Cina: le auto elettriche di Tesla rimangano fuori dalle aree militari

Cina: le Tesla rimangano fuori dalle aree militari

Le videocamere presenti sulle auto elettriche di Tesla sono ritenute un potenziale pericolo per la sicurezza dei siti militari cinesi e non solo.
Le videocamere presenti sulle auto elettriche di Tesla sono ritenute un potenziale pericolo per la sicurezza dei siti militari cinesi e non solo.
Guarda 8 foto Guarda 8 foto

In Cina i vertici dell'esercito ritengono le videocamere presenti a bordo delle Tesla, puntate sulla strada e sull'ambiente circostante, una potenziale fonte di rischio: di conseguenza, d'ora in avanti le auto elettriche del marchio non avranno più accesso alle aree militari nel paese asiatico. A riportarlo sono state per prime le redazioni di Reuters e Bloomberg, citando diverse fonte rimaste anonime, ma ritenute a conoscenza dei fatti.

Le videocamere delle Tesla spaventano l'esercito cinese

Il ban, se così lo si può definire, è stato notificato a partire da questa settimana anche a coloro che si trovano quotidianamente a dover accedere alle strutture, in quanto lì residenti o per ragioni inerenti la professione svolta. La richiesta (o meglio l'imposizione) è quella di parcheggiare altrove, fuori dai confini tracciati.

La notizia va ad aggiungersi a quella segnalata sulle pagine del Wall Street Journal, del tutto in linea: da Pechino è giunto un ordine rivolto a militari e funzionari governativi per proibire l'uso delle Tesla anche in alcuni siti ritenuti di importanza chiave. Il timore è quello di poter vedere sottratti segreti industriali o informazioni di altro tipo.

Sia l'automaker sia le autorità cinesi interpellate non hanno risposto alle richieste di commenti sulla questione giunte dalla stampa d'oltreoceano, trincerandosi dietro il più classico dei no comment.

Fonte: Reuters
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti