6 milioni di dollari per l'italiana Commerce Layer

Benchmark Capital e altri finanziatori hanno scelto di sostenere la crescita della realtà italiana che punta a innovare l'ambito e-commerce.
Benchmark Capital e altri finanziatori hanno scelto di sostenere la crescita della realtà italiana che punta a innovare l'ambito e-commerce.

La startup toscana Commerce Layer, fondata nel 2017 e con sede a Prato, annuncia oggi di aver ottenuto un finanziamento da 6 milioni di dollari attraverso un fondo guidato da Benchmark Capital. Tra gli altri investitori figurano Mango Capital, DAXN, PrimeSet, SV Angel e NVInvestments.

Benchmark sostiene la crescita di Commerce Layer

Stando a quanto dichiarato sulle pagine del blog ufficiale dal CEO e fondatore Filippo Conforti i fondi serviranno a espandere il raggio d’azione verso nuove aree geografiche e a meglio servire i clienti, quelli già acquisiti così come quelli futuri. Fa inoltre il suo ingresso nel consiglio direttivo Eric Vishria, socio di Benchmark Capital, realtà che in passato ha già sostenuto la crescita di eBay, Uber, Twitter e Instagram solo per fare alcuni esempi.

Per capire quale sia la mission di Commerce Layer in relazione al settore e-commerce prendiamo come riferimento un passaggio del post che oggi annuncia il round di finanziamenti, riportandolo di seguito in forma tradotta.

Le piattaforme di e-commerce tradizionali non sono state realizzate tenendo in considerazione come il commercio funziona oggi.

Ciò che propone la startup è una soluzione flessibile, scalabile e adattabile a qualsiasi tipo di attività commerciale, facilmente integrabile nelle piattaforme esistenti, già adottata nel mondo da aziende come Uashmama, Richard Ginori e Chilly’s Bottles. Stando al profilo aziendale su LinkedIn il numero dei dipendenti impiegati è al momento inferiore a 10.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti