Corea del Sud, libri di testo digitali

Entro il 2015 cloud computing, contenuti multimediali e tablet anche per gli studenti: un programma miliardario

Roma – La Corea del Sud intende fornire entro il 2015 libri di testo digitali a tutti i propri studenti.

Per il nuovo progetto del Ministro dell’educazione, della scienza e della tecnologia sarebbero stati già stanziato il corrispettivo di 1,4 miliardi di euro per convertire gli attuali libri di testo in formato digitale e per la loro diffusione attraverso il cloud computing e la copertura degli istituti scolastici con reti WiFi.

Il programma prevede la copertura delle scuole entro il 2015 e la fornitura di tablet ad hoc le famiglie a reddito basso : l’idea dovrebbe presumibilmente essere quella di appoggiarsi al produttore nazionale Samsung, i cui prodotti sono già impiegati per iniziative simili in alcune scuole del paese.

Secondo le intenzioni del ministero, questo cambiamento sarà facilmente digerito dagli studenti, già abituati all’ambiente digitale, e servirà da un lato a personalizzare i piani di studio a seconda delle capacità e dei bisogni dei singoli ragazzi e dall’altro a permettere di recuperare eventuali assenze e lezioni perse.

Il piano suona peraltro molto simile a quello annunciato dalle fonti ufficiali nazionali della Corea del Nord, secondo cui sarebbero in via di sviluppo netbook destinati alla fruizione di contenuti multimediali nelle classi, alla gestione dei documenti elettronici e all’apprendimento delle lingue straniere.

La strada dei libri di testo digitali, d’altronde, la stanno esplorando anche produttori statunitensi: oltre a Kno che per il momento si è limitata a guardare alle università, l’ ultima a sperimentare nel settore è l’editore McGraw-Hill che ha sviluppato il primo libro di testo indirizzato a elementari e licei completamente digitale.

Si chiama CINCH ed è un testo clound-based di matematica e scienze che oltre al materiale relativo al concorso, agli ebook necessari, alle presentazioni e agli esercizi contiene anche clip animate e altri contenuti multimediali, nonché un sistemi di interazioni simil-Facebook.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • leppopro scrive:
    mi ricorda...
    molto i pronipoti... o futurama!
  • mela marcia doc scrive:
    Ma lo spessore del soffitto?
    Che spessore deve avere il soffitto per contenere una cosa del genere?Oppure è un frigo condiviso tra 2 appartementi?
    • Akiro scrive:
      Re: Ma lo spessore del soffitto?
      no, insieme al frigo compri anche l'appartamento superiore, altrimenti non funziona.
  • panda rossa scrive:
    E i venditori di ghiaccio?
    Nessuno che pensa ai poveri venditori di ghiaccio?Diciamo NO al ghiaccio privato e mandiamo in galera questi ladri di lavoro!
    • prova123 scrive:
      Re: E i venditori di ghiaccio?
      Non è che per caso con il frigorifero hanno brevettato anche il cubetto di ghiaccio, così possono chiedere i diritti a tutti coloro che bellamente si fanno il ghiaccio per conto proprio? I detentori del Copyright cosa ne pensano? Chiederanno retroattivamente a tutti coloro che hanno un freezer i diritti di questa opera dell'ingegno ? Ed in tal caso come fare a dimostrare che uno non usa il freezer per fare il ghiaccio? Metteranno su tutti i freezer una tassa antipirateria derivanti dal brevetto sul cubetto di ghiaccio? (rotfl)
      • panda rossa scrive:
        Re: E i venditori di ghiaccio?
        - Scritto da: prova123
        Non è che per caso con il frigorifero hanno
        brevettato anche il cubetto di ghiaccio, così
        possono chiedere i diritti a tutti coloro che
        bellamente si fanno il ghiaccio per conto
        proprio? I detentori del Copyright cosa ne
        pensano? Chiederanno retroattivamente a tutti
        coloro che hanno un freezer i diritti di questa
        opera dell'ingegno ? Ed in tal caso come fare a
        dimostrare che uno non usa il freezer per fare il
        ghiaccio? Metteranno su tutti i freezer una tassa
        antipirateria derivanti dal brevetto sul cubetto
        di ghiaccio?
        (rotfl)Per esempio iCecream e' un brevetto apple.[img]http://files.softicons.com/download/internet-icons/summer-sticks-icons-by-puwanart-triamkarn/png/256/Apple%20Ice.png[/img]
Chiudi i commenti