Corea del Nord, squilli a lutto

Il nuovo leader Kim Jong-un ha vietato l'uso dei cellulari nei 100 giorni di lutto dopo la morte del padre. Chi verrà colto al telefono sarà considerato alla stregua di un criminale di guerra
Il nuovo leader Kim Jong-un ha vietato l'uso dei cellulari nei 100 giorni di lutto dopo la morte del padre. Chi verrà colto al telefono sarà considerato alla stregua di un criminale di guerra

C’è chi ha letto tra le righe una dimostrazione di forza da parte del nuovo leader nordcoreano Kim Jong-un, che ha preso la guida del paese asiatico in seguito alla morte del padre Kim Jong-il. Il Partito dei Lavoratori ha di fatto bandito l’utilizzo dei telefoni cellulari nei 100 giorni di lutto nazionale iniziati nello scorso 17 dicembre.

Secondo un articolo pubblicato tra le pagine online del britannico The Telegraph , tutti coloro che violeranno il nuovo diktat nordcoreano saranno processati “come criminali di guerra” .

Stando alle stime pubblicate online, solo il 5 per cento della popolazione locale – poco più di 1 milione di cittadini – sarebbe attualmente in possesso di una linea telefonica fissa. Il network 3G nordcoreano conterebbe invece 700mila utenti . (M.V.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 01 2012
Link copiato negli appunti