Come ti remixo Lessig

La parola d'ordine è rimescolare i lavori del professore di Stanford per creare un nuovo prodotto dell'ingegno. Premi in palio per chi saprà creare con il materiale del paladino del fair use, a sua volta in lizza per prestigiosi riconoscimenti

Roma – Remixare Lawrence Lessig. Questo è l’intento degli organizzatori del concorso Remix The Remixer , ideato per celebrare il rilascio con licenza CC del volume del docente di Stanford Remix . Una sorta di contrappasso a quanto accaduto la scorsa settimana, quando lo stesso Lessig era salito alla ribalta a causa del pressing esercitato da Warner nei confronti di una sua video-presentazione apparsa su YouTube.

Per partecipare all’evento sarà necessario realizzare un mashup dei lavori di Lessig , siano essi libri, interviste oppure video. L’obiettivo è quello di giungere ugualmente ad un risultato che sia espressione di creatività , pur basandosi su materiali già esistenti.

Il concorso è coordinato da Bloomsbury Academic sulla propria pagina di Facebook , che sarà il riferimento ufficiale dell’evento.

Entro la fine di maggio i concorrenti dovranno sottoporre le proprie creazioni e poi si procederà alla votazione per decretare i vincitori, per i quali sono stati messi in palio trecento dollari da spendere in pubblicazioni Bloomsbury ed una copia del libro dello stesso Lessig, recentemento nominato per il premio Business Book of the Year indetto dal Financial Times . (G.P.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pclinux scrive:
    Vado in controtendenza
    Se invece di voler fare i fenomeni e disperdere energie in un nuovo progetto per sete di guadagno (e danneggiare quindi l'immagine degli sviluppatori che si fanno il c...o perchè hanno un lavoro fisso e dedicano alla programmazione gran parte del tempo libero senza ricavarci niente ma per il solo gusto di fare qualcosa di utile) si fossero aggregati agli sviluppatori di VLC avrebbero reso un servizio migliore alla comunità e non avrebbero fatto la figura dei barboni che elemosinano fondi.Io nella sezione downloads del mio sito ho inserito il link ad una applicazione (Sumatra PDF) per la lettura dei file PDF per windows e visto che non è obbligatorio ma è bello donare qualcosa ho creato una sezione donazioni con i link alle pagine dei programmi inseriti in cui ci sono le istruzioni per inviare una eventuale donazione.Non trovando nessuna pagine del genere per Sumatra PDF ho scritto al fondatore del progetto chiedendogli lumi.Mi ha risposto ringranziandomi per la mia offerta ma che non accettava donazioni in denaro!Questi sono i veri sviluppatori open source!!Buona serata a tutti!(idea)
  • Screwdriver er scrive:
    Con l'open si guadagna! Eccome!
    Ancora una volta, leggendo i vostri commenti, mi rendo conto che molti qui hanno ancora una visione anni 80/90 dello sviluppo software. Continuano a pensare il software come un "prodotto" da inscatolare, appiccicarci sopra il prezzo e mettere su uno scaffale. Questo modo di pensare era già decrepito dieci anni fa, figuriamoci oggi.L'open source rende il software ciò che è: un servizio, non un prodotto. Farsi il software in casa e venderlo a qualche poveraccio non ha assolutamente alcun senso nel tessuto di mercato odierno. Io purtroppo lavoro in un'azienda vecchio stile, e ogni giorno combatto con manager che neanche vogliono sentire parlare di open, ne tantomeno di qualunque cosa che vada al di fuori dell'ormai puzzolente binomio windows/ie. Ma un mio ex compagno di corso ha avuto la fortuna di lavorare in un'azienda un pochettino più moderna, mi raccontava un aneddoto interessante che vi riporto per onor di cronaca.La sua azienda ha di recente partecipato da una gara per un sistema documentale. I vari partecipanti hanno presentato le loro soluzioni fatte in casa, buona parte con prodotti MS. Ovviamente con costi esorbitanti su cui erano state caricate anche le licenze server di Microsoft. Loro hanno partecipato con una soluzione basata su linux (0 costi di licenza) e su Alfresco (0 costi di licenza), facendo pagare solo l'installazione e una corposa customizzazione. Il costo della loro soluzione era meno di un quarto della più economica proposta degli altri partecipanti.Indovinate chi ha vinto la gara? ;)Questo sta a dimostrare che l'open è vantaggioso per TUTTI, per i seguenti motivi:- Non devi scrivere un prodotto da zero, quindi costi di sviluppo inferiori e parti sempre da una base solida (se scegli bene il prodotto su cui basare la tua soluzione ovviamente)- Pochissimi costi di testing, il prodotto è usato da tutti e testato da migliaia di persone in tutto il mondo, quindi i costi (in tempo di ore/uomo) sono spalmati su una quantità sconfinata di utenti.- Non devi pagare licenze a NESSUNO.- Tu spendi meno, il cliente spende meno e anche la piccola startup può concorrere con grosse aziende dinosauriche vecchio stampo.Purtroppo (ed è desolante) vedo che qui c'è ancora tanta gente che alle soglie del 2010 continua a pensare di farsi il software in casa e venderlo alla stregua di come si vendono lavatrici e televisori nel supermarket.I tempi dei programmacci VB6 fatti in casa e riciclati mille volte per gestire fatture/anagrafica/ddt ecc e venduti a più di 50 euro a copia sono finiti da un pezzo.
    • di passaggio scrive:
      Re: Con l'open si guadagna! Eccome!
      - Scritto da: Screwdriver er
      Ancora una volta, leggendo i vostri commenti, mi
      rendo conto che molti qui hanno ancora una
      visione anni 80/90 dello sviluppo software.che erano bei tempi per l'informatica, al contrario di questi.
      Continuano a pensare il software come un
      "prodotto" da inscatolare, appiccicarci sopra il
      prezzo e mettere su uno scaffale. Questo modo di
      pensare era già decrepito dieci anni fa,
      figuriamoci oggi.Sai che c'è chi se lo può permettere e fattura miliardi?

      L'open source rende il software ciò che è: un
      servizio, non un prodotto. dipende
      Farsi il software in
      casa e venderlo a qualche poveraccio non ha
      assolutamente alcun senso nel tessuto di mercato
      odierno. come sopra: dipende.
      Io purtroppo lavoro in un'azienda
      vecchio stile, e ogni giorno combatto con manager
      che neanche vogliono sentire parlare di open, ne
      tantomeno di qualunque cosa che vada al di fuori
      dell'ormai puzzolente binomio windows/ie. Ma un
      mio ex compagno di corso ha avuto la fortuna di
      lavorare in un'azienda un pochettino più moderna,
      mi raccontava un aneddoto interessante che vi
      riporto per onor di
      cronaca.Quello di cui parli tu non è necessariamente legato al concetto di open! puoi parlare di servizi anche con sw closed.

      La sua azienda ha di recente partecipato da una
      gara per un sistema documentale. I vari
      partecipanti hanno presentato le loro soluzioni
      fatte in casa, buona parte con prodotti MS.
      Ovviamente con costi esorbitanti su cui erano
      state caricate anche le licenze server di
      Microsoft. Loro hanno partecipato con una
      soluzione basata su linux (0 costi di licenza) e
      su Alfresco (0 costi di licenza), facendo pagare
      solo l'installazione e una corposa
      customizzazione. Il costo della loro soluzione
      era meno di un quarto della più economica
      proposta degli altri
      partecipanti.

      Indovinate chi ha vinto la gara? ;)

      Questo sta a dimostrare che l'open è vantaggioso
      per TUTTI, per i seguenti
      motivi:

      - Non devi scrivere un prodotto da zero, quindi
      costi di sviluppo inferiori e parti sempre da una
      base solida (se scegli bene il prodotto su cui
      basare la tua soluzione ovviamente)quando ciò è possibile cmq... facile generalizzare!

      - Pochissimi costi di testing, il prodotto è
      usato da tutti e testato da migliaia di persone
      in tutto il mondo, quindi i costi (in tempo di
      ore/uomo) sono spalmati su una quantità
      sconfinata di utenti.

      - Non devi pagare licenze a NESSUNO.

      - Tu spendi meno, il cliente spende meno e anche
      la piccola startup può concorrere con grosse
      aziende dinosauriche vecchio stampo.qsto ultimo punto lo vedo falso.

      Purtroppo (ed è desolante) vedo che qui c'è
      ancora tanta gente che alle soglie del 2010
      continua a pensare di farsi il software in casa e
      venderlo alla stregua di come si vendono
      lavatrici e televisori nel
      supermarket.e allora? che c'è di male? non è la cosa più bella?

      I tempi dei programmacci VB6 fatti in casa e
      riciclati mille volte per gestire
      fatture/anagrafica/ddt ecc e venduti a più di 50
      euro a copia sono finiti da un
      pezzo.programmacci... già sta parola... parlare di prezzo poi... troppo generico!In pratica tu cmq parli della fine dell'informatica pure e la butti sui famigerati "servizi"...
  • corwyn scrive:
    Ma non era l' anno dell' open?
    Ma non doveva essere l'anno in cui finalmente l' open source avrebbe definitivamente cancellato dalla faccia della terra Microsoft e tutti i biechi individui che, come lei, vendono software closed?Forse mi sono perso qualche passaggio?Come hanno fatto dal trionfo assoluto sull 'umanità ad arrivare a chiedere l' elemosina?Ma nessuno di questi geni sostenitori dell' open source si è posto il problema di come acquistare la pagnotta da mangiare a fine giornata?Se almeno fossero andati a chiedere l' elemosina fuori dalle chiese avrebbero fatto meno fatica loro e rotto di meno le scatole a chi vuole svolgere una professione per vivere e non per hobby...E adesso avanti con i troll: accomodatevi pure, ma resta il fatto che molte delle opinioni fin qui espresse e che vi danno tanto fastidio sono invece la pura realtà.
    • S.G. scrive:
      Re: Ma non era l' anno dell' open?
      no ma questo è l'anno di linux.Per l'open attendiamo l'anno successivo a quello di linux.
      • corwyn scrive:
        Re: Ma non era l' anno dell' open?
        (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
      • teknoloop scrive:
        Re: Ma non era l' anno dell' open?
        Sei grandissimo SG è grazie a te che l'italia può esser orgogliosa di avere gente colta e molto istruita.Grazie alle tue battutine infantili anche i bimbi di 6 anni possono leggere il Forum di P.I e sempre grazie a te che qui si possono discutere argomenti sensati e intelligenti.A dimenticavo........ grazie anche alla band che ti segue...........
    • Get Real scrive:
      Re: Ma non era l' anno dell' open?
      Non sarà più l'anno di niente. La crisi ha messo fine a tutto. L'era della tecnologia é finita, imparate a coltivare i campi.
      • S.G. scrive:
        Re: Ma non era l' anno dell' open?
        i contadini non guadagnano... ci pensano quelli dei passaggi intermedi.Proprio come per il software... ci guadagna IBM e i figli di stallman hanno lavorato per il solito tozzo di pane (e una volta finito il progetto... A CASA!).Questo succede in tutte le categorie che non si sanno far valere
        • SW Dev scrive:
          Re: Ma non era l' anno dell' open?
          caspita, ce l'hai proprio a morte con l'open source...io scommetto tra:- ti credevi un programmatore figo perchè sapevi usare le MFC e qualche programmatore os ti ha sXXXXXto alla grande davanti agli amici e te la sei legata al dito- eri a capo di una sw house di valore nullo (con n.dipendenti
          • S.G. scrive:
            Re: Ma non era l' anno dell' open?
            - Scritto da: SW Dev
            caspita, ce l'hai proprio a morte con l'open
            source...
            io scommetto tra:
            - ti credevi un programmatore figo perchè sapevi
            usare le MFC e qualche programmatore os ti ha
            sXXXXXto alla grande davanti agli amici e te la
            sei legata al
            ditoMai usato roba microsoft... bah voi vivete di sXXXXXmenti per l'istruzioncina in più. Vietato parlare di soldi
            - eri a capo di una sw house di valore nullo (con
            n.dipendenti coll'aspdotnet per il fruttivendolo vicino casa;
            ora siete falliti com'è giusto che sia in un
            mercato funzionante e ti sei messo in testa che è
            colpa dei cantinari che fanno i siti web in
            piaccappìle aziende che dici tu sfruttano roba open per avere parte del lavoro fatta e sono aziende di schiavetti che falliscono appena non possono più fare gli interinali.Sempre usato Java e Oracle
            - sei un commerciale/grafico/altro che non
            capisce 'na XXXX di programmazione, linguaggi et
            similia (a riprova c'è la tua riga di codice
            open-source "PRINT ..." molto basic-80's-style) e
            parli per sentito
            dire.
            non sono un grafico altrimenti il software gratis mi piacerebbe perchè potrei usare gimp senza dare manco un soldino al mercato degli sviluppatori.Riguardo al PRINT era solo una battuta ma è ovvio che per te ci vuole almeno la sintassi Perl (ah avere a che fare con certi geniacci con il manuale di PHP in tasca)
            Quale delle tre? O mi vuoi dire che non c'ho
            azzeccato?ma manco lontanamente... studente?
          • SW Dev scrive:
            Re: Ma non era l' anno dell' open?
            - Scritto da: S.G.
            Mai usato roba microsoft... bah voi vivete di
            sXXXXXmenti per l'istruzioncina in più. Vietato
            parlare di
            soldiMa "voi" chi? Io li scrivo da solo i post...Non si parla di ciclo di clock in più, ma chi si è convinto grazie al marketing MS che il mondo professionale è MFC (anzi era, ora è .NET) sbianca quando scopre che esistono altri framework... E quando scopre che sono più flessibili e più performanti poi sviene proprio.Ma poi cosa si parla di soldi a fare? Uno sceicco qualunque è migliore di te perchè ha più soldi? Qui si parla di informatica, se proprio bisogna giocare a chi ce l'ha più lungo ha più senso confrontare le istruzioni scritte che non lo stipendio annuo, no?Comunque vabbè, non ci ho preso :)
            le aziende che dici tu sfruttano roba open per
            avere parte del lavoro fatta e sono aziende di
            schiavetti che falliscono appena non possono più
            fare gli interinali.
            Sempre usato Java e OracleMmm... E in quale ambito lavorativo puoi usare java + oracle?Ma soprattutto tu ora sei programmatore o no? Perchè questo conta abbastanza quando si discute di opensource si/no.
            non sono un grafico altrimenti il software gratis
            mi piacerebbe perchè potrei usare gimp senza dare
            manco un soldino al mercato degli
            sviluppatori.Ma figurati, i grafici senza Adobe DeLuxe SuperYeah CS100.000 non possono disegnare neppure la casetta stilizzata con 4linee... Non userebbero mai Gimp (ecco perchè era un'ipotesi quella che tu fossi un grafico).
            Riguardo al PRINT era solo una battuta ma è ovvio
            che per te ci vuole almeno la sintassi Perl (ah
            avere a che fare con certi geniacci con il
            manuale di PHP in tasca)No no tranquillo, era solo un indizio, per me puoi programmare pure in basic, per quanto mi importa... :)Però ecco a me non sarebbe venuto spontaneo scrivere "PRINT", tutto qui.
            ma manco lontanamente... studente?Eh, magari... Anche se in effetti lavoro anche con studenti.
        • mariolo scrive:
          Re: Ma non era l' anno dell' open?
          [img]http://www.coedhumor.com/images/posters/600/suicide_gun.jpg[/img]
        • Giambo scrive:
          Re: Ma non era l' anno dell' open?
          - Scritto da: corwyn
          Ma non doveva essere l'anno in cui finalmente l'
          open source avrebbe definitivamente cancellato
          dalla faccia della terra Microsoft e tutti i
          biechi individui che, come lei, vendono software
          closed?Boh ? Qualcuno puo' anche averlo proclamato, ma se veramente ci hai creduto, spero vivamente che non incontrerai mai un'emulo di Wanna Marchi :)
        • killthemonk eyboy scrive:
          Re: Ma non era l' anno dell' open?
          - Scritto da: corwyn
          Ma non doveva essere l'anno in cui finalmente l'
          open source avrebbe definitivamente cancellato
          dalla faccia della terra Microsoft e tutti i
          biechi individui che, come lei, vendono software
          closed?

          Forse mi sono perso qualche passaggio?

          Come hanno fatto dal trionfo assoluto sull
          'umanità ad arrivare a chiedere l'
          elemosina?

          Ma nessuno di questi geni sostenitori dell' open
          source si è posto il problema di come acquistare
          la pagnotta da mangiare a fine
          giornata?

          Se almeno fossero andati a chiedere l' elemosina
          fuori dalle chiese avrebbero fatto meno fatica
          loro e rotto di meno le scatole a chi vuole
          svolgere una professione per vivere e non per
          hobby...

          E adesso avanti con i troll: accomodatevi pure,
          ma resta il fatto che molte delle opinioni fin
          qui espresse e che vi danno tanto fastidio sono
          invece la pura
          realtà.Ma è il Confiker che vi rende così XXXXXXXXX?O l'utilizzo di software craccato?
        • mik.fp scrive:
          Re: Ma non era l' anno dell' open?
          - Scritto da: corwyn
          Ma non doveva essere l'anno in cui finalmente l'
          open source avrebbe definitivamente cancellato
          dalla faccia della terra Microsoft e tutti i
          biechi individui che, come lei, vendono software
          closed?Eh si eh! Toh:http://punto-informatico.it/2609429/PI/News/microsoft-trimestre-chiaroscuro.aspxhttp://punto-informatico.it/2604258/PI/News/google-conti-ok-ma-occhio-al-futuro.aspxMS e Google vanno ... il free software resta. E' patrimonio dell'umanita' tutta. Un po' come Bush: "Mission Accomplished", ma il dollaro e' fallito.
          Forse mi sono perso qualche passaggio?mmm ... crisi finanziaria? MS che tenta di farsi una moneta elettronica per non fallire? Facebook che ciula utenti ad AdSense di Google? Google che tenta di farsi una moneta elettronica per non fallire? La gente che si XXXXXXX con Facebook e questo che ... tenta di farsi AdSense e una moneta elettronica per non fallire?Si, ti sei perso qualche passaggio.
          Come hanno fatto dal trionfo assoluto sull
          'umanità ad arrivare a chiedere l'
          elemosina?E' fisiologico. Evidentemente l'applicazione e' matura e quindi non c'e' piu' nessuna societa' commerciale disposta a finanziarla. Se ci sono utenti disposti ad evolverla bene, se no si fa per il piacere di farla, altrimenti muore. Il free software e' cosi'... fisiologico, naturale, spontaneo, regolazione spontanea tra domanda e offerta... quando serve c'e' birra per pagare chi sviluppa, quando non serve non ammorba i popoli prelevando risorse ai contadini/allevatori/operai/artigiani (i titolari dell'unica ricchezza esistente, quella materiale) per via finanziaria (40% della ricchezza esistente) o fiscale (30% della ricchezza esistente). E al solo fine di far giocare il pupetto di turno con la sua piramide, loggia, partito, azienda.
          Ma nessuno di questi geni sostenitori dell' open
          source si è posto il problema di come acquistare
          la pagnotta da mangiare a fine
          giornata?Spero per loro di si ... io ad esempio non sono un genio del free software ma ho le galline, i pomodori, le zucche per l'inverno, l'oietto buono, la frutta, storie da raccontare per arrotondare un po', ed esperienza da vendere in consulenze ...
          Se almeno fossero andati a chiedere l' elemosina
          fuori dalle chiese avrebbero fatto meno fatica
          loro e rotto di meno le scatole a chi vuole
          svolgere una professione per vivere e non per
          hobby...Uno sviluppatore di codice chiuso non svolge una professione utile; e' solo un cancro. Perche' lo sviluppo del software e' una attivita' che soffre di diseconomia di scala: un software 2 volte piu' lungo richiede un mercato 4 volte piu' grande ... a chi vuoi vendere dunque il tuo software una volta che tutti lo hanno gia'? Ai marziani? Ai puffi? Tant'e' che MS da quando ha saturato il mercato (grossomodo nel 1974, cfr. "An open letter to the hobbysts", Bill Gates) ha dovuto attingere ad entita' finanziarie le quali drenavano ricchezza a piacere da chi lavora davvero (contadini, operai, allevatori, artigiani; sempre e solo loro). Un po' l'ha aiutata Intel (volontariamente) ... un po' l'hanno aiutata (obbligatoriamente) tutti i produttori di hw ... ma era ora che la finisse di sfruttare il pianeta (es: uccidendo Olivetti, e le tante aziende che un tempo producevano software anche qui da noi e oggi non lo producono piu' ... puff ... evaporate).L'errore sta nell'idea che scrivere software (cosi' come qualsiasi altra attivita' immateriale) corrisponda a produrre. Non e' produrre: e' un costo, talvolta giustificato (free software, ricerca, medicina, etc), talvolta no (closed source).
          E adesso avanti con i troll: accomodatevi pure,
          ma resta il fatto che molte delle opinioni fin
          qui espresse e che vi danno tanto fastidio sono
          invece la pura
          realtà.E mio nonno aveva 3 palle.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Ma non era l' anno dell' open?
          - Scritto da: corwyn
          Ma non doveva essere l'anno in cui finalmente l'
          open source avrebbe definitivamente cancellato
          dalla faccia della terra Microsoft e tutti i
          biechi individui che, come lei, vendono software
          closed?

          Forse mi sono perso qualche passaggio?Si perchè sei un MS fanboy, questo non è l'anno dell'open. Questo è l'anno di linux. L'anno dell'open sarà quello dopo l'anno di linux. ignorante!
          Ma nessuno di questi geni sostenitori dell' open
          source si è posto il problema di come acquistare
          la pagnotta da mangiare a fine
          giornata?Non capisci! Con il software open si può guadagnare un sacco di $, e loro lo stanno facendo! Guarda Stallmann con il suo look da zingaro, sono sicuro che al suo angolo all'uscita del MIT tira su almeno 100$ al giorno facendo vedere come funziona emacs. Però sono fastidiosi, l'altro giorno al semaforo un programmatore opensource ha insistito per riprogrammarmi il navigatore "gratis,capo,gratis" ..."ennò XXXXX l'ho appena programmato" e l'ha fatto lo stesso, sono partito senza dargli niente.
        • Marco scrive:
          M A H
          Originale come metodo di sostenimento, ma a questo punto perchè non fare qualcosa di più articolato e utile, boh alla fine di player come Miro in giro ce ne sono..sembra una copia di Democracy..
        • Truz scrive:
          no all'opensource no anche a te
          Bisogna combattere il cancro della GPL questa licenza a portato al lastrico nazioni interetipo l'itaglia dove praticamente guadagnano soltanto i parrucconi romani che vanno in giro col motorino e vendonozozzerie open spacciandole per roba loro.bisogna tornare al concetto di software closed tu prima pagare cash e poi io dare cammello.questi cantinari dovrebbero essere rinchiusi a guantamanoa fare sessioni di waterboarding yeahhh WINDOWS YOUR PROFESSIONAL OUR PASSION
          • Giambo scrive:
            Re: no all'opensource no anche a te
            Troppo esagerata come trollata. Le idee ci sono, ma se tu avessi tenuto un profilo piu' basso avrebbero abboccato in molti.Pero' vedo del potenziale, bravo ;) !
          • killthemonk eyboy scrive:
            Re: no all'opensource no anche a te
            - Scritto da: Truz
            Bisogna combattere il cancro della GPL
            questa licenza a portato al lastrico nazioni
            intere
            tipo l'itaglia dove praticamente guadagnano
            soltanto i parrucconi romani che vanno in giro
            col motorino e
            vendono
            zozzerie open spacciandole per roba loro.
            bisogna tornare al concetto di software closed
            tu prima pagare cash e poi io dare cammello.
            questi cantinari dovrebbero essere rinchiusi a
            guantamano
            a fare sessioni di waterboarding yeahhh


            WINDOWS YOUR PROFESSIONAL OUR PASSIONhahahahahah, per caso lavori qui?http://www.mydev.it
            • Screwdriver er scrive:
              Re: no all'opensource no anche a te

              hahahahahah, per caso lavori qui?
              http://www.mydev.itHo visto sparagestionali peggiori di questa, anche se mantiene buona parte delle caratteristiche tipiche: software solo ed esclusivamente per windows, tutto in tecnologie solo microsoft (compreso il sito in .net), soluzioni "innovative", soddisfazione della clientela, leader del settore ecc... In compenso non hanno il sito pieno di gente incravattata e sorridente, un punto a favore.
        • camionista scrive:
          chi ama miro tiri una riga..
          non bastava questo nei bagni dell'autogrill?
        • Enrico scrive:
          è software libero!
          So che può essere difficile coglierne la differenza, ma miro non è solo open source, ma è anche software libero.Per chi fosse interessato: http://it.wikipedia.org/wiki/Software_libero http://it.wikipedia.org/wiki/Open_source
        • am MIRO scrive:
          Che tristezza...
          ...vedere tutti questi winari frustrati solo perché possono disporre GRATIS di un player 100.000 volte migliore di WMP.Tutto questo astio non lo capisco.A me sembra una buona notizia poter finanziare un progetto ottimo, migliore del vostro aberrante player proprietario, che nessuno potrà bloccare perché è libero.E' GRATIS ed è MIGLIORE di WMP.Almeno questo riuscite a comprenderlo? O il vostro naturale masochismi vi contringe a rifiutare anche un'alternativa palesemente migliore?Il finanziamento è una SCELTA, non fa parte del preinstallato con cui normalmente WMP è imposto.Intanto te lo ciucci GRATIS e godi.Se ritieni che ne valga la pena e non sei un egoista cosmico, riconosci il valore degli sviluppatori e di chi si è sacrificato, concedendo loro un piccolo compenso.Che c'è di così mortificante in tutto questo, a parte il misero livore di tanti piccoli uomini?
        • a n o n i m o scrive:
          che bello il sito!
          [img]http://www.getmiro.com/adopt/adoptee/251/0f0a48/0.png[/img]carino carino! ^^'mo glielo clono 8)
        • S.G. scrive:
          Il software gratuito rende e ci salverà
          Regalare software permette di guadagnare bene e non lascia i soldi nelle mani dei soliti ricconi... eccone una dimostrazione!!Il software gratuito ha salvato chi lavora nell'informatica dal declino e ha aumentato i guadagni di tutti: ora l'informatico non guadagna 1000 euro come con micro$oft. Ora guadagna 3000 euro netti al mese regalando il suo software e salvando l'umanità dalla crisi economica
          • dlrm9m scrive:
            Re: Il software gratuito rende e ci salverà

            Ora guadagna 3000
            euro netti al mese....magari...
            • S.G. scrive:
              Re: Il software gratuito rende e ci salverà
              fai un softwarino tuo e regalalo. Vedrai che ti arriveranno 3000 euro al mese. Ovviamente, se vuoi far soldi, non devi farlo in C# o Visual Basic. Devi usare php, ruby o il compilatore gnu c di Stallman e il tutto deve girare sotto Linux (meglio debian).
              • TAPPETARO scrive:
                Re: Il software gratuito rende e ci salverà
                - Scritto da: S.G.
                fai un softwarino tuo e regalalo. Vedrai che ti
                arriveranno 3000 euro al mese. Ovviamente, se
                vuoi far soldi, non devi farlo in C# o Visual
                Basic. Devi usare php, ruby o il compilatore gnu
                c di Stallman e il tutto deve girare sotto Linux
                (meglio
                debian).soprattutto parti dalla versione 0.0.1 prealpha, sviluppane almeno un migliaio cambiando una virgola dall'una all'altra, rendendole però incompatibili fra loro, inserisci un pò di errori di compilazione qua e là,e quando arriverai alla 0.9.9 beta, magari 30 centesimi li avrai tirati su.
                • S.G. scrive:
                  Re: Il software gratuito rende e ci salverà
                  ma 30 centesimi onesti con cui comprerai la carta per stampare la GPL e leggerla sull'autobus
              • nome e cognome scrive:
                Re: Il software gratuito rende e ci salverà
                - Scritto da: S.G.
                fai un softwarino tuo e regalalo. Vedrai che ti
                arriveranno 3000 euro al mese. Ovviamente, se
                vuoi far soldi, non devi farlo in C# o Visual
                Basic. Devi usare php, ruby o il compilatore gnu
                c di Stallman e il tutto deve girare sotto Linux
                (meglio
                debian).E devi anche fare in modo che 10 amici spediscano il software ad altri 10 amici, i quali non dovranno interrompere la catena pena tremende sfighe quali l'installazione di linux ;)
          • Giambo scrive:
            Re: Il software gratuito rende e ci salverà
            - Scritto da: S.G.
            Ora guadagna 3000 euro netti al meseAl cambio attuale franco-euro, raddoppia la cifra 8)
            • S.G. scrive:
              Re: Il software gratuito rende e ci salverà
              Certo! basta fare il software i18n
              • Giambo scrive:
                Re: Il software gratuito rende e ci salverà
                - Scritto da: S.G.
                Certo! basta fare il software i18nE parlare 4 lingue 8)
                • S.G. scrive:
                  Re: Il software gratuito rende e ci salverà
                  programmatore laureato che parla 4 lingue e ha 10 anni di esperienza? beh allora per te 1200 euro di stipendio.Li hai meritati!
                • Giambo scrive:
                  Re: Il software gratuito rende e ci salverà
                  - Scritto da: S.G.
                  programmatore laureato che parla 4 lingue e ha 10
                  anni di esperienza? beh allora per te 1200 euro
                  di stipendio.Fortunatamente no 8) !
          • panda rotta scrive:
            Re: Il software gratuito rende e ci salverà
            - Scritto da: S.G.
            Regalare software permette di guadagnare bene e
            non lascia i soldi nelle mani dei soliti
            ricconi... eccone una
            dimostrazione!!

            Il software gratuito ha salvato chi lavora
            nell'informatica dal declino e ha aumentato i
            guadagni di tutti: ora l'informatico non guadagna
            1000 euro come con micro$oft. Ora guadagna 3000
            euro netti al mese regalando il suo software e
            salvando l'umanità dalla crisi
            economicaOddio! E io che ho lavorato come un XXXXX in azienda per un migliaio di euro al mese su software closed source!Domani mattina come prima cosa mi licenzio e inizio a lavorare allo sviluppo di emacs, così con 3000 al mese posso accendere un mutuo per quello yacht che ho sempre sognato!
            • S.G. scrive:
              Re: Il software gratuito rende e ci salverà
              certo!! vai al negozio di yacht e prova a dire che ti manda Richard RMS.Ti danno lo yacht con il portatile pentium 2 integrato per programmare
        • TAPPETARO scrive:
          Miro al TAPPETO
          come da oggetto.W Windows© Media Player® forever yeaaaaahhhh!!!
          • Pascal scrive:
            Re: Miro al TAPPETO
            - Scritto da: TAPPETARO
            come da oggetto.
            W Windows© Media Player® forever yeaaaaahhhh!!!di tutti i bei player multimediali esistenti, tu sei fan del più bacato, marcio e avvizzoso player di tutti i tempi.ti ci sei messo d'impegno, eh!
          • Frank scrive:
            Re: Miro al TAPPETO
            no dai... o sei un troll pazzesco o stai palesemente scherzando... si dai stai scherzando...cavolo... ora non so le nuove versioni perché io mi sono fermato alla versione 8 o 9 (boh) e dopo ho abbandonato definitivamente win... ma non mi apriva nemmeno gli avi! Un benedetto file avi!
        • Germanico scrive:
          Facciamo un bel Telethon per questi...
          ...progetti open?A parte il sarcasmo, in se' l'idea mi pare triste e ribadisce il messaggio che questo specifico business model di software open non puo' stare in piedi con le sue gambe.
          • anonimo scrive:
            Re: Facciamo un bel Telethon per questi...
            - Scritto da: Germanico
            ...progetti open?

            A parte il sarcasmo, in se' l'idea mi pare triste
            e ribadisce il messaggio che questo specifico
            business model di software open non puo' stare in
            piedi con le sue
            gambe.Le donazioni per una fondazione senza fini di lucro come quella che manda avanti Miro è perfettamente normale.La gente che sta dietro a Miro l'ha creato nel tempo libero e senza il fine di farci i soldi.
            • Quello Li scrive:
              Re: Facciamo un bel Telethon per questi...


              e ribadisce il messaggio che questo specifico

              business model di software open non puo' stare
              in

              piedi con le sue

              gambe.Scusami:Non sta in piedi con le sue gambe se fallisce.Se la gente elargisce soldi perchè è convinta della bontà del progetto e finanzia così completamente il progetto, allora questo sta in piedi con le proprie gambe, non credi?Non è mica lo stato che da soldi perchè non fallisca (come fu per la FIAT)... sono i clienti/consumatori che pagano una somma volontariamente come contributo per il servizio che questo software da' loro.
          • S.G. scrive:
            Re: Facciamo un bel Telethon per questi...
            ma è un BUSINESS model? probabilmente lo è per le aziende di automobili, cioccolatini, flauti, ecc. che evitano di spendere e hanno interi server gratis.
          • Andrea scrive:
            Re: Facciamo un bel Telethon per questi...
            Ben detto Sim, ti quoto interamente. Magari distruggendo i patti Lateranensi potremmo guadagnarne tutti. Aggiungere la possibilità di devolvere l'8 per mille all'open source fatto in Italia per esempio... o più in generale alla ricerca.
            • Consuma tore scrive:
              Re: Facciamo un bel Telethon per questi...
              Qualcosa già si può fare, in questo senso: da qualche anno (almeno due) si può devolvere il 5 per mille delle proprie tasse ad ONLUS di propria scelta, e tra queste ci sono almeno il PLIO e Informatici Senza Frontiere...
          • mura scrive:
            Re: Facciamo un bel Telethon per questi...
            Come non quotarti hai detto la cosa più sensata della giornata imho
          • Thescare scrive:
            Re: Facciamo un bel Telethon per questi...
            Quoto quasi in toto. la chiesa può stare in piedi anche senza l'otto per mille (ma non era diventato cinque?). Con tutti i soldi che nel corso dei secoli i vari papa hanno fregato a destra e a manca e la IOR. L'otto per mille serve solo per dare l'illusione
        • mr.mambo scrive:
          ottima idea
          Un modo di rendersi indipendenti dagli sponsor e non dover chiedere niente a nessuno (in particolare), se gli riesce si meritano un bel 110 e lode!
        • CSOE scrive:
          Elemosina
          Che tristezza vedere dei programmatori elemosinare in giro. A questo ci ha portato l'open source.Se sei uno sviluppatore anche tu sei responsabile, non rilasciare mai il tuo codice open source, fai valere i tuoi diritti, non lasciare che altri guadagnino con la tua creatività.
          • xxx scrive:
            Re: Elemosina
            Sottoscrivo,la distruzione di valore portata dall'open software è incredibile... ancora qualche anno e vedremo tanti cospargersi il capo di cenere... ma allora sarà troppo tardi per trovare un lavoro pagato...Auguri a tutti i free-software-fans... spero non abbiate mai bisogno di un avvocato o di un medico perché scoprireste che loro non vi forniranno supporto free ma vi chiederanno "euro", non tramite paypal e non vi "supporteranno" perché il loro business model è "sporchi, maledetti e subito"... - Scritto da: CSOE
            Che tristezza vedere dei programmatori
            elemosinare in giro. A questo ci ha portato
            l'open
            source.

            Se sei uno sviluppatore anche tu sei
            responsabile, non rilasciare mai il tuo codice
            open source, fai valere i tuoi diritti, non
            lasciare che altri guadagnino con la tua
            creatività.
            • MegaJock scrive:
              Re: Elemosina
              Assolutamente. Chi lavora gratis non fa solo il proprio male, ma quello degli altri. Causa riduzione del costo del lavoro e svaluta la professione.Se conoscete qualcuno che lo fa, picchiatelo. Rompetegli le dita perchè non possa più usare una tastiera e incidetegli una X sulla faccia con una lametta arrugginita.
              • sviluppator e open scrive:
                Re: Elemosina
                - Scritto da: MegaJock
                Assolutamente. Chi lavora gratis non fa solo il
                proprio male, ma quello degli altri. Causa
                riduzione del costo del lavoro e svaluta la
                professione.

                Se conoscete qualcuno che lo fa, picchiatelo.
                Rompetegli le dita perchè non possa più usare una
                tastiera e incidetegli una X sulla faccia con una
                lametta
                arrugginita.Se vuoi ti do il mio indirizzo e vieni qui di persona, visto che noi sviluppiamo (quasi) solo codice open...
                • MegaJock scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: sviluppator e open
                  Se vuoi ti do il mio indirizzo e vieni qui di
                  persona, visto che noi sviluppiamo (quasi) solo
                  codice
                  open...Perfetto, passo con la tolla del gasolio allora.
                • _kaiser_ scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: sviluppator e open
                  Se vuoi ti do il mio indirizzo e vieni qui di
                  persona, visto che noi sviluppiamo (quasi) solo
                  codice
                  open...ma se non hai neanche il coraggio di registrarti...
              • Pao scrive:
                Re: Elemosina
                - Scritto da: MegaJock
                Assolutamente. Chi lavora gratis non fa solo il
                proprio male, ma quello degli altri. Causa
                riduzione del costo del lavoro e svaluta la
                professione.

                Se conoscete qualcuno che lo fa, picchiatelo.
                Rompetegli le dita perchè non possa più usare una
                tastiera e incidetegli una X sulla faccia con una
                lametta
                arrugginita.Comincia a eliminare tutti i volontari delle CRI e della protezione civile e tutte le altre iniziative di volontariato...E basta con l'aria gratis, e' ora che il mercato dell'aria in bombole decolli.
                • palle scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: Pao
                  - Scritto da: MegaJock

                  Assolutamente. Chi lavora gratis non fa solo il

                  proprio male, ma quello degli altri. Causa

                  riduzione del costo del lavoro e svaluta la

                  professione.



                  Se conoscete qualcuno che lo fa, picchiatelo.

                  Rompetegli le dita perchè non possa più usare
                  una

                  tastiera e incidetegli una X sulla faccia con
                  una

                  lametta

                  arrugginita.

                  Comincia a eliminare tutti i volontari delle CRI
                  e della protezione civile e tutte le altre
                  iniziative di
                  volontariato...
                  E basta con l'aria gratis, e' ora che il mercato
                  dell'aria in bombole
                  decolli.Belle idee!! Piacerebbero molto ad una certa cricca ebraica di Wall Street...chi ha detto Goldman Sachs?
                • Minestrone di cavolfiori scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: Pao
                  - Scritto da: MegaJock
                  E basta con l'aria gratis, e' ora che il mercato
                  dell'aria in bombole
                  decolli.[img]http://img249.imageshack.us/img249/8439/perriair0tv.jpg[/img]
            • ... scrive:
              Re: Elemosina
              dipende sempre dalle persone che incontri, se non sei in grado di distinguere un bravo medico/avvocato/notaio da un farabutto, mica è colpa sua, anzi, se lui riesce ad estorcerti denaro con le chiacchiere, buon per lui
              • lordmax scrive:
                Re: Elemosina
                - Scritto da: ...
                dipende sempre dalle persone che incontri, se non
                sei in grado di distinguere un bravo
                medico/avvocato/notaio da un farabutto, mica è
                colpa sua, anzi, se lui riesce ad estorcerti
                denaro con le chiacchiere, buon per
                luiStessa identica cosa per il software.Dov'è la diferenza?
              • Pao scrive:
                Re: Elemosina
                - Scritto da: ...
                dipende sempre dalle persone che incontri, se non
                sei in grado di distinguere un bravo
                medico/avvocato/notaio da un farabutto, mica è
                colpa sua, anzi, se lui riesce ad estorcerti
                denaro con le chiacchiere, buon per
                luiAh gia'... ecco un altro fan di wanna marchi Ma ROTFL... guarda che esistono certi reati per qualche motivo.
            • S.G. scrive:
              Re: Elemosina
              io questa cosa di paragonare il software gratis al traspoarto dei malati non la capisco proprio.Capisco che emacs è in grado di curare malattie incurabili, ma questo i dottori non lo hanno ancora scopertoComunque ci tengo a far presente che chi guida l'ambulanza lo fa gratis, ma l'ambulanza non è gratis!!
              • panda rossa scrive:
                Re: Elemosina
                - Scritto da: S.G.
                io questa cosa di paragonare il software gratis
                al traspoarto dei malati non la capisco
                proprio.Una attivita' di volontariato come un'altra.
                Capisco che emacs è in grado di curare malattie
                incurabili, ma questo i dottori non lo hanno
                ancora
                scopertoIo questa cosa di ironizzare sulle cose serie non la capisco proprio.
                Comunque ci tengo a far presente che chi guida
                l'ambulanza lo fa gratis, ma l'ambulanza non è
                gratis!!Anche il computer non e' gratis, mentre alcuni sisemi operativi e alcuni software, essendo prodotti da comunita' di volontari, lo sono.
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina

                  Una attivita' di volontariato come un'altra.Una attività perfettamente inutile che viene svolta solo per il gusto di poter mettere il proprio nome da qualche parte. Quelli che portano le ambulanze non hanno il nome scritto sull'ambulanza o sui siti internet e fanno una cosa necessaria.Non mischiamo il vero volontariato con la vana gloria
                • panda rossa scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.

                  Una attivita' di volontariato come un'altra.

                  Una attività perfettamente inutile che viene
                  svolta solo per il gusto di poter mettere il
                  proprio nome da qualche parte.Mi devo essere perso la pagina con l'elenco di tutti i contributori di OpenOffice.Me la puoi indicare?
                  Quelli che portano le ambulanze non hanno il nome
                  scritto sull'ambulanza o sui siti internet e
                  fanno una cosa
                  necessaria.Sulla fiancata c'e' pero' scritto AMBULANZA - 118esattamente come sul sito c'e' scritto OpenOffice.Un servizio viene chiamato col nome del servizio, non col nome dell'autore/autista.
                  Non mischiamo il vero volontariato con la vana
                  gloriaCominciamo col non denigrare il volontariato, ma ammiriamolo e rispettiamolo.Poi possiamo discutere.
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  baaah
                • panda rossa scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  baaahE questo conclude la discussione, per manifesta superiorita'.Possiamo anche far chiudere il topic.
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  infatti.. è meglio chiudere di fronte alla superiorità religiosa del microchip.Chiedo perdono perchè ho peccato!!ti regalo questa linea open (inseriscila nei tuoi programmi):PRINT "Ciao ciao"questa sera stessa inizierò a fare volontariato tecnologico.PERDONO!
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  Peccato, il discorso aveva preso una piega interessante.Peccato che tu, davanti alle motivazioni di Panda Rossa, hai preferito fare il verso della capra ("baaah") piuttosto che argomentare.
                • di passaggio scrive:
                  Re: Elemosina
                  in svizzera le capre parlano un'altra lingua?qui in italia non era "beee"?
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: di passaggio
                  in svizzera le capre parlano un'altra lingua?Forse sei troppo giovane per ricordarti il cartone animato di Heidi: Le caprette in Svizzera fanno "ciao" ;)BTW: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2615123&m=2615508#p2615508-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 maggio 2009 12.38-----------------------------------------------------------
                • di passaggio scrive:
                  Re: Elemosina
                  che c'entra, intendevo a parte quelle fumate!
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  non è argomentabile.Diventa solo un botta e risposta dove la nascita di nuovo software diventa al pari della cura contro il cancro e guadagnare da un prodotto ed essere parassiti è la stessa cosa.Cosa vuoi argomentare? meglio fare una smorfia, voltarsi e andarsene
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  non è argomentabile.A me le tesi portate da Panda Rossa, il parallelo con chi fa volontariato, regge.Se non sei d'accordo, argomenta.
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  Se non ci fosse il volontariato è ovvio che si dovrebbe pagare gente che porti le ambulanze, ma è anche vero che ci sarebbero meno ambulanze, quindi si sacrifica la possibilità di lavorare (guadagnare) nelle ambulanze per una causa importante come salvare delle vite.Chi guida le ambulanze fa effettivamente qualcosa di importante.Ti pare al pari di fare qualche programmino per computer e renderlo gratuito? il software vale quanto le vite umane e si devono sacrificare posti di lavoro per portarlo avanti?
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  Ti pare al pari di fare qualche programmino per
                  computer e renderlo gratuito? il software vale
                  quanto le vite umane e si devono sacrificare
                  posti di lavoro per portarlo
                  avanti?Ti fermi all'esempio delle ambulanze e non guardi il discorso da una prospettiva piu' ampia: Il volontariato in generale.Ognuno dispone del suo tempo libero come meglio crede. C'e' chi si anestetizza davanti alla TV, chi serve minestra alla mensa dei poveri, chi scrive software, chi si batte per i diritti degli animali, ...
                • shevathas scrive:
                  Re: Elemosina

                  Ti fermi all'esempio delle ambulanze e non guardi
                  il discorso da una prospettiva piu' ampia: Il
                  volontariato in
                  generale.eppure dovrebbe essere sbagliato fare affidamento sul mero volontariato delle persone.Ben venga il volontariato, sono d'accordo che siano azioni meritorie ma siccome volontarie non ci si può fare affidamento per servizi essenziali.Un volontario non lo puoi obbligare a continuare a fare volontariato, altrimenti sarebbe coercizione e non volontariato.Il volontario è un'aggiunta, un'integrazione non una sostituzione.
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: shevathas

                  Ti fermi all'esempio delle ambulanze e non
                  guardi

                  il discorso da una prospettiva piu' ampia: Il

                  volontariato in

                  generale.

                  eppure dovrebbe essere sbagliato fare affidamento
                  sul mero volontariato delle
                  persone.
                  Ben venga il volontariato, sono d'accordo che
                  siano azioni meritorie ma siccome volontarie non
                  ci si può fare affidamento per servizi
                  essenziali.
                  Un volontario non lo puoi obbligare a continuare
                  a fare volontariato, altrimenti sarebbe
                  coercizione e non
                  volontariato.Per questa ragione la maggior parte dei volontari che scrivono software lo rendono "free": Sanno benissimo che potrebbero rompersi le palle e abbandonare il progetto, ma questo non significherebbe per forza la morte dello stesso.
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  e queste persone distruggono possibili posti di lavoro.Ora per le VERE opere di bene lo capisco e lo trovo giusto.... ma per i programmini
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  e queste persone distruggono possibili posti di
                  lavoro.Quindi dovremmo vietare qualsiasi tipo di volontariato ?Vietiamo pure la raccolta di abiti usati, dato che questi chiaramente minano l'industria tessile ?Fuori legge la donazione di medicinali e vecchi PC ?
                  Ora per le VERE opere di bene lo capisco e lo
                  trovo giusto.... ma per i
                  programminiChi decide che cosa e' una VERA opera di bene ?OLPC si ma phpmyadmin no ?Linux per il Brasile va bene ma OpenOfficeOrg no ?
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  non si possono vietare queste opere software, ma di sicuro le persone che partecipano a questo scempio possono pensarci due volte prima di buttarsici.Medicinali, vecchi pc, vecchi vestiti sono buone donazioni (tra l'altro manco puoi duplicarlo un vestito!)poi se vuoi paragonare openoffice ai vestiti per un senza tetto....
                • z f k scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  non si possono vietare queste opere software, ma
                  di sicuro le persone che partecipano a questo
                  scempio possono pensarci due volte prima di
                  buttarsici.

                  Medicinali, vecchi pc, vecchi vestiti sono buone
                  donazioni (tra l'altro manco puoi duplicarlo un
                  vestito!)

                  poi se vuoi paragonare openoffice ai vestiti per
                  un senza
                  tetto....Vediamo, com'era... Ah, si'. Regala un pesce ad un uomo e l'avrai sfamato per un giorno, insegnagli a pescare e l'avrai sfamato per tutta la vita o qualcosa del genereCerto, e' piu' facile regalare il vestito vecchio o il pacco di pasta al senzatetto, che insegnargli di che guadagnarsi da vivere.Un Paese poco o sotto-sviluppato di cosa ha bisogno per sollevarsi? Industria straniera che "crea" posti di lavoro? Il sud-est asiatico dovrebbe aver insegnato qualcosa, in merito... (leggere NoLogo di Naomi Klein, per maggiori info http://it.wikipedia.org/wiki/No_Logo )Computer con licenze sw a basso prezzo? Qualcuno ha detto "la prima dose e' sempre gratis"?Forse, ma forse... Conoscenza? Know-how? E quale industria puo' fiorire in modo piu' veloce di quella software, che richiede infrastrutture minime ma grande capacita' di evolvere?Ma no, dai, regaliamogli il cappotto liso, il maglione di lana rattoppato ma ancora buono, il pacco di riso, l'acqua liofilizzata... Tutte cose buone, senz'altro (tranne l'acqua liofilizzata, a chi fosse sfuggito), ma sono solo il pesce del detto citato qui sopra.CYAP.S.: ritengo che anche l'italia debba darsi una mossa in tal senso, se non vogliamo finire pure noi nella lista de paesi importatori di donazioni umanitarie
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  se regali il software manco i paesi sotto-sviluppati possono produrlo (perchè anche loro hanno un costo). Non puoi competere economicamente con il gratuito e il software gratis non ti insegna a sviluppare software
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  se regali il software manco i paesi
                  sotto-sviluppati possono produrlo (perchè anche
                  loro hanno un costo).Possono usarlo e duplicarlo e ampliarlo e meglio adattarlo alle proprie esigenze.Si puo' fare facilmente la stessa cosa con il sacco di grano donato dalla FAO o dell'ospedale costruito dalla Congrega Delle Pietose Pinguine Immacolate ?
                  Non puoi competere economicamente con il gratuito
                  e il software gratis non ti insegna a sviluppare
                  softwareIl software gratis ti aiuta a sviluppare (Niente investimento in licenze), il software open ti aiuta a sviluppare (Leggere il codice, riutilizzarlo, adattarlo).Tutte cose che non possono fare con il software closed, se tu fossi un "terzomondista" cosa sceglieresti ?
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  se si continua così non resta manco lavoro per loro nell'informatica!se si regalano prodotti duplicabili salta completamente l'economia riguardo quel prodotto. Quando si può lavorare su un settore in meno, il duro colpo, colpisce tutti
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  se si continua così non resta manco lavoro per
                  loro nell'informatica!Non credo. Ci sara' sempre software commerciale.Per esempio soluzioni specifiche per le banche non le trovi nel panorama dell'Open Source.
                  se si regalano prodotti duplicabili salta
                  completamente l'economia riguardo quel prodotto.Chi ha know-how in quel prodotto lo puo' vendere sotto forma di consulenza o personalizzazione del prodotto "open". Oppure trova altre nicchie di mercato.Se non e' capace di competere e di cercare altri sbocchi, e' giusto che muoia, come gli arrotini e i calzolai prima di lui.
                  Quando si può lavorare su un settore in meno, il
                  duro colpo, colpisce
                  tuttiSe cosi' fosse il mondo sarebbe gia' andato a rotoli, ti ho gia' portato diversi esempi di mestieri che si sono estinti sotto la pressione del progresso.
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina

                  Non credo. Ci sara' sempre software commerciale.
                  Per esempio soluzioni specifiche per le banche
                  non le trovi nel panorama dell'Open
                  Source.
                  Intanto hai fatto fuori parte del mercato e poi quello che dici tu è il mercato della consulenza (un consulente è praticamente un interinale)
                  Chi ha know-how in quel prodotto lo puo' vendere
                  sotto forma di consulenza o personalizzazione del
                  prodotto "open". Oppure trova altre nicchie di
                  mercato.
                  Se non e' capace di competere e di cercare altri
                  sbocchi, e' giusto che muoia, come gli arrotini e
                  i calzolai prima di
                  lui.
                  Ci sono software su cui hai poco da modificare... certo che se mi parli di web e consulenza. Intanto non vedo perchè darsi la zappa sui piedi. Gli informatici sono gli unici che lo fanno
                  Se cosi' fosse il mondo sarebbe gia' andato a
                  rotoli, ti ho gia' portato diversi esempi di
                  mestieri che si sono estinti sotto la pressione
                  del
                  progresso.vedremo il futuro. Ma questi mestieri si sono estinti perchè sono nate apparecchiature nuove. Cosa avrebbe sostituito il computer? esiste il computer autoprogrammante?
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.

                  Non credo. Ci sara' sempre software commerciale.

                  Per esempio soluzioni specifiche per le banche

                  non le trovi nel panorama dell'Open

                  Source.

                  Intanto hai fatto fuori parte del mercatoE quindi ? "Shit happens", il mercato non e' qualcosa di statico e immutabile, continua a evolversi.I dischi in vinile, le musicassette, i CD e ora abbiamo i player MP3: Secondo te non ne valeva la pena solo per salvare una parte di mercato ?

                  Chi ha know-how in quel prodotto lo puo' vendere

                  sotto forma di consulenza o personalizzazione
                  del

                  prodotto "open". Oppure trova altre nicchie di

                  mercato.

                  Se non e' capace di competere e di cercare altri

                  sbocchi, e' giusto che muoia, come gli arrotini
                  e

                  i calzolai prima di

                  lui.

                  Ci sono software su cui hai poco da modificare...Puo' darsi, ma questo non modifica il discorso di base.
                  certo che se mi parli di web e consulenza.
                  Intanto non vedo perchè darsi la zappa sui piedi.
                  Gli informatici sono gli unici che lo
                  fannoIo non sento di darmi la zappa sui piedi. E non credo che tutti gli informatici siano altrettanto idioti da farlo, e tu l'unico che vede chiaro ;)

                  Se cosi' fosse il mondo sarebbe gia' andato a

                  rotoli, ti ho gia' portato diversi esempi di

                  mestieri che si sono estinti sotto la pressione

                  del

                  progresso.

                  vedremo il futuro. Ma questi mestieri si sono
                  estinti perchè sono nate apparecchiature nuove.
                  Cosa avrebbe sostituito il computer? esiste il
                  computer
                  autoprogrammante?Tu cambi target del discorso ogni volta: Si parla di computer, di programmatori o di programmi open/free ?
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: z f k
                  Vediamo, com'era... Ah, si'.

                  Regala un pesce ad un uomo e l'avrai sfamato
                  per un giorno, insegnagli a pescare e l'avrai
                  sfamato per tutta la vita


                  o qualcosa del genereLa prossima volta leggo le risposte prima di scrivere le mie :$ ... Ora vado a modificare il messaggio nel quale dico praticamente quel che dici te :)
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  non si possono vietare queste opere software, ma
                  di sicuro le persone che partecipano a questo
                  scempio possono pensarci due volte prima di
                  buttarsici.Perche' parli di "scempio". Che metro di misura usi per comparare il software commerciale con quello free ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 maggio 2009 15.19-----------------------------------------------------------
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  i soldi. Se un software lo trovi gratuito non lo comprerai da un altro e quindi addio software house
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  i soldi. Se un software lo trovi gratuito non lo
                  comprerai da un altro e quindi addio software
                  houseSi chiama progresso. Le software house devono adattarsi, come prima di loro hanno fatto i produttori di candele e i costruttori di carrozze per cavalli.
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  a dire il vero devono chiudere a questo punto e fare materiale non duplicabile come le scatole di pelati (molto più conveniente).Poi molte persone diventeranno disoccupate.Tieni conto che man mano si distrugge il vecchio ma non si crea il nuovo per nuovi lavori.
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  a dire il vero devono chiudere a questo punto e
                  fare materiale non duplicabile come le scatole di
                  pelati (molto più
                  conveniente).Buona idea, proponila a steve.ballmer@microsoft.com :)
                  Poi molte persone diventeranno disoccupate.Quindi preferisci artificiosamente creare del lavoro e fermare il progresso ? Il racconto descrive la storia di un commerciante a cui un ragazzino rompe una finestra. I passanti simpatizzano con il commerciante, ma presto cominciano a suggerire che la rottura della finestra crea lavoro per il vetraio, che potrà comprare del pane, creando lavoro per il panettiere, che potrà comprare scarpe, creando lavoro per il calzolaio, ecc. Infine, i passanti concludono che il ragazzino non sia colpevole di vandalismo; lo ritengono invece un pubblico benefattore, avendo la sua azione generato benefici economici per tutti in città.
                  Tieni conto che man mano si distrugge il vecchio
                  ma non si crea il nuovo per nuovi
                  lavori.Durante la rivoluzione industriale quelli che la pensavano come te incendiavano le fabbriche.
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  oooooh con sta rivoluzione!! e non hai parlato manco dei telai!!quando inventeranno un computer che si programma automaticamente ti darò ragione. Per ora è come se venisse gente a lavorare gratis al tuo telaio (computer)
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  oooooh con sta rivoluzione!! e non hai parlato
                  manco dei telai!!Buon esempio, grazie !Un telaio poteva duplicare un prodotto a costo molto basso e a velocita' maggiore rispetto alle tessitrici.
                  Per ora è come se venisse gente a lavorare gratis
                  al tuo telaio
                  (computer)E quindi ? Con quale arroganza potrei impedire ad una persona di impiegare il suo tempo come meglio preferisce ?Dovremmo impedire a tutte le persone di lavorare aldifuori di una ditta che paga un salario ?
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  spero (non è vero che lo spero... buona fortuna anche a te) che qualcuno lo faccia così sprechi il tuo diploma e vai a vendere pomodori
                • Giambo scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: S.G.
                  spero (non è vero che lo spero... buona fortuna
                  anche a te) che qualcuno lo faccia così sprechi
                  il tuo diploma e vai a vendere
                  pomodori"Master in Computer Science", non diploma ;)Non credo succedera', il panorama delle soluzioni custom e' molto piu' ampio di quello che i prodotti free/open coprono.E ci sara' sempre bisogno di buoni programmatori pagati profumatamente: Se tutti andassero a vendere pomodori, chi implementerebbe la nuova GUI di Windows ;) ?
                • mura scrive:
                  Re: Elemosina
                  Ecco un altro che risponde solo per "avercelo più lungo" vabbè meno male che panda rossa ha chiuso il discorso molto elegantemente sennò chissà che flame si scatenava.
                • di passaggio scrive:
                  Re: Elemosina
                  la differenza è che non esiste un "mercato" di autisti di ambulanze, mentre a differenza il sw open spesso ammazza altre cose, visto che l'uomo valuta, in ordine:1) il costo2) il prezzo3) il risparmio4) le caratteristiche del sw
                • panda rossa scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: di passaggio
                  la differenza è che non esiste un "mercato" di
                  autisti di ambulanze, Perche' non dici che i volontari hanno ammazzato la professione di autisti di ambulanze?
                  mentre a differenza il sw
                  open spesso ammazza altre cose, visto che l'uomo
                  valuta, in
                  ordine:
                  1) il costo
                  2) il prezzo
                  3) il risparmio
                  4) le caratteristiche del swCome spieghi che ci sono negozi che vendono zucchine e pomodori?E come spieghi che l'uomo piu' ricco del mondo lo e' diventato vendendo software?
                • di passaggio scrive:
                  Re: Elemosina
                  - Scritto da: panda rossa
                  - Scritto da: di passaggio

                  la differenza è che non esiste un "mercato" di

                  autisti di ambulanze,

                  Perche' non dici che i volontari hanno ammazzato
                  la professione di autisti di
                  ambulanze?sì, la famosa scuola di autista di ambulanza... con corso avanzata di guida da funambolo!


                  mentre a differenza il sw

                  open spesso ammazza altre cose, visto che l'uomo

                  valuta, in

                  ordine:

                  1) il costo

                  2) il prezzo

                  3) il risparmio

                  4) le caratteristiche del sw

                  Come spieghi che ci sono negozi che vendono
                  zucchine e
                  pomodori?scusa, ma questa frase la uso io contro chi predica il download free di qualsiasi cosa
                  E come spieghi che l'uomo piu' ricco del mondo lo
                  e' diventato vendendo
                  software?APPUNTO! è quel che dico io! non capisco... mi stai dando ragione?perchè rovinare un mercato? Non diventerò l'uomo più ricco ma intanto lavoro... (lavoriamo! io e altre migliaia di persone)
                • S.G. scrive:
                  Re: Elemosina
                  ripeto... bleah
              • GianfraH scrive:
                Re: Elemosina

                Comunque ci tengo a far presente che chi guida
                l'ambulanza lo fa gratis, ma l'ambulanza non è
                gratis!!Vero, molte volte e' donata.
          • Nifft scrive:
            Re: Elemosina
            Esistono dei svantaggi, ma anche vantaggi sostanziali.Se non ci fosse l'open source preesistente il progetto di Miro non sarebbe neanche partito. Lo sforzo per creare tutto il codice da zero sarebbe stato un investimento enorme e probabilmente impossibile da fare (e senza garanzie di creare qualcosa di meglio di quello che già esiste ed è disponibile).
          • kakkola scrive:
            Re: Elemosina
            - Scritto da: CSOE
            Che tristezza vedere dei programmatori
            elemosinare in giro. A questo ci ha portato
            l'open
            source.

            Se sei uno sviluppatore anche tu sei
            responsabile, non rilasciare mai il tuo codice
            open source, fai valere i tuoi diritti, non
            lasciare che altri guadagnino con la tua
            creatività.Non ho mai visto nessuno lavorare gratis, sia in progetti open source che closed source, tranne gli hobbisti che esistevano anche prima dell'open source (il freeware esiste dai tempi del DOS). Solitamente i progetti open source sono finanziati da qualcuno che ha interesse ad avere un prodotto con certe caratteristiche. E il fatto di rilasciare il codice open è che altri che lo usano possono aggiungere funzionalità o correggere bugs. E questi non è che lavorano gratis... lavorano semplicemente per se stessi. Il fatto che poi il lavoro che hanno fatto per soddisfare le proprie esigenze lo condividono con altri è una libera scelta. Possono anche patchare un programma che utilizzano nella loro organizzazione senza rilasciare le modifiche alla comunità. E' solo una questione di libertà.
          • Pao scrive:
            Re: Elemosina
            - Scritto da: CSOE
            Che tristezza vedere dei programmatori
            elemosinare in giro. A questo ci ha portato
            l'open
            source.Meglio che gli sfigati che rubano codice e fregano clienti con servizi penosi ma costosi
          • Supposte a pagamento scrive:
            Re: Elemosina
            Secodo me questi qui alla fine guadagnano di più di un informatico medio impiegato in una ditta.E la cosa interessante è che il loro lavoro su "Miro" è fatto per passione e non perché sono obbligati, e che probabilmente è fatto nel loro tempo libero...
            • Pao scrive:
              Re: Elemosina
              - Scritto da: Supposte a pagamento
              Secodo me questi qui alla fine guadagnano di più
              di un informatico medio impiegato in una
              ditta.Probabile.
              E la cosa interessante è che il loro lavoro su
              "Miro" è fatto per passione e non perché sono
              obbligati, e che probabilmente è fatto nel loro
              tempo
              libero...Ma CSOE e' solo un troll rosicone, che incapace di essere migliore della concorrenza open si lamenta che tale concorrenza esista.Lui vorrebbe il closed source totale per poter vednere porcheria alto prezzo.Fortunatamente il molto software gratis fa si che quello closed e a pagamento debba avere una qualita' adeguata al prezzo.Ovviamente chi e' in grado di fornire una qualita' adeguata guadagna, gli altri piangono misera contro l'open perche' sono come professionisti sono incapaci di reggere la concorrenza di gente che fa progetti nel tempo libero :D
          • Quello Li scrive:
            Re: Elemosina

            Se sei uno sviluppatore anche tu sei
            responsabile, non rilasciare mai il tuo codice
            open source, fai valere i tuoi diritti, non
            lasciare che altri guadagnino con la tua
            creatività.La creatività è mia e non sarai certo tu a dirmi cosa farne... E poi, uno sviluppatore Microsoft... non fa si che altri (la Microsfot) guadagnino con la *SUA* creatività?Programmatori DIPENDENTI di tutto il mondo fate
            valere i tuoi diritti, non
            lasciare che altri guadagnino con la tua
            creatività:****LICENZIATEVI!****P.s.: ti sei dimostrato come sempre un idiota...
            • Quello li scrive:
              Re: Elemosina
              Precisazione: "Microsfot" e' solo un errore di battitura.
            • Salvatore scrive:
              Re: Elemosina
              State eccedendo nei due versi opposti. Non va giudicato ne chi programma per lavoro, ne chi programma per passione. Perchè fate sempre queste XXXXXXXsime guerre di religione?!Un economia totalmente basata sul closed distruggerebbe la qualita'; d'altro canto un mercato totalmente basato sull'Open, distruggerebbe cosi' com'e' ipmostato ora l'economia. La giusta via a mio avviso è nel mezzo, per cui cerchiamo di non criticare troppo chi è dall'altra parte;)
              • Nifft scrive:
                Re: Elemosina
                L'open source esiste sia dentro che fuori dal mercato (ci sono mille ragioni per sviluppare codici oltre che per guadagnarci). Viceversa il closed source è solo mercato.
          • Sw Dev scrive:
            Re: Elemosina
            Quanta ignoranza... quanta invidia... quanta malafede...Vabbè che sei un troll, ma a leggere certe cose cadono davvero le braccia...Davvero, in che mondo vivi? I programmatori di miro chiedono un supporto per poter dedicare più tempo (pagato) a sviluppare quello specifico programma... perchè è diventato qualcosa di più di un semplice programmino amatoriale... tu lo chiami elemosinare? Sicuramente ciascun programmatore ha comunque il suo lavoro a prescindere...Non capisco la filippica sul "fai valere i tuoi diritti", poi.Gli sviluppatori che rilasciano open-source lo fanno avendo ben chiaro cosa comporta... Che c'entra lo sfruttamento? Lo fanno perchè lo vogliono fare, non sono costretti da nessuno!Quando ti assume un'azienda di sw ti stanno sfruttando? Quindi per difendere i tuoi diritti dovresti licenziarti e metterti in proprio, seguendo il tuo fantastico ragionamento... Un programmatore = un programma. Che bel parco software avremmo...
          • Bruno scrive:
            Re: Elemosina
            Tralascio i commenti assurdi scritti da gente che probabilmente non sa neanche fare il proprio lavoro e passo a una domanda:ma 4 euro al mese, non sono tantini per un progetto del genere?Ok che serve un budget, e autofinanziarsi dal basso significa prendere questo budget e dividerlo per il numero di contribuenti previsti ma... insomma, stiamo parlando dell'antagonista free di WMP alla fine...Secondo me, se richiedessero delle donazioni più basse troverebbero più persone disposte a donare...my 2 cents
          • Funz scrive:
            Re: Elemosina
            - Scritto da: CSOEMi spiace che hai perso il lavoro, perché il SW chiuso, costoso e mal funzionante che sviluppavi tu è stato sbattuto fuori dal mercato da un SW aperto, gratis e molto migliore.Si, mi dispiace proprio tanto :p
          • nome e cognome scrive:
            Re: Elemosina
            - Scritto da: CSOE
            Che tristezza vedere dei programmatori
            elemosinare in giro. A questo ci ha portato
            l'open
            source.

            Se sei uno sviluppatore anche tu sei
            responsabile, non rilasciare mai il tuo codice
            open source, fai valere i tuoi diritti, non
            lasciare che altri guadagnino con la tua
            creatività.Gia'... purtroppo la stupidità di chi non si fa pagare per il proprio lavoro e lo sciacallaggio compiuto da chi non sviluppa software ma si limita a rivenderlo stanno creando un mercato in cui lo sviluppo non vale niente.Si spostano gli investimenti dai dipartimenti R&D ai call center di primo livello. Meglio 100 indiani a dire "ellò ser dis is sukumar spikin howchenaielpiuser?" che 2 sviluppatori ... ogni tanto un obolo a qualcuno per scrivere 2 righe di codice, giusto per vendere l'installazione della nuova release e via, il resto è tutto marketing.Poi tocca leggere gli articoli di Cubasia sugli informatici bistrattati... chi è causa del suo mal...
        • Truz scrive:
          MIRO crepa
          Linari sganciata la moneta senno miro come fa a campare con l'open sorcio ?
          • io & lei scrive:
            Re: MIRO crepa
            beh tu per windows li hai già sganciati..e senza che nessuno te lo chiedesse :DLa vedi la differenza?
            • panda rossa scrive:
              Re: MIRO crepa
              - Scritto da: io & lei
              beh tu per windows li hai già sganciati..e senza
              che nessuno te lo chiedesse
              :D
              La vedi la differenza?Magari li avesse sganciati.In questo forum tutti quelli che sostengono qualcosa di commerciale e' perche' sono felici possessori di una copia piratata.
            • S.G. scrive:
              Re: MIRO crepa
              si vede che sei un utente e non uno sviluppatore.Anche io vorrei una bicicletta gratuita ma non fabbrico e non vendo biciclette per vivere
              • panda rossa scrive:
                Re: MIRO crepa
                - Scritto da: S.G.
                si vede che sei un utente e non uno sviluppatore.

                Anche io vorrei una bicicletta gratuita ma non
                fabbrico e non vendo biciclette per
                vivereIo invece faccio il programmatore per vivere, ma questo non mi impedisce di fare anche il programmatore nel tempo libero.
                • S.G. scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  probabilmente fai il consulente, l'insegnante o il ricercatore universitario.Questo vuol dire che non vendi prodotti ma servizi.La questione è che il mercato dei prodotti è così rovinato che solo una grande software house come microsoft,oracle,ecc. può andare avanti
                • panda rossa scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: S.G.
                  probabilmente fai il consulente, l'insegnante o
                  il ricercatore
                  universitario.Faccio il consulente.

                  Questo vuol dire che non vendi prodotti ma
                  servizi.Vendo il mio tempo. Come tutti quelli che lavorano.(quelli che non lavorano o hanno lavorato solo una volta in vita loro invece vendono licenze)
                  La questione è che il mercato dei prodotti è così
                  rovinato che solo una grande software house come
                  microsoft,oracle,ecc. può andare
                  avantiPossono andare avanti anche tantissimi prodotti sviluppati artigianalmente, ma di elevata qualita', e altri prodotti portati avanti da comunita' di volontari.
                • S.G. scrive:
                  Re: MIRO crepa

                  Vendo il mio tempo. Come tutti quelli che
                  lavorano.
                  (quelli che non lavorano o hanno lavorato solo
                  una volta in vita loro invece vendono
                  licenze)
                  che schifo avere l'opportunità di lavorare solo una volta e poi avere una rendita!! comunque alla fine devi aggiornare il tuo software, correggerlo, ecc. quindi anche chi vende licenze deve lavorare
                  Possono andare avanti anche tantissimi prodotti
                  sviluppati artigianalmente, ma di elevata
                  qualita', e altri prodotti portati avanti da
                  comunita' di
                  volontari.Nel caso dei volontari va avanti il prodotto ma non i guadagni e se sviluppi artigianalmente un prodotto e arriva chi fa la versione gratuita il tuo prodotto salta.
                • Skywalker scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: S.G.
                  che schifo avere l'opportunità di lavorare solo
                  una volta e poi avere una rendita!!Beh, sinceramente, i parassiti non sono mai piaciuti tanto a nessuno neanche nel monodo animale, figurati in quello lavorativo...
                • S.G. scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  ma quali parassiti???allora chi scrive un romanzo e lo vende è un parassita?per voi fare o commercializzare un prodotto vuol dire essere parassiti. Cosa ci vedi di male nel fare un oggetto e venderlo?parassita vuol dire campare a spese degli altri senza fare nulla e questo lo vedi nelle baronie, non certo in chi vende i suoi prodotti.Se ragionate così sarete sempre gli interinali/schiavetti delle grandi aziende.Il tempo è l'unica risorsa vermente finita che hai nella vita e svenderlo è un peccato. Se puoi creati una rendita
                • di passaggio scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  vai a spiegare a questi caproni che anche cercare i clienti, vendergli i prodotti e assisterli è un lavoro...non a caso nelle aziende più grandi ci stanno persone pagate solo per svolgere l'attività "commerciale"...parassiti... tsè!
                • S.G. scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  hahaha e questi commerciali vendono assietenza sfruttando i loro prodotti gratuiti... e donazioni ZERO!!sono nati per farsi sfruttare e ne fanno una bandiera
                • pclinux scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: di passaggio
                  vai a spiegare a questi caproni che anche cercare
                  i clienti, vendergli i prodotti e assisterli è un
                  lavoro...
                  non a caso nelle aziende più grandi ci stanno
                  persone pagate solo per svolgere l'attività
                  "commerciale"...
                  parassiti... tsè!Infatti io faccio il commerciale in una azienda che non c'entra niente con l'informatica e infatti per non farmi fare il parassita mi fanno pure fare le traduzioni per il sito italiano (lavoro in una multinazionale) e il bonificatore di macchine infette!(rotfl)
                • di passaggio scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  credo che così mi stai dando ragione..poi cosa volevi dimostrare non lo so...
                • pclinux scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: di passaggio
                  credo che così mi stai dando ragione..
                  poi cosa volevi dimostrare non lo so...Che fare anche solo il commerciale non vuol dire fare il parassita.Ognuno fa' un lavoro secondo le proprie capacità non si può criticare il prossimo per il lavoro che fa' senza neanche conoscere le problematiche che quel lavoro comporta!
                • di passaggio scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: pclinux
                  - Scritto da: di passaggio

                  credo che così mi stai dando ragione..

                  poi cosa volevi dimostrare non lo so...

                  Che fare anche solo il commerciale non vuol dire
                  fare il
                  parassita.
                  Ognuno fa' un lavoro secondo le proprie capacità
                  non si può criticare il prossimo per il lavoro
                  che fa' senza neanche conoscere le problematiche
                  che quel lavoro
                  comporta!appunto! è quello che dico io! non è da parassiti nè fare i commerciali nè realizzare prodotti software e vendere le licenze d'uso!ragionando come qlcun altro fa, potrei arrivare a concludere che è da parassiti fare i consulenti perchè il lavoro te lo portano sotto il naso!
                • di passaggio scrive:
                  Re: MIRO crepa

                  Faccio il consulente.ma che bel lavoro!! LOL!!
                  Vendo il mio tempo. Come tutti quelli che
                  lavorano.una sorta di prostituzione allora?
                  (quelli che non lavorano o hanno lavorato solo
                  una volta in vita loro invece vendono
                  licenze)ti piacerebbe eh? Non è da tutti però!
                  Possono andare avanti anche tantissimi prodotti
                  sviluppati artigianalmente, ma di elevata
                  qualita', e altri prodotti portati avanti da
                  comunita' di volontari.i prodotti "artigianali" vengon venduti spesso (e intelligentemente) come licenza d'uso (e a volte anche seguiti da aggiornamenti, assistenze, ecc..)
                • S.G. scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  Lascia stare... è tutto inutile.Questa gente fa della propria povertà una bandiera e parassita chi non è un poveraccio.Poi alcuni di questi il software lo scaricano e non fanno nessuna donazione o software gratuito!!bah
                • panda rossa scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: di passaggio

                  Faccio il consulente.

                  ma che bel lavoro!! LOL!!Qualunque lavoro merita rispetto.Chi non rispetta il lavoro deve solo vergognarsi.

                  Vendo il mio tempo. Come tutti quelli che

                  lavorano.

                  una sorta di prostituzione allora? Sempre meno di un commerciale.

                  (quelli che non lavorano o hanno lavorato solo

                  una volta in vita loro invece vendono

                  licenze)

                  ti piacerebbe eh? Non è da tutti però!No, non mi piacerebbe per niente.Ma tu non puoi capire, quindi neanche ci provo a spiegartelo.

                  Possono andare avanti anche tantissimi prodotti

                  sviluppati artigianalmente, ma di elevata

                  qualita', e altri prodotti portati avanti da

                  comunita' di volontari.

                  i prodotti "artigianali" vengon venduti spesso (e
                  intelligentemente) come licenza d'uso (e a volte
                  anche seguiti da aggiornamenti, assistenze,
                  ecc..)Certo. Infatti esiste un libero mercato.Nessuno ti vieta di vendere software.Chiunque puo' coltivarsi zucchine e patate, ma continuano ad esistere ortolani e fruttivendoli, e nessuno di questi inveisce contro quelli che hanno l'orto.
                • di passaggio scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: panda rossa
                  - Scritto da: di passaggio


                  Faccio il consulente.



                  ma che bel lavoro!! LOL!!

                  Qualunque lavoro merita rispetto.
                  Chi non rispetta il lavoro deve solo vergognarsi.Ti volevo portare a dire proprio questa frase fatta.E tu cosa fai parlando dei "parassiti che vendono licenze SW"? vergognati tu! e non per 1, ma per 10 motivi!



                  Vendo il mio tempo. Come tutti quelli che


                  lavorano.



                  una sorta di prostituzione allora?

                  Sempre meno di un commerciale.non ci vedo alcuna differenza. A parte che i commerciali spesso guadagnano in base alle vendite.



                  (quelli che non lavorano o hanno lavorato solo


                  una volta in vita loro invece vendono


                  licenze)



                  ti piacerebbe eh? Non è da tutti però!

                  No, non mi piacerebbe per niente.
                  Ma tu non puoi capire, quindi neanche ci provo a
                  spiegartelo.no no, ho già capito! :-D :-D :-D AHAHAHAH



                  Possono andare avanti anche tantissimi
                  prodotti


                  sviluppati artigianalmente, ma di elevata


                  qualita', e altri prodotti portati avanti da


                  comunita' di volontari.



                  i prodotti "artigianali" vengon venduti spesso
                  (e

                  intelligentemente) come licenza d'uso (e a volte

                  anche seguiti da aggiornamenti, assistenze,

                  ecc..)

                  Certo. Infatti esiste un libero mercato.
                  Nessuno ti vieta di vendere software.mi pare che quando legga "parassita" non vuol dire che alcuni la pensino così.

                  Chiunque puo' coltivarsi zucchine e patate, ma
                  continuano ad esistere ortolani e fruttivendoli,
                  e nessuno di questi inveisce contro quelli che
                  hanno l'orto.Chi ha l'orto ce l'ha solo per sè... non gira per le strade a regalare.
                • mura scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: di passaggio

                  Faccio il consulente.

                  ma che bel lavoro!! LOL!!


                  Vendo il mio tempo. Come tutti quelli che

                  lavorano.

                  una sorta di prostituzione allora? Perchè secondo te un operaio che lavora 8 ore al giorno e viene pagato un tot all'ora non vende il suo tempo rapportato alla sua esperienza (da cui la sua paga ORARIA) ?A questo punto mi viene da chiedermi se nella tua vita tu abbia mai lavorato.
                • di passaggio scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: mura
                  - Scritto da: di passaggio


                  Faccio il consulente.



                  ma che bel lavoro!! LOL!!




                  Vendo il mio tempo. Come tutti quelli che


                  lavorano.



                  una sorta di prostituzione allora?

                  Perchè secondo te un operaio che lavora 8 ore al
                  giorno e viene pagato un tot all'ora non vende il
                  suo tempo rapportato alla sua esperienza (da cui
                  la sua paga ORARIA)
                  ?

                  A questo punto mi viene da chiedermi se nella tua
                  vita tu abbia mai
                  lavorato.Era ovviamente una risposta piccata al tizio che sparava fesserie.Tu hai mai lavorato invece?
                • mura scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: di passaggio
                  Era ovviamente una risposta piccata al tizio che
                  sparava
                  fesserie.
                  Tu hai mai lavorato invece?Scusa se non ti ho risposto prima sai stavo lavorando
                • di passaggio scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  secondo me stavi giocando...qndi nn avevi il browser a portata di mano.
          • Pao scrive:
            Re: MIRO crepa
            - Scritto da: Truz
            Linari sganciata la moneta senno miro come fa a
            campare con l'open sorcio
            ?Tu hai sganciatato per WMP o lo hai rubato?Vantati... :D
            • panda rossa scrive:
              Re: MIRO crepa
              - Scritto da: Pao
              - Scritto da: Truz

              Linari sganciata la moneta senno miro come fa a

              campare con l'open sorcio

              ?

              Tu hai sganciatato per WMP o lo hai rubato?
              Vantati... :DNon ha rubato proprio niente.Al massimo non ha pagato la licenza d'uso.Rubare = sottrarre qualcosa al legittimo proprietario.
              • was scrive:
                Re: MIRO crepa
                - Scritto da: panda rossa
                - Scritto da: Pao

                - Scritto da: Truz


                Linari sganciata la moneta senno miro come fa
                a


                campare con l'open sorcio


                ?



                Tu hai sganciatato per WMP o lo hai rubato?

                Vantati... :D

                Non ha rubato proprio niente.
                Al massimo non ha pagato la licenza d'uso.

                Rubare = sottrarre qualcosa al legittimo
                proprietario.a volte si ruba anche il diritto di copia
                • Emoticon e video scrive:
                  Re: MIRO crepa
                  - Scritto da: was
                  - Scritto da: panda rossa

                  - Scritto da: Pao


                  - Scritto da: Truz



                  Linari sganciata la moneta senno miro come
                  fa

                  a



                  campare con l'open sorcio



                  ?





                  Tu hai sganciatato per WMP o lo hai rubato?


                  Vantati... :D



                  Non ha rubato proprio niente.

                  Al massimo non ha pagato la licenza d'uso.



                  Rubare = sottrarre qualcosa al legittimo

                  proprietario.

                  a volte si ruba anche il diritto di copiaSe il tuo diritto di copia costa uno sproposito ed è attuabile con molto meno (tipo in rapporto 200:0,2) allora fai un piacere al mondo: non rompere.
          • palle scrive:
            Re: MIRO crepa
            - Scritto da: Truz
            Linari sganciata la moneta senno miro come fa a
            campare con l'open sorcio
            ?Ho appena dato 50 euro a tua sorella....sennò come fate ad arrivare a sera?
Chiudi i commenti