Cerberus: malware vendesi, acquirente cercasi

Il trojan Cerberus è in vendita: codice, apk, server e clienti sono a disposizione all'asta per chi intende rilevare l'attività illecita.
Il trojan Cerberus è in vendita: codice, apk, server e clienti sono a disposizione all'asta per chi intende rilevare l'attività illecita.

Come fosse un software qualunque, anche Cerberus è in vendita. Cerberus è un nome noto poiché rappresenta uno tra i più pericolosi malware in campo Android, utile a rastrellare dati bancari che possono in seguito essere venduti. Come noto, i dati finanziari sono tra i più preziosi, soprattutto quando la base dati è nuova e quando i profili sono completi. Ecco perché avere in mano uno strumento come Cerberus potrebbe valere molto denaro. E questo, chi vende, lo sa.

Cerberus vendesi

Il malware sarebbe in vendita con una base d’asta pari a 50 mila euro (o un acquisto immediato a 100 mila dollari), prezzo da considerarsi “all-inclusive”: nella cifra ci sta infatti il codice, il .apk, i server e tutto quanto necessario per gestire quel che il team alle spalle del malware ha portato avanti fino ad oggi. I motivi di questa operazione non sono noti, ma l’annuncio spiega che il team si è separato, che manca il tempo per gestire il tutto e che quindi l’attività sia pronta per essere ceduta.

Si tratta, questo sia chiaro, di una attività completamente illecita, in ogni sua forma ed espressione: Cerberus è un trojan ed in quanto tale ogni attività portata avanti sarà perseguita a norma di legge. Ma questo gli autori lo sanno bene: nel pieno anonimato hanno portato avanti il malware fino ad oggi e nel pieno anonimato sono ora disposti a cedere codice e attività al miglior offerente.

Sulla base di quanto indicato nell’annuncio. Cerberus consente oggi di guadagnare circa 10 mila dollari al mese: è su questa base che viene composto il prezzo di vendita del pacchetto complessivo. Recentemente trovato su innocue app presenti su Google Play, Cerberus si contende un mercato in crescita, legato alla compravendita di dati personali ed apparentemente molto remunerativo. La parola “mercato” appare oltremodo appropriata poiché ve ne sono tutte le caratteristiche: v’è una domanda, v’è un’offerta, v’è un prezzo, v’è chi intende crearci lucro. Tutto ciò, però, al di fuori delle regole.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 07 2020
Link copiato negli appunti