Catania, operazione anti-streaming

La Guardia di Finanza di Catania ha denunciato otto persone per aver creato un vero e proprio traffico di streaming online illegale. Il materiale trasmesso in Rete riguarda trasmissioni televisive prelevate dalle piattaforme criptate
La Guardia di Finanza di Catania ha denunciato otto persone per aver creato un vero e proprio traffico di streaming online illegale. Il materiale trasmesso in Rete riguarda trasmissioni televisive prelevate dalle piattaforme criptate

Sono stati denunciati a piede libero per violazione della legge relativa alla protezione del diritto d’autore otto soggetti, accusati di aver messo in piedi in Sicilia un sistema volto alla distribuzione di materiale audiovisivo in streaming.

Gli agenti del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Catania hanno scoperto delle vere e proprie salette attrezzate dove venivano prodotti flussi di dati audio e video provenienti dalla piattaforma satellitare e digitale . Il materiale destinato in Rete comprendeva film, eventi sportivi, concerti e show televisivi.

In cambio di tale attività, i denunciati ricevevano un compenso sia dai diversi banner pubblicitari presenti sui siti internet sia dalle offerte volontarie di chi usufruiva del servizio. ( C.S. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti