Confessa il ladro di foto senza veli

In un caso legato alla riparazione di un PC un ex impiegato di Best Buy negli USA confessa: ho copiato le immagini della cliente, nuda, su una penna USB. Le immagini hanno poi preso il volo...

Roma – È un caso molto imbarazzante per la grande catena statunitense Best Buy: una sua cliente ha denunciato la cosiddetta “geek squad”, la squadra di manutenzione di uno dei suoi negozi, perché avrebbe fatto uso di alcune foto individuate sul suo computer dato loro in assistenza. Foto private, privatissime, circolate dove non avrebbero dovuto. Ora l’autore di questo “furto”, implicato in un procedimento legale che ha seguito i fatti, lo ha ammesso dinanzi alla corte.

Rimbalza infatti in rete la notizia della confessione di William E. Giffels. Ha spiegato di aver visto le foto della donna sul PC e di averle copiate su una penna USB.

Non ha però saputo spiegare come sia accaduto che quelle foto dalla penna siano poi finite nei CD di restore e assistenza della squad e da lì siano state copiate sui PC di diversi clienti.

Giffels si è dichiarato colpevole ammettendo che la sua azione è stata “stupida” e “superficiale” e ha messo Best Buy, e la donna, in una posizione imbarazzante.

La donna, peraltro, chiede 50mila dollari di danni per quanto accaduto. Va anche detto che non è proprio la prima volta che accadono fatti del genere , sebbene talvolta il voyeurismo di certi tecnici consenta di scovare attività illecite .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Redfoxy scrive:
    Ma praticamente e' la copia del Mac Pro?
    http://www.apple.com/it/macpro/specs.htmlDecisamente, solo che questo intel costa di piu'
    • 0verture scrive:
      Re: Ma praticamente e' la copia del Mac Pro?
      A parte il fatto che un apple di simili proporzioni non verrebbe mai usato per giocare...
  • xerox scrive:
    ahhhhhh
    Che spettacolo....e che spreco di soldi, ma se c'è qualcuno che se lo può permettere...
  • Nome e cognome scrive:
    Di chi è la colpa?
    Nei giorni scorsi la softhouse che produce Crysis se lamentava che non si vendeva il suo prodotto per colpa della pirateria, ma vedendo il test anche in questa configurazione a dir poco mostruosa non riesce ad avere un frame rate decente.
    • ASsA scrive:
      Re: Di chi è la colpa?
      - Scritto da: Nome e cognome
      Nei giorni scorsi la softhouse che produce Crysis
      se lamentava che non si vendeva il suo prodotto
      per colpa della pirateria, ma vedendo il test
      anche in questa configurazione a dir poco
      mostruosa non riesce ad avere un frame rate
      decente.forse perchè crysis è tutto:1 - vai lì2 - uccidi tutti3 - vai là4 - uccidi tutti5 - usa tuta mimetica6 - uccidi tutti7 - perditi un po' fra la giungla8 - cutscene9 - uccidi tutti10 - vai lì11 - uccidi tutti....penso il gioco + palloso mai giocato in vita mia.. non l'ho nemmeno finito dalla nausea
    • 0verture scrive:
      Re: Di chi è la colpa?
      Ho pensato la stessa identica cosa... e pensare che c'è gente che s'è vantata di spendere miliardi per poterci giocare...
Chiudi i commenti