Chavez: la PlayStation è un veleno

Ma non basta consumarla a piccole dosi: bisogna rispondere colpo su colpo con anti-barbie e giochi educativi

Roma – Il Presidente del Venezuela Hugo Chavez non tollera i videogiochi. Dopo aver attaccato Nintendo, rea di promuovere l’egoismo, l’individualismo e la violenza, e dopo aver messo fuori legge i giochi di guerra e le armi giocattolo (pena fino a cinque anni di detenzione), se la prende ora con la console Sony: “questi giochi che chiamate PlayStation sono veleno”.

Il discorso che ha preso questa china era indirizzato ai produttori, per spingerli a dedicarsi a giocattoli educativi e bambole con lineamenti venezuelani per sostituire le dirimpettaie capitaliste e caucasiche come Barbie, che “nulla hanno a che fare con a nostra cultura”. screenshot

Parlando dei videogiochi è poi cresciuto il livore del Presidente venezuelano: “Alcuni ti insegnano ad uccidere. Una volta hanno utilizzato il mio volto in un videogioco: dovevi trovare Chavez per ucciderlo” ( dovrebbe trattarsi di Mercenaries 2: World in Flames , in cui gli Stati Uniti invadono il Venezuela, dove un tiranno giocava pericolosamente con le scorte petrolifere).

Altri videogiochi spingerebbero invece “al bisogno per le sigarette, le droghe e l’alcol, così da potertele poi vendere”: così come i videogiochi che permettono di bombardare città e sparare – spiega Chavez – sono venduti dai paesi capitalisti per inoculare la violenza e poi vendere le armi. “Questo è il capitalismo – chiosa – la strada per l’inferno”.

Claudio Tamburrino

Fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ullala scrive:
    I risultati
    I risultati si vedono!eccome se si vedono!
  • fox82i scrive:
    Che storie..
    La Romania ha superato l'Italia in tutto e per tutto...Che pena e che patetici che siamo!
    • Mr. lo Pesce scrive:
      Re: Che storie..
      - Scritto da: fox82i
      La Romania ha superato l'Italia in tutto e per
      tutto...
      Che pena e che patetici che siamo!Già, infatti la Romania è piena di immigrati italiani!Prima di chiamare "penoso" il nostro paese non dovremmo basarci solo sulle tabelle dei giornali...
    • JosaFat scrive:
      Re: Che storie..
      Via, cosa dovrebbero dire Svizzera, Svezia e Danimarca? Sono stati superati pure loro. Per carità, suscita stupore quel dato, che la colloca al primo posto in Europa, ma andiamo a vedere le classifiche di diffusione della banda larga: a quel punto la Romania crolla. Credo che diffondendosi l'uso di banda larga, quel dato calerà di molto.
  • LuNa scrive:
    nipponici
    i più veloci sono i più castrati, bello, proprio bello !!!!!!!!!!!Come buttare al XXXXX gli investimenti fatti e le tecnologie che contribuiscono a far funzionare meglio questo pianeta marcio. bravi !!!!!!
Chiudi i commenti