CompAmerica snobba Linux, sceglie VMS

Il grande rivenditore statunitense ha deciso di preinstallare su alcuni suoi PC un sistema operativo con licenza gratuita basato su OpenVMS. Una scelta anticonformista?


Roma – Su alcuni futuri modelli di PC venduti dal noto retailer americano CompAmerica non girerà né Windows né Linux, bensì una variante del sistema operativo OpenVMS che integra l’ambiente grafico desktop KDE.

CompAmerica non ha fornito molti dettagli sul “nuovo” sistema operativo, limitandosi a dire che ha un aspetto “molto simile a Windows XP” e che comprende un nutrito numero di applicazioni desktop: tra queste una suite per l’ufficio (OpenOffice?) in grado di aprire e modificare i file di Word 2003, il browser Mozilla, un player multimediale, un client e-mail e di instant messaging. La società afferma che gli utenti avranno accesso, on-line, ad una libreria di oltre 2.000 applicazioni scaricabili.

AX5, questo il nome dell’OS, dovrebbe supportare nativamente il file-system NTFS di Microsoft e, pertanto, interagire con le partizioni di Windows NT, 2000, XP e 2003.

Insieme ai propri PC, CompAmerica fornirà anche un CD contenente una versione “live” di AX5 che potrà essere utilizzata senza la necessità di installarla su hard disk.

Non è chiaro perché CompAmerica abbia deciso di snobbare Linux, ma è ovvio che sulla singolare iniziativa si focalizzi una certa attenzione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alessandro bertolini scrive:
    lo comprerei!!!!!
    é una cosa fighissima!!! pensateci,un robot che gira per casa e che vi aiuta in faccende domestiche, vi porta il tele-comando perchè tu non vuoi alzarti dal divano ecc... io appena costerà di meno, lo compro!!!!!
  • Mauro Palagiano scrive:
    Asimo
    (geek) Davvero strabiliante il mondo dei robot mi ha sempre affascinato ed incuriosito, speriamo che questo progetto possa essere sviluppato e perfezionato, credo che questa meraviglia tecnologica potrà essere in un futuro(spero breve) un complemento importante della vita dell'uomo su questo pianeta e possa magari svolgere tutte quelle attività pericolose per la salute umana.Complimenti al sig. Tommaso Lombardi per l'articolo scritto
  • Mario scrive:
    E i virus ? ?
    Non bastano i problemi che la tecnologia ci sta gia' creando . Ci manca pure il ROBOT che si prende il virus da qualche terrorista via WI-FI e ci stermina la famiglia . Mi auguro che la gente capisca il pericolo di questi esperimenti , che sembrano bellissime scoperte utili ma sono in realta' una pericolosa anticamera di un futuro sempre piu' tecnologico , inutile , complicato e NON PER TUTTE LE TASCHE ! !
  • Mario scrive:
    Che schifo
    Cancro , fame , malattie genetiche .... e ci sono imbecilli che spendono tempo prezioso e soldi ( TANTISSIMI ) per creare queste cose INUTILI . Il sogno dell'industriale e' avere un robot che lavora 24 ore su 24 senza ammalarsi , senza ferie , senza infortuni... Anche alla FIAT i ROBOT hanno sostituito migliaia di operai , ma gli ex operai , i figli degli ex operai , i panettieri che vendevano il pane agli ex operai , i parrucchieri che tagliavano i capelli ai figli degli ex operai .... ora lavorano meno e hanno meno soldi , quindi NON comprano piu' auto nuove , e alla fine la FIAT s'e' data la zappa sui piedi . ROBOT anti-operai umani ? ? MEDITATE BENE .....
  • Anonimo scrive:
    utilità vera
    io li vedo utili per lavori pericolosi, come artificiere, di facchinaggio e di custodia, sempre sorvegliati dagli uominiper lavori più complessi come infermiere ci vorranno almeno altri 20 anni ed un cambio di mentalità della genteper le realdoll forse nelle carceri... ;)
  • Anonimo scrive:
    Avevo letto...
    Asino simula l'uomo.
  • Gatto Selvaggio scrive:
    E noi intanto
    produciamo Asino.Si legge che pochi neodiplomati s'iscrivano alle facoltà scientifiche.==================================Modificato dall'autore il 15/12/2005 22.49.59
  • Anonimo scrive:
    Ma anche noi siamo macchine
    Ci vedo un non-so-che di infantile nel tentativo dell'essere umano di creare repliche di se stesso. Al di là di ogni considerazione filosofica, è inutile. Perchè anche noi siamo macchine. Macchine, come quelle che compriamo dal concessionario e guidiamo a 200 all'ora in autostrada. Non ci deve ingannare la presunta autocoscienza che abbiamo: nessuno sa cosa sia, nè da dove venga, ne cosa sia realmente. La neurobiologia oggigiorno tende a dire che l 'IO non esiste; sarebbe solo un'illusione. E dice che anche il libero arbitrio è un'illusione, visto che ogni attività cosciente è preceduta 300ms prima dall'attività di un'altra area del cervello di cui ora non ricordo il nome. Siamo macchine, noi esseri umani, macchine. l' anima non esiste, così come non esiste alcun Io, e nessun libero arbitrio. Per questo è inutile creare macchine, come l'essere umano sta facendo, visto che l'essere umano stesso è una macchina. Piuttosto che si cercasse il modo per migliorare le prestazioni del nostro cervello, che ha delle potenzialità colossali, sottosviluppate dall'evoluzione quando il nostro problema più grande era scappare dai leoni. La strada del futuro porta l'essere umano a modificare il proprio corpo e la propria mente, in modo da potersi preparare per la sfida più grande di tutte: la conquista dello spazio e la scoperta che la Vita non esiste. Nemmeno sulla Terra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma anche noi siamo macchine
      - Scritto da: Anonimo
      Ci vedo un non-so-che di infantile nel tentativo
      dell'essere umano di creare repliche di se
      stesso. Al di là di ogni considerazione
      filosofica, è inutile.Bah, "Io, non Io", vita con la "V", insomma le solite menate dell'esistenzialismo, menate senza niente dietro ne' dentro.Un prodotto industriale, sia esso un ascensore o un cyborg ha i suoi campi di applicazione, e non vi e' nulla di infantile.Il libero arbitrio - come pure il purgatorio e i perdoni a pagamento - e' una invenzione si, ma della Chiesa per spiegare il problema del male: "Se l'uomo e' stato creato a immagine di Dio perche' esiste il male?" "Perche' Dio ha dato all'uomo il libero arbitrio" (e dove di grazia cio' viene detto nei vangeli? Nei testi sacri compare si e no 5 volte e non certo nel ruolo che noi oggi conosciamo). Poi e' divenuto sinonimo di liberta' individale, uscendo dal contesto del catechismo, ora e' un argomento cardine del neo liberismo. Esiste, non esiste, chissa'; pero' cosa c'entri poi l'anima... un bel pastone. Un bel "non beviamoci tutte le invenzioni intellettuali altrui" ce lo mettiamo?Che poi la mente umana sia ancora un mistero, beh, ne possiamo chiaccherare a lungo, intanto i robot come le penne e i martelli si diffonderanno in questo mondo e si mostreranno - e gia' lo fanno - utilissimi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma anche noi siamo macchine

        Bah, "Io, non Io", vita con la "V", insomma le
        solite menate dell'esistenzialismo, menate senza
        niente dietro ne' dentro.Che vuol dire?! Ti sei perso qualche parola per strada?
        • xander2k scrive:
          Re: Ma anche noi siamo macchine
          - Scritto da: Anonimo

          Bah, "Io, non Io", vita con la "V", insomma le

          solite menate dell'esistenzialismo, menate senza

          niente dietro ne' dentro.

          Che vuol dire?! Ti sei perso qualche parola per
          strada?Se ti riferisci alle prime due espressioni dopo il "bah", intendeva: "IO, NON IO" e "Vita con la V maiuscola".
    • Fabi3tto scrive:
      Re: Ma anche noi siamo macchine
      Se davvero siamo macchine allora non vedo perchè non risparmiare le nostre povere giunzioni organiche delegando i lavori ai frutti del nostro così sottosviluppato cervello (ci mancava che non mi citassi Ken quando diceva che gli umani sfruttano solo il 30% delle facoltà del cervello mentre gli adepti della scuola di Hokuto ne sfruttano il 90% (rotfl) (rotfl) (rotfl) )L'unico problema lo vedo nel fatto che l'ingegnere che ne progetterà il comportamento avrà un gran bella gatta da pelare..avrà più o meno le stesse responsabilità di un dottore.E chi vorrà un Robot programmato Microsoft? :D Scherzo..
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma anche noi siamo macchine

        (ci mancava che non
        mi citassi Ken quando diceva che gli umani
        sfruttano solo il 30% delle facoltà del cervello
        mentre gli adepti della scuola di Hokuto ne
        sfruttano il 90% Invece di fare commenti abbastanza stupidi, ragiona su quanto ho detto e vedrai che non è una cazzata.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma anche noi siamo macchine
          - Scritto da: Anonimo

          (ci mancava che non

          mi citassi Ken quando diceva che gli umani

          sfruttano solo il 30% delle facoltà del cervello

          mentre gli adepti della scuola di Hokuto ne

          sfruttano il 90%

          Invece di fare commenti abbastanza stupidi,
          ragiona su quanto ho detto e vedrai che non è una
          cazzata.Invece e' proprio una cazzata.
        • xander2k scrive:
          Re: Ma anche noi siamo macchine
          - Scritto da: Anonimo

          (ci mancava che non

          mi citassi Ken quando diceva che gli umani

          sfruttano solo il 30% delle facoltà del cervello

          mentre gli adepti della scuola di Hokuto ne

          sfruttano il 90%

          Invece di fare commenti abbastanza stupidi,
          ragiona su quanto ho detto e vedrai che non è una
          cazzata.Io sono del tuo stesso pensiero, anche se credo sia difficile attualmente fare affermazioni a prova di contestazione. Forse ti sei sbilanciato un po' troppo nella forma, dovevi metterla più sul prudente.D'altro canto è vero che la verità fa male, e se dici che l'anima e il libero arbitrio non esistono, almeno mezzo mondo ti prende a sassi in testa solo perché li hai colpiti nel cuore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma anche noi siamo macchine
      - Scritto da: Anonimo
      Non ci deve ingannare la presunta
      autocoscienza che abbiamo: nessuno sa cosa sia,
      nè da dove venga, ne cosa sia realmente. La
      neurobiologia oggigiorno tende a dire che l 'IO
      non esiste; sarebbe solo un'illusione. E dice che
      anche il libero arbitrio è un'illusione, visto
      che ogni attività cosciente è preceduta 300ms
      prima dall'attività di un'altra area del cervello
      di cui ora non ricordo il nome. Siamo macchine,
      noi esseri umani, macchine. l' anima non esiste,
      così come non esiste alcun Io, e nessun libero
      arbitrio. La scienza ha dato, e continua a dare, sufficienti risposte per quanto riguarda l'oggettività dei fenomeni.Quello che manca è fornire una risposta in base alla loro soggettività. Qualcosa in questa direzione è stato fatto da Einstein: la teoria della relatività formalizza che ogni fenomeno è relativo al suo osservatore (ossia sempre ed esclusivamente soggettivo).Questo modello implica che "fisicamente" tutto sia sempre soggettivo (anche se il soggetto è un sasso), anche se ci ostiniamo a mantenere il nostro punto di vista conforme il più possibile alla fisica Newtoniana (soprattutto in campi esterni alla fisica).Quindi l'Io è, probabilmente, fisico, non strettamente legato alla coscienza che intendiamo comunemente noi, e certamente un illusione nella stessa misura di quanto lo è la forza di gravità.E' continuando in questa direzione di studi che forse, un giorno, sarà possibile definire esattamente cosa sia l'Io (o il Sè) della coscienza e come si manifesta attraverso le forme di vita.Il grande interrogativo è se questo (la coscienza dell'Io o del Sè) si può manifestare anche attraverso le macchine, ovvero se in un prossimo futuro macchine "senzienti" potranno essere considerate "vive", nello stesso modo nel quale ci consideriamo "vivi" noi esseri umani ...Ad oggi abbiamo troppi pochi elementi per stabilirlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma anche noi siamo macchine
      - Scritto da: Anonimo
      Ci vedo un non-so-che di infantile nel tentativo
      dell'essere umano di creare repliche di se
      stesso. Al di là di ogni considerazione
      filosofica, è inutile. Perchè anche noi siamo
      macchine. [...]Se vuoi delucidazioni un po' più approfondite e rigorose sull'analogia calcolatore-macchina-mente ti consiglio:"La mente nuova dell'imperatore" e "Ombre sulla coscienza".Sono scritti da R. Penrose, noto matematico e fisico, esperto di teoria della relatività e cosmologia.Sono accessibili a chiunque abbia una cultura media.Ti rovino subito il finale... probabilmente la coscienza esiste e potrebbe essere dovuta a fenomeni quantistici presenti in microstrutture dei nostri neuroni.Buona lettura.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma anche noi siamo macchine

        Sono scritti da R. Penrose, noto matematico e
        fisico, esperto di teoria della relatività e
        cosmologia.http://en.wikipedia.org/wiki/Roger_Penrose
      • xander2k scrive:
        Re: Ma anche noi siamo macchine
        - Scritto da: Anonimo
        Ti rovino subito il finale... probabilmente la
        coscienza esiste e potrebbe essere dovuta a
        fenomeni quantistici presenti in microstrutture
        dei nostri neuroni.Fenomeni quantistici? E quindi? Stai dicendo che i "fenomeni quantistici" hanno o sono il libero arbitrio?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma anche noi siamo macchine
          - Scritto da: xander2k

          - Scritto da: Anonimo


          Ti rovino subito il finale... probabilmente la

          coscienza esiste e potrebbe essere dovuta a

          fenomeni quantistici presenti in microstrutture

          dei nostri neuroni.

          Fenomeni quantistici? E quindi? Stai dicendo che
          i "fenomeni quantistici" hanno o sono il libero
          arbitrio?Sono alla base dell'ipotesi avanzata. Leggiti quei due libri.
          • xander2k scrive:
            Re: Ma anche noi siamo macchine
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: xander2k



            - Scritto da: Anonimo




            Ti rovino subito il finale... probabilmente la


            coscienza esiste e potrebbe essere dovuta a


            fenomeni quantistici presenti in
            microstrutture


            dei nostri neuroni.



            Fenomeni quantistici? E quindi? Stai dicendo che

            i "fenomeni quantistici" hanno o sono il libero

            arbitrio?

            Sono alla base dell'ipotesi avanzata. Leggiti
            quei due libri.Ma se il libero arbitrio sta nei fenomeni quantistici, allora è ovunque, anche nei sassi. O no?
  • Anonimo scrive:
    Siamo nella merda 2
    Dopo la Cina pure i robotMa mi domando, se alla fine saremo tutti disoccupati ma chi cacchio li se li comprerà queste pippe tecnologiche ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo nella merda 2
      - Scritto da: Anonimo
      Dopo la Cina pure i robot

      Ma mi domando, se alla fine saremo tutti
      disoccupati ma chi cacchio li se li comprerà
      queste pippe tecnologiche ?dovrebbe cambiare il sistema economico. Se il lavoro umano non è più necessario, nemmeno il denaro lo è più. basterà ordinare ai robot di fare una cosa per noi e la faranno. punto e basta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo nella merda 2
        si e la disponibilità di materie prima........!?!?! Siamo nella merda 3...se si considera..anche questo...(anzi direi che questo è il motivo 1!)
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo nella merda 2
          - Scritto da: Anonimo
          si e la disponibilità di materie
          prima........!?!?!

          Siamo nella merda 3...se si considera..anche
          questo...(anzi direi che questo è il motivo 1!)Eeee, ma con tutti gli asteroidi che ci sono...
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo nella merda 2

        dovrebbe cambiare il sistema economico. Se il
        lavoro umano non è più necessario, nemmeno il
        denaro lo è più. basterà ordinare ai robot di
        fare una cosa per noi e la faranno. punto e
        basta.Bella riflessione che hai fatto.Ma il concetto che hai espresso secondo me non funzionerà e ti spiego perchè.Se cambi il sistema economico e fai sparire il denaro allora non c'è più distinzione fra ricchi e poveri, e questo, per alcune persone.... non fa comodo....Ciao.
      • Mario scrive:
        Re: Siamo nella merda 2
        - Scritto da:

        - Scritto da: Anonimo

        Dopo la Cina pure i robot



        Ma mi domando, se alla fine saremo tutti

        disoccupati ma chi cacchio li se li comprerà

        queste pippe tecnologiche ?

        dovrebbe cambiare il sistema economico. Se il
        lavoro umano non è più necessario, nemmeno il
        denaro lo è più. basterà ordinare ai robot di
        fare una cosa per noi e la faranno. punto e
        basta. STORDITO e DROGATO che sei ! ! ! mA SE NON LAVORIAMO PIU' E NON ABBIAMO PIU' SOLDI , CON COSA MANGIAMO ? ? CON COSA COMPRIAMO I ROBOT ? ? LO COMPRERANNO LORO IL PANE PER SE STESSI ? ? GRAZIE AI RIMBAMBITI COME TE , SARANNO I ROBOT AD ORDINARCI COSA FARE E NOI DOVREMO UBBIDIRE , ALTRIMENTI CI FANNO FUORI ! ! CRETINO ! ! E NON LAMENTARTI PERCHE' TE LO MERITI .
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo nella merda 2

      Dopo la Cina pure i robot
      Ma mi domando, se alla fine saremo tutti
      disoccupati ma chi cacchio li se li comprerà
      queste pippe tecnologiche ?Questi sono i ragionamenti che puo' fare una persona di 60+ anni.Alla tua età (che presumo essere di molto inferiore) dovresti avere una mentalità un po' diversa .Chi ti dice che saremo tutti disoccupati?Ma santo dio.. pensate un po' alle cose prima di scriverle (senza offesa eh!).. anche nell'industria c'è stato l'inserimento delle macchine, ma non per questo sono scomparsi gli operai.Io la vedo in modo diverso.. Chiaro è che sarà necessario il ricambio generazionale nei posti di lavoro perchè tutto funzioni.. ma imho è l'evoluzione normale delle cose. Mi spiego.Un robot per esistere deve essere progettato (ci voglio persone che lo progettano).Deve essere costruito (servono persone che lo costruiscono, o che progettino e poi costruiscano le macchine atte alla costruzione dei robot stessi..)Deve essere testato (e servono persone che lo fanno).Deve essere venduto (servono quindi socità, aziende etc etc che lo fanno, ergo persone).Non so se riesco a spiegarmi.Intendo dire che non ci sarà disoccupazione ma semplicemente sarà necessario un lavoratore più specializzato. Tutto qui.Io già me le vedo le tue parole su qualche e-quotidiano appena scaricato da internet dal robot maggiordomo.. nella sezione pillole del passato: "Ma mi domando, se alla fine saremo tutti disoccupati ma chi cacchio li se li comprerà queste pippe tecnologiche ?"
      • xander2k scrive:
        Re: Siamo nella merda 2
        - Scritto da: Anonimo

        Dopo la Cina pure i robot

        Ma mi domando, se alla fine saremo tutti

        disoccupati ma chi cacchio li se li comprerà

        queste pippe tecnologiche ?


        Non so se riesco a spiegarmi.
        Intendo dire che non ci sarà disoccupazione ma
        semplicemente sarà necessario un lavoratore più
        specializzato. Tutto qui.Giusto, ma bastava anche dire che grazie ai robot potremo svolgere nuove attività che attualmente neanche prendiamo in considerazione.Per l'uomo nasceranno nuovi bisogni, nuove potenzialità, nuovi traguardi.Insomma, la solita storia che si ripete da millenni.Al massimo si può aver timore di creare robot che decidano di terminare la razza umana, ma questo è un problema ben diverso.E poi, se proprio vuoi nuove sfide per l'uomo, c'è sempre lo spazio. L'ultima frontiera...
  • Anonimo scrive:
    Robocop
    Evviva, presto avremo un futuro all Robocop!!!! Ma se un robot militare ti fa fuori per errore, che succede???Lo processano??? Che mondo di mXXda!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Robocop
      - Scritto da: Anonimo
      Evviva, presto avremo un futuro all Robocop!!!!
      Ma se un robot militare ti fa fuori per errore,
      che succede???Lo processano??? Che mondo di
      mXXda!!!Ci credo, con simili fantasie...
  • mikeUS scrive:
    Pubblicita'
    Un'affare del genere fa pubblicita'.Immaginate di entrare in un concessionario Porsche (prima societa' che mi e' venuta in mente che puo' permettersi il superfluo), e un robot vi snocciola le caratteristiche dei vari modelli facendovi fare un tour guidato del parco auto."Ehi, lattina, volevo la carrera io""Certo, da questa parte allora", prendendovi per mano."Desidera parlare con un agente di vendita?""Uhm...ok""L'ho gia' avvisato via wifi, sta arrivando"E un grassoccio omino incravattato arriva verso di voi sorridendo con gli occhi a forma di $.E' una cosa inutile, ma indubbiamente affascinante.Prepariamoci a vedere questi "sacchi di bulloni" alle prossime fiere campionarie...E tra un po', a fare qualcosa di realmente utile :D==================================Modificato dall'autore il 15/12/2005 0.26.58
    • Fabi3tto scrive:
      Re: Pubblicita'

      "Ehi, lattina, volevo la carrera io"(rotfl) Già mi immaginavo un idiota stile Marco Ranzani di Cantù che lo dice con fare scazzato (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Pubblicita'

      E' una cosa inutile, ma indubbiamente
      affascinante.
      Prepariamoci a vedere questi "sacchi di bulloni"
      alle prossime fiere campionarie...Se sapesse pulire e mettere in ordine la casa, lavare i piatti, stirare, curare il giardino. Se costasse anche attorno ai 6000-7000 euro lo comprerei.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pubblicita'
      - Scritto da: mikeUS
      Un'affare del genere fa pubblicita'.

      Immaginate di entrare in un concessionario
      Porsche (prima societa' che mi e' venuta in mente
      che puo' permettersi il superfluo), e un robot vi
      snocciola le caratteristiche dei vari modelli
      facendovi fare un tour guidato del parco auto.
      "Ehi, lattina, volevo la carrera io"
      "Certo, da questa parte allora", prendendovi per
      mano.

      "Desidera parlare con un agente di vendita?"
      "Uhm...ok"
      "L'ho gia' avvisato via wifi, sta arrivando"
      E un grassoccio omino incravattato arriva verso
      di voi sorridendo con gli occhi a forma di $.

      E' una cosa inutile, ma indubbiamente
      affascinante.
      Prepariamoci a vedere questi "sacchi di bulloni"
      alle prossime fiere campionarie...

      E tra un po', a fare qualcosa di realmente utile
      :D

      ==================================
      Modificato dall'autore il 15/12/2005 0.26.58Sì! Puoi lamentarti e dirgli tutto quello che vuoi...dubito che si metta a sparare razzi a raffica :D
  • Anonimo scrive:
    La "vecchia" segretaria può stare...
    ...tranquilla !Ne dovrà ancora passare di acqua sotto i ponti perchè la gnoccona scosciata venga sostituita da un nanetto così...
    • Anonimo scrive:
      Re: La "vecchia" segretaria può stare...
      Mettici pure che la segretaria te la puoi pure .....;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: La "vecchia" segretaria può stare...
        quello era sottinteso... fa parte della "manutenzione" :D
      • Anonimo scrive:
        Re: La "vecchia" segretaria può stare...
        Di certo non scrive meglio a word se tiene le coscie scoperte piuttosto che coperte (clippy è gay quindi... ) :P
    • Anonimo scrive:
      Re: La "vecchia" segretaria può stare...
      Scusate la poca finezza ma proprio non resisto....be se peró il robot fa "lavoretti" senza distinzioni...i clienti potrebbero essere + contenti nell'attesa   :D . Certo non è la gnoccona ma se la tira di meno...e poi possono sempre mettergli la parrucca!!! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: La "vecchia" segretaria può stare...
        Sei perverso :D Nel momento in cui il robot (o la robot, è un lui o una lei ?) si troverà quello buono che vorrà prenderlo/a da dietro rimpiangerà di non avere winz installato sopra: almeno poteva fare errore irreversibile e non sentire più niente ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: La "vecchia" segretaria può stare...
        - Scritto da: Anonimo
        Scusate la poca finezza ma proprio non
        resisto....be se peró il robot fa "lavoretti"
        senza distinzioni...i clienti potrebbero essere +
        contenti nell'attesa :D . Certo non è la
        gnoccona ma se la tira di meno...e poi possono
        sempre mettergli la parrucca!!! :Dbè se il robot-segretaria è questo:http://www.realdoll.com/dolls.aspnon credo che si lamenterebbe nessuno.
        • xander2k scrive:
          Re: La "vecchia" segretaria può stare...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Scusate la poca finezza ma proprio non

          resisto....be se peró il robot fa "lavoretti"

          senza distinzioni...i clienti potrebbero essere
          +

          contenti nell'attesa :D . Certo non è la

          gnoccona ma se la tira di meno...e poi possono

          sempre mettergli la parrucca!!! :D


          bè se il robot-segretaria è questo:

          http://www.realdoll.com/dolls.asp

          non credo che si lamenterebbe nessuno.
          Io si. Quelle facce mi sembrano prese da un film dell'orrore.... :|
        • Andak scrive:
          Re: La "vecchia" segretaria può stare...
          IO invece penso che i robot sostituiranno sempre più gli uomioni nel campo lavorativo. Avremo alla fine un robot per ogni abitante che lavora al posto suo. Con lo stipendio del robot si mantiene la personafamgliae anzi che accumulare i soldi per la pensione, si usano soldi per la manutenzioneaggiornamento del robot (la pensione è inutile dato che il robot lavora semper e non invecchia)
          • Mario scrive:
            Re: La "vecchia" segretaria può stare...
            - Scritto da: Andak
            IO invece penso che i robot sostituiranno sempre
            più gli uomioni nel campo lavorativo. Avremo alla
            fine un robot per ogni abitante che lavora al
            posto suo.


            Con lo stipendio del robot si mantiene la
            personafamglia

            e anzi che accumulare i soldi per la pensione, si
            usano soldi per la manutenzioneaggiornamento del
            robot (la pensione è inutile dato che il robot
            lavora semper e non
            invecchia)ALTRO STORDITO CHE DICE CRETINATE ! ! A parte che un robot si usura piu' di un umano e ha bisogno di piu' manutenzione. Forse ti sei fatto condizionare dal film L'UOMO BICENTENARIO ! ! Con che cazzo di soldi pagheremo ? ? I robot lavoreranno per noi e noi lavoreremo per pagare i robot.... che cretinate . Queste cose potranno accadere tra almeno 70 anni . Ma quando i robot si ribelleranno , ci faranno fuori tutti ! ! E non sto dicendo eresie . Quando capiranno che sono schiavi degli umani , si evolveranno e stermineranno il genere umano .
Chiudi i commenti