Cina, Google disereda la sorellina

Diffidata dall'utilizzo di un marchio fin troppo simile a quello di Mountain View la sedicente versione cinese del motore di ricerca. Il surrogato non può sfruttare l'originale, dicono da Mountain View
Diffidata dall'utilizzo di un marchio fin troppo simile a quello di Mountain View la sedicente versione cinese del motore di ricerca. Il surrogato non può sfruttare l'originale, dicono da Mountain View

Ora che la notorietà del suo epigono è stata veicolata dai media, Mountain View non sembra volerci stare e con una lettera di un suo legale ha intimato a Goojje di non utilizzare un marchio che può indurre in errore gli utenti: troppo simile a quello originale.

Il sito era nato , subito dopo l’annuncio da parte di Google dell’intenzione di lasciare la Cina, da un’idea di una giovane studentessa universitaria. Il gioco ora sembra diventare serio, con Google a minacciarla di azioni legali: il marchio (veramente simile a quello originale, con l’aggiunta di un elemento dell’altro motore di ricerca cinese Baidu) rischia, secondo l’accusa, di veicolare l’idea sbagliata, ovvero che il sito sia in qualche modo collegato o avallato da Mountain View.

Sembrerebbe anche che Goojje abbia intenzione di resistere alle pressioni del fratello maggiore , costringendolo ad arrivare alle vie legali.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti