Cecchetto s'inventa la doppia copia

Per lanciare un nuovo album, il celebre guru della discografia nostrana inscatola il CD originale con la sua copia. A Punto Informatico spiega perché


Roma – Il re Mida della produzione musicale italiana, la mente dietro una quantità pressoché infinita di discografia nostrana, Claudio Cecchetto, ha annunciato il lancio di un CD “provocatorio”, una confezione tutta lustrini e musichette che al suo interno contiene non solo il CD ma anche la sua copia , ossia due CD uguali.

Si tratta del nuovo album di DJ Francesco, “Il mondo di Francesca” , che sarà lanciato in questi giorni a poco meno di 15 euro ma che, rispetto agli altri CD in circolazione, conterrà quella che viene definita la “copia autorizzata del CD” oltre, appunto, al CD “originale”.

Perché? A Punto Informatico Cecchetto ha spiegato di ritenere “che chi compra musica abbia due diritti intoccabili. Il primo è di poter ascoltare il CD da ogni lettore a disposizione: impianto hifi, computer, lettore mp3, hifi car e via dicendo. Il secondo è di poter fare una copia di backup, per tutelare l’acquisto e conservare un’opera che potrebbe diventare introvabile dopo alcuni anni”, andando fuori catalogo.

Non tutti sanno che la copia privata è prevista dalla legge, mentre lo sa di sicuro chi acquista supporti vergini, oggi più costosi d’un tempo perché nel prezzo è compreso il quid del cosiddetto equo compenso , ossia un quantum che viene assorbito dalla SIAE per l’eventuale utilizzo dei supporti per effettuare la copia privata. Proprio la SIAE, come si ricorderà, è stata denunciata su questa questione dai produttori italiani di supporti.

Proprio sul fronte della copia privata, Cecchetto ha spiegato a Punto Informatico come ci si trovi oggi “in un momento dove si cerca di negare ogni “proprietà” agli ormai pochi acquirenti di “musica”, ai quali è vietata la duplicazione, vietato l’ascolto sul computer, vietato il download e via dicendo… Con questo CD comincio ad informare sul diritto alla copia personale”.

“Stabiliti i diritti – conclude Cecchetto – sarà più semplice fare e far rispettare le regole”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    IL PROBLEMA INTERNET ED IL P2P CRIPTATO
    Avrei un paio di considerazioni da fare.Non è possibile affidare il problema delle regolamentazioni telematiche ad un governo il cui ministro dei Beni culturali (Urbani) dichiara:"Chiedo al Senato il sacrificio di legiferare come tutti sappiamo che non si debba fare";"Dobbiamo chiudere un occhio, sopratutto con i più giovanissimi";Ovviamente il nostro caro ministro è un bel pò confuso, anzi lo è un pò tutto il mondo politico che si muove attorno al caso dato che cerca di affrontarlo come se la rete Internet fosse una grande biblioteca in cui tutto risulta univocamente ed esattamente catalogabile e soggetto a precise leggi che ne determinano le condizioni di utilizzo.Bhè la cosa funziona direbbero alcuni, è perfettamente logico.Io invece asserisco l?esatto contrario.Internet NON può essere regolamentato applicando gli stessi procedimenti utilizzati finora in tutti gli altri ambiti. E? da persone incredibilmente ottuse cercare di ?controllare? il flusso di informazioni che vengono immesse nella rete ogni giorno, così come cercare di catalogarle o peggio ancora limitarle. Il fatto che dovrebbe far riflettere è che le potenzialità del Web (e tutti gli annessi e connessi) sono esplose in modo prorompente in questi ultimi 10 anni senza che nessuno si fosse mai preoccupato di nulla. Ma quando il pesce è diventato troppo grande per l?amo i produttori si sono fatti sentire, hanno fiutato subito l?affare, facendo diventare la condivisione un mostro che li ha ridotti sul lastrico, un capro espiatorio insomma. Per intenderci, voi quando non era ancora diffuso il peer-to-peer non ve li masterizzavate i cd lo stesso dall?amico che aveva comprato? Eh già perché chi comprava originali ha sempre continuato a comprare gli originali e chi se li masterizzava ora se li scarica. Certo poi anche l?utente mica è fesso, a quel punto ne approfitta, ma di certo non credo abbia effettivamente contribuito al ?terribile? calo delle vendite (che poi io di dati ufficiali non è ho mai visti e anche se ci fossero non mi fiderei molto della RIAA o della nostrana SIAE) che ha causato le famigerate ingenti perdite economiche lamentate dalle Majors. E secondo voi una scusa simile servita su un tal piatto d?argento potevano farsela scappare?Ed ora un dubbio: ma questi signori che lavorano per SIAE e co. non sanno che così facendo si danno la classica "zappa sui piedi"?Non serve accanirsi perchè le risorse della rete Internet non si esauriranno di certo di fronte a queste azioni ridicole, anzi ne trarranno la forza per diffondere sistemi di crittografia per piattaforme di sharing... e a quel punto che fai? Vai a bussare casa per casa?Io dico che è giusto prendere di mira chi davvero esagera scaricando DVD e CD a manetta per masterizzarli ai venditori ambulanti (che espongono la merce fuori al cinema... :O) e guadagnarci somme ingenti, ma sentire casi come in Francia, in cui persino una 27enne è stata incriminata perchè scaricava mp3 per fare le compilation delle feste... bhè ha del ridicolo, anche perchè magari il killer che il giorno prima fa fuori tre persone ora se la gode in qualche spiaggia caraibica assieme a qualche politico fetente.Qui non si tratta di Internet, ma di coscienze, che in molte persone non sono sporche, ma luride.
  • Anonimo scrive:
    e cosa ci fa RIAA in una intranet?
    vorrei proprio sapere cosa ci fa la RIAA dentro una intranet di una università; come mai hanno accesso???
  • Anonimo scrive:
    fine delle flat adsl anchein italia?
    ma e vera sta voce che i provider vogliono mettere un tetto aimega scaricabili al mese per segare fuori chi usa il peer to peer?oppure si puo fare tappando solo la porta che usa il p2p ?
  • Anonimo scrive:
    E' seccante
    notare come vivamo in un paese di guardie e ladri.Il p2p di opere coperte da copiright è furto così come lo è doppiare per gli amici cd, cassette o vinile che sia. Lo so, lo abbiamo fatto tutti da giovani, tuttavia non possiamo non cambiare il nome della cosa. Non è che perchè tutti vanno forte, superare i limiti di velocità non sia più reato.Ovviamente l'atteggiamento della SIAI è altrettanto seccante: perchè io che della musica non mi interesso (ascolto la radio senza registrare niente da più di 15 anni) dovrei pagare un balzello sui supporti??Per colpa della SIAI tuonano qui tutti. Certo, in parte, in parte però è anche colpa di chi scarica con il p2p, gli ha dato motivo per farlo.Chi giustifica il p2p perchè è economico e furbo farlo suppongo giustifichi anche chi evade le tasse: in fin dei conti perchè pagare per servizi di cui potresti non usufruire (potrei non dover mai aver bisogno della sanità o morire prima della pensione)??Grazie a questi discorsi gli onesti pagano più tasse, devono pagare anche quelle dei disonesti.Grazie a questi discorsi gli onesti devono pagare di più i supporti dati, devono pagare anche per quelli che li usano per rubare musica o filmati.Grazie davvero!!!
    • allanon scrive:
      Re: E' seccante
      Non è un paese, è il mondo come puoi ben vedere leggendo questa notizia. Continuare poi ad insistere su sta storia che la copia è furto è pura follia.Leggiti un parere di un giurista in merito http://www.popolodellarete.it/showthread.php?t=424 e poi ne riparliamo.E' il vecchio concetto di diritto d'autore ad essere morto e sepolto, peccato che qualche idiota continui a volerlo tenere in piedi artificialmente per interessi personali.Le soluzioni per traghettare il vecchio mercato verso il nuovo ci sarebbero, ma a qualcuno fa comodo che le cose rimangano così il più a lungo possibile.Peccato che il prezzo lo stiano pagando i quattro ragazzini ignoranti che continuano a scaricare e comprare, sensa capire chenon fanno altro che finanziare gli avvocati delle major, gli stessi che si troveranno davanti in tribunale.- Scritto da: Anonimo
      notare come vivamo in un paese di guardie e ladri.
      Il p2p di opere coperte da copiright è furto così
      come lo è doppiare per gli amici cd, cassette o
      vinile che sia. Lo so, lo abbiamo fatto tutti da
      giovani, tuttavia non possiamo non cambiare il
      nome della cosa. Non è che perchè tutti vanno
      forte, superare i limiti di velocità non sia più
      reato.
      Ovviamente l'atteggiamento della SIAI è
      altrettanto seccante: perchè io che della musica
      non mi interesso (ascolto la radio senza
      registrare niente da più di 15 anni) dovrei
      pagare un balzello sui supporti??
      Per colpa della SIAI tuonano qui tutti. Certo, in
      parte, in parte però è anche colpa di chi scarica
      con il p2p, gli ha dato motivo per farlo.
      Chi giustifica il p2p perchè è economico e furbo
      farlo suppongo giustifichi anche chi evade le
      tasse: in fin dei conti perchè pagare per servizi
      di cui potresti non usufruire (potrei non dover
      mai aver bisogno della sanità o morire prima
      della pensione)??
      Grazie a questi discorsi gli onesti pagano più
      tasse, devono pagare anche quelle dei disonesti.
      Grazie a questi discorsi gli onesti devono pagare
      di più i supporti dati, devono pagare anche per
      quelli che li usano per rubare musica o filmati.
      Grazie davvero!!!==================================Modificato dall'autore il 14/04/2005 18.14.03
  • Anonimo scrive:
    Alla Riaa, Siae, Bsa, Fimi e tutte ...
    Alla Riaa, Siae, Bsa, Fimi e tutte le altre company .....Ma non vi siete rese ancora conto che il mercato non lo decidete voi ?Che più gridate al P2P selvaggio ed il traffico P2P aumenta ?Fate prezzi da "pirati" e avrete molto da guadagnare !Ma siccome siete mafiosi .......
  • Anonimo scrive:
    LA RIAA HA RAGIONE!!!
    bisogna fermare a tutti i costi la diffusione di film commerciali americani!!!! bisogna arginare la proliferazione di quella me@#a che danneggia irreparabilmente le menti dei nostri giovani!!!! MOBILITIAMOCI!!!! SUPPORTIAMO LA RIAAAAAAAAA!!!!!
  • ryoga scrive:
    Quello che mi pare assurdo...
    e' che in nome dei loro diritti calpestano quelli degli utenti.Mi chiedo come facciano a "scovare" gli utenti che scaricano/condividono i file e a tracciarli se non infrangendo le leggi contro la privacy.Una denuncia collettiva contro queste attività illegali, non potrebbero esser una soluzione per far smettere di intimidire gli utenti in questo modo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che mi pare assurdo...
      A me la cosa che pare assurda è cercare di frenare il progresso perché altrimenti addio guadagni.Ma la RIAA vuole comandare il mondo? Non ha ancora capito che lo scambio di oggetti digitali è pressoché impossibile da fermare? Non capiscono che tra 10 anni l'internet2 ce l'avremo tutti a casa? E cosa faranno?Per ora cercano di mangiare il più possibile in attesa dei tempi duri.... appoggiati ovviamente dai politici....
    • ryoga scrive:
      Re: Quello che mi pare assurdo...
      Ma infatti e' quello che penso anche io.Qualora la tecnologia non sia piu' sicura ( perche' comporterebbe ad una denuncia certa al 100% ), secondo te, non ci saranno persone che si contatteranno via internet e scambieranno in strada?Mah
    • gattosiamese scrive:
      Re: Quello che mi pare assurdo...
      loro lo sanno che è impossibile fermare lo scambio dei loro prodotti, così come le copieil problema è che vogliono fare di Internet una "cosa loro" (ovvero un grande MERCATO virtuale) dove girano $$$$$$$$$un pò quello che accade già con i cellulari ed il digitale terrestre;così via libera a suonerie, canzonette, filmati in streaming e tutte queste stupidagginid'altronde già qualcuno dice :"se un ragazzino spende 2,50? per una suoneria perchè non può spendere 1 ? per un mp3?"
  • Guybrush scrive:
    Internet 2 nasce gia' controllata
    Che l'anonimato in rete fosse pura utopia era gia' chiaro nel momento in cui la rete e' nata, o almeno lo era per chi' aveva dimestichezza con le reti di elaboratori.Tutti quelli che hanno creduto di essere perfettamente anonimi solo perche' si erano registrati con nome e congnome falsi, oltre al reato collegato alle false generalita', hanno avuto altri problemi relativi ai contenuti trasmessi (mi riferisco in particolare alle ricche retate di pedofili online).Questa simpatica iniziativa dei soliti r0mp1c0gl10ni (Mpaa, Riaa, Siae e compagnia cantando) ci comunica che la lezione e' stata appresa: invece di nascondere la testa sotto la sabbia hanno comperato delle quote per partecipare allo sviluppo della rete ed implementare cosi' in modo nativo dei meccanismi che consentano il controllo.O almeno e' cosi' che interpreto la presenza dei content provider all'interno del consorzio di aziende che ha messo a punto internet II.Rimane pero' un punto fondamentale: non e' possibile impedire la copia di qualcosa che per essere distribuito deve essere duplicato.Questa lezione non e' stata ancora percepita, sebbene sia in giro da 2600 anni.
    GT
    • argo scrive:
      Re: Internet 2 nasce gia' controllata
      "Tutti quelli che hanno creduto di essere perfettamente anonimi solo perche' si erano registrati con nome e congnome falsi, oltre al reato collegato alle false generalita'.... [...]"io ho il diritto di registrarmi in forma anonima.
      • Anonimo scrive:
        Re: Internet 2 nasce gia' controllata
        non penso che ne hai il diritto....L'anonimato è solo un contratto con cui stipuli prima della registrazione con la società o il cmq il sito dove ti registrerai.Si dà il caso che se ti registrassi ad un sito web provider con credenziali diverse da quelle reali succederebbe un bel macello.Vedi il web provider ti dà già l'anonimato mentre navighi (di certo non vai in giro con il tuo nome o cognome) a meno che non combini un qualcosa di grosso e sei perseguito dala legge dove loro sono obbligati a dare le tue generalità alle autorità competenti. Nel caso tu abbia dato generalità diverse da quuelle che sono in realtà, hai commesso già "un crimine".E' assolutamente illegale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Internet 2 nasce gia' controllata
          - Scritto da: Anonimo
          non penso che ne hai il diritto....
          L'anonimato è solo un contratto con cui stipuli
          prima della registrazione con la società o il cmq
          il sito dove ti registrerai.
          Si dà il caso che se ti registrassi ad un sito
          web provider con credenziali diverse da quelle
          reali succederebbe un bel macello.
          Vedi il web provider ti dà già l'anonimato mentre
          navighi (di certo non vai in giro con il tuo nome
          o cognome) a meno che non combini un qualcosa di
          grosso e sei perseguito dala legge dove loro sono
          obbligati a dare le tue generalità alle autorità
          competenti. Nel caso tu abbia dato generalità
          diverse da quuelle che sono in realtà, hai
          commesso già "un crimine".
          E' assolutamente illegale.E' chiaro che ad un provider non puoi dare false generalità . Però se io mi registro ad un sito , un forum ecc... una cosa che non faccio mai è dare le mie vere generalità. E' illegale pure essere spiati (esiste una legge in proposito) però veniamo spiati spudoratamente e da tutti.E allora è giusto che uno cerchi di difendersi come può.
          • Guybrush scrive:
            Re: Internet 2 nasce gia' controllata
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            non penso che ne hai il diritto....

            L'anonimato è solo un contratto con cui stipuli

            prima della registrazione con la società o il
            cmq

            il sito dove ti registrerai.

            Si dà il caso che se ti registrassi ad un sito

            web provider con credenziali diverse da quelle

            reali succederebbe un bel macello.

            Vedi il web provider ti dà già l'anonimato
            mentre

            navighi (di certo non vai in giro con il tuo
            nome

            o cognome) a meno che non combini un qualcosa di

            grosso e sei perseguito dala legge dove loro
            sono

            obbligati a dare le tue generalità alle autorità

            competenti. Nel caso tu abbia dato generalità

            diverse da quuelle che sono in realtà, hai

            commesso già "un crimine".

            E' assolutamente illegale.

            E' chiaro che ad un provider non puoi dare false
            generalità . Però se io mi registro ad un sito ,
            un forum ecc... una cosa che non faccio mai è
            dare le mie vere generalità.
            E' illegale pure essere spiati (esiste una legge
            in proposito) però veniamo spiati spudoratamente
            e da tutti.
            E allora è giusto che uno cerchi di difendersi
            come può.ROTFL :D p) il pirata che e' in me ora si rotola... se fosse illegale essere spiati guarda questo:"Signorina 90-60-90 lei e' in contravvenzione""Io agente? Che ho fatto?" domanda con gran sbattimento di ciglia"Si, mentre era in bagno quel giovanotto laggiu', quello che ora sta mostrando il suo videofonino agli amici, l'ha spiata... non sa che e' illegale farsi spiare? Sono 33 euro di multa, concilia?"E' illegale spiare il prossimo, se non in determinate condizioni, non "essere spiati".Quanto all'anonimato in rete il provider e' obbligato (salvo esplicito consenso da parte dell'utente) a mantenere i dati sensibili in modo che non siano distribuiti in giro, ed e' obbligato a fornirli all'autorita' giudiziaria per qualsiasi richiesta.Se ti registri come "Eritreo Cazzulati", fornisci il codice fiscale e gli estremi di un documento di identita' relativi a "Eritreo Cazzulati", ma non sei l'adorabile vecchietto di lunari, hai commesso un crimine (false generalita', Art 496 Codice Penale) e se qualcuno se ne accorge rischi il gabbio e/o un bel bollino rosso sulla tua fedina penale.La registrazione sui siti privati e' diversa, dato che al peggio vieni meno alle condizioni di utilizzo del servizio fornito. Il peggio che possa accaderti e' una denuncia.
            GT
  • Anonimo scrive:
    per favore vi prego di....
    usare programmi di scambio file anonimi come mute, piu saremo emeglo è per tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: per favore vi prego di....
      - Scritto da: Anonimo
      usare programmi di scambio file anonimi come
      mute, piu saremo emeglo è per tutti.verranno utilizzati solo se troveranno il modo di impedirci di usare il mulo o simili. Al momento l'evoluzione dei programmi cripati è molto lenta e il bacino di utenza decisamente ridotto.
  • Anonimo scrive:
    La RIAA vada...
    ...a stroncarselo in.....
  • The_GEZ scrive:
    Aggiornamento ... versione 2
    Ciao a Tutti !!Per che la associazione ACMPA (Associazione Costruttori Macchine Poco Affidabili) capeggiata da una nota azienda automobilistica italiana stia per intraprendere una azione legale contro una nota socità produttricie di asfalto che ha appena ottneuto un appalto per la riasfaltatura delle autostrade A1 ed A4.Nella nota divulgata si legge che essendo dimostrato che l' asfalto della nota ditta risulta particolarmente efficiente questo comporterebbe una significativa riduzione dell' usura dei pneumaticie e delle altre parti meccaniche delle automobili oltre ad una robusta riduzione del consumo di benzina.La ACMPA ha espresso la sua preoccupazione per il forte calo di vendite di benzina e di parti di ricambio alle automobili circolanti sulle autostrade dove si sia sostituita la classica asfaltatura con quella di nuovo tipo."Non siamo contro lo sviluppo tecologico."Ha dichiarato Massimo Cloaca presidente della ACMPA "Vogliamo sono che vengano rispettatiti i diritti dei produttori di parti di ricambio che dopo avere speso anni di ricerca per sviuppare buone autovetture, si vedano minacciato il diritto alla vendita continua di parti di ricambio, senza contare i danni economici risultanti dal calo di vendite di carburante"Un portavoce della nota ditta produttrice di asfalto ha però recentemente fatto sapere che sono in fase di definizione accordi con la ACMPA che a frone della sospensione di ogni azione legale da pere dell' associazione, la ditta si impegna ad inserire all' interno della miscela dell' asfalto chiodi arrugginiti e frammenti di bottiglie rotte.

    ATTENZIONE !!!!Questa notizia non è vera, me la sono inventata, per fare un esempio di situazione assurda !!!!!!Scrivo questa nota informativa perchè il primo post di questo messaggio mi è stato spostato nel forum delle segnalazioni !!! O:) @^ (ghost) p) (cylon) (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Internet2... che prestazioni??
    Dal testo: "MPAA ha ricordato come i ricercatori che sfruttano Internet2 possano scambiarsi materiali equivalenti al contenuto di un intero DVD nel giro di una manciata di secondi"Domanda: non han capito niente questi della MPAA o che altro? No perchè copiare 4 GB di dati tra due dischi sullo stesso PC non ci mette proprio una manciata di secondi... dunque le prestazioni mi sembrano un tantino tirate per fare sensazionalismo (un po' come i fantastiglioni di dollari persi per colpa del p2p).Questi (MPAA, RIA, SIAE) raccontano un sacco di balle!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Internet2... che prestazioni??
      mah non so se è internet2 ma in facoltà da me ad informatica a pisa la rete viaggia sui 3Gb/sec. Il picco massimo che ho visto è stato di 20 MB/sec...non male comunque...qui a pisa però nessuno usa la rete per scambiarsi file di musica (o almeno non che io sappia) visto che ci sono molti controlli e limiti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Internet2... che prestazioni??
        20 MB/sec... per un dvd ci voglio 200 sec, tra i 3 e i 4 minuti. Certo è una favola rispetto alla linea dei comuni mortali ma da qui a dire che ci vogliono pochi secondi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Internet2... che prestazioni??
          se dividi per 4 le dimensioni di un dvd ottieni un divx di buona qualità che si scarica in un minuto a quelle velocitàscaricare un film senza pagarlo in 60 secondi è dire pochi secondi.anche pagandolo un film 60 secondi sono pochini
  • midori scrive:
    La velocità inutile!
    D: A che serve una rete da 100-200Mbit ?R: A scambiare grandi quantità di dati senza aspettare ore ed ore.D: Quali dati occupano molto spazio?R: I dati multimediali.D: Ma come? Non esiste qualche altra cosa che ci si puo' scambiare e che occupa molto spazio?R: Si, alcuni software, ma la maggior parte vengono molto dopo i dati audio+video. Tuttavia per il software il discorso è un po' diverso...D: Se lo scambio "incontrollato" di queste due cose è vietato, a che serve una rete da 100-200MBit ad un utente non professionale?R: A nulla. Dovrebbero a questo punto essere i fornitori "legali" di questi dati a darmi la connessione gratis, cosiche' io possa spendere i miei soldi nei loro prodotti anzichè nella connessione stessa. Questi signori pretendono che io mi paghi una connessione veloce per poter poi accedere a prezzi esagerati ai loro prodotti...
    • Anonimo scrive:
      Re: La velocità inutile!
      Le connessioni super velociservonoeccome, a farti diventare fruitore potenziale della tv via internet a pagamento, e di altre diavolerie (a pagamento).
    • Anonimo scrive:
      Re: La velocità inutile!

      D: Quali dati occupano molto spazio?
      R: I dati multimediali.Mi insegnava un mio professore che ogni giorno dai satelliti vengono inviati a terra diversi terabyte di dati di immagini del suolo terrestre. Pensa ad esempio ai vari servizi meteo che potrebbero tranquillamente scambiarseli in pochi secondi.
      • Anonimo scrive:
        Re: La velocità inutile!
        - Scritto da: Anonimo

        D: Quali dati occupano molto spazio?

        R: I dati multimediali.

        Mi insegnava un mio professore che ogni giorno
        dai satelliti vengono inviati a terra diversi
        terabyte di dati di immagini del suolo terrestre.Dati multimediali...
    • Anonimo scrive:
      Re: La velocità inutile!
      diceva un saggio: tutto quello che so è di non sapere. Tu non sai di non sapere e pretendi di sapere. Silenziati.
    • gattosiamese scrive:
      Re: La velocità inutile!
      - Scritto da: midori

      D: A che serve una rete da 100-200Mbit ?
      R: A scambiare grandi quantità di dati senza
      aspettare ore ed ore.

      D: Quali dati occupano molto spazio?
      R: I dati multimediali.

      D: Ma come? Non esiste qualche altra cosa che ci
      si puo' scambiare e che occupa molto spazio?
      R: Si, alcuni software, ma la maggior parte
      vengono molto dopo i dati audio+video. Tuttavia
      per il software il discorso è un po' diverso...

      D: Se lo scambio "incontrollato" di queste due
      cose è vietato, a che serve una rete da
      100-200MBit ad un utente non professionale?
      R: A nulla. Dovrebbero a questo punto essere i
      fornitori "legali" di questi dati a darmi la
      connessione gratis, cosiche' io possa spendere i
      miei soldi nei loro prodotti anzichè nella
      connessione stessa. Questi signori pretendono che
      io mi paghi una connessione veloce per poter poi
      accedere a prezzi esagerati ai loro prodotti...
      esattamente quello che accade con le connessioni di adesso..........a che serve una rete di 4-6mbit?a niente
  • gif3d scrive:
    Concorrenza
    Tutti i discorsi su "ognuno può far pagare quello che vuole per il prodotto che fa" cadono quando tutti i prodotti(cd) di tutte le marche (major) costano praticamente lo stesso.E questo con il mercato non centra nienteSaluti.
  • Anonimo scrive:
    Virus p2p
    Premetto che sono conscio del fatto che la questione non si possa risolvere con metodi quali il seguente ma lo scenario che si aprirebbe sarebbe curioso:Cosa succederebbe se iniziassero a diffondersi a macchia d'olio virus i quali si insidiano nei computer dei malcapitati ed iniziano a collegarsi a vari network p2p condividendo gli mp3/divx presenti sul pc e scaricando file?Almeno nel breve periodo le conseguenze sarebbero interessanti....
    • Anonimo scrive:
      Re: Virus p2p
      - Scritto da: Anonimo
      Premetto che sono conscio del fatto che la
      questione non si possa risolvere con metodi quali
      il seguente ma lo scenario che si aprirebbe
      sarebbe curioso:

      Cosa succederebbe se iniziassero a diffondersi a
      macchia d'olio virus i quali si insidiano nei
      computer dei malcapitati ed iniziano a collegarsi
      a vari network p2p condividendo gli mp3/divx
      presenti sul pc e scaricando file?

      Almeno nel breve periodo le conseguenze sarebbero
      interessanti....

      Una cosa interessante sarebbe contare i PC delle "minor" infettati....
  • Anonimo scrive:
    BASTAAAAA !!!
    Che cosa è diventata Internet ?Sempre RIAA e dintorni e P2P da combattere e vietare e contrastare e i discografici che si lamentano e denunciano e condannano e bisogna interrompere il traffico !!!Pare si voglia rifare la rete a loro misura, e magari a loro immagine e somiglianza ...Dave
  • The_GEZ scrive:
    Aggiornamento ...
    Ciao a Tutti !!Per che la associazione ACMPA (Associazione Costruttori Macchine Poco Affidabili) capeggiata dalla FIAT stia per intraprendere una azione legale contro una nota socità produttricie di asfalto che ha appena ottneuto un appalto per la riasfaltatura delle autostrade A1 ed A4.Nella nota divulgata si legge che essendo dimostrato che l' asfalto della nota ditta risulta particolarmente efficiente questo comporterebbe una significativa riduzione dell' usura dei pneumaticie e delle altre parti meccaniche delle automobili oltre ad una robusta riduzione del consumo di benzina.La ACMPA ha espresso la sua preoccupazione per il forte calo di vendite di benzina e di parti di ricambio alle automobili circolanti sulle autostrade dove si sia sostituita la classica asfaltatura con quella di nuovo tipo. "Non siamo contro lo sviluppo tecologico." Ha dichiarato Massimo Cloaca presidente della ACMPA "Vogliamo sono che vengano rispettatiti i diritti dei produttori di parti di ricambio che dopo avere speso anni di ricerca per sviuppare buone autovetture, si vedano minacciato il diritto alla vendita continua di parti di ricambio, senza contare i danni economici risultanti dal calo di vendite di carburante" Un portavoce della nota ditta produttrice di asfalto ha però recentemente fatto sapere che sono in fase di definizione accordi con la ACMPA che a frone della sospensione di ogni azione legale da pere dell' associazione, la ditta si impegna ad inserire all' interno della miscela dell' asfalto chiodi arrugginiti e frammenti di bottiglie rotte.
  • mr_setter scrive:
    il mezzo e' il messaggio....
    ...."Il presidente dei discografici, Cary Sherman, pur riconoscendo i meriti di Internet2, ha infatti messo le mani avanti: "Non possiamo consentire a questa rete ad alta velocità di diventare una zona senza legge, dove le regole normali non sono applicate".....Il nocciolo e' qui: le regole "normali" su internet non si possono applicare appunto perche' e' un media diverso!!! Il media e' digitale! Contenuto e contenitore non sono quelli tradizionali sono "altro" ed il loro utilizzo deve essere regolato/gestito in maniera nuova e sicuramente diversa.Non capire questo (meglio, facendo finta di non capire....) porta aumento della conflittualita' e dei problemi che non sono certamene risolvibili con metodi inquisitori o peggio terroristici....La sfida continuera' certo con vinti e vincitori da una parte e dall'altra della barricata ma una cosa le major devono tenere presente: la guerra - quella vera - non se ne sono accorti forse ma l'hanno gia' persa, anni fa, quando apparve Napster!!! Sani! O:)
    • Anonimo scrive:
      Re: il mezzo e' il messaggio....
      La legge serve i potenti, con lo spauracchio della galera e delle sanzioni, si guida la mandria solo roteando il bastone e con 2 fedeli cani che minacciano e spaventano chipotrebbe facilmente infilzarli e ucciderli...
    • Anonimo scrive:
      Re: il mezzo e' il messaggio....
      - Scritto da: mr_setter la guerra -
      quella vera - non se ne sono accorti forse ma
      l'hanno gia' persa, anni fa, quando apparve
      Napster!!!

      Sani! O:)C'è una cosa che non ho mai capito, e cioè per quale ragione le case discografiche all'indomani delle chiusura di napster non abbiano sviluppato un loro sistema "legale" di file sharing. Avrebbero potuto benissimo mettersi d'accordo, offrire un catalogo sterminato, magari a prezzi molto bassi (che so, un abbonamento di una decina di dollari al mese... io ci sarei stato!) e sbancare letteralmente. Avrebbero fatto un mucchio di quattrini e si sarebbero posti in una situazione di sostanziale controllo rispetto alla "concorrenza". La tecnologia c'era, la "cultura" per l'utente medio poteva creata, e quindi essere indirizzata al download per un giusto prezzo. Forse in pochi avrebbero avuto a che ridire. Risultato è che invece si è diffusa la "cultura" dello "scarico come e quando mi pare senza pagare una lira". Mi sorprende molto constatare che le majors abbiano avuto questa miopia di fondo rispetto alle nuove tecnologie. Dopotutto non sono state loro a diffondere per prime l'uso del cd, e quindi della digitalizzazione a portata di tutti? Come mai di fronte alla diffusione delle reti non sono riusciti a fare due+due?
      • mr_setter scrive:
        Re: il mezzo e' il messaggio....
        - Scritto da: Anonimo
        C'è una cosa che non ho mai capito, e cioè per
        quale ragione le case discografiche all'indomani
        delle chiusura di napster non abbiano sviluppato
        un loro sistema "legale" di file sharing.
        Avrebbero potuto benissimo mettersi d'accordo,
        offrire un catalogo sterminato, magari a prezzi
        molto bassi (che so, un abbonamento di una decina
        di dollari al mese... io ci sarei stato!) e
        sbancare letteralmente. Avrebbero fatto un
        mucchio di quattrini e si sarebbero posti in una
        situazione di sostanziale controllo rispetto alla
        "concorrenza". La tecnologia c'era, la "cultura"
        per l'utente medio poteva creata, e quindi essere
        indirizzata al download per un giusto prezzo.
        Forse in pochi avrebbero avuto a che ridire.
        Risultato è che invece si è diffusa la "cultura"
        dello "scarico come e quando mi pare senza pagare
        una lira". Mi sorprende molto constatare che le
        majors abbiano avuto questa miopia di fondo
        rispetto alle nuove tecnologie. Dopotutto non
        sono state loro a diffondere per prime l'uso del
        cd, e quindi della digitalizzazione a portata di
        tutti? Come mai di fronte alla diffusione delle
        reti non sono riusciti a fare due+due?Quoto! E aggiungo che neanch'io sono mai riuscito ad afferrare il reale motivo di questa "miopia" nei confronti dei P2P che stava esplodendo allora.... p) p) p)
    • Guybrush scrive:
      Re: il mezzo e' il messaggio....
      La risposta e' semplice, sia per la miopia, sia per la suddetta guerra.Immagina un mondo dove il tuo lettore (non importa la marca) sia in rete e comunichi al discografico di turno cosa stai ascoltando, il numero della tua carta di credito e i dati relativi al pagamento dell'ascolto in corso.I discografici stanno spingendo per avere il controllo completo dei contenuti, e' evidente.Non si tratta di una congiura, ma di una semplice operazione commerciale: qualcuno si e' reso conto che la tecnologia per operare questo cambiamento esiste e sta spingendo perche' cio' accada. O almeno questo e' l'unico motivo serio per una crociata sistematica e diffusa contro il p2p, al punto che il reato di "condivisione dei contenuti protetti" e' piu' grave (in italia, ad esempio) del falso in bilancio, della rapina o della violenza su minori.Fatti due conti, se con un falso in bilancio ben piazzato mi becco 3 anni, ma guadagno un milione di euro "esentasse", se spaccio brani falsi per un valore equivalente, mi becco l'ergastolo (10 anni se va bene) e alcuni milioni di euro di multa.
      GT
  • Anonimo scrive:
    scariconiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    tié:Dhttp://213.215.144.81/public_html/images/s/sordi_lavoratori_tie_exc.gif
    • Anonimo scrive:
      Re: scariconiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
      - Scritto da: Anonimo
      tié:D
      http://213.215.144.81/public_html/images/s/sordi_lMa a quel tale la macchina non gli si fermò dopo una cinquantina di metri? :D
  • Anonimo scrive:
    PER TUTTI
    Senza arrabbiarsi,con calma,la soluzione è una totale assenza di acquisti da parte di chiunque al mondo per 30 g.g. . Dopodichè tornano tutti a canossa con il culo per terra.Sino a quando non si dimostrerà il potere di colui che realmente lo detiene,il popolo,loro faranno sempre il cazzo che vogliono. Non abbiamo bisogno di comprare musica,film,cassette,dvd,libri,o quant'altro per 30 g.g. . Possiamo farne tranquillamente a meno...NOI...LORO NO !.Stesso discorso per le sigarette,la benzina, e tutto ciò che oggi significa per i signori occulti guadagno facile. Le tasse,riduzione,forse,puo darsi,magari...non ti do più un beato cazzo di niente...con cosa paghi chi mi viene ad arrestare se non lo pago più io con le mie tasse e non lo pagano più tutti ma dico tutti quelli che fino ad ora hanno pagato di tutto e di più per non avere NIENTE ???. SIGNORI SIAMO NOI CHE COMANDIAMO...CAPITELO UNA VOLTA PER TUTTE E AVREMO FINALMENTE ANCHE LA PACE...LE GUERRE SE LE FACCIANO LORO, A NOI NON INTERESSANO !. CREDETEMI..FUNZIONA COSI' !.Ciao
    • jokanaan scrive:
      Re: PER TUTTI
      - Scritto da: Anonimo

      Senza arrabbiarsi,con calma,la soluzione è una
      totale assenza di acquisti da parte di chiunque
      al mondo per 30 g.g. . Dopodichè tornano tutti a
      canossa con il culo per terra.

      Sino a quando non si dimostrerà il potere di
      colui che realmente lo detiene,il popolo,loro
      faranno sempre il cazzo che vogliono. Non abbiamo
      bisogno di comprare
      musica,film,cassette,dvd,libri,o quant'altro per
      30 g.g. . Possiamo farne tranquillamente a
      meno...NOI...LORO NO !.

      Stesso discorso per le sigarette,la benzina, e
      tutto ciò che oggi significa per i signori
      occulti guadagno facile. Le
      tasse,riduzione,forse,puo darsi,magari...non ti
      do più un beato cazzo di niente...con cosa paghi
      chi mi viene ad arrestare se non lo pago più io
      con le mie tasse e non lo pagano più tutti ma
      dico tutti quelli che fino ad ora hanno pagato di
      tutto e di più per non avere NIENTE ???. SIGNORI
      SIAMO NOI CHE COMANDIAMO...CAPITELO UNA VOLTA PER
      TUTTE E AVREMO FINALMENTE ANCHE LA PACE...LE
      GUERRE SE LE FACCIANO LORO, A NOI NON INTERESSANO
      !. CREDETEMI..FUNZIONA COSI' !.

      Ciaodimentichi che il cosiddetto popolo del web rappresenta una percentuale insignificante del popolo, e quelli che leggeranno questo post ancora meno.la tua proposta è irrealizzabile.
      • Anonimo scrive:
        Re: PER TUTTI
        - Scritto da: jokanaan
        Cut

        dimentichi che il cosiddetto popolo del web
        rappresenta una percentuale insignificante del
        popolo, e quelli che leggeranno questo post
        ancora meno.

        la tua proposta è irrealizzabile.Fai circolare la voce dicendo, sopratutto ai ragazzini, che lo scopo è quello di far ridurre finalmente i prezzi da strozzinaggio dei CD, e la cosa può funzionare...
    • Anonimo scrive:
      Re: PER TUTTI
      - Scritto da: Anonimo

      Senza arrabbiarsi,con calma,la soluzione è una
      totale assenza di acquisti da parte di chiunque
      al mondo per 30 g.g. . Dopodichè tornano tutti a
      canossa con il culo per terra.
      30 gg? Io ormai sono quasi arrivato a 300...
    • Anonimo scrive:
      Re: PER TUTTI
      mi sembri di un altro pianeta.................. mi sembri :-D
    • awerellwv scrive:
      Re: PER TUTTI
      - Scritto da: Anonimo

      Senza arrabbiarsi,con calma,la soluzione è una
      totale assenza di acquisti da parte di chiunque
      al mondo per 30 g.g. . Dopodichè tornano tutti a
      canossa con il culo per terra.

      Sino a quando non si dimostrerà il potere di
      colui che realmente lo detiene,il popolo,loro
      faranno sempre il cazzo che vogliono. Non abbiamo
      bisogno di comprare
      musica,film,cassette,dvd,libri,o quant'altro per
      30 g.g. . Possiamo farne tranquillamente a
      meno...NOI...LORO NO !.

      Stesso discorso per le sigarette,[cut] certo lo si e' visto quando c'e' stato lo sciopero dei monopoli di stato (sulle sigarette mooolti anni fa) c'era la gente nelle tabaccherie cercava un qualsiasi cosa da fumare che potesse essere simile ad una sigaretta... (bastoncini di liquerizia inclusi!!!!)
  • Anonimo scrive:
    posso dire una cosa stupida?
    Ma perchè non buttiamo nel cesso computer, broadband, narrowband, internet annessi e connessi e torniamo alle buone , vecchie bande di paese che suonavano la Marcia di Radetsky? Tanto l'andazzo è che come ti muovi sei un criminale!Io sono tanto ma tanto, tanto stanco di sentire sempre le stesse cose da una massa di retrogradi decerebrati che ti vede con sospetto perchè non sa cosa fai "con quell'affare" (il computer non quell'altro "affare").Sono stanco di essere criminalizzato perchè faccio un download ogni tanto mentre mafie russe e cinesi sfornano milioni di copie dell'ultimo cd dell'ultima stellina che tra un anno non sarà più nessuno, del tutto indisturbate.Sono stanco di sentire ministri che dall'alto della loro supponenza ed incompetenza parlano di cose di cui non capiscono assolutamente nulla ma parlano per luoghi comuni ed associano la proprietà di un computer alla pedofilia come se fosse la stessa cosa. Secondo loro il posto di un computer è l'ufficio, un computer a casa è già sospettoSono tanto stancoCon rispettoMichele
    • Anonimo scrive:
      Re: posso dire una cosa stupida?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma perchè non buttiamo nel cesso computer,
      broadband, narrowband, internet annessi e
      connessi e torniamo alle buone , vecchie bande di
      paese che suonavano la Marcia di Radetsky? Le bande di paese ci sono ancora e non parlo di paesini sperduti.A me sembra che drammatizzi troppo comunque. Leggi quello che ha detto bjork, è stato scritto in un commento all'articolo sulle suonerie.
  • Anonimo scrive:
    Scrivete sempre le stesse cose
    boooh alla riaaa!!!maledette majorssss!!!Cattivoni abbassate i prezzi!Sempre gli stessi discorsi, fra l'altro sempre visti da un'unica prospettiva.Intanto quando c'era da protestare per l'Urbani a Roma sono andati quattro gatti.Tutti a fare bla bla bla, centinaia di messaggi per ogni articolo sul p2, ma quando bisogna partecipare attivamente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Scrivete sempre le stesse cose
      - Scritto da: Anonimo
      boooh alla riaaa!!!
      maledette majorssss!!!
      Cattivoni abbassate i prezzi!

      Sempre gli stessi discorsi, fra l'altro sempre
      visti da un'unica prospettiva.

      Intanto quando c'era da protestare per l'Urbani a
      Roma sono andati quattro gatti.

      Tutti a fare bla bla bla, centinaia di messaggi
      per ogni articolo sul p2, ma quando bisogna
      partecipare attivamente...Infatti. Sono solo dei pecoroni che offendono e istigano a delinquere (bruciate la RIAA e cose del genere) solo grazie all'anominato. Si sentono forti solo su P.I.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scrivete sempre le stesse cose


        Intanto quando c'era da protestare per l'Urbani
        a

        Roma sono andati quattro gatti.



        Tutti a fare bla bla bla, centinaia di messaggi

        per ogni articolo sul p2, ma quando bisogna

        partecipare attivamente...Perche' questo forse non e' una forma d'attivismo?
        Infatti. Sono solo dei pecoroni che offendono e
        istigano a delinquere (bruciate la RIAA e cose
        del genere) solo grazie all'anominato. Si sentono
        forti solo su P.I.Secondo essere pecoroni puo' anche significare che quando esce una legge disonesta ci si metta anche a difenderla sentendosi onesti, ma come fate a vendervi cosi' ? Il numero delle risposte in questi forum dovrebbe in qualche modo far riflettere, si tratta pur sempre di interessamento di molte persone e voi risultate in minoranza, riflettete gente, che ogni tanto fa bene.
        • Anonimo scrive:
          Re: Scrivete sempre le stesse cose
          - Scritto da: Anonimo
          Secondo essere pecoroni puo' anche significare
          che quando esce una legge disonesta ci si metta
          anche a difenderla sentendosi onesti, ma come
          fate a vendervi cosi' ? Ma te dove le hai lette queste cose? Qui nel thread nessuno ha difeso la legge, vedi di fumare meno roba così non hai le visioni. Magari con una seconda lettura capisci meglio cosa c'è scritto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scrivete sempre le stesse cose

            Ma te dove le hai lette queste cose? Qui nel
            thread nessuno ha difeso la legge, vedi di fumare
            meno roba così non hai le visioni.
            Magari con una seconda lettura capisci meglio
            cosa c'è scritto.Sembra proprio che tu ci sia e che non ci faccia ...Sai leggere? ( traduzione: domanda retorica )Hai mai letto qualcosa? e prima di scrivere, lo hai mai fatto? Ti sei gia' pentito? Era troppo tardi prima che lo facessi.Stai facendo perdere tempo al mondo.ps: Abbasso le case discografiche di tutti i continenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scrivete sempre le stesse cose

            Ma te dove le hai lette queste cose? Qui nel
            thread nessuno ha difeso la legge, vedi di fumare
            meno roba così non hai le visioni.
            Magari con una seconda lettura capisci meglio
            cosa c'è scritto.veramente idiota.l'erba che fumi tu deve essere sintetica.leggi prima di scrivere idiozie.
      • The_GEZ scrive:
        Re: Scrivete sempre le stesse cose
        Ciao Anonimo ! (anonimo)
        Infatti. Sono solo dei pecoroni che offendono e
        istigano a delinquere (bruciate la RIAA e cose
        del genere) solo grazie all'anominato. Si sentono
        forti solo su P.I.Salite di cinque rifhe e rileggere il testo...Ma chi sei Jhonny Coerenza ?
  • ilcaroleader scrive:
    Chi l'ha provato?
    Qualcuno ha scaricato il client (www.i2hub.com) e ha visto come funziona? Sorry, io sono esonerato in quanto neo-macchista.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi l'ha provato?
      - Scritto da: ilcaroleader
      Qualcuno ha scaricato il client (www.i2hub.com) e
      ha visto come funziona? Sorry, io sono esonerato
      in quanto neo-macchista.Non è un forum per gente un po' incapace col pc. E' un forum su cui si commenta l'articolo.Capito? Comunque visto che sono buono te lo do un suggerimento: provalo da te questo programma! non chiedere agli altri quello che tu stesso puoi fare, e prima di chiedere qualcosa cerca per 3 ore su google.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi l'ha provato?
        - Scritto da: Anonimo
        Non è un forum per gente un po' incapace col pc.
        E' un forum su cui si commenta l'articolo.
        Capito? Ma che bel supponente ed arrogante ragazzino brufolosissimo, con il pisello piccino e gli amici sfigati!
        Comunque visto che sono buono te lo do un
        suggerimento:Te ne do uno anche io: FOTTITI STRONZO.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi l'ha provato?
          - Scritto da: Anonimo
          Ma che bel supponente ed arrogante ragazzino
          brufolosissimo, con il pisello piccino e gli
          amici sfigati!E' la tua descrizione?
          Te ne do uno anche io: FOTTITI STRONZO.haha leggiti la netiquette poi lo vedi chi lo s*****o
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi l'ha provato?
            no trollone, l'anonimo ha ragione... che cazzo vuol dire?? io ti immagino come un paladino dell'open source che adora il nuovo kernel linux e affoss Merdasoft (amo linux anch'io) ... e poi quando qualcuno chiede qualcosa cosa rispondi?? cercatelo da solo?? bhè, ha ragione davvero, sei solo un povero stronzo di 16 anni con la banda larga pagata dal papà... vai a lavorare pirlone!- Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Ma che bel supponente ed arrogante ragazzino

            brufolosissimo, con il pisello piccino e gli

            amici sfigati!

            E' la tua descrizione?


            Te ne do uno anche io: FOTTITI STRONZO.

            haha leggiti la netiquette poi lo vedi chi lo
            s*****o
      • Funz scrive:
        Re: Chi l'ha provato?


        Non è un forum per gente un po' incapace col pc.
        E' un forum su cui si commenta l'articolo.
        Capito? Tu si che hai capito tutto dell'articolo (rotfl)
        Comunque visto che sono buono te lo do un
        suggerimento: provalo da te questo programma! non
        chiedere agli altri quello che tu stesso puoi
        fare, e prima di chiedere qualcosa cerca per 3
        ore su google.Sapientino, visto che noi siamo utonti un po' incapaci, e non andiamo (piu') al Politecnico, ce lo insegni tu a collegarci a Internet2? Per favore per favore?
      • gattosiamese scrive:
        Re: Chi l'ha provato?
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: ilcaroleader

        Qualcuno ha scaricato il client (www.i2hub.com)
        e

        ha visto come funziona? Sorry, io sono esonerato

        in quanto neo-macchista.

        Non è un forum per gente un po' incapace col pc.
        E' un forum su cui si commenta l'articolo.
        Capito?

        Comunque visto che sono buono te lo do un
        suggerimento: provalo da te questo programma! non
        chiedere agli altri quello che tu stesso puoi
        fare, e prima di chiedere qualcosa cerca per 3
        ore su google.gentilissimocomplimenti
      • ilcaroleader scrive:
        Re: Chi l'ha provato?
        Tu devi essere uno che scopa molto, eh?Comuque, se un giorno per caso ti tornasse la vista, puoi ridare un'occhiata a cosa scrivevo al posto del mac.
        Non è un forum per gente un po' incapace col pc.
        E' un forum su cui si commenta l'articolo.
        Capito?

        Comunque visto che sono buono te lo do un
        suggerimento: provalo da te questo programma! non
        chiedere agli altri quello che tu stesso puoi
        fare, e prima di chiedere qualcosa cerca per 3
        ore su google.
  • Anonimo scrive:
    Megafoni major - guerra psicologica
    Le centinaia di denunce sono un investimento che le case disco/cinematografiche stanno facendo. Lapalissiamo e' che queste servono solo per fare notizia e per spaventare, non informare; dell'illegalità dello scambio di materiali protetti ne sono coscienti anche i pesci rossi. Sorge spontanea la domanda del perchè gli sporgenti denuncia si affrettano tanto a darne notizia, la risposta è altrettanto chiara. Se fosse possibile sarebbe interessante vedere quali iniziative prenderebbero le major se i giornali, quelli online e non...., non ne parlassero piu'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Megafoni major - guerra psicologica
      Io vorrei che dessero anche notizia degli esiti dei processi, ammesso che se ne facciano... Comunque questa tattica di pubblicizzare le denunce non paga, visto che tanto su e-mule che su kazaa ultimamente c'è stato un vertiginoso aumento di utenti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Megafoni major - guerra psicologica
      Oltre a questo devo segnalare che gli stati uniti non sono piu il paese libero e democtratico di un tempo, bush e la sua combriccola hanno reso questo paese un'infenrno antidemocratico dove la povertà avanza e i ricchi sono sempre piu ricchi, dove molti diritti civil isono stati sospesi, e dove comanda solo chi ha interessi a far quattrini sulle spalle dei poveracci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Megafoni major - guerra psicologica
      - Scritto da: Anonimo
      Se
      fosse possibile sarebbe interessante vedere quali
      iniziative prenderebbero le major se i giornali,
      quelli online e non...., non ne parlassero piu'.Hai ragione, propongo a chi scrive gli articoli di Punto Informatico e altre riviste online di non pubblicare più notizie inerenti MPAA, RIAA, SIAE, ecc. per le seguenti ragioni:1) Le loro denuncie non interessano a nessuno se non ai poveretti coinvolti in prima persona2) Per non rendersi complici della campagna ai danni dell'utente portata avanti da queste associazioniÈ evidente che si tratta degli ultimi rantoli del dinosauro che si sta lentamente, ma progressivamente, dissanguando. È inutile prolungargli la sofferenza.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    P.I. scrivete articoli più completi!
    In tutto questo lungo articolo non avevate lo spazio per indicare a quanti MHZ o GHZ viaggia all'incirca questa velocissima Internet2?
    • Anonimo scrive:
      Re: P.I. scrivete articoli più completi!
      - Scritto da: Anonimo
      In tutto questo lungo articolo non avevate lo
      spazio per indicare a quanti MHZ o GHZ viaggia
      all'incirca questa velocissima Internet2?Mbit o Gbit direi!!
      • jokanaan scrive:
        Re: P.I. scrivete articoli più completi!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        In tutto questo lungo articolo non avevate lo

        spazio per indicare a quanti MHZ o GHZ viaggia

        all'incirca questa velocissima Internet2?

        Mbit o Gbit direi!!un macaco direbbe mflops o gflops (troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: P.I. scrivete articoli più completi!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        In tutto questo lungo articolo non avevate lo

        spazio per indicare a quanti MHZ o GHZ viaggia

        all'incirca questa velocissima Internet2?

        Mbit o Gbit direi!!Si hai ragione tu, comunque il concetto di quello che ho chiesto lo hanno capito lo stesso penso.
    • Anonimo scrive:
      Re: P.I. scrivete articoli più completi!
      STFG ;)
  • Anonimo scrive:
    Copyright: nuova versione
    Paternità dell'opera: a vita e oltre.Sfruttamento commerciale: 10 anni al max.Brevetto: idem.Dopo l'opera cade in pubblico dominio. Qualunque essa sia.Deroghe eccezionali sono consentite esclusivamente per invenzioni e opere che necessitano enormi investimenti da ammortizzare nel tempo. Max 50 anni.Eleggetemi e quanto soprà diventerà legge.A costo di far sparire qualche personaggio scomodo :D:D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Copyright: nuova versione
      hai il mio voto :P
    • jokanaan scrive:
      Re: Copyright: nuova versione
      - Scritto da: Anonimo
      Paternità dell'opera: a vita e oltre.
      Sfruttamento commerciale: 10 anni al max.
      Brevetto: idem.


      Dopo l'opera cade in pubblico dominio. Qualunque
      essa sia.


      Deroghe eccezionali sono consentite
      esclusivamente per invenzioni e opere che
      necessitano enormi investimenti da ammortizzare
      nel tempo. Max 50 anni.

      Eleggetemi e quanto soprà diventerà legge.
      A costo di far sparire qualche personaggio
      scomodo :D:D:Dma io sarei per i 10anni, dopo dei quali è possibile riscuotere royalities dagli usi commerciali, ma è possibile anche privatamente condividere l'opera a scopo privato.la cessione in public domain la lascerei scattare alla morte dell'ultimo intestatario, purché persona FISICA e non GIURIDICA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Copyright: nuova versione
      - Scritto da: Anonimo
      Paternità dell'opera: a vita e oltre.
      Sfruttamento commerciale: 10 anni al max.
      Brevetto: idem.


      Dopo l'opera cade in pubblico dominio. Qualunque
      essa sia.Sembra sensato, se non fosse che un brevetto potrebbe oscurare qualcosa di vitale, tipo cultura o salute o ... , per dieci anni, secondo me non va proprio questa storia del brevetto, se fai una bella cosa devi essere ricompensato, troviamo un modo ma non impediamo a nessuno di migliorarsi e conseguentemente di migliorare il mondo grazie a quelle opere. Vale anche per quanti potrebbero migliorare la tua invenzione e che invece se lo fanno finiscono in galera come ladri. O per quelli che aspettano che un brevetto su un farmaco scada per curarsi , il detentore di tale brevetto dovrebbe essere perseguito e non il contrario. Non avrai il mio voto ma ringrazio l'aver potuto contribuire liberamente a questa discussione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Copyright: nuova versione
      - Scritto da: Anonimo
      Paternità dell'opera: a vita e oltre.
      Sfruttamento commerciale: 10 anni al max.
      Brevetto: idem.I brevetti durano gia' 15 anni mi pare. Basterebbe uniformare i diritti d'autore a questa durata.

      Dopo l'opera cade in pubblico dominio. Qualunque
      essa sia.


      Deroghe eccezionali sono consentite
      esclusivamente per invenzioni e opere che
      necessitano enormi investimenti da ammortizzare
      nel tempo. Max 50 anni.

      Eleggetemi e quanto soprà diventerà legge.
      A costo di far sparire qualche personaggio
      scomodo :D:D:DVoto :D
  • Anonimo scrive:
    Belandi
    la RIAA per quanto concerne i dispositivi di controllo batte i servizi segreti istraeliani O:-)
  • Anonimo scrive:
    Ride bene chi ride ultimo
    La RIAA sparirà dalla faccia della terra e il p2p le sopravvierà alla facciazza dei parassiti grassi e maiali dellla RIAA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ride bene chi ride ultimo
      - Scritto da: Anonimo
      La RIAA sparirà dalla faccia della terra e il p2p
      le sopravvierà alla facciazza dei parassiti
      grassi e maiali dellla RIAA.Guarda meno cartoni animati giapponesi...
      • CoreDump scrive:
        Re: Ride bene chi ride ultimo
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        La RIAA sparirà dalla faccia della terra e il
        p2p

        le sopravvierà alla facciazza dei parassiti

        grassi e maiali dellla RIAA.

        Guarda meno cartoni animati giapponesi...Sarebbe un peccato, alcuni sono capolavori altro che quellemazzate della disney, a dimenticavo ovviamente sul p2pè possibile reperire subbato da appassionati che non sitrova al di fuori del giappone.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ride bene chi ride ultimo
        Ciao Anonimo !

        La RIAA sparirà dalla faccia della terra e il p2p

        le sopravvierà alla facciazza dei parassiti

        grassi e maiali dellla RIAA.

        Guarda meno cartoni animati giapponesi...I cartoni animati Giapponesi sono una figata.Forse dovresti cominciare a guardarli anche tu.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ride bene chi ride ultimo
      - Scritto da: Anonimo
      La RIAA sparirà dalla faccia della terra e il p2p
      le sopravvierà alla facciazza dei parassiti
      grassi e maiali dellla RIAA.E' esattamente ciò che ALIEN sta dicendo da 5 anni a proposito di Microsoft e Linux....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ride bene chi ride ultimo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La RIAA sparirà dalla faccia della terra e il
        p2p

        le sopravvierà alla facciazza dei parassiti

        grassi e maiali dellla RIAA.

        E' esattamente ciò che ALIEN sta dicendo da 5
        anni a proposito di Microsoft e Linux....E infatti è quasi sparito lui
        • Anonimo scrive:
          Re: Ride bene chi ride ultimo
          - Scritto da: Anonimo

          E' esattamente ciò che ALIEN sta dicendo da 5

          anni a proposito di Microsoft e Linux....

          E infatti è quasi sparito luiNo, sta solo facendo caciara a in quel pozzo di delirio che è casa sua: http://www.codiceaperto.org/
  • CoreDump scrive:
    No, ma dico io....
    ... quoto dall'articolo
    La questione però non sembra toccare la RIAA, impegnata
    com'è a regolare quello che considera un Far West. Il
    presidente dei discografici, Cary Sherman, pur riconoscendo i
    meriti di Internet2, ha infatti messo le mani avanti: "Non
    possiamo consentire a questa rete ad alta velocità di diventare
    una zona senza legge, dove le regole normali non sono
    applicate". "Noi - ha insistito Sherman - stiamo ufficialmente
    dicendo a studenti e amministratori che ci sono conseguenze
    per gli utilizzi illegali di questa speciale rete". "I2hub - ha
    concluso - per chissà quale ragione era considerata una zona
    franca: quel che abbiamo voluto fare è stato correggere questo
    equivoco".Ma chi sono o cosa pensano di essere questi i padroni delmondo??? Adesso abbiamo i giustizieri mascherati ( adir la verita la maschera la hanno da pagliacci ) che decidonocome, cosa e quando anche su argomenti che non glicompetono proprio, non possono consetire cosa???allora io voglio che non vengano vendute le armi perchèservono ad uccidere la gente, a già peccato che la miaparola non conta un cippa in quanto non ho il potereeconomico di questi loschi figuri, e poi si lamentano chela gente non compra i loro cd :@
    • Anonimo scrive:
      Re: No, ma dico io....
      - Scritto da: CoreDump
      allora io voglio che non vengano vendute le armi
      perchèLa solita retorica.Loro hanno i diritti su quella roba ed è giusto che ne venga impedita la diffusione illegale, fine del discorso.
      • Anonimo scrive:
        Re: No, ma dico io....

        La solita retorica.
        Loro hanno i diritti su quella roba ed è giusto
        che ne venga impedita la diffusione illegale,
        fine del discorso.Perche' fine del discorso?Parliamone...Come mai questo atteggiamento superleguleo non e' uscito quando il diritto di autore e' passato da 20 a 70 anni dopo la morte dell'autore?Come mai nessuno ha parlato a suo tempo?I super difensori delle major dove si erano cacciati?Comodo parlare ora di diritti e non parlarne a suo tempo quando, con un vero e proprio colpo di mano, sono state cambiate le regole che da almeno un paio di secoli regolavano i diritti di crea ed i diritti di chi fruisce delle opere.Grunch
        • Anonimo scrive:
          Re: No, ma dico io....
          - Scritto da: Anonimo
          Perche' fine del discorso?
          Parliamone...
          Come mai questo atteggiamento superleguleo non e'
          uscito quando il diritto di autore e' passato da
          20 a 70 anni dopo la morte dell'autore?Se una legge non sta bene non la si combatte commettendo atti illeciti di nascosto sperando di non essere beccati.Ad esempio gli obiettori totali anni fa finivano in galera perché per motivi di coscienza non volevano fare il militare nonostante fosse obbligatorio per legge.Quindi per coerenza chi porta avanti queste idee sul diritto d'autore dovrebbe fare p2p e autodenunciarsi.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....

            Quindi per coerenza chi porta avanti queste idee
            sul diritto d'autore dovrebbe fare p2p e
            autodenunciarsi.non è una cattiva idea... visto che si tratta di milioni di persone... ne basterebbero diciamo... diecimila? nessuna oblazione, tutti che affrontano il processo penalepoi vediamo un pò se lo stato non torna a fare gli interessi della maggioranza dei cittadini al posto di fare quella degli oligarchi
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....


            Se una legge non sta bene non la si combatte
            commettendo atti illeciti di nascosto sperando di
            non essere beccati.
            solo la trasgressione dellle regole esistenti porta a una evoluzione della societá ( era legale le battaglie per i diritti umani o la lotta per l'uguaglianza fra i sessi?)
            Ad esempio gli obiettori totali anni fa finivano
            in galera perché per motivi di coscienza non
            volevano fare il militare nonostante fosse
            obbligatorio per legge.

            Quindi per coerenza chi porta avanti queste idee
            sul diritto d'autore dovrebbe fare p2p e
            autodenunciarsi.vorrei vedere cosa succede se si autodenunciano qualche millione di persone ...
          • The_GEZ scrive:
            Re: No, ma dico io....
            Ciao Anonimo !
            Se una legge non sta bene non la si combatte
            commettendo atti illeciti di nascosto sperando di
            non essere beccati.AH ! AH ! HA ! HA !Ovvero quale forma di protesta proponi ? Tenere il broncio ?Ma in che mondo vivi !!!??????Spero che quello che dici tu lo dica per interesse personale perchè altrimenti ... buona notte al secchio !!!Scommetto che sei anche un sostenitore degli scioperi con le "Fasce protette", l' astesione dal lavoro di Domenica ed altre forme di preotesta da te (voi) definite "civili" ...
      • CoreDump scrive:
        Re: No, ma dico io....
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: CoreDump


        allora io voglio che non vengano vendute le armi

        perchè

        La solita retorica.
        Loro hanno i diritti su quella roba ed è giusto
        che ne venga impedita la diffusione illegale,
        fine del discorso.Il solito troll medio di punto informatico, e fammi capire secondote è anche giusta la tassa che dobbiamo pagare sui cd/dvdvergini???
        • TPK scrive:
          Re: No, ma dico io....
          - Scritto da: CoreDump

          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: CoreDump




          allora io voglio che non vengano vendute le
          armi


          perchè



          La solita retorica.

          Loro hanno i diritti su quella roba ed è giusto

          che ne venga impedita la diffusione illegale,

          fine del discorso.

          Il solito troll medio di punto informatico, e
          fammi capire secondo
          te è anche giusta la tassa che dobbiamo pagare
          sui cd/dvd
          vergini???Dai, sara' il solito DJ che produce schifezze techno e che sogna di diventare milionario grazie alla SIAE...
      • Anonimo scrive:
        Re: No, ma dico io....
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: CoreDump


        allora io voglio che non vengano vendute le armi

        perchè

        La solita retorica.
        Loro hanno i diritti su quella roba ed è giusto
        che ne venga impedita la diffusione illegale,
        fine del discorso.Basta cambiare le leggi. Dopo tutto anche un idiota capisce benissimo che e' piu' importante il diritto di comunicare come e quanto si vuole rispetto al diritto dell'ennesimo discografico inutile all'umanita' di comprarsi l'ennesima Ferrari.
        • Anonimo scrive:
          Re: No, ma dico io....

          Basta cambiare le leggi. Dopo tutto anche un
          idiota capisce benissimo che e' piu' importante
          il diritto di comunicare come e quanto si vuole
          rispetto al diritto dell'ennesimo discografico
          inutile all'umanita' di comprarsi l'ennesima
          Ferrari.
          Tutto condivisibile, senonche' a questo punto allora e' necessario fare un passo indietro e capire finalmente che lassu' nessuno vuole che comunichiamo come e quanto vogliamo. Dicono che e' per combattere i terroristi pedofili.Le case discografiche sono solo un mezzo usato da organizzazioni ben piu' potenti e per fini ben piu' ampi di quel che puo' sembrare a prima vista.Ci stanno importando la 'loro' democrazia.....S.
        • Anonimo scrive:
          Re: No, ma dico io....

          Basta cambiare le leggi. Dopo tutto anche un
          idiota capisce benissimo che e' piu' importante
          il diritto di comunicare come e quanto si vuole
          rispetto al diritto dell'ennesimo discografico
          inutile all'umanita' di comprarsi l'ennesima
          Ferrari.
          mi sono appena scaric... ehm ... comunicato, l'ultimo album degli U2.Comunicare è fondamentale oggi, soprattutto non costa 12 euro ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo


            Basta cambiare le leggi. Dopo tutto anche un

            idiota capisce benissimo che e' piu' importante

            il diritto di comunicare come e quanto si vuole

            rispetto al diritto dell'ennesimo discografico

            inutile all'umanita' di comprarsi l'ennesima

            Ferrari.



            mi sono appena scaric... ehm ... comunicato,
            l'ultimo album degli U2.Peggio per te :)
            Comunicare è fondamentale oggi, soprattutto non
            costa 12 euro ;-)Solo 12? Da quando gli U2 sono diventati cosi' poco avidi?Avanti di questo passo nel giro di altri 20 anni impareranno anche a suonare :)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Basta cambiare le leggi. Dopo tutto anche un


            idiota capisce benissimo che e' piu'
            importante


            il diritto di comunicare come e quanto si
            vuole


            rispetto al diritto dell'ennesimo discografico


            inutile all'umanita' di comprarsi l'ennesima


            Ferrari.






            mi sono appena scaric... ehm ... comunicato,

            l'ultimo album degli U2.

            Peggio per te :)


            Comunicare è fondamentale oggi, soprattutto non

            costa 12 euro ;-)

            Solo 12? Da quando gli U2 sono diventati cosi'
            poco avidi?
            Avanti di questo passo nel giro di altri 20 anni
            impareranno anche a suonare :)
            si vede proprio che non sono mai entrato in un negozio di dischi ;-)
          • The_GEZ scrive:
            Re: No, ma dico io....
            Ciao Anonimo !
            mi sono appena scaric... ehm ... comunicato,
            l'ultimo album degli U2.
            Comunicare è fondamentale oggi, soprattutto non
            costa 12 euro ;-)12 euro ????Dove lo hai visto l' ultimo degli U2 a 12 Euro ????Gli ultimi prezzi che ho visto io sono l' album a 20 Euro ed il singolo di "Vertigo" a 8 euro (si il singolo al 45% del prezzo dell' album)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            Mi permetto di segnalare che il 20 per cento dei prezzi se lo pappa lo stato dandocontributi per il digitale terrestre mediaset.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo
            Mi permetto di segnalare che il 20 per cento dei
            prezzi se lo pappa lo stato dandocontributi per
            il digitale terrestre mediaset.L'IVA la paghi su tutto, che vuol dire? Quelli sono soldi tuoi, non vanno nelle tasche dei mafiosi della SIAE.
      • Anonimo scrive:
        Re: No, ma dico io....
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: CoreDump


        allora io voglio che non vengano vendute le armi

        perchè

        La solita retorica.
        Loro hanno i diritti su quella roba ed è giusto
        che ne venga impedita la diffusione illegale,
        fine del discorso.Bene, noi abbiamo il diritto di sbattercene i marroni e non comprare più un cazzo e vederli finire a fare la fame come è giusto che sia, fine del discorso.
      • The_GEZ scrive:
        Re: No, ma dico io....
        Ciao Anonimo !
        La solita retorica.Puo' darsi, ma a quanto mi risulta le armi continuano ad essre vendute con la benedizone di tutti, senza che una sola azione legale, non solo vada in posto ma neppure viene iniziata ... sarà retorica ma ...
        Loro hanno i diritti su quella roba ed è giusto
        che ne venga impedita la diffusione illegale,
        fine del discorso.Già.E ai diritti di quelli che mettono un piede su una mina chi ci pensa ? (ah, dimenticavo, ma infondo a che che ti frega ?)La questione è sempre la stessa, se si agisse contro ciò che è VERAMENTE illegale con la metà solerzia e della constanza con cui ce la si prende con uno che scarica da internet (morti da scricamento io non ne ho ancora sentiti) il mondo sarebbe migliore.
        • Anonimo scrive:
          Re: No, ma dico io....

          Già.
          E ai diritti di quelli che mettono un piede su
          una mina chi ci pensa ? (ah, dimenticavo, ma
          infondo a che che ti frega ?)
          che centrano le mine con i dischi e i film ?????
      • Anonimo scrive:
        Re: No, ma dico io....
        - Scritto da: Anonimo
        La solita retorica.
        Loro hanno i diritti su quella roba ed è giusto
        che ne venga impedita la diffusione illegale,
        fine del discorso.Loro hanno i diritti su "quella roba" e hanno il diritto di prendere le iniziative legali contro chi venga trovato a piratare, e fin qua sono perfettamente d'accordo.Quello che non hanno il diritto di fare è prendersi anche il diritto di cercare di segare un servizio solo perchè per la sua velocità si presterebbe meglio di altri alla pirateria.Sarebbe un po' come se qualcuno decidesse di levarti la patente appena firmi il contratto per l'acquisto di una Ferrari perchè si presta meglio di altre auto a superare i limiti di velocità.
      • Anonimo scrive:
        Re: No, ma dico io....
        Diritti? Non è possibile dire che i diritti su qualcosa consistano in o paghi o buonanotte, perche non si tratta di affittare camere, si tratta di cose volatili, cose moltiplicabili all'infinito e quindi in teoria di nessun valore.....Da che mondo e mondo il bene economico è qualcosa di "finito", da quando la tecnologia si è diffusa alle masse, quelli che prima erano beni economici in quanto avevano un limite nell produzioone, adesso non lo ono piu in quanto moltiplicabili all'infinito. Persino l'aria è piu vicina ad essere un bene economico perche non è moltplicabile e non è infinita. Da domani mi brevetto il dispositivo chimico che collega due atomi di ossigeno e combina vari altri gas volatili atti alla respirazione.....
      • Anonimo scrive:
        Re: No, ma dico io....
        Sai quanti diritti vengono calpestati ogni giorno e molto più importanti di quelli del manipolo in questione? E poi fine del discorso cosa? (troll) :O Ho come il sospetto che hai sbagliato posto per decidere quando e come si "finiscono i discorsi".(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: No, ma dico io....
      guarda che le armi tu puoi anche decidere che non siano vendute, ma se le produci i soldi devono andare a te non a chi le ruba .
      • Anonimo scrive:
        Re: No, ma dico io....
        - Scritto da: Anonimo
        guarda che le armi tu puoi anche decidere che non
        siano vendute, ma se le produci i soldi devono
        andare a te non a chi le ruba .
        Eh eccone un altro che difende le majors!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: No, ma dico io....
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          guarda che le armi tu puoi anche decidere che
          non

          siano vendute, ma se le produci i soldi devono

          andare a te non a chi le ruba .



          Eh eccone un altro che difende le majors!!!non difendo le majors ma difendo la correttezza, se un artista vuol produrre un album e metterlo liberamente a disposizione degli utenti senza far loro pagare alcunchè c'è forse qualcuno che glielo vieta ?SE decide invece di farsi pagare per cio' che produce è suo diritto farlo cosi' come ognuno di noi è libero di non comprarlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo
            SE decide invece di farsi pagare per cio' che
            produce è suo diritto farlo cosi' come ognuno di
            noi è libero di non comprarlo.Basta con tutti questi SE, ma volete farci pagare anche l'aria? La gente ha diritto ad accedere a queste cose, i prezzi alti sono una censura sociale! Dovrebbe essere tutto gratis visto che la tecnologia ormai lo permette
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            SE decide invece di farsi pagare per cio' che

            produce è suo diritto farlo cosi' come ognuno di

            noi è libero di non comprarlo.

            Basta con tutti questi SE, ma volete farci pagare
            anche l'aria?
            La gente ha diritto ad accedere a queste cose, i
            prezzi alti sono una censura sociale!
            Dovrebbe essere tutto gratis visto che la
            tecnologia ormai lo permettese voi andate al governo ed adottate questa bella filosofia io per me voglio una bonazza gratis ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo
            se voi andate al governo ed adottate questa bella
            filosofia io per me voglio una bonazza gratis ;-)Perche' di solito le paghi le donne? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            se voi andate al governo ed adottate questa
            bella

            filosofia io per me voglio una bonazza gratis
            ;-)

            Perche' di solito le paghi le donne? :)
            si, con assegni a vuoto ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            se voi andate al governo ed adottate questa

            bella


            filosofia io per me voglio una bonazza gratis

            ;-)



            Perche' di solito le paghi le donne? :)



            si, con assegni a vuoto ;-)e poi vieni a parlare di correttezza...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....


            e poi vieni a parlare di correttezza...ma dove vivi ? il mondo è di noi furbi ! :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....

            Basta con tutti questi SE, ma volete farci pagare anche l'aria?
            La gente ha diritto ad accedere a queste cose, i prezzi alti
            sono una censura sociale!
            Dovrebbe essere tutto gratis visto che la tecnologia ormai lo
            permettePerche' dovrebbe essere gratis? Dietro ad un qualsiasi prodotto c'e' il lavoro di una o piu' persone che si sbatte per produrlo(sia esso software, musica, video etc etc) e ha diritto ad avere un compenso in cambio del lavoro svolto. Non difendo majors, SIAE o altre gente, anche a me non sta bene il fatto di dover pagare una tassa usando i supporti per fare backup o se compro un altro hd perche' il mio si e' bruciato, ma questa tassa e' stata introdotta grazie a persone come te che vogliono tutto gratis, tanto la tecnologia lo permette. Allora dillo tu al mio processore ultratecnologico di farmi un panino che ho fame o di fare un maglione a mio figlio che ha freddo.Se uno decide che vuole aver un compenso per il suo lavoro tu gli dai il compenso che chiede. Se lo ritieni troppo alto, non prendi il suo lavoro. Non deve essere obbligato a vendere il suo lavoro al prezzo che vuoi tu. Se ti sta bene ok, altrimenti pazienza. Parole come "censura sociale" servono solo ad indicare che tu vuoi un sacco di cose ma non puoi permetterle. Io non so cosa fai tu nella vita, se studi o lavori e se lavori se sei un dipendente o titolare, ma mettiti nei panni di chi campa vendendo un programma. Se la gente lo scarica da internet e non gli paga i diritti, lui muore di fame o licenzia il personale che non puo' mantenere e tutto questo perche' tu vuoi tutto senza pagarlo.Paolo.
          • Straha scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo


            Basta con tutti questi SE, ma volete farci
            pagare anche l'aria?

            La gente ha diritto ad accedere a queste cose, i
            prezzi alti
            sono una censura sociale!

            Dovrebbe essere tutto gratis visto che la
            tecnologia ormai lo
            permette


            Perche' dovrebbe essere gratis? Dietro ad un
            qualsiasi prodotto c'e' il lavoro di una o piu'
            persone che si sbatte per produrlo(sia esso
            software, musica, video etc etc) e ha diritto ad
            avere un compenso in cambio del lavoro svolto.
            Non difendo majors, SIAE o altre gente, anche a
            me non sta bene il fatto di dover pagare una
            tassa usando i supporti per fare backup o se
            compro un altro hd perche' il mio si e' bruciato,
            ma questa tassa e' stata introdotta grazie a
            persone come te che vogliono tutto gratis, tanto
            la tecnologia lo permette. Allora dillo tu al mio
            processore ultratecnologico di farmi un panino
            che ho fame o di fare un maglione a mio figlio
            che ha freddo.
            Se uno decide che vuole aver un compenso per il
            suo lavoro tu gli dai il compenso che chiede. Se
            lo ritieni troppo alto, non prendi il suo lavoro.
            Non deve essere obbligato a vendere il suo lavoro
            al prezzo che vuoi tu. veramente questa è proprio la teoria del "libero mercato", nel quale è appunto il "mercato", cioè il cliente, cioè la persona alla quale hai risposto, che decide il prezzo... peccato che questo valga solo per gli altri e non per questi "artisti" e i loro mezzani delle "majors"....Se ti sta bene ok,
            altrimenti pazienza. appunto, pazienza.da 15 anni ormai non compro più nulla, e mi fa molto piacere che questa strada sia stata intrapresa da molti altri dopo di me.forse qualcuno si accorgerà che per vendere ancora dovrà abbassare i prezzi.nel frattempo mi sono fatto duplicare i vinile su cassetta quando non c'erano i cd, e dal loro avvento mi duplico pure quelli, dato che ho amici che ancora compravano qualcosina.quando poi anche loro si sono stufati di comprare è nato il P2P, tramite il quale ho allargato la cerchia dei miei amici, e che mi ha reso possibile ascoltare altra musica e vedere altri film, tutte cose non più in commercio perchè ritenute non più remunerative dai mezzani di cui sopra.quando anche questo finirà perchè Internet sarà stata trasformata in un'altra tv, allora comincerò a "perdere" dvd di materiale audiovisivo, con la preghiera di "riperderli" dopo la debita duplicazione :Dforse il "mercato" vincerà, e forse no, ma almeno un paio di soddisfazioni me le sarò tolte.... e non venirmi a parlare di "morte della musica" e altre str.... hemmm... strupidaggini simili.benchè piangano miseria, non ho ancora visto un "artista" al semaforo con spazzola e spugna in mano!Parole come "censura
            sociale" servono solo ad indicare che tu vuoi un
            sacco di cose ma non puoi permetterle. Io non so
            cosa fai tu nella vita, se studi o lavori e se
            lavori se sei un dipendente o titolare, ma
            mettiti nei panni di chi campa vendendo un
            programma. Se la gente lo scarica da internet e
            non gli paga i diritti, lui muore di fame o
            licenzia il personale che non puo' mantenere e
            tutto questo perche' tu vuoi tutto senza pagarlo.sì, in chiusura mi mancava la classica "lacrimuccia" da telegiornalista....quando chiederanno il giusto, allora avranno anche diritto alla mia compassione.fin'ora no.quel che mi addolora veramente è che ci si indigni solo per questo e non per i compensi assurdi di calciatori e imbonitori televisivi vari.... o peggio ancora per gli stipendi degli "onorevoli" :|==================================Modificato dall'autore il 14/04/2005 22.26.08
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            L'invidia è una brutta bestia!!!!
          • Straha scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo
            L'invidia è una brutta bestia!!!!bravo (troll3), continua così, tu si che hai capito tutto della vita !! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....


            Se uno decide che vuole aver un compenso per il

            suo lavoro tu gli dai il compenso che chiede. Se

            lo ritieni troppo alto, non prendi il suo
            lavoro.

            Non deve essere obbligato a vendere il suo
            lavoro

            al prezzo che vuoi tu.

            veramente questa è proprio la teoria del "libero
            mercato", nel quale è appunto il "mercato", cioè
            il cliente, cioè la persona alla quale hai
            risposto, che decide il prezzo... cioè io vado in negozio e decido di pagare una ferrari 63 centesimi (lordi) e loro me la danno ? bello !
          • Straha scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo



            Se uno decide che vuole aver un compenso per
            il


            suo lavoro tu gli dai il compenso che chiede.
            Se


            lo ritieni troppo alto, non prendi il suo

            lavoro.


            Non deve essere obbligato a vendere il suo

            lavoro


            al prezzo che vuoi tu.



            veramente questa è proprio la teoria del "libero

            mercato", nel quale è appunto il "mercato", cioè

            il cliente, cioè la persona alla quale hai

            risposto, che decide il prezzo...

            cioè io vado in negozio e decido di pagare una
            ferrari 63 centesimi (lordi) e loro me la danno ?
            bello !aridaje con 'sta ferrari....due consigli:1) cambia esempio per favore... tu e i tuoi compagnucci di merende ce le avere stracciate con 'sta ferrari.inoltre dimostrate proprio di essere privi di fantasia 8)2) studia un pò di economia... solo le basi però, bastano quelle per evitare di scrivere ca....stronerie come quelle che scrivi tu :D
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Straha

            - Scritto da: Anonimo





            Se uno decide che vuole aver un compenso per

            il



            suo lavoro tu gli dai il compenso che
            chiede.

            Se



            lo ritieni troppo alto, non prendi il suo


            lavoro.



            Non deve essere obbligato a vendere il suo


            lavoro



            al prezzo che vuoi tu.





            veramente questa è proprio la teoria del
            "libero


            mercato", nel quale è appunto il "mercato",
            cioè


            il cliente, cioè la persona alla quale hai


            risposto, che decide il prezzo...



            cioè io vado in negozio e decido di pagare una

            ferrari 63 centesimi (lordi) e loro me la danno
            ?

            bello !

            aridaje con 'sta ferrari....
            due consigli:
            1) cambia esempio per favore... tu e i tuoi
            compagnucci di merende ce le avere stracciate con
            'sta ferrari.
            inoltre dimostrate proprio di essere privi di
            fantasia 8)
            2) studia un pò di economia... solo le basi però,
            bastano quelle per evitare di scrivere
            ca....stronerie come quelle che scrivi tu :Dappunto sei tu che devi studiare un po' di economia. in un libero mercato il prezzo dei beni e' deciso dall'incontro tra domanda ed offerta e non dal cliente come hai erroneamente detto tu.
          • Straha scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Straha



            - Scritto da: Anonimo







            Se uno decide che vuole aver un compenso
            per


            il




            suo lavoro tu gli dai il compenso che

            chiede.


            Se




            lo ritieni troppo alto, non prendi il suo



            lavoro.




            Non deve essere obbligato a vendere il suo



            lavoro




            al prezzo che vuoi tu.







            veramente questa è proprio la teoria del

            "libero



            mercato", nel quale è appunto il "mercato",

            cioè



            il cliente, cioè la persona alla quale hai



            risposto, che decide il prezzo...





            cioè io vado in negozio e decido di pagare una


            ferrari 63 centesimi (lordi) e loro me la
            danno

            ?


            bello !



            aridaje con 'sta ferrari....

            due consigli:

            1) cambia esempio per favore... tu e i tuoi

            compagnucci di merende ce le avere stracciate
            con

            'sta ferrari.

            inoltre dimostrate proprio di essere privi di

            fantasia 8)

            2) studia un pò di economia... solo le basi
            però,

            bastano quelle per evitare di scrivere

            ca....stronerie come quelle che scrivi tu :D

            appunto sei tu che devi studiare un po' di
            economia. in un libero mercato il prezzo dei beni
            e' deciso dall'incontro tra domanda ed offerta e
            non dal cliente come hai erroneamente detto tu.LOL... devi aver frequentato le lezioni del buon callisto....se il cliente NON compra, e l'offerta resta comunque alta, è il prezzo che deve scendere. è il cliente, alla fine, che decide il prezzo.e ci hai pure messo 2 giorni per scrivere 'sta perla di "saggezza economica" 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....

            quel che mi addolora veramente è che ci si
            indigni solo per questo e non per i compensi
            assurdi di calciatori e imbonitori televisivi
            vari.... o peggio ancora per gli stipendi degli
            "onorevoli" :|mio papà è onorevole, ma non sgancia un centone manco a mazziarlo come un cane !
          • alivin70 scrive:
            Re: No, ma dico io....

            non difendo le majors ma difendo la correttezza,
            se un artista vuol produrre un album e metterlo
            liberamente a disposizione degli utenti senza far
            loro pagare alcunchè c'è forse qualcuno che
            glielo vieta ?
            SE decide invece di farsi pagare per cio' che
            produce è suo diritto farlo cosi' come ognuno di
            noi è libero di non comprarlo.GRANDE INGENUITA'!!!Hanno messo la gabella sui supporti vergini. Quindi se io registro una canzone sul mio pc e la do (gratis) ad un amico su CD sto pagando un TOT agli U2 & co.Questo è TOTALMENTE INGIUSTO (detto anche furto)Senza contare che GLI PAGO PURE I MIEI BACKUP DI DATI DELL'UFFICIO!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: alivin70
            Hanno messo la gabella sui supporti vergini.
            Quindi se io registro una canzone sul mio pc e la
            do (gratis) ad un amico su CD sto pagando un TOT
            agli U2 & co.
            Questo è TOTALMENTE INGIUSTO (detto anche furto)

            Senza contare che GLI PAGO PURE I MIEI BACKUP DI
            DATI DELL'UFFICIO!!!
            Diciamo pure: una tassa che a noi privati non garantisce un fico secco!La TASSA di COLPEVOLEZZA A PRIORI la chiamerei.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: alivin70

            Hanno messo la gabella sui supporti vergini.

            Quindi se io registro una canzone sul mio pc e
            la

            do (gratis) ad un amico su CD sto pagando un TOT

            agli U2 & co.

            Questo è TOTALMENTE INGIUSTO (detto anche furto)



            Senza contare che GLI PAGO PURE I MIEI BACKUP DI

            DATI DELL'UFFICIO!!!



            Diciamo pure: una tassa che a noi privati non
            garantisce un fico secco!
            La TASSA di COLPEVOLEZZA A PRIORI la chiamerei.Con leader politici che si appellano alle guerre preventive (cioè far guerra per evitare guerra...), ormai non mi meraviglio...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....

            Con leader politici che si appellano alle guerre
            preventive (cioè far guerra per evitare
            guerra...), ormai non mi meraviglio...prevenire è meglio che curare ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            guarda che le armi tu puoi anche decidere che

            non


            siano vendute, ma se le produci i soldi devono


            andare a te non a chi le ruba .






            Eh eccone un altro che difende le majors!!!

            non difendo le majors ma difendo la correttezza,
            se un artista vuol produrre un album e metterlo
            liberamente a disposizione degli utenti senza far
            loro pagare alcunchè c'è forse qualcuno che
            glielo vieta ?
            SE decide invece di farsi pagare per cio' che
            produce è suo diritto farlo cosi' come ognuno di
            noi è libero di non comprarlo.

            Ma smettila per favore gli artisti prendono 2 lire dagli album, capiamoci, due lire rispetto a quanto si prendono le majors, ma i loro bei soldini li prendono, se riuscissero ad abbassare i prezzi , questo mi fa indiavolare... alzano i prezzi e poi si lamentano di noi ? come x la benzina AAAAAAAAAAAAA uccido qualcuno stasera...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....


            non difendo le majors ma difendo la correttezza,

            se un artista vuol produrre un album e metterlo

            liberamente a disposizione degli utenti senza
            far

            loro pagare alcunchè c'è forse qualcuno che

            glielo vieta ?

            SE decide invece di farsi pagare per cio' che

            produce è suo diritto farlo cosi' come ognuno di

            noi è libero di non comprarlo.





            Ma smettila per favore gli artisti prendono 2
            lire dagli album, capiamoci, due lire rispetto a
            quanto si prendono le majors, ma i loro bei
            soldini li prendono, se riuscissero ad abbassare
            i prezzi , questo mi fa indiavolare... alzano i
            prezzi e poi si lamentano di noi ? come x la
            benzina AAAAAAAAAAAAA uccido qualcuno stasera...lo dicevo che critica le majors in realtà nasconde un istinto violento
          • The_GEZ scrive:
            Re: No, ma dico io....
            Ciao Anonimo !
            liberamente a disposizione degli utenti senza far
            loro pagare alcunchè c'è forse qualcuno che
            glielo vieta ?All' estero non so, in Italia si, glielo vieta la SIAE ...
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            A dir eil vero che i cantanti guadagnigno poco non e' cosa del tutto vera...la povera Cristina Aguileira ha tempo fa dichiarato che non esce di casa senza ALMENO un moniletto di circa 240.000 dollari addosso...la poveretta si sente quasi nuda senza....non parlando ovviamente delle ville a Beverly Hills..sisi direi che guadagnano poco.Inoltre io uso p2p per prendere anime che in italia non sono usciti ,ne sono usciti in videocassetta (vedi vecchi episodi di dungeons and dragons a cartone animato),e poi mi servo di p2p per mettere in rete il mio matrimonio con mia moglie greca e lo chiamo il mio grasso grosso matrimonio greco...che fanno mi arrestano per questo?
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo
            A dir eil vero che i cantanti guadagnigno poco
            non e' cosa del tutto vera...la povera Cristina
            Aguileira ha tempo fa dichiarato che non esce di
            casa senza ALMENO un moniletto di circa 240.000
            dollari addosso...la poveretta si sente quasi
            nuda senza....non parlando ovviamente delle ville
            a Beverly Hills..sisi direi che guadagnano
            poco.Inoltre io uso p2p per prendere anime che in
            italia non sono usciti ,ne sono usciti in
            videocassetta (vedi vecchi episodi di dungeons
            and dragons a cartone animato),e poi mi servo di
            p2p per mettere in rete il mio matrimonio con mia
            moglie greca e lo chiamo il mio grasso grosso
            matrimonio greco...che fanno mi arrestano per
            questo?chi il p2p solo per scaricare schifezze non coperte dal diritto d'autore (come quelle messe in rete dal signore di cui sopra) credo sia un po' scemo, approfittiamone finchè siamo in tempo !!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: The_GEZ
            Ciao Anonimo !


            liberamente a disposizione degli utenti senza
            far

            loro pagare alcunchè c'è forse qualcuno che

            glielo vieta ?

            All' estero non so, in Italia si, glielo vieta la
            SIAE ...si vede la tua ignoranza in materia.La SIAE è una libera associazione di autori , chi non si vuole iscrivere è libero di non farlo, ovviamente non riscuoterà una cippa dai diritti d'autore.
          • Anonimo scrive:
            Re: No, ma dico io....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Eh eccone un altro che difende le majors!!!

            non difendo le majors ma difendo la correttezza,
            se un artista vuol produrre un album e metterlo
            liberamente a disposizione degli utenti senza far
            loro pagare alcunchè c'è forse qualcuno che
            glielo vieta ?
            SE decide invece di farsi pagare per cio' che
            produce è suo diritto farlo cosi' come ognuno di
            noi è libero di non comprarlo.
            Giusto, deve farsi pagare per cio' che produce, ovvero la sua musica, non quattro bit scambiati attraverso una rete informatica.A me sembra che questi (o forse le majors?) pensino solo di scrivere due canzoncine e vivere di rendita per il resto della vita (loro e dei loro figli). Il tutto IMHO ovviamente :)
  • Anonimo scrive:
    C.V.D.
    Come volevasi dimostrare.Immaginate di avere comprare una torta dal pasticcere. La pagate, chessò, 30 € di tasca vostra e ve la mangiate.Arrivati a casa, però, scoprite con quella stessa torta, con 3 € la potete fare anche voi: meglio, potete duplicarla.Qual è la prima pulsione? Invitare un amico a fare una scorpacciata, no? :DPagate voi, ovviamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: C.V.D.
      - Scritto da: Anonimo
      Qual è la prima pulsione?
      Invitare un amico a fare una scorpacciata, no? :DQuello che paghi col cd non è il supporto e quindi il costo per la duplicazione non equivale ai contenuti del disco.
      • Anonimo scrive:
        Re: C.V.D.
        - Scritto da: Anonimo
        Quello che paghi col cd non è il supporto e
        quindi il costo per la duplicazione non equivale
        ai contenuti del disco.Non hai capito il mio discorso. Forse mi sono espresso male.
        • Anonimo scrive:
          Re: C.V.D.
          - Scritto da: Anonimo
          Non hai capito il mio discorso. Forse mi sono
          espresso male.Intendi che se trovi un modo più economico per avere la stessa torta lo sfrutti subito.Però per le torte non c'è un problema di legalità.
          • Anonimo scrive:
            Re: C.V.D.
            - Scritto da: jokanaan

            non conosci il p2pVatti a leggere i forum che parlavano dei server opennap qualche anno fa, erano tutti lì a complimentarsi per la generosità del prossimo.
          • jokanaan scrive:
            Re: C.V.D.
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: jokanaan



            non conosci il p2p

            Vatti a leggere i forum che parlavano dei server
            opennap qualche anno fa, erano tutti lì a
            complimentarsi per la generosità del prossimo.infatti nessuno li usa più, tranne leechers e traders.
      • Anonimo scrive:
        Re: C.V.D.
        anche quello che paghi al pasticcere non sono gli ingredienti quindi il ragionamento fila di brutto, anzi di più: il pasticcere fa la torta una per una, non mi risulta che il cantante registri i cd uno per uno!!!!
  • Anonimo scrive:
    Bruciate la sede della Riaa vi prego....
    Non li reggo più! @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
      - Scritto da: Anonimo
      Non li reggo più! @^Ma a te sembra normale che si usino delle linee superveloci delle università per scambiare musica col p2p?
      • Anonimo scrive:
        Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Non li reggo più! @^

        Ma a te sembra normale che si usino delle linee
        superveloci delle università per scambiare musica
        col p2p?Sì, mi sembra normale. E' un mezzo come un altro per veicolare conoscenza. Dall'ultimo teorema di Fermat alla ricetta della pasta con le acciughe. Perchè, hai qualcosa da ridire?
        • Anonimo scrive:
          Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
          - Scritto da: Anonimo
          Sì, mi sembra normale. E' un mezzo come un altro
          per veicolare conoscenza. Dall'ultimo teorema di
          Fermat alla ricetta della pasta con le acciughe.

          Perchè, hai qualcosa da ridire?Ma quale conoscenza? Il film con Will Smith è conoscenza?Comunque se non c'è il consenso dell'Università è eticamente scorretto anche nei confronti degli altri studenti che rischiano di vedersi in futuro negato l'accesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
            - Scritto da: Anonimo
            Ma quale conoscenza? Il film con Will Smith è
            conoscenza?
            Comunque se non c'è il consenso dell'Università è
            eticamente scorretto anche nei confronti degli
            altri studenti che rischiano di vedersi in futuro
            negato l'accesso.Eh. sì, anche WIll Smith è conoscenza. Forse non ti piacerà, ma è cultura anche quella. Perchè P.I. non allestisce un Forum apposito per i censori babbei come te che, a mio giudizio, hanno passato troppo tempo a guardare la tv, invece che a farsi una cultura?
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
            - Scritto da: Anonimo
            Eh. sì, anche WIll Smith è conoscenza.
            Forse non ti piacerà, ma è cultura anche quella. Will Smith è entertaiment, il tuo invece è solo menefreghismo infantile verso il lavoro altrui. Si vede che ti mantengono ancora i genitori, quando andrai a lavorare magari rispetterai i diritti degli autori e dell'industria che c'è dietro

            Perchè P.I. non allestisce un Forum apposito per
            i censori babbei come te che, a mio giudizio,
            hanno passato troppo tempo a guardare la tv,
            invece che a farsi una cultura? Babbeo è uno che ragiona in modo squilibrato come te. Prima dici che Will Smith è cultura e poi che la tv non è cultura... come se in tv Will Smith non lo vedi.E riguardo al censore... Io non ho censurato nessuno, sei te che vuoi creare un forum apposta per la gente che non la pensa come te e visto come ti poni nel dibattito prossimamente non riceverai risposta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Eh. sì, anche WIll Smith è conoscenza.

            Forse non ti piacerà, ma è cultura anche
            quella.

            Will Smith è entertaiment, il tuo invece è solo
            menefreghismo infantile verso il lavoro altrui.
            Si vede che ti mantengono ancora i genitori,
            quando andrai a lavorare magari rispetterai i
            diritti degli autori e dell'industria che c'è
            dietroAh, adesso ho capito, tu sei il troll di ieri che non chiude le frasi con il punto e che rispetta il diritto degli autori e dell'industria delle major... il diritto di prenderci per il culo e spremerci come limoni. Beh io vado a letto, c'è poco da discutere con gente come te. Vai a nanna pure tu va, e che la notte ti porti consiglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego
            Per favore qualcuno mi spieghi cosa intende la maggioranza per cultura, perche se leggo che i filmucci americani sono cultura allora non capisco....Voi lo sapete che i film sono un concentrato di conoscenza.......della conoscenza di come manipolare le menti, il gusto, i sentimenti e il subconscio della massa?
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego
            - Scritto da: Anonimo
            Per favore qualcuno mi spieghi cosa intende la
            maggioranza per cultura, perche se leggo che i
            filmucci americani sono cultura allora non
            capisco....Voi lo sapete che i film sono un
            concentrato di conoscenza.......della conoscenza
            di come manipolare le menti, il gusto, i
            sentimenti e il subconscio della massa?Umberto Eco ha definito la differenza tra cultura alta (facciamo un esempio: Dante) e cultura bassa (un altro esempio, la musica pop).Poi andando sotto la cultura bassa e scavando per qualche ora ci trovi i filmetti di Will Smith.
          • The_GEZ scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego
            Ciao Anonimo !

            Per favore qualcuno mi spieghi cosa intende la

            [...]
            Poi andando sotto la cultura bassa e scavando per
            qualche ora ci trovi i filmetti di Will Smith.Bè meno male che ci siete voi a spiegarci cos'è la cultura, altrimenti saremmo tutti nella merda.Io non saprei dare una definizione precisa e finita di cultura, anzi secondo me è impossibile, però posso descrivervi un ignorante :Un ignorante è uno che dice : "Vi dico io cos'è la cultura !"==================================Modificato dall'autore il 14/04/2005 14.36.17
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Sì, mi sembra normale. E' un mezzo come un altro

            per veicolare conoscenza. Dall'ultimo teorema di

            Fermat alla ricetta della pasta con le
            acciughe.



            Perchè, hai qualcosa da ridire?

            Ma quale conoscenza? Il film con Will Smith è
            conoscenza?
            Comunque se non c'è il consenso dell'Università è
            eticamente scorretto anche nei confronti degli
            altri studenti che rischiano di vedersi in futuro
            negato l'accesso.Mettiamola così: la gente in automobile e sulle strade fa delle vere e proprie stragi, ma non impediscono a tutti di accedervi per limitare i danni.Così ci sono dei poveracci che si scaricano tonnellate di mp3? E perchè internet2 dovrebbe essere preclusa e filtrata pure per gli onesti? E vorrei dire due parole pure per quelli che si spacciano la musica col p2p: ma fate pena. Veramente. I dischi che valgono sono pochi, comprateli e fate la finita, basta con Spears, Aguillera, Meneguzzi e pseudo-artisti vari, ma cosa vi scaricate questa mondezza, è musica? Gente che ascolta simile merda andrebbe fucilata, altro che cultura, altro che prezzi bassi, io questa spazzatura non la comprerei nemmeno per 1 euro. Dischi belli ne escono un paio all'anno, forse, il resto fa schifo, persino 3 secondi di banda per scaricarli sono sprecati.E poi ancora, ho visto gente andare in giro coi divx del signore degli anelli: ma vergognatevi. Un film pensato per il grande schermo, un film che (detrattori o no) è uno spettacolo per gli occhi, ridotto su un supporto di merda per vederlo su una tv altrettanto di merda, per non spendere 6 euro di cinema, o quanto diavolo costa dalle vostre parti. Questa si che è gente che andrebbe arrestata, questa è gente che ha ridotto il filesharing ad uno spauracchio con la quale prendersela quando le major non vendono i loro dischi schifosi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
            - Scritto da: Anonimo
            Mettiamola così: la gente in automobile e sulle
            strade fa delle vere e proprie stragi, ma non
            impediscono a tutti di accedervi per limitare i
            danni.Le autostrade e le università sono cose ben diverse...
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Mettiamola così: la gente in automobile e sulle

            strade fa delle vere e proprie stragi, ma non

            impediscono a tutti di accedervi per limitare i

            danni.

            Le autostrade e le università sono cose ben
            diverse...Fai finta di non capire: per un deficente mi devono impedire di sfruttare al meglio l'università, per un deficente mi devono impedire di viaggiare in strada? Non lo fanno per la strada, non lo devono nemmeno fare per l'università.
          • The_GEZ scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego
            Ciao Anonimo !
            Fai finta di non capire: per un deficente mi
            devono impedire di sfruttare al meglio
            l'università, per un deficente mi devono impedire
            di viaggiare in strada? Non lo fanno per la
            strada, non lo devono nemmeno fare per
            l'università.Meno male che voi capite tutto. (specie quello che vi dicono che dovete capire. Domani vi diranno cosa pensare)Se un va contro mano in Autostrada e per questo chiudono l' autostrada, tu te la prendi con solo quello che è andato contro mano.Probabilmente se un migherlino e il fratello grosso di Swarzenegger ti prendono a botte poi ru andresti a crecare il mingherlino.Due torti non fanno una ragione, ma certo dare la colpa a quelli più deboli (anche se colpevoli, ma non UNICI colpevoli) è sicuramente più semplice.AH ! Ho scritto questo per seguire l' esempio dell' autostrada ... MA E' OVVIO CHE AUTOSTRADA ED INTERNET NON SONO PERFETTAMENTE SOVRAPPONIBILI !
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
            - Scritto da: Anonimo[...]
            euro. Dischi belli ne escono un paio all'anno,
            forse, il resto fa schifo, persino 3 secondi di
            banda per scaricarli sono sprecati.
            E per due dischi all'anno io dovrei comprarmi tutti quelli che sembrano promettenti? No grazie, preferisco ascoltarli prima e poi comprare quelli che meritano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego....
            - Scritto da: Anonimo
            E per due dischi all'anno io dovrei comprarmi
            tutti quelli che sembrano promettenti? No grazie,
            preferisco ascoltarli prima e poi comprare quelli
            che meritano.Puoi farlo con itunes, napster, ascoltando la radio, tramite i vari canali di video, oppure ascoltando le webradio che fanno legalmente streaming.
          • The_GEZ scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego
            Ciao Anonimo !

            preferisco ascoltarli prima e poi comprare
            quelli che meritano.

            Puoi farlo con itunes, napster, ascoltando la
            radio, tramite i vari canali di video, oppure
            ascoltando le webradio che fanno legalmente
            streaming.?????????????PER RADIO ????????????Scusa ma tu sei sempre quello che va al cinema con 6 euro e compra i CD originali a 12 ????==================================Modificato dall'autore il 14/04/2005 14.56.19
          • Straha scrive:
            Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            Sì, mi sembra normale. E' un mezzo come un
            altro


            per veicolare conoscenza. Dall'ultimo teorema
            di


            Fermat alla ricetta della pasta con le

            acciughe.





            Perchè, hai qualcosa da ridire?



            Ma quale conoscenza? Il film con Will Smith è

            conoscenza?

            Comunque se non c'è il consenso dell'Università
            è

            eticamente scorretto anche nei confronti degli

            altri studenti che rischiano di vedersi in
            futuro

            negato l'accesso.

            Mettiamola così: la gente in automobile e sulle
            strade fa delle vere e proprie stragi, ma non
            impediscono a tutti di accedervi per limitare i
            danni.

            Così ci sono dei poveracci che si scaricano
            tonnellate di mp3? E perchè internet2 dovrebbe
            essere preclusa e filtrata pure per gli onesti? E
            vorrei dire due parole pure per quelli che si
            spacciano la musica col p2p: ma fate pena.
            Veramente. sei tu che fai pena.veramente.I dischi che valgono sono pochi,
            comprateli e fate la finita, basta con Spears,
            Aguillera, Meneguzzi e pseudo-artisti vari, ma
            cosa vi scaricate questa mondezza, è musica?pochi saranno quelli degli pseudo-musicisti che ascolti tu.la discografia completa di Genesis, Pink Floyd, ELP, Tubular Bells, Satriani, Moore eccetera eccetera costa, e tanto, e i dischi sono parecchi.
            Gente che ascolta simile merda andrebbe fucilata,
            altro che cultura, altro che prezzi bassi, io
            questa spazzatura non la comprerei nemmeno per 1
            euro. in linea di massima sono d'accordo.... ma sul P2P circola solo quella musica lì??non credo proprio...Dischi belli ne escono un paio all'anno,
            forse, il resto fa schifo, persino 3 secondi di
            banda per scaricarli sono sprecati.

            E poi ancora, ho visto gente andare in giro coi
            divx del signore degli anelli: ma vergognatevi.
            Un film pensato per il grande schermo, un film
            che (detrattori o no) è uno spettacolo per gli
            occhi, ridotto su un supporto di merda per
            vederlo su una tv altrettanto di merda, per non
            spendere 6 euro di cinema, o quanto diavolo costa
            dalle vostre parti. eh sì, è vero, anche dalle mie parti lo danno tutti i giorni al cinema :DQuesta si che è gente che
            andrebbe arrestata, questa è gente che ha ridotto
            il filesharing ad uno spauracchio con la quale
            prendersela quando le major non vendono i loro
            dischi schifosi.questa è la stessa "gente" che ha permesso anche a pidocchi come te di accedere ad internet su banda larga a costi ragionevoli, non come una volta quando per avere l'adsl dovevi accendere un mutuo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego
      - Scritto da: Anonimo
      Non li reggo più! @^Neanch'io. Un bel colpo alla nuca per tutti quei parassiti ci vorrebbe :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Bruciate la sede della Riaa vi prego
        si infatti han trovato internet kome vakka da mungere me ke si fottano ste teste di kazzo!!!!!! internet è teknoligia e innovazione un mp3 o un dvx non sarà mai equiparato a un disko komprato o ad un film visto al cinema !!!il fatto è ke sikkome uno si askolta centinaia di mp3 e si kompra (forse) 5 diski all'anno e idem per i film sti figli di troja delle kase diskografike vorrebbero ke si pagasse tutto quel ke si askolta e si vede! o ma fukkatevi io mika sono berluskoni si vive una volta sola e io mi vedo e askolto quanti kazzo di dvx e mp3 voglio!!!se poi un disko merita me lo kompro ma se nn merita nn tiro fuori manko un centesimo ma me lo skariko!!!
  • Anonimo scrive:
    delusione...
    bello bello...avere una nuova internet mutilata perchè i parassisti devono succhiarci il sangue....
Chiudi i commenti