Chrome 8 si mette al riparo

Rilasciati sedici fix di sicurezza per l'ottava release del browser Google. Aumentata anche la taglia sui bug segnalati dall'esterno

Roma – A distanza di un mese dall’ultima versione stabile del browser, gli ingegneri di Mountain View si ritrovano con diverse nuove gatte da pelare. Sono ben 16 i bug corretti con il nuovo update di Chrome, 8.0.552.237. Anche il sistema operativo Chrome OS è stato aggiornato, arrivando alla versione 8.0.552.334.

Le note riguardanti la nuova release stabile del browser, disponibile per Windows, Mac OS X e Linux, parlano principalmente di vulnerabilità catalogate con livelli di sicurezza che spaziano tra “medio” e “alto”. Con l’occasione, Google ha anche alzato la posta in palio istituendo il premio Elite , riservato ai cacciatori di bug indipendenti.

Il premio massimo pagabile per una singola falla di Chrome segnalata all’azienda è stato ora aumentato a 3133,7 dollari. La ricompensa è salita sensibilmente, rispetto al passato, perché sembra che l’uso del sandboxing renda ancora più difficile scovare un bug di livello critico. Il primo ad aggiudicarsi il super-premio è stato il ricercatore Sergey Glazunov , che ha individuato il bug (68666) più grosso della tornata.

Per scaricare le release attuali, distribuite un paio di giorni fa, basta puntare sul sito ufficiale , accettare il classico update automatico o forzare la ricerca di nuovi aggiornamenti cliccando sull’apposita funzione Strumenti>Informazioni .

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Jacopo Monegato scrive:
    OT, non sapevo dove metterlo
    non sapevo dove iniziare a postarlohttp://www.ilgazzettino.it/articolo.php?id=134678&sez=NORDEST#IDX
    • ruppolo scrive:
      Re: OT, non sapevo dove metterlo
      Beh, se qualcuno aveva ancora qualche speranza nella Giustizia, ora può mettersi l'animo in pace.
      • Jacopo Monegato scrive:
        Re: OT, non sapevo dove metterlo
        sai perché?è un libero profssionista. tanto poteva scaricare la licenza quindi... lo stato non ci prendeva tasse lo stesso.*che schifo.*la precedente affermazione potrebbe essere palesemente errata ma è per sottolineare quanto il comune mortale come io te e l'operaio o chi sia lavoratore dipendente non possa fare nulla mentre il libero professionista abbia acXXXXX a qualunque mezzo per evadere in ogni modo... no scusa volevo dire ELUDERE
      • deactive scrive:
        Re: OT, non sapevo dove metterlo
        si ma non e' certo per questa sentenza che ho seppellite le mie speranze. Se ti metti contro la leader del Tea Party americano ( e ti giuro, vorrei solo vederli estinguere tutti personalmente parlando) non puoi aspettarti grande umanita' nel trattamento, e nemmeno uno sconto sulla pena.
Chiudi i commenti