Come proteggersi dagli attacchi informatici con una VPN

Come proteggersi dagli attacchi informatici con una VPN

Le VPN rappresentano le possibili soluzioni per proteggersi dagli attacchi informatici che potrebbero colpire gli stati dell'occidente.
Le VPN rappresentano le possibili soluzioni per proteggersi dagli attacchi informatici che potrebbero colpire gli stati dell'occidente.

Con il conflitto tra Russia e Ucraina che si inasprisce sempre più, aumentano anche gli attacchi informatici. In questo contesto, i governi occidentali hanno raccomandato ai propri cittadini di prepararsi ad eventuali ripercussioni anche per quanto concerne servizi e infrastrutture. Dal fronte russo infatti, la risposta alle sanzioni e ad altre misure simili può facilmente concretizzarsi in una serie più o meno organizzata di attacchi.

Rispetto al passato però, difendere siti istituzionali e semplici cittadini potrebbe risultare molto più difficile. Non si parla infatti di un nuovo malware predefinito, ma di una serie di potenziali minacce difficili da individuare a priori.

In tal senso, i governi occidentali hanno dato delle indicazioni a chi utilizza quotidianamente la rete per ridurre al minimo i rischi. Per esempio, mantenere il software aggiornato, adottare una VPN affidabile e fare backup frequenti dei dati su computer, sono ottime abitudini.

Attacchi informatici e VPN: protezione e prudenza sono la chiave per la sicurezza

Le VPN, nello specifico, sono una delle soluzioni più efficaci e più facili da adottare per evitare problemi a livello di sicurezza.

Una Virtual Private Network infatti, agisce in diversi modi per contrastare i pericoli online. Attraverso sistemi di sicurezza (come la crittografia) agisce criptando i dati inviati e ricevuti al provider attraverso una sorta di “scudo” che protegge le informazioni.

Non solo: utilizzando un indirizzo IP diverso dal proprio, scegliendo tra i tanti offerti dai singoli servizi, è possibile limitare fortemente tracciamenti e altre forme di abuso che possono coinvolgere hacker o enti governativi sgraditi.

D’altro canto, per non appesantire la connessione, è bene anche affidarsi a una VPN in grado di garantire performance elevate. Sotto questo punto di vista, uno dei servizi più interessanti è senza ombra di dubbio CyberGhost VPN. Questa piattaforma è, nel suo settore, una delle più rispettose a livello di privacy ed è la VPN più consigliata sul mercato, con un punteggio quasi perfetto su Trustpilot e oltre 38 milioni di utenti in tutto il mondo e gli oltre 7.500 server dislocati in 90 paesi consentono di ottenere sempre una connessione VPN affidabile e sicura.

Essa infatti non registra in nessun modo le attività dei suoi utenti come:

  • visite a siti web
  • cronologia di navigazione
  • uso della larghezza di banda

e altri dati potenzialmente sensibili.

Prestazioni elevate e la possibilità di utilizzare fino a 7 dispositivi con un singolo account sono ulteriori vantaggi derivanti dal suo utilizzo. Come se non bastasse, CyberGhost VPN offre anche interessanti sconti sulle sottoscrizioni a lungo termine. Inoltre il sito Web e le app sono disponibili anche in italiano per tutte le principali piattaforme, inclusi Windows, Mac, iOS, Android, Smart TV, console di gioco e Linux .

Chi effettua un abbonamento triennale infatti, può ottenere tutta la protezione di una VPN con lo sconto dell’83% rispetto al prezzo di listino, spendendo dunque appena 1,99 euro al mese. Oltre a tutto ciò, sempre con la sottoscrizione da 36 mesi, CyberGhost VPN offre gratis 3 mesi in più ai propri clienti e la garanzia di rimborso più lunga sul mercato (45 giorni) con un’assistenza clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 mar 2022
Link copiato negli appunti