Corsi semigratuiti Onapli-Cisco Systems

Sono 600 i posti disponibili per una serie di corsi tra i quali anche il Cisco Certified Networking. Si integrano a quelli ECDL


Roma – Sono 600 coloro che potranno partecipare ai corsi semigratuiti organizzati dalla Onapli, ente dedicato alla formazione, integrati ai corsi di Cisco System e a quelli per la Patente europea del Computer (ECDL) finanziati dal Fondo Sociale Europeo e dalla Regione Lombardia.

Tra i corsi spicca senz’altro il “Cisco Certified Networking”, considerato tra i livelli più alti di qualificazione ICT. Per ottenere quella certificazione e le altre a disposizione è necessaria la frequentazione di un corso che comprende anche un periodo di tirocinio/stage in aziende partner di Cisco Systems interessate ad assumere i profili così formati.

I corsi a disposizione, spiega Onapli, sono:
Cisco Networking CCNA; Cisco UNIX; Cisco IT ESSENTIALS; Cisco WEBSPHERE; WEBNET Designer; Operatore Informatico globale; Operatore Call Center Informatico; Programmatore Lotus Domino; Networking; Operatore Web Call Center; Assistente d’ufficio; Global Office Automation; Web Specialist; I.T. Architect.

“Per ognuno di questi percorsi formativi – si legge in una nota – verrà sviluppato un corso rivolto a studenti con Diploma di Scuola Media Inferiore e Superiore e un altro rivolto a diplomati delle Scuole Superiori e Laureati. Ogni corso prevede circa 600 ore di aula e 300 ore di stage in azienda. I corsi si svolgeranno a Milano presso la sede di Onapli (Via Mazzini, 7) in aule attrezzate con postazioni informatiche multimediali”.
Sono anche previste sessioni online.

“Per la partecipazione ai corsi – si legge nella nota -, gratuita a parte un contributo per l’iscrizione iniziale, è prevista una piccola retribuzione a titolo di rimborso spese sia per la parte teorica che per lo stage”.

Tutte le informazioni sono qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Studente Bocconi arrabbiato!
    Sono uno studente Bocconi -che tra l'altro è membra del W3C- e lettore di PI.Vorrei fare alcune precisazioni sui post e sull'articolo in primis.(Scusatemi se è un po' lungo)1) Innanzitutto, questo corso ECDL non è la prima edizione ma l'ultima di un ciclo che ha offerto a molti studenti (penso circa 2000) la possibilità di prendere gratuitamente, grazie ai soldi della UE-Regione Lombardiala, la patente europea per il computer.2) Prima di criticare l'iniziativa forse bisogna cercare di capire le ragioni che vi stanno dietro.A tutti gli studenti Bocconi è richiesto - ormai già da molti anni - di dimostrare di posssedere conoscenze minime di informatica, ovvero conoscenze minime del sistema, uso di un word processor, un foglio di calcolo e un programma per presentazioni. Strumenti elemenatri, da segretaria come qualcuno gli ha definiti. Certamente, però, basilari.E allora come accertarsi di ciò? L'ECDL sicuramente rappresentava e rappresenta una scelta, buona a mio avviso. Infatti, stabilisce in modo "chiaro" e comprensibile a tutti qual è il livello minimo di conoscenze che l'utente possiede. Se poi l'utente ne sa di più, meglio per lui. Potrà evitare di fare il corso, affronatre direttamente e senza difficoltà i vari moduli dell'ECDL e prendersi 'sta benedetta patente! D'altra parte non tutti nascono con la beige box nella culla!3) Quale sarebbe stata l'alternativa all'ECDL? Un esame interno (come c'era prima). Certamente, questo avrebbe svolto la stessa funzione, ma altrettanto bene? D'altraparte possedere l'ECDL significa anche comunicare in un modo rapido al tuo datore di lavoro che tu sai usare un word processor e un foglio di calcolo. Questo perchè appunto le tue 'abilità informatiche' sono testimoniate da quel pezzo di carta...La cosa funziona in modo simile per l'inglese. Esistono certificazioni internazionali che attestano il tuo livello (TOEFL, CAE, CPE..). E proprio queste certificazioni sono quelle richieste se tu vuoi frequentare un corso in una università americana ed anche in molte istituziuoni europee. Cosa succederebbe se una istituzione dovesse testare l'inglese di tutti i partecipanti? E se dovesse testare anche il tuo livello informatico? Sicuramente richiederebbe molto tempo e dipsendio di risorse. Invece, attraverso quelle certificazioni, tali istituzioni possono acquisire tali informazioni in modo semplicissimo e indolore. La cultura della certificazione è un qualcosa di americano ma penso proprio che tra breve diventerà un must anche da noi. Può sembrare stupida, ma porta cnhe tanti benefici.4) C'è poi chi polemizza sul fatto che l'esame sia basato su tecnologia proprietaria. D'altraparte l'Office di MS è uno standard de facto. Tutte le aziende usano Office, quindi se l'esame deve testare le tue abilità lavorative deve testare MS. Se poi, un domani OpenOffice & C. conquisterà anche le imprese, allora probabilemente ECDL verterà su OpenOffice & C. L'ECDL non instaura uno stanadrd, si limita a cogliere delle tendenze. N.B.: non penso che poi la migrazione a OpenOffice sarà così traumatica!In ogni caso, se non vi piace l'ECDL - come non piace a me - non capisco che colpa abbia la Bocconi di ciò.5) Confermo che il partner harwdware dell'università è IBM. Non vedo in ciò niente di scandaloso. Sarebbe potuto essere HP, Bull o altro. Non so che differenza possa fare.6) Sui client dell'università è installato windows, come sul 99,9999% dei pc di questo mondo.7) L'esame in questione è quello di informatica di base. Poi, se ti serve e se ti interessa nel corso della tua carriera universitaria impari ad utilizzare software scientifico (come Mathcad, pacchhetti statistici...) o professionale (software di modellazione, di EDP...)8) La Bocconi non deve formare programmari ma aziendalisti/economisti e quindi il target di conoscenze informatiche richieste deve commisuarsi all'obiettivo. Ad es.: se voglio fare il medico che cosa mi serve imparare Photoshop? Così se un grafico vuole fare il volontario alla croce rossa, non devo mica fare 6 anni di corsi universitari in medicina..9) E poi, a chi ce l'ha con la Bocconi e basta: ****!
    • Anonimo scrive:
      Re: Studente Bocconi arrabbiato!
      L'esame di "informatica di base"... Vi rendete conto che un liceale di dieci anni fa sa più informatica di un laureato alla "Bocconi" (ma anche a qualunque altra università non scientifica) di adesso?Vi rendete conto che prima si studiava programmazione nei licei, poi vanno lasciando perdere perchè si è ritenuto che tutti gli italiani fossero stupidi e avessero bisogno di un corso di word e non potessero capire la programmazione di base?Vi rendete anche conto che in un'epoca come la nostra un esperto di economia deve essere non solo un esperto di matematica (spero che già lo siate) ma anche un competente (non un esperto) di informatica, e che saper usare word ed excel come ho già detto è dattilografia in chiave moderna, e non informatica? Perchè devi essere competente di informatica? Perchè un domani, quando sarai responsabile di una azienda, verranno gli informatici a farti i programmi specifici per le tue esigenze, ma se tu non te ne intendi non riuscirai mai ad avere un prodotto decente, se non collabori con la "direzione dei lavori", se non capisci a grandi linee quali sono le potenzialità del programma che è diventato "tuo".
  • Anonimo scrive:
    patente europea microsoft, non del computer!!
    patente europea microsoft, non del computer!!che vergogna
  • Anonimo scrive:
    Ecdl.it LEGGI QUI
    Al posto di quella bigoncia di WORD, se con il pc ci dovete lavorare, mettete un più serio, affidabile Adobe FrameMaker. Il 6 va già più che bene. I vantaggi sono per tutti:1) Usate un Document processor serio;2) Evitate che vi si impalli il pc;3) Potete tranquillamente scrivere sia la lista della spesa, sia un libro di 2000 pagine.Meditateci sopra.......
  • Anonimo scrive:
    CHE SKIFO. PATENTE DI UTONTO
    Ma non si vergognano a organizzare simile corsi? E non si vergognano quelli che li frequentano per un pezzo di carta che vale solo x pulirsi il culo?Solo per fregare soldi pubblici, e per giunta per microzoz.
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE SKIFO. PATENTE DI UTONTO
      - Scritto da: mannatevene
      Ma non si vergognano a organizzare simile
      corsi? E non si vergognano quelli che li
      frequentano per un pezzo di carta che vale
      solo x pulirsi il culo?
      Solo per fregare soldi pubblici, e per
      giunta per microzoz.Ma non lo capirete mai che oggi serve di più saper utilizzare Office che programmare?
  • Anonimo scrive:
    ROBOT BOCCONIANI
    AVREMO DEI ROBOT USCITI DALLA 'BOCCONI'CHE SAPRANNO USARE I PRODOTTI MICROSOFT MA CHE CONOSCERANNO UN CACCHIO DEL COMPUTER CON I SOLDI LOMBARDI E DELLA COMUNITA' EUROPEA, SOLDI BUTTATI VIA.
  • Anonimo scrive:
    che tristezza
    MA c'è bisogno di un patentino europeo per dimostrare che uno sa usare word e excel?????Che squallore ragazzi. Tutte ste manovre per raccattare fondi europei e fare un po' di marketing gratis sui soliti catorci di prodotti microsoft...Propongo una patente obbligatoria per dimostrare chi propone patenti abbia il cervello e lo sappia usare anche per scopi diversi dal fare guadagnare soldi ai colossi e dal sucare i finanziamenti cee.
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza

      MA c'è bisogno di un patentino europeo per
      dimostrare che uno sa usare un word processor e
      un foglio di calcolo?????L'idea non è male... è un qualcosa che puoi includere nel tuo CV e aiuta le società a selezionare i candidati.Naturalmente il tutto(esami vari) DEVE essere gratuito....
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza

      Propongo una patente obbligatoria per
      dimostrare chi propone patenti abbia il
      cervellod'accordissimo...
      e lo sappia usare anche per scopi
      diversi dal fare guadagnare soldi ai colossi
      e dal sucare i finanziamenti cee.invece di aumentare le tasse e accordare finanziamenti dopo dovrebbero ridurre le tasse poi la gente cosi fa quello che vuole con i soldi...si pero quei CERVELLI dopo con cosa finanzierebbero sti progetti ******************** ??????????????E UNA COSA: NON VUOL DIRE NULLA USARE DEI SOLDI SOLO PER SPENDERLI TUTTI IN PROGETTI COSI. PIUTTOSTO CHE SPENDERE SOLDI TANTO PER SPENDERLI FACCIAMO AVANZI DI BILANCIO...
  • Anonimo scrive:
    Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
    Ormai non mi stupisco più di fronte all'ennesima pubblicità gratuita della Bocconi, che a quanto sembra riesce ad organizzare dei corsi di Informatica!!Ed ecco che a ruota tutti si lamentano insultando sulla scarsità degli argomenti dei corsi, probabilmente per il semplice astio che da sempre veleggia contro le scuole private.Forse però sarebbe meglio capire di quello che si sta parlando, e spero con il mio piccolo intervento, di essere d'aiuto a qualcuno, anche solo per far capire la faccia tosta di certa gente.Premetto che sono uno degli assistenti a questi corsi ECDL, precisamente di quelli partiti quest'anno all'università di Milano (STATALE) Bicocca.Bene, iniziamo dal principio...Questi famigerati corsi ECDL sono delle vere e prorie patenti europee, organizzate dalla comunità europea, e standard per tutta europa. I moduli sono 7 e prevedono la conoscenza del PC in generale, più tutti gli applicativi MS. Naturalmente non sono fatti per smanettoni (ma forse anche per loro...) che in teoria il PC lo sanno già usare, ma per coloro che, essendo impiegati in un'altra attività, vogliono dare del valore aggiunto alla loro persona, presentandosi come "esseri" che sanno sostenere il proprio lavoro con il supporto del PC.Senza divagare troppo su questa questione invito comunque tutti quelli che, per un motivo o per l'altro, sono diffidenti da tale cosa a vedere il sito dell'ente europeo che organizza questa cosa www.ecdl.it (da qui potete trovare tutti i link utili...).Queste patenti sono uno standard a livello europeo, e sono gestite a livello europeo con dei controlli severissi, che stanno portando ad ottimi risultati.Ora però vi chiederete cosa centra la Bocconi con tutto questo... (e già che c'entra?)...Bene, dovete innanzi tutto sapere che queste patenti costano circa tra i 500 e i 700 ? se fatte in enti adibiti a tali scopi (che possono essere scuole o aziende, basta ottenere la licenza dalla comunità europea).Ora, la comunità europea ha deciso di stanziare dei fondi alle scuole (WOW IN ITALIA NON ERA MAI SUCCESSO!!!)... ed ecco che (già da 6 mesi... ma non in Bocconi ^_^) partono i corsi ECDL anche nelle università italiane con dei fondi europei...Finalmente un grosso investimento sull'istruzione... già perchè i fondi vengono dati sia a università STATALI (Aaaahhh che brutta cosa!!!) sia a università private, basta che abbiano dei laboratori di informatica.Fin qui tutto bene, perchè nell'università di Milano Bicocca (STATALE) i corsi ci sono già da 6 mesi, e li stiamo organizzando veramente bene... se non fosse che stamattina mi alzo, accendo il PC e mi trovo la pubblicità della Bocconi che tanto si vanta di questi 140 studenti che fanno i corsi ECDL...140?? Forse però non sanno che in Bicocca (Ma tanto è statale non credo interessi a nessuno) i corsi ci sono già da sei mesi ed attualmente hanno iscritte 650 persone (già ho scritto seicentocinquanta) ma probabilmente nessuno lo saprà mai, nè sapra che in bicocca ci sono laboratori di informatica (con pentium 4 e monitor LCD) per tutte le facoltà, con un minimo di 50/60 postazioni per facoltà (l'ultimo laboratoorio fatto ha 155 postazioi solo per economia copre mezzo piano di un edificio intero con PC nuovissimi).Da qui il mio sfogo... mi da fastidio vedere delle pulci che si esaltano... cordialmente.Distinti Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
      Anche a me dà fastidio vedere le pulci che si esaltano perciò ti chiarisco, da quasi laureato in informatica (come spero sia anche tu), che l'ECDL con l'informatica non c'entra NIENTE. E neanche con la conoscenza del computer, visto che insegnano SOLO ad usare applicazioni microsoft, perpetrandone il monopolio.Quello con cui c'entra l'ECDL è "uso del computer in uffici che usano prodotti microsoft"... una specie di dattilografo moderno, ma che sa usare solo olivetti per giunta... Quindi evitiamo di esaltarci dicendo che quelli sono corsi di informatica ok?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.

        Quello con cui c'entra l'ECDL è "uso del
        computer in uffici che usano prodotti
        microsoft"... una specie di dattilografo
        moderno, ma che sa usare solo olivetti per
        giunta... Quindi evitiamo di esaltarci
        dicendo che quelli sono corsi di informatica
        ok? Dipende da che vista guardi l'informatica...per molti imparare ad usare un foglio di calcolo è già un gran passo...Si usa Excel perchè è il piu' diffuso ma la logica non è diversa da quella di OO Calc...Sono curioso ... ad un corso per principianti cosa insegneresti...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.

          Sono curioso ... ad un corso per
          principianti cosa insegneresti...
          come funziona _un_ fogli di calcolo ed _un_ word processor, non word ed excel, poi un minimo di conoscenza generica del pc (ma poco poco) e dopo pratica con word, excel, ie, staroffice, openoffice, abiword, gnumeric, opera, mozilla, altrimenti gli cambi una virgola e non capiscono piu` niente
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
            - Scritto da: Raistlin

            Sono curioso ... ad un corso per

            principianti cosa insegneresti...


            come funziona _un_ fogli di calcolo ed _un_
            word processor, non word ed excel, poi un
            minimo di conoscenza generica del pc (ma
            poco poco) e dopo pratica con word, excel,
            ie, staroffice, openoffice, abiword,
            gnumeric, opera, mozilla, altrimenti gli
            cambi una virgola e non capiscono piu`
            nienteE perché mai uno dovrebbe sprecare tempo ad imparare applicativi che non troverà nelle aziende in cui andrà a lavorare??
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
            - Scritto da: Alberto
            E perché mai uno dovrebbe sprecare tempo ad
            imparare applicativi che non troverà nelle
            aziende in cui andrà a lavorare??E perchè mai nelle università dovrebbero sbattersia fare studi di ergonomia e studiare nuovi tipidi interfacce grafiche se tanto poi al lavoro si usaWinXP(okemon)?Su, dai, ti insegno a usare alcuni strumenti di lavoro, non tutti.Siccome la Punto è la macchina più venduta, allorati faccio scuola guida sulla punto... non mi sembraun ragionamento molto logico, no?Saluti, Ryo Takatsuki in procinto di distruggere New York (chi legge il manga Amrs sa di che parlo)(Un giorno la smetteranno di confondere l'istruzione con il lavoro)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.

            E perché mai uno dovrebbe sprecare tempo ad
            imparare applicativi che non troverà nelle
            aziende in cui andrà a lavorare??Stiamo parlando di università, non di laboratorio di falegnameria.Io imparo le cose che migliorano la mia cultura e le mie capacità. In questo modo quando devo affrontare qualcosa di nuovo sono preparato. Questo vale per tutti gli studi. Seguendo il tuo ragionamento, bisogna buttare nel cesso la cultura di ogni genere e dedicarsi ai lavori manuali.Se tu ritieni utile,in una UNIVERSITA' (capisci vero UNIVERSITA') non studiare ma imparare un mestiere, beh impara un mestiere. Io preferisco studiare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
            - Scritto da: Piratone disgustato

            Se tu ritieni utile,in una UNIVERSITA'
            (capisci vero UNIVERSITA') non studiare ma
            imparare un mestiere, beh impara un
            mestiere. Io preferisco studiare.Beh, allora studia per tutta la vita. Io preferisco lavorare, e fare un lavoro che mi piaccia e che renda. Ed è esattamente ciò che faccio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.

            Beh, allora studia per tutta la vita. Io
            preferisco lavorare, e fare un lavoro che mi
            piaccia e che renda. Ed è esattamente ciò
            che faccio.Con la ECDL?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
            Io preferisco studiare.

            Beh, allora studia per tutta la vita. Io
            preferisco lavorare, e fare un lavoro che mi
            piaccia e che renda. Ed è esattamente ciò
            che faccio.Bello, con l'ECDL non credo si riesca a progettare un sistema software. Con la laurea si. Io mi laureo ed apro la mia azienda. Ed assumo persone competenti, e non sono l'unico. E credimi, nella mia azienda la competenza non si misurerà in termini di titoli, ma con i concorsi e i colloqui. E credimi anche su questo, conosco 4 o 5 società di informatica, nel senso che ne conosco i soci. Vuoi sapere la novità? La pensano come me, anche loro chiedono COMPETENZA e non MANOVALANZA
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
            - Scritto da: Piratone
            Bello, con l'ECDL non credo si riesca a
            progettare un sistema software. Con la
            laurea si. Io mi laureo ed apro la mia
            azienda. Ed assumo persone competenti, e non
            sono l'unico. E credimi, nella mia azienda
            la competenza non si misurerà in termini di
            titoli, ma con i concorsi e i colloqui. E
            credimi anche su questo, conosco 4 o 5
            società di informatica, nel senso che ne
            conosco i soci. Vuoi sapere la novità? La
            pensano come me, anche loro chiedono
            COMPETENZA e non MANOVALANZAE ti credo che le società di informatica la pensano come te Questa non è una novità.Io so come la pensa la stragrande maggioranza delle aziende. E non la pensa come te.In quanto al fatto che una volta laureato potrai aprire un'azienda, ecc, ecc.....vorrei dirti una cosa: conosco una persona che ha fatto la 5° elementare e che è titolare di un'azienda con 70 dipendenti. E conosco laureati che vendono libri porta a porta.La laurea non è tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.

            In quanto al fatto che una volta laureato
            potrai aprire un'azienda, ecc,
            ecc.....vorrei dirti una cosa: conosco una
            persona che ha fatto la 5° elementare e che
            è titolare di un'azienda con 70 dipendenti.
            E conosco laureati che vendono libri porta a
            porta.

            La laurea non è tutto.Senti, ho capito benissimo la tua opinione: studiare è sbagliato e la cultura non serve. E' questa la tua opinione? Dimmi riguarda solo la cultura scientifica o pensi la stessa cosa anche della storia e della letteratura? Devi capire che nonostante il fatto che al giorno d'oggi ci si possa anche vantare di avere una simile opinione, questa è l'opinione di chi a studiare non è riuscito. O sbaglio ed hai amato lo studio nella tua vita?Sbaglio forse? Ti ho inquadrato male? Sei uno che ha studiato con piacere? Quelli che conosco che la pensano come te sono tutti stranamente universitari, e tutti fermi al primo anno da una vita. Infine, ripeto, la mia opinione è che la cultura sia importante, se la vostra opinione non è questa, smettete di mandare i figli a scuola e mandateli a rubare così si abituano da giovani a fare il mestiere dell'imprenditore; tanto per l'istruzione basta comprare una certificazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.

          Dipende da che vista guardi
          l'informatica...per molti imparare ad usare
          un foglio di calcolo è già un gran passo...
          Si usa Excel perchè è il piu' diffuso ma la
          logica non è diversa da quella di OO Calc...

          Sono curioso ... ad un corso per
          principianti cosa insegneresti...io gli insegnerei openoffice visto che poi lo possono usare a casa, al lavoro, dove accidenti vogliono senza dover pagare nessuno... quale miglior strumento didattico?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.

          Dipende da che vista guardi
          l'informatica...per molti imparare ad usare
          un foglio di calcolo è già un gran passo...
          Si usa Excel perchè è il piu' diffuso ma la
          logica non è diversa da quella di OO Calc...

          Sono curioso ... ad un corso per
          principianti cosa insegneresti...
          Se volessi insegnare INFORMATICA, come affermano alla Bocconi dove sapere word e excel rimpiazza il corso di INFORMATICA, farei quello che hanno fatto per anni nelle scuole superiori: spiegherei cos'è un calcolatore, quali sono le sue potenzialità e i suoi limiti, come si può programmare (con linguaggi DIDATTICI e semplici). I ragazzi del liceo lo possono capire, lo può capire anche un laureato alla Bocconi. Quando un giorno dovesse ideare una sua teoria economica o chissacchè, sarà in grado di programmare una formula matematica in un linguaggio di programmazione. Un corso di word e excel è solo un corso di dattilografia, come già detto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
        Piratone,vedo che sei quasi laureato,allora non dovresti stupirti se c'e' gente che quasi vorrebbe avere un minimo di autonomia nell'uso di un pc in ambito d'ufficio e credo che ECDL serva a questo (che strumenti usa non e' fondamentale anche se e' ovvio che cerchi di usare quelli piu' diffusi,poi imparato word si impara anche a usare openwrite o cosa'altro).Certo che se senti il valore della tua futura laurea diminuito x via della famosa patente ECDL che minaccia di farti concorrenza vuol dire che in informatica brancoli nel buio.(sarai mica uno dei famosi "paper degree"?).
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
          - Scritto da: Fox
          Piratone,vedo che sei quasi laureato,allora
          non dovresti stupirti se c'e' gente che
          quasi vorrebbe avere un minimo di autonomia
          nell'uso di un pc in ambito d'ufficio e
          credo che ECDL serva a questo [cut]Beh secondo me non ci vuole un corso per imparare a fare tre cose in Word. Al massimo mi pare Excel un po' piu` complesso, e Power Point. O forse insegnano come combattere la fastidiosissima pretesa che ha Word di sapere cosa tu vuoi fare mentre scrivi.. Non so se hai presente.. E in Word 2000 (correggimi se sbaglio) si combatteva pure con una graffetta occhiuta rompiscatole.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
          - Scritto da: Fox
          Piratone,vedo che sei quasi laureato,allora
          non dovresti stupirti se c'e' gente che
          quasi vorrebbe avere un minimo di autonomia
          nell'uso di un pc in ambito d'ufficio e
          credo che ECDL serva a questo (che strumenti
          usa non e' fondamentale anche se e' ovvio
          che cerchi di usare quelli piu' diffusi,poi
          imparato word si impara anche a usare
          openwrite o cosa'altro).Ok, va bene, solo che già per superare gli esami conviene che il candidato si installi gli strumenti che si usano al corso, ergo perchè non usare strumenti liberi? Ed è una
          Certo che se senti
          il valore della tua futura laurea diminuito
          x via della famosa patente ECDL che minaccia
          di farti concorrenza vuol dire che in
          informatica brancoli nel buio.(sarai mica
          uno dei famosi "paper degree"?).Gli insulti gratuiti e personali non aiutano la discussione. Non ho alcun timore che uno che ha l'ECDL possa togliermi posti nella ricerca sui linguaggi di programmazione.Quello che ho detto è il contrario: se un laureato alla Bocconi può affermare di avere competenze in INFORMATICA sapendo usare tre programmi specifici una azienda non lo potrà assumere in un posto dove occorrano sia le sue competenze economiche sia quelle informatiche (che ne so, consulenza per scrivere applicativi specifici per le banche... che ne dici calza) perchè competenze informatiche vuol dire capire (a grandi linee, per lo meno) quali sono le potenzialità e i limiti di un calcolatore, quali cose (leggi formule matematiche) gi si spiegano con facilità e quali sono ostiche.No?Ho detto che ECDL non è informatica, non ho detto che non serve a nessuno. Serve a chi deve fare il segretario, da un laureato mi aspetto un minimo di competenza in più di saper usare un foglio elettronico e SOPRATTUTTO mi aspetto che sia abbastanza intelligente da capire da solo come funziona un foglio elettronico o peggio un file manager...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.

            Ho detto che ECDL non è informatica, non ho
            detto che non serve a nessuno. Serve a chi
            deve fare il segretario, da un laureato mi
            aspetto un minimo di competenza in più di
            saper usare un foglio elettronico e
            SOPRATTUTTO mi aspetto che sia abbastanza
            intelligente da capire da solo come funziona
            un foglio elettronico o peggio un file
            manager...
            Su questo sono d'accordo,che serve a chi deve svolgere mansioni di ufficio (se vuoi rimpiazza i vecchi corsi di dattilo);evidentemente il livello degli studenti della Bocconi e' quello di un normale segretario di ufficio.(E' un dubbio ormai confermato da notizie come questa).P.S.:Avevo interpretato il tuo commento precedente come una critica fine a se' stessa sull'utilita' della patente ECDL.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
            - Scritto da: Piratone
            da un laureato mi
            aspetto un minimo di competenza in più di
            saper usare un foglio elettronico e
            SOPRATTUTTO mi aspetto che sia abbastanza
            intelligente da capire da solo come funziona
            un foglio elettronico o peggio un file
            manager...

            Tu sopravvaluti i laureati....sono 12 anni che insegno loro ad usare Word ed Excel...

    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
      Premetto che, a mio parere, il voler portare il livello di alfabetizzazione informatica ad un minimo garantito nella UE è una iniziativa lodevole, ho molti dubbi sul come si cercano di raggiungere gli obbiettivi prefissati.- Scritto da: Woody Borraccino[CUT]
      Bene, iniziamo dal principio...
      Questi famigerati corsi ECDL sono delle vere
      e prorie patenti europee, organizzate dalla
      comunità europea, e standard per tutta
      europa. I moduli sono 7 e prevedono la
      conoscenza del PC in generale, più tutti gli
      applicativi MS. Bah, di conoscenza generale sembra ti chiedano di sapere che in un PC c'è una CPU, un disco fisso, della RAM ecc.... poi si passa ai prodotti MS, che rappresentano la maggior parte degli esami.
      Naturalmente non sono fatti
      per smanettoni (ma forse anche per loro...)
      che in teoria il PC lo sanno già usare, ma
      per coloro che, essendo impiegati in
      un'altra attività, vogliono dare del valore
      aggiunto alla loro persona, presentandosi
      come "esseri" che sanno sostenere il proprio
      lavoro con il supporto del PC.Sì, se ti insegnassero e verificassero quanto sai usare un PC e non quanto sai usare Word... ripeto..."Costruire elenchi puntati e numerati", se passo da Word alla SmartSuite cambiano la posizione e l'icona del pulsante, che faccio, mi sparo? Passi l'alfabetizzazione informatica, ma qui si sfiora il ridicolo.[CUT]
      Queste patenti sono uno standard a livello
      europeo, e sono gestite a livello europeo
      con dei controlli severissi, che stanno
      portando ad ottimi risultati.Scusa, ma non mi puoi dire che sono gestite a livello europeo con controlli severissimi... ad oggi (16/10/2002) su www.ecdl.it i prezzi sono in Lire!!!! Per la cronaca: 100.000 Lire (51,6 Euro?) la tessera e 20.000 Lire (10,33 Euro?) ogni singolo esame.Ma hanno fatto il sito e poi l'hanno dimenticato online?
      Bene, dovete innanzi tutto sapere che queste
      patenti costano circa tra i 500 e i 700 ? se
      fatte in enti adibiti a tali scopi (che
      possono essere scuole o aziende, basta
      ottenere la licenza dalla comunità europea).Scusa?? I corsi non sono obbligatori...100.000 di tessera +20.000 X 7 = 140.000 di esami =-------------------------------240.000 = 125 Euro circa, e gli altri 400 da dove arrivano?Fuor di polemica, ovviamente.Saluti, Ryo Takatsuki
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
        - Scritto da: Jabbawack
        Bah, di conoscenza generale sembra ti
        chiedano di sapere che in un PC c'è una CPU,
        un disco fisso, della RAM ecc.... poi si
        passa ai prodotti MS, che rappresentano la
        maggior parte degli esami.Un modulo è anche su internet, ecc.. In effetti i corsi sono generici riguardo alle conoscenze generali dei PC, ma spesso gli studenti sono proprio a livello zero (e ne hanno tutti i diritti). Quello che l'UE sta cercando di fare è eliminare il livello zero per tutti, partendo soprattutto, con questi finanziamenti, dalle università.
        Sì, se ti insegnassero e verificassero
        quanto sai usare un PC e non quanto sai
        usare Word...
        ripeto...
        "Costruire elenchi puntati e numerati", se
        passo da Word alla SmartSuite cambiano la
        posizione e l'icona del pulsante, che
        faccio, mi sparo? E' ovvio che da qualche aprte devi aprtire per usare il PC. Sarebbe stato inutile far uare programmi meno usati, e tuti lo sanno il mondo del alvoro va così... purtroppo, da informatico, anche a me spiace che oltre a i programmi MS non si riesca ad andare, ne che si riesca ad insegnare a programmare a queste persone.
        Passi l'alfabetizzazione informatica, ma qui
        si sfiora il ridicolo.l'UE avrebbe potuto organizzare i moduli diversamente, ma è stata fatta una scelta credo in base alle richieste delle aziende...

        Scusa, ma non mi puoi dire che sono gestite
        a livello europeo con controlli
        severissimi... ad oggi (16/10/2002) su
        www.ecdl.it i prezzi sono in Lire!!!! devo ammettere che questo sito non c'entra molto con l'organizzazione... ma non ricordavo il sito dell AICA e ne ho sparato uno di quelli pubblicitari ^_^'
        Per la cronaca: 100.000 Lire (51,6 Euro?) la
        tessera e 20.000 Lire (10,33 Euro?) ogni
        singolo esame.

        Ma hanno fatto il sito e poi l'hanno
        dimenticato online?Questo credo sia un sito capillare che ne fà pubblicità e basta.. è che l'organizzazione della cosa si dirama anche su scuole a livello regionale che a volte hanno dei siti non troppo aggiornati... quello dell'università è leggermente meglio... http://esamionline.disco.unimib.it altrimenti quello dell'ente organizzatore (me lo sono ricordato ^_^) www.aicanet.itquesto è aggiornato...

        Bene, dovete innanzi tutto sapere che
        queste

        patenti costano circa tra i 500 e i 700 ?
        se

        fatte in enti adibiti a tali scopi (che

        possono essere scuole o aziende, basta

        ottenere la licenza dalla comunità
        europea).

        Scusa?? I corsi non sono obbligatori...

        100.000 di tessera +
        20.000 X 7 = 140.000 di esami =
        -------------------------------
        240.000 = 125 Euro circa, e gli altri
        400 da dove arrivano?
        Già questo è al livello più alto... il problema è che poi in qualsiasi azienda o scuola priva di fondi vai devi pagarci dei corsi che vengono organizzati in più, più i rincari (alla fine l'organizzazione e i progfessori li paghi), ecc..Fidati che ci lavoro dentro, senza quei finanziamenti ci sono posti in cui paghi 700? ...
        Fuor di polemica, ovviamente.

        Saluti,
        Ryo Takatsuki
        • Anonimo scrive:
          Re: Windows va alla grande!
          - Scritto da: woody borraccino[CUT]
          E' ovvio che da qualche aprte devi aprtire
          per usare il PC. Sarebbe stato inutile far
          uare programmi meno usati, e tuti lo sanno
          il mondo del alvoro va così... purtroppo, da
          informatico, anche a me spiace che oltre a i
          programmi MS non si riesca ad andare, ne che
          si riesca ad insegnare a programmare a
          queste persone. Il problema è diverso, capisco che sia il più usato, ma perchè devo, per certificare un livello minimo di alfabetizzazione, certificare su di un prodotto che costa centinaia di Euro?La gente che vuole studiare anche a casa cosa fa?Dato per assurdo sembra un incentivo alla pirateria, visto che ci sono prodotti che fanno le stesse cose e costano molto meno, la SmartSuite per prima; anche senza andare nel freeware o nei software OpenSource gratuiti che hanno le stesse funzioni. ( OOo è pesantuccio, ho il terrore di come possa girare sulle macchine Lindows di Wall Mart)
          l'UE avrebbe potuto organizzare i moduli
          diversamente, ma è stata fatta una scelta
          credo in base alle richieste delle
          aziende...E' probabile.[CUT]

          Scusa?? I corsi non sono obbligatori...



          100.000 di tessera +

          20.000 X 7 = 140.000 di esami =

          -------------------------------

          240.000 = 125 Euro circa, e gli altri

          400 da dove arrivano?



          Già questo è al livello più alto... il
          problema è che poi in qualsiasi azienda o
          scuola priva di fondi vai devi pagarci dei
          corsi che vengono organizzati in più, più i
          rincari (alla fine l'organizzazione e i
          progfessori li paghi), ecc..
          Fidati che ci lavoro dentro, senza quei
          finanziamenti ci sono posti in cui paghi
          700? ...Qui non ti capisco; se non ho letto male, io posso acquistare la tessera e presentarmi solo agli esami (come per le università), quindi i corsi non sono obbligatori... capisco che gli istituti che fanno esami/corsi debbano anche guadagnarci, ma se per fare un esame cercano di "impormi" un corso sono quasi al limite della truffa; secondo me non conviene fare i furbi; poi, ovviamente, se un argomento mi pare ostico (credo che saranno in parecchi sulla parte DataBase) mi appoggio al corso che ha la sede che mi conviene di più da un punto di vista di costo e logistico.Mi sa che se, come viene prospettato da alcune fonti (se non sbagli proprio su ecdl.it), dovesse diventare un requisito/incentivo nei concorsi pubblici sta cosa diventerà un bel Business nei prossimi anni o, se preferite, l'ennesima Truffa LEgalizzata del nostro belpaese.. con la sola differenza che questa è targata UE.Saluti, Ryo Takatsuki
          • Anonimo scrive:
            Mannaggia all'autocompilazione del form...
            E a me che mi sono fidato senza leggere..Ovviamente il subject del post era sbagliato.Saluti, Ryo Takatsuki
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe meglio sapere di cosa si sta parlando.
      giuro che se t'incontro ti rompo il culo a picconate
  • Anonimo scrive:
    e se uno non è iscritto a nessuna università ?
    Per quale motivo questa patente europea non è disponibile per tutti e non solo per pochi privilegiati ?
    • Anonimo scrive:
      Re: e se uno non è iscritto a nessuna università ?
      - Scritto da: loki
      Per quale motivo questa patente europea non
      è disponibile per tutti e non solo per pochi
      privilegiati ?Credo tu sia poco informato, l'ECDL è aperta a chiunque voglia pagare la tessera di accesso agli esami ed i singoli esami:Ci sono una serie di "istituti" da cui puoi comprare la tessera che ti permettere di accedere agli esami; se superi tutti gli esami nel tempo di validità della tessera ottieni l'ECDL, assomiglia ad una università, da questo punto di vista.Negli stessi istituti in cui compri la tessera e sostieni gli esami sono disponibili a pagamento e NON obbligatori (occhio a possibili truffe) i corsi relativi agli esami stessi.C'è da dire che buona parte della ECDL è basata sulla conoscenza di prodotti M$ e non sulla reale conoscenza delle tematiche trattate e questo fa storcere il naso a chi considera che ECDL sta per "patente europea del computer" e non per "patente europea per MS Office 2000".Tutto questo, ovviamente, IMHO e basandomi sull'ultima volta in cui ho visitato il sito http://www.ecdl.it/, circa un anno fa.Saluti, Ryo Takatsuki
      • Anonimo scrive:
        Re: e se uno non è iscritto a nessuna università ?
        Ok, ho rivisitato il sito... in pratica è una certificazione che sai a memoria dove sono i menù di Word e di Win98... ma se su XP cambiano devo rifare la patente?? ;o)Scherzi a parte, è deprimente il syllabus... "Saper creare elenchi puntati e numerati"Quella sui database, poi, è spettacolare, manca solo l'esame su "Disabilitare Clippy perchè rompe le scatole con le sue osservazioni assurde"...Boh... a parte la sezione relativa alle reti mi pare una boiata pazzesca, o, almeno, dovrebber cambiarle nome... EMSDL..European Microsoft Software Driving License.Suonerebbe più appropriato.Saluti perplessi, Ryo Takatsuki
  • Anonimo scrive:
    normale
    idem alla università statale di Milano.corsi ECDL gratis per tutti, e a breve anche lecertificazioni microsoft per gli studenti di informatica.
  • Anonimo scrive:
    ECDL: ovvero...
    come diffondere l'ignoranza e creare un esercito di saputelli che credono di "saper usare il COMPIUTER" quando sanno solo dare due cliccatine di mouse in quella specie di giocattolino stile "sapientino" che è la suite di M$.Puah..
  • Anonimo scrive:
    normalizzatevi
    Sono un accanito utente anti M$, ma vorrei precisare una cosa ai cervelloni...una volta raggionavo come voi se non peggio. Poi mi hanno chiesto di fare un corso su Word,Excel e Power point e finalmente ho realizzato che ci chiudiamo nel nostro piccolo mondo di esperti. Non capiamo che il 90% della popolazione, ha grosse difficoltà a creare un semplice testo in word (non mi riferisco alla battitura, ma all'applicazione delle formattazioni, ecc.).Il mio prossimo corso sarà un OpenOffice...speriamo bene!
  • Anonimo scrive:
    Patente europea di informatica?
    Cioe', per il solo fatto che so usare word, excel, il gestione risorse, so usare un computer?adesso capisco perchè c'è tanta gente che telefona al tecnico solo perchè gli esce un messaggio tipo "Inserire un disco nell'unita'A:"...
  • Anonimo scrive:
    Alla bocconi è normale...
    Solito discorso: mentalità italiota e quindi computer solo per stretta necessità, come canta gazzè "sommiamo il succo dell'esperienza" e niente di +. Così, all'uscita di Offiz 3D 2013 dovremo rifare il corso perchè sono cambiate due cose che non ho nemmeno capito ma solo imparate a memoria.E la Bocconi dovrebbe offrire anche qualcosa in + del semplice e mero utilizzo di office come utente...sai, con 20 milioni di tasse all'anno.P.S. io quelli che fanno la bocconi li conosco: 4-5 ore di lezione al giorno e 6 esami (si si proprio 6 esami) a Dicembre. Hanno iniziato attorno al 20 settembre. Metti che facciano tutte le lezioni:per un esame hanno seguito tipo 90 ore e devono fare 6 esami dopo tre mesi????Ma per piacere!!!!!Lasciamoli fare i manager di sta cippa...l'economia va fatta con matlab altrochè excel!P.S.2 mi hanno detto sempre i miei amici, verificate se possibile, che microsoft e ibm si sono scannati per dare ai prediletti piattaforme IBM-Windoze ai loro beneamati studenti e che la rete sia stata poi prontamente buttata giù con due bug di marzo 2002. Poi si sa che quando qualcosa non va si dice che sono aggiornamenti tecnici (hw o sw...) l'importante è che tutti restino tranquilli....Vado a letto sennò strippo
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla bocconi è normale...
      io faccio la bocconi da 4 anni e non ho mai fatto esami a dicembre...e non pago 20 milioni all'anno....e so usare linux....e beh...l'economia si fa in tanti modi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla bocconi è normale...

        io faccio la bocconiMa l'italiano non lo insegnano?
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla bocconi è normale...
        - Scritto da: pippiripino
        io faccio la bocconi da 4 anni e non ho mai
        fatto esami a dicembre...Forse non sei iscritto al nuovo ordinamento?
        e non pago 20
        milioni all'anno....Dipende dal reddito dei tuoi genitori
        e so usare linux....Bravo, finalmente qualcuno che sa fare qualcos'altro!
        e
        beh...l'economia si fa in tanti modi.Perfettamente d'accordo!ciao!
  • Anonimo scrive:
    Tutte segretarie
    Il computer serve solo a scrivere e a "far di conto! Ecco cosa pensano alla Bocconi dell'informatica: una questione da segretarie. Ai professionisti che fanno arte con Photoshop, Lightwave, Avid, 3DStudio o fanno rigare dritto aziende con i gestionali o mandano avanti la ricerca scientifica, o progettano automobili, edifici, medicinali, tomografi assiali, ponti, bambole gonfiabili autoriscaldanti e condom ultrasicuri, a tutti questi professionisti non serve altro che un bel pacchetto con il CD di M$Office...e poi potranno anche aspirare ad un posto da segretaria; che c*lo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte segretarie
      - Scritto da: Ballmerofago
      Il computer serve solo a scrivere e a "far
      di conto! Ecco cosa pensano alla Bocconi
      dell'informatica: una questione da
      segretarie. Ai professionisti che fanno arte
      con Photoshop, Lightwave, Avid, 3DStudio o
      fanno rigare dritto aziende con i gestionali
      o mandano avanti la ricerca scientifica, o
      progettano automobili, edifici, medicinali,
      tomografi assiali, ponti, bambole gonfiabili
      autoriscaldanti e condom ultrasicuri, a
      tutti questi professionisti non serve altro
      che un bel pacchetto con il CD di
      M$Office...e poi potranno anche aspirare ad
      un posto da segretaria; che c*lo.Vedi che non capisci nulla ?Alla Bocconi sfornano i futuri manager....E in qualsiasi grossa azienda che si rispetti i manager passano la giornata a colorare le caselline di Excel, fare presentazioni fumose in PowerPoint e mandare messaggi in Outlook con liste di distribuzione degne degli elenchi Telecom...Altro che i programmi gestionali....
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutte segretarie
        - Scritto da: TeX


        - Scritto da: Ballmerofago

        Il computer serve solo a scrivere e a "far

        di conto! Ecco cosa pensano alla Bocconi

        dell'informatica: una questione da

        segretarie. Ai professionisti che fanno
        arte

        con Photoshop, Lightwave, Avid, 3DStudio o

        fanno rigare dritto aziende con i
        gestionali

        o mandano avanti la ricerca scientifica, o

        progettano automobili, edifici,
        medicinali,

        tomografi assiali, ponti, bambole
        gonfiabili

        autoriscaldanti e condom ultrasicuri, a

        tutti questi professionisti non serve
        altro

        che un bel pacchetto con il CD di

        M$Office...e poi potranno anche aspirare
        ad

        un posto da segretaria; che c*lo.


        Vedi che non capisci nulla ?

        Alla Bocconi sfornano i futuri manager....

        E in qualsiasi grossa azienda che si
        rispetti i manager passano la giornata a
        colorare le caselline di Excel, fare
        presentazioni fumose in PowerPoint e mandare
        messaggi in Outlook con liste di
        distribuzione degne degli elenchi Telecom...

        Altro che i programmi gestionali....E' che sono poco informato riguardo i manager, pensavo passassero il tempo toccando il c*lo alle segretarie (che usano Offiss) e affossando industrie automobilistiche italiane...
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte segretarie
      - Scritto da: Ballmerofago
      Il computer serve solo a scrivere e a "far
      di conto! Ecco cosa pensano alla Bocconi
      dell'informatica: una questione da
      segretarie. Ai professionisti che fanno arte
      con Photoshop, Lightwave, Avid, 3DStudio o
      fanno rigare dritto aziende con i gestionali
      o mandano avanti la ricerca scientifica, o
      progettano automobili, edifici, medicinali,
      tomografi assiali, ponti, bambole gonfiabili
      autoriscaldanti e condom ultrasicuri,che si sà essere la maggior parte dellepersone...Indi xcui sarebbe + intelligente spiegarea persone che a fatica capiscono Word:Lightwave (utilissimo alla grande massa)AutoCad(ne avevo bisogno x fare la mensola comesi deve)SQL server(questo poi..)Photoshop(non so come si fa un conto in Excel,maun filtro fatto a mano..)UN bel software gestionale a piacere(se nn riesce a farlo in excel figurati conquesto..)Se non rientri nella massa fatti qualche corsouniversitario di informatica, o fai come tuttisi autodidatta! :)(ps x inciso a parte Avid gli altri software li conosco abbastanza bene, benchè non siano il mio pane quotidiano..)
  • Anonimo scrive:
    Mmm...
    ... ma allora un assemblatore ne sa piu' di uno della bocconi?
  • Anonimo scrive:
    Ahahah
    complimenti ai laureandi della Bocconi, sapranno veramente tanto di ***INFORMATICA*** dopo aver studiato come si usano i programmi microsoft.Buahahahahah
    • Anonimo scrive:
      Re: Ahahah
      bhe perchè nella maggior parte delle altre università hanno tutti linux e gli studenti oltre che studiare filosofia, architettura, medicina, ingegneria ecc.. sono anche esperti di informatica!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ahahah
        Ragazzi, non facciamo finta di niente, è cosi ovunque.Premetto che io uso solo linux.Fai un corso di grafica sicuramente userai Photoshop, sviluppo web, programmazione, dbstesso discorso a meno che non trovi corsi particolari userai sempre e solo win (purtroppo).Anche aziende che offrono corsi UNIX come cisco nei loro curriculum, ad esempio CCNP il 95% dei comandi e degli esempi sono su win. Sistemi UNIX vengono solo accennati.
Chiudi i commenti