Visa per gli esercenti e le PMI in Italia

Il colosso delle carte di credito e i suoi partner a supporto del processo di digitalizzazione per evolvere il business delle aziende nel paese.
Il colosso delle carte di credito e i suoi partner a supporto del processo di digitalizzazione per evolvere il business delle aziende nel paese.

Una piattaforma pensata e strutturata con l’obiettivo di fornire un supporto alla digitalizzazione per piccoli esercenti e PMI del paese, facilitando l’adozione di strumenti quali i pagamenti elettronici e contactless o la vendita tramite e-commerce: è quanto annuncia oggi Visa con un’iniziativa rivolta in modo specifico all’Italia.

La piattaforma di Visa per l’Italia

Il progetto è stato messo in campo dal gigante delle carte di credito in collaborazione con alcuni partner, con la finalità di affiancare le attività imprenditoriali del territorio in un processo non sempre privo di difficoltà come quello di avvicinamento al mondo online o alla realizzazione delle campagne di marketing per promuovere i propri prodotti o servizi. Queste le parole di Enzo Quarenghi, Country Manager di Visa in Italia.

Durante il lockdown, le tradizionali botteghe di quartiere hanno iniziato a familiarizzare con nuove forme di pagamento digitali. Per supportare i piccoli esercenti locali e le PMI, abbiamo predisposto un toolkit di strumenti semplici e di veloce implementazione, per renderli immediatamente operativi online e beneficiare dei vantaggi dei pagamenti elettronici.

La piattaforma (link a fondo articolo) offre strumenti e soluzioni utili ad esempio alla creazione del logo o del sito Web aziendale, alla ricezione delle prenotazioni via Internet, alla vendita online o all’accettazione dei pagamenti con lo smartphone, senza dimenticare la possibilità di far leva sui social network per trovare nuovi clienti. Molti i partner coinvolti: Nexi, Vidra, Axepta, Axerve, Shopify, Wix.com, Squarespace, WordPress, Sumup, PayPal, iZettle, Quandoo, Treatwell, MINDBODY, Facebook Blueprint, Sprout Social, Hootsuite, Canva, Tailor Brands e TrustPilot.

I pagamenti contactless di Visa

Ricordiamo che il mese scorso il gruppo ha annunciato un piano quinquennale da 200 milioni di dollari destinato alla stessa finalità: sostenere le piccole e microimprese nel mondo, destinando la somma per 60 milioni alle ONG impegnate a supportare le attività e 140 milioni a favore dei partner di investimento che generano ritorni sociali e finanziari positivi.

Fonte: Visa
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti