CES, occhiolino agli asteroidi

Il sistema di eye-tracking della svedese Tobii si aggiorna per controllare Windows 8 e giocare ad un videogame stellare
Il sistema di eye-tracking della svedese Tobii si aggiorna per controllare Windows 8 e giocare ad un videogame stellare

Al CES di Las Vegas è stata presentata una nuova versione di laptop con sistema operativo Windows 8 e interfaccia di controllo basato sul movimento degli occhi e diverse sue applicazioni.

La tecnologia di eye-tracking impiegata è quella sviluppata dall’esperienza dell’ azienda svedese specializzata Tobii. Già l’anno scorso aveva presentato 20 prototipi Lenovo: il sistema di controllo si basa su due emettitori di luce infrarossa, in grado di carpire il riflesso dell’emissione luminosa dopo che questa ha colpito la retina in fondo all’apparato ottico dell’utente .

Oltre che per diminuire le barriere informatiche che incontrano gli utenti disabili, il sistema è stato pensato per integrarsi e fungere da supporto per i dispositivi di input tradizionali basati su tastiera, touchpad o mouse. Per il momento la tecnologia è sfruttata soprattutto per monitorare il comportamento e gli interessi dei consumatori (il costo della tecnologia rimane esorbitante: intorno ai 6mila dollari).

Nella nuova dimostrazione , la tecnologia si vede impiegata per navigare in una galleria di immagini, con la possibilità di scorrere le foto e ingrandirle con un semplice sguardo, e per giocare al videogame EyeAsteroids , che gli osservatori del CES hanno potuto sperimentare anche montato su una versione arcade.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti