Cracker colpisce uno dei siti Mozilla

Lo spazio web dedicato a raccontare la diffusione del browserillo open source Firefox viene preso di mira da qualche smanettone col gusto del crack
Lo spazio web dedicato a raccontare la diffusione del browserillo open source Firefox viene preso di mira da qualche smanettone col gusto del crack


Roma – “Come avrete notato senza dubbio siamo stati inaccessibili per alcuni giorni. Abbiamo dovuto porre offline il sito per investigare su un attacco al sito”. Così nei giorni scorsi sulla home page di SpreadFirefox.com sono intervenuti quelli di Mozilla Foundation per fornire le prime indicazioni su un’aggressione telematica che ha suscitato forse esagerato allarme.

“A quanto pare – continua la nota della Foundation – una parte di Spread Firefox è stato colpito in un tentativo di essere utilizzato per inviare spam. Non sembra che l’aggressore abbia avuto accesso a un qualsiasi dato personale sul sito ma, per maggiore sicurezza, incoraggiamo tutti a loggarsi e cambiare le password”. Il sito ha anche trasmesso a tutti i suoi utenti registrati un’email con le indicazioni per aggiornare la password.

Al momento la Foundation sta ancora investigando sull’incursione sul server di SpreadFirefox, che sarebbe stata determinata da alcune vulnerabilità che per il momento non sono state descritte nei dettagli.

L’attacco sarebbe stato portato il 10 luglio e si sarebbe protratto per due giorni fino a quando non è divenuto evidente ed è stato bloccato, con il conseguente stop dei server. Ora SpreadFirefox.com è nuovamente online a raccontare i numeri della diffusione del browser del panda rosso .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 07 2005
Link copiato negli appunti