o in parte le operazioni
        necessarie a comprimere in h264, senza andare a
        rompere l'anima al proXXXXXre
        principale.

        Però devi trovare un software in grado di
        accorgersene e
        sfruttarle.http://tmpgenc.pegasys-inc.com/en/product/te4xp.htmlTMPGEnc 4.0 XPressProduct Information * Multi-Format Video Encoding Software * Latest Version: 4.6.3.268 See Revision History * For Windows 2000 / XP SP2 / Vista / Vista SP1 * This page is for the English version. Also available in German, French, Spanish, Japanese, Chinese (Traditional) or Chinese (Simplified).TMPGEnc 4.0 XPress gives you the freedom to take almost any video file and encode it to your desired file format including DivX, AVI, QuickTime, MPEG 4-ISO, H.264, DVD-Video, DVD-VR, HDV camcorder, Blu-ray Disc and much more. This powerful software provides you with functions and features ranging from a simple cut-editor tool to multiple powerful video filtering and effects. Now with NVIDIA CUDA support!
        • fred scrive:
          Re: Domandinasulle accelerazioni
          Ati ha risposto con il suo equivalente e il suo encoder che funziona solo sulle schede HD46xx e HD48xx;in entrambi i casi si tratta di compressioni pensate per la velocita' e il realtime quindi la qualita' lacia molto a desiderare come e' stato approfondito in due noti forum; se cercate la qualita' non e' ancora il momento e l'accelerazione hardare in encoding deve pazientare ancora un po';queste soluzioni infatti utilizzano hardware dedicato il cui solo scopo e' quello di decodificare o encodare e quindi soggetto ad alcuni limiti progettuali; l'intenzione invece e' quella di utilizzare i vari proXXXXXri delle gpu come logiche programmabili per ridurre la mole di lavoro di un codec software che le utilizzerebbe ma finche' i produttori di schede non rilasciano queste informazioni tecniche c'e' poco da fare.
          • chojin scrive:
            Re: Domandinasulle accelerazioni
            - Scritto da: fred
            Ati ha risposto con il suo equivalente e il suo
            encoder che funziona solo sulle schede HD46xx e
            HD48xx;
            in entrambi i casi si tratta di compressioni
            pensate per la velocita' e il realtime quindi la
            qualita' lacia molto a desiderare come e' stato
            approfondito in due noti forum; se cercate la
            qualita' non e' ancora il momento e
            l'accelerazione hardare in encoding deve
            pazientare ancora un
            po';
            queste soluzioni infatti utilizzano hardware
            dedicato il cui solo scopo e' quello di
            decodificare o encodare e quindi soggetto ad
            alcuni limiti progettuali; l'intenzione invece e'
            quella di utilizzare i vari proXXXXXri delle gpu
            come logiche programmabili per ridurre la mole di
            lavoro di un codec software che le utilizzerebbe
            ma finche' i produttori di schede non rilasciano
            queste informazioni tecniche c'e' poco da
            fare.Hai le idee confuse. Non ha idea di cosa siano le CUDA nè le prossime specifiche DirectX 11 che di fatto le sostituiranno.
    • pentolino scrive:
      Re: Domandinasulle accelerazioni
      - Scritto da: Ricky
      Quindi questo nuovo formato ho idea che fara' la
      felicita' dei produttori di player...chissa' in
      quanti dovranno cambiare player casalingo per
      poter fruire dei formati non divx o
      xvid.non so, penso che i player a definizione standard avranno ancora un bel po' di "aspettativa di vita"; pensa solo per quanto tempo le VHS sono rimaste in giro dopo l' uscita del DVD...
    • XYZ scrive:
      Re: Domandinasulle accelerazioni
      scusate l'erroneo utilizzo dei tag ma credevo che il forum "capisse" l'html.. è la prima volta che linko attivamente qualcosa.. i link funzionano ugualmente perciò non edito. Peace!
    • gohan scrive:
      Re: Domandinasulle accelerazioni
      le ATI HD hanno le decodifica in HW del video in x264 ma hanno bisogno di player e filtri di decodifica che supportino la decodifica HW. Cmq confermo che un video in HD riprodotto con decodifica HW non utilizza neanche l'1% del proXXXXXre.
      • Ricky scrive:
        Re: Domandinasulle accelerazioni
        Grazie per le info, in effetti avevo letto che la ati aveva nei suoi drivers gia' un controllo per attivare le gpu durante l'uso del codec hd in fase di play ma anche di encoding.Faro' 2 prove, tanto per gradire, pero' quando intendevo NON CI SONO UPDATE intendevo per il mio player di casa...ho un Panasonic che legge tutto TRANNE, guarda caso, le cose russe :)Quindi o aggiornano il firmware o sulla tv non vedro' mai oltre i divx.:(
  • TheBest scrive:
    C'è di meglio di entrambi
    Come mai nessuno parla del codec della Eco Controllo:www.ecocontrollo.comche mostra di essere migliore di tutti gli standard attualmente esistenti?Il codec è stato presentato lo scorso 12 gennaio al Senato.
    • virgola scrive:
      Re: C'è di meglio di entrambi
      Non mi sembra molto chiaro, non ho trovato nulla di così rilevante. Forse devo cercare meglio.Si fa riferimento a MPEG-4 e h264 come se fossero due cose distinte e separate quando invece h264 è solo una parte di MPEG-4 che, in generale, sarebbe il riferimento per la gestione di ogni aspetto multimediale: audio, video, container ecc.. h264 è appunto una parte di MPEG-4, quella video.Mi renderò meglio conto quando potrò vedere un pò di dati: sèecifiche del codec, bitrate medio, risoluzione, psnr ecc.Grazie per la segnalazione
      • virgola scrive:
        Re: C'è di meglio di entrambi
        Trovato il pdf comparativo. Ora me lo leggo
        • virgola scrive:
          Re: C'è di meglio di entrambi
          XXXXX miseria, molto interessante.Dai test fatti sia con SIMM , PSNR e visuali, il codec sembra uscire molto bene.C'è da sperare che non rimanga pura accademia.
          • gerry scrive:
            Re: C'è di meglio di entrambi
            - Scritto da: virgola
            C'è da sperare che non rimanga pura accademia.A parte quello, MPEG ha una solida reputazione industriale.Per quanto innovativo sia, fare concorrenza all'MPEG group sarà sempre una lotta titanica.
          • GoodSpeed scrive:
            Re: C'è di meglio di entrambi
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: virgola


            C'è da sperare che non rimanga pura accademia.

            A parte quello, MPEG ha una solida reputazione
            industriale.

            Per quanto innovativo sia, fare concorrenza
            all'MPEG group sarà sempre una lotta
            titanica.DiVx ha vinto su DVD perchè giravano in rete film su DiVX liberamente visionabili sul tuo pc. Se fanno la stessa cosa con questo codec NON c'è reputazione industriale che tenga....
          • virgola scrive:
            Re: C'è di meglio di entrambi
            DivX e DVD sono due mondi diversi.Il primo è un mpeg-4 il secondo un mpeg-2 (almeno il video).Il 1° si è diffuso maggiormente in rete semplicemente perché occupa meno spazio anche se con la diffusione della banda larga ormai non è raro trovare intere iso.
          • alfredo scrive:
            Re: C'è di meglio di entrambi
            le prime versioni dell'H.264 risalgono al 2004, dubito che un formato molto nuovo possa essere usato da qualcuno nel breve periodo.
          • . . scrive:
            Re: C'è di meglio di entrambi

            DiVx ha vinto su DVD perchè giravano in rete film
            su DiVX liberamente visionabili sul tuo pc. Se
            fanno la stessa cosa con questo codec NON c'è
            reputazione industriale che tenga....Non diciamo baggianate per favore. Il DVD e' molto piu' anziano del divx e qualitativamente perde il confronto, ma e' ancora il codec di riferimento. Tant'e' che MPEG-2 e' stato incluso nello standard Bluray (a differenza del divx).
          • gerry scrive:
            Re: C'è di meglio di entrambi
            - Scritto da: . .
            Non diciamo baggianate per favore. Il DVD e'
            molto piu' anziano del divx e qualitativamente
            perde il confronto, ma e' ancora il codec di
            riferimento. Tant'e' che MPEG-2 e' stato incluso
            nello standard Bluray Lo includi per retrocompatibilità, come si è sempre fatto.Anche DVD/MPEG2 includeva per retrocompatibilità MPEG1, che era lo standard di riferimento per i VideoCD.
            (a differenza del
            divx).Divx è una parte dello standard MPEG4, tra i due hanno scelto il più performante.Ma attenzione, h264 e MPEG4/part 2 (divX se ti aggrada di più, anche se è scorretto) non sono uno l'antenato dell'altro ma fanno parte dello stesso standard di riferimento.
          • . . scrive:
            Re: C'è di meglio di entrambi
            Quello che voglio dire e' non si puo' parlare di vittoria del divx sull'mpeg2, anzi. Le grosse case cinematografiche hanno sempre (e giustamente) snobbato il formato divx a causa delle grosse problematiche elencate in altri post. Nel confronto direi che e' stato il divx ad uscirne con le osssa rotte, visto che e' ancora l'mpeg2 a venire usato per la commercializzazione legale dei film. Nel broadcasting il divx perde su tutta la linea visto che tutte le trasmissioni sono in mpeg2 e/o in avc. Nel bluray non mi sono ancora imbattuto in filmati vc1 (equivalente divx di microsoft). Diciamo che divx ha avuto i suoi momenti di gloria per la distribuzione illegale di film, ma l'uscita del software divx7 decretera' probabilmente la fine di questa codifica, mentre mpeg2 continuera' ancora per un bel po' a venire usato...
          • gerry scrive:
            Re: C'è di meglio di entrambi
            - Scritto da: . .
            Diciamo che divx ha avuto i suoi
            momenti di gloria per la distribuzione illegale
            di film, ma l'uscita del software divx7
            decretera' probabilmente la fine di questa
            codifica, mentre mpeg2 continuera' ancora per un
            bel po' a venire
            usato...Diciamo che divX non ha mai raggiunto un grosso supporto industriale ufficiale e di broadcast.E' rimasto stritolato fra il suo predeXXXXXre MPEG2 e il suo sucXXXXXre AVC.Ma non credo sia dettato da ragioni puramente tecniche, tecnicamente era improponibile rimpiazzare MPEG2 (dovevi buttare tutto il parco lettori) che poteva garantire la qualità senza problemi.Adesso invece che serve un codec più prestante per l'alta definizione hanno già in casa qualcosa di meglio.
          • gerry scrive:
            Re: C'è di meglio di entrambi
            - Scritto da: GoodSpeed
            DiVx ha vinto su DVD perchè giravano in rete film
            su DiVX liberamente visionabili sul tuo pc. Se
            fanno la stessa cosa con questo codec NON c'è
            reputazione industriale che
            tenga....Peccato che DivX sia un'implementazione di MPEG4/part 2, che è uno standard del gruppo MPEG.Per cui DivX non fa concorrenza a MPEG ma al contrario lo implementa.
    • chojin scrive:
      Re: C'è di meglio di entrambi
      - Scritto da: TheBest
      Come mai nessuno parla del codec della Eco
      Controllo:

      www.ecocontrollo.com

      che mostra di essere migliore di tutti gli
      standard attualmente
      esistenti?

      Il codec è stato presentato lo scorso 12 gennaio
      al
      Senato.E' palesemente una bufala ed è gravissimo che siano stati usati fondi pubblici. Pensare che abbiano realizzato un codec superiore a quello che le più grandi ed importanti multinazionali del settore hanno creato in ISO/IEC con gli standard MPEG è una cosa che semplicemente non esiste. Neppure Microsoft c'è riuscita, tanto è che il codec WMV9ProHD lo hanno reso pubblico e voluto certificato in standard ISO/IEC come VC-1 ...
      • virgola scrive:
        Re: C'è di meglio di entrambi
        Non è vero che è impossibile. Si sono altri ottimi codec in giro, non necessariamente mpeg.Basti pensare a theora o ai codec sviluppati da ON2
      • Funz scrive:
        Re: C'è di meglio di entrambi
        - Scritto da: chojin
        E' palesemente una bufala ed è gravissimo che
        siano stati usati fondi pubblici.Ah beh, se lo dici tu...
        Pensare che abbiano realizzato un codec superiore
        a quello che le più grandi ed importanti
        multinazionali del settore hanno creato in
        ISO/IEC con gli standard MPEG è una cosa che
        semplicemente non esiste. Neppure Microsoft c'è
        riuscita, tanto è che il codec WMV9ProHD lo hanno
        reso pubblico e voluto certificato in standard
        ISO/IEC come VC-1
        ...Che Microsoft faccia roba di qualità inferiore non è da stupirsi, sarebbe strano il contrario :D
      • Pax scrive:
        Re: C'è di meglio di entrambi
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: TheBest

        Come mai nessuno parla del codec della Eco

        Controllo:



        www.ecocontrollo.com



        che mostra di essere migliore di tutti gli

        standard attualmente

        esistenti?



        Il codec è stato presentato lo scorso 12 gennaio

        al

        Senato.

        E' palesemente una bufala ed è gravissimo che
        siano stati usati fondi pubblici.Puoi dimostrarlo?
        Pensare che abbiano realizzato un codec superiore
        a quello che le più grandi ed importanti
        multinazionali del settore hanno creato in
        ISO/IEC con gli standard MPEG è una cosa cheSi si... In pratica piu' e grande la multinazionale, migliore e' il software??? Ma dai...
        semplicemente non esiste. Neppure Microsoft c'è
        riuscita, tanto è che il codec WMV9ProHD lo hanno
        reso pubblico e voluto certificato in standard
        ISO/IEC come VC-1
        ...Quindi la piu' grande multinazionale c'e' riuscita??Il tuo discorso non sta in piedi!E' una contraddizione (oltre che privo di senso e significato)
        • fred scrive:
          Re: C'è di meglio di entrambi
          - Scritto da: Jena
          Quoto chojin, anche secondo me è una bufala, ed
          anche bella grossa visto che hanno avuto 3
          milioni dallo stato.se e' vero non e' una bufala ma una truffa ai danni dell ostato, ovvero noi che paghiamo cn le tasse.
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: C'è di meglio di entrambi
          - Scritto da: Jena
          Possibile che l'idea nuova sui formati di
          compressione venga ad un avvocato di 53 anni che
          in passato si è occupato di teatro e musica
          napoletana?L'eclettica è una colpa?Vallo a fare agli Odone il tuo discorso...
      • xxx scrive:
        Re: C'è di meglio di entrambi
        forse faresti meglio ad attendere prima di sputare sentenze, il codec di ecocontrollo è stato testato da eminenti universitari del Cerict, consorzio delle università campane.........almeno il beneficio del dubbio
    • valentino rioni scrive:
      Re: C'è di meglio di entrambi
      Il draft è scritto da universitari di Salerno, ma và a XXXXXX!
  • Tom Cross scrive:
    Tecnologia di compressione?
    Se il container è avi o mkv (non inventati dalla DivX) e il codec video è h.264 (standard internazionale), mi spiegate quale sarebbe la tecnologia DivX?Al massimo si può parlare di un softwarino per windows che fa tutto quello che altri software multipiattaforma fanno da anni, e nulla più.DivX ha solo il merito di aver pensato alla certificazione degli hardware, ma ora non serve più, perché a sdoganare h.264 ci hanno già pensato da tempo altri vendor (apple in testa)
    • virgola scrive:
      Re: Tecnologia di compressione?
      Non confondere container (avi, mkv) con codec di compressione.DivX ha implementato sia lo standard MPEG-4 part 2 fino alla versione 6.8. Ora implementa lo standara MPEG-4 part 10. Un'altra cosa.Era nato come progetto open, dalla versione 4 in poi (l'ultima free) è stato chiuso e blindato e dalla sua costola è nato openDivX prima e XviD poi, il quale conforntato al DivX 6.8 (a parità di protocollo implementato), è nettamente superiore.Esistono degli standard mpeg4, protetti da royalty.C'è chi li implementa e lo fa con codice aperto (XviD e x264)Chi lo fa blindando tutto, facendosi pagare e imponendo sui lettori hardware uno "standard" che non è il suo (DivX).
  • pentolino scrive:
    Insomma hanno copiato il p2p...
    Mi pare che sul p2p i filmati mkv con codec Mpeg4-AVP (nello specifico x264) girino da un bel po' di tempo...Insomma non vedo grande innovazione in questo nuovo divx... speriamo almeno che spinga la diffusione del formato a svantaggio di AVI ovviamente :-)
    • Nifft scrive:
      Re: Insomma hanno copiato il p2p...
      Si infatti. Mi chiedevo anch'io dove sta l'innovazione visto che questi formati girano su internet ormai già da parecchio tempo. Mi sfugge il senso della notizia.
      • gerry scrive:
        Re: Insomma hanno copiato il p2p...
        - Scritto da: Nifft
        Si infatti. Mi chiedevo anch'io dove sta
        l'innovazione visto che questi formati girano su
        internet ormai già da parecchio tempo. Mi sfugge
        il senso della
        notizia.h264 è uno standard di MPEG group.Loro rilasciano le specifiche, poi vengono create implementazioni da vari soggetti, sia open sia closed.La notizia è che la ditta che produce DivX ha introdottto, nella versione 7, l'implementazione dello standard h264.Di cui esistono anche imèplementazioni open, come per esempio x264.
        • pentolino scrive:
          Re: Insomma hanno copiato il p2p...
          in effetti l' unico vantaggio che vedo è che divx potrebbe spingere sulla standardizzazione del formato, cosa che nel giro di un po' di tempo porterebbe ai lettori di divx-hd da salotto da pochi euro, un po' come adesso si trovano quelli per la lettura dei divx standard.
          • James Kirk scrive:
            Re: Insomma hanno copiato il p2p...
            - Scritto da: pentolino
            in effetti l' unico vantaggio che vedo è che divx
            potrebbe spingere sulla standardizzazione del
            formato ....Esatto! MKV è tuttora qualcosa di semiclandestino, malvisto dalle Major e dai grandi della IT.L'inclusione in DivX (anch'essa malvista ma però presente sul mercato per forza di numeri) garantirà un supporto hardware e software senza precedenti.
    • virgola scrive:
      Re: Insomma hanno copiato il p2p...
      Già, x264 viene usato con profitto sia in container mkv sia in container mp4 da almeno 3 anni.L'avi ha dei limiti strutturali che non possono permettere lo sfruttamente dei codec evoluti come avc.Basti pensare che i codec come x264 sono concepiti per fare un largo uso dei b-frame consecutivi al fine di spingere sulla compressione quando invece ai vecchi codec asp, strutturalmente, non conviene superare 2 b-frame consecutivi (avendone altri, il guadagno in termini di compressione tende a 0). Il container avi non gestisce bene un elevato numero di b-frame consecutivi. C'è il forte rischio che si producano disallineamenti con lo stream audio
      • gerry scrive:
        Re: Insomma hanno copiato il p2p...
        - Scritto da: virgola
        Già, x264 viene usato con profitto sia in
        container mkv sia in container mp4 da almeno 3
        anni.Il problema è che gli utenti comuni fanno fatica a distinguere tra le specifiche (h264) e le loro implementazioni (DivX, x264, nero digital, ...)Spesso li vedono come la stessa cosa, come accadeva per MPEG4/part 2 ed i vari DivX, Xvid e compagnia bella.
        • pentolino scrive:
          Re: Insomma hanno copiato il p2p...
          beh guarda io ho comprato un hd multimediale che (cito dal manuale) legge, frea gli altri, i "codec video mpeg4"... si potrebbe sapere quali?Ho fatto le prove e la risposta è prevedibilmente solo gli ASP; ma lo potevano scrivere almeno sul manuale?Però figurati cosa può saperne l' utente medio di un oggetto del genere...
          • gerry scrive:
            Re: Insomma hanno copiato il p2p...
            - Scritto da: pentolino
            beh guarda io ho comprato un hd multimediale che
            (cito dal manuale) legge, frea gli altri, i
            "codec video mpeg4"... si potrebbe sapere
            quali?Beh, vuol dire che non solo gli utenti hanno confusione in testa (rotfl)
        • virgola scrive:
          Re: Insomma hanno copiato il p2p...
          Hai centrato perfettamente e mi rendo conto che è facile perdersi in questa giungla di standard se non si è un minimo appassionati.In fondo il consumatore medio si aspetto di avere il suo bravo stream video e riprodurlo sul lettore di casa.Fagli capire che, se per un qualche motivo il video non va, è perché il codec con cui è stato compresso il film, non rispetta un qualche cavillo o semplicemente perché il lettore non lo supporta :D
          • gerry scrive:
            Re: Insomma hanno copiato il p2p...
            - Scritto da: virgola
            Fagli capire che, se per un qualche motivo il
            video non va, è perché il codec con cui è stato
            compresso il film, non rispetta un qualche
            cavillo o semplicemente perché il lettore non lo
            supporta
            :DMi sembra che sia i produttori dei codecs che i produttori dei decoder hanno sempre fatto un uso allegro delle specifiche, amplificato dal fatto che sul lato software l'aggiornamento è a costo 0.Nel senso che puoi rilasciare anche beta con metà delle funzionalità, tanto poi basta scaricare e installare per completare il pacchetto.Purtroppo pochi hanno pensato alle ripercussioni che questo provoca in ambiti meno malleabili come i prodotti hardware.E anche per questo lo stabilissimo MPEG2 ha regnato per anni, no? :p
  • ciccio pasticcio scrive:
    quindi?
    premessa: sono completamente ignorante in materia.mi sembra manchi l'informazione più importante... se prendo un film in 1080p da diciamo 50Gb, lo ricodifico con questo divx7 tenendo stessa qualità... quanto mi va a occupare?
    • Giorgio scrive:
      Re: quindi?
      Quindi è uno spettacolo dal momento che a parità di peso di un file prendiamo 100 mega xvid e h264, se con il primo ottenevi dei risultati abbastanza decenti con unconding ottimizzato a risoluzioni non elevatissime ora negli stessi 100 mega puoi ottenere un video con risoluzione doppia e qualità maggiore. Quindi finalmente l'h264 ed il suo fratellino open x264 prenderanno piede con quel meraviglioso contenitore che è l'mkv che soppianta quello schifo di avi.L'mkv permette audio a più canali+sottotitoli ecc..mentre con l'avi al max potevi avere un doppio audio.ERA ORA!!!!!!!!!!!!!
      • ciccio pasticcio scrive:
        Re: quindi?
        - Scritto da: Giorgio
        Quindi è uno spettacolo dal momento che a parità
        di peso di un file prendiamo 100 mega xvid e
        h264, se con il primo ottenevi dei risultati
        abbastanza decenti con unconding ottimizzato a
        risoluzioni non elevatissime ora negli stessi 100
        mega puoi ottenere un video con risoluzione
        doppia e qualità maggiore. Vale il discorso inverso? A parità di qualità se prima pesava 5Gb ora ne pesa 2,5 (more or less)? O non funziona così?Grazie mille
      • fabiov scrive:
        Re: quindi?
        L'avi permette anche di usare un audio AC3, con 5.1 canali
        • gerry scrive:
          Re: quindi?
          - Scritto da: fabiov
          L'avi permette anche di usare un audio AC3, con
          5.1
          canalihttp://www.alexander-noe.com/video/amg/en_myths.htmlPerò è vero che mkv ha molte più possibilità: tipo capitoli, sottotitoli migliori, più standard audio supportati...
        • mura scrive:
          Re: quindi?
          - Scritto da: fabiov
          L'avi permette anche di usare un audio AC3, con
          5.1
          canaliDa quel poco che so di container e compressori audio/video l'avi non supporta più di una traccia video e una traccia audio (mono, stereo o 5+1 che sia) mentre il matroska (mkv) supporta molte più configurazioni di tracce audio + sottotitoli e se non ricordo male anche una migliore indicizzazione dei contenuti per favorire il seeking all'interno delle tracce.Info dal sito ufficiale: * Fast seeking in the file * High error recovery * Chapter entries * Selectable subtitle streams * Selectable audio streams * Modularly Extendable * Streamable over internet (HTTP and RTP audio & video streams) * Menus (like DVDs have)L'avi al suo confronto è preistoria legata all'implementazione originale delle animazioni sotto windows con diversi accrocchi per girare attorno ai suoi limiti.
          • fabiov scrive:
            Re: quindi?
            Si, non ho alcun interesse a difendere l'avi, anzi se vi sono formati migliori che danno più possibilità che ben vengano. Se poi sono open meglio ancora.Era solo una precisazione ad un commeto precedente. Con gli avi è possibile sia usare audio con più canali che più tracce audio, inoltre è possibile mettere i sottotitoli. Certo il formato non è nato con queste priorità, quindi ripeto se ci sono formati più adatti ben vengano...
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: quindi?
      contenuto non disponibile
      • ciccio pasticcio scrive:
        Re: quindi?
        Capito.Thank you
      • aktarus scrive:
        Re: quindi?
        Ma allora non capisco bene.Il vantaggio di DivX o XviD era stato la possibilità di mettere un film in 700 MB, perdendo in qualità ma con un buon compromesso. Ma laXXXXXta era questa. Come fu per l'mp3.Ora, h264 e quindi divx7 puntano ancora a questa estrema compressione mantenendo una qualità decente o h264 è di fatto uno standard per l'alta definizione che mantiene i file sui 50 GB?aac+ o mp4 per quanto riguarda l'audio, a parità di bitrate e dimensioni forniscono una qualità moolto migliore. è così anche per H264 (o x264)?Altrimenti sono una novità che non riguarda la fruibilità in rete (e non parlo solo del pirataggio, ma anche dell'on demand o della condivisione di video hd autoprodotti), ma è solo un nuovo standard (unito al contenitore a matrioska .) ) per vedere meglio, ma che so, per mandare un film ad un amico dovrò affidarmi ad un corriere espresso con un hard disk esterno dentro??A.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: quindi?
          contenuto non disponibile
          • aktarus scrive:
            Re: quindi?
            Grazie per la spiegazione. vediamo se ho capito bene:Ai tempi dell'avvento del divx, la codifica utilizzava un algoritmo migliore di quello del DVD che era vecchio. La novità è che questa volta, l'algoritmo "migliore" è stato direttamente adottato per i nuovi supporti. Quindi di fatto è più efficiente, per cui posso scendere di bitrate di più mantenendo una qualità ancora migliore del vecchio divx, proprio come accade per l'aac, e come dimostrano le HD di youtube e vimeo.O posso usarlo a bitrate molto alti su un blue ray, ma si tratta della stessa codifica "scalata" differentemente.Se ho ancora capito male XXXXXatemi :D
    • . . scrive:
      Re: quindi?
      - Scritto da: ciccio pasticcio
      premessa: sono completamente ignorante in materia.
      mi sembra manchi l'informazione più importante...
      se prendo un film in 1080p da diciamo 50Gb, lo
      ricodifico con questo divx7 tenendo stessa
      qualità... quanto mi va a occupare?Manca l'informazione piu' importante: il film da 50Gb a 1080p che codifica usa? Se e' Bluray probabilmente e' gia' in H264, quindi (mantenedo la qualita') non riduci nulla.Come dice l'articolo, matroska con codifica h264 viene spesso usato per rippare i bluray (solitamente dai 40Gb in su) per farli stare in un DVD9. La riduzione di qualita' e' quasi impercettibile ad occhio nudo.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: quindi?
        contenuto non disponibile
        • dont feed the troll scrive:
          Re: quindi?
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: . .


          Come dice l'articolo, matroska con codifica h264

          viene spesso usato per rippare i bluray

          (solitamente dai 40Gb in su) per farli stare in

          un DVD9. La riduzione di qualita' e' quasi

          impercettibile ad occhio

          nudo.

          Diciamo che dipende moltissimo dalla scena.
          Se in utto il film ci sono migliaia di
          pallonicini, coriandoli in movimento su uno
          sfondo che scorre ruotando (vado per ecXXXXX),
          perdi
          tantissimo.
          Se il film è pieno di primi piani fissi, non
          perdi
          nulla.Questo dipende dalla natura dell mpeg4, + che dal codec.
      • fred scrive:
        Re: quindi?

        Manca l'informazione piu' importante: il film da
        50Gb a 1080p che codifica usa? Se e' Bluray
        probabilmente e' gia' in H264, quindi (mantenedo
        la qualita') non riduci nulla.in passato si e' usato anche mpeg2 ma e' poco efficente, pu' andare bene su un bluray da 50gb per film no ntroppo lunghi; attualmente si usano H264 e il WVC1 di Microsoft suo concorrente; entrambi sono supportati dai lettori da tavolo o dalla ps3, ma il wvc1 e' piu' problematico poiche' in dxva e' supportato solo da ati e i codec di decompressione software sono lenti rendendo talvolta i dualcore base inadeguati (oltre ad essere un formato poco supportato dai vari tools che si trovano in giro).
    • fred scrive:
      Re: quindi?
      - Scritto da: ciccio pasticcio
      premessa: sono completamente ignorante in materia.
      mi sembra manchi l'informazione più importante...
      se prendo un film in 1080p da diciamo 50Gb, lo
      ricodifico con questo divx7 tenendo stessa
      qualità... quanto mi va a occupare?devi tenere conto che i film a 1080p sono gia' codificati in H264 o wvc1 per cui e' difficle diminuire la compressione senza perdere alcuna informazione video, tuttavia l'encoder x264 dimostra che mantenendo questa qualita' integra la dimensione del file puo' essere dimezzata.La parte su cui concentrasi semmai e' sul quanto si riesce a ridurre la dimensione del file relazionandolo a quanto si riduce la qualita' video corrispondente, quindi in parte e' abbastanza soggettiva, ad esempio se comprimi un 1080 a 3mbit 3 passaggi, poi lo riguardi e lo metti in pausa in una scena molto movimentata anche senza guardareo da vicino saranno visibili tutti i difetti della compressione ma se non fermi l'immagine per esaminarla non si noteranno poiche' i forti movimenti degli scenari impediscono all'occhio di percepirli, e questo e' un esempio di compromesso da ricercare nelle compressioni;se vuoi dei dati specifici ti posso dire che vengono descritte delle delle modalita' e dei settaggi consigliati per effettuari buone compressioni (che quindi si rivelano estremamente lente in encoding) e il bitrate consigliato per mantenere una qualita' decente con questi settaggi e' di 4mbit;tieni presente i i dvd in definizione standard usano 6-8 mbit , le trasmissioni tv satellitari pssono andare dai 2mbit per le tv private ai 5mbit circa dei canali mediaset o i 3.5 dei canali sky (sempre a definizione standard), che i transiti in alta definizione per traportare gli eventi sportivi da sede a sede possono essere di 40-50-70mbit (sono ancora mpeg2), che i videoregistratori hdtv utilizzati registrano sul nastro 145 o 400 o 800mbit a seconda del tipo di nastro (sempre in 1080i 50hz) e che per la lavorazione il segnale e' non compresso a 1,485gbit per canale.Scendere a 4mbit a 1080 e mantenere un'immagine decente e' da considerarsi un ottimo risultato perche' ti permette di infilare 2 ore di film HD in un dvd a singolo layer, e possibilmente di leggerlo anche con macchine dedicate (es. PS3 dalla chiavetta usb).
  • federico scrive:
    e xvid?!?
    e ora come la mettiamo con l'xvid?!? staranno a guardare?
    • fred scrive:
      Re: e xvid?!?
      E' compatibile con tutto il vecchio hardware, i vecchi lettori standalone e molti giocattoli moderni non che' notebook e pc recenti; non vedo motivo di aggiornarlo e fare in modo che non funzioni piu' su quei dispositivi, al massimo si puo' solo migliorare l'encoder o dargli nuove caratteristiche.x264 e' gia' gratuito e a sorgenti pubblici e funziona bene in tutte le condizioni per cui non vedo la necessita' di un sostituto se non per particolari utilizzi.Xvid rimane molto importante per le ragioni che ho citato e vivra' a lungo.
      • styx scrive:
        Re: e xvid?!?
        aggiungerei anche che xvid e' meno cpu consuming di un h264, dal lato encoding. Non tutti hanno un quad a 3ghz per encodare :) (per decodare invece e' pure + leggero... ). Tutto cio con un disclaimer : sono molti mesi che non tocco entrambi.
        • fred scrive:
          Re: e xvid?!?

          aggiungerei anche che xvid e' meno cpu consuming
          di un h264, dal lato encoding.anche durante la riproduzione, difatto i pc piu' anzianotti e i vari mediacenter compreso xbmc hanno difficolta' a riprodurre correttamente in h264 mentre in xvid alla stessa risoluzione non hanno alcun problema; la differenza a pari qualita' si vede dalle dimensioni d files che sono di un 30-40% di' grandi.
          Non tutti hanno un quad a 3ghz per encodare :) (per decodare invece
          e' pure + leggero... ).dipende da come lo usi; sia xvid che h264 possono encodare in tempo reale ma a pari utilizzo cpu si ottiene pari qualita' video (in questo caso H264 non ha molto da offrire in piu'); la differenza sta nel fatto che se decidi di incrementare l'uso cpu con xvid non puoi andare oltre mentre H264 lo permette; per fare un esempio, per comprimere un film in H264 con bitrate molto bassi e con qualita' dvd occorrono effettuare almeno 3 passaggi e usare gli algoritmi piu' avanzati per la gestione dei movimenti, allora con 4 core a 3ghz io impiego 10 ore per un film da 2 ore oppure 50 ore per un film in formato 1080 da 2 ore (mantenendo fra l'altro la compatibilita' dxva), poi pero' esaminando la qualita' della conversione i lrisultato e' veramente notevole.
          Tutto cio con un
          disclaimer : sono molti mesi che non tocco
          entrambi.proprio per la compatibilita' col mondo esistente e' necessario non toccare/evolvere nulla se non per correggere problemi eventuali; a me stesso spesso capita di prendere alcuni mkv e ricovertirli in xvid (uso mediacoder) per renderli compatibili con xbmc (mediacente del vecchi xbox) o un piccolo player portatile.
    • bubu scrive:
      Re: e xvid?!?
      Da quello che capisco io, la ditta che ha il trademark divx ha chiamato "divx7" i video con codec h264 con il contenitore matroska che e' totalmente diverso e incompatibile col divx.Quelli di xvid hanno il loro codec, e non essendo un ente commerciale non frega loro niente di chiamare una cosa completamente diversa xvid7.E' un bel risultato per il container matroska, spero che contribuisca a renderlo piu' popolare.Con mencoder puoi già fare un video con lo stesso codec e contenitore, forse serve mkvtools o come si chiamano. Poi se si mettono a rompere i maroni in EU coi brevetti software non puoi piu' usare *264, ma se lo fanno abbiamo ben altri problemi che i video, possiamo spegnere il pc o scucire grana per qualsiasi programma di minima complessità.
    • Giorgio scrive:
      Re: e xvid?!?
      xvid è antiquato...anche se migliorato purtroppo non riuscirà a raggiungere la qualità dell'h/x264. Dovrebbero riscrivere tutto il codice e gli algoritmi di compressioni. E'vecchio...
    • virgola scrive:
      Re: e xvid?!?
      XviD è l'implementazione dell'MPEG-4 part 2 altrimenti detto ASP, DivX 7 (come x264) è un'implementazione dell'MPEG-4 part 10, altrimenti detto AVC.Sono due cose totalmente diverse e con diversi target.Confrontando le ultime versioni ASP dei due codec (XviD 1.3 e Divx 6.8) XviD esce nettamente superiore.Nelle ultime versioni di XviD la quantizzazione adattiva permette di raggiungere qualità eccellenti con una dimensione del file finale a cui DivX non riesce nemmeno ad avvicinarsi, anche a settaggi estremi.Si vociferava un paio di anni fa di un'ipotetica versione 2.0 che prevedeva, come Divx7, l'implementazione di una parte di MPEG-4 part 10 ma avendo già un codec ben più maturo come x264 , credo che il progetto sia morto sul nascere.Fermo restando che l'oggetto dell'articolo non sono i codec asp, un vero confronto può essere fatto considerando quanta parte del protocollo MPEG-4 part 10 implementa DivX 7 e quanta ne implementa x264 considerando che il primo è chiuso e a pagamento e il 2° l'esatto contrario.C'è solo da sperare che, in generale, le major si diano da fare per supportare lato hardware il protocollo piuttosto che il singolo codec, altrimenti c'è il rischio (com'è avvenuto con i lettori stand alone attuali) che i limiti del codec si riflettano sui lettori. In questo caso non sarebbe possibile usare configurazioni esotiche che permetterebbero compressioni ben maggiori per non rischiare di produrre stream non compatibili.
    • gerry scrive:
      Re: e xvid?!?
      - Scritto da: federico
      e ora come la mettiamo con l'xvid?!? staranno a
      guardare?Xvid è l'implementazione open-source di MPEG4/part 2.Implementazioni open di h264 (che sarebbe MPEG4/Part 10) mi pare esistano.
  • Parham scrive:
    Impreciso
    Veramente l'mkv è utilizzato da anni quale contenitore per gli encode di anime. L'mkv non è preferito per i blu-ray.È lo standard h264 ad essere preferito, e visto che molti encoder usano il codec x264 che permette compressioni elevate, una qualità visivamente superiore dell'immagine (colori più brillanti, FGO, deblocking sia in encode che in decode, ecc...), la scelta dell'mkv è mandatoria. Per il semplice fatto che l'Avi è un contenitore obsoleto che mal si presta sia ai video x264, sia ad un numero maggiore di streams.
    • Alessandro Del Rosso scrive:
      Re: Impreciso
      - Scritto da: Parham
      Veramente l'mkv è utilizzato da anni quale
      contenitore per gli encode di anime. L'mkv non è
      preferito per i
      blu-ray.
      È lo standard h264 ad essere preferitoL'articolo non dice affatto il contrario. Cambiando l'ordine dei fattori, il risultato non cambia ;-)
    • fred scrive:
      Re: Impreciso
      - Scritto da: Parham
      Veramente l'mkv è utilizzato da anni quale contenitore per gli encode di anime.l'uso attualmente si sta ampliando un po' a tutto, lo considero un ottimo container molto versatile per le sue proprieta'.
      L'mkv non è preferito per i blu-ray.preferiscono unsare un altro formato transport stream un po come fecero sui dvd, pero' sui BDR l'intero film e' racchiuso in un singolo grosso file anziche' essere splittato un piu' vob; mi ricorda piu' un TS di una trasmissione satellitare.la ps3 invece e' piu' di bocca buona, accetta vari formati compresa l'alta definizione in h264 purche' rispettati pochi semplici parametri (su tutti frame-ref non superiore a 4 e profilo 4.1 dona la compatibilita' con quasi tutto l'hardware dedicato a hdtv+h264)
      È lo standard h264 ad essere preferito, e visto
      che molti encoder usano il codec x264 che
      permette compressioni elevate, una qualità
      visivamente superiore dell'immagine (colori più
      brillanti, FGO, deblocking sia in encode che in
      decode, ecc...), la scelta dell'mkv è mandatoria.in effetti x264 non ha concorrenti, l'unico che in questo momento gli si avvicina e' il codec mainconcept ma quest'ultimo non e' gratuito; tutti gli altri codec , prevalentemente commerciali, sono a volte di poco a volte di molto inferiori.
      Per il semplice fatto che l'Avi è un contenitore
      obsoleto che mal si presta sia ai video x264, sia
      ad un numero maggiore di streams.ha dei grossi limiti fra cui la struttra dei pacchetti che causa l'incremento delle dimensioni a parita' di bitrate, difficolta' di allineamenti di flussi a bitrate variabile, mancato supporto di un sacco di formati audio, totoli embeddati e la possibilita' di usare stream multipli ma sopratutto ha il grosso limite di 2gb massimi per file, il che lo rende definitivamente obsoleto.Ogm ormai e' poco usato poiche' soppiantato dai piu' recenti mkv e mp4.Soprattutto X264 una volta imparato ad usare si rivela un codec eccezzionale che a seconda dei settaggi puo 'rendere molto bene in un gran numero di situazioni di utilizzo;non esiste piu' cioe' la distizione fra codec adatti allo streaming, codev adatti al video a bassi bitrate o qualita' dvd, o alro ancora; la possibilita' di determinarne il comportamento lo rende ottimo in tutte tali condizioni; e' comunque avari di cpu, per un ottimo encoding mi prende anche 20-30 ore usando al 100% u nquad a 3ghz; indubbiamente ritoccando i settaggi diventa piu' veloce e permette il proXXXXX realtime ma i risultati sono indubbiamente piu' limitati.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Impreciso
        [...]
        Soprattutto X264 una volta imparato ad usare si
        rivela un codec eccezzionale che a seconda dei
        settaggi puo 'rendere molto bene in un gran
        numero di situazioni di
        utilizzo;
        non esiste piu' cioe' la distizione fra codec
        adatti allo streaming, codev adatti al video a
        bassi bitrate o qualita' dvd, o alro ancora; la
        possibilita' di determinarne il comportamento lo
        rende ottimo in tutte tali condizioni;questa è pure una caratteristica dello standard H264 (o MPEG-4 AVC che dir si voglia), non di una sua implementazione quale x264 è.[...]
      • Giorgio scrive:
        Re: Impreciso
        QUOTO TUTTO....x264 è il migliore:)
Chiudi i commenti