Chip, Intel prepara l'avvento dei 22nm

Quasi completata la messa a punto di una nuova tecnologia di stampa dei circuiti elettronici, l'Extreme Ultraviolet Lithography, che permetterà di costruire chip a 22nm e raddoppiare l'attuale numero di transistor

Roma – Durante la recente serie di eventi Research@Intel , dove BigI ha illustrato i suoi più importanti progetti di ricerca, si è discusso della futura tecnica Extreme Ultraviolet Lithography ( EUV ), che permetterà ad Intel di produrre chip con circuiti di dimensioni inferiori ai 32 nanometri. La EUV rimpiazzerà la Immersion Lithography ( IL ), che Intel utilizzerà anche per la produzione delle sue imminenti CPU a 32 nm .

I microchip sono “stampati” con un processo detto fotolitografia , una tecnica concettualmente simile alla serigrafia ma che utilizza la luce – per la precisione, una radiazione ultravioletta – invece dell’inchiostro.

La fotolitografia trasferisce i diversi schemi di circuito su un wafer di silicio proiettando un raggio uniforme di luce laser attraverso una maschera e facendolo convergere in seguito sul materiale fotosensibile di cui è rivestito il wafer di silicio. Successivamente si giunge al disegno finale del circuito attraverso sviluppo, etching (rimozione chimica) e deposito dei materiali. Per produrre un comune processore o chip di memoria possono essere necessarie decine di cicli di fotolitografia.

Nel corso degli anni il settore ha sviluppato circuiti sempre più piccoli, il che solitamente ha comportato componenti elettroniche più piccole, più veloci e meno costose, mediante l’utilizzo di lunghezze d’onda di luce sempre più piccole, lenti più potenti e più di recente l’inserimento tra la lente finale e il wafer di silicio di un liquido (semplice acqua, ad esempio) che consente di ottenere un grado di risoluzione ancora maggiore.

Finora non era noto se il settore sarebbe stato in grado di continuare ad adattare questa tecnica ottica a immersione e produrre linee ben definite inferiori ai 32 nanometri. Si riteneva che i nuovi materiali necessari per produrre pattern di queste dimensioni fossero incompatibili tra di loro o potessero produrre unicamente disegni poco chiari e non ben definiti. Di conseguenza negli ultimi anni sono stati presi in esame dei progetti di riserva che prevedevano, per il futuro, il passaggio a metodologie produttive drasticamente diverse ma molto più costose le quali utilizzano speciali raggi X, detti EUV (Extreme Ultra-Violet), e specchi a multistrato invece che laser e lenti.

La EUV utilizza per l’appunto una serie di specchi per indirizzare la luce con una lunghezza d’onda di 13,5 nanometri e stampare geometrie di dimensioni inferiori a 45 nm. Circa 20 volte più piccola di quella impiegata nell’attuale tecnica litografica.

In accordo con la famosa Legge di Moore , secondo la quale le performance e il numero di transistor dei processori raddoppiano ogni 18 mesi, la EUV consente in teoria di produrre processori con velocità superiori a 10 GHz e chip con capacità di storage decisamente superiori rispetto a quelli attualmente disponibili.

Inizialmente Intel dovrebbe impiegarla per fabbricare chip a 22 nm, la cui produzione è prevista tra il 2012 e il 2013. Attualmente la messa a punto della tecnica EUV è in fase avanzata, ma Intel sottolinea come tutti i test fino ad oggi siano stati fatti unicamente in laboratorio.

Il problema che si pone ai progettisti è che al diminuire delle dimensioni dei transistor aumenta in modo sostanziale la dispersione di corrente elettrica, un fattore che costringe i produttori ad alimentare i chip con voltaggi sempre maggiori e, di conseguenza, ad innalzare i consumi. Una parziale soluzione a questo problema, nel campo delle CPU, è stato il passaggio alle architetture multi-core, che permettono di incrementare le performance senza necessariamente innalzare la frequenza di clock.

Da decenni l’industria dei semiconduttori continua a ridurre le dimensioni dei circuiti per migliorare le prestazioni e le funzionalità dei chip e dei prodotti in cui sono integrati. Tuttavia i chip in silicio si stanno ormai avvicinando ai limiti dimensionali di singoli atomi e molecole, e pertanto la fine dei chip al silicio appare ormai sempre più vicina. Tecnologie come quella EUV promettono di estendere la validità della Legge di Moore per un altro decennio, ma è assai probabile che entro il 2020 tutti i maggiori produttori di chip dovranno migrare verso una qualche alternativa al silicio. Più lontano, all’orizzonte, si intravedono anche chip bioelettronici , nanofotonici e quantistici .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rosa rossi scrive:
    Si paghera' tutto
    citazione:Mentre i detentori dei diritti continuano ad esercitare pressioni sui provider e sulle istituzioni affinché contribuiscano a individuare, smascherare e sanzionare i condivisori, si affollano coloro che dimostrano come la condivisione non rappresenti necessariamente un danno per l'industria dei contenuti___________________________________________________________la condivisione gratuita di un opera a mio modesto parere e' un danno...molte persone non acquistano piu' ,non vanno piu' al cinemanon spendono un solo centeesimo per vedersi un film ...perche' trovano tutto gratis su internet.....cosi i negozi di musica hanno chiuso e su internet in pochi pagano 0,90 cent per una canzone...poiche c'e' l'intero cd a gratis da scaricare!!!Per l'utente e' cosa buona ,non spendere un solo centesimo e scaricare o vedersi in streaming il film ancora prima del cinema...(scagli la prima pietra chi non lo fa')e poi e' logico che se per lo stesso prodotto uno ti chiededei soldi ,quando puoi averlo gratis ...scegli il gratis!!!per l'industria cinematografica e' invece una perdita ed e' logico che dopo miliardi di dollari persi ...e posti di lavoro persi incominci a fsre qualcosa !!!!!I governi si stanno muovendo tutti nella stessa direzione vedremo tra un annetto cosa rimarra' del tutto gratis su internet...sapete quanti soldini di tasse perdono i governi con il tutto gratis????Poi secondo voi i film a gratis da dove escono???ricordate le carte pirata di sky..servivano per far conoscere sky e infatti molti di quelli che avevano la carta pirata sono clienti sky e pagano!!!!Secondo me dopo tutta questa era del gratis si arrivera' a pagare tutto cio' che vedi ...e in molti pagheranno!!!!Questo e' il mio pensiero!
    • algaso scrive:
      Re: Si paghera' tutto
      - Scritto da: rosa rossi
      la condivisione gratuita di un opera a mio
      modesto parere e' un
      danno...
      molte persone non acquistano piu' ,non vanno piu'
      al
      cinema
      non spendono un solo centeesimo per vedersi un
      film...mmmh... credo di capire dove vuoi andare a parare...
      perche' trovano tutto gratis su internet.....

      cosi i negozi di musica hanno chiuso e su
      internet in pochi pagano 0,90 cent per una
      canzone...poiche c'e' l'intero cd a gratis da
      scaricare!!!sniff, sniff, sento puzza di....
      Per l'utente e' cosa buona ,non spendere un solo
      centesimo e scaricare o vedersi in streaming il
      film ancora prima del cinema...(scagli la prima
      pietra chi non lo
      fa')
      e poi e' logico che se per lo stesso prodotto uno
      ti
      chiede
      dei soldi ,quando puoi averlo gratis ...scegli il
      gratis!!!
      per LE VIDEOTECHE e' invece una
      perdita FIX'D! :D :D
      ed e' logico che dopo miliardi di dollari persi
      ...e posti di lavoro persi incominci a fsre
      qualcosa
      !!!!!ahahaha (rotfl) sicomeno http://tinyurl.com/b53rwm
      I governi si stanno muovendo tutti nella stessa
      direzione

      vedremo tra un annetto cosa rimarra' del tutto
      gratis su internet...sapete quanti soldini di
      tasse perdono i governi con il tutto
      gratis????Psst, ti dico un segreto, ma non dirlo a nessuno:http://www.hulu.com/hehe, ammazza che dritti sti 'mmericani ;)
      Poi secondo voi i film a gratis da dove escono???http://www.e-basel.it/?cat=97
      Secondo me dopo tutta questa era del gratis si
      arrivera' a pagare tutto cio' che vedi ...e in
      molti
      pagheranno!!!!

      Questo e' il mio pensiero!ok, salutaci la videoteca
      • Mr.God scrive:
        Re: Si paghera' tutto
        - Scritto da: algaso

        per LE VIDEOTECHE e' invece una

        perdita

        FIX'D! :D :DHAHAHAHAHA grande algaso! Smascherata....Le videoteche faranno la fine delle porismoteche. Cosa?! Cos´é una porismoteca??? APPUNTO!!! MWHUAHUAHUAHUAHUAHUHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUAHUA :D
        • rosa rossi scrive:
          Re: Si paghera' tutto
          nessuno ha parlato di videoteca ....ma visto che avete tirato n ballo la videoteca ...si snche la videoteca ...poi potremo aggiungere anche i commessi che lavorano in videoteca ... che perdono il posto...perche' logico che si taglia sul personale...Un azienda taglia i costi in piu' ...quindi se i commessi non servono si risparmiano i soldi dello stipendio + contributi + tredicesima + ferie etc sono almeno 2000 - 2500 euro di risparmio al mese su ogni dipendente !!!!io cmq non ho una videoteca ...noleggio film in una videoteca che cmq gode di buona salute ...e' molto frequentata ed e' una piccola videoteca....di paese...gestita dal proprietario x 8-10 ore al giorno + un commesso (licenziato)che adesso purtoppo e' senza lavoro!!!!ma adesso mi spiegate perche' c'e' l'avete con le videoteche ?forse per il motivo che lavorano (come voi) e forse perche' dovete mollare 2 euretti per il noleggio di un film che ormai non ha piu' nessun valore perche lo trovate gratis ???
          • algaso scrive:
            Re: Si paghera' tutto
            - Scritto da: rosa rossi
            poi potremo aggiungere anche i commessi che
            lavorano in videoteca ... che perdono il
            posto...
            perche' logico che si taglia sul personale...
            Un azienda taglia i costi in piu' ...
            quindi se i commessi non servono si risparmiano i
            soldi dello stipendio + contributi + tredicesima
            + ferie etcSi chiama Crisi. Ne stiamo soffrendo tutti
            io cmq non ho una videoteca ..
            .noleggio film in una videoteca che cmq gode di
            buona salute ...e' molto frequentata ed e' una
            piccola videoteca....di paese...gestita dal
            proprietario x 8-10 ore al giorno + un commesso
            (licenziato)che adesso purtoppo e' senza
            lavoro!!!!La mia tessera ce l'ho pure io e la uso spesso (è una comodità visto che c'ho la videoteca sotto casa)
            ma adesso mi spiegate perche' c'e' l'avete con le
            videoteche?Non ce l'ho con TUTTE le videoteche, ma con certi "attivisti" che invece di pensare ad affrontare seriamente la crisi che sta colpendo il settore preferiscono perdere tempo a dare del ladro a chiunque disponga di una connessione superiore a 56k e non sia un videonoleggiatore
            forse per il motivo che lavorano (come voi) e
            forse perche' dovete mollare 2 euretti per il
            noleggio di un film che ormai non ha piu' nessun
            valore perche lo trovate gratis
            ???tutti stanno subendo gli effetti della regressione economica e in particolar modo il settore del videonoleggio, ma non certo (come dicono loro) per colpa della pirateria digitale. Lo hai visto il link su hulu che ti ho postato? ebbene è questo l'andazzo: i grandi distributori stanno accorciando la filiera e a rimetterci saranno prorio i rami secchi della stessa, pirateria o non pirateriaPrima questo discorso gli entra in testa meglio sarà per loro per diversificare in tempo l'attività
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Si paghera' tutto

            ma adesso mi spiegate perche' c'e' l'avete con le
            videoteche
            ?Basta leggere uno qualunque dei topic sul loro ridicolo forum di settore, per capirlo !Mi spiace per chi non c'entra nulla con quel gruppetto di personaggi, ma io ho chiuso con il noleggio. (n.b. non scarico ! Mi bastano le schede di acquisizione)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 giugno 2009 17.21-----------------------------------------------------------
          • MegaJock scrive:
            Re: Si paghera' tutto
            - Scritto da: rosa rossi
            ma adesso mi spiegate perche' c'e' l'avete con le
            videoteche
            ?Perché i videotecari sono l'unica sottospecie di sfigati tanto sfigati da riuscire a farsi rubare i soldi del pranzo dai nerd sfigati.E' l'unica categoria con cui i nerd sfigati possono prendersela in relativa sicurezza, gli altri li menano come è normale secondo l'ordine di natura.Poi ogni tanto se la prendono con un videotecaro che lavora lì solo part-time, e per il resto si occupa di traslochi e allora ecco che il nerd si trova a pulire il pavimento con la faccia.
          • Armageddon scrive:
            Re: Si paghera' tutto
            Indipendentemente dalla pirateria o noi dipendenti delle videoteche sono diventatiuna macchinetta 24h/24 come in futuro ibenzinai diventeranno self servicecome pure le vendite di dischi diventerannoweb streaming e Co.Il tutto indifferentemente, chi ha soldie ha il potere trova sempre come guadagnaredi più a discapito di chi ne ha di meno.Quando si è passati dalla centralinistaal selezionatore automatico, si sonolicenziate tutte le centraliniste edi prazi sono cresciuti perchè davanoun servizio più veloce.In autostrada il telepass lo paghiun euro al mese, e grazie a quellolicenzi i cassellanti, e ricordaper quanto, il casellante costi di piùil telepas non è gratis, ma un nuovo servizio.Il mondo va così e le Major pur guadagnandosempre di più continuano a lamentarsie dove non c'è pirateria, il prezzo rimanealto, o adirittura lievita.Non vedo calare il prezzo sui titoli perplaystation 3 eppure per ora la consoleè a prova di pirateria, anzi sul x360il prezzo cala proprio perchè devono combattere quest'ultima, ed adiritturaActivision minaccia di non fare piùgiochi per Playstation 3 perchè pocodiffusa e cara, eppure la pirateriasul 360 è di circa 7:1 .......Strani conti....Fin che non ne vedo uno usare una fiatal posto della Porche, ben venga lapirateria.
      • Por scrive:
        Re: Si paghera' tutto
        Io parlo da spettatore schizzinoso... nelle videoteche ci sono cose che è difficile trovare altrove. Certo è scomodissimo andare lì, prendere il DVD, che qualche volta è anche rigato e non funziona, poi il giorno dopo ricordarsi di andarlo a restituire...Io proporrei un modello alternativo:Scarico il film e lo pago 1 euro. Me lo guardo. Lo posso tenere per una settimana, poi devo cancellarlo (mi andrebbe bene anche qcosa tipo il DRM). Però se il film mi è piacuto e penso di rivederlo pago altri 50 centesimi e posso rivederlo e riscaricarlo quando voglio. Non so se è fattibile, perché in effetti 1.50 euro non è un gran che, però parlando di film vecchi e poco diffusi potrebbe essere un modo per dare nuovo vigore alle vendite. Magari il tutto condito con un po di social networking, così i film belli e poco consciuti vengono "promossi" dagli utenti. Se poi quello che importa sono i film da milioni di dollari (e tempo siano così perché è la che ci sono i megadollari) con effetti speciali e attori superpagati, che continuino ad esserci a costi alti, che ci siano a costi bassi (o aggratis), o che non ci siano più proprio non mi cambia un bel niente.
        • algaso scrive:
          Re: Si paghera' tutto
          ti consiglio di dare una scrupolosa spulciata qui:http://antipirateria.governo.it/Se nessuno ha gia avanzato proposte simili puoi sempre iscriverti e parlarne tu :)
        • MegaJock scrive:
          Re: Si paghera' tutto
          - Scritto da: Por
          poi il giorno dopo ricordarsi di
          andarlo a
          restituire...Eh, la demenza precoce fa brutti scherzi.Sei ancora capace a pulirti il naso da solo?
    • Nome scrive:
      Re: Si paghera' tutto
      - Scritto da: rosa rossi
      molte persone non acquistano piu' ,non vanno piu'
      al
      cinema
      non spendono un solo centeesimo per vedersi un
      film
      ...Tu quanto prendi al mese? Io non prendo nulla, mi hanno licenziato perchè la ditta ha fallito e sono senza stipendio.
      Questo e' il mio pensiero!Hai una veduta molto ristretta della realtà che ti circonda. Certo, chi vive nella bambagia la pensa proprio come te.
Chiudi i commenti