Conoscere il Free Software con un quiz

La Free Software Foundation ha pubblicato un Web-quiz con cui testare le proprie consocenze in tema di licenze GPL e LGPL. Vai col test!


Roma – Con la crescente diffusione di Linux e gli epici attacchi alle licenze free da parte di Microsoft, termini come GPL e LGPL hanno ormai conquistato la notorietà. Pochi però, secondo la Free Software Foundation (FSF), ne conoscerebbero davvero il significato e gli obiettivi. Per ovviare a questo la FSF ha pubblicato, sul sito GNU.org , un quiz che fa da complemento ideale alle GNU GPL FAQ .

Il quiz non è molto lungo ma tocca alcuni dei punti essenziali delle licenze GNU e saggia le cognizioni dell’utente in merito alle più sostanziali differenze fra la licenza GPL (GNU Public License) da quella LGPL (Lesser General Public License) soffermandosi, in particolar modo, sulle questioni sollevate dall’utilizzo di librerie esterne.

Il quiz inizia con la premessa che un certo Joan abbia scritto un browser Web e lo abbia rilasciato sotto licenza GPL, descrivendo poi vari scenari che offrono l’opportunità per domande del tipo: che deve fare il buon Fred (un amico di Joan) per includere il browser di Joan in un CD? A quali obblighi deve adempiere per pubblicare i sorgenti sul Web? Può Fred linkare il programma di Joan ad un modulo di terze parti? Può l’azienda FooCorp distribuire i binari del browser senza il codice sorgente? E via di questo passo…

Alla fine del quiz, composto da 9 domande base, l’utente può accedere alla schermata della soluzione e ottenere l’esito di ogni risposta data con il relativo link alle FAQ GPL che descrivono quel particolare quesito.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Finalmente ho provato OpenOffice!
    che dire? mi tengo ben stretto il mio StarOffice 5.2!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Office
    Oggi Star Office a pagamento per Linux, domani MS Office a pagamento per linux, puo` essere fatto se le cose peggiorano per windows
  • Anonimo scrive:
    Ma alla Sun non conveniva lasciarlo scaricare?
    In fondo molti l'avrebbero potuto continuare a scaricare come versione di valutazione dei pacchetti sun e soddisfatti pensare di saltare alla 6.0, tanto più che esiste un alternativa comunque gratuita OpenOffice che ha una base comune.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma alla Sun non conveniva lasciarlo scaricare?
      - Scritto da: yuptost
      In fondo molti l'avrebbero potuto continuare
      a scaricare come versione di valutazione dei
      pacchetti sun e soddisfatti pensare di
      saltare alla 6.0, tanto più che esiste un
      alternativa comunque gratuita OpenOffice che
      ha una base comune.Ma scusami secondo te, Sun è tanto diversa da M$?Ciao
  • Anonimo scrive:
    ridistribuzione = gratis, no?
    Io ce l'ho e l'ho presa gratis.completa.non posso cacciarla sul mio sito per ridistribuirla gratis?non sarebbe stato possibile trovarla gratis su un cd? non è vietata la riproduzione, era anzi incoraggiata, giusto?qui ci vorrebbe la tizia di consigliolegale.it ... quella ... no? va beh
  • Anonimo scrive:
    E chi ce l'ha già?
    Come intendono regolarsi con quelli che già hanno StarOffice 5.2 installato sul PC? E se volessi installarlo sul PC di un conoscente, costui dovrebbe pagare la licenza?Mah.Probabilmente passerò a OpenOffice.
    • Anonimo scrive:
      Re: E chi ce l'ha già?
      Se c'è l'hai già di che ti preoccupi? Semplicemente loro non lo distribuiscono più e dis tribuiranno solo la versione deluxe.Per le copie leggi la licenza, ma in ogni caso anche se la licenza (e ne dubito) ti nega il diritto basta che l'amico tuo dichiari che l'aveva scaricato all' epoca.
  • Anonimo scrive:
    e vai di software free!!
    di conseguenza loro pensano che quelli    dell'open-source non si siano gia' dati da fare...
    • Anonimo scrive:
      Re: e vai di software free!!
      - Scritto da: mattia
      di conseguenza loro pensano che quelli
      dell'open-source non si siano gia' dati da
      fare...Pesni che ignorino OpenOffice? ^____^
  • Anonimo scrive:
    pazienza
    tantto fceva schifo. Quel desktop in comune non l'ho mai digerito (e neanche il mio processore dato che il tempo di carimento non era trascurabile)
    • Anonimo scrive:
      Re: pazienza
      Curioso, quando era free lo si considerava un cavallo di battaglia dell'open sorcio, ora "tanto fa schifo".Disse la volpe all'uva... "tanto c'ho Windows" ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: pazienza
        Hai perfettamente ragione.Facile sventolarlo finchè è gratis per abbandonarlo quando smette di esserlo (e che nessuno mi parli di opensource, qui si tratta di pecunia).Per fortuna che non siamo tutti così.
        • Anonimo scrive:
          Re: pazienza
          Se fa schifo ed è gratis va bene, ma quando fa schifo ed è a pagamento, le cose ovviamente cambiano...
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            - Scritto da: OZO
            Se fa schifo ed è gratis va bene, ma quando
            fa schifo ed è a pagamento, le cose
            ovviamente cambiano...Preciso che non ho mai visto StarOffice ma tutti dicevano che era una bomba.Come mai adesso dite che fa schifo?SalutimB
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            - Scritto da: mB


            - Scritto da: OZO

            Se fa schifo ed è gratis va bene, ma
            quando

            fa schifo ed è a pagamento, le cose

            ovviamente cambiano...

            Preciso che non ho mai visto StarOffice ma
            tutti dicevano che era una bomba.
            Come mai adesso dite che fa schifo?A me è sembrato che criticasse (nel primo messaggio del thread) il desktop in comune. Opinione che condivido. I singoli pacchetti erano e sono fatti molto bene.Comunque c'è il 6... di che vi preoccupate?
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza

            Comunque c'è il 6... di che vi preoccupate?Forse perche' è a pagamento?Matteo
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            be prima era free e quindi bello bello, mo si paga e quindi fa schifo, se un giorno linux diventasse a pagamento, tutti a dire che fa schifo (qualcuno sarebbe capace di dire che farebbe schifo anche OpenBSD a pagamento), viva l'ipocrisia!
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            - Scritto da: ...
            be prima era free e quindi bello bello, moprima era gratis e non free!
            si paga e quindi fa schifo, se un giorno
            linux diventasse a pagamento, tutti a dire
            che fa schifo (qualcuno sarebbe capace di
            dire che farebbe schifo anche OpenBSD a
            pagamento), viva l'ipocrisia!il prezzo non fa parte dei parametri di giudizio di un prodotto?
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            Certo ma guai 3 mesi fa a dire che StarOffice faceva schifo. La qualità di un'applicazione in se si valuta a prescindere dal prezzo che è poi importante ai fini dell'acquisto e di una valutazione più generale.Qui si parla della stessa applicazione che nel giro di 3 mesi da "bomba" diventa pessima.Casomai mi spiegherete l'abissale differenza tra OpenOffice e StarOffice.GPL qui GPL la, evviva l'opensource, alla fine contano solo i soldi.Per fortuna che il kernel non diventerà mai a pagamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            - Scritto da: gsam
            Certo ma guai 3 mesi fa a dire che
            StarOffice faceva schifo. Ma se Linus Torvald era il primo a dirlo ;-D
            Qui si parla della stessa applicazione che
            nel giro di 3 mesi da "bomba" diventa
            pessima.Alt! E' StarOffice 5 che faceva piuttosto "schifo" ed e' di quel sw vecchio di diversi anni che la notizia parla non di OpenOffice o StarOffice 6 che su quel prodotto Open si basa.
            Casomai mi spiegherete l'abissale differenza
            tra OpenOffice e StarOffice.
            GPL qui GPL la, evviva l'opensource, alla
            fine contano solo i soldi.Non si campa d'aria: semmai l'OpenSource ha mostrato una nuova via alla produzione del sw e dei servizi correlati definibile "sostenibile" prendendo in prestito il termine dall'ecologia.
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            - Scritto da: gsam
            Certo ma guai 3 mesi fa a dire che
            StarOffice faceva schifo. Lo so che non mi crederai, ma te lo dico lo stesso: StarOffice 5.x mi ha sempre fatto schifo, per quanto bene funzionasse (e infatti non l'ho mai usato, preferivo www.lyx.org).Ora c'è OpenOffice e io sono (quasi al 100% a posto)
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            io scommetto che se qualcuno avrebbe detto 3 mesi fa che star office 5.2 faceva schifo, tutti a dire che era un cretino, uno shiavo di ms, e cazzate varie, mo se uno si presenta e dice che star office è meglio di office, tutti a dire che non è vero che star office fa schifo, che il migliore è open office, a quanto pare la gente le cose non le giudica col cervello
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            L'avevo detto che non mi avrebbe creduto nessuno... non importa, non è un problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            guarda che non mi riferivo a te nel mio post
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            - Scritto da: ...
            guarda che non mi riferivo a te nel mio postA me al contrartio StarOffice continua tuttora a piacere.Credo che continuerò con piacere ad usare la 5.2
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            Proviamo a mettere una chiave hardware stile autocad a Windows e vediamo i risultati?
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            Funzionano bene le chiavi hardware, nel senso che arricchiscono chi le vende. Autocad assieme a Photoshop è sempre stato uno degli applicativi più piratati della storia informatica (anche se per puro scopo piratesco, visto che poi usarlo è tutto un altro discorso).
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza

            be prima era free e quindi bello bello, mo
            si paga e quindi fa schifo, se un giorno
            linux diventasse a pagamento, tutti a dire
            che fa schifo. viva l'ipocrisia!Se un giorno Linux diventasse a pagamento perderebbe il buon 35% dei suoi pregi...Sarebbe sicuramente un prodotto peggiore di adesso.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza

            Se un giorno Linux diventasse a pagamento
            perderebbe il buon 35% dei suoi pregi...
            Sarebbe sicuramente un prodotto peggiore di
            adesso.
            Questo lo dici te!io e molte altre persone ed aziende, Linux già lo pagano, perchè acquistano ed usano pacchetti già pronti (leggi distribuzioni) ed alle quali magari pagano anche l'assistenza, quindi...Molte persone che probabilmente con windows "ci campano" mi sembra che siano un po' paranoici... paura di perdere il lavoro??? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            - Scritto da: Trinket


            Se un giorno Linux diventasse a pagamento

            perderebbe il buon 35% dei suoi pregi...

            Sarebbe sicuramente un prodotto peggiore
            di

            adesso.



            Questo lo dici te!

            io e molte altre persone ed aziende, Linux
            già lo pagano, perchè acquistano ed usano
            pacchetti già pronti (leggi distribuzioni)
            ed alle quali magari pagano anche
            l'assistenza, quindi...La distribuzione costa una fesseria e basta comprarne una per 100000 postazioni. La Licenza caro mio è una a postazione. Vedi che se Linux costasse 500Euro a postazione le cifre sarebbero ben diverse.L'assistenza è naturalmente esclusa dal puro costo della licenza quindi la situazione rimarrebbe sostanzialmente uguale(quindi pago licenza + assistenza)La paranoia, sta sia da una parte che dall'altra... Aggiungo: l'azienda dove lavoro è basata quasi interamente su Unix(AIX). Il punto di forza di Linux (oltre ad essere Open) è che rispetto ad AIX non mi costa nulla!
        • Anonimo scrive:
          Re: pazienza
          - Scritto da: gsam
          Hai perfettamente ragione.
          Facile sventolarlo finchè è gratis per
          abbandonarlo quando smette di esserlo (e che
          nessuno mi parli di opensource, qui si
          tratta di pecunia).SO 5.2 non e' e' mai stato OpenSource, semplicemente e' /era un buon prodotto a costo zero.Personalmente l'ho usato e lo trovavo buono, anche io non gradivo il desktop in comune ma non era certo un problema.Adesso sono passato a OpenOffice, non per questo dico che SO5.2/SO6.0 fanno schifo... semplicemente sono prodotti chiusi.
          Per fortuna che non siamo tutti così.Appunto.
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            Ma usa per scopi commercialila versione 5.2 puo' continuarea farlo?- Scritto da: Dixie


            - Scritto da: gsam

            Hai perfettamente ragione.

            Facile sventolarlo finchè è gratis per

            abbandonarlo quando smette di esserlo (e
            che

            nessuno mi parli di opensource, qui si

            tratta di pecunia).

            SO 5.2 non e' e' mai stato OpenSource,
            semplicemente e' /era un buon prodotto a
            costo zero.
            Personalmente l'ho usato e lo trovavo buono,
            anche io non gradivo il desktop in comune ma
            non era certo un problema.
            Adesso sono passato a OpenOffice, non per
            questo dico che SO5.2/SO6.0 fanno schifo...
            semplicemente sono prodotti chiusi.


            Per fortuna che non siamo tutti così.

            Appunto.
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            Ma chi usa per scopi commerciali la versione 5.2 puo' continuare a farlo?
            - Scritto da: Dixie





            - Scritto da: gsam


            Hai perfettamente ragione.


            Facile sventolarlo finchè è gratis per


            abbandonarlo quando smette di esserlo
            (e

            che


            nessuno mi parli di opensource, qui si


            tratta di pecunia).



            SO 5.2 non e' e' mai stato OpenSource,

            semplicemente e' /era un buon prodotto a

            costo zero.

            Personalmente l'ho usato e lo trovavo
            buono,

            anche io non gradivo il desktop in comune
            ma

            non era certo un problema.

            Adesso sono passato a OpenOffice, non per

            questo dico che SO5.2/SO6.0 fanno
            schifo...

            semplicemente sono prodotti chiusi.




            Per fortuna che non siamo tutti così.



            Appunto.
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            - Scritto da: qaqaqa



            Ma chi usa per scopi commerciali
            la versione 5.2 puo' continuare
            a farlo?
            si
      • Anonimo scrive:
        Re: pazienza
        - Scritto da: TrogloTrottolo
        Curioso, quando era free lo si considerava
        un cavallo di battaglia dell'open sorcio,
        ora "tanto fa schifo".Sai come si dice: "a caval donato..."?Tralasci poi il fatto che da StarOffice e' nato il progetto OpenOffice a cui fare tanto di cappello (io lo uso sia sotto Win che Linux con grande soddisfazione e... risparmio di Euri! :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: pazienza

          Sai come si dice: "a caval donato..."?Conosco un detto più appropriato che dice "È cattiva abitudine sputare nel piatto in cui hai mangiato/mangi".
          • Anonimo scrive:
            Re: pazienza
            Il detto dice solo:"non sputare nel piatto in cui mangi", non fa riferimento a quanto buono sia ciò che stai mangiando.Se trovi un piatto migliore puoi sanza dubbio:1) cambiare piatto.2) fare un confronto tra i piatti a sfavore del primo.
Chiudi i commenti