Contrappunti/ Mediaset e le occasioni perdute

di Massimo Mantellini - Di fronte all'abbagliante capacità di sintesi espressa dagli utenti Youtube nell'estrarre da migliaia di ore di programmazione TV le poche perle lì contenute, le aziende televisive reagiscono come giganti accecati

Roma – Sapete qual è il punto? Il punto di tutta la questione della richiesta di risarcimento di Mediaset nei confronti di Youtube per le migliaia di ore di filmati disponibili sul sito di sharing video non riguarda le normative sul copyright, né la più generica tutela della proprietà intellettuale (sempre sia lodata) e nemmeno l’annosa questione del considerare i fornitori di servizi di rete come responsabili per i contenuti che gli utenti decidono di condividere. Niente di tutto questo, il punto prescinde dalla complessità di queste questioni a cavallo fra legge, business dei contenuti e comportamenti degli utenti, e riguarda invece una sola e semplice attitudine: partecipare o non partecipare al mondo che cambia.

Citare per “almeno” 500 milioni di euro Google, considerandola responsabile per i contenuti che i suoi utenti hanno riversato in rete, è un apprezzabile esercizio di miopia contemporanea. Sembra quella cosa antipatica secondo la quale, visto che non riusciamo a intravedere bene i contorni del mondo attorno a noi, finiamo per sbattere la testa contro il primo palo disponibile.

Oppure si tratta di teatrale simulazione. Nel caso specifico le ragioni potrebbero essere molteplici. Ragioni di business (soldi nelle casse della società), ragioni di marketing (all’annuncio del contenzioso i titoli Mediaset hanno guadagnato oltre il 4%) ragioni competitive (Google sta diventando un serio concorrente per qualsiasi attore del mercato pubblicitario). Ci si appoggia alle leggi (si tenta di farlo in effetti) non per riparare tanto un torto subito ma per fare la propria mossa sulla scacchiera complessa del mercato dei contenuti. In nessun caso si tratta di reale riparazione ad un torto subito e percepito come tale.

Mediaset non è in questo caso l’unico cavaliere all’assalto dei mulini a vento. Viacom negli Stati Uniti e Telecinco in Spagna hanno avviato procedimenti analoghi contro Youtube e sebbene il Financial Times di ieri consideri la richiesta di 500 milioni di euro come “assai ottimistica”, in molti hanno giustamente sottolineato l’inedita analisi presente nel comunicato stampa di Mediaset sulle “giornate di visione televisiva”, per la precisione 315.672, che Youtube avrebbe contribuito a far perdere al gigante televisivo di Silvio Berlusconi.

Anche qui nulla di nuovo e occorre forse chiarire una volta per tutte l’ambiguità dell’industria multimediale quando porta simili argomenti a difesa delle proprie tesi. Si tratta di posizioni già note: sono più di 10 anni che gli industriali del software calcolano il mancato guadagno derivante dalla distribuzione digitale illegale. Per gli azzeccagarbugli della industria multimediale la palese assurdità dell’equiparare una copia di software copiata e scaricata dal P2P ad una copia del medesimo programma che non è stata acquistata da quello stesso “pirata” informatico non crea alcun imbarazzo ed è da sempre una bugia utile alla causa: riempie i comunicati stampa e colpisce l’ampia massa di “incolti digitali” esattamente come la improbabile affermazione delle ore di visione televisive perse da Mediaset per colpa di Youtube.

Come se gli spezzoni televisivi presenti su Youtube potessero essere in qualche modo ricuciti assieme e ricondotti ad una sana e ordinaria sessione di riposante ascolto televisivo dal fondo di un divano.

Ora, astenendosi un momento dal contesto specifico della querelle Mediaset-Youtube, vale forse la pena di riaffermare un paio di questioni note e pacifiche.

Fino a quando Internet manterrà un briciolo di neutralità, non ci sarà modo di impedire ai suoi utenti di condividere contenuti digitali in rete. Si potrà avere l’illusione di vincere qualche battaglia, un Napster qualsiasi potrà essere forzato alla chiusura o ridotto a più miti consigli da leggi spesso fatte ad hoc, ma come sanno bene gli industriali della musica che hanno intrapreso il medesimo percorso con qualche anno di anticipo rispetto ai broadcaster televisivi, l’unica prospettiva di business concreta di respiro medio-lungo è quella di iniziare a “leggere” la rete, immaginando spazi nuovi di presentazione dei propri contenuti e nuove forme di remunerazione degli stessi.

Per esempio, iniziando a valorizzare il grande lavoro di riedizione e mashup che gli utenti di programmi televisivi fanno ogni giorno su Youtube, un ambito oggi senza pari come capacità di filtro contenutistico, dove la TV esce riproposta in una nuova versione inedita e affascinante, fatta di citazioni, copia-incolla, selezioni e rivisitazioni digitali. Dove i singoli contenuti escono filtrati e scelti dagli utenti che ne decidono la pertinenza e il valore, ne dichiarano l’interesse, applicandolo a nuovi formati temporali brevi e concisi.

Il taglia-incolla digitale scardina certamente una lunga serie di presupposti economici che oggi rendono potenti e ricche aziende come Mediaset (che a differenza delle major musicali non può nell’occasione nemmeno piangere la propria crisi aziendale causata dalla cattiva Internet dei pirati, visto che i suoi conti sono in ottima salute) e rende urgente non tanto una grande rivalutazione del modello televisivo che, per una serie di ragioni, a differenza di quello musicale, si mantiene vivo e vegeto nonostante la rete, quanto semmai la comprensione che la parte “migliore” (economicamente parlando) dei propri clienti, quella che interessa maggiormente gli inserzionisti anche della TV commerciale, sta rapidamente migrando in rete.

Di fronte ad una simile abbagliante capacità di sintesi espressa da Youtube e dagli utenti, abili ad estrarre dal cilindro indistinto di migliaia di ore di programmazione TV le poche perle lì contenute, salvandole dall’oblìo inevitabile e riconsegnandole alla fruizione di chiunque, le aziende televisive reagiscono come giganti accecati, stimolano il contenzioso e perdono di vista il valore, rendono ridicoli loro stessi e offrono contemporaneamente un utile servizio all’interesse generale. Quello di sottolineare, una volta di più, non solo la precarietà delle normative vigenti in termini di copyright, ma anche la modesta, modestissima attitudine dell’industria multimediale a far parte dello scenario dei nuovi contenuti digitali in rete.

Massimo Mantellini
Manteblog

Tutti gli editoriali di M.M. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Aniko Gyenes scrive:
    Milionario
    Oggi 24 gennaio 2010...nel programma che vuole essere milionario cera una domanda per telespettatori a casa...e la risposta inviare un sms....Ho fatto la risposta esata...pero pur troppo la risposta di ritorno con sms del milionario era sbagliata....mi domando perche se Gerry Scotti in programma conferma che esata...?chi sa quante persone ricevono da voi un sms che ha Sbagliato....?il costo dell sms 1euro...grazie...
  • Antonio Maggi scrive:
    truffaset
    Il berlusca ha tanti avvocati che stipendia e fa stipendiare dagli italiani dovrà pure far fare loro qualcosa
  • Giuseppe Rossi scrive:
    IdioSET
    Possono solo ringraziare con le idiozie che producono per gli idioti che le guardano.Sempre meno televisone per le persone che hanno un pò di autonomia intellettuale e sempre più canali, ve ne siete accorti ?Gli sfigati naturalmente solo TV, senza cervello è l'unica cosa che puoi guardare !
    • uno di tanti scrive:
      Re: IdioSET
      autonomia intellettuale ???????e tu quanto ne ai ! ! (spero per te, tanto.....)ma se invece guardi i pezzoni di MEDIASET su YOUTUBEallora lo sfigato chi e' ? ? ? ? ? ? Naturalmente tu che ci vedi in TV o su youtube l importante che ci vediBuona VISTA
  • Massimo Greco scrive:
    Spot anti-mediaset su youtube
    Il canale NunVeReggeCchiù grazie ai contatti consentiti dalla rete lancia una serie di spot in varie lingue sulla vicenda Mediaset-Youtube.[yt]iN_077z-71o[/yt]Lo spot di 24 secondi, inizialmente in italiano, si sta ora diffondendo ANCHE in inglese e spagnolo.http://it.youtube.com/watch?v=LeU9P0FRdRwhttp://it.youtube.com/watch?v=X_HV25jq648Le varie versioni (prossimamente anche russo e francese) sono scaricabili nei vari formati originali messi a disposizione dalla tv online www.shockart.tv e presso i circuiti p2p più liberi.
  • Massimo Greco scrive:
    Reazione su youtube
    Il canale NunVeReggeCchiù grazie ai contatti consentiti dalla rete lancia una serie di spot in varie lingue sulla vicenda Mediaset-Youtube.Lo spot di 24 secondi, inizialmente in italiano si sta ora diffondendo ANCHE in inglese e spagnolo.http://it.youtube.com/watch?v=iN_077z-71ohttp://it.youtube.com/watch?v=LeU9P0FRdRwhttp://it.youtube.com/watch?v=X_HV25jq648Le varie versioni (prossimamente anche russo e francese) sono scaricabili nei vari formati originali messi a disposizione dalla tv online www.shockart.tv e presso i circuiti p2p più liberi.
  • Luigi Rosa scrive:
    Berlusconi, lasciati processare!
    Berlusconi , lascia stare Google e fatti processare!
  • anonimo scrive:
    video interessante!
    guardatevi questo video!http://www.youtube.com/v/iSzNrn2Rdbc&hl
    • Barbone scrive:
      Re: video interessante!
      Belloma anche questo blogger si fa della bella pubblicità personalese o capito bene , incide della musica, sicuramente vorrebbe vendere tanti cde se invece qualcuno pensasse a riprodurrere i suoi brani senza permesso ?????pensaci un po sopra...........
      • ass ole scrive:
        Re: video interessante!
        non penso che il verbo "pensare" e relative coniugazioni, possano fare parte del tuo mondo.Cribbio riesci ad indagare nella psiche altrui per evidenziare le tue "opinioni", questo si dovrebbe chiamare non pensierom bensi' disonesta' intellettuale (no, non ti ho dato del ladro)
        • gianluca scrive:
          Re: video interessante!
          sei e rimani un povero ladruncolo di terza fasciapensa e faresti bene a pensarci sopra chiedi lopunione ai 40.000 addetti della mediasetcosa ne pensano che una societa di lucro gli rovina il lavoro fatto onestamente presso mediaset
          • ullala scrive:
            Re: video interessante!
            - Scritto da: gianluca
            sei e rimani un povero ladruncolo di terza fascia

            pensa e faresti bene a pensarci sopra


            chiedi lopunione ai 40.000 addetti della mediaset

            cosa ne pensano che una societa di lucro gli
            rovina il lavoro fatto onestamente presso
            mediasetHai mica chiesto ai maniscalchi e ai fabbricanti di calessi (più di 40000) che c'erano nell'ottocento cosa pensavano delle lucrose fabbriche di automobili?No vero?Sai com'è chi non si evolve si estingue!è la "legge del mercato bellezza!"Che c'è non ti sta più bene il mercato?vuoi una legge a protezione del TUO modello di business ?Bene!.... avrai votato il nano spero!Ma credimi è anziano ... inevitabilmente presto ci saluterà (con sollievo di alcuni e pianto di altri)....e poi?È il mercato bellezza!è il mercato!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Sci_fi scrive:
    MS avrebbe un po' di ragione se...
    (Che strano: MediaSet/MicroSoft... vabbè)Dicevo, MS avrebbe qualcosa da recriminiare se i contenuti apparissero _prima_ su youtube che in televisione. Ma questo è palesemente impossibile.Una situazione simile a quella del cinema, dove le major sostengono che uno scaricamento equivale a mancate visioni (tutto da dimostrare).Se proprio dovessero uscire dei contenuti non ancora passati in tv (qualcuno "soffia" i materiali dalla produzione) allora li troveremmo sul P2P e non certo sul web...Comincio a pensare che MS abbia sollevato la questione per problemi di... repliche: come riempiranno la programmazione delle domeniche pomeriggio,per fare un esempio, se le repliche dei programmi uno se li trova sul web?Per il momento spegniamo la tv per non sbagliarci.
    • Barbone scrive:
      Re: MS avrebbe un po' di ragione se...
      poichè sembri tanto convintoleggi:http://www.heise.de/newsticker/Ubisoft-verklagt-DVD-Hersteller-nach-Veroeffentlichung-illegaler-Spielkopie--/meldung/113951ma se non capisci il tedesco, per sicurezza te lo traduce google .... tanto e gratis .... (il servizio si intende)magari lo stai pagando tramite le informazioni che google ti sta scippando alla tua povera insaputa ?!mi dimenticavo, le tue informazioni come ti comporti su google , molte aziende li comprono per poi rifilarti qualche prodotto....vedi come e bello il web libero dove tutti credono che si possa avere tutto gratis.intanto ti do il testo da google sempre gratis tradottobuona lettura Ubisoft DVD costruttori davanti dopo la pubblicazione della copia illegale di gioco Questo messaggio Editore gioco Ubisoft cita negli Stati Uniti nei confronti di un DVD produttori per violazione del contratto, negligenza grave e la violazione del diritto d'autore. La società convenuta Optical esperti Manufacturing (OEM) a Charlotte (USA stato della Carolina del Nord), una versione preliminare della versione PC del precedentemente pubblicato per la console di gioco "Assassin's Creed" circa sei settimane prima della ufficiali data di uscita negli Stati Uniti nel mese di aprile 2008 sulla rete arriva. Ubisoft richieste di intervento in tutti gli aspetti risarcimento danni e di rimborso delle spese legali, secondo gli Stati Uniti di servizio del settore GameSpot almeno 20 milioni di dollari USA.OEM sollte die DVDs des Spiels produzieren. OEM dovrebbe produrre DVD del gioco. Ubisoft wirft dem Unternehmen vor, vereinbarte Sicherheitsvorkehrungen nicht eingehalten zu haben. Ubisoft accusa le aziende che concordate disposizioni in materia di sicurezza non sono rispettati. Dadurch sei es einem Mitarbeiter möglich gewesen, eine fehlerhafte Vorabversion mitzunehmen und anschließend im Internet zu verbreiten. Questo è stato un lavoratore dipendente è possibile per un guasto pre-release di loro e quindi la diffusione su Internet. Da ein Bug in der illegal verbreiteten Version im Spielverlauf zum Absturz des Programms führte, beklagt Ubisoft zu dem wirtschaftlichen Schaden auch einen Imageverlust. ( vbr /c't) Dal momento che un bug nella versione distribuita illegalmente nel gioco il crash di Ubisoft ha portato alla denuncia del danno economico un'immagine perdita. (VBR / c't)
      • blabla scrive:
        Re: MS avrebbe un po' di ragione se...
        che i comportamenti sul web, gli interessi e quant'altro delle tue abitudini, vengano collezionate, è un dato di fatto. non piace neanche a me, e per questo non mi trovo ancora ad utilizzare assiduamente alcuni servizi come mettere le mie foto personali su flickr.tuttavia utilizzo google e i suoi servizi (mail reader calendario..) da anni e vorrei capire quale prodotto mi abbia mai rifilato...qualche mio click su una pubblicità mirata alle mie keyword l'avro fatta, e per questo l'azienda che ha pagato google per apparire, è stata retribuita dai click ricevuti.e io dove ci smeno?non ho nessun frullatore, contratto telefonico telecom, corso lingue per adulti o pillola dimagrante NON richiesti.se parliamo di spam email la colpa è del possessore dell'indirizzo che non si guarda da dove divulgarlo, così come i suoi contatti che non proteggono a sufficienza la propria rubrica. per questo gmail mi ha filtrato sempre il 100% delle email spam (compreso non marcare spam i messaggi pubblicitari RICHIESTI).non è un elogio punto e basta.. è che pretende di offrire un servizio, e lo offre.a mediaset invece va ricordato che è un network con una rete abusiva, che ha mantenuto grazie a un processo truccato e che toglie spazio ad un altro network che da anni ha infrastrutture televisive acquistate e non può guadagnare perché non lo lasciano trasmettere come invece potrebbe (persino la corte europea è a favore).si aggiunga che il governo presieduto dallo stesso presidente dell'azienda, ha varato sgravi che ha visto la suddetta mediaset trarne vantaggi in termini di risparmio per circa 200 miliardi di vecchie lire. cifra non incamerata dallo stato.
  • bibop scrive:
    Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
    ecco l'intervento piu' evoluto e illuminato di tutta la discussione...
    • Barbone scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      ti sbagli il primo premio spetta a te
      • bibop scrive:
        Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
        che colpa ne ho se hanno cancellato il post a cui facevo riferimento ??e mi sembra anche che il mio commento era riferito ad un tuo post dove davi del terrone nullafacente a chi pensa che mediaset stia facendo un errore quindi, se tu sei quello a cui hanno cancellato il post, hai perso l'occasione per stare zitto 2 voltebuona giornata
  • fabio S scrive:
    Italy, Mamma mia !!!
    Sto leggendo i post e vedo che gli interventi rispettano a pieno tutti i vizi e le poche virtù degli italiani. Ho letto interventi della categoria italo post comunista che, non avendo ancora capito che viviamo in un mondo capitalista, accusa Youtube di voler solo fare i soldi negandogli ogni finalità di servizio. Di fronte a dei vecchi idioti simili ogni argomentazione è pleonastica. Poi ho letto gli interventi che dicono che ha ragione Mediaset, probabilmente utenti vittime della "sindrome di Stoccolma" o, in alcuni casi, per vero e proprio sadomasochismo. Fermo restando che gli americani sono i principali fautori del copyright, tanto più che lo stesso Youtube mette a disposizione strumenti per la tutela degli stessi, alcune considerazioni dei pro-Mediaset mi hanno fatto sorgere dei dubbi in merito ai dati Auditel: se è vero che Mediaset avrebbe perso spettatori a causa dei filmati messi a disposizione su Youtube, come mai i dati d'ascolto non sono mai diminuiti ne in percentuale ne in numero di spettatori ? Poi leggo molti interventi che parlano di Beoni, Beoti, insomma cretini che si fanno prendere in giro da questo o da quello: di questi interventi è chiara la chiave di lettura del "più furbo sono io". Ecco l'italiano più furbo degli altri ma mai più intelligente. Personalmente, di fronte a queste polemiche, mi sono andato a vedere quali erano i video più visti nell'ultimo mese su Youtube, giusto per prendere atto del "grave danno" a Mediaset. Bene l'unico video mediaset, al 20mo posto, è uno spezzone del Tg di Emilio Fede, spernacchiato dagli utenti. Azzolina, che danno!!! LA questione che probabilmente preoccupa di più Mediaset, o meglio i suoi mandanti, sono gli altri posti in classifica dei video più visti: Grillo, Guzzanti, Travaglio, assemblea Telecom.Per la serie "Italy, mamma mia!!!"
    • dadex scrive:
      Re: Italy, Mamma mia !!!
      finalmente un post sensato... Concordo su tutto in tutte le categorie :D
      • radagast scrive:
        Re: Italy, Mamma mia !!!
        - Scritto da: dadex
        finalmente un post sensato... Concordo su tutto
        in tutte le categorie
        :De' vero ma considera che PI raccoglie la peggior feccia d'italia, gente che non avrebbe diritto di cittadinanza nemmeno in un letamaio. Ci sono fan del revisionismo nazista, fan di emilio fede, gente che difende berlusconi quando definisce eroe il mafioso mangano oppure fan del pluripregiudicato bossi che credono che la maxitangente enimont che ha intascato oppure i 9 miliardi elargiti da berlusconi siano serviti a finanziare i lavori di ristrutturazione della sede del partito.Ma questa e' gente morta dentro , sono un'estrema minoranza, fanno la voce grossa nascondendosi dietro uno schermo ma quando li incontri per strada sorridono. E' gente senza dignita' e rispetto destinata all'estinzione
      • radagast scrive:
        Re: Italy, Mamma mia !!!
        - Scritto da: dadex
        finalmente un post sensato... Concordo su tutto
        in tutte le categorie
        :Dtieni presente che l'utente di PI non e' l'utente internet medio che si informa e cerca di aggirare filtraggi e censura, l'utente PI e' un anello intermedio della catena evolutiva che dall'australopiteco porta al topo di fogna.Qui troverai negazionisti che inneggiano a berlusconi, gente che vuol pagare l'ici se la propone bossi, gente che guarda solo il tg di emilio fede ed e' contenta di sborsare 150.000 euro di multa al giorno perche' sta usando frequenze ottenute illegalmente.Quando pensi di aver visto la piu' bassa forma di vita intelligente sulla terra ti basta leggere il forum di punto informatico per portare il limite biologico talmente in basso che se tracci un diagramma cartesiano dove sull'asse delle ordinate metti in alto l'utente internet medio, 2 cm in basso un essere umano poco dotato, per arrivare all'utente di PI devi tracciare una linea talmente in basso che per creare il rotolo servirebbero tutti gli atomi dell'universo conosciuto e questo rotolo sarebbe talmente lungo da circumnavigare l'intero universo 1 seguito da 10^12.000.000.000 di volte e alla fine la massa necessaria per creare il rotolo collasserebbe immediatamente trasformandosi in un buco nero capace di inghiottire il sistema solare, la terra e i server di punto informatico
        • Giancarlo Niccolai scrive:
          Re: Italy, Mamma mia !!!
          Il che, credo di capire, include tutti gli scriventi.
        • Gallina scrive:
          Re: Italy, Mamma mia !!!
          complimentianche i pazzi riescono a scrivere in un blog su internetattento a non farti beccare dal personale del tuo institutodinuovo complimenti per il tuo post
        • matal1 scrive:
          Re: Italy, Mamma mia !!!
          è tanto che frequenti PI, visto che lo conosci così bene... ciao va.
  • Barbone scrive:
    uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
    Cari amici youtube e bello , ma chi paga il lavoro svolto del'glialtri ?se una azienda tv investe dei quadrini in una trasmissione ne vuole sicuramente ricavarne dei altri per poter anche reinvestire in nuove trasmissione !!!!se invece acquista una trasmissione tv dovrà pagare dei diritti televisivi per ogni volta che va trasmessa, bello trovarli su youtube andate in videoteca e nolleggiate un film (magari anche lo stesso piu volte) in questo caso VOI pagate ogni volta che nollegiate il video o ce qulcuno che lo paga per voi??????certo internet e libero (!) o forse no ? ma se nessuno lavora o mette a disposizione il suo proprio tempo , glialtri che cosa potrebbero vedere ????vedrebbero solo una pagina biancha che bello cordiali Saluti da un giovaneBarbone
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      - Scritto da: Barbone
      ........


      cordiali Saluti da un giovane
      BarbonePiù che un giovane barbone, sembri un inviato mediaset.Vuoi sapere come HA GIA' guadagnato Mediaset?Con tutta la pubblicità trasmessa durante la prima serata.Con i diritti alle Tv straniere.Con tutto l'indotto.E come guadagnano gli attori che hanno interpretato le varie parti? Solo con l'ingaggio iniziale.Idem quelli che hanno scritto le puntate.I diritti li trattiene Mediaset.E dov'è la giustizia, in ciò?Perchè dovremmo favorire dei ladri?Quando compri una radio, è tua.La puoi prestare agli amici, smontare per vedere come è fatta, comprare dei pezzi per ricostruirla uguale, riparare se si rompe.Se un CD o DVD (pagato a caro prezzo) SI GRAFFIA sei obbligato a ricomprarlo. Non puoi farne NEANCHE una copia di backup, se infrangi qualche protezione.Sai cosa succede con le leggi stupide e che vanno contro il volere della gente? CHE VENGONO REGOLARMENTE IGNORATE.
    • Einstein scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      Bravo.
    • zecca scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      va lavura
    • Barbone scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      Ciao Zeccail sangue al cane lo paghi...... ho scrocchi
    • Zecca scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      imbeci i fissiari va lavura
    • Barbone scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      Ahahaaa,sei sicuramente un terrun !tutto gratis a costo del'glialtrimentre tu ti sciacquì i maroni al mare (sicuramente ) noi lavoriamo affinchè tu possa guardarti tutti i contenuti gratis su youtubeVIVA l'ITALIAforza scrocconi
    • dadex scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      Dopodichè spero che mediaset se ne esca con la coda fra le gambe, cornuta e mazziata...
    • Barbone scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      Grazie, Grazie mille,Bella Italia L'Italia e una nazione che che si fonde sul L A D R I S M O (forse tutti vorrebbero essere ladri ?)chi meglio ruba e più bravo degli altrie poi ci lamentiamo che miglia di posti di lavoro si perdonoma chi se ne frega tanto i più bravi non devono lavorare ma R U B A R Eio rubo del tuo , e tu se ci riesci event. del mio....come e bella questa italiadove tutti vengono derubati , si alza la voce solo quanto ci va di mezzo solo il proprio orticello.Rubare si ma solo agli altriche bella questa italia
    • 6_1_citrull o scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      facci un favore, sparati.
    • Akiro scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      immagino che tu a casa non abbia un videoregistratore, vero?
      • Barbone scrive:
        Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
        ciao Akiroforse non mi sono fatto capire , una cosa e registrare una trasmissione tv per utilizzo casase invece avrei un ristorante e manderei la registrazione magari per trattenere più a lungo i clientida questo io ne avrei certamente un vantaggio economico .a te sempra giusto !!!!!
        • blabla scrive:
          Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
          infatti comunemente youtube e google video vengono usati dai mediacenter di ristoranti per intrattenere il pubblicon con spezzoni di trasmissioni...si vede proprio il cameriere che digita qualche keyword e col mouse seleziona i video.. li mette in quicklist e fa playall.. tutto gratis...il tuo discorso va bene per tutt'altro argomento, ecco. io ho usato e uso youtube per vedere quello che effettivamente contiene: pezzi di trasmissione, film, serie,.. un sunto se vogliamo, o "il meglio di..".se tra i più seguiti o linkati c'è una trasmissione che mi piace, nn mi perdero la prossima diretta. in ogni caso ti ricordo che guardo una trasmissione gia andata in onda e che non prevedera repliche (nella maggiorparte dei casi). quindi che danno economico arreco? forse che in quel momento non sono davanti alla tv? ma tanto che io la guardi o meno non cambia niente.. in italia decidono quei pochi che hanno il box auditel: se tutto il resto dell'utenza fosse al cinema quella sera, tu il giorno dopo vedi comunque 7milioni di ascolti per striscia, e da lì il relativo guadagno dalle pubblicità trasmesse nel framezzo.sono contro le intere serie postate su youtube ma nn mi sembra durino tanto, anche perché facilmente eliminabili: "lost serie x episodio y parte 1 di z".da qui a passare per ladro ce ne vuole no? tra parentesi, e riprendendo qualche risposta più sopra: se penso al materiale informativo che ci trovi (dibattiti in qualche sala di teatro o aula di scuola, ripresi con la videocamera amatoriale..), fino a poco tempo fa era impossibile raggiungere in poco tempo e in modo efficace tante persone come ora. semplicemente ci perdevamo questi avvenimenti (per guardare qualche replica alla tv)
        • xxx scrive:
          Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
          TI HO SEGNATO GLI ERRORI, ERI UBRIACO O PROPRIO NON SEI CAPACE DI SCRIVERE ?ciao Akiro.Forse non mi sono fatto capire ,una cosa [é] registrare una trasmissione tv per utilizzo [domestico]se invece [avessi] un ristorante [potrei usare] la registrazione [] per trattenere più a lungo i clientida questo io ne [otterrei] certamente un vantaggio economico .a te [sembra] giusto [????]
          • Giancarlo Niccolai scrive:
            Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
            Ma tu credi davvero che con un filmato compresso, in risoluzione 320x200, con audio mono a 22khz, potresti intrattenere i clienti di un ristorante?Ad ogni modo, il ristoratore deve pagare una quota forfettaria alla SIAE per la riproduzione al pubblico di audiovisivi di qualsiasi genere, e i proventi vengono distribuiti fra gli autori in quota (sempre forfettaria). In altre parole, il caso è già normato, sia che tu mostri una partita di calcio via cavo che un filmato di scarsa qualità da you tube, che (persino) una videocassetta con il filmino delle tue vacanze.Recentemente, il precedente governo ha introdotto una normativa che permette INCONDIZIONATAMENTE la riproduzione di materiale a qualità ridotta a fine didattico e di referenza, a condizione che questo non entri in concorrenza diretta con la fruizione primaria del materiale.In altre parole, da qualche mese a questa parte, la pretesa di Mediaset non ha nemmeno fondamento legale (beh, appena se ne accorgeranno, cambieranno la legge, ma questo è un altro discorso).
          • topolino scrive:
            Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
            furbetto, davvero furbettoGiancarlo Niccolai scrive:""Recentemente, il precedente governo ha introdotto una normativa che permette INCONDIZIONATAMENTE la riproduzione di materiale a qualità ridotta a fine didattico e di referenza, a condizione che questo non entri in concorrenza diretta con la fruizione primaria del materiale.""furbettoil nostro governo a solo mal tradotto in italiano la normativa che citisiamo riusciti anche a non tradurre correttamente una normatica eucomplimenti ITALIA
          • Giancarlo Niccolai scrive:
            Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
            Non ho idea di ciò a cui tu fai riferimento; ma io mi riferisco al comma 1-bis dell'articolo 70 della legge 130 sul diritto d'autore, recentemente introdotto (il comma) dal precedente governo. Una lettura "difensiva" della norma fece gridare allo scandalo molti di noi, ma chi la criticava avea semplicemente male interpretato sia la lettera che la razio della modifica:http://www.interlex.it/copyright/folena2.htmBuona lettura.
          • krane scrive:
            Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
            - Scritto da: Giancarlo Niccolai
            Non ho idea di ciò a cui tu fai riferimento; ma
            io mi riferisco al comma 1-bis dell'articolo 70
            della legge 130 sul diritto d'autore,
            recentemente introdotto (il comma) dal precedente
            governo. Una lettura "difensiva" della norma fece
            gridare allo scandalo molti di noi, ma chi la
            criticava avea semplicemente male interpretato
            sia la lettera che la razio della modifica:
            http://www.interlex.it/copyright/folena2.htm
            Buona lettura.Che pretendi... Topolino e' abituato che dopo una settimana fanno uscire i banditi di prigione per un nuovo assalto al deposito (rotfl)
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      La stessa cosa che diceva Bill Gates in una lettera aperta, a proposito del software...
    • ass ole scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      Torna in strada barbone, mentre io mi sono comprato una casa al mare e una in montagna grazie a youtube, ma non ti ho detto il bello,usavo un monitor nel mio centro estetico, purtroppo ho dovuto sviluppare un intero framework per poter utilizzare commercialmente i video di youtube.E' veramente bello riesce a riprodurre in sequenza tutti gli spezzoni di una serie ricostruendoli anche se hanno nomi diversi e anche se certe parti si sovrappongono.Poi sono riuscito a comprarmi un ristorante, dove ovviamente uso youtube invece dei piatti, la gente di solito non viene a mangare ma a vedere gli spezzoni di youtube.Pensa durante gli europei, non volevano vedere le partite ma la mia ricostruzione frankestein di una serie.Pensa poi che vendevo carne andata a male, ma erano cosi attratti dai filmati che manco si accorgevano di morire.Oramai io sono milionario e dunque proseguite pure con distruggere youtube.
      • Barbone scrive:
        Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
        be.... non ai fatto tanta strada da milionario ! ! ! perdere del tempo a srivere sciocchezze.......penso che vorresti essere milionario a costo di chi lavora .....alla faccia degli onestilavora lavora lavora lavora lavora e non perdere tempo a guardare gratis io in tanto ti scrivo da sotto lombrellone che o messo in una bella localita della bella calabriaspero tanto che tu non sia rimasto in citta nel tuo bel ristorante...........inece per il tuo problema :usavo un monitor nel mio centro estetico, purtroppo ho dovuto sviluppare un intero framework per poter utilizzare commercialmente i video di youtube.E' veramente bello riesce a riprodurre in sequenza tutti gli spezzoni di una serie ricostruendoli anche se hanno nomi diversi e anche se certe parti si sovrappongono.vedi un po il software della aroxbuona vacanza
        • io io io scrive:
          Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
          Buone vacanze a tutti gli onesti di questo bel paeseBuone Vacanze a tutti i lettori di Punto informatico
      • tecno scrive:
        Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
        caro ass ole tu sei davvero frustato :(
    • Gino scrive:
      Re: uno lavora e tutti vigliono guadagnare..
      Bella li Barbone! Hai ragione è ora che tutta sta gente la smetta di rubare. E magari che chi ruba corrompe mafia evade abusa-edilmente finisca in galera a prendere frustate e scariche elettriche sui testicoli (e anche i suoi figli!), invece che cambiarsi le leggi mentre le sue ministre sono inginocchiate sotto la scrivania.O no???
  • antonio scrive:
    Santa inquisizione
    Se dovesse vincere Mediaset possiamo dire veramente addio alle nostre già esigue libertà di espressione.Potremmo direttamente passare alla santa inquisizione e bruciare tutti quelli che non la pensano come il sistema.Io mi chiedo, ma quanto dovremo sopportare prima di esplodere ? Ci vorrebbe un nuovo risorgimento. Una nuova rivoluzione francese. Ma purtroppo siamo pecore e come tali periremo..
    • bubu scrive:
      Re: Santa inquisizione
      La rivoluzione francese? Far scorrere fiumi di sangue per passare da un re ad un imperatore bruciando tutti gli ideali della rivoluzione non mi pare una grande idea.Beninteso, sono stati parimenti bruciati gli ideali della rivoluzione espressa da tale Cristo. Un po' prima dell'inquisizione, da Costantino in poi.
  • Andrea Verlicchi scrive:
    Bravo Guido
    La penso come te sulla conclusione.Dal canto mio Mediaset non ha subito alcun danno perché, Youtube o no, la TV non la guardo proprio. Ha la spina staccata da non so quante settimane ormai... :-)
  • Raiot scrive:
    Geronzi, Parodi Delfino.....
    E tanti altri che occupano il posto in mediaset, ed anche in rai, solo per il cognome....300.000 di multa che l'Italia paga al giorno per permettere a rete 4 di trasmettere al posto di Italia 7, il decreto craxi unico al mondo, non è che negli anni 80 fosse proibito trasmettere a livello nazionale ma non si poteva superare i 2 canali, Mister B ne aveva 3, rizzoli e mondadori che videro fallire miseramente i loro progetti televisivi (italia 1 e rete 4!) e furono costretti a venderli!Eh,si, mister B è proprio la persona adatta a chiedere risarcimenti a google...Spero che qualcuno riesca a mettere le intercettazioni con Saccà o le altre intercettazioni .,...Li ci sarebbe violazione della privacy ma almeno sapremmo molto della politica comunicazionale del ns premier!E sapremmo anche come fa a far cadere le donne ai suoi piedi...AZZ lo invidio sotto a questo aspetto!
  • Rippa77 scrive:
    GOOGLE e YOUTUBE CONTROLLO PER BEOTI!
    Sia Google che youtube sono societá commerciali che hanno 2 soli scopi- fare una montagna di soldi- controllare, schedare e imbonire piú utonti possibile.Gli americani se provi ad usare contenuti delle majors ti perseguitano anche sulla Luna (dove non hanno giurisdizione e non sono neanche mai stati) ma loro possono fare un pó quello che caxxo vogliono).La condivisione é cosa ben diversa dallo SFRUTTAMENTO COMMERCIALE DELLA CONDIVISIONE!non vi fate prendere in giro da Google che insieme a Microsoft rappresenta l'ultima evoluzione del controllo informatico americano. Presto vi chiederanno di spostare i vostri files sui loro servers... e ZAC! ai vostri gioielli di famiglia...WATCH OUT!
    • aistu scrive:
      Re: GOOGLE e YOUTUBE CONTROLLO PER BEOTI!

      Sia Google che youtube sono societá commerciali
      che hanno 2 soli
      scopi
      - fare una montagna di soldiNe hanno già fatta una catena montuosa :-P
      - controllare, schedare e imbonire piú utonti
      possibile.E' la priorità di tutti, non solo di Microsoft e Google
      Gli americani se provi ad usare contenuti delle
      majors ti perseguitano anche sulla Luna (dove non
      hanno giurisdizione e non sono neanche mai stati)
      ma loro possono fare un pó quello che caxxo
      vogliono).Lasciamo la luna dov'è...
      La condivisione é cosa ben diversa dallo
      SFRUTTAMENTO COMMERCIALE DELLA
      CONDIVISIONE!Se non ci fosse youtube (o social-networks simili) non potresti condividere con "chiunque" il filmino di quando eri bimbo e giocavi a pallone.
      non vi fate prendere in giro da Google che
      insieme a Microsoft rappresenta l'ultima
      evoluzione del controllo informatico americano.Ad entrambe abbiamo dato la possibilità di crescere e fagocitare azioni quotidiane che ci appartengono ma il solo pensiero che "echelon" sia solo Microsoft o Google è una grandissima stronzata. Microsoft e Google sono solo appendici di una filosofia di vita (politica) che basa le proprie radici sul controllo globale. Prima di puntare il dito contro Microsoft o Google prova a guardare i politici e i mass-media. Inoltre non penso sia corretto questo comportamento aprioristico. Siccome Microsoft è sul 90% delle macchine del globo (e non parlo solo di Windows) non significa che, come ci fanno vedere nei film, sia possibile da parte loro guardare attraverso i nostri occhi ;-D. Idem per Google. Se noi non sappiamo o non riusciamo a difendere i nostri dati riservati la colpa non può che essere solo ed esclusivamente nostra. Non ti piace che google "carpisca" le informazioni riservate di un tuo sito? Le possibilità sono due A) Non le metti su un sito internet B) Impari ad utilizzare gli strumenti che google stesso ti mette a disposizione (Es. sitemap o robot.txt) ma poi non ti lamentare se il tuo sito non è visitato.
      Presto vi chiederanno di spostare i vostri files
      sui loro servers...Lo hanno già fatto e non per controllare (come le vostre maledette testoline complottiste possono pensare) ma per dare la possibilità di razionalizzare le spese nelle aziende, pensa ai quintali di carta che si sprecano per passare i documenti da una stanza all'altra. Semplicemente sono arrivati prima di altri.
      WATCH OUT!Stay up.
      • bibop scrive:
        Re: GOOGLE e YOUTUBE CONTROLLO PER BEOTI!
        benche' condivida il tuo punto di vista, secondo il ragionamento del post iniziale dovremmo per estensione del concetto/pericolo evitare di usare le carte di credito e i cellulari... e tutte le strutture che forniscono servizi. - Scritto da: aistu
        aprioristico. Siccome Microsoft è sul 90% delle
        macchine del globo (e non parlo solo di Windows)
        non significa che, come ci fanno vedere nei film,
        sia possibile da parte loro guardare attraverso i
        nostri occhi ;-D. be e' di pochi mesi fa la notizia dell'aggiornamento automatico silente di windows anche sui sistemi con gli aggionamenti automatici disattivati... e' pieno di blog e post sui forum che giustificano la cosa... pero' se possono fare quello qual'e' il limite a quello che possono fare da remoto?? era solo una puntualizzazione, non succede solo nei film insomma, nn mi interessa aprire una discussione... finche' nn c'e' un caso di intromissione manomissione da remoto la pericolosita' di tale "possibilita'" e' pretestuosa come i "virus" su osx...
    • Be&O scrive:
      Re: GOOGLE e YOUTUBE CONTROLLO PER BEOTI!
      Preferisco un controllo per BEOTI, ma neutralenel quale posso mandare a fanculo il governo etutti possono vederlo, che avere un controlloper COGLIONI con il quale il fine è lo stessoma oltre ad un tappo alla bocca ne mettono unoanche nel Culo.Raiset e Mediorai fanno il volere dei governi echi va contro alle direttive è un pericolosocriminale che fa uso inproprio delle TV Pubblichee pretendo che BIAGI venga Bandito dalla TV....Non ricordochi fu questo che fece una cosa del genere, ma solo durante il Nazifascismo si chiudeva la bocca con quei sistemi.
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: GOOGLE e YOUTUBE CONTROLLO PER BEOTI!
      - Scritto da: Rippa77
      Sia Google che youtube sono societá commerciali
      che hanno 2 soli
      scopi
      - fare una montagna di soldi
      - controllare, schedare e imbonire piú utonti
      possibile.
      Gli americani se provi ad usare contenuti delle
      majors ti perseguitano anche sulla Luna (dove non
      hanno giurisdizione e non sono neanche mai stati)
      ma loro possono fare un pó quello che caxxo
      vogliono).
      La condivisione é cosa ben diversa dallo
      SFRUTTAMENTO COMMERCIALE DELLA
      CONDIVISIONE!
      non vi fate prendere in giro da Google che
      insieme a Microsoft rappresenta l'ultima
      evoluzione del controllo informatico americano.
      Presto vi chiederanno di spostare i vostri files
      sui loro servers... e ZAC! ai vostri gioielli di
      famiglia...

      WATCH OUT!Certo. Invece Mediaset è nata per pura beneficienza, ha orrore del lucro e del controllo delle menti utonte.Inoltre, essendo stata fondata da noto personaggio in odor di santita, tanto da essersi autodefinito "l'unto del Signore", possiamo stare tranquilli che mai e poi mai approfitterà della sua posizione, che so, per diventare qualcosa tipo il presidente del consiglio italiano.Ma accendi il cervello, per favore.Se lotta deve essere fra potentati, almeno stò dalla parte di Google: i suoi servizi mi servono.
      • gianluca scrive:
        Re: GOOGLE e YOUTUBE CONTROLLO PER BEOTI!
        anche tu sei e rimani un povero ladruncolo di terza fasciapensa e faresti bene a pensarci soprachiedi lopunione ai 40.000 addetti della mediasetcosa ne pensano che una societa di lucro gli rovina il lavoro fatto onestamente presso mediaset
  • VademeCUM scrive:
    L' ANOmalia è mediaset, non Youtube
    E' mediaset che fa fare a Berlusconi miliardi di Euro a palate grazie alle frequenze televisive di nostra proprietà che il Craxy ha regalato a Berlusconi chissà per quali oscuri motivi...Quindi è mediaset l' ANOmalia in Italia, non certo Youtube.Ha ragione Di Pietro.
  • giusto o no scrive:
    giustificazioni
    Il fatto che i video inseriti ogni giorno siano troppi per controllarli preventivamente e' una scusa che funziona solo online, prendete un concerto con 500.000 persone: per caso si fa entrare la gente senza controllare il biglietto perche' ci vorrebbe troppo tempo? no, fanno la fila e vengono controllati uno ad uno, ed allo stesso modo youtube dovrebbe investire e assumere personale dedicato alla verifica di tutti i video prima della loro messa online. Ci vuole tempo? costa soldi? sono problemi di youtube, se il loro modello di business non puo' reggere queste spese allora e' giusto che chiudano i battenti.
    • bubu scrive:
      Re: giustificazioni

      prendete un
      concerto con 500.000 persone: per caso si fa
      entrare la gente senza controllare il biglietto
      perche' ci vorrebbe troppo tempo? no, fanno la
      fila e vengono controllati uno ad uno, ed allo
      stesso modo youtube dovrebbe investire e assumere
      personale dedicato alla verifica di tutti i video
      prima della loro messa online. Ci vuole tempo?
      costa soldi? sono problemi di youtube, se il loro
      modello di business non puo' reggere queste spese
      allora e' giusto che chiudano i
      battenti.Mi va benissimo. Controlliamo uno per uno i video che non commettano l'orrenda violazione di copyright. Dopotutto una volta che vedo un video grande come un francobollo e scubettato non guardero' MAI le trasmissioni sul tv da cinquanta pollici.Ma per equita' controlliamo anche che i programmi televisivi e i format comprati dalla endemol siano roba originale. Perche' se chi vuol esser milionario copia lascia o raddoppia, o i comici riciclano battute piu' vecchie di loro, allora mediaset chiude come youtube, o tutto il tuo discorso passa dalla giustizia ai cavilli di legge.La tua metafora del concerto: mediaset sta dicendo che visto che al concerto sono entrati tanti senza biglietto, il concerto va interrotto, per tutti, anche per quelli che erano invitati e paganti.
  • Intrepido scrive:
    Ha ragione Mediaset
    Guido,ho citato il tuo articolo, che ritengo molto preciso, nel mio blog: www.googleblog.it Non concordo però con il punto a). Ormai oggi è risaputo che se uno spettatore mediaset si perde una puntata di Striscia la Notizia può probabilmente trovare i punti salienti su YouTube il giorno seguente.Nonostante non sia un grandissimo fan di Berlusconi e sia invece un appassionato di internet e del web penso che i danni che YouTube reca a Mediaset come ad altri produttori di contenuti esclusivi è enorme. Primo perchè si è meno incentivati a seguire i programmi televisivi durante l'orario programmato e questo crea un danno a Mediaset che su quegli ascolti vende audience e pubblicità.Secondo Mediaset potrebbe utilizzare quei contenuti online creando dei canali dedicati ad utenti della rete e vendendo pubblicità.Il danno è a mio avviso evidente.Intrepido
    • AndreFred scrive:
      Re: Ha ragione Mediaset

      Non concordo però con il punto a). Ormai oggi è
      risaputo che se uno spettatore mediaset si perde
      una puntata di Striscia la Notizia può
      probabilmente trovare i punti salienti su YouTube
      il giorno
      seguente.dov'è che ci perde mediaset? ha invece acquistato uno spettatore in più rispetto allo share assegnatole rispetto alla visione sul canale televisivo.Quindi sarebbe mediaset che deve pagare google per la pubblicità che riceve.
      • Intrepido scrive:
        Re: Ha ragione Mediaset
        ci perde perchè su quello spettatore non può vendere pubblicità. su quello spettatore può lucrarci solo youtube grazie però ai milioni spesi in produzioni televisive mediaset. E se l'utente che mette il video di Striscia su YouTube e fa quindi aumentare il traffico di YouTube (e i ricavi pubblicitari) fosse un dipendente di You Tube?Intrepidowww.googleblog.it
        • -Mc- scrive:
          Re: Ha ragione Mediaset
          D'accordo, ma la soluzione quale sarebbe?Se google venisse condannata a pagare la multa, probabilmente il prezzo di tutto cio' sarebbe la chiusura della piattaforma di youtube, per evitare casi analoghi, che, concorderai, non possono essere evitati con censure automatiche per i limiti stessi della tecnologia attuale.Se non erro, tutti gli utenti accettano all'atto dell'iscrizione di pubblicare i contenuti sotto la propria responsabilita', e dovrebbero essere questi ad essere ritenuti responsabili di eventuali violazioni.Per quanto riguarda il punto a), e' pur vero che mediaset ha subito dei mancati guadagni per tutti quegli utenti che non hanno visto le puntate o i suoi programmi, ma e' anche vero che probabilmente senza youtube, quelle puntate e quei programmi se li sarebbero persi e basta.Inoltre, secondo me, i contenuti pubblicati su youtube costituiscono una forma pubblicitaria anche per mediaset.
          • Intrepido scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            non capisco come possono costituire una forma pubblicitaria per mediaset. se io non guardo il programma durante la trasmissione, mediaset perde quell'ascolto e ha meno audience su cui vendere la pubblicità. la soluzione sarebbe quella di monitorare i contenuti di youtube così come sono in grado di filtrare la pornografia devo fare lo stesso con materiale con diritti. inoltre youtube e le varie emittenti dovrebbero creare insieme dei canali dedicati all'interno di youtube dove caricare tutti i video che la mediaset offre agli gli utenti youtube in cambio di una parte del business generato dal traffico.così sono tutti contenti e youtube non deve chiudere. per me è lo stesso identico discorso che vale per il diritto d'autore sulle immagini e sulla musica.Intrepidowww.googleblog.it-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 agosto 2008 16.00-----------------------------------------------------------
          • -Mc- scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            - Scritto da: Intrepido
            non capisco come possono costituire una forma
            pubblicitaria per mediaset.Semplicemente perche' potrebbe accadere il contrario: un utente di youtube potrebbe trovare interessante un contenuto di mediaset pubblicato li, e quindi essere invogliato a vedere la trasmissione.
            se io non guardo il
            programma durante la trasmissione, mediaset perde
            quell'ascolto e ha meno audience su cui vendere
            la pubblicità.Si, e' vero ed e' innegabile. Pero' bisogna fare una distinzione: quanti ascoltatori avrebbero un interesse a non guardare una trasmissione gratuita, sapendo che poi la si puo' trovare su youtube? Credo che la motivazione della maggior parte degli utenti sia che la suddetta trasmissione in qualche modo non la possono proprio vedere, come ad esempio mi capita perche' sono via o sono al lavoro. La trasmissione me la perderei lo stesso. In questa chiave, mediaset non ci guadagna nulla dal toglierla da youtube, se non il fatto che io non posso piu' rivederla.Spero che il mio modo intricato di spiegarmi sia abbastanza comprensibile... :)

            la soluzione sarebbe quella di monitorare i
            contenuti di youtube così come sono in grado di
            filtrare la pornografia devo fare lo stesso con
            materiale con diritti.Il problema e' che non e' cosi' facile. Innanzitutto bisogna fare una distinzione di base dei contenuti: un video pornografico ha certe caratteristiche imprescindibili, che sia stato girato dai miei vicini di casa, o che sia un film d'autore. E' quindi piu' facilmente individuabile anche da qualche frammento, e quindi piu' facilmente rimovibile.La seconda distinzione riguarda il cosiddetto fair-use: quanto posso considerare lecito l'utilizzo di uno spezzone di una puntata di una trasmissione televisiva? Ad esempio, inserire pochi secondi di una puntata in cui compare un noto personaggio, a cui io sto dedicando un filmato di mia produzione, dovrebbe essere considerato lecito.Altrimenti programmi che citano altri programmi (e' successo per striscia la notizia, le iene, la vita in diretta, i tg, blob, ecc...) dovrebbero pagare i diritti d'autore. Onestamente non so se lo fanno, ma la cosa dovrebbe essere equivalente.Non basta quindi individuare un video, bisogna anche guardarselo tutto - o in gran parte - per capire se sia una violazione del copyright.
            inoltre youtube e le varie
            emittenti dovrebbero creare insieme dei canali
            dedicati all'interno di youtube dove caricare
            tutti i video che la mediaset offre agli gli
            utenti youtube in cambio di una parte del
            business generato dal
            traffico.Questo potrebbe essere un ottimo suggerimento. Oppure mediaset, a cui non mancano le risorse tecnologiche, potrebbe ospitare gli stessi contenuti in una piattaforma nel suo sito.
          • Intrepido scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            ok ti seguo e per alcune cose ti do ragione.vedi però il tuo ultimo punto continua a farmi riflettere. mediaset già ospita gran parte del materiale di striscia (ed esempio) sul proprio portale ma probabilmente gli stessi video si possono trovare su youtube ed ecco e utenti del portale mediaset diventano untenti di youtube...Intrepidowww.googleblog.it-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 agosto 2008 16.48-----------------------------------------------------------
          • Be&O scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            Il problema è un altro alla fine, l'Imperatore d'ItaliaSilvio si è reso conto che tra 20 anni la TV come la siconosce non esisterà più e che si è reso conto tardi cheesisteva una rete, ora che è indietro, spera di distruggerequel progetto che lui avrebbe comprato subito se soloavesse avuto la sfera di cristallo, google ne ha capitosubito le potenzialità e ha sfoggiato una scala reale diquori, ed ha pulito il piatto.La differenza è una sola, le Major e Tutto quello checi gira attorno hanno le mentalità di settantenni mentreGoogle ha sempre carne fresca sui suoi fornelli e ladifferenza si vede, hai dei servizi ineccepibili chepaghi tramite spot, che la gente non si rende conto cheesistono, mentre per Silvio basta agggiungere i tempi dispot tanto da essere arrivati al 20% 25% di spot sullesue emittenti, escludendo spot di testa e di coda.
          • Gabriele scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            - Scritto da: Intrepido
            non capisco come possono costituire una forma
            pubblicitaria per mediaset. se io non guardo il
            programma durante la trasmissione, mediaset perde
            quell'ascolto e ha meno audience su cui vendere
            la pubblicità.Questo *potrebbe* (e non lo è comunque) essere vero se ci fosse la verifica su ogni singolo telespettatore per sapere cosa sta guardando. Insomma Auditel vero sul 100% degli utenti e non dati basati su statistiche secondo me discutibili.Detto ciò, generalmente chi va a cercare dei filmati su YouTube ha già visto le stesse cose in TV e vuol rivedere qualche spezzone.Chi non li ha visti, comunque non ha altro modo !
            la soluzione sarebbe quella di monitorare i
            contenuti di youtube così come sono in grado di
            filtrare la pornografia devo fare lo stesso con
            materiale con diritti. ROTFL e come faresti a sapere di chi sono questi diritti?Guarda che le normative in merito non sono uguali in tutto il mondo!
            inoltre youtube e le varie
            emittenti dovrebbero creare insieme dei canali
            dedicati all'interno di youtube dove caricare
            tutti i video che la mediaset offre agli gli
            utenti youtube in cambio di una parte del
            business generato dal
            traffico.Ehm, si può fare da sempre: ci sono tante altre TV che hanno il loro spazio in YouTube, così come ce l'hanno tanti artisti.Se Mediaset è rimasta 10 anni indietro, affari loro.

            così sono tutti contenti e youtube non deve
            chiudere. per me è lo stesso identico discorso
            che vale per il diritto d'autore sulle immagini e
            sulla
            musica.Eh già , basta informarsi un po' meglio prima :)Gabriele
          • Intrepido scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset

            Chi non li ha visti, comunque non ha altro modo !non è vero sono presenti sul portale di mediaset che perde utenti a vantaggio di youtube perchè tanto gli stessi contenuti si trovano su youtube...sono ben al corrente dell'esistenza di canali youtube gestiti da emittenti televisive però forse non offrono adeguati compensi ad una società come mediaset. Intrepidowww.googleblog.it
          • Be&O scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            Parlare di diritti e doveri e poi si fa Pubblicitàocculta al proprio Blog, ma li hai pagati i dirittisul nome Google ??Personalmente lo ritengo SPAM visto che compare adogni post e di solito i blog usano il nome dellapersona, e quì invece c'è un lucro, visto che ildominio è di primo livello, quindi pagato....- Scritto da: Intrepido
            Intrepido
            www.googleblog.it
          • uccello_gigante scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            - Scritto da: Be&O
            Parlare di diritti e doveri e poi si fa Pubblicità
            occulta al proprio Blog, ma li hai pagati i
            diritti
            sul nome Google ??

            Personalmente lo ritengo SPAM visto che compare ad
            ogni post e di solito i blog usano il nome della
            persona, e quì invece c'è un lucro, visto che il
            dominio è di primo livello, quindi pagato....

            - Scritto da: Intrepido

            Intrepido

            www.googleblog.itQui vige un mutuo accordo:Gli utenti registrati possono utilizzare degli url come firma,sulla questione diritti la questione non è affar mio (anonimo)
          • Intrepido scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            non credo di fare spam. propongo solo il mio blog per dimostrare che il mio è anche un interesse che ha alle spalle decine di post sull'argomento. non ci vedo nulla di male e fa parte dello scambio di noi blogger. inoltre come dice uccello gigante è un uso della comunità degli iscritti.Intrepidowww.googleblog.it
          • Be&O scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            Allora mi scuso sul fatto dello spam, non la sapevo questadel mutuo accordo.Non mi ero nemmeno accorto che fossi utente registrato.Ma non sul fatto che usi il nome di google per il tuo sito, non penso tu abbia mandato un e-mail chiedendo posso registrare usando il vostro nome parziale.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            - Scritto da: Intrepido
            non credo di fare spam.Io invece credo proprio che lo sia, e di basso livello anche.Come vedi tutto o quasi è opinabile, figuriamoci quanto è opinabile il fatto che mediaset abbia perso delle ore di visione per colpa di youtube.Esprimere tanta sicumera nell'attribuire torti o ragioni è sintomo, IMHO, di una distorsione ideologica della visione della realtà.
          • Intrepido scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            Io volevo semplicemente intavolare una discussione e i miei interventi sono sempre stati sul merito della vicenda legale mediaset-youtube. invece mi sembra che si è passati ad attacchi personali sui quali non commento altrimenti diventa una discussione sterile. sarà per un'altra volta.Intrepidowww.googleblog.it
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            - Scritto da: Intrepido
            Io volevo semplicemente intavolare una
            discussione e i miei interventi sono sempre stati
            sul merito della vicenda legale mediaset-youtube.
            invece mi sembra che si è passati ad attacchi
            personali sui quali non commento altrimenti
            diventa una discussione sterile. sarà per
            un'altra
            volta.E' veramente infantile fare del vittimismo da 4 soldi quando la gente non è d'accordo con te.Invece di scrivere blogghetti, perchè no ncrescete?
          • Be&O scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            [quote]Se Mediaset è rimasta 10 anni indietro, affari loro.[/quote]Solo 10 anni indietro.... ma se Silvio crede di avereancora 20 anni, probabilmente è rimasto ai tempi dellaP2 o agli albori della DC.
          • Emigrato felice scrive:
            Re: Ha ragione Mediaset
            Parlatene bene, parlatene male...ma parlete di me!!!
        • sono arrabbiato scrive:
          Re: Ha ragione Mediaset
          Sbagliato, perchè uno sta guardando nella fattispecie striscia la notizia che va in onda sulla mediaset e google o youtube non cerca in nessun modo di dire che quella trasmissione non sia andata in onda su quel canale tanto che il logo dello stesso vi rimane impresso.Come per chi guarda telefilm, piuttosto che qualcuno non continui a vederne uno perchè ha perso qualche puntat aè meglio se può recuperarla tramite youtube per rimettersi al passo con la storia e poi poter continuare a guardare in tv.Google e youtube non vogliono impossessarsi del materiale altrui, lo stanno solo pubblicizzando e manco direttamente dato che sono le persone a metterlo!
    • Alessandrox scrive:
      Re: Ha ragione Mediaset
      C'e' un evidente sproporzione rispetto al danno causato:1) un estratto di pochi minuti NOn e' come aver messo tutto il contenuto e NON puo' in alcun modo pregiudicare la possibilita' che l' utente si vada a vedere il contenuto dal sito originale.2) E' praticamente impossibile per un sito con migliaia di accessi giornalieri riuscire ad impedire PREVENIVAMENTE che sia immesso del contenuto protetto da diritti, quindi se c'e' la possibilita' di rntracciare il responsabile primo, ovvero l' utente che ha immesso il contenuto e'ovviamente molto piu' sensato far ricadere su di lui la responsabilita' piuttosto su chi veicola i contenuti.3) Sarebbe come denunciare lo stato per tutti i furti, le rapine, gli atti di violenza ecc. che sono commessi anche per mezzo dell' uso delle strade per le quali i criminali si spostano, invece di ricercare e bloccare il criminale stesso; oppure denunciare il gestre di un albergo per tutti i delitti che ivi siano commessi, solo perche' non e' riuscito preventivamente a individuare e denunciare i potenziali criminali.Cito dall' articolo:" Il principio generale sancito dalla disciplina europea a proposito della responsabilità degli intermediari è, come è noto, quello dell'assenza di un obbligo generale di sorveglianza e della conseguente generale non responsabilità degli intermediari.La ragione per la quale si è pervenuti a tale conclusione è semplice: nessuno sarebbe disponibile a svolgere un'attività imprenditoriale per la quale corresse il rischio di vedersi trascinato sul banco degli imputati per una responsabilità altrui senza, peraltro - complici i numeri e le dinamiche caratteristiche della Rete - aver la concreta possibilità di intervenire sul corso degli eventi. "E QUESTO BASTA.per questi motivi rtengo che questa azione legale sia MOLTO pericolosa per la legittima liberta' di espressione
      • Be&O scrive:
        Re: Ha ragione Mediaset
        Be.... ma la libertà d'espressione in Italianon si sa nemmeno cosa, sia.Ci sono Centinaia di giornalisti, anche noti chesono passati dai primi 8 canali del telecomando,alle emittenti locali, solo perchè hanno volutoimpugnare la loro libertà di espressione.
    • Akim scrive:
      Re: Ha ragione Mediaset
      - Scritto da: Intrepido
      Guido,

      ho citato il tuo articolo, che ritengo molto
      preciso, nel mio blog: www.googleblog.it


      Non concordo però con il punto a). Ormai oggi è
      risaputo che se uno spettatore mediaset si perde
      una puntata di Striscia la Notizia può
      probabilmente trovare i punti salienti su YouTube
      il giorno
      seguente.

      Nonostante non sia un grandissimo fan di
      Berlusconi e sia invece un appassionato di
      internet e del web penso che i danni che YouTube
      reca a Mediaset come ad altri produttori di
      contenuti esclusivi è enorme.


      Primo perchè si è meno incentivati a seguire i
      programmi televisivi durante l'orario programmato
      e questo crea un danno a Mediaset che su quegli
      ascolti vende audience e
      pubblicità.

      Secondo Mediaset potrebbe utilizzare quei
      contenuti online creando dei canali dedicati ad
      utenti della rete e vendendo
      pubblicità.

      Il danno è a mio avviso evidente.

      IntrepidoIdiota alla nona miliardesima potenza...
    • Mik scrive:
      Re: Ha ragione Mediaset
      - Scritto da: Intrepido
      Guido,

      ho citato il tuo articolo, che ritengo molto
      preciso, nel mio blog: www.googleblog.it
      Prima di guardare alle pagliuzze altrui guarda anche alla tua:lo sai che con quel blog tu stai illecitamente usando un marchio registrato altrui?
  • Dante Saltamarea scrive:
    Il pesce è marcio dalla testa
    Sono perfettamente d'accordo, anche se la trovo utopistica, con la sua affermazione:"Educazione all'utilizzo delle risorse telematiche, identificazione degli responsabili delle condotte online e autodisciplina potrebbero essere le parole chiave di un nuovo e diverso approccio alla tutela dei diritti in Rete.".Invece. mi dispiace constatare l'ennesima difesa a questa rete fatta di multinazionali. Mi sembra che esistino i .org e "you tube" è un .com . Lucra su "You tube" e quindi deve rispondere dei suoi contenuti. Non credo che nessuno debba chiamare qualcuno e credetimi, non mi sta molto simpatico Mr B., ma non vedo perchè debba pagare uno per fare ricerca su you tube e poi dire a you tube "levate quel video, levate l'altro video, ecc...". MEDIASET ha pagato qualcuno che facesse ricerca su you tube, quantificasse il danno e li denunciasse. E' un errore scambiare Google (nel caso di you tube) per un semplice provider e poi vi siete chiesti quanto costa a Google tutta quella banda? E i server ? Il mondo sta cambiando, regolamentiamo la diffusione dei contenuti via internet. Certo prima dobbiamo scalzare l'intera classe politica , quello si che è difficile.Saluti a tuttiGrazie per lo spazio concesso-.
    • -Mc- scrive:
      Re: Il pesce è marcio dalla testa
      - Scritto da: Dante Saltamarea
      Sono perfettamente d'accordo, anche se la trovo
      utopistica, con la sua
      affermazione:

      "Educazione all'utilizzo delle risorse
      telematiche, identificazione degli responsabili
      delle condotte online e autodisciplina potrebbero
      essere le parole chiave di un nuovo e diverso
      approccio alla tutela dei diritti in
      Rete.".

      Invece. mi dispiace constatare l'ennesima difesa
      a questa rete fatta di multinazionali. Mi sembra
      che esistino i .org e "you tube" è un .com .
      Lucra su "You tube" e quindi deve rispondere dei
      suoi contenuti. Non credo che nessuno debba
      chiamare qualcuno e credetimi, non mi sta molto
      simpatico Mr B., ma non vedo perchè debba pagare
      uno per fare ricerca su you tube e poi dire a you
      tube "levate quel video, levate l'altro video,
      ecc...". MEDIASET ha pagato qualcuno che facesse
      ricerca su you tube, quantificasse il danno e li
      denunciasse. E' un errore scambiare Google (nel
      caso di you tube) per un semplice provider e poi
      vi siete chiesti quanto costa a Google tutta
      quella banda? E i server ? Non so se ho capito tutto bene, ma comunque la questione e' se google debba essere ritenuta responsabile della violazione del copyright.Poco centra il discorso di multinazionale, oppure no. Per molti versi abbiamo a che fare con multinazionali che impongono i loro interessi in tanti ambiti. Da qui a dire che si sta difendendo la rete delle multinzionali, secondo me ne passa.Il fatto e' che non e' giusto che google paghi per i comportamenti scorretti dei suoi utenti, tantopiu' che tecnicamente un controllo automatizzato sui contenuti non e' possibile, ed uno manuale irrealizzabile.Non ho capito il discorso sul provider, i costi della banda e dei server.
      Il mondo sta cambiando, regolamentiamo la
      diffusione dei contenuti via internet.E' quello che faticosamente si sta cercando di fare. Difficile pero' applicarla in un contesto in cui la liberta' e' sempre stata il primo diritto e il primo fondamento.
      Certo
      prima dobbiamo scalzare l'intera classe politica
      , quello si che è
      difficile.Mah, in questo caso penso che, fortunatamente, la classe politica non centri proprio nulla.
      • Avalon scrive:
        Re: Il pesce è marcio dalla testa
        Se si tiene conto che un discutibile elemento scende in campo politico e oltre che essere padrone di una fila di televisioni, giornali e quant'altro, si fà le leggi a prò esclusivamente suo, fà in maniera da bloccare i processi, dà di mentalmente disturbati ai magistrati, fà e dice così tanto da far sì vengano spostati... SI'... mi sembra proprio che la plitica c'entri... e neanche poco.
  • tic tac scrive:
    Mediaset contro Myspace?
    Gli stessi video stanno pure su myspace che è di Murcoc... hahahahSe denunciano Google devono fare la stessa cosa contro Myspace e similari...Pure Myspace ha i soldi! :)
  • fred scrive:
    Discussione in proposito su radio24
    A chi interessasse c'e' stata sul programma Vivavoce di stamattina. Parlano anche Siae e Mediaset , lo trovate qui: http://www.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/vivavoce010808.rm
  • Orlango scrive:
    L'han fatto apposta
    Per come ha agito Mediaset può benissimo aver pagato qualcuno per diffondere contenuti che ledono il diritto d'autore per poi richiedere il risarcimento.Se non li ha fatti rimuovere con l'ordinaria procedura possiamo solo pensare due cose: sono stupidi come sembrano oppure sicuramente sono ladri come son sempre stati.Tutto perché Rivideo è un'idea Ri-dicola (pagare per un contenuto solitamente gratuito è molto divertente).
    • ms funboy scrive:
      Re: L'han fatto apposta
      rivideo...funziona con media player....la tecnologia di streeaming piu performante piu aperta e piu compatibile del mondo...non aggiungo altro
    • Wolf01 scrive:
      Re: L'han fatto apposta
      Bhe, quello che vedi in tv non è gratuito, o meglio lo è la prima volta che lo vedi, certo se te lo perdi e lo vuoi vedere allora paghiE da qui si possono estrarre 2 cose:1) Usa il videoregistratore con la programmazione e cassette da 3 ore, o direttamente il pc con la scheda tv e qualche terabyte di storage (e chi non ha i mezzi per registrarsi le cose? LE SCARICA!)2) Perchè la RAI che pago non mi permette di rivedere qualsiasi cosa, pure la pubblicità, dal suo sito? Mentre Mediaset che non pago mi fa vedere qualsiasi cosa (di cui una buona metà presa da youtube perchè i siti Mediaset sono un punto di ritrovo dei fanboy del piffero e quindi metà materiale lo devono importare perchè sono succubi del gossip, dopodichè tutto ciò che queste legioni riescono a raccattare lo ritrasmettono ai varietà.. ehm, TG in tv)
      • xxx scrive:
        Re: L'han fatto apposta
        Evidentemente non sei mai andato a farti un giro su raiclicktv.itTutto l'archivio rai accessibile a tutti in modo gratuito.Invece quello di mediaset, rivideo, è a pagamento...Scusa, chi è il fanboy ?
  • soulista scrive:
    Bisogna stroncare Mediaset
    Ci vorrebbe un movimento popolare che picchetti gli ingressi degli studi ed uffici di mediaset, per impedire loro di lavorare finchè Rete 4 non verrà oscurata. Siamo noi a pagare la multa per la loro insolvenza.Ma sono un pigrone... un gran pigrone, Roger...
    • Be&O scrive:
      Re: Bisogna stroncare Mediaset
      Basterebbe che Google stili un contratto di Pubblicitàcon Europa 7, senza pagarlo perchè non in onda, sullafrequenza ABUSIVA di Rete 4, e dopo un anno calcolare24h*365*(Spettatori di Rete4)*(Valore commerciale 60' TV)e poi chiedere l'Indennizzo perchè non trasmesso sufrequenza di diritto.A quel punto..... Soldi di Google + Europa 7 possonospaccare il culo a l'Imperatore d'Italia Silvio.
    • saxo scrive:
      Re: Bisogna stroncare Mediaset
      - Scritto da: soulista
      Ci vorrebbe un movimento popolare che picchetti
      gli ingressi degli studi ed uffici di mediaset,
      per impedire loro di lavorare finchè Rete 4 non
      verrà oscurata. Siamo noi a pagare la multa per
      la loro
      insolvenza.

      Ma sono un pigrone... un gran pigrone, Roger...secondo il diritto europeo, rete 4 ha diritto di esistere, mentre youtube non dovrebbe bloccare a priori qualsiasi video coperto da diritto d'autore, e per il quale non è concessa a google l'autorizzazione a trasmetterepossiamo tranquillamente affermare che il diritto e la legge stano andando a farsi fottere, Oggi la legge e il diritto li detta google.
      • -Mc- scrive:
        Re: Bisogna stroncare Mediaset
        - Scritto da: saxo
        - Scritto da: soulista

        Ci vorrebbe un movimento popolare che picchetti

        gli ingressi degli studi ed uffici di mediaset,

        per impedire loro di lavorare finchè Rete 4 non

        verrà oscurata. Siamo noi a pagare la multa per

        la loro

        insolvenza.



        Ma sono un pigrone... un gran pigrone, Roger...

        secondo il diritto europeo, rete 4 ha diritto di
        esistere, mentre youtube non dovrebbe bloccare a
        priori qualsiasi video coperto da diritto
        d'autore, e per il quale non è concessa a google
        l'autorizzazione a
        trasmettereBisogna dire che la cosa e' tecnicamente irrealizzabile. Si e' dovuto scegliere tra la liberta' degli utenti e la tutela del diritto d'autore.Io personalmente preferisco che venga tutelata la prima, tantopiu' che e' sufficente chiedere a youtube di rimuovere i contenuti in aperta violazione del copyright.Strumenti utilizzati per la violazione del diritto d'autore sappiamo esisterne a bizzeffe, non cambierebbe assolutamente nulla se venissero pubblicati i filmati tramite e-mule, solo si verrebbe a creare una situazione ancora piu' incontrollabile.Sarebbe molto piu' ingiusto costringere gli utenti a non poter utilizzare liberamente youtube per contenuti anche leciti, che il contrario, tantopiu' che come ho gia' detto, i contenuti illeciti troverebbero altre strade.
  • ciko scrive:
    tanto il risultato e' scontato...
    ..una bella legge ad-hoc e google paaaaaga...
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: tanto il risultato e' scontato...
      - Scritto da: ciko
      ..una bella legge ad-hoc e google paaaaaga...E come? Mica esiste una YouTube italia, mi pare.E se non esiste deve vedersela con il diritto internazionale...
      • Massimo scrive:
        Re: tanto il risultato e' scontato...
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        - Scritto da: ciko

        ..una bella legge ad-hoc e google paaaaaga...Pensa che Google ha perso contro Mediaset in Spagna e nemmeno è servita la legge ad hoc.
        • Suricato scrive:
          Re: tanto il risultato e' scontato...
          ancora con sta storia....aggiornati!http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2377105&m=2378107#p2378107
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: tanto il risultato e' scontato...
          - Scritto da: Massimo
          - Scritto da: Genoveffo il terribile

          - Scritto da: ciko


          ..una bella legge ad-hoc e google paaaaaga...

          Pensa che Google ha perso contro Mediaset in
          Spagna e nemmeno è servita la legge ad
          hoc.Ehhh... cert che la gente prima di parlare dovrebbe UN MINIMO informarsi.Google non ha perso niente.In Spagna Telecinco ha semplicemente fatto una "petizione" al giudice chiedendo la rimozione di contenuti protetti.Il giudice ha detto si e lo ha chiesto a YoutubeIl quale lo avrebbe fatto COMUNQUE, anche solo chiedendoglielo normalmente.Quindi: DOVE LO VEDI TU CHE GOOGLE ABBIA PERSO, RISPETTO A MEDIASET????Io vedo un sacco di pubblicità gratis per Youtube e tanta altra gente che si affretta a scaricare PRIMA che vengano tolti.E tutta la roba passa sui P2P.
        • ullala scrive:
          Re: tanto il risultato e' scontato...
          - Scritto da: Massimo
          - Scritto da: Genoveffo il terribile

          - Scritto da: ciko


          ..una bella legge ad-hoc e google paaaaaga...

          Pensa che Google ha perso contro Mediaset in
          Spagna e nemmeno è servita la legge ad
          hoc.Ah davvero?E come mai non ha risarcito una lira e ha solo rimosso i contenuti cosa che fa già normalmente su richiesta?Ce lo sai dire sapientino?
  • ms funboy scrive:
    mediaset
    Ma se non vince la causadove trova i soldi per pagare quel buzzurro di maurizio costanzo e sua moglie mario de filippi....oppure per pagare il direttore di studio aperto....... per me mediaset puo' chiudere anche domani...
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: mediaset
      - Scritto da: ms funboy
      ......

      ... per me mediaset puo' chiudere anche domani...Sarebbe meglio oggi, o anche ieri ....
      • Polemik scrive:
        Re: mediaset
        Per me potrebbero chiudere anche Internet, toglie la gente dai bar e dalle piazze... Come la mettiamo? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: mediaset
          - Scritto da: Polemik
          Per me potrebbero chiudere anche Internet, toglie
          la gente dai bar e dalle piazze... Come la
          mettiamo?
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)Facciamolo!!!E riapriamo però i casini .... erano Mooooolto più divertenti!!!! :)
        • ullala scrive:
          Re: mediaset
          - Scritto da: Polemik
          Per me potrebbero chiudere anche Internet, toglie
          la gente dai bar e dalle piazze... Come la
          mettiamo?
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)Mbe che ci provino...Manco ci riescono birmani e cinesi e tu pretendi che ci riesca il nano?Ma vedi d'annattene regazzì!
    • iRoby scrive:
      Re: mediaset
      Tranquillo glieli da la mafia e la malavita come ha fatto negli anni '80...
  • rent scrive:
    Tutti a difendere Youtube
    Youtube è il marchio di una miliardaria multinazionale che farcisce il 70% del web (compreso le pagine di youtube) con annunci pubblicitari e bannerergo, non capisco il motivo per cui ad oggi soltanto mediaset ha avuto le palle per richiedere quello che gli spetta, ovvero il risarcimento del danno economicose youtube fosse una società no-profit allora potrei comprendere i deliri dei tanti bambini che stanno urlando allo scandano in questo forum, ma visto che youtube ha come fine numero uno i $oldi, è giusto che si dia a cesare quel che è di cesareSe youtube è autorizzata a pubblicare i video di canale 5, allora lo siamo tutti... basterebbe dire che quei video ci sono stati consegnati dagli utentiil sistema youtube non è sostenibile, il 90% dei visitatori guarda video protetti da copyright, video prodotti da televisioni di tutto il mondo. In pratica youtube danneggia chi gli da da vivere... questo è un modello di business paradossale e di dubbia leggittimità.quando un giorno sarete maggiorenni forse capirete, ancora per voi è troppo presto
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: Tutti a difendere Youtube
      - Scritto da: rent
      .............quando un giorno sarete maggiorenni forse
      capirete, ancora per voi è troppo
      prestoQuando sarai TU maggiorenne, capirai che non si può esercitare il diritto di possesso nel modo che gentaglia come mediaset vorrebbe.Ok per tutto il film o puntata di spettacolo, ma il diritto di citazione esiste: se io prendo piccoli pezzi e li uso come CITAZIONE lo posso fare tranquillamente, alla faccia degli oscurantisti come te.
      • rent scrive:
        Re: Tutti a difendere Youtube
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        - Scritto da: rent

        .............quando un giorno sarete
        maggiorenni
        forse

        capirete, ancora per voi è troppo

        presto

        Quando sarai TU maggiorenne, capirai che non si
        può esercitare il diritto di possesso nel modo
        che gentaglia come mediaset
        vorrebbe.e con quale anarchico sistema dovrebbe essere esercitato il diritto di possesso?spiegacelo

        Ok per tutto il film o puntata di spettacolo, ma
        il diritto di citazione esiste: se io prendo
        piccoli pezzi e li uso come CITAZIONE lo posso
        fare tranquillamente, alla faccia degli
        oscurantisti come
        te.ahaha... il diritto a citare una fonte con un quarto d'ora di video esiste solo per le testate giornalistiche registrate al tribunalese non ti piace una legge non prendertela con chi difende un suo diritto, ma con chi le leggi le fa
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          - Scritto da: rent
          - Scritto da: Genoveffo il terribile

          - Scritto da: rent


          .............quando un giorno sarete

          maggiorenni

          forse


          capirete, ancora per voi è troppo


          presto



          Quando sarai TU maggiorenne, capirai che non si

          può esercitare il diritto di possesso nel modo

          che gentaglia come mediaset

          vorrebbe.

          e con quale anarchico sistema dovrebbe essere
          esercitato il diritto di
          possesso?inannzitutto bisogna vedere se un tale diritto esiste.E fortunatamente non lo stabilisci tu.

          spiegacelo




          Ok per tutto il film o puntata di spettacolo, ma

          il diritto di citazione esiste: se io prendo

          piccoli pezzi e li uso come CITAZIONE lo posso

          fare tranquillamente, alla faccia degli

          oscurantisti come

          te.

          ahaha... il diritto a citare una fonte con un
          quarto d'ora di video esiste solo per le testate
          giornalistiche registrate al
          tribunale
          Fonte?
          se non ti piace una legge non prendertela con chi
          difende un suo diritto, ma con chi le leggi le
          faPurtroppo in questo caso è lo stesso soggetto.
          • jkx scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            - Scritto da: dont feed the troll


            se non ti piace una legge non prendertela con
            chi

            difende un suo diritto, ma con chi le leggi le

            fa

            Purtroppo in questo caso è lo stesso soggetto.aahahaahhahah!!:D :D :D :D :Daahahaahhahah!!mitico!
        • ciko scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          in questo caso quindi fa bene a prendersela con mediaset, il cui capo le leggi LE FA!!!!
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          - .......

          ahaha... il diritto a citare una fonte con un
          quarto d'ora di video esiste solo per le testate
          giornalistiche registrate al
          tribunale

          se non ti piace una legge non prendertela con chi
          difende un suo diritto, ma con chi le leggi le
          faMa davvero? Quindi YouTube può citare in tribunale Mediaset per tutti i video presi indebitamente da esso e portate nelle loro trasmissioni?Allora, se parliamo di legge, ripassati l'articolo: è scritto chiaramente che Mediaset era tenuta a richiedere prima l'eliminazione dei video (come ha fatto in Spagna) e poi eventualmente procedere.Ma sai perchè da noi ha denunciato prima?Perchè in Spagna il nano sarebbe stato mandato a cagare al volo, mentre qui ha tutti i suoi leccapidi pronti a fargli leggi ad hoc.E me la prendo con chi le leggi le fa, che oggi sono la stessa identica persona. Anzi "ad personam".
          • Polemik scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            Mandato a xagare? In Spagna? Usa l'amato Google e cerca "Telecinco YouTube" e poi "Telecinco Mediaset", se non hai capito il nesso... (rotfl)
          • dio scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            non hai capito tu ma non ho i cubetti per spiegartelo
          • Genoveffo il terribile scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            - Scritto da: Polemik
            Mandato a xagare? In Spagna? Usa l'amato Google e
            cerca "Telecinco YouTube" e poi "Telecinco
            Mediaset", se non hai capito il nesso...
            (rotfl)Evidentemente eri assente dalla lezione, quando hanno cominciato i processi a Berlu-nano in Spagna.Sveglia!!!Si è salvato SOLO con l'immunità che gli ha dato lo stato italiano.
          • Fede scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            - Scritto da: Polemik
            Mandato a xagare? In Spagna? Usa l'amato Google e
            cerca "Telecinco YouTube" e poi "Telecinco
            Mediaset", se non hai capito il nesso...
            (rotfl)Guarda caso Telecinco è controllata da Mediaset...
          • qoff scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            - Scritto da: Genoveffo il terribile
            - .......



            ahaha... il diritto a citare una fonte con un

            quarto d'ora di video esiste solo per le testate

            giornalistiche registrate al

            tribunale



            se non ti piace una legge non prendertela con
            chi

            difende un suo diritto, ma con chi le leggi le

            fa

            Ma davvero? Quindi YouTube può citare in
            tribunale Mediaset per tutti i video presi
            indebitamente da esso e portate nelle loro
            trasmissioni?

            Allora, se parliamo di legge, ripassati
            l'articolo: è scritto chiaramente che Mediaset
            era tenuta a richiedere prima l'eliminazione dei
            video (come ha fatto in Spagna) e poi
            eventualmente
            procedere.l'articolo di questo sito non è leggenon vedo il motivo per cui mediaset debba assorbirsi il "dovere" di richiedere a chicchessia l'eliminazione, in italia non esiste nessuna legge di questo tipo, quello che succede in spagna non ci riguarda e viceversayoutube trasmette video di mediaset nel suo portale commerciale farcito di pubblicità, quindi è uno sfruttamento indebito ai fini di lucro... un reato palese e punibile senza batter ciglia... almeno fin quando questa nazione dei bamba resterà uno stato di diritto e non uno stato di google o di anarchia
          • Genoveffo il terribile scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            - Scritto da: qoff
            -...

            l'articolo di questo sito non è leggeA differenza del berlusca che se le fa, quando non lo sono, eh?

            non vedo il motivo per cui mediaset debba
            assorbirsi il "dovere" di richiedere a
            chicchessia l'eliminazione, in italia non esiste
            nessuna legge di questo tipo, quello che succede
            in spagna non ci riguarda e
            viceversaLo dice la legge italiana. LA LEGGE ITALIANA:O perlomeno quella in cui il nano non ha ancora messo mano.

            youtube trasmette video di mediaset nel suo
            portale commerciale farcito di pubblicità, quindi
            è uno sfruttamento indebito ai fini di lucro...
            un reato palese e punibile senza batter ciglia...
            almeno fin quando questa nazione dei bamba
            resterà uno stato di diritto e non uno stato di
            google o di
            anarchiaParlando di nazione di bamba (e concordo pienamente)sarebbe meglio che studiassi di più la legge italiana e ti ricordassi che il suddetto nano è stato pluriinquisito e prosciolto praticamente sempre SOLO per leggi ad hoc o decorrenza dei termini.E che coloro che lo hanno votato, anche di fronte a cacate come questa, dovrebbero imparare ad accendere il cervello.A proposito: QUALE LUCRO ne avrebbe tratto Youtube?Mentre invece il nano HA TRATTO LUCRO dai filmati INDEBITAMENTE tratti da Youtube.
      • BLah scrive:
        Re: Tutti a difendere Youtube
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        Ok per tutto il film o puntata di spettacolo, ma
        il diritto di citazione esiste: se io prendo
        piccoli pezzi e li uso come CITAZIONE lo posso
        fare tranquillamente, alla faccia degli
        oscurantisti come
        te.Fonte?Poi scusa, ma su YouTube ci sono putante intere di sitcom, mi dici dove sarebbe la citazione? Posso capire quando si parla di estrapolare 30 secondi di una canzone e pubblicarla in rete... ma intere puntate..
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          - ....
          Poi scusa, ma su YouTube ci sono putante intere
          di sitcom, mi dici dove sarebbe la citazione?
          Posso capire quando si parla di estrapolare 30
          secondi di una canzone e pubblicarla in rete...
          ma intere
          puntate..Bene, basta chiederle di rimuoverle.O anche tu pensi che quelli di YouTube stiano tutto il giorno a controllare quello che viene postato?
          • wolak scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            - Scritto da: Genoveffo il terribile
            - ....

            Poi scusa, ma su YouTube ci sono putante intere

            di sitcom, mi dici dove sarebbe la citazione?

            Posso capire quando si parla di estrapolare 30

            secondi di una canzone e pubblicarla in rete...

            ma intere

            puntate..

            Bene, basta chiederle di rimuoverle.
            O anche tu pensi che quelli di YouTube stiano
            tutto il giorno a controllare quello che viene
            postato?interessante metodo per diventare servi di googlequindi da oggi in poi tutti i produttori hanno un nuovo lavoro a fondo perduto: cercare i propri video su youtube e chiedere a google perfavore di rimuoverlise youtube non è in grado di bloccare i video in upload sono cazzi loro, google (il quale non è la legge) non può obbligare tutti i produttori di video del mondo a cercare intere puntate di telefilm e programmi televisivi nel suo portale commerciale farcito di pubblicità e annuncima svegliate va... sudditi di google
          • Genoveffo il terribile scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            - Scritto da: wolak
            .........

            Bene, basta chiederle di rimuoverle.

            O anche tu pensi che quelli di YouTube stiano

            tutto il giorno a controllare quello che viene

            postato?

            interessante metodo per diventare servi di googleSempre meglio che servi di Mediaset e/o del berlusca.

            quindi da oggi in poi tutti i produttori hanno un
            nuovo lavoro a fondo perduto: cercare i propri
            video su youtube e chiedere a google perfavore di
            rimuoverliLo fanno abitualmente. Come lo fanno sulle reti P2P ma lì hanno il problema di non apere a chi chiedere sempre i soldi. O perlomeno a chi chiederne tanti ...

            se youtube non è in grado di bloccare i video in
            upload sono cazzi loro, google (il quale non è la
            legge) non può obbligare tutti i produttori di
            video del mondo a cercare intere puntate di
            telefilm e programmi televisivi nel suo portale
            commerciale farcito di pubblicità e
            annunciInfatti. Se Mediaset non è in grado di scoprire che su Youtube ci sono spezzoni delle sue puntate sono cazzi loro.

            ma svegliate va... sudditi di googleMa svegliati... suddito di Mediaset e televisivo.
      • Massimo scrive:
        Re: Tutti a difendere Youtube

        Ok per tutto il film o puntata di spettacolo, ma
        il diritto di citazione esiste: se io prendo
        piccoli pezzi e li uso come CITAZIONE lo posso
        fare tranquillamenteMa su YouTube non si fa la citazione, si prende l'intero episodio del telefilm, lo si spezzetta in 3-4 parti e lo si redistribuisce alla comunità.Quella non è una citazione, quello è un furto. F U R T O.
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          - Scritto da: Massimo

          Ok per tutto il film o puntata di spettacolo, ma

          il diritto di citazione esiste: se io prendo

          piccoli pezzi e li uso come CITAZIONE lo posso

          fare tranquillamente
          Ma su YouTube non si fa la citazione, si prende
          l'intero episodio del telefilm, lo si spezzetta
          in 3-4 parti e lo si redistribuisce alla
          comunità.
          Quella non è una citazione, quello è un furto. F
          U R T
          O.il furto prevede un cambio di prorietà illegalmente perpetrato.Ma la proprietà resta di mediaset, quindi no problem e tu usi termini a sproposito.
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          - Scritto da: Massimo

          Ok per tutto il film o puntata di spettacolo, ma

          il diritto di citazione esiste: se io prendo

          piccoli pezzi e li uso come CITAZIONE lo posso

          fare tranquillamente
          Ma su YouTube non si fa la citazione, si prende
          l'intero episodio del telefilm, lo si spezzetta
          in 3-4 parti e lo si redistribuisce alla
          comunità.
          Quella non è una citazione, quello è un furto. F
          U R T
          O.Lo stesso tipo di furto che Mediaset ha perpetrato PER ANNI quando trasmetteva film e cartoni animati SENZA il permesso dei rispettivi produttori.Oggi si ammanta di perbenismo, ma sono stati fra i peggiori.Prova a indagare.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Tutti a difendere Youtube
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        - Scritto da: rent

        .............quando un giorno sarete
        maggiorenni
        forse

        capirete, ancora per voi è troppo

        presto

        Quando sarai TU maggiorenne, capirai che non si
        può esercitare il diritto di possesso nel modo
        che gentaglia come mediaset
        vorrebbe.

        Ok per tutto il film o puntata di spettacolo, ma
        il diritto di citazione esiste: se io prendo
        piccoli pezzi e li uso come CITAZIONE lo posso
        fare tranquillamente, alla faccia degli
        oscurantisti come
        te.Si certo se però un privato cittadino condivide anche un singolo frammento di un'opera protetta senza fini di lucro via P2P allora è un criminale da equiparare ad un ladro in Villa! Qui almeno siamo davanti ad una multinazionale che sfrutta i filmati per fare soldi a palate!Io spero che a questo punto vinca YouTube, almeno nel senso di quello che è successo in Spagna, Prima i detentori dei diritti mi contattano, mi dicono quali sono i contenuti che devo rimuovere dalla condivisione P2P e Io poi con comodo li rimuovo (quando ho finito il Downloads)!Se va bene per YouTube tanto più andrà bene per chi usa il P2P non certo a fini di lucro!
        • Genoveffo il terribile scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          - Scritto da: Enjoy with Us
          ........
          Se va bene per YouTube tanto più andrà bene per
          chi usa il P2P non certo a fini di
          lucro!Esatto!
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Tutti a difendere Youtube
      - Scritto da: rent
      Youtube è il marchio di una miliardaria
      multinazionale che farcisce il 70% del web
      (compreso le pagine di youtube) con annunci
      pubblicitari e
      banner
      Il torto o la ragione su una determinata questione li si hanno in ase ai termini della questione, non in base ai fatturati.Questo tipo di ragionamento è estremamente infantile.
      ergo, non capisco il motivo per cui ad oggi
      soltanto mediaset ha avuto le palle per
      richiedere quello che gli spetta, ovvero il
      risarcimento del danno
      economico
      Che a Mediaset spetti qualcosa è una tua convinzione, ma non sta scritto da nessuna parte che sia così.Ritenere FATTI le proprie OPINIONI è estremamente infantile.
      se youtube fosse una società no-profit allora
      potrei comprendere i deliri dei tanti bambini che
      stanno urlando allo scandano in questo forum, ma
      visto che youtube ha come fine numero uno i
      $oldi, è giusto che si dia a cesare quel che è di
      cesare
      Bene ma resta il fatto che biosgna vedere chi sia cesare e se quello che reclama suo sia nei FATTI suo.Dare per scontata una cosa che non lo è, è estremamente infantile.

      quando un giorno sarete maggiorenni forse
      capirete, ancora per voi è troppo
      prestoal momento l'unica cosa certa è che tu sei estremamente infantile.
      • Massimo scrive:
        Re: Tutti a difendere Youtube

        Bene ma resta il fatto che biosgna vedere chi sia
        cesare e se quello che reclama suo sia nei FATTI
        suo.Cerca di spiegarmi questo:le puntate delle Iene prodotte da Mediaset e finite su YouTube, di chi sono?Sono di Google o sono di Mediaset?
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          - Scritto da: Massimo

          Bene ma resta il fatto che biosgna vedere chi
          sia

          cesare e se quello che reclama suo sia nei FATTI

          suo.
          Cerca di spiegarmi questo:
          le puntate delle Iene prodotte da Mediaset e
          finite su YouTube, di chi
          sono?
          Sono di Google o sono di Mediaset?Sono di mediaset, e infatti il logo di Italia 1 è ben visibile.La proprietà intellettuale dell'opera è di mediaset, la riproposizione di imamgini già andate in onda, è libera, soprattutto se non integrale.
          • restod scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: Massimo


            Bene ma resta il fatto che biosgna vedere chi

            sia


            cesare e se quello che reclama suo sia nei
            FATTI


            suo.

            Cerca di spiegarmi questo:

            le puntate delle Iene prodotte da Mediaset e

            finite su YouTube, di chi

            sono?

            Sono di Google o sono di Mediaset?

            Sono di mediaset, e infatti il logo di Italia 1 è
            ben
            visibile.
            La proprietà intellettuale dell'opera è di
            mediaset, la riproposizione di imamgini già
            andate in onda, è libera, soprattutto se non
            integrale.ma vai a lavorare... google non ha alcun diritto di vendere i suoi annunci pubblicitari Adsense attirando gli utenti con la produzione proprietaria di mediasetqua mi sa che l'età media degli utenti di questo forum è di 15 anni e il QI appena 60
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Tutti a difendere Youtube
        - Scritto da: dont feed the troll
        - Scritto da: rent

        Youtube è il marchio di una miliardaria

        multinazionale che farcisce il 70% del web

        (compreso le pagine di youtube) con annunci

        pubblicitari e

        banner



        Il torto o la ragione su una determinata
        questione li si hanno in ase ai termini della
        questione, non in base ai
        fatturati.

        Questo tipo di ragionamento è estremamente
        infantile.


        ergo, non capisco il motivo per cui ad oggi

        soltanto mediaset ha avuto le palle per

        richiedere quello che gli spetta, ovvero il

        risarcimento del danno

        economico



        Che a Mediaset spetti qualcosa è una tua
        convinzione, ma non sta scritto da nessuna parte
        che sia
        così.

        Ritenere FATTI le proprie OPINIONI è estremamente
        infantile.



        se youtube fosse una società no-profit allora

        potrei comprendere i deliri dei tanti bambini
        che

        stanno urlando allo scandano in questo forum, ma

        visto che youtube ha come fine numero uno i

        $oldi, è giusto che si dia a cesare quel che è
        di

        cesare



        Bene ma resta il fatto che biosgna vedere chi sia
        cesare e se quello che reclama suo sia nei FATTI
        suo.

        Dare per scontata una cosa che non lo è, è
        estremamente
        infantile.






        quando un giorno sarete maggiorenni forse

        capirete, ancora per voi è troppo

        presto

        al momento l'unica cosa certa è che tu sei
        estremamente
        infantile.Si certo se però un privato cittadino condivide anche un singolo frammento di un'opera protetta senza fini di lucro via P2P allora è un criminale da equiparare ad un ladro in Villa!Qui almeno siamo davanti ad una multinazionale che sfrutta i filmati per fare soldi a palate!Io spero che a questo punto vinca YouTube, almeno nel senso di quello che è successo in Spagna, Prima i detentori dei diritti mi contattano, mi dicono quali sono i contenuti che devo rimuovere dalla condivisione P2P e Io poi con comodo li rimuovo (quando ho finito il Downloads)!Se va bene per YouTube tanto più andrà bene per chi usa il P2P non certo a fini di lucro!
    • iRoby scrive:
      Re: Tutti a difendere Youtube
      Scusa ma le trasmissioni su Youtube sono state già trasmesse con relativa pubblicità, sono state registrate dagli utenti che le hanno guardate.Quindi Youtube è un archivio non è un media in diretta.Quindi cosa avrebbe tolto alle TV?
      • tic tac scrive:
        Re: Tutti a difendere Youtube
        magari quelle trasmissioni le fanno rivedere sui canali tematici di mediaset premium... credo.è comunque intrattenimento... non è come registrare un telegiornale e metterlo su youtube. Mediaset anche se ha gia' trasmesso quelle cose magari poi le riversa nei canali a pagamento del DT. credo.cque anche io son d'accordo sul fatto che bastava semplicemnete richiedere i video da eliminare senza fare tutto questo gran can can. che gli costa a berlusca mettere un giovane che faccia solo quel lavoro? mette uno che controlla i video inseriti su youtube e che eventualmente li segnala come da eliminare. paga milioni i giocatori di calcio che vuoi che sia uno stipendio da 1200 euro al mese! :)
        • canoa scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          - Scritto da: tic tac
          magari quelle trasmissioni le fanno rivedere sui
          canali tematici di mediaset premium...
          credo.

          è comunque intrattenimento... non è come
          registrare un telegiornale e metterlo su youtube.
          Mediaset anche se ha gia' trasmesso quelle cose
          magari poi le riversa nei canali a pagamento del
          DT.
          credo.

          cque anche io son d'accordo sul fatto che bastava
          semplicemnete richiedere i video da eliminare
          senza fare tutto questo gran can canpraticamente mediaset dovrebbe assumere uno staff di persone che cerca tutto l'anno eventuali violazioni su youtube... visto che ogni giorno si trovano decine di nuovi video relativi ai programmi mediasetma siamo tutti fuori di testa o stiamo diventando servi di google?
          • tic tac scrive:
            Re: Tutti a difendere Youtube
            e certo!che gli costa?e poic he staff? basta una persona...Caro Silvio, mi propongo io!!!!Assumimi per stare sempre su youtube a controllare i video di tua proprieta'! Il mio stipendio lo togli da quello di Kaka' che neanche se ne accorge! :)
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          - Scritto da: tic tac
          magari quelle trasmissioni le fanno rivedere sui
          canali tematici di mediaset premium...
          credo.

          è comunque intrattenimento... non è come
          registrare un telegiornale e metterlo su youtube.
          Mediaset anche se ha gia' trasmesso quelle cose
          magari poi le riversa nei canali a pagamento del
          DT.
          credo.

          cque anche io son d'accordo sul fatto che bastava
          semplicemnete richiedere i video da eliminare
          senza fare tutto questo gran can can. che gli
          costa a berlusca mettere un giovane che faccia
          solo quel lavoro? mette uno che controlla i video
          inseriti su youtube e che eventualmente li
          segnala come da eliminare. paga milioni i
          giocatori di calcio che vuoi che sia uno
          stipendio da 1200 euro al mese!
          :)Si certo se però un privato cittadino condivide anche un singolo frammento di un'opera protetta senza fini di lucro via P2P allora è un criminale da equiparare ad un ladro in Villa!Qui almeno siamo davanti ad una multinazionale che sfrutta i filmati per fare soldi a palate!Io spero che a questo punto vinca YouTube, almeno nel senso di quello che è successo in Spagna, Prima i detentori dei diritti mi contattano, mi dicono quali sono i contenuti che devo rimuovere dalla condivisione P2P e Io poi con comodo li rimuovo (quando ho finito il Downloads)!Se va bene per YouTube tanto più andrà bene per chi usa il P2P non certo a fini di lucro!
      • sadnex scrive:
        Re: Tutti a difendere Youtube
        - Scritto da: iRoby
        Scusa ma le trasmissioni su Youtube sono state
        già trasmesse con relativa pubblicità, sono state
        registrate dagli utenti che le hanno
        guardate.
        Quindi Youtube è un archivio non è un media in
        diretta.

        Quindi cosa avrebbe tolto alle TV?allora:- un video proprietario già tramesso non diventa di pubblico dominio;- youtube "trasmette" al pubblico;- youtube guadagna con la pubblicazione di annunci nelle pagine dei video;- youtube non è una testata giornalistica ma un portale commerciale;- la legge sul diritto d'autore è sacra e non l'ha inventata berlusconi;- tu non avrai più di 16 anni.buona fortuna ;)
        • tic tac scrive:
          Re: Tutti a difendere Youtube
          mi spiace dirlo ma sandex ha ragione...Google sembra simpatica perche' è l'unica ad avere la potenza di stare contro Microsoft, di aver cambiato il modo di stare su internet sia da parte degli utenti che delle aziende. Ma Google, è una multinazionale, come Microsoft e come Mediaset... Non esistono multinazionali buone o cattive... son tutte uguali. Stanno dove stanno per far soldi! E non sempre la loro "guerra" avvantaggia noi utenti! Anzi, quasi mai!
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Tutti a difendere Youtube
        - Scritto da: iRoby
        Scusa ma le trasmissioni su Youtube sono state
        già trasmesse con relativa pubblicità, sono state
        registrate dagli utenti che le hanno
        guardate.
        Quindi Youtube è un archivio non è un media in
        diretta.

        Quindi cosa avrebbe tolto alle TV?Si certo se però un privato cittadino condivide anche un singolo frammento di un'opera protetta senza fini di lucro via P2P allora è un criminale da equiparare ad un ladro in Villa!Qui almeno siamo davanti ad una multinazionale che sfrutta i filmati per fare soldi a palate!Io spero che a questo punto vinca YouTube, almeno nel senso di quello che è successo in Spagna, Prima i detentori dei diritti mi contattano, mi dicono quali sono i contenuti che devo rimuovere dalla condivisione P2P e Io poi con comodo li rimuovo (quando ho finito il Downloads)!Se va bene per YouTube tanto più andrà bene per chi usa il P2P non certo a fini di lucro!
    • fiertel91 scrive:
      Re: Tutti a difendere Youtube
      non è vero che qui tutti incoraggiano la vittoria di Google, alcuni per motivi politici, alcuni per interesse personale, alcuni per idee personali, sostengono la guerra che Mediaset ha dichiarato a Youtube.personalmente sono diviso: da una parte c'è la Mediaset, che nell'illegalità (diciamo ex) della sua esistenza, tutela i propri contenuti dalla proliferazione nel www, il che sembrerebbe anche giusto, dall'altra c'è Youtube, della (per molti aspetti detestabile) Google inc., che fornisce agli utenti di Internet di pubblicare videoclip personali e dà ai detentori di copyright di eliminare su richiesta le eventuali opere tutelate, ma che prende le distanze da ogni abuso.certo che è difficile credere in un vero danno al fatturato di Mediaset se i suoi contenuti sono stati pubblicati con una differita di giorni, con qualità audio-video discutibile e in streaming sul web...io dico che l'eliminazione di suddetti contenuti può essere sufficiente, un risarciamento sarebbe solo speculazione.a questo punto il fanatico sembri tu...ma " quando un giorno sarai maggiorenne forse capirai, ancora per te è troppo presto "-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 agosto 2008 14.47-----------------------------------------------------------
    • Alessandrox scrive:
      Re: Tutti a difendere Youtube
      - Scritto da: rent
      Youtube è il marchio di una miliardaria
      multinazionale che farcisce il 70% del web
      (compreso le pagine di youtube) con annunci
      pubblicitari e
      banner

      ergo, non capisco il motivo per cui ad oggi
      soltanto mediaset ha avuto le palle per
      richiedere quello che gli spetta, ovvero il
      risarcimento del danno
      economico

      se youtube fosse una società no-profit allora
      potrei comprendere i deliri dei tanti bambini che
      stanno urlando allo scandano in questo forum, ma
      visto che youtube ha come fine numero uno i
      $oldi, è giusto che si dia a cesare quel che è di
      cesare

      Se youtube è autorizzata a pubblicare i video di
      canale 5, allora lo siamo tutti... basterebbe
      dire che quei video ci sono stati consegnati
      dagli
      utenti

      il sistema youtube non è sostenibile, il 90% dei
      visitatori guarda video protetti da copyright,
      video prodotti da televisioni di tutto il mondo.
      In pratica youtube danneggia chi gli da da
      vivere... questo è un modello di business
      paradossale e di dubbia
      leggittimità.

      quando un giorno sarete maggiorenni forse
      capirete, ancora per voi è troppo
      prestoSOLO un ingenuo come te puo' pensare che cio' che e' capitato a youtube non possa capitare anche a chi non lucra sopra...Anzi solo ad un IGNORANTE della legge giacche' e' NOTO che le denunce scattano NON per il semplice lucro economico ma per QUALSIASI FORMA DI PROFITTO, quindi i nclusi i servizi senza scopo di lucro.Bravo continua cosi'...e DORMI BENE.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 agosto 2008 03.04-----------------------------------------------------------
    • beebox scrive:
      Re: Tutti a difendere Youtube
      - Scritto da: rent
      ergo, non capisco il motivo per cui ad oggi
      soltanto mediaset ha avuto le palle per
      richiedere quello che gli spetta, ovvero il
      risarcimento del danno
      economicoPerchè Youtube ha fatto i soldi a favore della rete, mentre Mediaset li vorrebbe fare a danno della medesima. Fa una certa differenza. Se a Mediaset da fastidio che Youtube faccia i soldi, che diventi Mediatube e che ripubblichi i video di Youtube, così li farà anche lei. Mediaset esiste perchè agli albori delle TV/radio private violava tranquillamente i diritti d'autore altrui, cosa che hanno sempre fatto tutti con l'unico effetto che gli autori famosi sono diventati sempre più ricchi, e non il contrario.
    • 6_1_citrull o scrive:
      Re: Tutti a difendere Youtube
      - Scritto da: rent
      Youtube è il marchio di una miliardaria
      multinazionale che farcisce il 70% del web
      (compreso le pagine di youtube) con annunci
      pubblicitari e
      banner

      ergo, non capisco il motivo per cui ad oggi
      soltanto mediaset ha avuto le palle per
      richiedere quello che gli spetta, ovvero il
      risarcimento del danno
      economico

      se youtube fosse una società no-profit allora
      potrei comprendere i deliri dei tanti bambini che
      stanno urlando allo scandano in questo forum, ma
      visto che youtube ha come fine numero uno i
      $oldi, è giusto che si dia a cesare quel che è di
      cesare

      Se youtube è autorizzata a pubblicare i video di
      canale 5, allora lo siamo tutti... basterebbe
      dire che quei video ci sono stati consegnati
      dagli
      utenti

      il sistema youtube non è sostenibile, il 90% dei
      visitatori guarda video protetti da copyright,
      video prodotti da televisioni di tutto il mondo.
      In pratica youtube danneggia chi gli da da
      vivere... questo è un modello di business
      paradossale e di dubbia
      leggittimità.

      quando un giorno sarete maggiorenni forse
      capirete, ancora per voi è troppo
      prestoMeglio minorenni maggiorati che maggiorenni minorati.
    • bubu scrive:
      Re: Tutti a difendere Youtube
      Fai bene a dar ragione a mediaset. Ora se mi dai il tuo codice fiscale ti mando fattura per il tempo che ho perso a leggere il tuo post piuttosto che lavorare. Se funzia per silvio funzia per tutti, giusto?
    • Luca Sanluca scrive:
      Re: Tutti a difendere Youtube
      Se la si mette così:il fine di youtube sono i soldi,il fine di mediaset sono i soldi.Chi decide è l'utente! Io preferisco da vero minorenne e ignorante: YOUTUBE!Perchè Mediaset non mi piace. E all'utente finale, che è quello che sborsa i soldoni, di chi crea i contenuti non importa niente. Poi sentir parlare di Mediaset e etica commerciale (HAAHHAAH) sembra proprio un paradosso. Ma questa è un'altra storia!Addio Mediaset!
  • H5N1 scrive:
    Citazione
    "Il principio generale sancito dalla disciplina europea a proposito della responsabilità degli intermediari è, come è noto, quello dell'assenza di un obbligo generale di sorveglianza e della conseguente generale non responsabilità degli intermediari."Fine.Questo dovrebbe bastare!
  • amon scrive:
    Subdolo attacco all'evoluzione
    la combricola della casta attacca youtube e quindi google e quindi la rete per ostacolare in qualche modo la diffusione dell'avanzamento della nuova presa di coscienza sulla realtà dei fatti, indirettamente un ennesimo tentativo di impedire l'avanzata di Grillo e il popolo della rete... a buon intenditore poche parole
    • yop scrive:
      Re: Subdolo attacco all'evoluzione
      - Scritto da: amon
      la combricola della casta attacca youtube e
      quindi google e quindi la rete per ostacolare in
      qualche modo la diffusione dell'avanzamento della
      nuova presa di coscienza sulla realtà dei fatti,
      indirettamente un ennesimo tentativo di impedire
      l'avanzata di Grillo e il popolo della rete... a
      buon intenditore poche
      parolesu youtube il 95% dei contenuti è preso dai vecchi media... questa tu me la chiami evoluzione della rete?l'evoluzione della rete è il web, che prima non esisteva, youtube è solo una triste minestra riscaldata e di dubbia leggittimitàio la chiamo evoluzione dello scrocco, nulla di nuovo è creato, a parte l'anarchia totale, il disordine e l'illegalità
  • dont feed the troll scrive:
    La redazione continua a proteggere
    le posizioni proberlusconiane censurando messaggi che non violano in nessun modo la policy.
  • Fabri scrive:
    io dico...
    ...ma se uno si guarda su youtube uno spezzone di film o un pezzo di una trasmissione, a Mediaset che danno gli fa??? Al di là del fatto che certi contenuti sono disponibili solo su Youtube e non su Mediaset, a Mediaset non credo siano stupidi da mettere le cose in alternativa tra di loro, stanno semplicemente cercando un po di soldi...
    • Sky scrive:
      Re: io dico...
      Secondo il calcolo di Mediaset quel tempo che tu trascorri davanti a Youtube avresti dovuto trascorrerlo su Mediaset e da qui il danno calcolato di 500 milioni di Euro.Pensa che bella testolina e che bella miopia hanno i dirigenti di Berlusconi, dopotutto a qualcuno devono rendere conto, a qualcuno devono ispirarsi, e a chi se non al super mega presidente?
      • Fabri scrive:
        Re: io dico...
        Si, il criterio usato mi è chiaro, ma è un criterio assolutamente idiota, se cerco su youtube un pezzo di una trasmissione Mediaset molto probabilmente quella trasmissione l'ho già vista e voglio rivedermene uno spezzone perchè mi è piaciuto, e per di più lo cerco su Youtube perchè è l'unico posto in cui posso trovarlo.Se Mediaset mettesse l'intero proprio catalogo online con tanto di pubblicità taglierebbe la testa al toro e a quel punto avrebbe ragione a mettersi in concorrenza con youtube- Scritto da: Sky
        Secondo il calcolo di Mediaset quel tempo che tu
        trascorri davanti a Youtube avresti dovuto
        trascorrerlo su Mediaset e da qui il danno
        calcolato di 500 milioni di
        Euro.
        Pensa che bella testolina e che bella miopia
        hanno i dirigenti di Berlusconi, dopotutto a
        qualcuno devono rendere conto, a qualcuno devono
        ispirarsi, e a chi se non al super mega
        presidente?
      • Be&O scrive:
        Re: io dico...
        Quindi in teoria con un calcolo del genereora che sto scrivendo quì, mediaset potrebbedenunciare alice perchè in questo momento staportando via introiti pubblicitari a Mediaset.Cazzo !Non potrò più andare a letto con mia mogliesenza che un TV non si trovi in camera accesoo rischio che venga denunciata da mediaset.
  • dont feed the troll scrive:
    Purtroppo questi articoli sono inutili
    I servi acritici di Berlusconi continueranno a dire che Mediaset ha ragione.Purtroppo dove c'è il nano di Arcore, e purtroppo è dappertutto, non si puo' far eun discorso di merito, ma solo di appartenenza.E' questo il danno peggiore che ha fatto il berlusconismo alla società.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 agosto 2008 09.58-----------------------------------------------------------
  • 800 scrive:
    fuori dalla rete
    un appello a google.blacklistate gli ip italiani tagliate fuori l'italia da youtube e da google, vediamo chi ci rimette di piu'.
    • kattle87 scrive:
      Re: fuori dalla rete
      - Scritto da: 800
      un appello a google.

      blacklistate gli ip italiani tagliate fuori
      l'italia da youtube e da google, vediamo chi ci
      rimette di
      piu'.quoto 101%
    • pal scrive:
      Re: fuori dalla rete
      - Scritto da: 800
      un appello a google.

      blacklistate gli ip italiani tagliate fuori
      l'italia da youtube e da google, vediamo chi ci
      rimette di
      piu'.insomma, stai suggerendo una specie di ricatto mafioso
      • Locke scrive:
        Re: fuori dalla rete
        - Scritto da: pal

        insomma, stai suggerendo una specie di ricatto
        mafiosoNon che il Lodo Alfano fosse tanto diverso eh...
  • carlo cf scrive:
    Ma Mediaset li paga i diritti
    Per i filmati presi paro paro da YouTube con i quali vengono farciti Studio Aperto, Striscia la Notizia, Lucignolo, ecc, Mediaset li paga i diritti ai titolari? O almeno li contatta per chiedere la liberatoria per l'uso commerciale delle loro opere?
    • pabloski scrive:
      Re: Ma Mediaset li paga i diritti
      - Scritto da: carlo cf
      Per i filmati presi paro paro da YouTube con i
      quali vengono farciti Studio Aperto, Striscia la
      Notizia, Lucignolo, ecc, Mediaset li paga i
      diritti ai titolari? O almeno li contatta per
      chiedere la liberatoria per l'uso commerciale
      delle loro
      opere?eh ma lui lo può fare, lui è San Silvio l'Unto di Dio :Di soliti padroni, fanno le lacrime di coccodrillo...è come nel software dove Microsoft e gli altri copiano spudoratamente dal software BSD e poi si lamentano se qualcuno implementa una loro feature in un proprio software
    • sacco scrive:
      Re: Ma Mediaset li paga i diritti
      - Scritto da: carlo cf
      Per i filmati presi paro paro da YouTube con i
      quali vengono farciti Studio Aperto, Striscia la
      Notizia, Lucignolo, ecc, Mediaset li paga i
      diritti ai titolari? O almeno li contatta per
      chiedere la liberatoria per l'uso commerciale
      delle loro
      opere?dal tuo messaggio si percepisce perfettamente la tua giovane e ingenua etài video che vengono pubblicati dagli amatori su youtube non sono coperti da diritto d'autore, mentre lo sono i video di mediaset, se non sei d'accordo questa cosa parlane con i legislatori tutto il mondoa questo c0è da aggiungere che Studio Aperto è una testata giornalistica registrata e pertanto gode del diritto di cronaca, se anche questo non ti piace parlane con i legislatori tutto il mondo... ma aspetta almeno di finire le elementari
      • Jay82 scrive:
        Re: Ma Mediaset li paga i diritti
        Beh, presumo che intendesse dire che facendo questo non dimostrano coerenza e civiltà.Si sa che i video amatoriali pubblicati non sono coperti da dirtti.Quello che fa incazzare è che prima attingi quanto ti pare per i tuoi comodi e poi ti incazzi se qualcuno attinge da te. E' un bell'esempio di arroganza.
      • Mik scrive:
        Re: Ma Mediaset li paga i diritti

        i video che vengono pubblicati dagli amatori su
        youtube non sono coperti da diritto d'autorea si? e dove sta scritto che per i video amatoriali non c'è diritto d'autore?io nei termini di utilizzo di youtube leggo:lei accetta di non accedere ai Contributi dell'Utente (definiti di seguito) o altro contenuto reso disponibile sul Sito web (compreso YouTube Content, come di seguito definito), tramite qualsiasi tecnologia o mezzo diverso dalle pagine del video playback del Sito web stesso, YouTube Player, o altri mezzi che YouTube potrebbe esplicitamente indicare per tale scopo;
      • beebox scrive:
        Re: Ma Mediaset li paga i diritti
        - Scritto da: sacco
        i video che vengono pubblicati dagli amatori su
        youtube non sono coperti da diritto d'autore,
        mentre lo sono i video di mediaset, se non sei
        d'accordo questa cosa parlane con i legislatori
        tutto il
        mondoNon proprio: il diritto d'autore è una tutela automatica, quindi un'opera è protetta *in ogni caso*. Solo che se non si sa a chi sia attribuibile il (C) quell'opera non può essere pubblicata.
      • bubu scrive:
        Re: Ma Mediaset li paga i diritti

        a questo c0è da aggiungere che Studio Aperto è
        una testata giornalistica registrata e pertanto
        gode del diritto di cronaca, se anche questo non
        ti piace parlane con i legislatori tutto il
        mondo... ma aspetta almeno di finire le
        elementariIo parlo coi direttori di giornale, e mi raccontano le loro rogne quando qualche foto non "cleared" è pubblicata e il detentore dei diritti se ne accorge. I legislatori di tutto il mondo concordano che devi cambiare spacciatore o andare a scuola di trollaggio.
      • Sole Bastardo scrive:
        Re: Ma Mediaset li paga i diritti
        questa è una gran stronzata! non è che siccome pubblichi qualcosa su youtube perdi i diritti d'autore! ma per piacere!
        • generatore randomico di banane scrive:
          Re: Ma Mediaset li paga i diritti
          - Scritto da: Sole Bastardo
          questa è una gran stronzata! non è che siccome
          pubblichi qualcosa su youtube perdi i diritti
          d'autore! ma per
          piacere!HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA (rotfl)e invece sta scritto a chiare letterenel regolamento di youtube!l'hai letto prima di parlare? (rotfl) (rotfl) (rotfl)
  • garrett scrive:
    se avessero tolto..
    Se mediaset avesse chiesto a google di togliere i contenuti poi come facevano ad andargli a chiedere tutti questi soldi?Ricordate a chi appartiene mediaset: lucrare lucrare lucrare
    • Potenza del video scrive:
      Re: se avessero tolto..
      - Scritto da: garrett
      Se mediaset avesse chiesto a google di togliere i
      contenuti poi come facevano ad andargli a
      chiedere tutti questi
      soldi?Senti un po', Google ha sbagliato e Google deve pagare. Non c'è scampo.Non deve essere Mediaset a pagare qualcuno che si passi ore intere su YouTube a selezionare i video di cui ha i diritti, quello è un problema di Google.Se tocca a Mediaset farsi il controllo, a Google tocca pure pagare Mediaset per la spesa fatta per pagare i consulenti che passano giornate piene a sorbirsi 3000000000 video illecitamente piazzati in Rete e illecitamente distribuiti da Google.
      • Sky scrive:
        Re: se avessero tolto..
        Mediaset poteva chiedere la rimozione dei contenuti come fanno tutti.Perchè non lo ha fatto?Ha aspettato di racimolare un bel po' di grana. Berlusconi lo conosciamo tutti, non è una novità.
        • Matteo scrive:
          Re: se avessero tolto..
          - Scritto da: Sky
          Mediaset poteva chiedere la rimozione dei
          contenuti come fanno
          tutti.
          Perchè non lo ha fatto?Per raccimolare denaro.Troppo comodo togliere i video dopo aver causato il danno a Mediaset.Google deve oscurare i video e ripagare i danni.
          • soulista scrive:
            Re: se avessero tolto..
            - Scritto da: Matteo
            - Scritto da: Sky

            Mediaset poteva chiedere la rimozione dei

            contenuti come fanno

            tutti.

            Perchè non lo ha fatto?
            Per raccimolare denaro.

            Troppo comodo togliere i video dopo aver causato
            il danno a
            Mediaset.
            Google deve oscurare i video e ripagare i danni.il danno, come dice l'articolo, é tutto da dimostrare.
      • giusto o no scrive:
        Re: se avessero tolto..
        - Scritto da: Potenza del video

        Non deve essere Mediaset a pagare qualcuno che si
        passi ore intere su YouTube a selezionare i video
        di cui ha i diritti, quello è un problema di
        Google.

        Se tocca a Mediaset farsi il controllo, a Google
        tocca pure pagare Mediaset per la spesa fatta per
        pagare i consulenti che passano giornate piene a
        sorbirsi 3000000000 video illecitamente piazzati
        in Rete e illecitamente distribuiti da
        Google.quoto, e' come se un commerciante tenesse oggetti rubati in negozio giustificandosi con un 'se vedete quslcosa di rubato ditemelo e lo tolgo', ridicolo.
      • beebox scrive:
        Re: se avessero tolto..
        - Scritto da: Potenza del video
        Non deve essere Mediaset a pagare qualcuno che si
        passi ore intere su YouTube a selezionare i video
        di cui ha i diritti, quello è un problema di
        Google.La rete funziona così, che piaccia o no. E non c'è soluzione: o così, o niente rete (cosa che certamente farebbe piacere a molti).
    • daniele scrive:
      Re: se avessero tolto..
      sono pienamente d'accordo...il berlusca sapeva di google, ma ha preferito aspettare, così si è "procurato" la scusa per estorcere soldi e per farsi un'enorme pubblicità gratis...mi sembra in linea con la sua "imprendorialità"
  • tic tac scrive:
    devono pur pagarli i calciatori...
    Altrimenti poi come fanno a pagare i vari Ronaldinho, Kaka, Pato, Maldini, Seedorf, Pirlo & Co.? :)Bhe' credo sia fondamentalmente sbagliato quello che Mediaset sta facendo, ma se fossi imprenditore lo farei anche io... in tempo di vacche magre dove si puo' racimolare qualcosa ci si prova sempre...
    • Nathaniel Hornblower scrive:
      Re: devono pur pagarli i calciatori...
      - Scritto da: tic tac
      Altrimenti poi come fanno a pagare i vari
      Ronaldinho, Kaka, Pato, Maldini, Seedorf, Pirlo &
      Co.?
      :)

      Bhe' credo sia fondamentalmente sbagliato quello
      che Mediaset sta facendo, ma se fossi
      imprenditore lo farei anche io... in tempo di
      vacche magre dove si puo' racimolare qualcosa ci
      si prova
      sempre...Mediaset: utile in crescita dell'8,7%, ricavi +13,5%http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Finanza%20e%20Mercati/2008/07/mediaset-conti-ricavi-utili.shtml?uuid=fbbd2da6-5f1b-11dd-bfcc-ff3efaf483bf&DocRulesView=Libero&fromSearch
      • yenaplyskyn scrive:
        Re: devono pur pagarli i calciatori...
        si, tutto vero ma....non dimenticare che se Mediaset aveva a suo tempo pronosticato guadagni e crescita del 50% adesso sicuramente lagnano per le "perdite" che, secondo il tipico calcolo dei commercianti, sono valutabli rispettivamente ad un bel 41.3% ed un altrettanto fantastico 36.5%.Stante così le cose è evidente che per correre ai ripari e recuperare le "perdite" si usano tutti i mezzi disponibili.Anche inventarsi che Google gli ruba utonti.Ma che vadano a vendere broccoli in Congo...;-)
  • Nathaniel Hornblower scrive:
    Questa è peggio
    dell'equazione:"Disco scaricato = mancato introito""Minuto di un comico di Zelig su Youtube = minuto mancato a vedere C5"Mi chiedo con quale arroganza facciano le loro deduzioni.
    • yenaplyskyn scrive:
      Re: Questa è peggio
      arroganza???NO, s o l d i !!!;)
    • Potenza del video scrive:
      Re: Questa è peggio
      - Scritto da: Nathaniel Hornblower
      dell'equazione:
      "Disco scaricato = mancato introito"

      "Minuto di un comico di Zelig su Youtube = minuto
      mancato a vedere
      C5"
      Mi chiedo con quale arroganza facciano le loro
      deduzioni.Proprio qui sul forum, in tanti scrivono che preferiscono guardare Mai dire Martedì il mercoledì su YouTube senza pubblicità... quindi mi sa proprio che l'equazione è dimostrata già dai post che si leggono qua sopra.
      • Cercametall i Ignobili scrive:
        Re: Questa è peggio
        - Scritto da: Potenza del video
        - Scritto da: Nathaniel Hornblower

        dell'equazione:

        "Disco scaricato = mancato introito"



        "Minuto di un comico di Zelig su Youtube =
        minuto

        mancato a vedere

        C5"

        Mi chiedo con quale arroganza facciano le loro

        deduzioni.

        Proprio qui sul forum, in tanti scrivono che
        preferiscono guardare Mai dire Martedì il
        mercoledì su YouTube senza pubblicità... quindi
        mi sa proprio che l'equazione è dimostrata già
        dai post che si leggono qua
        sopra.ma non ci arrivi?pubblicità==cambio canale istantaneo
        • Polemik scrive:
          Re: Questa è peggio
          Peccato che nessuno dei miei familiari cambi canale durante la pubblicità, al massimo abbassa un po' il volume... Se dai tuoi comportamenti vuoi generalizzare a tutti gli italiani, libero di farlo, però sei in torto.
          • Cercametall i Ignobili scrive:
            Re: Questa è peggio
            - Scritto da: Polemik
            Peccato che nessuno dei miei familiari cambi
            canale durante la pubblicità, al massimo abbassa
            un po' il volume... Se dai tuoi comportamenti
            vuoi generalizzare a tutti gli italiani, libero
            di farlo, però sei in
            torto....una volta non ci si vantava di avere poca furbizia, ma pensa un po' coma cambiano i tempi :
      • Giocatore110 scrive:
        Re: Questa è peggio
        L'ha scritto uno, che centrano i tanti?E soprattutto quello ha scritto che preferisce guardarsi gag su internet. Chi cavolo ti dice che siano gag di proprietà di qualche azienda televisiva, di mediaset o espressamente gag del programma che non guarda più in televisione?
      • soulista scrive:
        Re: Questa è peggio
        - Scritto da: Potenza del video
        - Scritto da: Nathaniel Hornblower

        dell'equazione:

        "Disco scaricato = mancato introito"



        "Minuto di un comico di Zelig su Youtube =
        minuto

        mancato a vedere

        C5"

        Mi chiedo con quale arroganza facciano le loro

        deduzioni.

        Proprio qui sul forum, in tanti scrivono che
        preferiscono guardare Mai dire Martedì il
        mercoledì su YouTube senza pubblicità... quindi
        mi sa proprio che l'equazione è dimostrata già
        dai post che si leggono qua
        sopra.Quanti di quelli che hanno scritto questa cosa avranno in casa il Meter?
      • Uby scrive:
        Re: Questa è peggio
        - Scritto da: Potenza del video
        Proprio qui sul forum, in tanti scrivono che
        preferiscono guardare Mai dire Martedì il
        mercoledì su YouTube senza pubblicità... quindi
        mi sa proprio che l'equazione è dimostrata già
        dai post che si leggono qua
        sopra.Se sono infastiditi dalla pubblicità probabilmente non lo guarderebbero comunque, anche se non si trovasse su youtube il giorno dopo.
    • xor scrive:
      Re: Questa è peggio
      - Scritto da: Nathaniel Hornblower
      dell'equazione:
      "Disco scaricato = mancato introito"sarà... ma la formula mi sembra abbastanza azzeccataio ad esempio non conosco più nessuno che acquista CD originali e nemmeno pirata, il 90% scarica da internetpoi te fai pure finta che non vedi e non senti... tanto in italia siamo bravi in questo

      "Minuto di un comico di Zelig su Youtube = minuto
      mancato a vedere
      C5"
      Mi chiedo con quale arroganza facciano le loro
      deduzioni.in linea di massima lo è, ma lo è ancora di più se su youtube ci trovi migliaia di video di mediaset su pagine decorate da annunci adsense
      • Nathaniel Hornblower scrive:
        Re: Questa è peggio
        - Scritto da: xor
        - Scritto da: Nathaniel Hornblower

        dell'equazione:

        "Disco scaricato = mancato introito"

        sarà... ma la formula mi sembra abbastanza
        azzeccata

        io ad esempio non conosco più nessuno che
        acquista CD originali e nemmeno pirata, il 90%
        scarica da
        internet

        poi te fai pure finta che non vedi e non senti...
        tanto in italia siamo bravi in
        questo
        Ogni album scaricato è (quasi) sicuramente un album non acquistato.Ogni album che non si è potuto scaricare non è un album sicuramente acquistato.



        "Minuto di un comico di Zelig su Youtube =
        minuto

        mancato a vedere

        C5"

        Mi chiedo con quale arroganza facciano le loro

        deduzioni.

        in linea di massima lo è, ma lo è ancora di più
        se su youtube ci trovi migliaia di video di
        mediaset su pagine decorate da annunci
        adsenseOk. Allora che ci sia una denuncia per violazione di copyright, non per perdità in pubblicità.
        • Wolf01 scrive:
          Re: Questa è peggio
          Bhe, non generalizziamo, io solitamente provo prima di comprare, anche se questo vuol dire ascoltarsi un album completo, guardarsi un film intero o giocarsi completamente un giocoSe mi piacciono poi li compro, magari li tengo lì nello scaffale ma li comproSe facessero veramente la storiella dei cd alla 007 che dopo il primo utilizzo si disintegrano, e sempre se li regalassero, allora potrei evitare di scaricareDitemi pure che sono un ipocrita, ma come già detto più volte, se non provo non compro, ho avuto già troppe fregature
        • P2ever scrive:
          Re: Questa è peggio
          puoi crederci o no, ma grazie a youtube e P2P ho scoperto tanti nuovi musicisti e successivamente ho acquistato i dvd/cd, perche la qualita audio e video è migliore rispetto alle registrazioni amatoriali.
    • soulista scrive:
      Re: Questa è peggio
      - Scritto da: Nathaniel Hornblower
      dell'equazione:
      "Disco scaricato = mancato introito"

      "Minuto di un comico di Zelig su Youtube = minuto
      mancato a vedere
      C5"
      Mi chiedo con quale arroganza facciano le loro
      deduzioni.MAAAA NEAANCHEE i creativi che fanno i bilanci di mediaset riuscirebbero ad inventarsi qualcosa per sostenere questa tesi...
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Questa è peggio
      - Scritto da: Nathaniel Hornblower
      dell'equazione:
      "Disco scaricato = mancato introito"

      "Minuto di un comico di Zelig su Youtube = minuto
      mancato a vedere
      C5"
      Mi chiedo con quale arroganza facciano le loro
      deduzioni.Si certo se però un privato cittadino condivide anche un singolo frammento di un'opera protetta senza fini di lucro via P2P allora è un criminale da equiparare ad un ladro in Villa!Qui almeno siamo davanti ad una multinazionale che sfrutta i filmati per fare soldi a palate!Io spero che a questo punto vinca YouTube, almeno nel senso di quello che è successo in Spagna, Prima i detentori dei diritti mi contattano, mi dicono quali sono i contenuti che devo rimuovere dalla condivisione P2P e Io poi con comodo li rimuovo (quando ho finito il Downloads)!Se va bene per YouTube tanto più andrà bene per chi usa il P2P non certo a fini di lucro!
  • puntoamos scrive:
    mediaset vs Google
    Si potrebbe affermare che il bue da del cornuto all'asino. Mediaset (ex fininvest) inizio' la sua attivita' nel campo delle televisioni infrangendo tutte le leggi che allora impedivano alle reti non RAI di trasmettere in diretta e in contemporanea su tutto il territorio nazionale. Qualche procuratore provo' a oscurarle ma il buon bettino craxi, presidente del consiglio, emetteva il fatidico decretino legge per riattivarle. Ora mediaset, che non riesce uscire dal suo schema industriale e ad aprirsi alla nuova realta' della rete, si appella alla legge per bloccare YOUTUBE che non viola alcuna regola ne' puo' controllare tutti i contenuti che i netizen le inviano. Povero berlusconi, una fine triste di un povero vecchio che ha perso lo spirito e le intuizioni giovanili e fa la guerra ai giovani, masssimi fruitori della reti ma anche suoi Clienti. Sara' bene che il suo medico personale da Catania gli invii qualche buon rimedio non solo per le sue performance erotiche ma per stimolare i suoi neuroni affinche' ricominci ad usare la testa e non solo le pal..Amos Belvisi Grosseto
    • dont feed the troll scrive:
      Re: mediaset vs Google
      - Scritto da: puntoamos
      Si potrebbe affermare che il bue da del cornuto
      all'asino. Mediaset (ex fininvest) inizio' la sua
      attivita' nel campo delle televisioni infrangendo
      tutte le leggi che allora impedivano alle reti
      non RAI di trasmettere in diretta e in
      contemporanea su tutto il territorio nazionale.
      Qualche procuratore provo' a oscurarle ma il buon
      bettino craxi, presidente del consiglio, emetteva
      il fatidico decretino legge per riattivarle. Ora
      mediaset, che non riesce uscire dal suo schema
      industriale e ad aprirsi alla nuova realta' della
      rete, si appella alla legge per bloccare YOUTUBE
      che non viola alcuna regola ne' puo' controllare
      tutti i contenuti che i netizen le inviano.
      Povero berlusconi, una fine triste di un povero
      vecchio che ha perso lo spirito e le intuizioni
      giovanili e fa la guerra ai giovani, masssimi
      fruitori della reti ma anche suoi Clienti. Sara'
      bene che il suo medico personale da Catania gli
      invii qualche buon rimedio non solo per le sue
      performance erotiche ma per stimolare i suoi
      neuroni affinche' ricominci ad usare la testa e
      non solo le
      pal..

      Amos Belvisi
      GrossetoIl problema non è tanto Berlusconi ma la pletora di servi che gli danno ragione e voti.Finchè saprà che ci sono tanti utili idioti a suo supporto continuerà a fare i suoi sporchi affari..come dargli torto, d'altronde?
      • Massimo scrive:
        Re: mediaset vs Google

        Il problema non è tanto Berlusconi ma la pletora
        di servi che gli danno ragione e
        voti.Tu preferiresti che in Italia Craxi non avesse fatto il decreto grazie al quale l'Italia si è allineata alle altre nazioni occidentali?Sai che solo in Italia era vietato dalla legge aprire tv nazionali?Poteva esserci solo ed esclusivamente la rai, le altre tv erano vietate.Forse nemmeno in Cina hanno avuto leggi del genere.
        • Albionese scrive:
          Re: mediaset vs Google
          - Scritto da: Massimo

          Il problema non è tanto Berlusconi ma la pletora

          di servi che gli danno ragione e

          voti.
          Tu preferiresti che in Italia Craxi non avesse
          fatto il decreto grazie al quale l'Italia si è
          allineata alle altre nazioni
          occidentali?No guarda, il decreto Craxi ci ha priettati nel sistema MONOPOLISTICO attuale, che viene considerato ANOMALIA da tutti gli altri paesi. Puoi rigirala come vuoi, che tanto spiegarti le cose è inutile.Craxi ci avrebbe allineato agli atri paesi se avesse fatto fallire le tv illegali di berlusconi e aperto il mercato nazionale ai suoi concorrenti evitando i monopoli. Invece ha aperto il mercato nazionale ad un monopolio illegatle precostituito, e ha fatto fallire o castrare i concorrenti di berlusconi. Se non riesci a capire questo è veramente grave, ma non mi stupirebbe.Pensare che se non fosse arrivato Craxi avremmo avuto solo la rai è veramente assurdo, soprattutto visto quello che è successo dopo senza di lui. In paese poi dove gli ex-comunisti hanno liberalizzato il mercato più della destra, l'italia è veramente assurda.
          Sai che solo in Italia era vietato dalla legge
          aprire tv
          nazionali?
          Poteva esserci solo ed esclusivamente la rai, le
          altre tv erano
          vietate.

          Forse nemmeno in Cina hanno avuto leggi del
          genere.Vabbè lasciamo perdere, lì bollivano i bambini...Comunque anche stavolta hai ragione, in Cina c'è la censura ma una monarchia mediatica come quello italiano no.
    • Massimo scrive:
      Re: mediaset vs Google
      - Scritto da: puntoamos
      Si potrebbe affermare che il bue da del cornuto
      all'asino. Mediaset (ex fininvest) inizio' la sua
      attivita' nel campo delle televisioni infrangendo
      tutte le leggi che allora impedivano alle reti
      non RAI di trasmettere in diretta e in
      contemporanea su tutto il territorio nazionale.
      Qualche procuratore provo' a oscurarle ma il buon
      bettino craxi, presidente del consiglio, emetteva
      il fatidico decretino legge per riattivarle.Hai ragione su questa storia. Fininvest cominciò proprio così.Ma raccontiamo tutti i fatti.Prima che Berlusconi osasse andare contro la legge (lo fece), in Italia vigeva un regime.Per legge non potevano esistere tv private a livello nazionale, si accendeva la tv e si poteva vedere solo ed esclusivamente la Rai in tutta Italia. Con quella legislazione, Sky non sarebbe potuta nascere, Mediaset nemmeno. Solo ed esclusivamente il pensiero unico della Rai era trasmissibile in tutta Italia.Poi arriva Berlusconi, se ne frega della legge e comincia a fare accordi con tante tv private locali, aggirano la legge mandando in onda delle cassette preregistrate organizzandosi per evitare che lo stesso programma sia trasmesso contemporaneamente in tutta Italia, ma con un certo scarto di tempo.Arriva il classico magistrato che se la prende col Berlusca e gli fa spegnere le tv, perché è vietato fare tv nazionale in Italia, per chiunque. Berlusca, furbo, che fa? Spegne immediatamente tutto. SOLLEVAZIONE POPOLARE e Craxi in fretta e furia scrive un decretino grazie al quale le tv private possono trasmettere a livello nazionale.Ora, va bene dire che Craxi ha aiutato Berlusconi: e chi lo nega?Ma vogliamo negare che prima di quel decreto gli italiani vivessero in una sorta di regime? Nessuno poteva fare tv in Italia! Era vietato fare tv nazionale, vi pare una cosa sensata? In tutto il mondo c'era la tv, si passava alla tv a colori e in Italia i deputati oltre a vietare le tv commerciali, pensavano persino di vietare la tv a colori, perché inutile.So che sa di ridicolo e inventato, ma purtroppo è quel che è accaduto.io ringrazio Craxi per aver permesso anche all'Italia di avere tv private, altrimenti oggi avremmo soloRai1, Rai2, Rai2, Rai4, Rai5, Rai6, Rai7, Rai8, Rai9.
      • Albionese scrive:
        Re: mediaset vs Google
        - Scritto da: Massimo
        - Scritto da: puntoamos

        Si potrebbe affermare che il bue da del cornuto

        all'asino. Mediaset (ex fininvest) inizio' la
        sua

        attivita' nel campo delle televisioni
        infrangendo

        tutte le leggi che allora impedivano alle reti

        non RAI di trasmettere in diretta e in

        contemporanea su tutto il territorio nazionale.

        Qualche procuratore provo' a oscurarle ma il
        buon

        bettino craxi, presidente del consiglio,
        emetteva

        il fatidico decretino legge per riattivarle.

        Hai ragione su questa storia. Fininvest cominciò
        proprio
        così.
        Ma raccontiamo tutti i fatti.Si, ma guarda che se li raccontiamo proprio tutti, la situazione per Mediaset diventa veramente imbarazzante.
        Prima che Berlusconi osasse andare contro la
        legge (lo fece), in Italia vigeva un
        regime.NO, nel ventennio c'era il regime. All'epoca c'era il monopolio statale (gestito da un parlamento eletto) sulla tv come c'è ancora oggi per altre cose, come c'era e c'è negli alti paesi del mondo.
        Per legge non potevano esistere tv private a
        livello nazionale, si accendeva la tv e si poteva
        vedere solo ed esclusivamente la Rai in tutta
        Italia. Con quella legislazione, Sky non sarebbe
        potuta nascere, Mediaset nemmeno. Solo ed
        esclusivamente il pensiero unico della Rai era
        trasmissibile in tutta
        Italia.Potevano esistere benissimo, ma no trasmettere a livello nazionale. Di tv locali ne esistevano eccome, il processo di privatizzazione era bello che avviato.
        Poi arriva Berlusconi, se ne frega della legge e
        comincia a fare accordi con tante tv private
        locali, aggirano la legge mandando in onda delle
        cassette preregistrate organizzandosi per evitare
        che lo stesso programma sia trasmesso
        contemporaneamente in tutta Italia, ma con un
        certo scarto di
        tempo.

        Arriva il classico magistrato che se la prende
        col Berlusca e gli fa spegnere le tv, perché è
        vietato fare tv nazionale in Italia, perIl classico magistrato tignoso che tenta di far rispettare la legge. Ma siete incredibili...
        chiunque. Berlusca, furbo, che fa? Spegne
        immediatamente tutto. SOLLEVAZIONE POPOLARE eNo, furbo proprio per niente, viene COSTRETTO a chiudere andando virtualmente in BANCA ROTTA, senza la pubblicità prevista non sarebbero rientrati gli enormi investimenti fatti.Insomma, senza Craxi la tv del berlusca sarebbe fallita come è successo in Francia (dove craxi ci ha provato ad aiutarlo attraverso Mitterand, ma purtroppo è salita la DESTRA al potere e mister B è stato fregato... pensa un po' te!)
        Craxi in fretta e furia scrive un decretino
        grazie al quale le tv private possono trasmettere
        a livello
        nazionale.E' interessante far notare che il governo Craxi era contrario e si dimisero ben 5 ministri. Quindi lo possiamo pure considerare un favore personale (ripagato sicuramente in qualche modo...), e non una richiesta a furor di popolo. Che poi anche se fosse, quando hanno tolto l'oppio a militari inglesi è successo di peggio, ma il governo deve fare il bene del paese non doparlo.
        Ora, va bene dire che Craxi ha aiutato
        Berlusconi: e chi lo nega?
        Ma vogliamo negare che prima di quel decreto gli
        italiani vivessero in una sorta di regime?Si lo neghiamo tranquillamente. La tv come progetto sperimentale veniva controllata dallo stato come è successo in tutti i paesi della terra, anche in America.Il processo di privatizzazione è stato graduale ovunque e seguiva placidamente il suo corso anche in italia (con la flemma che caratterizza il bel paese) dove le tv commerciali si stavano moltiplicando, in un sistema pluralista regolamentato. Poi arriva berlusconi che ILLEGALMENTE batte la concorrenza perchè non segue le regole, un comportamento che qualsiasi persona onesta non può che disgustare visceralmente, TRUFFATORE o CRIMINALE è quindi un termine appropriato che si può usare (vedi dizionario). Questo comportamento è ovviamente l'abominio del libero mercato e della concorrenza, e non può che essere involutivo, ma non mi aspetto più che l'italiano medio lo capisca.
        Nessuno poteva fare tv in Italia! Era vietatoInsisti, di tv ce n'erano tante, ma non potevano trasmettere a livello nazionale... ti dirò di più, questo limite non era nemmeno derivato dall'eccesso di statalismo, ma era nato per motivi di sicurezza e replicato da altri paesi più progrediti.
        fare tv nazionale, vi pare una cosa sensata? In
        tutto il mondo c'era la tv, si passava alla tv a
        colori e in Italia i deputati oltre a vietare le
        tv commerciali, pensavano persino di vietare la
        tv a colori, perché inutile.

        So che sa di ridicolo e inventato, ma purtroppo è
        quel che è accaduto.Guarda che basta prendere i giornali tutti i giorni per leggere di proposte ridicole fatte dai parlamentari, siamo passati dal razzismo contro i colori del tubo catodico, al razzismo più concreto.
        io ringrazio Craxi per aver permesso anche
        all'Italia di avere tv private, altrimenti oggi
        avremmo
        solo
        Rai1, Rai2, Rai2, Rai4, Rai5, Rai6, Rai7, Rai8,
        Rai9.Insisti con dire il falso e tentare di far passare un truffatore come ero della patria perchè faceva passare su canale 58 i film porno (è sì). Ti assicuro che all'epoca era pieno di imprenditori danneggiati dai crimini fininvest, e la tv ci ha perso e non guadagnato.Invece di un monopolio rai, abbiamo un duopolio mediaset-rai, bel guadagno, a differenza delgli altri paesi che hanno un mercato aperto. Tra l'altro adesso siamo tornati al monopolio ASSOLUTO ora che è sempre berlusconi a controllare anche la rai. Cioè secondo quello che dici tu siamo al regime.Ma come si fa a non rendersi conto della realtà in questo modo?Io odio Craxi e Berlusconi perchè, per i loro interessi, hanno soffocato nella culla il sistema televisivo italiano. Ma con internet non ci riusciranno.
  • mirkojax scrive:
    Soluzione antipirateria per google
    Sergei prendi appunti, alla registrazione dell'account c'e' un codice e poi c'e' da mettere il proprio numero di telefono, Dopo un po' vi squilla il telefono e dovete digitare il numero.Cosi google sa' il vostro numero e in caso di upload abusivo vi riesce a rintracciare facilmente, facile no?e perche' chi pensasse che sta soluzione non e' realizzabile, google gia' fa sta cosa se volete cambiare qualcosa da google maps riguardo alla vostra azienda. Per confermare i nuovi dati c'e' un codice e il bottone chiamami. Appena premuto il bottone squilla il telefono e una sistema automatico chiede il codice.Beh certo si puo' sempre mettere il numero di un telefono a gettoni 555-1343 ma in italia non squillano e cosi mediaset e' salvaaa
    • jkx scrive:
      Re: Soluzione antipirateria per google
      - Scritto da: mirkojax
      Sergei prendi appunti,
      alla registrazione dell'account c'e' un codice e
      poi c'e' da mettere il proprio numero di
      telefono, Dopo un po' vi squilla il telefono e
      dovete digitare il
      numero.
      Cosi google sa' il vostro numero e in caso di
      upload abusivo vi riesce a rintracciare
      facilmente, facile
      no?
      si sivoglio proprio vedere quanti utenti che mettono video amatoriali, hanno voglia di essere rintracciabili.secondo me youtube si spopolerebbepuoi dare tutte le rassicurazioni che vuoi... ma è una cosa psicologica, il numero di telefono poi...
      • mirkojax scrive:
        Re: Soluzione antipirateria per google
        Appunto perche' e' personale, se cosi non lo fosse non servirebbe a nulla. Quando uno non e' piu' anonimo la smette di fare il pirletto. e che si spopoli, you tube.per lo meno non dovra' abbassare la testa e pagare milioni di euro ai paesi del terzo mondo.Se vogliono battere la pirateria questa e' una soluzione.Io non avrei nessun problema a dare il mio numero di telefono.
        • jkx scrive:
          Re: Soluzione antipirateria per google
          - Scritto da: mirkojax...

          e che si spopoli, you tube.
          per lo meno non dovra' abbassare la testa e
          pagare milioni di euro ai paesi del terzo
          mondo.Certo, condivido... ma forse quelli di Google non gradirebbero che gli utenti migrino verso altri portali anonimi!Se si guadagna di più con un sistema anonimo, si possono anche permettere di rischiare qualche denuncia.In spagna hanno rimosso i video, ma la maggior parte potevano rimuoverli senza andare in tribunale.La questione in Spagna era nata per delle PUNTATE INEDITE che erano state caricate (da una talpa presumo?).Google credo che, furbamente, facesse difficoltà a rimuovere i contenuti perchè "non era così palese e scontato" che i video fossero di proprietà di Telecinco (essendo inediti).Certo che era palese, ma Google ha preferito temporeggiare e stabilire ufficialmente e in sede legale che di infrazione di copiright davvero si trattava.Google secondo me se la ride!E se la ride perchè vede un 70enne malandato che batte cassa. Ma gliela diano pure la pensioncina!!jkx
  • marco scrive:
    soluzione
    Qualunque persona che usa(o abbia usato) e apprezzato youtube faccia da ora uno sciopero di visione delle TV mediaset.Voglio vedere se non tornano nei loro passi!Magari mettiamo anche una lista di chi rinuncia a vedere le TV Mediaset così le aziende non acquistano più pubblicità da Mediaset.In barba ai dati distorti di AUDITEL e dei decreti salva calcio e salva Retequattro a nostre spese!
    • jkx scrive:
      Re: soluzione
      - Scritto da: marco
      Qualunque persona che usa(o abbia usato) e
      apprezzato youtube faccia da ora uno sciopero di
      visione delle TV
      mediaset.
      Voglio vedere se non tornano nei loro passi!
      Magari mettiamo anche una lista di chi rinuncia a
      vedere le TV Mediaset così le aziende non
      acquistano più pubblicità da
      Mediaset.

      In barba ai dati distorti di AUDITEL e dei
      decreti salva calcio e salva Retequattro a nostre
      spese!Si appunto. AUDITEL.Dovremmo chiedere di fare lo sciopero alle FAMIGLIE AUDITEL.Se noi spegniamo la tv, chi se ne accorge?Il campione AUDITEL si fa in base agli abbonati?Quanti abbonati tv hanno internet?Quante famiglie AUDITEL hanno internet?Le famiglie AUDITEL sono sparse anche in zone non coperte dall'ADSL? No.. perchè se le famiglie AUDITEL sono solo gente di città è ovvio che c'è più probabilità che spengano la tv e accendano internet.Ma lo avete visto il sito AUDITEL? Potrebbe essere un sito dei servizi segreti... Vi sembra che l'AUDITEL sia trasparente ai cittadini?Io personalmente non ho nemmeno una tv (e scheda tv;). Fate come me, buttatela nel cesso (non nel cesso, fate la differenziata!). Non pagare il canone, è l'unica cosa che possiamo fare, per fargli capire che noi usiamo solo più internet.Mai più Rete4, mai più Fede, mai più Vespa, Mentana, Ricci, mai più quella manica di burattinai a senso unico.A me piace commentare le notizie. Se potessi mandare a fare in culo Vespa tramite la tv, guardate, la riaccenderei davvero volentieri.In attesa, lasciatemi sfogare!SFOGO:_____Ma perchè siamo in questa situazione?_____Ma la verità è che la nostra attuale dirigenza è composta da vecchiacci già mezzi nella fossa, senza prospettive per il futuro né idee innovative. Ignoranti crassi delle nuove tecnologie.L'unica cosa che gli interessa è vivere spasciati e goderecci gli anni che restano prima dell'inevitabile.Non dico che sia sbagliato, ma se vogliono fare le cozze, che lo facciano fuori dalle balle!Perché con sé trascinino nel limbo l'intera Italia, piena di giovani "incazzanti".LEVATEVI DAI COGLIONI!Ma già lo so: se si levassero di torno, o li ammazzano o li arrestano... o forse perfino entrambi. Quindi nessuno li scolla dal cadreghino. ((Dai convinciamoci che li lasciamo stare lì perché ci fanno pena))L'unica cosa è aspettare con pazienza che crepino e passino il testimone alla nuova e scalciante generazione, che però a suo tempo sarà ormai canuta.jkx
      • Wolf01 scrive:
        Re: soluzione
        Sono completamente d'accordo con te, soprattutto sullo sfogoMio padre ad esempio ormai è succube della tv, passa tanto tempo davanti alla tv quanto io ne passi davanti al pc... No ok io ne passo molto di più davanti al pc anche perchè ci lavoro mentre lui almeno riesce a stare lontano dalla tv mentre lavora, però ogni volta che tento di affrontare con lui un argomento serio mi viene fuori con idee prese dai TG e soprattutto non sa una mazza di come funziona qualsiasi cosa legata ad internet e tanto meno capisce che i tempi sono cambiati da quando si era semplici osservatoriOra con internet si può dare il proprio contributo, si può parlare gratuitamente con chiunque nel mondo (costo di connessione a parte, ma tanto quello lo si paga comunque anche se non si usa, come per il canone telefonico), scambio di qualsiasi datoQuello che bisogna capire è che il copyright, i diritti d'autore e i brevetti, la privacy sono un sistema antico e ormai inefficace, spero che si arrivi ad una rivoluzione oppure che si blocchi definitivamente internet e si trasformi la rete in una nuova mediaset, dove non si potrà postare su PI, non si potrà avere il blog personale, non si potrà insultare il governo italiota su nonciclopedia, non si potranno caricare i video su youtube, ma bisognerà pagare rivideo, bisognerà vedersi banner di Fede che sorride con quel suo faccione idiota, bisognerà ritornare a scriversi lettere che potranno essere intercettate e controllate più facilmente anzichè usare le email...A quando il Grande Fratello?
  • sbagli scrive:
    Caro Guido
    E' fresca la notizia secondo cui Telecinco ha ottenuto l'oscuramento dei video incriminati.E lo ha ottenuto in Spagna, dove Berlusconi non è proprio il personaggio più amato.Dire che YouTube non riduce i ricavi delle tv equivale a sostenere che non è vero che il consumo della tv si assottiglia in favore di quello del web: una colossale e completa idiozia. Internet sottrare pubblico alla tv e YouTube sottrae spettatori, ascolti e ricavi pubblicitari, perché per chiunque è più comodo digitare "Mai dire Goal" su YouTube e guardarlo a qualsiasi orario piuttosto che aspettare le 11 di sera per guardarlo condito di pubblicità.D'accordo l'antiberlusconismo, ma non andiamo a sostenere cose platealmente false.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Caro Guido
      A parte che mai dire Goal non lo fanno vedere da anni.Caso mai di riferisci a mai dire martedì.Comunque Grazie a Youtube, si possono vedere delle cose che mediaset non fa più vedere.comunque il calcolo dei giorni di mancati introiti pubblicitari è una idiozia unica Oo
      • Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol scrive:
        Re: Caro Guido
        Io ne sono un esempio: ho visto la prima puntata di mai dire martedì in diretta. Stufo della pubblicità mi facevo il mio mai dire mercoledì. Il mercoledì infatti mi buttavo su youtube a vedere tutte le gag presenti, senza pubblicità ne orari da rispettare.Il futuro è l'on demand e la tv gratuita farà solo da contorno (IMHO).Il problema secondo me non è di Youtube, ma degli stati che dovrebbero incontrarsi con vertici di Governo, esperti, tecnici ecc e cercare di capire quali soluzioni siano realmente applicabili, mettere tutto nero su bianco e fare un tentativo. Stare così non ha senso!
        • Paolo de Livio scrive:
          Re: Caro Guido
          - Scritto da: Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol
          Io ne sono un esempio: ho visto la prima puntata
          di mai dire martedì in diretta. Stufo della
          pubblicità mi facevo il mio mai dire mercoledì.
          Il mercoledì infatti mi buttavo su youtube a
          vedere tutte le gag presenti, senza pubblicità ne
          orari da rispettare.Tu fai così, ma se TUTTI facesserò così, gli ascolti di Mai dire martedì crollerebbero e il programma verrebbe chiuso e tu non lo potresti guardare più nemmeno da YouTube.
          Il futuro è l'on demand e la tv gratuita farà
          solo da contorno (IMHO).Quello è il futuro, ma è un futuro a pagamento, negli Usa già è così, vedi Apple che noleggia di tutto su Internet a pochi euro. Non ti aspettare che sarà gratuito.
          • Cercametall i Ignobili scrive:
            Re: Caro Guido

            Tu fai così, ma se TUTTI facesserò così, gli
            ascolti di Mai dire martedì crollerebbero e il
            programma verrebbe chiuso e tu non lo potresti
            guardare più nemmeno da
            YouTube.

            è una promessa?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Caro Guido
            non credo. Vederlo su youtube è una comodità per chi non riesce a vederlo nel giorno stabilito dal palinsesto. (poi forse molti non si ricordano che mediaset mette la pubblicità pure DENTRO ai programmi)
          • Cercametali Ignobili temporanea mente OFF scrive:
            Re: Caro Guido
            - Scritto da: Sgabbio
            non credo. Vederlo su youtube è una comodità per
            chi non riesce a vederlo nel giorno stabilito dal
            palinsesto. (poi forse molti non si ricordano che
            mediaset mette la pubblicità pure DENTRO ai
            programmi)A' sgabbio!ma di devo fare gli avvisi per //topocani on area// ? (anonimo)
      • Paolo de Livio scrive:
        Re: Caro Guido

        Caso mai di riferisci a mai dire martedì.Non si poteva riferire a Mai Dire Goal?E' un esempio di programma, ce ne sono a migliaia.
        Comunque Grazie a Youtube, si possono vedere
        delle cose che mediaset non fa più
        vedere.Peccato che Mediaset stia spendendo alcuni milioni di euro per realizzare un nuovo canale su digitale terrestre, nel quale confluiranno proprio queste chicche del passato che per bassi ascolti non possono più trovare spazio sui canali generalisti.
        comunque il calcolo dei giorni di mancati
        introiti pubblicitari è una idiozia unicaSentiamo come faresti tu il calcolo...
        • Cercametall i Ignobili scrive:
          Re: Caro Guido
          - Scritto da: Paolo de Livio

          Caso mai di riferisci a mai dire martedì.
          Non si poteva riferire a Mai Dire Goal?
          E' un esempio di programma, ce ne sono a migliaia.


          Comunque Grazie a Youtube, si possono vedere

          delle cose che mediaset non fa più

          vedere.
          Peccato che Mediaset stia spendendo alcuni
          milioni di euro per realizzare un nuovo canale su
          digitale terrestre, nel quale confluiranno
          proprio queste chicche del passato che per bassi
          ascolti non possono più trovare spazio sui canali
          generalisti.
          Che persone nobili: rivendere riscaldata da spot la solita minestra, che potrebbe esser data gratis.Dei Geni®
        • Sky scrive:
          Re: Caro Guido


          comunque il calcolo dei giorni di mancati

          introiti pubblicitari è una idiozia unica
          Sentiamo come faresti tu il calcolo...E' semplicemente un calcolo che non si può fare perchè non è detto che se non ci fosse l'opportunità di vedere certe cose su internet uno se le andrebbe a vedere in TV.Se si sceglie internet (pur con la bassa qualità dei video) ci sono dei motivi ai quali la TV non può sopperire che siano orari, praticità, quello che vuoi.Mi ricordo che facevo cose simili con il videoregistratore ma non ho mai sentito nessuno chiedere risarcimenti ai fabbricanti di apparecchi o videocassette.
      • H5N1 scrive:
        Re: Caro Guido
        http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2377126&m=2378030#p2378030
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Caro Guido
        - Scritto da: Sgabbio
        A parte che mai dire Goal non lo fanno vedere da
        anni.

        Caso mai di riferisci a mai dire martedì.


        Comunque Grazie a Youtube, si possono vedere
        delle cose che mediaset non fa più
        vedere.

        comunque il calcolo dei giorni di mancati
        introiti pubblicitari è una idiozia unica
        OoSi certo se però un privato cittadino condivide anche un singolo frammento di un'opera protetta senza fini di lucro via P2P allora è un criminale da equiparare ad un ladro in Villa!Qui almeno siamo davanti ad una multinazionale che sfrutta i filmati per fare soldi a palate!Io spero che a questo punto vinca YouTube, almeno nel senso di quello che è successo in Spagna, Prima i detentori dei diritti mi contattano, mi dicono quali sono i contenuti che devo rimuovere dalla condivisione P2P e Io poi con comodo li rimuovo (quando ho finito il Downloads)!Se va bene per YouTube tanto più andrà bene per chi usa il P2P non certo a fini di lucro!Anche via P2P si scricano sit com che magari non vanno in onda da anni!
    • Albionese scrive:
      Re: Caro Guido
      - Scritto da: sbagli
      E' fresca la notizia secondo cui Telecinco ha
      ottenuto l'oscuramento dei video incriminati.E lo
      ha ottenuto in Spagna, dove Berlusconi non è
      proprio il personaggio più
      amato.Non ho seguito tutta la cosa, perchè di mediaset meno sento parlare e meglio stò, però YouTube è da sempre che elimina senza esitazione qualsiasi video coperto da copyright, basta chiederlo.Il risarcimento tra l'altro mi sembra che non abbia a che fare con i video specifici ma come danno generico di sistema. I video li vuole quantificare a parte.Però chiunque può dire quello che vuole o si riete responsabile la Beretta di tutti gli omicidi che vengono commessi con le sue pistole oppure Google non centra. Questa è LOGICA, tutto il resto sono interessi politici, economici e di potere, di cui ha senso discutere solo per denigrarli.
      Internet sottrare pubblico alla tv e YouTube
      sottrae spettatori, ascolti e ricavi
      pubblicitari, perché per chiunque è più comodo
      digitare "Mai dire Goal" su YouTube e guardarlo a
      qualsiasi orario piuttosto che aspettare le 11 di
      sera per guardarlo condito di
      pubblicità.Internet toglie spettatori anche se non ha i video di mediaset. YouTube scrive espressamente che non è possibile uploadare materiale coperto da diritti, mi chiedo se fanno lo stesso i rivenditori di armi specificando che non si possono commettere omicidi.
      • Potenza del video scrive:
        Re: Caro Guido

        Non ho seguito tutta la cosaOk, almeno ammetti di essere ignorante in materia!
        Il risarcimento tra l'altro mi sembra che non
        abbia a che fare con i video specifici ma come
        danno generico di sistema. I video li vuole
        quantificare a parte.Certamente. Si tratta di tecnicismi da avvocati.Chiedi una cosa più generica, avvisando che ne potresti chiedere un'altra più specifica, se non ti danno l'una ottieni l'altra e se va bene le ottieni entrambi.
        Però chiunque può dire quello che vuole o si
        riete responsabile la Beretta di tutti gli
        omicidi che vengono commessi La logica è diversa. Google ha sui suoi server dei video, è Google che li trasmette su richiesta di chiunque.E' come se Google ricevesse della droga e poi la distribuisse (guadagnandoci) a mezzo mondo. Troppo comodo dire che non volevano ricevere la droga, quando poi la distribuiscono e ci guadagnano sopra.
        Internet toglie spettatori anche se non ha i
        video di mediaset.Questo perché oltre i video di Mediaset ci sono quelli di tutte le tv del pianeta e tutti i videomusicali del pianeta!Comincia a togliere tutto ciò che sottostà al diritto d'autore e YouTube si riduce a spazzatura.I video più visti sono sempre quelli che provengono dalla tv ed è facile controllare:vai su YouTube Italia e controlla un po' quali sono i video più visti, ci trovi il calcio. Oltre che i soliti video del predicatore.
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Caro Guido
          - Scritto da: Potenza del video

          Non ho seguito tutta la cosa
          Ok, almeno ammetti di essere ignorante in materia!
          Avere la lingua infilata nel deretano del padrone di mediaset no nfa di te un esperto in materia, d'altronde.(se se tanto la redazione mi censurerà, ma certe cose vanno dette)

          Il risarcimento tra l'altro mi sembra che non

          abbia a che fare con i video specifici ma come

          danno generico di sistema. I video li vuole

          quantificare a parte.
          Certamente. Si tratta di tecnicismi da avvocati.Si tratta di "menare per cogliere", detto in soldoni.
          Chiedi una cosa più generica, avvisando che ne
          potresti chiedere un'altra più specifica, se non
          ti danno l'una ottieni l'altra e se va bene le
          ottieni
          entrambi.
          Mettetevi il cuore in pace non vedranno un centesimo.


          Però chiunque può dire quello che vuole o si

          riete responsabile la Beretta di tutti gli

          omicidi che vengono commessi
          La logica è diversa. Google ha sui suoi server
          dei video, è Google che li trasmette su richiesta
          di
          chiunque.E' un po' come ritenere la stazione responsabile per il deposito dei bagagli, se nei bagagli è stipato materiale illegale.
          E' come se Google ricevesse della droga e poi la
          distribuisse (guadagnandoci) a mezzo mondo.E' interessante il paragone droga-programmi mediaset, in effetti ci sono diverse analogie:a) entrambe instupidiscono (la droga solo nei momenti immediatamente successivi all'assunzione, i programmi mediaset definitivamente)b) entrambe danno assuefazione (questo non vale per tutte le droghe, ma per i programmi mediaset sì)c) entrambe danno dipendenza (ma non vale per tutte le droghe)d) la fruizione di entrambe comporta l'arricchimento di un delinquente


          Internet toglie spettatori anche se non ha i

          video di mediaset.
          Questo perché oltre i video di Mediaset ci sono
          quelli di tutte le tv del pianeta e tutti i
          videomusicali del
          pianeta!
          Comincia a togliere tutto ciò che sottostà al
          diritto d'autore Questa dovrebbe essere la regola.
          • skyeye scrive:
            Re: Caro Guido

            E' interessante il paragone droga-programmi
            mediaset, ed inoltre e' interessante la correlazione droga-mediaset, dato che i soldi di berlusconi sono venuti proprio dal riciclaggio di soldi mafiosi per vendita di droga (eroina soprattutto)
          • iRoby scrive:
            Re: Caro Guido
            A quanto pare aiutava nel riciclaggio tramite i finti negozi di parruccheria che si sa hanno una contabilità semplificata e non tracciata.Poi li rigirava a sue aziende locate in paradisi fiscali e comprava trasmissioni americane a 1 e le rivendeva a 10 a se stessa (Fininvest), in modo da creare fondi neri e non pagarci le tasse.Questo hanno scoperto le precedenti inchieste e Giuffrida il vice presidente di Bankitalia dell'epoca.
        • Albionese scrive:
          Re: Caro Guido


          Però chiunque può dire quello che vuole o si

          riete responsabile la Beretta di tutti gli

          omicidi che vengono commessi
          La logica è diversa. Google ha sui suoi server
          dei video, è Google che li trasmette su richiesta
          di chiunque.Infatti ci avevo pensato anche io, per questo in un'altra parte ho fatto l'esempio di una segreteria telefonica telecom (remota) con una telefonata minatoria. Secondo questa logica sarebbe responsabile la telecom? Perchè sta sui loro server.Stessa cosa vale per i blog a questo punto, ma in generale tutti i fornitori di servizi. Se io mando un mp3 via mail, è responsabile il proprietario del server di posta che non ha controllato il contenuto?Youtube da fastidio per il suo successo, ma non vi è scampo, il progresso passa sopra a tutto, l'atteggiamento di mediaset è fallimentare. A volte a pagare sono gli operai non specializzati che perdono il lavoro, per fortuna la democraticità della scienza fa anche pagare le multinazionali, come in questo caso. E' chiaro che i diritti d'autore come li intendiamo adesso ,in un futuro non così lontano, andranno a scomparire.
          E' come se Google ricevesse della droga e poi la
          distribuisse (guadagnandoci) a mezzo mondo.
          Troppo comodo dire che non volevano ricevere la
          droga, quando poi la distribuiscono e ci
          guadagnano
          sopra.E' come se fosse responsabile dello spaccio, il bus che trasporta lo spacciatore. Esiste la responsabilità individuale, google fornisce un servizio.

          Internet toglie spettatori anche se non ha i

          video di mediaset.
          Questo perché oltre i video di Mediaset ci sono
          quelli di tutte le tv del pianeta e tutti i
          videomusicali del
          pianeta!
          Comincia a togliere tutto ciò che sottostà al
          diritto d'autore e YouTube si riduce a
          spazzatura.E' una cosa impraticabile far decidere a youtube quello che è coperto da diritti. Quindi equivale a far chiudere il sito, e la stessa cosa succederebbe per il 99% di internet.
          I video più visti sono sempre quelli che
          provengono dalla tv ed è facile
          controllare:
          vai su YouTube Italia e controlla un po' quali
          sono i video più visti, ci trovi il calcio. Oltre
          che i soliti video del
          predicatore.Non ho idea di cosa guardino di più gli italiani. Comunque poco importa, se è così semplice trovare questi video è semplice anche farli togliere.
    • AxAx scrive:
      Re: Caro Guido
      Appunto. Ha chiesto l'oscuramento.Non ha chiesto un risarcimento fuori dal mondo per danni platealmente inesistenti solo perchè chi sta di fronte ha tanti soldi.In realtà loro, come viacom, sono interessati a ricevere, oltre ai soldi, anche i logs di youtube per poterli incrociare ed usare per le loro solite sporche politiche commerciali
      • Potenza del video scrive:
        Re: Caro Guido
        - Scritto da: AxAx
        Appunto. Ha chiesto l'oscuramento.
        Non ha chiesto un risarcimento fuori dal mondo
        per danni platealmente inesistenti solo perchè
        chi sta di fronte ha tanti
        soldi.E questo sarebbe sbagliato perché?Le tv chiedono il risarcimento e l'oscuramento.Poi se Google non è in grado di farlo, la multa aumenta pure.
        • lapotenzase nzacontrol lo scrive:
          Re: Caro Guido
          Ecco.Ora Potenza del video, tornatene al lavoro a Mediaset!Capisco sempre di più perchè questo mondo è sempre più bacato.bah..
    • iRoby scrive:
      Re: Caro Guido
      Su Youtube non ci sono intere trasmissioni, e non sono manco di buona qualità.Youtube non è responsabile di tutti i miliardi di video che uploadano gli utenti, e ai detentori del copyright è stata messa a punto una procedura semplice per toglierli, che se li tolgano...Le TV sono alla frutta. Il pubblico si sposta su Internet e la TV la guardano solo stranieri, anziani, e analfabeti che non saprebbero usare un computer.Motivo per cui le trasmissioni sono stupide, si sono adeguate al livello della categoria di spettatori che è rimasta a guardare la TV.
    • nanashi scrive:
      Re: Caro Guido
      - Scritto da: sbagli

      Dire che YouTube non riduce i ricavi delle tv
      equivale a sostenere che non è vero che ille televisoione e' un cancro per la societa', pertanto deve essere eradicata.
    • ivan revelli scrive:
      Re: Caro Guido
      quoto, bisogna essere coerenti nel bene e nel male. E' il dovere di un buon giornalista e non solo.Non importa se stai commentando un fatto avvenuto ad un tuo amico o nemico, l'importante è che il commento non sia condizionato.
  • Ahahahahaha scrive:
    Ma dico...
    Stiamo parlando di Berlusconi. DI BERLUSCONI!!!Dove la trovate la capacità di stupirvi? Nella caffeina?Per uno che la legge è abituato a farsela fare da una massa di leccaculo, cosa vi aspettate? Che rispetti e/o segua quella presente? Noooooo .... si farà un'altra leggina a proprio tornaconto e cercherà di costringere Google a pagare.Peccato che, stavolta, dovrà vedersela con il diritto internazionale.
    • Polemik scrive:
      Re: Ma dico...
      E allora Telecinco come ha fatto a vincere la causa contro YouTube? Forse *senza* il diritto internazionale? :-o
      • Sgabbio scrive:
        Re: Ma dico...
        non c'è ricordo in spagna ? :D
      • Genoveffo il terribile scrive:
        Re: Ma dico...
        - Scritto da: Polemik
        E allora Telecinco come ha fatto a vincere la
        causa contro YouTube? Forse *senza* il diritto
        internazionale?
        :-o1) Non era una causa, ma una petizione.2) nessuna richiesta danni, ma solo la richiesta di eliminare i video. Che il giudice ha accordato, e che YouTube fa da un bel pezzo: basta chiederglielo.Una bella differenza da quello che dici tu, non ti pare ?
        • Roberto Di scrive:
          Re: Ma dico...
          - Scritto da: Genoveffo il terribile
          - Scritto da: Polemik

          E allora Telecinco come ha fatto a vincere la

          causa contro YouTube? Forse *senza* il diritto

          internazionale?

          :-o

          1) Non era una causa, ma una petizione.
          2) nessuna richiesta danni, ma solo la richiesta
          di eliminare i video. Che il giudice ha
          accordato, e che YouTube fa da un bel pezzo:
          basta
          chiederglielo.

          Una bella differenza da quello che dici tu, non
          ti pare
          ?Infatti non ha vinto un bel niente, i filmati sono stati cancellati.Mentre invece qui chiede soldi e non pochi senza mai neanche aver fattola richiesta di cancellarli
          • Polemik scrive:
            Re: Ma dico...
            Si, ma i filmati sono ormai stati visti da un sacco di gente! Con ottimi guadagni per YouTube, bella forza... :-o
          • LtWorf scrive:
            Re: Ma dico...
            Al momento google non guadagna nulla da youtube. O forse tu hai pagato per vedere qualche filmato?
          • tu tubo scrive:
            Re: Ma dico...
            - Scritto da: LtWorf
            Al momento google non guadagna nulla da youtube.
            O forse tu hai pagato per vedere qualche
            filmato?Youtube non guadagna ma non perchè non ha introiti, gli introiti li ha eccome ma non sono attualmente abbastanza per permettersi di ripagarsi le spese (la banda, le infrastrutture, eccetera). E quindi poichè ottiene soldi dai video, indipendentemente dal fatto che il suo bilancio sia in rosso, non vedo perchè avrebbero il diritto di generare soldi da video contenenti materiale coperto da diritti d'autore: dopo tutto che diritto hanno di farsi soldi da contenuti fatti da altre persone?Certo uno potrebbe dire che il vero responsabile è chi carica il video, e lo è, ma in ogni caso youtube genera soldi dai video caricati illegalmente dagli utenti e non si impegna attivamente nella verifica delle fonti da cui provengono i video, come ad esempio cercando la presenza del watermark del canale tv o controllarli uno a uno dopo il loro caricamento come ad esempio faceva google video (quindi non una cosa impossibile come sembra), costringendo i proprietari dei contenuti a dover pagare gente per perlustrare youtube per trovare contenuti illegali e segnalarli per la rimozione.C'è chi compara youtube a un hosting, dicendo che solo gli utenti sono responsabili e non i servizi di hosting ma il punto è che loro da questi video hanno introiti tramite la pubblicità direttamente o indirettamente (video e canali sponsorizzati, banners per ora solo agli utenti americani eccetera), da ogni video su cui "chiudono un'occhio" gli rende soldi, e ciò non è giusto perchè lucrano su materiale illegale.Secondo me la soluzione è che youtube prenda più responsabilità per i video che ospita effettuando controlli molto più severi e che inoltre dia più responsabilità agli utenti che caricano i video impedendo accounts pseudo-anonimi (dopo tutto chi ha hosting web per legge i dati personali li deve dare, perchè non su un sito che è sempre di hosting di contenuto, anche se video?), ed informandoli sulle conseguenze legali del caricamento di contenuto coperto da diritti d'autore.Ora come ora chi produce contenuti video deve fare il cagnolino di youtube correndo a destra e a manca per tentare di fermare l'inarrestabile flusso di copie dei suoi contenuti cercandoli e segnalandoli quindi spendendoci risorse e tempo mentre youtube da ogni video su cui chiude un'occhio ci genera introiti, ti sembra giusto?
    • ivan revelli scrive:
      Re: Ma dico...
      :@ sei bello accanito! cmq mi è piacita un sacco l'affermazione "massa di leccaculo" è fantastica!
  • deluxe scrive:
    concordo in pieno
    ...e mi auguro che mediaset ne esca con le ossa rotte da questa assurda vicenda!!
    • Pokota scrive:
      Re: concordo in pieno
      - Scritto da: deluxe
      ...e mi auguro che mediaset ne esca con le ossa
      rotte da questa assurda
      vicenda!!Purtroppo per te Mediaset ha appena vinto in Spagna per la stessa battaglia legale...Tu potrai anche pensarla come Guido, ma la legge la pensa diversamente.
      • Sgabbio scrive:
        Re: concordo in pieno
        ovviamente mettere in link faceva schifo vero ?http://newsinfo.inquirer.net/breakingnews/infotech/view/20080724-150363/Spains-Telecinco-wins-lawsuit-against-YouTube
      • 1977 scrive:
        Re: concordo in pieno

        Tu potrai anche pensarla come Guido, ma la legge
        la pensa diversamente.Questo potrai affermarlo quando ci sarà una sentenza di colpevolezza passata in giudicato.
      • Genoveffo il terribile scrive:
        Re: concordo in pieno
        - Scritto da: Pokota
        - Scritto da: deluxe

        ...e mi auguro che mediaset ne esca con le ossa

        rotte da questa assurda

        vicenda!!
        Purtroppo per te Mediaset ha appena vinto in
        Spagna per la stessa battaglia
        legale...

        Tu potrai anche pensarla come Guido, ma la legge
        la pensa
        diversamente.Appunto.Per quello mediaset non ha vinto un bel niente in Spagna.Ha solo fatto una "PETIZIONE" CHE è STATA ACCOLTA DAL GIUDICE PER LA RIMOZIONE DI CONTENUTI PROPRIETARI SU YOUTUBE.cosa che comunque youtube fa: basta chiederglielo.
    • Mlizet scrive:
      Re: concordo in pieno
      - Scritto da: deluxe
      ...e mi auguro che mediaset ne esca con le ossa
      rotte da questa assurda
      vicenda!!Quello che non capisco è perchè tutti dicono di non vedere quasi più la tv e poi mettono su you tube e vanno a vederli filmati copiati dalle tv.Se le Tv usciranno con le ossa rotte, come mi auguro, dal confronto con internet nonostante gli attacchi delle tv, il primo passo da fare sarebbe quello di non copiare dalla tv, ormai quasi sempre trasmettitrici di programmi scadenti-salvo le solite pochissime eccezioni.Meglio mettere su you tube programmi originali, privi di copyright,magari modifcandone la fruizione per quelli che una sorta di copyright sia pur minima per il loro lavoro vorrebbero vederselo riconosciuto (vedi currentTv).
Chiudi i commenti