Cellulari tracciati, i produttori nulla sanno

Interrogate sulla possibilità di intercettare i cellulari anche quando sono spenti, le aziende di settore restano sul vago e si dicono ignare della fattibilità di tali intercettazioni. Tutto cambia, però, se c'è di mezzo il malware mobile

Roma – Dopo aver saputo delle (presunte) capacità della NSA (National Security Agency) di intercettare i cellulari anche da spenti sul Washington Post , gli attivisti di Privacy International hanno deciso di vederci chiaro chiamando direttamente in causa le principali aziende attualmente impegnate nel mercato dei gadget mobile.

La richiesta di informazioni era diretta a 8 diverse corporation (Apple, Ericsson, Google, HTC, Microsoft, Nokia, RIM, Samsung) e intendeva svelare l’esistenza di eventuali componenti di un cellulare (hardware e/o software) in grado di rimanere attivi anche con il terminale spento, oltre alla capacità di ricevere comandi esterni anche in tale stato di “stand-by invisibile”.

Le abilità spionistiche della NSA citate dal Washington Post venivano definite come “una nuova tecnica” messa a punto nel settembre del 2004, anno in cui l’attuale mercato degli smartphone e gadget mobile evoluti era ancora ben lungi da venire. Ci ha poi pensato lo scandalo Datagate a generare il sospetto su qualsiasi possibilità di spionaggio a disposizione dell’intelligence statunitense, fosse anche la più remota e improbabile.

Nel frattempo le risposte all’indagine di Privacy International cominciano ad arrivare , e le prime aziende a rispondere sono state Ericsson, Google, Nokia e Samsung. Il tono comune delle risposte sottolinea come le aziende non siano attualmente a conoscenza di eventuali possibilità di tracciamento quando un terminale è spento.

Senza l’energia fornita dalla batteria i componenti hardware non funzionano e il software non esiste in memoria, spiegano le corporation, e Google dice di non aver alcuna capacità di “attivazione remota” di Android. L’unica sfumatura possibilista prende in considerazione la possibilità che un terminale sia infetto: in questo caso un malware sofisticato potrebbe simulare una batteria a corto di energia tenendo l’intero terminale sotto scacco.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iXONQngLPmL VDz scrive:
    Re: La conferma arriverebbe direttamente da
    http://allipill.ml/#2223 alli cheap,
  • Cris Pochet scrive:
    va là và...
    chat di oggi con un amico che lavora proprio da poco in Alenia:a pranzo la discussione è proseguita1) i PC ad uso degli astro sono linux redhat2) i sistemi di monitoraggio e controllo della stazione sono kernel linux con SW scritto in ADAe questo con buona pace di kaspy
    • collionazzo scrive:
      Re: va là và...
      - Scritto da: Cris Pochet
      chat di oggi con un amico che lavora proprio da
      poco in
      Alenia:

      a pranzo la discussione è proseguita
      1) i PC ad uso degli astro sono linux redhat
      2) i sistemi di monitoraggio e controllo della
      stazione sono kernel linux con SW scritto in
      ADA
      e questo con buona pace di kaspySarà proprio per quello che sono stati infettati
      • collione scrive:
        Re: va là và...
        mi spiace per te, ma sulla ISS ci sono ancora alcuni server windows, che però la NASA sta pian piano sostituendo con linux
        • collioncino scrive:
          Re: va là và...
          - Scritto da: collione
          mi spiace per te, ma sulla ISS ci sono ancora
          alcuni server windows, che però la NASA sta pian
          piano sostituendo con
          linuxMa come si fa a mettere Windows su una stazione spaziale? Ma XXXXX un sistema operativo dedicato no eh? Mandino un po' di gente dell'NSA a programmare invece di spiare.
        • about a boy uno sgabbio scrive:
          Re: va là và...
          [img]http://2.bp.blogspot.com/-Z6tQ94UJ0MI/T7CyfYd746I/AAAAAAAAFhk/iRHXZF7NSQU/s1600/ditoluna.jpg[/img]
          • Pino scrive:
            Re: va là và...
            - Scritto da: about a boy uno sgabbio
            [img]http://2.bp.blogspot.com/-Z6tQ94UJ0MI/T7CyfYd(rotfl) quoto!
  • capitan farlock scrive:
    antennoni satellitari
    credo che le centrali atomiche russe non siano completamente offlineper aggiornareil software usano le antennone satellitarie credo anche come back up telefonico nel caso in cui i telefoni siano oiut(attacco atomico ad es)insomma i dati non viaggiano solo sul doppino di rame ma pure con i satelliti ,chiaro inserire malware via satellite non e' che sia facilissimo ma e pur sempre possibile avendone le capacita...
  • bradipao scrive:
    chiavette USB infette
    Ormai fa quasi tenerezza pensare che intere generazioni di virus si sono potute diffondere e hanno prosperato grazie ad una specifica funzione di un sistema operativo... l'autorun/autoplay da USB.
    • prova scrive:
      Re: chiavette USB infette
      ... e poi vorrei vedere le foto di quei "tecnici" cerebrolesi che la prima volta che usano una chiavetta nuova su un sistem pulito non fanno un autorun.inf vuoto con attributi hidden e system. In questo modo si inibisce il 90% (solo per essere oltremodo prudente) dei malware da chiavetta nel regno di winzozz. Kaspersky è solo uno dei tanti inutili antivirus.
      • panda rossa scrive:
        Re: chiavette USB infette
        - Scritto da: prova
        ... e poi vorrei vedere le foto di quei "tecnici"
        cerebrolesi che la prima volta che usano una
        chiavetta nuova su un sistem pulito non fanno un
        autorun.inf vuoto con attributi hidden e system.No.Molto piu' sicuro creare una dir AUTORUN.INF che un file, e metterci dentro un file AUX.E' molto piu' difficile cancellare una dir con dentro un file AUX che sovrascrivere un file hidden & system.
        In questo modo si inibisce il 90% (solo per
        essere oltremodo prudente) dei malware da
        chiavetta nel regno di winzozz.Col mio sistema si inibisce il 99.99% del malware da chiavetta.
        • prova123 scrive:
          Re: chiavette USB infette
          Condivido, ma da un punto di vista estetico delle directory della chiavetta avere una directory autorun.inf ed un file aux all'interno fa un tantinello XXXXXX. Sino ad oggi il solo autorun.inf hidden e system mi ha sempre protetto su sistemi che sapevo essere infetti da malware da chiavetta. Comunque se mi capiterà di essere infettato manderò a cag*re il punto di vista estetico. :D
        • krane scrive:
          Re: chiavette USB infette
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: prova
          No.
          Molto piu' sicuro creare una dir AUTORUN.INF che
          un file, e metterci dentro un file AUX.Questo e' un bel modo di usare i problemi con i nomi di certi file di windows (rotfl)Ma a propos di virus e linux !!!!!Oggi mi ha chiamato un amico per segnalarmi che il pc di suo padre (Xubuntu) era stato infettato dal virus della polizia di stato: appena apriva firefox gli si apriva una finestra senza gadget di chiusura con la schermata di minacce !!!Ok, e' bastata una pulita alle cache del browser e un apt-get per reinstallare firefox e compagnia cantante ed il problema e' scomparso, pero' ci son rimasto :(
      • vac scrive:
        Re: chiavette USB infette
        - Scritto da: prova
        ... e poi vorrei vedere le foto di quei "tecnici"
        cerebrolesi che la prima volta che usano una
        chiavetta nuova su un sistem pulito non fanno un
        autorun.inf vuoto con attributi hidden e system.
        In questo modo si inibisce il 90% (solo per
        essere oltremodo prudente) dei malware da
        chiavetta nel regno di winzozz. Kaspersky è solo
        uno dei tanti inutili
        antivirus.Parole sante!Disabilitare l'autorun ferma più minacce del miglior antivirus.Io ho 2 chiavette: una con l'autorun.inf bloccato ed una pulita.La seconda la uso per rilevare i virus nei PC dei clienti.
  • sentinel scrive:
    Questi devono aver visto...
    ...il film "Virus"!!! (rotfl)http://it.wikipedia.org/wiki/Virus_%28film_1999%29
  • bubba scrive:
    niente paura
    sulla ISS windoze e' stato cavato a favore di linux mesi fa.Si, lo so, e' incredibile che ci fosse, a prescindere... evidentemente M$ ha alti agganci anche alla Nasa oltre che a Washington ;)
    • Etype scrive:
      Re: niente paura
      - Scritto da: bubba
      sulla ISS windoze e' stato cavato a favore di
      linux mesi
      fa.

      Si, lo so, e' incredibile che ci fosse, a
      prescindere... evidentemente M$ ha alti agganci
      anche alla Nasa oltre che a Washington
      ;)Io avevo letto che avevano XP,almeno una dozzina di macchine ...
      • bubba scrive:
        Re: niente paura
        - Scritto da: Etype
        - Scritto da: bubba

        sulla ISS windoze e' stato cavato a favore di

        linux mesi

        fa.



        Si, lo so, e' incredibile che ci fosse, a

        prescindere... evidentemente M$ ha alti agganci

        anche alla Nasa oltre che a Washington

        ;)

        Io avevo letto che avevano XP,almeno una dozzina
        di macchine
        ...si, ma poi "Kaspersky doesn't give any details about when the infection he was told about took place, but it appears as if it was prior to May of this year when the United Space Alliance, the group which oversees the operaiton of the ISS, moved all systems entirely to Linux to make them more "stable and reliable.""
      • Antonio Mela scrive:
        Re: niente paura
        Non hanno una struttura unica con tutti i pc di bordo in rete, con lo stesso OS installato: già le sezioni russa ed americana han due LAN separate a gestire i rispettivi sistemi di bordo, poi ogni laboratorio ha i suoi portatili collegati alle singole apparecchiature scientifiche, quindi trovare dei notebook con linux installato accanto ad altri con su windows xp o anche macchine con altri OS embedded è cosa normale da quelle parti.
    • Pirullo scrive:
      Re: niente paura
      - Scritto da: bubba
      sulla ISS windoze e' stato cavato a favore di
      linux mesi
      fa.

      Si, lo so, e' incredibile che ci fosse, a
      prescindere... evidentemente M$ ha alti agganci
      anche alla Nasa oltre che a Washington
      ;)APPUNTO E' PROPRIO LINUZ-ZOZ CHE SE NE E' ANDATA AFF*****O!
Chiudi i commenti