Corea, non decollano le microtransazioni videoludiche

Un gioco costato alcuni milioni di dollari, un successo tiepido: la software house ripagare gli utenti per gli acquisti in-game. Fallimento di un business o semplice esempio di buon customer care?

Roma – ZerA , un gioco di ruolo online gratuito sviluppato dalla coreana Nexon e basato sulle microtransazioni per l’acquisto di amenità virtuali utili solo nell’ambiente di gioco, si prepara alla chiusura per la lenta perdita di popolarità dal 2006 a oggi. L’occasione risulta utile per meditare sul peculiare modello di business su cui si basa il titolo e soprattutto sul modo scelto da Nexon per risolvere la questione, vale a dire ripagando gli utenti per il denaro reale sin qui speso nel mercato di beni virtuali del gioco .

Dopo 7,5 milioni di dollari e tre anni impegnati nello sviluppo, ZerA a gennaio chiuderà i battenti portandosi dietro, molto probabilmente, la speranza dei publisher coreani di far decollare il modello delle microtransazioni in-game . Assieme a Nexon, infatti, anche Webzen e HanbitSoft non hanno conosciuto una particolare popolarità con i rispettivi MMOG.

La volontà di ripagare gli utenti (al momento non si sa con quali modalità) in rete viene letta come una mossa apprezzabile da parte della software house Nexon: un modo di trattare gli utenti che va in una direzione diversa rispetto a quella seguita da Yahoo!, Microsoft e compagnia con la chiusura dei server per la gestione delle tecnologie DRM che smettono di autenticare contenuti che perdono così tutto il proprio valore.

Considerando che l’economia non invoglia esattamente a investire denaro per acquistare oggetti e prodotti reali, figurarsi quelli virtuali; considerando la sempre maggiore enfasi posta dalle grandi corporation occidentali del business videoludico sul futuro “radioso” delle microtransazioni in-game e i contenuti aggiuntivi da acquistare in separata sede, la lezione coreana potrebbe risultare utile per ricordare che le cose potrebbero non andare esattamente come i megamanager s’immaginano attualmente.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • hoppie scrive:
    che vuole dire che shareaza chiude?
    vuol dire che shareaza (ufficiale) chiude? o che loro strepitano ma se la prendono intercooler?
  • hoppie scrive:
    arrestare madri di assassini
    hanno messo in circolazione non armi, bensì ddirittura ASSASSINImettiamole dentro, maledette, loro e i loro complici mariti e altri familiari: tutti hanno cospirato a creare queste armi umane!!!!
  • lorenzo rossi scrive:
    denunciamo anche le AUTOSTRADE allora!
    Noi, i nostri padri, i nostri nonni abbiamo pagato le autostrade. Il loro costo è stato ammortizzato da anni. In Inghilterra e in Germania sono gratuite. In quei Paesi, i cittadini, in modo legittimo, le usano senza pagare due volte. Le hanno già finanziate, sono roba loro. In Italia le autostrade sono state regalate ai concessionari come Benetton che guadagnano miliardi di euro senza nessun rischio nè investimenti di capitale. I miliardi dei pedaggi vengono poi investiti in ogni tipo di business e per finanziare i partiti.Le autostrade devono diventare gratuite. Non abbiamo pagato per decenni le tasse per arricchire Benetton e soci. Per le nuove autostrade il discorso è diverso, chi vuole la concessione ci metta i suoi soldi. Per le autostrade già esistenti dobbiamo dire basta al pizzo dei concessionari. Allora denunciamo le autostrade perchè la loro "rete" frutta loro un guadagno illegale!
  • Debris scrive:
    Attirare l'attenzione
    La tesi è bislacca..ma lo scopo pare chiaro..far caos,attirare l'attenzione in una fase delicata sulla questione.Non sono totalmente "fuori dalle pigne"
  • flavio05 scrive:
    la FIAT è colpevole?
    secondo questo modo di vedere il problema anche la FIAT sarebbe responsabile delle morti causate da ubriachi al volante delle auto di questa marca e i progettisti delle auto e i designer delle carrozzerie, le fabbriche di pneumatici ecc... ecc... ecc...
    • Alfredo O scrive:
      Re: la FIAT è colpevole?
      Pure io sono a favore dell'abolizione del diritto d'autore, ma vorrei che ci fosse un compenso per chi si impegna.E' ipocrita volere tutto gratis come è ipocrita paragonare un'auto ad un programma p2p. Infatti nessuno tira in ballo il sistema operativo.Se una azienda facesse delle corna da montare sul muso della macchina, a chiaro ma non palese scopo offensivo, penso che i più si mobiliterebbero per ritenere questa azienda responsabile del ferimento di altri automobilisti o pedoni negli incidenti.Chi fa sw p2p sa perfettamente che crea un programma che favorisce in modo diretto e palese un comportamento scorretto (a mio parere da correggere con un equo compenso generale, tipo un canone per tutti i contenuti e pace).Un po' di senso critico e meno ipocrisia permetterebbe di giungere ad un equilibrio, ma il muro contro muro farà vincere chi ha più soldi, come sempre e ci troveremo in uno stato con leggi castranti. Pensateci.
      • gerry scrive:
        Re: la FIAT è colpevole?
        - Scritto da: Alfredo O
        Se una azienda facesse delle corna da montare sul
        muso della macchina, a chiaro ma non palese scopo
        offensivo, penso che i più si mobiliterebbero per
        ritenere questa azienda responsabile del
        ferimento di altri automobilisti o pedoni negli
        incidenti.Difatti tutti si mobilitano contro macchine che vanno a 200 all'ora. Dimmi tu un utilizzo legale di questo mezzo.
        Chi fa sw p2p sa perfettamente che crea un
        programma che favorisce in modo diretto e palese
        un comportamento scorretto (a mio parere da
        correggere con un equo compenso generale, tipo un
        canone per tutti i contenuti e
        pace).Come chi crea una pistola sa benissimo che può essere utilizzata fini illeciti.Però nessuno chiede loro di mettere un meccanismo per decidere se è legale sparare a chi sto sparando.O se è legale condividere il file che sto condividendo.Una decisione impossibile per il mezzo, in entrambi i casi.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: la FIAT è colpevole?
          - Scritto da: gerry
          Difatti tutti si mobilitano contro macchine che
          vanno a 200 all'ora. Dimmi tu un utilizzo legale
          di questo mezzo.Un motore che arriva a 200 o a 300, per arrivare a 50 ci mette meno (e consuma e inquina meno) di un motore che arriva a 150.O pensi che guidare una Ferrari e guidare una 500 vecchia in città è la stessa cosa?
  • Vancouver scrive:
    Interessante deduzione....
    Vediamo quindi di fare un paragone con ad esempio l' automobile, ma il paragone si puo fare con tutto e di (fucili,coltelli, accendisigari, ecc ..).Una famiglia subisce la morte di un familiare per un incidente stradale; seguendo questo ragionamente logico puo fare causa ai costruttori di automobile, al comune che costruisce le strade e via dicendo.Si spera che non esista qualche legislatore senza mancanza di buon senso che faccia attuare una legge simile.
  • lufo88 scrive:
    Sicuri che sia insensato?
    Come giustamente ha fatto notare Guybrush Threepwood, la tattica dell'associazione in questione non è del tutto insensata.Il loro obiettivo potrebbe essere fallire in questa causa per richiamare l'attenzione dei governanti.Dimostrare l'inefficacia degli strumenti attuali contro la pirateria potrebbe essere un mezzo per creare nuove leggi più restrittive per soccorrere la "cultura".Forse sono un po' complottista e magari lavoro troppo di fantasia, ma cosa ne pensate?
    • Colla scrive:
      Re: Sicuri che sia insensato?
      Il ragionamento, a livello puramente teorico, non farebbe una grinza... ma vorrei farti l'esempio "miracle Blade" :Il sig. Mario stà guardando la TV, gira alla ricerca di qualcosa che gli piaccia quando si ferma sulla pubblicità dei Miracle Blade.Nell pubblicità della rete telvisiva "Compere e Compere" lo Chef Tony mostra le qualità dei coltelli che tagliano pure lattine legno e quant'altro.Il sig. Mario è felicissimo e li compra immediatamente telefonando al numero in sovrimpressione.Però il sig. Mario ha anche un sacco di problemi con il vicino e un giorno impazzisce e con un Miracle Blade taglia un dito al vicino.Ora il vicino dovrebbe far causa e denunciare il sig. Mario, ma decide di fare di più [denuncia a cascata]1- il sig. Mario che l'ha tagliato2- la ditta che produce i Miracle Blade3- Chef Tony che ha convinto il sig. Mario a comprarli4- l'emittente televisiva che mostra la pubblicitàma si può andare oltre [molto estremo]5- la marca del televisore del sig. Mario6- la ditta che procura le materie prime per il televisoreE' molto "estremo" come esempio, però credo che la responsabilità VERA sia nel caso del P2P di coloro che scaricano e nel caso del sig. Mario sia solo sua che ha usato uno "strumento normale da cucina" come uno "strumento improprio" per recare danno a terzi (nel primo caso sono i detentori di diritti d'autore, nel secondo il vicino).Io almeno la penso così, altrimenti le colpe "indirette" andrebbero ricercate a ritroso in chissà quali antri oscuri e chissà quante persone dissociate dai fatti che magari di internet manco fanno uso verrebbero "giudicate" a sproposito.
  • The Mind withCake scrive:
    E il maledetto arrotino???
    Se io porto un coltellaccio all'arrotino questo me lo affila a dovere!!! Invece dovrebbe sapere che con un coltello affilato potrei uccidere persone, quindi dovrebbe prenderlo e sbatterlo su uno spigolo finché non diventa talmente poco tagliente da poter essere usato dai bambini con meno di 5 anni!!!E gli edicolanti che vendono riviste di caccia? Quelli sono i figuri più loschi in assoluto, lo sanno tutti che le istruzioni per abbattere i cervi vengono applicate dai malintenzionati all'abbattimento dei cristiani, ma nonostante ciò quelle edicole continuano a fare soldi dispensando morte e dolore!!!
  • pippo75 scrive:
    Arresteranno anche Dio
    dopotutto è lui che ha compilato le persone, le quali poi copiano tutto e lo ha fatto senza porre dei limiti.d'accordo essere contro la pirateria, ma qui si esagera ( un pochettino ).
  • HCK scrive:
    Libertè Egalitè Fraternitè
    Un par di C06LI0N1
  • uno che passava di qua scrive:
    la Francia è allo sbando
    e non solo la Francia, purtroppo
  • 1977 scrive:
    l'Asia ringrazia
    E poi dicono che l'avanzare della Cina, e dell'Asia in senso assoluto, sia un problema.Peccato che i governi e le aziende di mezz'europa, adottando in questo ambito questo tipo di politiche, non facciano altro che spingere sempre più gli utenti e gli admin della rete a rivolgersi a chi fornisce servizi di rete a sempre più basso costo proprio in quei paesi dell'estremo Est.
    • gran capo scrive:
      Re: l'Asia ringrazia
      Non è il basso costo l'attrattiva è il "non aver a che fare con una normativa statale decisa da un branco di deficienti".Il basso costo è il motivo che nel search ti ci fa sbattere contro.
  • H5N1 scrive:
    Allora...
    ...siano maledetti Einstein e Fermi per la bomba atomica, Nobel per la dinamite e chi più ne ha più ne metta.Ma non dimentichiamoci che la Francia aveva la gigliottina quindi maledetti tutti i Francesi.Ma che discorsi sono?!?Secondo tale logica si potrebbe dire che Cristo è responsabile della caccia alle streghe.Se scopro chi ha inventato il coltello...
  • Jena Plissken scrive:
    Precedente pericoloso
    Non credo (o meglio: voglio sperare) che questa bislacca argomentazione venga accolta dai tribunali francesi.Cose simili erano già state tentate in America ma sono state prontamente cassate dalle varie corti (giustamente).Inoltre non credo che l'UE sarebbe molto d'accordo con una legge che palesemente violerebbe una bella fetta di norme riguardanti privacy e libertà d'espressione.Come già stato sottolineato da qualcuno,comunque,denunciare tutti è come denunciare nessuno: ricordate in itaglia quando venne proposto l'obbligo da parte degli ISP di bloccare gli utenti rei di condividere o scaricare materiale coperto da copyright?Staremo a vedere.
  • Nome e Cognome scrive:
    ma le armi no eh?
    Il fatto che i coltelli, le pistole, i manganelli, i cacciaviti, ... possano essere usati anche per uccidere sembra invece non preoccuparli affatto.Anche quelli hanno un uso lecito, ma possono anche essere usati illecitamente.Ma in fondo in questo caso non si fa che uccidere delle persone, non è molto grave. Gravissimo invece sono quelli che scambiano un po' di files audio perché mettono in forse i guadagni miliardari delle industrie discografiche.Tra l'altro mi chiedo come mangeremmo se i coltelli fossero vietati per misura precauzionale. :-)
    • Guybrush Threepwood scrive:
      Re: ma le armi no eh?
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Il fatto che i coltelli, le pistole, i
      manganelli, i cacciaviti, ... possano essere
      usati anche per uccidere sembra invece non
      preoccuparli
      affatto.[...]
      Tra l'altro mi chiedo come mangeremmo se i
      coltelli fossero vietati per misura
      precauzionale.
      :-)A morsi.I denti tagliano che e' un piacere e addentare una bella costata al sangue e' semplicemente sublime per chi non e' vegetariano, ma anche un bel sedano puccettato in olio, sale, limone & pepe ha il suo bel perche'.Oddio, col salame si avrebbe qualche difficolta' in piu', ma niente di insormontabile.Mi pare ovvio che alla luce di quanto letto l'intenzione non sia quella di vincere, anzi: questi vogliono perdere e fare della sconfitta il grimaldello necessario per scardinare l'attuale normativa, al fine di introdurre strumenti piu' utili ai loro scopi.Chesso': la possibilita' di ottenere i dati personali dei condivisori, ad esempio.GT
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: ma le armi no eh?
        - Scritto da: Guybrush Threepwood

        Tra l'altro mi chiedo come mangeremmo se i

        coltelli fossero vietati per misura

        precauzionale.

        :-)

        A morsi.La torta da 10 kg, una volta che l'hai morsicata per tagliare la tua parte, poi te la mangi tutta tu ;) Oppure si dovrebbero fare tante piccole torte monoporzione? :D (sarà contento chi dovrà prepararle)
  • Faustino scrive:
    Denunciamo Smith & Wesson
    e anche Beretta etc etc etc. Poi denunciamo anche le armerie. E' colpa loro se ogni anno muoiono milioni di persone nel mondo. no?
  • attonito scrive:
    denunciamo l'ANAS!
    l'ANAS, Aziensa Nazionale AutoStrade (o quello che e') va denunciata in qunato, indirettamente, e' responsabile di migliaia di modti per incidenti stradali!!!Seguendo la "logica" di 'sti minchioni, il ragionamento fila, no?
    • lufo88 scrive:
      Re: denunciamo l'ANAS!
      Nel caso sarebbe anche sensato denunciare l'ANAS (guarda in che stato penoso sono le strade e sono loro che dovrebbero mantenerle). Qui è un altro discorso, è come denunciare chi ha inventato l'mp3, ovvero chi favorisce la diffusione della cultura.Denunciamo Gutemberg :)
  • rockroll scrive:
    "Armi inproprie " per la condivisione...
    Ma costoro stanno proprio delirando....Chi produce queste fantomatiche armi improprie deve essere considerato un criminale (tre anni di detenzione...); mentre chi produce armi proprie... a no, quello non è criminale, anzi, ha tutto il diritto di arricchirsi col commercio di questi strumenti di morte, vero...Che provino a rispondere a questa argomentazione, se ci riescono, deliranti transalpino del cavolo schiavi delle major sanguisughe...
    • 0verture scrive:
      Re: "Armi inproprie " per la condivisione...
      mentre chi produce armi
      proprie... a no, quello non è criminale, anzi, ha
      tutto il diritto di arricchirsi col commercio di
      questi strumenti di morte,
      vero...
      Quelli sono eroi del mondo occidentale civilizzato. Pare solo strano a me che mentre stanno giocando al G20, guarda caso stanno scoppiando crisi e guerre civili in Africa ?
      • Ste scrive:
        Re: "Armi inproprie " per la condivisione...

        Quelli sono eroi del mondo occidentale
        civilizzato. Pare solo strano a me che mentre
        stanno giocando al G20, guarda caso stanno
        scoppiando crisi e guerre civili in Africa
        ?In Congo...che tra tutti i paesi dell'Africa ha caratteristiche molto particolari, chi sa di cosa sto parlando capisca (materie prime).Il tutto con 20mila militari ONU sul posto da 10 anni a fare nulla...o forse a vigilare proprio che non si venga a capo della situazione!
      • XYZ scrive:
        Re: "Armi inproprie " per la condivisione...
        - Scritto da: 0verture
        Quelli sono eroi del mondo occidentale
        civilizzato. Gli Eroi nel mondo occidentale civilizzato, sono solo dei poveri cristi che si trovavano nel posto sbagliato al momento sbagliato, e che guardacaso, dopo essere stati come minimo brutalmente ammazzati, vengono pure sventolati come "incarnazione" dei principi morali che soprassiedono all'identità nazionale di uno stato... nel migliore dei casi.Con questo non dico che "non abbiamo" Eroi, ma che spesso chi si comporta in favore del "futuro" e non del "presente" viene spesso additato non con il riconoscimento che merita, ma spesso come semplice ladro, e ora a quanto leggo, addirittura vengono definiti "fabbricanti di armi"...Assurdo!
        Pare solo strano a me che mentre
        stanno giocando al G20, guarda caso stanno
        scoppiando crisi e guerre civili in Africa
        ?27 per la precisione, tra guerre, guerriglie e Guerre Civili. O almeno, 27 sono quelle "ufficiali".
    • pentolino scrive:
      Re: "Armi inproprie " per la condivisione...
      sono senza parole, volevo anche io scrivere qualcosa del genere ma mi sembra che tu abbia espresso bene il mio pensiero; quoto, siamo davvero alla frutta
    • attonito scrive:
      Re: "Armi inproprie " per la condivisione...
      - Scritto da: rockroll
      Ma costoro stanno proprio delirando....

      Chi produce queste fantomatiche armi improprie
      deve essere considerato un criminale (tre anni di
      detenzione...); mentre chi produce armichi produce armi paga le tasse (esportazione) e lo stesso governo facilita tale mercato per favorire le aziende nazionali.
      proprie... a no, quello non è criminale, anzi, ha
      tutto il diritto di arricchirsi col commercio di
      questi strumenti di morte,
      vero...questi bastardi (froci, comunisti e linari) scambiano ANCHE file protetti da copyright, evadendo le tasse... facciamo in modo di farli passare da terroristi e pedofili, in modo tale da avere la scusa per fargli il culo...occorre che per legge si abbia la possibilita' di schiaffarli in galera e buttare la chiave.
  • p2p scrive:
    #_#
    Andate a cagare francesi di merda...
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: #_#
      - Scritto da: p2p
      Andate a cagare francesi di merda...[img]http://www.rete5.tv/images/zoom/archiviofoto/zidane.jpg[/img]Era troppo bella per non postarla ;)
  • 01234 scrive:
    sppf
    che se lo leggi pare una sc****gia...e infatti equiparando p2p a scambio di materiale protetto da DDA, e quest'ultimo alla pirateria, riesce nella poco facile impresa di dire 2 bojate con una frase sola...nomen omen, dicevano i latini :-D
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    E' responsabile anche Adamo!!!
    Se Adamo non si faceva Eva adesso non c'erano violatori di copyright!!Condannate Adamo!!!(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
    • JJ OKO scrive:
      Re: E' responsabile anche Adamo!!!
      non avevo ancora letto...
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: E' responsabile anche Adamo!!!
        - Scritto da: JJ OKO
        non avevo ancora letto...Hai usato una mia frase senza autorizzazione, adesso ti manderò a casa i cani antidroga della Guardia di Finanza così (in mancanza di droga) ti tranceranno le dita e non potrai più violare il mio copyrightBwahahahahahah (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
    • Viker scrive:
      Re: E' responsabile anche Adamo!!!
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      Se Adamo non si faceva Eva adesso non c'erano
      violatori di
      copyright!!
      Condannate Adamo!!!

      (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
      (rotfl)Denunciamo anche Eva! Per prima ha condiviso il frutto di un albero coperto dal diritto di autore ignorando la diffida inoltrata dall'Onnipotente.
      • Fabrix scrive:
        Re: E' responsabile anche Adamo!!!
        - Scritto da: Viker
        Denunciamo anche Eva! Per prima ha condiviso il
        frutto di un albero coperto dal diritto di autore
        ignorando la diffida inoltrata
        dall'Onnipotente.muahah!
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: E' responsabile anche Adamo!!!
        contenuto non disponibile
        • Ale scrive:
          Re: E' responsabile anche Adamo!!!
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Viker


          Denunciamo anche Eva!

          ocio a denunciare Eva, chè lei ha il brevetto
          sulla figa e se la fai nicazzare potrebbe
          toglierlo a tutte le donne del pianeta
          :|aqhhhahhhahaha
    • noncapisco scrive:
      Re: E' responsabile anche Adamo!!!
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      Se Adamo non si faceva Eva adesso non c'erano
      violatori di
      copyright!!
      Condannate Adamo!!!

      (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
      (rotfl)la forma grammaticale corretta è: "se adamo non si fosse fatto eva..."
  • 0verture scrive:
    Io denuncerei...
    Robert Kahn e Vinton Cerf, gli inventori di TCP e IP... boia loro che nel lontano 73 non hanno implementato un super DRM per bloccare i bastardi piratozzi del 2008...
    • JJ OKO scrive:
      Re: Io denuncerei...
      - Scritto da: 0verture
      Robert Kahn e Vinton Cerf, gli inventori di TCP e
      IP... boia loro che nel lontano 73 non hanno
      implementato un super DRM per bloccare i bastardi
      piratozzi del
      2008...io denuncerei Adamo ed Eva... ;)
      • loose scrive:
        Re: Io denuncerei...
        - Scritto da: JJ OKO
        - Scritto da: 0verture

        Robert Kahn e Vinton Cerf, gli inventori di TCP
        e

        IP... boia loro che nel lontano 73 non hanno

        implementato un super DRM per bloccare i
        bastardi

        piratozzi del

        2008...

        io denuncerei Adamo ed Eva... ;)Bhe, a quel punto puoi puntare direttamente al gran capo...
  • deluxe scrive:
    delirio!!
    unica chiave di lettura: vogliono censurare la rete !!!
  • Daniel Jackson scrive:
    La famiglia Sarkozy e la musica
    Il figlio di Sarkozy è un musicista hip hop.Fonte: http://www.fashionfm.it/News/Il_figlio_di_Sarkozy_e_un_musicista_hip_hop_707.asp?sott=53&y=Music%20News
  • msdead scrive:
    Non vorrei dire ma...
    ...ma stanno esagerando!Ora è tutta colpa di internet e di tutti quanti se l'industria va a picco?Piuttosto che fare delle leggi del cavolo, teorie del cavolo e anche accuse del cavolo, perchè non provate ad usare la testa e sfruttare ciò che tutti usano a vostro vantaggio?Stiamo andando al di sotto del ridicolo...cioè mi viene da ridere anche se quelli la mi fanno veramente pena...No ma continuate così che l'innovazione poi la portiamo noi e voi soccombete sempre e comunque, teste di BEEEEEEEEEEP!
  • francososo scrive:
    da qui a rovinare la rete ....
    da qui a rovinare la rete il passo è breve !
    • Gengis Ghat scrive:
      Re: da qui a rovinare la rete ....
      - Scritto da: francososo
      da qui a rovinare la rete il passo è breve !Denuncino pure tutti.Quando i margini di ciò che è criminale vengono allargati a dismisura la definizione stessa di crimine si annacqua e alla fine viene rigettata dalla maggioranza che non accetta di farsi criminalizzare.Sarebbe quasi come proibire di leggere, camminare o dormire.I discografici si stanno impiccando con la loro stessa corda, e il bello è che manco se ne rendono conto.
      • Mita scrive:
        Re: da qui a rovinare la rete ....

        I discografici si stanno impiccando con la loro
        stessa corda, e il bello è che manco se ne
        rendono
        conto.Tanto meglio allora. :)
    • sosoqwertso so scrive:
      Re: da qui a rovinare la rete ....
      - Scritto da: francososo
      da qui a rovinare la rete il passo è breve !Si è arrivati a questo punto perché si è voluto usare il p2p soprattutto per scaricare roba coperta dal diritto d'autore.Ora arriverà quello che mi dice: "Ma io scarico solo ISO di Linux".Bravo! Però non mi dire che il 99% delle persone usa i software p2p per scaricare Linux.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: da qui a rovinare la rete ....
        - Scritto da: sosoqwertso so
        Si è arrivati a questo punto perché si è voluto
        usare il p2p soprattutto per scaricare roba
        coperta dal diritto d'autore.

        Ora arriverà quello che mi dice: "Ma io scarico
        solo ISO di
        Linux".

        Bravo! Però non mi dire che il 99% delle persone
        usa i software p2p per scaricare
        Linux.Sistemi di filehostingFTPHTTPNNTPaltro a piacere, volendo puoi mandare mp3 e divx anche tramite skype
        • r1348 scrive:
          Re: da qui a rovinare la rete ....
          Shht, che i fancesi ascoltano...
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: da qui a rovinare la rete ....
          contenuto non disponibile
        • sosoqwertso so scrive:
          Re: da qui a rovinare la rete ....
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: sosoqwertso so

          Si è arrivati a questo punto perché si è voluto

          usare il p2p soprattutto per scaricare roba

          coperta dal diritto d'autore.



          Ora arriverà quello che mi dice: "Ma io scarico

          solo ISO di

          Linux".



          Bravo! Però non mi dire che il 99% delle persone

          usa i software p2p per scaricare

          Linux.

          Sistemi di filehosting
          FTP
          HTTP
          NNTP
          altro a piacere, volendo puoi mandare mp3 e divx
          anche tramite
          skypeAllora per l'ftp/http devi pagare la banda. Prima del p2p la gente cercava ftp in Russia o in paesi dove le leggi sul diritto d'autore non arrivavano. Però scaricavi a una velocità lentissima.Nntp, su Usenet sta cadendo la mannaia ed è cmq un mezzo per scaricare i file meno semplice e inferiore rispetto al p2p.Ovvio che li puoi mandare tramite Skype o anche incontrandoti al bar come diceva UnaDuraLezione. Però c'è una bella differenza tra il poter duplicare cose all'interno di una ristretta rete sociale come è quella degli amici, rispetto a una rete mondiale dove digiti una parola e ti appaiono i risultati da gente di tutto il mondo, persone che non conosci che possono stare a Tokyo come dietro casa tua. Il danno esponenziale per l'industria è nettamente superiore.
          • Skywalker scrive:
            Re: da qui a rovinare la rete ....
            - Scritto da: sosoqwertso so
            Il danno esponenziale per
            l'industria è nettamente
            superiore.Il danno per il nostro futuro è ancora superiore! Ricordi la magica causa tra Michael Jackson e Al Bano Carrisi? Il secondo che accusava il primo di aver usato la base della sua "I cigni di Balaka" nella canzone "Will You Be There".Come è finita? Che andando a fondo ENTRAMBI hanno copiato, non solo da canzoni blues anni 30/40, ma, andando più a fondo, che anche le canzoni blues hanno preso da una canzone popolare indiana.ERGO: l'arte in generale è ISPIRAZIONE e come tale è SINTESI delle intere ESPERIENZE dell'autore, il quale PESCA A PIENE MANI in tutto ciò che lo circonda.Pensare che l'opera di un autore sia frutto SOLO DEL SUO SACCO è l'errore di fondo! Cosi' facendo si impedisce alle generazioni future di fare quello che le presenti hanno fatto con quelle passate: RIELABORARE per RICREARE.Quando il Copyright durerà 10 anni, torneremo a parlare di "danni", per ora gli UNICI CORSARI sono loro, che rubano a piene mani nel passato (e a volte anche nel presente) per appropriarsene per 100-120 anni. http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1997/12/30/al-bano-michael-jackson-hanno-copiato-entrambi.html
          • SyS-track scrive:
            Re: da qui a rovinare la rete ....
            - Scritto da: Skywalker
            - Scritto da: sosoqwertso so

            Il danno esponenziale per

            l'industria è nettamente

            superiore.
            Il danno per il nostro futuro è ancora superiore!
            Ricordi la magica causa tra Michael Jackson e Al
            Bano Carrisi? Il secondo che accusava il primo di
            aver usato la base della sua "I cigni di Balaka"
            nella canzone "Will You Be
            There".

            Come è finita? Che andando a fondo ENTRAMBI hanno
            copiato, non solo da canzoni blues anni 30/40,
            ma, andando più a fondo, che anche le canzoni
            blues hanno preso da una canzone popolare
            indiana.

            ERGO: l'arte in generale è ISPIRAZIONE e come
            tale è SINTESI delle intere ESPERIENZE
            dell'autore, il quale PESCA A PIENE MANI in tutto
            ciò che lo
            circonda.

            Pensare che l'opera di un autore sia frutto SOLO
            DEL SUO SACCO è l'errore di fondo! Cosi' facendo
            si impedisce alle generazioni future di fare
            quello che le presenti hanno fatto con quelle
            passate: RIELABORARE per
            RICREARE.

            Quando il Copyright durerà 10 anni, torneremo a
            parlare di "danni", per ora gli UNICI CORSARI
            sono loro, che rubano a piene mani nel passato (e
            a volte anche nel presente) per appropriarsene
            per 100-120 anni.Parole Sante!
          • frnz scrive:
            Re: da qui a rovinare la rete ....
            Parole sante, da parte di uno che il torrent lo usa davvero solo per le ISO e qualche volta con Jamendo.
      • PeeBee scrive:
        Re: da qui a rovinare la rete ....
        - Scritto da: sosoqwertso so
        Bravo! Però non mi dire che il 99% delle persone
        usa i software p2p per scaricare
        Linux.Sveglia, genio! Secondo te se cassano il P2P non vanno a trovare qualche alternativa ? Intanto, però, chi il P2P lo usa per fini leciti rimane fregato!
        • sosoqwertso so scrive:
          Re: da qui a rovinare la rete ....
          - Scritto da: PeeBee
          Sveglia, genio! Ritorna pure con più umiltà ragazzino.
          Intanto,
          però, chi il P2P lo usa per fini leciti rimane
          fregato!Appunto deve ringraziare chi lo usa per fini illeciti.
        • pippo75 scrive:
          Re: da qui a rovinare la rete ....
          - Scritto da: PeeBee
          - Scritto da: sosoqwertso so

          Bravo! Però non mi dire che il 99% delle persone

          usa i software p2p per scaricare

          Linux.

          Sveglia, genio! Secondo te se cassano il P2P non
          vanno a trovare qualche alternativa ? Intanto,
          però, chi il P2P lo usa per fini leciti rimane
          fregato!lui non ha torto in senso completo.Vero il P2P in se non è illegale, ma fior di avvocati portano prove ai giudici dove questo viene in gran parte usato per copiare materiale protetto.Il giudice che ( forse ) non sa cosa sia neanche la rotella del mouse, fa 2+2 e ottiene che la cosa migliore è proibire il P2P.Se la diffusione di materiale protetto da diritto d'autore via P2P fosse stata molto limitata questo problema non si poneva.Purtroppo si vuole pduepiare tutto e le conseguenza sono queste.
        • frnz scrive:
          Re: da qui a rovinare la rete ....
          se volessero potrebbero inventare un qualche sistema che tramite signature particolari permetterà lo scaricamento solo di quello che è lecito. Poi lo krakkano dopo 2 giorni ma intanto la forma è salva
Chiudi i commenti