Coronavirus: Ucraina, violenze per un'email falsa

È stata sufficiente un'email per scatenare violenze: le tensioni per la diffusione del coronavirus rischiano di far più male della stessa malattia.
È stata sufficiente un'email per scatenare violenze: le tensioni per la diffusione del coronavirus rischiano di far più male della stessa malattia.

Il coronavirus si è manifestato anche in Italia e chi si trova in una delle zone interessate non può non aver avvertito un clima di tensione andato via via montando con il susseguirsi delle notizie in merito. Anche per questo ribadiamo essere importante affidarsi anzitutto alle fonti istituzionali per reperire dati e aggiornamenti su un tema che purtroppo sta alimentando una spirale di distorsioni nell’informazione con conseguenze che non è difficile immaginare. Un problema che non riguarda però solo il nostro paese, come testimonia quanto accaduto in Ucraina, laddove la patologia non è ancora stata identificata.

Ucraina: coronavirus, basta un’email per scatenare il caos

Nei giorni scorsi è circolata in modo virale un’email apparentemente firmata dal Ministero della Salute di Kiev, in realtà proveniente da non meglio precisati soggetti esteri come poi stabilito da SBU (Security Service of Ukraine). Nel testo un’allerta riguardante la presenza di cinque pazienti infetti sul territorio. Proprio in quelle ore, tra giovedì e venerdì, era atteso l’arrivo di un volo con a bordo cittadini ucraini provenienti dalla provincia cinese di Hubei, dove nella città Wuhan ha preso il via la diffusione di COVID-19.

In breve tempo parecchie persone si sono recate nei pressi dell’aeroporto per impedire l’accesso ai viaggiatori. Qualcuno ha persino allestito posti di blocco improvvisati e impedito la circolazione sulle strade verso l’ospedale dove in via precauzionale sarebbero stati sottoposti a quarantena 45 cittadini ucraini, 27 stranieri e 22 membri dello staff medico. Nei video qui allegati alcune testimonianze degli scontri che si sono verificati prima e in seguito allo sbarco, con tanto di assalto al bus impiegato per il trasporto. A poco sono serviti i tentativi di gettare acqua sul fuoco da parte delle istituzioni e del presidente Volodymyr Zelensky.

Протестующих в Новых Санжарах оттесняют от проезда к санаторию. Есть пострадавшие.

Pubblicato da Vlad Krasinskiy su Giovedì 20 febbraio 2020

Ad oggi la mappa del contagio (link al sito ufficiale) compilata sulla base dei numeri forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità non riporta alcun caso di contagio da coronavirus in Ucraina. I due cittadini interessati, entrambi già guariti, sono stati isolati nelle scorse settimane a bordo della nave da crociera Diamond Princess bloccata nel porto giapponese di Yokohama.

Fonte: BuzzFeed News
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti