Cisco regala H.264, Mozilla ringrazia

Tutto quanto è necessario per utilizzare il codec video di MPEG-LA sarà distribuito sotto licenza BSD. Firefox ringrazia, Google sostiene VP8. Basterà una licenza open per chiudere la questione?

Roma – Con una mossa a sopresa, Cisco ha deciso di “regalare” a tutti H.264: il codec video, le cui licenze sono gestite da MPEG-LA, è già ampiamente utilizzato in giro per la Rete, e implementato su molte piattaforme hardware e software al prezzo di una specifica somma da pagare. Cisco ora metterà a disposizione, sotto licenza open, i binari necessari a utilizzare H.264 su qualsiasi piattaforma : in questo modo sarà possibile per chiunque inglobare il codec nel proprio software, e tra i primi partner entusiasti dell’iniziativa c’è Mozilla.

Cisco, che già paga una licenza a MPEG-LA, ha deciso di fare un regalo al pubblico: l’azienda pagherà la tariffa forfettaria per acquisire il diritto di rilasciare un numero illimitato di copie di H.264, produrrà i pacchetti binari da distribuire attraverso il proprio sito e tutti potranno utilizzarli per rendere il proprio software compatibile con H.264. Mozilla ha già annunciato che, nonostante continui a supportare codec completamente open e sostenga la necessità di realizzarne uno con tali caratteristiche (vedi alla voce: Daala ), ingloberà i binari Cisco nel proprio browser. Una mossa che ha anche un po’ il sapore della resa allo strapotere di H.264 in giro per la Rete, con lo scopo di garantire la fruibilità e la funzionalità dei servizi a chi utilizzi il browser del Panda Minore.

La questione ruota tutta attorno la standardizzazione del codec video da utilizzare per HTML5 : in pratica, se venisse prescelto uno dei formati in circolazione, chi realizza i browser e i contenuti che finiscono in Rete dovrebbe preoccuparsi di un solo formato da gestire per la fruizione dei video su Internet (e di tutti i servizi che comprendono video). Cisco spinge su H.264, un codec già supportato da moltissimi sistemi operativi, hardware e software: se H.264 diventasse lo standard, gli apparati Cisco che lo supportano potrebbero essere resi facilmente interoperabili con tutto quanto finirà in Rete. E non solo: con le estensioni WebRTC di HTML5 la videocomunicazione interpiattaforma, ad esempio, diverrebbe un gioco da ragazzi. Google invece spinge per il suo VP8, altre ipotesi ( come quella di Microsoft ) sono “agnostiche” e puntano a lasciare al singolo produttore di software, hardware o servizio la possibilità di scegliere volta per volta quale codifica impiegare.

Come detto, Cisco spera che la Internet Engineering Task Force (IETF) che si riunirà a novembre a Vancouver sancisca l’adozione di H.264 come codec standard per WebRTC. Google, che nel frattempo ha fatto sapere che invece proseguirà nell’adozione del codec VP8, si oppone a questa scelta: troppi legami con brevetti e industria per H.264, che poco si conciliano con un Web aperto e libero . La questione probabilmente si potrebbe risolvere a favore di H.264, almeno in questa tornata , visto che di fatto la posizione di Mountain View si è fatta minoritaria: ma è per il futuro che la faccenda assume maggiore peso, visto che si confronteranno HEVC, VP9 e lo stesso Daala di Mozilla.

L’iniziativa di Cisco potrebbe creare un precedente che già oggi segni la strada per le scelte future : polemiche e attriti non mancheranno sulla questione, che più che una soluzione salomonica per risolvere il problema dei codec proprietari sembra solo un espediente per rimandare una decisione che andrà comunque presa, presto o tardi. Utilizzare H.264 ovunque, oggi, significherà spianare la strada a HEVC (che ne è l’evoluzione): a meno che le alternative non risultino superiori in tutto e per tutto, ma in queste circostanze è difficile vincere l’inerzia di un processo di standardizzazione avviato. La decisione di IETF sarà fondamentale per stabilire quanto della vecchia tecnologia, se così si può dire, ci sarà nella Internet del futuro.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ermanno Busa scrive:
    La feccia nascosta
    Gnome ore 22.11 era l'orario a indurre ancor più pessimismo..di quanto sia neccessario..non essere cosi triste..Però ti posso anche capire...il fatto è che questi usano un mare di energie per nulla..anche dopo aver costruito il sistema di controllo perfetto troverebbero gli ideatori il modo di litigare sui contenuti della materia da controllare ...controllare che ?1 ..Ma mi faccia il piacere !!!!.....allla fine un mondo piatto non piacerebbe neanche a questi geni ,committenti più o meno compresi,del supercontrollo bislacco...la sicurezza de che ?!nei confronti della moglie che ti vuole mettere le corna !?..se sono cosi noiosi di corna se ne meritano molte....la sicurezza ..ma facciano il piacere...
  • .poz scrive:
    vi ricordate
    quando pochi anni fa vennero tranciate non una ma 2 fibre al largo del Cairo, cosa che già allora sembrò strana ? Ecco ora come ora guardo a quello strano incidente con una prospettiva diversa....
    • krane scrive:
      Re: vi ricordate
      - Scritto da: .poz
      quando pochi anni fa vennero tranciate non una ma
      2 fibre al largo del Cairo, cosa che già allora
      sembrò strana ? Ecco ora come ora guardo a quello
      strano incidente con una prospettiva diversa....Io l'ho sempre guardato in prospettiva sospetta, tanto piu' che si seppe che c'erano almeno un paio di sommergibili militari russi e usa in giro da quelle parti in quei giorni. Pochi mesi dopo usci' la notizia che era possibile inserire apparecchi di intercettazione in un fascio di fibre ma che per farlo era necessario spezzarle ed introdurre un device....A pensar male....
      • CVyOSBXAInw ol scrive:
        Re: vi ricordate
        http://workfromhomejobsinhoustontx.tk/how-to-make-money-mowing-lawns.html#2147 how to make money jewelcrafting, http://clonidineonline.ga/generic-clonidine.html#8347 clonidine cost, http://buylioresalonline.pw/lioresal-10-mg.html#1678 lioresal,
      • QKIZasfvIax muveU scrive:
        Re: vi ricordate
        http://diclofenacsodiumtopicalgel.cf/voltaren-100-mg.html#6320 voltaren without a prescripton, http://prednisone-10mg.ml/#1674 prednisone, http://cheaptamoxifen.pw/tamoxifen-gynecomastia.html#9177 tamoxifen buy online,
  • sulser scrive:
    Gli ultimi tempi di Satana 666
    Gli ultimi tempi di Satana 666 Massoneria New Age [yt]PNCins3yXd4[/yt]
  • Eugenio Guastatori scrive:
    Ma pensa ...
    Quindi quando accendevo il telefono e partivano una ventina o più di connessioni al famoso dominio 1e100.net di Google, non erano state criptate per non far vedere agli altri quello che facevo io ma per non far vedere a me quello che facevano gli altri.Chi lo avrebbe mai detto !
  • prova123 scrive:
    Se veramente ...
    hanno questo controllo della situazione allora a questo punto o la pirateria dovrebbe essere stata già eliminata oppure non gliene frega assolutamente e direi di più delle major gliene frega ancora meno ed ogni tanto gli danno un contentino tanto per temnerle buone ... magari ci scappa la tessera al cinema per tutta la famiglia!! :D :D
    • oFXKFYODEaz Sa scrive:
      Re: Se veramente ...
      http://celexadrug.ga/celexa.html#8290 lexapro celexa, http://tetracyclineresistance.com/where-to-buy-tetracycline.html#5855 get more information, http://allegraa.com/allegra-medicine.html#6610 allegra 180 mg,
    • tWetgyXOTNn RUmh scrive:
      Re: Se veramente ...
      http://effexorgeneric.cf/effexor-xr-generic.html#1174 effexor xr generic, http://buy-nexium.cf/price-of-nexium.html#3216 buy nexium online, http://effexorgeneric.cf/effexor-75mg.html#5435 effexor xr 150 mg,
  • moro scrive:
    Halloween festa satanica!
    Halloween festa satanica![yt]Fz9mC3nwdfM[/yt]
  • collione scrive:
    alla faccia del tecnocontrollo
    http://thehackernews.com/2013/11/russia-finds-spying-microchips-planted_1.htmlproprio oggi leggevo un commento ad uno degli articoli su PI, in cui l'autore dava del pazzo ad un altro utente preoccupato di metodi di spionaggio ( almeno all'apparenza ) fantascientificiecco qua, ormai la realtà ha superato la fantasia
  • gnome scrive:
    Poveri tutti
    Poveri "operatori della Rete, loro malgrado coinvolti nelle operazioni venute alla luce con la soffiata"!Sicuramente cadevano dalle nuvole.Erano così in buona fede da non criptare le comunicazioni fra datacenter, i tapiretti...Ignari che la fibra può essere intercettata senza lasciare tracce.E sicuramente l'ignobile NSA non ha fatto pressione su di loro, magari minacciandoli di far boicottare le loro richieste burocratiche, permessi di costruzione, e quant'altro.E sicuramente nel resto del mondo nessuno sospettava queste cattiverie perpetrate dagli ignobili di cui sopra.Ne' le metteva in pratica a sua volta.Per l'italia in particolare, ormai sono sommerso dal senso di schifo che mi prende ogni volta che sento le quotidiane ipocrisie sul "tutto va bene" a tutti i livelli di potere (compreso il popolo bue).Poveri noi, in che epoca di emmental viviamo....
    • Netizen Kane scrive:
      Re: Poveri tutti
      Lascia stare l'emmenthal, che è buono anche se a volte l'odore è un po' forte.Al contrario dei nostri cari governi, sbiancati e patinati e dentro, marci fino al midollo.Lo sai che il Grande Fratello fiscale in Italia ora è una realtà, vero? Ogni transazione è monitorata, ognuno di noi è un sorvegliato speciale, un sospetto tenuto d'occhio costantemente. Per il nostro governo di ladri, i malfattori siamo noi.Certe volte mi domando come abbiamo fatto a non vederlo arrivare. Ora la domanda è: come ne usciamo?
      • ... scrive:
        Re: Poveri tutti
        - Scritto da: Netizen Kane
        Certe volte mi domando come abbiamo fatto a non
        vederlo arrivare.20 anni di propaganda a mezzo televisivo e di stampa? Oddio, 20... sarebbero di più ma dall'entrata in politica del Berlosco la propaganda politica si è intensificata nettamente.
      • Eugenio Guastatori scrive:
        Re: Poveri tutti

        Certe volte mi domando come abbiamo fatto a non
        vederlo arrivare. Ora la domanda è: come ne
        usciamo?Pensa che pure io mi domando come avete fatto a non vederlo arrivare.Per la domanda, la risposta dovrebbe essere semplice : quando per sbaglio si va dove non si dovrebbe, si procede a marcia indietro sui propri errori.Qui però non è mai semplice e lo sport preferito è urlare, dare la colpa agli altri e agganciarsi al primo pazzo che passa sperando di stare un po` meglio, per poi chiedersi alla fine "come abbiamo fatto a non vederlo arrivare" e proseguire così ricorsivamente.
      • gnome scrive:
        Re: Poveri tutti
        Credo che non ne usciremo.Le coscienze del popolo sono addormentate dallo stare davanti ad un monitor o un televisore, che psicologicamente spinge ad una azione solo mentale, infiacchendo il fisico con l'abitudine a reagire solo di testa...Se aggiungi le regole onnipervasive che infiacchiscono la volontà di reazione, delegittimando le persone e togliendogli il potere della reazione, il quadro è completo.Siamo una società vecchia (gli italiani e gli europei in generale) e sulla via del declino, che sarà lunga perché comunque abbiamo ancora molto potere globale.La strada che abbiamo davanti come società (per i singoli è diverso, ovviamente) è in discesa... verso l'inferno della povertà e della conseguente ingiustizia sociale ad ogni livello.Dominati da mega-aziende in ogni campo, che influenzeranno la politica come vorranno.Scusa(te) il pessimismo e la lunghezza...
Chiudi i commenti