Comcast: la FCC non ci può giudicare

Il provider statunitense che filtra il P2P ricorre in appello contro la decisione della commissione federale sulle comunicazioni. Le autorità non dovrebbero interferire con le sue pratiche di gestione del network

Roma – Comcast non la dà vinta a nessuno, è convinta di essere nel giusto e procede dritta per la sua strada fatta di “ragionevole network management” e filtraggio (originariamente) non comunicato ai sottoscrittori delle connessioni. Agli utenti colpiti dal blocco dello scambio di dati sul file sharing Comcast ha già offerto qualche spicciolo per neutralizzare una class action, mentre nei riguardi della Federal Communications Commission il provider si è rivolto alla Corte di Appello del Distretto di Columbia contestando l’autorità esercitata della commissione federale sulla faccenda.

L’opinione di Comcast è nota : l’azienda considera le imposizioni della FCC assolutamente sproporzionate rispetto ai reali poteri della commissione, che si muove su un terreno per cui il Congresso non ha sin qui previsto possibilità di intervento specifiche. Nel 2008, ai tempi della “tirata d’orecchie” da parte di FCC “non c’era semplicemente alcuna legge federale da interpretare, rafforzare o applicare contro Comcast”, sostiene il provider davanti al giudice di appello.

Comcast è naturalmente alla caccia di un completo ribaltamento delle decisioni di FCC e del ripristino di quello che ritiene il suo diritto di gestire la banda che vende agli utenti nel modo che ritiene più opportuno. Ma la FCC controbatte dicendo di aver agito nel pieno rispetto delle regole e che non sussiste necessità alcuna di aggiornare i poteri di mandato ricevuti da Capitol Hill.

“Il Congresso ha fornito all’agenzia una giurisdizione ampia e adattabile così che essa possa tenere testa alle tecnologie di comunicazione in rapida evoluzione” ha ribadito la FCC alla corte, dicendo che “il blocco del traffico clandestinamente applicato da Comcast ha violato le policy federali stabilite dal Congresso” con una gestione del network inefficace per l’obiettivo specifico (la lotta alla congestione della rete sbandierata dal provider come giustificazione al suo operato).

L’eco del caso Comcast vs FCC si è fatta sentire anche al CES 2010, durante una discussione pubblica a cui ha partecipato il presidente della FCC Julius Genachowski. Genachowski non si è espresso direttamente sull’appello di Comcast per mancanza di conoscenza diretta dei documenti – era al CES, quindi non aveva ancora avuto modo di analizzarli – ma ha ribadito l’idea per cui Internet deve essere libera e accessibile a tutti senza gestioni discriminatorie nei confronti di alcuni tipi di informazioni rispetto ad altri, così come la propria volontà di ammodernare la commissione pronta per le problematiche del 21esimo secolo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • DarkOne scrive:
    Onnipresente?
    "DisplayPort è uno standard di interconnessione multimediale realmente aperto, flessibile ed espandibile che è ormai onnipresente nei PC, nei notebook e sul mercato dei display.."Onnipresente dove? Ma se lo usa soltanto apple e per ovvie ragioni, cioè per non pagare royalities ad altri...Sarà potente, bello, superfigo e compagnia bella ma TUTTI i monitor, tutti i televisori e compagnia bella non hanno ancora adottato il display port. Senza nemmeno parlare dei pc e dei notebook...ad oggi non ho ancora visto un solo portatile con sopra display port e la cosa non mi meraviglia nemmeno, visto che comunque dovrei comprare un adattatore per collegarlo in DVI o VGA.
    • boh. scrive:
      Re: Onnipresente?
      - Scritto da: DarkOne
      "DisplayPort è uno standard di interconnessione
      multimediale realmente aperto, flessibile ed
      espandibile che è ormai onnipresente nei PC, nei
      notebook e sul mercato dei
      display.."

      Onnipresente dove? Ma se lo usa soltanto apple e
      per ovvie ragioni, cioè per non pagare royalities
      ad
      altri...
      Sarà potente, bello, superfigo e compagnia bella
      ma TUTTI i monitor, tutti i televisori e
      compagnia bella non hanno ancora adottato il
      display port. Senza nemmeno parlare dei pc e dei
      notebook...ad oggi non ho ancora visto un solo
      portatile con sopra display port e la cosa non mi
      meraviglia nemmeno, visto che comunque dovrei
      comprare un adattatore per collegarlo in DVI o
      VGA.sbagli. ci sono alcune schede video ati ed altre che usano dp, molti monitor, soprattutto prpfessionali, hanno iniziato ad usarla
      • DarkOne scrive:
        Re: Onnipresente?
        - Scritto da: boh.
        sbagli. ci sono alcune schede video ati ed altre
        che usano dp, molti monitor, soprattutto
        prpfessionali, hanno iniziato ad
        usarlaProfessionali. Ma da quando l'utenza home compra monitor professionali?Alcune schede ati...e sui notebook di cui si parlava? Non ne ho mai viste e da qui a dire che displayport è onnipresente mi sembra proprio una XXXXXXX colossale.
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: Onnipresente?
          - Scritto da: DarkOne
          Alcune schede ati...e sui notebook di cui si
          parlava? Non ne ho mai viste e da qui a dire che
          displayport è onnipresente mi sembra proprio una
          XXXXXXX
          colossale.Se ci limitiamo ai notebook, direi che DisplayPort manca solo su quelli di fascia bassa. Dell, HP e Lenovo usano DisplayPort e non penso siano gli unici. Forse Sony usa HDMI.
          • DarkOne scrive:
            Re: Onnipresente?
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Se ci limitiamo ai notebook, direi che
            DisplayPort manca solo su quelli di fascia bassa.
            Dell, HP e Lenovo usano DisplayPort e non penso
            siano gli unici. Forse Sony usa
            HDMI.I dell non ce l'hanno. Almeno i modelli studio ed inspiron, che sono quelli "consumer" diciamo. Di HP ho visto un paio di modelli di notebook sul sito italia che avevano in "vetrina" e nessuno ha la display port.Lenovo, essendo più professional, FORSE la utilizza. In quanto ai monitor, NESSUNO utilizza display port...almeno nella fascia non professionali. Nei professionali non lo so, ma è di scarso interesse perchè qui si parlava di difussione "onnipresente", cosa che non è affatto...Oggi chi compra qualcosa con display port sicuramente dovrà comprare un adattatore, sto dicendo soltanto questo.
  • Funz scrive:
    Ma che bisogno c'è di due formati?
    Perché non si mettono d'accordo sui formati e poi non competono sul mercato con le caratteristiche dei loro prodotti? Che bisogno abbiamo di due formati diversi e concorrenti? Perché non fare piuttosto una nuova versione del formato HDMI con le caratteristiche che gli servono?Alla fine come al solito resterà un formato solo sul mercato, e avremo tutti perso un sacco di tempo e soldi.
    • rock3r scrive:
      Re: Ma che bisogno c'è di due formati?
      per lo stesso motivo per cui sui mac c'è la displayport e non l'hdmi: devi pagare 5 cent di royalty per ogni hdmi. tu dirai: si, ma su un mac che costa più di mille euro che cosa gli costa? eh... boh. è grazie ad apple se ci portiamo sulle spalle questa rompitura di palle che è la guerra fra hdmi e displayport. e tutto per colpa di una royalty di meno dello 0.5 per mille sul prezzo del prodotto finito. bravo, apple.
      • ruppolo scrive:
        Re: Ma che bisogno c'è di due formati?
        Per le royalities sull'mp3, invece, chi dobbiamo ringraziare?
      • Ciobix scrive:
        Re: Ma che bisogno c'è di due formati?
        - Scritto da: rock3r
        per lo stesso motivo per cui sui mac c'è la
        displayport e non l'hdmi: devi pagare 5 cent di
        royalty per ogni hdmi. tu dirai: si, ma su un mac
        che costa più di mille euro che cosa gli costa?
        eh... boh. è grazie ad apple se ci portiamo sulle
        spalle questa rompitura di palle che è la guerra
        fra hdmi e displayport. e tutto per colpa di una
        royalty di meno dello 0.5 per mille sul prezzo
        del prodotto finito. bravo,
        apple.Guarda che non puoi ragionare sul singolo mac. Quei 5 cent, in scala, sono milioni di dollari in meno per la Apple.Ed offrendo quest'ultima un (eco)sistema d'offerta abbastanza chiuso nei confronti di prodotti di terzi, può permettersi di non usare il binomio DVI-HDMI, senza creare danni (o quasi) ai propri utenti.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Ma che bisogno c'è di due formati?

          Guarda che non puoi ragionare sul singolo mac.
          Quei 5 cent, in scala, sono milioni di dollari in
          meno per la
          Apple.

          Ed offrendo quest'ultima un (eco)sistema
          d'offerta abbastanza chiuso nei confronti di
          prodotti di terzi, può permettersi di non usare
          il binomio DVI-HDMI, senza creare danni (o quasi)
          ai propri
          utenti.Più che altro Apple avendo utenti completamente rimbambiti dal marketing può permettersi di non dare l'interfaccia che il resto del mondo monta. Quindi gli utenti apple sono felici di spendere 10$ il più per poter collegare il loro mac al TV LCD, sono felici perchè spendendo 10$ hanno fatto guadagnare 5 centesimi a Apple.
          • MeX scrive:
            Re: Ma che bisogno c'è di due formati?
            peccato che TUTTI si stiano spostando sul display port che non necessita di pagare alcuna licenza
        • Phil scrive:
          Re: Ma che bisogno c'è di due formati?
          - Scritto da: Ciobix
          Guarda che non puoi ragionare sul singolo mac.
          Quei 5 cent, in scala, sono milioni di dollari in
          meno per la
          Apple.Uh? Ho qualche dubbio.Diciamo 1 milione (che sono spiccioli). Facciamo diviso i 5 cent di spesa in piu' per ogni computer Apple.Fa 2 miliardi. Di computer Apple. Ma neanche di PC con HDMI/DVI, ce ne sono 2 miliardi in giro...
          • MeX scrive:
            Re: Ma che bisogno c'è di due formati?
            DisplayPort is currently royalty free, while the HDMI royalty is 4 cents per device and has an annual fee of $10,000 for high volume manufacturersCi stanno pure 10.000 dollari all'anno, son bruscolini per le multinaizonali, ma sai come si fanno i soldi? risparmiando su tutto il risparmiabile ;)
          • Phil scrive:
            Re: Ma che bisogno c'è di due formati?
            - Scritto da: MeX
            DisplayPort is currently royalty free, while the
            HDMI royalty is 4 cents per device and has an
            annual fee of $10,000 for high volume
            manufacturers

            Ci stanno pure 10.000 dollari all'anno, son
            bruscolini per le multinaizonali, ma sai come si
            fanno i soldi? risparmiando su tutto il
            risparmiabile
            ;)Lo puoi fare quando i clienti non hanno spirito critico. Se un produttore di PC si mettesse a mettere DisplayPort al posto di HDMI/DVI, probabilmente farebbe la gioia della concorrenza.Poi dai, risparmi di piu' licenziando l'ultimo dei dipendenti, che rendendo handicappati i tuoi utenti per 10K$ l'anno. Su Apple ti vendono anche il monitor, e il problema si pone molto meno.
          • MeX scrive:
            Re: Ma che bisogno c'è di due formati?

            Lo puoi fare quando i clienti non hanno spirito
            critico. Se un produttore di PC si mettesse a
            mettere DisplayPort al posto di HDMI/DVI,
            probabilmente farebbe la gioia della
            concorrenza.? guarda che non é Apple che decide quali saranno gli standard piú diffusi.Come spesso fa hanno solo introdotto il display port prima di tutti.http://www.google.com/search?hl=en&source=hp&q=displayport+market&cts=1263387876985&aq=0sx&oq=display+port+mar&aqi=g-sx1
            Poi dai, risparmi di piu' licenziando l'ultimo
            dei dipendenti, se non assumi le persone a caso, hai giá il numero "giusto" di dipendenti, e puoi sempre licenziare un dipendente e risparmiare i 10K l'anno di HDMI piú i 4/5 cents a unitá
            che rendendo handicappati i tuoi
            utenti per 10K$ l'anno. sai quanti proiettori HDMI trovi in giro? pochissimi.Tra avere un adattore HDMI
            VGA o Display Port
            VGA sai che differenza... o dovremmo stare a fare i portatili con la porta VGA nel 2010?
            Su Apple ti vendono anche
            il monitor, e il problema si pone molto
            meno.il problema non si pone affatto
      • MeX scrive:
        Re: Ma che bisogno c'è di due formati?
        ? missá che stai dando troppa importanza ad Apple... secondo te si afferma uno standard piuttosto che un altro perché l'ha scelto la Apple?Al massimo la Apple ha scelto lo standard che aveva piú chance di affermarsi
        • nome e cognome scrive:
          Re: Ma che bisogno c'è di due formati?

          Al massimo la Apple ha scelto lo standard che
          aveva piú chance di
          affermarsiHelloooo, c'è nessuno in casa? Sentito parlare di HDMI?
          • MeX scrive:
            Re: Ma che bisogno c'è di due formati?
            e tu hai mai sentito parlare di Firewire? che tecnicamente surclassa USBHeeelloooo come mai non si è imposto come standard? forse perchè Apple pretende il pagamento di una royalty?
Chiudi i commenti