Contro-informazione, Singapore fa scuola

Sono per molti versi rivoluzionarie le dichiarazioni del ministro degli Interni di Singapore, secondo cui per reagire alla promozione del terrorismo e del radicalismo online ci vuole informazione, non censura

Singapore – È uno dei paesi che non esita ad adottare misure severissime di controllo della Rete, ma Singapore è anche il paese nel quale il ministro degli Interni Wong Kan Seng ha disegnato una nuova dottrina per contrastare la diffusione di certe “pericolose ideologie” su Internet.

Anziché arroccarsi su una censura dei siti web destinata a fallire, Wong propone di portare in rete informazione e conoscenza in modo tale che, sfruttando il dinamismo e la visibilità di certe iniziative web, si possa contrastare la crescente diffusione del radicalismo ideologico, foriero di attività terroristiche e capace di avvicinare al terrorismo, dice Wong, gli utenti Internet.

Wong ne ha parlato nei giorni scorsi, segnala AFP , accennando alle indagini che le autorità di Singapore stanno svolgendo su alcuni connazionali che, proprio per la crescente diffusione di siti che simpatizzano per la violenza e il terrorismo, sarebbero stati “attratti” da attività illegali pericolose, trasformandosi in individui “ideologizzati”.

Wong sostiene che sono almeno 6mila i siti che promuovono ideologie militanti . “Il Dipartimento della sicurezza interna – ha sottolineato – ha posto sotto indagine alcuni cittadini di Singapore che sono attratti dalle idee terroristiche e radicali veicolate sui mass media, in particolare Internet”. E allo Straits Times ha descritto alcuni casi, come quelli di alcuni giovani che le autorità di Singapore ritengono essere entrati in contatto con soggetti stranieri “coinvolti nel reclutamento e nel recupero di mezzi finanziari per le attività terroristiche”.

Ma ora, grazie all’appoggio assicurato dai leader religiosi locali, Wong e il suo governo hanno deciso di affrontare Internet in modo più “illuminato” che in passato, almeno apparentemente, portando in rete l’ altra informazione : “Pubblicare online iniziative contro gli ideologismi è una iniziativa significativa, dal momento – ha dichiarato Wong – che è improponibile tentare di far chiudere tutti i siti web dedicati al terrorismo”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Vi prego...aiutatemi!
    Chiedo il vostro aiuto...Gestisco un B&B e vorrei inserirlo nel portale Italia.itBene...io non ho trovato il modo di farlo...forse sono scemo...ci provate voi?Grazie infinite
  • imolese scrive:
    E mi raccomando, tutti a Imola al GP!
    Hanno, mi dicono, levato lo strafalcione di Imola in Liguria (IM come Imola anziché come Imperia), ma non si sono accorti che a Imola hanno levato il GP di Formula Uno. E così la principale attrattiva di Imola, quella su cui ruota tutto, rimane per il nostro aggiornatissimo portale il Gran Premio di San Marino, nel cui periodo è consigliabile venire a Imola. Ah, e per il divertimento vi raccomando un film in una delle tre sale cinematografiche citate. Peccato che di quelle tre ne sia sopravvissuta solo una, le altre due sono chiuse dal paleozoico.Mio dio, milioni e milioni di euro...
  • imolese scrive:
    "Enter in Italy"?
    E se il portale è sull'Italia, perché in home dobbiamo trovare delle scritte in inglese, per giunta sgrammaticate? Se proprio non ci va di scrivere "Entra in Italia" perché l'italiano non e' abbastanza "cool", almeno traduciamolo correttamente. "Enter Italy", non "enter in Italy"! Ma poi, scusate, quanto risultiamo convincenti se proviamo vergogna a usare la nostra lingua, che è bellissima e di cui dovremmo andare orgogliosi perlomeno quando promuoviamo il nostro paese?
  • Anonimo scrive:
    Nuovo portale e futuro di italia.it
    Supponiamo che il progetto di fare un portale alternativo a Italia.it gratuitamente vada in porto e il prodotto sia ottimo.Secondo voi il sito italia.it verrà sostituito? Secondo me no, quello che succederà è che verranno spesi il rimanente dei soldi per pubblicizzare l'attuale italia.it ( utilizzando anche l'attuale logo che non piace a nessuno ). Dovete immaginare poi che ogni volta che c'è un evento fatto da un museo, o un evento in un monumento, verrà pubblicizzato utilizzando il logo e il sito italia.it ...Saluti
  • markoer scrive:
    Re: Come mai solo voli Alitalia?
    - Scritto da: [...] Ah, ma poi se vai sul sito dell'Alitalia e voi
    volare verso Milano (o anche partire da Milano)
    scopri che molto spesso il volo denominato
    Alitalia, e' in realta' fatto da altre compagnie.
    L'Alitalia ha fatto l'assurdita' di sostenere che
    era piu' comodo passare per Roma, regalando
    queste rotte ad altre compagnie.Non sono sicuro di aver capito - puoi fare un esempio?
    Poi non si capisce come faccia a dire che non
    avrebbe abbastanza personale per gestire due hub.
    Non era che aveva un numero di personale enorme,
    che basterebbe a gestire un'azienda grande 10
    volte? O forse e' che 9/10 del personale e'
    assunto solo nel senso che predne lo
    stipendio?[...]Misteri della fede...
  • SCIPIONE scrive:
    WWW.Italia.it -ricerca indirzzi
    Ho cercato Scipione Castello- faticosamente l'ho trovato.Sulla "piantina" esiste Scipione con la strada Crocetta dove abitoHo cercaro Scipione castello, con l.indirizzo Crocetta: risulatato: Non esiste.Le piantine che fanno vedere sono misere!Chissa' se chi ha progettato il sito ha mai visto Google Earth!!Che disastro!Inutile dare la colpa ai governi precedenti che per lo meno hanno,cercato di fare qulcosa. Dove erani chi della "Margeherita" segue oggi il portale?Cordiali salutiG. MiglioriniVia della Crocetta 48A43030 Localita' Scipione Castello(Salsomaggiore Terme1622 Serenity LaneSanibel 33957-FL USA)
  • Anonimo scrive:
    Propaganda di basso profilo
    "Non c'è dubbio - continua - che il precedente governo abbia gestito questa cosa in modo bizzarro e non c'è dubbio che la difficoltà a riprendere in mano una situazione così complessa si sia vista appieno. Ma ci sono tutti gli spazi per poter effettuare dei miglioramenti significativi"Ma andate a **gare voi e la solita propaganda politica riscaldata.(anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: Propaganda di basso profilo
      - Scritto da:
      "Non c'è dubbio - continua - che il precedente
      governo abbia gestito questa cosa in modo
      bizzarro e non c'è dubbio che la difficoltà a
      riprendere in mano una situazione così complessa
      si sia vista appieno. Ma ci sono tutti gli spazi
      per poter effettuare dei miglioramenti
      significativi"

      Ma andate a **gare voi e la solita propaganda
      politica
      riscaldata.(anonimo)come è che diceva Prodi un anno fa ? "un governo seeerio" :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Propaganda di basso profilo
        - Scritto da:
        come è che diceva Prodi un anno fa ?
        "un governo seeerio" :D :DNo diceva "Una salume è per sempre"
  • Anonimo scrive:
    E figurarsi...
    E figurarsi se non era colpa del governo precedente!! Ogni volta che cè un cambio al governo è sempre colpa di quelli prima!Che repubblica delle banane che siamo, abbiamo una giustificazione per tutto!E' il governo prima!:'(
  • Anonimo scrive:
    Ecco perchè aumentano le tasse !
    adesso che vedo da vicino come sono spesi i soldi delle mie tasse, sono più contento.Grazie Prodi, grazie sinistra.PS: alla fine si puo' sapere a chi cacchio sono andati a finire questi miliardi ????Vogliamo i NOMI delle ditte e dei consulenti, le copie delle fatture, il budget, le voci di spesa del progetto, ecc eccRUTELLI deve dire CHI SE LI E' INTASCATI, e poi deve RESTITUIRLI a noi cittadini che paghiamo !!!!
    • kennozzz scrive:
      Re: Ecco perchè aumentano le tasse !
      - Scritto da:
      adesso che vedo da vicino come sono spesi i soldi
      delle mie tasse, sono più
      contento.
      Grazie Prodi, grazie sinistra.Ma l'hai capito o no che è stato tutto speso e fatto dal tuo governo Berlusconi??? L'hai capito o no che, guarda il caso, IBM è la società di cui era dirigente proprio il ministro che l'ha progettato sto sito (Lucio Stanca)????Cresci...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco perchè aumentano le tasse !
        - Scritto da: kennozzz

        - Scritto da:

        adesso che vedo da vicino come sono spesi i
        soldi

        delle mie tasse, sono più

        contento.

        Grazie Prodi, grazie sinistra.

        Ma l'hai capito o no che è stato tutto speso e
        fatto dal tuo governo
        Berlusconi???
        L'hai capito o no che, guarda il caso, IBM è la
        società di cui era dirigente proprio il ministro
        che l'ha progettato sto sito (Lucio
        Stanca)????

        Cresci...ah, quindi adesso la sinistra sospende tutto e ci restituisce i soldi, vero ?comunque, carissimo, io sono l'autore del thread, e ho VOTATO SINISTRA proprio per mandare via quello che c'era prima (ed evidentemente sono un co.glio.ne).e tu non ne hai detta una giusta.
        • kennozzz scrive:
          Re: Ecco perchè aumentano le tasse !
          - Scritto da:

          - Scritto da: kennozzz



          - Scritto da:


          adesso che vedo da vicino come sono spesi i

          soldi


          delle mie tasse, sono più


          contento.


          Grazie Prodi, grazie sinistra.



          Ma l'hai capito o no che è stato tutto speso e

          fatto dal tuo governo

          Berlusconi???

          L'hai capito o no che, guarda il caso, IBM è la

          società di cui era dirigente proprio il ministro

          che l'ha progettato sto sito (Lucio

          Stanca)????



          Cresci...
          ah, quindi adesso la sinistra sospende tutto e ci
          restituisce i soldi, vero
          ?

          comunque, carissimo, io sono l'autore del thread,
          e ho VOTATO SINISTRA proprio per mandare via
          quello che c'era prima (ed evidentemente sono un
          co.glio.ne).
          e tu non ne hai detta una giusta.
          Quello che sei sono fatti tuoi...Cmq non hai evidentemente idea di come funziona uno stato... Sai cos'è una finanziaria???? Quei soldi risultano GIA' SPESI!!!!Mi spieghi COME POTREBBE riprendere dei soldi già spesi?Come potrebbe riprendere dei soldi già contrattati?Del resto, nei tre anni di gestione del governo Berlusconi, non è nemmeno stato presentato il sito?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco perchè aumentano le tasse !
            - Scritto da: kennozzz
            Del resto, nei tre anni di gestione del governo
            Berlusconi, non è nemmeno stato presentato il
            sito?Infatti poi la sinistra lo ha presentato. (rotfl)
          • kennozzz scrive:
            Re: Ecco perchè aumentano le tasse !
            - Scritto da:
            - Scritto da: kennozzz


            Del resto, nei tre anni di gestione del governo

            Berlusconi, non è nemmeno stato presentato il

            sito?

            Infatti poi la sinistra lo ha presentato. (rotfl)Hanno presentato il risultato di 45milioni sprecati dal governo Berlusconi con i propri conflitti di interesse (in questo caso Stanca- IBM) come per il DTT... L'errore è stato farlo con quella enfasi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco perchè aumentano le tasse !
            - Scritto da: kennozzz

            - Scritto da:

            - Scritto da: kennozzz




            Del resto, nei tre anni di gestione del
            governo


            Berlusconi, non è nemmeno stato presentato il


            sito?



            Infatti poi la sinistra lo ha presentato.
            (rotfl)

            Hanno presentato il risultato di 45milioni
            sprecati dal governo Berlusconi con i propri
            conflitti di interesse (in questo caso Stanca-
            IBM) come per il DTT...

            L'errore è stato farlo con quella enfasi...quando il sito è di Berlusconi, i miliardi sono 45.quando il sito e' di Rutelli, i miliardi sono diventati solo 7.e tutto nel giro di mezz'ora.ecco l'obbiettività dei fanatici della politica
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco perchè aumentano le tasse !
            Perchè in realtà quei 40 milioni non sono ancora stati spesi, sono solo pianificati per lo più alle regioni, in effetti questo governo (come qualsiasi governo che si creda onesto) dovrebbe fare un bell'indietro tutta su questa cosa, presentino pure tutti i siti che vogliono, ma finanziariamente devono rivedere tutto se non indagare. Staremo a vedere cosa faranno...
  • AnyFile scrive:
    Un wiki sul turismo esiste gia' da tempo
    Un wiki sul turismo esiste gia' da temposi chiama WikiTravelhttp://wikitravel.org/en/Main_Pagehttp://wikitravel.org/it/Pagina_principale
  • Anonimo scrive:
    Tre anni fa c'erano portali migliori
    Che si vergognino a giustificarsi con questa stupidaggine! Tre anni fa c'erano portali migliori di questo e senza tutte queste spese!
  • LockOne scrive:
    Ma, dico... quell'orologio...
    Ecco, a proposito di modifiche quotidiane, quand'e' che eliminano il ridicolo ed inutilissimo orologio in home?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma, dico... quell'orologio...
      Dov'e' l'orologio? Io non lo vedo.Vedo il simbolo di una bussola.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma, dico... quell'orologio...
      - Scritto da: LockOne
      Ecco, a proposito di modifiche quotidiane,
      quand'e' che eliminano il ridicolo ed
      inutilissimo orologio in
      home?Io l'ho trovato molto utile invece, vuoi mettere averlo di fronte in ogni momento piuttosto che far cadere l'occhio sul polso? Provare per credere...(troll3)
  • frap1964 scrive:
    Non sono 7 milioni
    E se prima di scrivere le cose le verificassimo ? E' sufficiente leggere i commenti all'articolo di Paolo Zocchi (http://britten.ilcannocchiale.it) per rendersi conto che l'autore smentisce se stesso dicendo che veramente dei 7 milioni lui non ne sa nulla. L'amministratore delegato di Innovazione Italia ha dichiarato su LaStampa.it ad Anna Masera (http://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=2&ID_articolo=505&ID_sezione=3&sezione=Web%20Notes) che in realtà ad oggi sarebbe stato speso un solo milione di euro per la gara, un non meglio identificato benchmark internazionale e per il lavoro fatto sin qui. Inoltre pare che il consorzio di imprese capitanato da IBM sia in contenzioso con Innovazione Italia e l'ing. Falavolti, che ne è a.d., nell' intervista di cui sopra, ha dichiarato che il consorzio, ad oggi, non ha visto un solo euro.Per questo motivo scandaloitaliano (http://scandaloitaliano.wordpress.com) ha chiesto di "esercitare pressione" sull' Osservatorio ICT della Margherita affinchè le cose vengano definitivamente chiarite.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 marzo 2007 10.29----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 marzo 2007 10.31----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 marzo 2007 10.32-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono 7 milioni
      E gia' la maggior parte dei soldi finisce in burocrazia, in direttore mega generale, riunione, bilanci, stampare relazioni, pubblicare organigrammi (dove lo spazio maggiore e' occupato da dirigenti e manager che non si capisce cosa facciano e chi fa materilmante le cose e' rilegato in un anogloino o nenache compare) ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono 7 milioni
      - Scritto da: frap1964
      E se prima di scrivere le cose le verificassimo ?Verifica tu quelle che dici :D Dei sette milioni non ha parlato solo Zocchi.
  • Anonimo scrive:
    acquisto banche dati
    se conoscete un minimo il vostro luogo preferito di vacanza vi accorgerete di quanti buchi informativi ci siano (amncano tantissime strutture ricettive). Non vi è la possibilità di segnalarle, e l'indicazione di strutture sembra sia demandata a società private che chiedono quattrini per poter essere inseriti nei loro archivi. Quali banche dati sono state pagate? banche dati per le quali le società private richiedevano già soldi per poter essere inseriti? Non si potrebbe fare come Google con Google maps che ti permette di inserire la tua attività e il controllo dell'esistenza della stessa è demandato al'inserimento di un codice inviato via posta a nome dell'attività da inserire per evitare inserimenti "Strani".
    • AnyFile scrive:
      Re: acquisto banche dati
      Appunto, in cose del genere di solito e' chi vuole farsi pubblicita' che paga(*). COme e' possibile allora che lo stato deba spendere cosi' tanti soldi?Poi i dati riguardo gli alberghi dovrebbero essere gia' noti. O siamo forse uno stato che non sa neppure se uno un giorno apre un albergo?(*) o direttamente ed esplicitamente, nel caso in cui sia una e vera e propria pubblicita', o indiriettamente nel caso sia un ente che fa l'elenco i tutte le persone iscritte, il costo viene pagato nella quota versata all'enteDobbiamo essere proprio uno stato strano. La cosa mi ricorda il festival di San Remo. Dicono tutti che e' un succeso enorme, ma lo stato deve scucire i nostri soldi per farlo. Se fosse veramente un successo allora dovrebbe riuscire a finanziari con i suoi soldi.Lo stesso per questo sito
    • Anonimo scrive:
      Re: acquisto banche dati
      - Scritto da:
      se conoscete un minimo il vostro luogo preferito
      di vacanza vi accorgerete di quanti buchi
      informativi ci siano (amncano tantissime
      strutture ricettive). Non vi è la possibilità di
      segnalarle, e l'indicazione di strutture sembra
      sia demandata a società private che chiedono
      quattrini per poter essere inseriti nei loro
      archivi. Quali banche dati sono state pagate?
      banche dati per le quali le società private
      richiedevano già soldi per poter essere inseriti?
      Non si potrebbe fare come Google con Google maps
      che ti permette di inserire la tua attività e il
      controllo dell'esistenza della stessa è demandato
      al'inserimento di un codice inviato via posta a
      nome dell'attività da inserire per evitare
      inserimenti
      "Strani".qui sembra ci siano tutte le strutture della regione venetohttp://www.veneto.to/portal/faces/public/guest/home/dove-alloggiarechissà se combacia con italia.it?
    • frap1964 scrive:
      Re: acquisto banche dati
      La risposta è semplice e la trovi qui nel post:Italia.it: quattro (tre) mesi di autentica passione! http://scandaloitaliano.wordpress.com
  • aghost scrive:
    Farsi ridare indietro i soldi
    Se un ente pubblico commissiona la costruzione di un ospedale e questo viene consegnato con:-reparti interi "in costruzione"-rampe d'accesso non completate o mancanti-cartelli interni sbagliati (vuoi andare a cardiologia e ti ritrovi a dermatologia)-sale operatorie incomplete o non funzionanti-ascensori rottieccetera eccetera, che si fa di solito? Come minimo si contestano i lavori. In italia no. CHi ha fatto questo schifo di lavoro anzi si inalbera e dice (vedi rutelli) "basta strepitare, c'e' ancora da lavorare!"Ma c'è da lavorare cosa? Hai già fatto abbastanza danni ora basta, vai a casa a calci nel sedere, restituisci i soldi e paghi anche una salata penale.In italia no, ci sono ancora da SPARTIRE 38 milioni di euro : che li vogliamo buttare via?PS: e dell'altro webmostro internetculturale.it da 37 milioni di euro, non ne vogliamo parlare?http://aghost.wordpress.com/2007/03/02/dopo-italiait-un-altro-webmostro-da-37-milioni-di-euro/
    • Anonimo scrive:
      Re: Farsi ridare indietro i soldi
      - Scritto da: aghost
      Se un ente pubblico commissiona la costruzione di
      un ospedale e questo viene consegnato
      con:

      -reparti interi "in costruzione"
      -rampe d'accesso non completate o mancanti
      -cartelli interni sbagliati (vuoi andare a
      cardiologia e ti ritrovi a
      dermatologia)
      -sale operatorie incomplete o non funzionanti
      -ascensori rotti

      eccetera eccetera, che si fa di solito? Come
      minimo si contestano i lavori. In italia no. CHi
      ha fatto questo schifo di lavoro anzi si inalbera
      e dice (vedi rutelli) "basta strepitare, c'e'
      ancora da
      lavorare!"

      Ma c'è da lavorare cosa? Hai già fatto abbastanza
      danni ora basta, vai a casa a calci nel sedere,
      restituisci i soldi e paghi anche una salata
      penale.

      In italia no, ci sono ancora da SPARTIRE 38
      milioni di euro : che li vogliamo buttare
      via?

      PS: e dell'altro webmostro internetculturale.it
      da 37 milioni di euro, non ne vogliamo
      parlare?

      http://aghost.wordpress.com/2007/03/02/dopo-italiaMa a parte la solita (ed inutile) indignazione, una proposta, un'alternativa, un qualcosa di costruttivo insomma, lo vogliamo proporre?A che serve dire " Ma c'è da lavorare cosa? Hai già fatto abbastanza danni ora basta, vai a casa a calci nel sedere, restituisci i soldi e paghi anche una salata penale. "Mi sembra la tipica reazione (del tutto sterile) dell'italiano medio.
      • aghost scrive:
        Re: Farsi ridare indietro i soldi
        come no, è come il ladro che sopreso dal poliziotto ribatte: "ma perché vuole arrestarmi? Mi proponga qualcosa di costruttivo piuttosto!" (ghost)
        • Anonimo scrive:
          Re: Farsi ridare indietro i soldi
          - Scritto da: aghost
          come no, è come il ladro che sopreso dal
          poliziotto ribatte: "ma perché vuole arrestarmi?
          Mi proponga qualcosa di costruttivo piuttosto!"
          (ghost)In questo forum va di moda fare paragoni poco azzeccati :DStiamo parlando dell'oggetto (italia.it, che nel tuo paragone sarebbe l'oggetto rubato), non del soggetto (ministero, che sarebbe il ladro della tua storiella).Una proposta come quella citata nell'articolo è già qualcosa.Sempre meglio di lamentarsi e piangersi addosso.Ribadisco la mia sensazione di mentalità "all'italiana"
          • aghost scrive:
            Re: Farsi ridare indietro i soldi

            Ribadisco la mia sensazione di mentalità
            "all'italiana"hai proprio ragione: infatti in italia si cerca sempre di punire non chi ruba i soldi pubblici ma il magistrato che prende il ladro :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Farsi ridare indietro i soldi
            - Scritto da:
            Stiamo parlando dell'oggetto (italia.it, che nel
            tuo paragone sarebbe l'oggetto rubato), non del
            soggetto (ministero, che sarebbe il ladro della
            tua
            storiella).Appunto questo e' il probelma. Al posto che pensare che le cose (quelle da te chiamate oggetto) cadano dal nulla e ce le dobbaimo tenere cosi' come sono e nessuno ne ha colpa, sarebbe il caso che chi combina pasticci (in questo caso sarebbero le perosnae da te chaimate soggetto - ma qui sarebbe da vedere se il responsabile sia veramente il ministro, e se anche fosse il ministro, quale ministro) risponda dei pasticci che fa.Queste persone sono pagate, e non poco, per fare il nostro interesse. Perche' un CoCoPro se fa una schifezza non viene pagato e se un ministro non solo fa una schifezza, ma spreca pure un sacco di soldi, il suo stipendio lo prende lo stesso?
    • Anonimo scrive:
      Re: Farsi ridare indietro i soldi
      Quello da te detto mi ricorda la nuova prestigiosa Fiera di Milano polo Pero-Rho.un certo giorno hanno fatto l'inagurazione per finta. Poi hanno continuato i lavori (ovviamnete la fretta giustificava una certa "elasticita'" nell'assegnazione dei lavori).Forse non e' un caso che il "portalone" sia stato presentato proprio in quella fiera.
  • Anonimo scrive:
    Re: Come mai solo voli Alitalia?
    snip
    A me questa parte del sito pare SCANDALOSA, è un
    insulto e una pura pubblicità gratuita ad
    Alitalia. Se provi a prenotare un volo usa paro
    paro il form dell'Alitalia e questi sono gli
    unici voli che puoi scegliere. Dovrebbe essere
    DENUNCIATO quanto meno per concorrenza
    sleale.snip
    Peccato, ancora peccato.NO! per una volta no!!!! Alitalia e' in vendita (finalmente? ai posteri la sentenza)... Ed e'dello stato... non mi pare ne' stupido ne cretino ... Si tratta (spero) di un tentativo di massimizzare il valore dell'asset in vendita. X quanto riguarda concorrenza sleale... Forse.. ma guardiamo anche all'estero cosa accade per favorire i vari campioni nazionali...Ciao
    • markoer scrive:
      Re: Come mai solo voli Alitalia?
      - Scritto da: [...] NO! per una volta no!!!! Alitalia e' in vendita
      (finalmente? ai posteri la sentenza)... Ed
      e'dello stato... non mi pare ne' stupido ne
      cretino ... Si tratta (spero) di un tentativo di
      massimizzare il valore dell'asset in vendita.Non sono d'accordo.Prima di tutto, lo stato è un azionista, non è il proprietario. Le "aziende di stato" sono, per fortuna, un ricordo del passato.E comunque, con quale logica si persegue questa strategia? Per valorizzare una società in fallimento, si mandano i turisti in vacanza in Spagna e in Grecia... così ci rimettono TUTTI GLI ALTRI (alberghi ecc.).Bella mossa davvero!
      X quanto riguarda concorrenza sleale... Forse..
      ma guardiamo anche all'estero cosa accade per
      favorire i vari campioni
      nazionali...Per cominciare, io VIVO in Germania, e a un tiro di schioppo dall'Olanda, ed ho un sacco di contatti con Italiani che vivono all'estero.Le agenzie di viaggi (anche in Italia) ti propongono qualsiasi cosa sia conveniente. Fondamentalmente, una mediocre agenzia di viaggi ti propone qualsiasi cosa abbia un codice IATA - quindi, Alitalia come Lufthansa o Air France ecc. ecc., tutto quello che non è low cost - è esattamente quello che fa pure, per esempio, Expedia. Le agenzie più grandi e organizzate... organizzano voli charter, quindi anche con agenzie low cost.Nessuno è così imbecille a limitarsi alla compagnia di bandiera - ripeto, nemmeno in Italia siamo così scemi - infatti puoi andare a Sharm el Sheik o in Algeria con due lire, non so se ci siamo capiti.Se sei un "turista fai da te" allora cerchi sui vari siti. E' proprio questo quello a cui dovrebbe servire italia.it! Dovrei trovare le occasioni migliori per arrivare in Italia, non una pubblicità spudorata di una compagnia di bandiera fallimentare.Fondamentalmente, questa non è che la parodia del sito stesso... un sito fallimentare che propone una compagnia fallimentare.Complimenti!PS: e fondamentalmente... chi se ne frega di Alitalia? sarei solo contento se fallisse - e chi te lo dice è Frequent Traveller Club Ulisse per il secondo anno consecutivo, quindi parlo con cognizione di causa!
  • rigel scrive:
    Perche' e' colpa del precedente governo?
    COme mai Rutelli si è fatto bello presentando il portale, ed ora che si scopre che fa c...re la colpa è del precedente governo? Senza contare che se anche fosse, ormai sono al potere da 10 mesi, per cui qualcosa del progetto lo potevano anche cambiare ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' e' colpa del precedente gove
      Percgè il progetto è stato approvato dal precedente governo.
      • rigel scrive:
        Re: Perche' e' colpa del precedente gove
        Ok, pero' se il progetto è stato approvato tre anni fa (lo dice il tizio) l'ultimo terzo del progetto (che in genere è quello dove le cose si fanno davvero!) è stato gestito dall'attuale governo che avrebbe avuto anche il tempo di raddrizzare la rotta. Penso che questo governo se ne sia fregato come, immagino, il precedente :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Perche' e' colpa del precedente gove
          - Scritto da: rigel
          Ok, pero' se il progetto è stato approvato tre
          anni fa (lo dice il tizio) l'ultimo terzo del
          progetto (che in genere è quello dove le cose si
          fanno davvero!) è stato gestito dall'attuale
          governo che avrebbe avuto anche il tempo di
          raddrizzare la rotta.

          Penso che questo governo se ne sia fregato come,
          immagino, il precedente
          :-)sicuramente il presente governo se n'è fregato, ma questa non serve ad assolvere la gran porcata progettata dal governo precedente
          • Anonimo scrive:
            Re: Perche' e' colpa del precedente gove
            - Scritto da:

            - Scritto da: rigel

            Ok, pero' se il progetto è stato approvato tre

            anni fa (lo dice il tizio) l'ultimo terzo del

            progetto (che in genere è quello dove le cose si

            fanno davvero!) è stato gestito dall'attuale

            governo che avrebbe avuto anche il tempo di

            raddrizzare la rotta.



            Penso che questo governo se ne sia fregato come,

            immagino, il precedente

            :-)

            sicuramente il presente governo se n'è fregato,
            ma questa non serve ad assolvere la gran porcata
            progettata dal governo
            precedenteSenza contare che un sito del genere è infinitamente meno importante di tante altre cose che van fatte in primis da qualsiasi governo, quanto ai turisti che vengono in italia son già informati dalle agenzie viaggi dei paesi dove abitano e qui da noi vogliono strutture più decenti e maggior cortesia, non sitarelli narcisistici di facciata. Cmq spero al più presto si facciano due conti sui soldi perchè 80 miliardi di lire per un sito e relativa gestione sono un'assurdità, è il doppio di quanto ha tirato su in un anno la ricerca per la sclerosi multipla solo per fare un esempio.
    • AnyFile scrive:
      Re: Perche' e' colpa del precedente gove
      Sarebbe interessante sapere cosa e stato fatto vedere durante la presentazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' e' colpa del precedente gove
      - Scritto da: rigel
      COme mai Rutelli si è fatto bello presentando il
      portale, ed ora che si scopre che fa c...re la
      colpa è del precedente governo?

      Senza contare che se anche fosse, ormai sono al
      potere da 10 mesi, per cui qualcosa del progetto
      lo potevano anche cambiare
      ...Perchè se va bene è merito mio sennò è colpa di chi mi ha preceduto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perche' e' colpa del precedente gove
        Oltre ad approvarlo, è stato il precedente ministro ad appaltarlo ai suoi amici.
  • Anonimo scrive:
    Rutelli...
    http://www.italia.it/wps/portal/en/kcxml/04_Sj9SPykssy0xPLMnMz0vM0Y_QjzKLN4r3MgfJgFhuvvqRaCI-cJEgfW99X4_83FT9AP2C3NCIckdHRQAVEvEt/delta/base64xml/L3dJdyEvd0ZNQUFzQUMvNElVRS82XzJfSjg!?WCM_GLOBAL_CONTEXT=/wps/wcm/connect/Tourism+Portal/EN+Multimedia/EN+Video/Rutelli+interview :|
  • Anonimo scrive:
    Pugia
    Sono anch'io uno che lavora nell'ICT e così come sono rimasto scandalizzato dal portale Italia.it, vorrei anche far notare che rifare una pagina è un lavoro un po' diverso che rifare un portale decente.
  • Anonimo scrive:
    Vivete tutti fuori dal mondo!
    Sono decenni e decenni che l'italia e' gestita cosi' e solo ora vi destate dal torpore? Tutti i soldi per le opere statali finiscono in buchi neri che nemmeno stephen hawking potrebbe modellizzare, lo stato italiano e' MARCIO, in CANCRENA, il sistema sta collassando e voi solo per un ca**o di portale tirate fuori la testa dalla sabbia?????????tra le tante cose: l'inps e' al collasso, si e' strasformato in un sistema piramidale (catena di s.antonio) e presto non ci sara' gente sufficiente per pagare le pensioni, e' accaduto con tutti i sistemi piramidali in passato e accadra' ancorala politica e' un teatrino fatta di gente che cerca consenso e intasca mazzette , e loro sono solo burattini, i veri capi di governo sono i banchieri.. la Banca d'italia e' in grado di creare moneta metallica (la BCE la cartacea) dal nulla ma e' un'istituzione privata!! Lo stato paga i soldi creati dal nulla con titoli di stato , noi poi compriamo i titoli e lo stato paga gli interessi tassandoci! Voi direte ok ma la banca d'italia pure paga le tasse su quei soldi creati dal nulla.. NO perche' la creazione di soldi dal nulla viene messa in bilancio come un PASSIVO (in realta' e' un attivo visto che riceve titoli di stato che si rivende).Quando qualcuno ha tentato di cambiare si sono verificati strani omicidi o attentati (JKF in us, strage di piazza fontana in italia ecc..) le cui inchieste non hanno portato a nulla (insabbiamenti da parte di servizi segreti)Invito tutti, soprattutto i giovani a studiare la storia e a documentarvi su internet, lasciate perdere i media tradizionali raga' siamo fottuti!!! Ne vedremo delle belle nella nostra generazione .. fidatevi
  • Anonimo scrive:
    si sente odore di
    banda bassotti, quel sito si può fare con mille euro.Sperperare i soldi mentre si tagliano le misere pensioni ai lavoratori distrutti dalle fatiche è un crimine contro l'umanità.Basta con i mangioni parassiti del sistema.
    • Anonimo scrive:
      Re: si sente odore di
      scusa sa ma a mille euro glielo fai tu? vabbeh che vabbeh mille euro sono davvero un inerzia se vuoi smuovere un portale, mica è un sito composta da 10 pagine + assistenza annuale.
    • Anonimo scrive:
      Re: si sente odore di
      - Scritto da:
      banda bassotti, quel sito si può fare con mille
      euro.Sperperare i soldi mentre si tagliano le
      misere pensioni ai lavoratori distrutti dalle
      fatiche è un crimine contro
      l'umanità.
      Basta con i mangioni parassiti del sistema.Se uno percepisce una pensione minima significa che ha lavorato poco o ha versato poco e quei cavolo di soldi che mancano se li e' instascati in nero. Quindi smettiamola con questi cavolo di poveri pensionati...
  • Anonimo scrive:
    Con 7 milioni di euro...
    ci si riscriveva mezza internet!
    • Anonimo scrive:
      Re: Con 7 milioni di euro...
      - Scritto da:
      ci si riscriveva mezza internet!non e' che servano i soldi ma le competenze e il cervello e anche e vinci alla lotteria quello non lo puoi vincere!
    • Anonimo scrive:
      Re: Con 7 milioni di euro...
      - Scritto da:
      ci si riscriveva mezza internet!Ragazzo bello quanti anni hai, 15? Costa 2 milioni una farmacia (appena comprata) pensa se un sito nazionale non puo' costare 10 volte tanto
      • Anonimo scrive:
        Re: Con 7 milioni di euro...


        ci si riscriveva mezza internet!

        Ragazzo bello quanti anni hai, 15?
        Costa 2 milioni una farmacia (appena comprata)
        pensa se un sito nazionale non puo' costare 10
        volte
        tantoMa che cazzo dici? Ma che cazzo centra la tua cazzo di farmacia con un portale? Torna a vendere preservativi che è meglio!
      • Anonimo scrive:
        Re: Con 7 milioni di euro...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ci si riscriveva mezza internet!

        Ragazzo bello quanti anni hai, 15?
        Costa 2 milioni una farmacia (appena comprata)
        pensa se un sito nazionale non puo' costare 10
        volte
        tantoSei ridicolo. Se non conosci i costi della realizzazione di un portale lascia perdere, che fai solo la figura dell'incompetente. I portali con costi di 45 o piu' milioni di Euro si contano sulle dita di una mano o poco piu', e questo e' DI GRAN LUNGA il piu' piccolo e quello fatto peggio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Con 7 milioni di euro...
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          ci si riscriveva mezza internet!



          Ragazzo bello quanti anni hai, 15?

          Costa 2 milioni una farmacia (appena comprata)

          pensa se un sito nazionale non puo' costare 10

          volte

          tanto

          Sei ridicolo. Se non conosci i costi della
          realizzazione di un portale lascia perdere, che
          fai solo la figura dell'incompetente. I portali
          con costi di 45 o piu' milioni di Euro si contano
          sulle dita di una mano o poco piu', e questo e'
          DI GRAN LUNGA il piu' piccolo e quello fatto
          peggio.in parte ha ragione, hai mai contattato Pagine Gialle per farti spedire un CD contente i dati di aziende e/o privati per fare un mailing? l'ultima quotazione che mi ricordo erano 600.000 lire ogni 1.000 contatti...100.000 contatti = 60.000.000 di lire!!scommetto che le banche dati (pure obsolete) le avranno pagate 2 milioni di euro.... peccato, se me lo diceva mi ci mettevo io a ricopiare pagine gialle e pagine bianche per un solo milione!!!(apple)(linux)PS: se non l'hai capito sono un altro
    • Anonimo scrive:
      Re: Con 7 milioni di euro...
      - Scritto da:
      ci si riscriveva mezza internet!Non se con quei soldi, oltre a pagare chi scrive, devi pagare anche i politici, dirigenti, burocrati, ecc. che fanno riuniioni. I caffe' costano ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Come mai solo voli Alitalia?
    Il turista non andrà mai su quel sito, non lo troverà mai? Meglio così. Per pubblicizzarlo dovranno spendere almeno 500 milioni di euro con i prezzi che corrono li. Il turista prima di partire vuole trovare il villaggio, l'albergo e vedere il posto dove viene ospitato. Va su google e trova il sito che gli interessa e fa molto prima. Per il viaggio se è un tedesco non ha bisogno di quel sito, va sul sito della luthansa e si sceglie il volo per l'italia, mi sembra ovvio.
  • Anonimo scrive:
    Quel che dovrebbe far riflettere
    Quel che dovrebbe far riflettere è, che non si sono neanche vergognati di dire che per fare un portale hanno (o si accingono a dare...) speso 45 milioni di euro e 100.000 per il Logo, come se in rete navigassero solo utenti. Che invece tra questi vi fossero webdesigner, webmaster e altro, per altro tutti in grado, una volta visto il sito, di giudicarlo e bandirlo per l'oscenità composta. Speravano forse, come spesso accade quando legiferano leggi insulse, che il popolo della rete se ne stesse in silenzio come fanno Giudici e Magistrati, che le mettono in opera, pur sapendo che son leggi del menga? a quanto pare SI.
  • Anonimo scrive:
    Gestito in modo bizzarro !!!!
    Si, bizzarro, MA CON I NOSTRI STRAMALEDETTI SOLDI !!!! I soldi che paghiamo con le tasse. I soldi che dovrebbero servire per MIGLIORARE il paese, non per farci fare la figura delle capre all'estero ! 7 MILIONI DI EURO ?!?!?! Prendo 750 euro al mese per fare siti migliori di quello, e VOI vi permettete di spendere 7 MILIONI di EURO ?!?!?! Con tutti i problemi che ci sono in Italia , con tutta la disoccupazione nel settore IT, con tutti i favoritismi e le piccole aziende in difficolta', quei 7 MILIONI DI EURO dove li avete buttati ?!E ancora SOTTOLINEO che non si sa, CON PRECISIONE , a chi avete dato i soldi.IO vorrei sapere chi si e' preso, MATERIALMENTE, questi soldi.Societa' ?Privati ?Chi, quando, per quale compito e secondo quali tariffe. Sono soldi anche miei ed e' diritto di tutti i cittadini sapere chi ne ha fruito e come ! Invece, come al solito, avete insabbiato tutto, cancellando pure i nomi di chi curava {e ha fatto ?} il sito. VERGOGNA ! :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Gestito in modo bizzarro !!!!
      Non capisco perché ti lamenti tanto, quando girano i soldi a quei livelli le società solitamente durano il tempo di intascarli e poi falliscono, e con loro scompare anche chi li ha creati e chi ha intascato i soldi.Se invece vuoi sapere chi ha fatto il sito, molto probabilmente sono stati presi 3 o 4 stagisti a 300 euro al mese per farlo.
  • medioman scrive:
    Quaaaanto!!????
    7 milioni in banche dati de che?! Ho navigato un po il sito e vorrei proprio che qualcuno mi spiegasse quest'affermazione. Quando ho sentito parlare di 45 milioni ho pensato che parlassero di vecchie lire, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quaaaanto!!????
      - Scritto da: medioman
      7 milioni in banche dati de che?! Ho navigato un
      po il sito e vorrei proprio che qualcuno mi
      spiegasse quest'affermazione. Quando ho sentito1. Accendi il cervello.2. controlla che sia effettivamente partito.3. Le banche dati acquistate (qualcuno infatti trovava similitudini con una qualche enciclopedia, IIRC) e' solo una voce della spesa, il resto sono server e piattaforma sw (WebSphere in primis).
      parlare di 45 milioni ho pensato che parlassero
      di vecchie lire,
      no?No, euro.Pare, sembra, si dice che 21 siano andati/andranno alle Regioni per la raccolta dati e che parte (ora salta fuori che e' la quasi totalita'... dirlo prima no, eh?) deve essere ancora assegnata/spesa.Pero'... pero'... Qualcuno aveva trovato i conti da qualche parte... Strano non fosse saltata fuori prima, 'sta notizia... Paranoia mi dice che "quelli sono andati, mo' facciamo finta che non siano mai esistiti e ricominciamo tutto daccapo; sotto: serve un'altra quarantina di milioni di euro... dove li troviamo?"Traspareeeenzaaaaa? dove ti sei cacciata?k1
      • AnyFile scrive:
        Re: Quaaaanto!!????
        Sarebbe utile che qualche parlamentare faccia una interrogazione chiedendo che siano resi pubblici i costi e le finalita'.Pero' la cosa e' difficile. Figuriamoci che quando e' stato chiesto che venissero resi noti i contributi che l'aeroporto di Bologna (mi pare di ricordare che sia quello, potrebbe essere un altro, ma il discorso non cambia) da' alle compagnie aeree low cost, l'aeroporto si e' rifiutato. Il TAR e' riuscito perfino a dargli ragione perche' si tratta di un accordo privato tra la societa' privata aeroporto e la societa' privata compagnia aerea. Ecoo dove sta il probelma: ci sono enti che sono pubblici quando si tratta di chiedere e prendere i soldi pubblici, ma che sono privati quando si tratta di rispondere di come spendono i soldi pubblici.Lo stesso problema c'e', in alcune regioni, perfino negli ospedali. Alcune regioni hanno infatti privatizzato gli ospedali!
      • Anonimo scrive:
        Re: Quaaaanto!!????
        - Scritto da:

        - Scritto da: medioman

        7 milioni in banche dati de che?! Ho navigato un

        po il sito e vorrei proprio che qualcuno mi

        spiegasse quest'affermazione. Quando ho sentito

        1. Accendi il cervello.Ok, ma stammi lontano che l'odore di pollo bruciato non mi piace
        2. controlla che sia effettivamente partito.Il quadro e' ok, i serbatoi supplementari pure, pero' non capisco cosa sia quella lucetta rossa lampeggiante ( si, e' un amo)
        3. Le banche dati acquistate (qualcuno infatti
        trovava similitudini con una qualche
        enciclopedia, IIRC) e' solo una voce della
        spesa, il resto sono server e piattaforma sw
        (WebSphere in
        primis).Oh come vorrei vedere la farm che ospita il portalone, poi magari si scopre che e' un P4 piazzato a casa di gentiloni...Chissa' su quali previsioni hanno simulato il benchmark del cluster, forse 10.000.000 di contatti al giorno?

        parlare di 45 milioni ho pensato che parlassero

        di vecchie lire,

        no?

        No, euro.Veramente pare si tratti di sloti, rivalutati al cambio attualizzato in korone.
        Pare, sembra, si dice che 21 siano
        andati/andranno alle Regioni per la raccolta dati.Ah, 21 quindi, e non 7. Dovrei aggiungere un paio di "a" al titolo del thread, ma qualcuno mi spiega perche' la raccolta dati non debba essere a costo zero!!?? Possibile che l'industria del turismo non voglia sponsorizzare un portale che serve per incrementarne il business? Evidentemente gli imprenditori del settore non sono fessi, e a macerare denaro nella solita melma inutile non ci pensano neppure lontanamente. Concediti una pausa e fai un giro sull'"incriminato". Vorrei sapere se esiste un portale privato in giro per il mondo che a fronte di tali costi fornisce tali "servizi".
        e che parte (ora salta fuori che e' la quasi
        totalita'... dirlo prima no, eh?) deve essere
        ancora
        assegnata/spesa.
        Pero'... pero'... Qualcuno aveva trovato i conti
        da qualche parte... Strano non fosse saltata
        fuori prima, 'sta notizia... Paranoia mi dice che
        "quelli sono andati, mo' facciamo finta che non
        siano mai esistiti e ricominciamo tutto daccapo;
        sotto: serve un'altra quarantina di milioni di
        euro... dove li
        troviamo?"
        Preparati, sono gia' sul pianerottolo davanti alla tua porta, da me sono passati ieri.
  • localhost scrive:
    Quando i politici fanno tecnologia...
    ...escono sempre un sacco di rogneOgni regione, provincia e spesso comune d'Italia ha già un proprio sito web a cui tiene e che mantiene aggiornato.In molti casi ci guadagna anche qualche soldino grazie alla pubblicità di albergatori e aziende locali. Quasi sempre lo ha già promosso e stampato su ogni cartellone e adesivo.Cosa diavolo volete che gli freghi di spendere tempo per replicare contenuti su un inutile portalone? L'era dei portali è morta e sepolta. Il tanto pubblicizzato Web 2.0 si fonda sulla collaborazione e sul meshup. Il portalone italia.it dovrebbe avere una sezione di contenuti gestita centralmente ed una nutrita sezione di link ai siti delle varie provincie.Ho letto recentemente la sezione relativa alla mia provincia, e devo dire che rispetto al sito ufficiale c'è circa 1/100000 delle informazioni.Sorvoliamo sul fatto che con joomla, drupal o similia il sito veniva uguale spendendo pressochè zero, ma questa è un'altra storia.
    • AnyFile scrive:
      Re: Quando i politici fanno tecnologia..
      In parte e' vero quello che dici, pero' un turisa straniero (specie se viene da lontano), considera l'Italia come un'unica cosa e vorrebbe trovare l'informazioni che desidera tutte in un luogo solo.Costringerlo a saltare da un sito all'altro sarebbe una pessima idea. Anche perche' molti turisti scelgono di venire in Italia perche' l'Italia e' famosa. Se spezzassimo il turismo tra le regioni, al punto che uno andrebbe (sia in vacanza, sia sul sito web per cercare informazioni) non piu' in Italia, ma in Lombardia, in Toscana, ecc. si perderebbe il traino dato dalla fama del nome Italia (o Italy per gli inglesi)Certo lo spezzattamento fa comodo a chi pensa di fregare turisti alle altre regioni. Pensa che la sua regione diventa famosa (come ha esempio ha fatto il Chianti-shire) allora poi riesce a fregare turisti alle altre regioni. Chi ragiona cosi' non capisce che invece e' meglio che il turismo aumenti anche nelle regioni a fianco. Se c'e' piu' turismo in tutta l'Italia ci sara' piu' turismo anche nella sua regione e nella sua regione si fermeranno i turisti che visitano l'Italia. Con un Italia turisticamente frammentata, finirebbe che un turista decida di visitare solo una certa regione e non sarebbe questa regione a guadagnarci, am le altre a rimetterci.Il turista ragiona molto spesso per nazioni (anche se molto spesso questa cosa ha poco senso). Ci sono non pochi turisti che ha il metodo "ogni anno un viaggio in Europa, ogni anno una nazione".Visto che i turisiti ragionano cosi', e' a livello nazionale che vanno date le informazioni.Discorso diverso per i turisti italiani che vogliono visitare un'altra regione, ma il "portale" mi pare sia fatto per gli stranieri.Ovviamente cio' non toglie che il sistema di informazione centrale italiano possa prendere le informazioni dalle regioni o rimandare per i dettagli ad altri siti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando i politici fanno tecnologia..
        - Scritto da: AnyFile
        In parte e' vero quello che dici, pero' un turisa
        straniero (specie se viene da lontano), considera
        l'Italia come un'unica cosa e vorrebbe trovare
        l'informazioni che desidera tutte in un luogo
        solo...CUT...
        Ovviamente cio' non toglie che il sistema di
        informazione centrale italiano possa prendere le
        informazioni dalle regioni o rimandare per i
        dettagli ad altri
        siti.AnyFile la tua risposta, con il mio post, non ha NULLA a che vedere :)~Intanto io parlo di sprechi dei soldi pubblici .E' palese che il sito ha una qualita' tecnica bassissima, decisamente sotto gli standard medi professionali che si trovano in rete e decisamente sotto la media dei siti "artigianali" realizzati da chi fa il webmaster per hobby.~Ancora oggi, non e' dato sapere COME e A CHI sono stati versati questi 7 MILIONI di EURO.Non 1.000 euro, non 10.000, non 100.000 ma 7 MILIONI DI EURO.Con una cifra del genere si potevano comprare tutta la blogosfera di splinder ! (tanto per dirne una...)~In ultima analisi, quando le critiche hanno iniziato ad arrivare a pioggia, i politici cosa hanno fatto ?Hanno tolto i nomi "dei colpevoli" dal sito (e questo e' palesemente scorretto !)Hanno fatto il solito scaricabarile sul governo precedente.Hanno puntato a ridurre l'impatto mediatico, dicendo che "sono stati spesi solo 7 milioni di euro" ... come se quei soldi che hanno speso non rappresentassero il sacrificio di milioni di famiglie italiane, che pagano le tasse (inique e pesanti).Dunque inutile che tenti di deviare il discorso, un portale unico ci vuole, ma fatto con correttezza ed equita', non certo in questo modo.P.s.Ora vediamo quanto ci mettono (se mai lo faranno) a dirci i nomi dei RESPONSABILI, nonche' i nomi di chi si e' preso questi famosi 7 MILIONI DI EURO per fare 4 pagine.
        • AnyFile scrive:
          Re: Quando i politici fanno tecnologia..
          - Scritto da:
          AnyFile la tua risposta, con il mio post, non ha
          NULLA a che vedere
          :)
          Tu avevi scritto

          Ogni regione, provincia e spesso comune

          d'Italia ha già un proprio sito web a cui

          tiene e che mantiene aggiornato.per cui io ho messo dei motivi per cui un sito globale nazionale, anziche' tanti siti regionali, puo' essere utile.Su tutti i punti che tu citi, mi trovi perfettamente d'accordo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando i politici fanno tecnologia...

      Sorvoliamo sul fatto che con joomla, drupal o
      similianon conoscevo drupal, com'è rispetto a Joomla?(apple)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Senza offesa
    Capisco che lavorare a gratis è diventato una moda ma salvare il sedere a chi s'è mangiato tutti quei soldi vi pare etico ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Senza offesa
      - Scritto da:
      Capisco che lavorare a gratis è diventato una
      moda ma salvare il sedere a chi s'è mangiato
      tutti quei soldi vi pare etico
      ?Quoto! E' costato 45 milioni di euro e adesso dovremmo rifarlo "aggratiss"!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Senza offesa
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Capisco che lavorare a gratis è diventato una

        moda ma salvare il sedere a chi s'è mangiato

        tutti quei soldi vi pare etico

        ?

        Quoto! E' costato 45 milioni di euro e adesso
        dovremmo rifarlo
        "aggratiss"!!Quoto mille volte quoto.Su queste pagine da mesi ci lamentiamo della scarsa considerazione e dello scarso stipendio che ricevono le professionalità del mondo IT/web nazionale.Poi, o scriviamo che un prodotto come italia.it si può fare con poche decine di migliaia di euro (45 milioni sono uno sperpero, ma un milione è poco), oppure qualcuno propone di rifarlo gratis, pensando che il problema sia usare tecnologia open source o i contenuti tipo wiki.
    • Masque scrive:
      Re: Senza offesa
      - Scritto da:
      Capisco che lavorare a gratis è diventato una
      moda ma salvare il sedere a chi s'è mangiato
      tutti quei soldi vi pare etico
      ?ho pensato la stessa cosa poi è sopraggiunto il mio lato ottimista che mi ha detto: forse potrebbe essere una lezione che insegnerà a questi burocrati e politicanti, come vadano fatte le cose in rete
      • Anonimo scrive:
        Re: Senza offesa
        Allora si faccia in modo di cacciare fuori uno o più progetti alternativi ma non a gratis
    • Anonimo scrive:
      Re: Senza offesa
      il solito scarica barile...la colpa ovviamente del governo precedente
    • Dirk Pitt scrive:
      Re: Senza offesa
      Non si tratta di etica.ABBIAMO speso 45 milioni (per ora pare solo 7, ma i restanti arriveranno presto) quindi mi pare che il nostro lavoro lo abbiamo fatto.Non vedo perchè ora mettersi di buona voglia e rifargli la pappa (gratis) o peggio ancora indicare ai signori di IBM & Co. dove sono gli errori cosicchè loro corrano ad apportar ele modifiche. Sempre tutto gratis.Sbaglio o tale atteggiamento viene di norma adottatato da big M?Che la politica centri o meno, quella di ieri o quella di oggi, io lascierei (lascio) che i deux machina portino avanti il mostro (di portale). Se viene 'na schifezza (come già si prospetta) pazienza, ci teniamo la schifezza. Perchè se l'alternativa è lavorare gratis... no no, mi spiace.P.S.: egregio sig. Paolo Zocchi, nessuno ha mai detto che se gli avversari concepiscono una schifezza, Voi la dobbiate per forza di cose far nascere.Giova magari a voi come singoli ("è brutto perchè l'ha fatto l'altro governo"), ma al paese che ora DOVETE rappresentare giova meno di zero.Distinti saluti. dillatutta.com - perchè la verità... funziona
Chiudi i commenti