Crawler Microsoft avvistato in rete

L'azienda conferma a metà le operazioni che il suo MSNBot ha iniziato a compiere, per dare vita ad un indice con il quale Microsoft potrà liberarsi di Inktomi e simili


Roma – Microsoft si avvia a costituire il proprio indice e motore di ricerca indipendenti, slegato da quelli dei soliti fornitori divenuti ormai concorrenti con i quali l’azienda per ragioni di mercato può non voler più collaborare. Secondo Computerwire , infatti, gli spider di Microsoft sono stati avvistati in rete.

L’azienda ha confermato solo per metà che il suo prototipo di spider, cioè di software capace di catturare i riferimenti di grandi quantità di pagine internet, sia stato effettivamente messo in funzione.

MSNBot, questo il suo nome, viene descritto come un sistema al momento nella sua fase di sviluppo e non ancora in grado di raccogliere quella stessa quantità di pagine che oggi viene indicizzata dagli indici più blasonati, come Google. E il fatto che un competitor diretto di MSN, Yahoo!, abbia di recente annunciato l’acquisto di uno dei grossi nomi del settore, Inktomi, potrebbe costituire la spinta necessaria a Microsoft per dar vita ad un proprio indice autonomo. Tra Microsoft e Inktomi c’è, d’altra parte, un contratto che si estende fino al 2005 ma che il big di Redmond può decidere di interrompere in qualsiasi momento.

Nella grande battaglia dei motori di ricerca , dunque, sembra affacciarsi un player di primo piano che fino a questo momento non si era spinto oltre decisive partnership strategiche.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Ringrazio i veri esperti Linux
    - Scritto da: KerNivore

    - Scritto da: Gianluca70



    ...che in verita' ci sono, ed infatti mi

    hanno risposto con creanza e competenza.

    A buon rendere!

    ;-)

    Strano ! Per una volta non accusi nessuno di
    avere le fette di pinguino sugli occhi ;-)
    No, oggi ho solo affibiato fette di GNU ;-)Ed ogni caso, non sono cosi' accecato da non vedere le buone possibilita' di un prodotto o di una filosofia, quindi mi interesso, provo e, ovviamente, chiedo lumi a chi, a questo punto, DEVE essere sicuramente piu' esperto di me ;-) E giustamente dopo ringrazio :-)Ciao!P.S.: per la cronaca, sto scrivendo da un Mozzilla su RH9 2.4.20-18.9, che mi ha fatto alquanto pensare, visto il problemino che ho incontrato...
  • Anonimo scrive:
    Re: Differenza...
    Boh ? A me squid funziona benissimo pure con la psw di accesso algi utenti.Non ho trovato in win2000 server un proxy.Ah.. gia' lo devo comperare a parte.
  • KerNivore scrive:
    Re: Ringrazio i veri esperti Linux
    - Scritto da: Gianluca70

    ...che in verita' ci sono, ed infatti mi
    hanno risposto con creanza e competenza.
    A buon rendere!
    ;-)Strano ! Per una volta non accusi nessuno di avere le fette di pinguino sugli occhi ;-)
  • Anonimo scrive:
    Ringrazio i veri esperti Linux
    ...che in verita' ci sono, ed infatti mi hanno risposto con creanza e competenza.A buon rendere!;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    - Scritto da: Gianluca70

    Se guardi il proprietario di X:0 e' root,esatto
    e

    tu utente che "non appartiene al gruppo

    degli amministratori" non puoi ucciderlo.no, puoi ucciderlo se tu sei lo real user (quello che ha lanciato il comando) o l'effective user (quello del suid). In pratica, se lanci X come utente pippo, ps ti dice che l'user di X e' root (effective user) ma tu puoi ammazzare X perche' sei il real user.
    Mmmmm, buono a sapersi, meno buono come
    security: quindi, se ho capito bene, anche
    se sono connesso come "utontolinux",
    l'interfaccia X (KDE, in questo caso) gira
    in un contesto superiore o solo il server X?Solo X perche' deve accedere all'HW. Tutto il resto si appoggia su X, kde compreso.
    Esatto, se posso faccio il logout da KDE e
    poi shutdown -h now...halt ... scrivi di meno :) oppure modifichi /etc/inittab mettendo ca::ctrlaltdel:/sbin/shutdown -h nowe fai shutdown (anche da X) premendo ctrl-alt-del
    No no, sono solo alle prime armi, volevo
    confrontare le mie esperienze con chi Linux
    lo "smazza" tutti i giorni: ho anche
    ordinato il libro "Linux for Windows
    Administrators" della SAMS ;-)http://docs.rinet.ru/LiSys/lsgfm.htmCiao Antonio.
  • Anonymous scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    - Scritto da: Anonimo
    SIGTERM e' intercettabile dal processo, che
    puo' fare delle azioni di risposta, ad
    esempio chiudere le risorse, o magari
    ignorare la richiesta.
    SIGKILL non e' intercettabile, il processo
    viene terminato su due piedi, senza che
    possa dire na' A ne' BA. Muore e basta.Aggiungerei anche un man signal per tutti quelli che vogliono approfondire le meraviglie del kill e affini :)Anonymous
  • Anonymous scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    - Scritto da: Gianluca70
    Non fare il pignolo ;-)
    Dovevo dire Login? Dai, il concetto era
    comunque chiaro...
    Il resto, ovviamente, era scritto in
    uindouese (lingua madre, eh eh eh :-), per
    non dare adito a dubbi = non mi connetto
    come root .hehe, stavo scherzando :)

    Mmmmm, buono a sapersi, meno buono come
    security: quindi, se ho capito bene, anche
    se sono connesso come "utontolinux",
    l'interfaccia X (KDE, in questo caso) gira
    in un contesto superiore o solo il server X?Solo il processo X viene lanciato con i privilegi di root.E' una cosa che tutte le distribuzioni linux ormai fanno in automatico ed e' completamente trasparente all'utente, ma che io sappia non ha (attualmente) buchi di sicurezza.

    NAAAA, non esagerare, non sono cosi'
    "utonto"...;)


    oppure non sei mai partito con

    runlevel 3,
    Ipotizzo di si'...Se uscendo da X in modo "pulito" ti crasha il sistema la cosa e' grave.. e strana.


    oppure stai trolleggiando.

    No no, sono solo alle prime armi, volevo
    confrontare le mie esperienze con chi Linux
    lo "smazza" tutti i giorni: ho anche
    ordinato il libro "Linux for Windows
    Administrators" della SAMS ;-)bravo :)Anonymous
  • Anonimo scrive:
    Re: Killare X da terminale
    - Scritto da: Gianluca70

    - Scritto da: Anonimo

    In una sessione terminale X non è attivo,

    come fai a killarlo ?

    Ok, non sono stato preciso:
    1. faccio il logon a carattere (preferisco
    cosi') con un utente che NON appartiene al
    gruppo degli amministratori
    2. eseguo startx (KDE 3.x )
    3. apro una sessione terminale
    5. ps -ef | grep "X :0"
    6. eseguo kill -9 pid
    7. BANG! sistema pallato, non risponde
    neanche in rete (nemmeno ICMP)
    8. riavvio fisico obbligatorio

    Perche' ho fatto questo? Volevo vedere se
    era possibile uccidere X senza fare
    logout... ;-)
    A me funziona regolarmente sia usando kdm che startx, fai attenzione che l'opzione -9 che dai a kill, indica una chiusura forzata dell'applicazione da parte del kernel e non chiama la funzione di chiusura propria dell'applicazione (corrispondente a -15 ossia TERM).Cosa succede su dai un semplice kill ?Ciao-- AlphaC
  • Anonimo scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    - Scritto da: Anonimo
    Dunque, premetto che ho una Slackware 8.1

    il segnale term non è identificato dal
    numero 15 ? (che è poi il default quando
    scrivi kill)C'e' una bella differenza!!!SIGTERM (15) e' il segnale di terminazione "gentile", una roba del tipo "Caro processo, avresti la cortesia di chiuderti?"SIGKILL (9) e' la terminazione forzata da parte del sistema, una roba del tipo pallottola da 9 millimetri alla nuca. SIGTERM e' intercettabile dal processo, che puo' fare delle azioni di risposta, ad esempio chiudere le risorse, o magari ignorare la richiesta.SIGKILL non e' intercettabile, il processo viene terminato su due piedi, senza che possa dire na' A ne' BA. Muore e basta.ciao Antonio
  • Anonimo scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    Dunque, premetto che ho una Slackware 8.1Ho fatto così : ps ax : mi dà la lista dei processi,kill 'pid di X'Mi uccide X senza problemi e il sistema si pone in modalità terminale ed è perfettamente funzionantema perchè scrivi kill -9 ?il segnale term non è identificato dal numero 15 ? (che è poi il default quando scrivi kill)prova a scrivere kill 'pid di X' (senza mettere -9) e fammi sapere...
  • Anonimo scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Gianluca70



    Perche' ho fatto questo? Volevo vedere se

    era possibile uccidere X senza fare

    logout... ;-)
    Curiosone! :))))


    Su una RedHat 8, correttamente il sistema
    si

    rifiuta di eseguire il Kill, sul mio RH9

    (Kernel 2.4.20.14 ? Insomma, l'ultimo

    suggerito dall'autoupdate di RH) fa il

    disastro: mi dite quale log guardare per

    vedere cosa succede veramente?

    Grazie mille!

    Ho provato a ripetere la sequenza che hai
    descritto. Io ho una debian unstable. Riesco
    ad ammazzare X, la macchina diviene
    inusabile localmente ma funziona normalmente
    da rete. Nel mio caso succede semplicemente
    che ammazzando brutalmente X la scheda
    grafica rimane in uno stato inconsistente e
    non si vede piu' una mazza. Nel tuo caso la
    cosa e' piu' grave e mi meraviglio che si
    pianti del tutto la macchina. Per avere
    altre info potresti far partire X,
    attaccarti come root via telnet, lanciare
    strace -f -o xstracefile.log -p dando come
    parametro il pid del padre di X (normalmente
    e' xinit) e poi ammazzare X. Dovrebbe morire
    regolarmente xinit. Poi analizza il file
    xstracefile.log.

    Altra prova: invece di


    startx

    prova


    startx ; echo finito
    miofile

    per vedere se il crash avviene prima o dopo
    il termine di startx

    Tieni presente, inoltre, che a quanto mi
    risulta RH distribuisce kernel patchati non
    sempre stabili.

    ciao
    AntonioGrazie per i suggerimenti, provero' stasera ;-)(Ora devo da lavora' con uindousduekilo...)Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    - Scritto da: Gianluca70

    Perche' ho fatto questo? Volevo vedere se
    era possibile uccidere X senza fare
    logout... ;-)Curiosone! :))))
    Su una RedHat 8, correttamente il sistema si
    rifiuta di eseguire il Kill, sul mio RH9
    (Kernel 2.4.20.14 ? Insomma, l'ultimo
    suggerito dall'autoupdate di RH) fa il
    disastro: mi dite quale log guardare per
    vedere cosa succede veramente?
    Grazie mille!Ho provato a ripetere la sequenza che hai descritto. Io ho una debian unstable. Riesco ad ammazzare X, la macchina diviene inusabile localmente ma funziona normalmente da rete. Nel mio caso succede semplicemente che ammazzando brutalmente X la scheda grafica rimane in uno stato inconsistente e non si vede piu' una mazza. Nel tuo caso la cosa e' piu' grave e mi meraviglio che si pianti del tutto la macchina. Per avere altre info potresti far partire X, attaccarti come root via telnet, lanciare strace -f -o xstracefile.log -p dando come parametro il pid del padre di X (normalmente e' xinit) e poi ammazzare X. Dovrebbe morire regolarmente xinit. Poi analizza il file xstracefile.log. Altra prova: invece di
    startxprova
    startx ; echo finito
    miofileper vedere se il crash avviene prima o dopo il termine di startxTieni presente, inoltre, che a quanto mi risulta RH distribuisce kernel patchati non sempre stabili. ciaoAntonio
  • Anonimo scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    - Scritto da: Anonimo
    In una sessione terminale X non è attivo,
    come fai a killarlo ?Ok, non sono stato preciso:1. faccio il logon a carattere (preferisco cosi') con un utente che NON appartiene al gruppo degli amministratori2. eseguo startx (KDE 3.x )3. apro una sessione terminale5. ps -ef | grep "X :0"6. eseguo kill -9 pid7. BANG! sistema pallato, non risponde neanche in rete (nemmeno ICMP)8. riavvio fisico obbligatorioPerche' ho fatto questo? Volevo vedere se era possibile uccidere X senza fare logout... ;-)Su una RedHat 8, correttamente il sistema si rifiuta di eseguire il Kill, sul mio RH9 (Kernel 2.4.20.14 ? Insomma, l'ultimo suggerito dall'autoupdate di RH) fa il disastro: mi dite quale log guardare per vedere cosa succede veramente?Grazie mille!
  • Anonimo scrive:
    Re: Knowledge Base MS
    - Scritto da: Anonimo

    si tratta in pratica di un how-to e
    sicuramente ti aiuterà a risolvere il tuo
    problema (se parlavi di macchine win).
    Fammi sapere se ti è servito.Ni. In effetti si tratta di un accesso tra workgroup differenti, ma l'errore non e' sistematico e non accade su altri client. Ci studiero' sopra.Grazie.Antonio
  • Anonimo scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    No, non ci siamo capiti, io pensavo che avessi AVVIATO il sistema in modalità terminale (runlevel=3) e che da lì cercassi di killare X !!! (da lì X non è attivo !!)Hai provato ad analizzare gli (eventuali) messaggi di errore di X ? da lì potresti avere qualche informazione utile...
  • Anonimo scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    - Scritto da: Anonimo
    In una sessione terminale X non è attivo,
    come fai a killarlo ?Forse non ti rendi conto della cazzata che hai scritto !Cosa vieta di avere una (o piu') istanza di X in esecuzione e di usare una sessione terminale ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Knowledge Base MS
    - Scritto da: Gianluca70Premessa: ti ringrazio per le dritte relative all'esempio che ti ho fatto, ma ripeto che il mio problema e' piu' generale, ovvero trovare un modus operandi per affrontare problemi nuovi in win. In parte hai risposto.

    condivise della macchina Pippo (Pippo cos'e?
    WinNT/2K o WinXP[Home/Pro]? La differenza e'server win2k server sp3client win2k sp3rete tcp/ip con ip staticino dominionon winssi' dns
    ovviamente Pippo ed il client
    deve essere raggiungibili in rete, in gradole due macchine si vedono benissimo, infatti i 2 monitor sono uno di fronte all'altro!!!! :) No, seriamente, lo strato TCP/IP e' ok.
    di risolvere correttamente e vicendevolmente
    i rispettivi nomi macchina (via DNS DNS, correttamente funzionante
    L'account administrator, con la password che
    usi sul win2k client, ovviamente non gli
    basta, quindi ti chiede la passwordinfatti gli ho dato user/pw di un account del server (utente normale, non admin)
    potrei suggerire di abilitare l'auditing sia
    sul client W2k sia su Pippo (non e' attivo
    di default) e verificare cosa succede quando
    attivi la connessione.questa e' una (la?) info che mi mancava. Vado, abilito, controllo, grazie.
    Se invece hai solo un messaggio testuale in
    finestra, riprova da riga di comando (molto
    piu' comoda... ;-)lunga vita alla command line! grazie, ciaoAntonio
  • Anonimo scrive:
    Re: Knowledge Base MS
    - Scritto da: Anonimo


    ma se non conosci windows... che cacchio ci
    parli a vanvera...???

    Roba da matti sti lamer....
    1) gli insulti tienili per te2) impara a quotare3) non conosco win a sufficienza, l'ho detto e ho presentato un caso dicendo che non so trattarlo. Se non hai commenti intelligenti, invece di sprecare il tuo tempo rispondendomi puoi cercare di imparare le buone maniere.Antonio
  • Anonimo scrive:
    Re: Certo che gli esperti abbondano...
    In una sessione terminale X non è attivo, come fai a killarlo ?
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Squid

    Come diceva qualcuno prima (un po
    trolleggiando) difficilmente una macchina
    linux se qualcosa non va ti lascia in panne,
    di solito si trova sempre il problema.

    Volendo poi puoi attingere a un'enorme fonte
    di conscenza usando groups.google.com

    Ciao.Ti ringrazio per i suggerimenti soprattutto per quanto riguarda groups.google.com, sai, il problema adesso è uno ma più smanetti e più servono risorse come questa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Knowledge Base MS
    - Scritto da: Anonimo


    Eccoli:



    http://www.microsoft.com/technet/

    http://msdn.microsoft.com/

    grazie, questi li conoscevo ma non mi ci
    trovo molto bene.
    Mi spiego con un esempietto. Ho una macchina
    win 2000 client; mi loggo come
    administrator, apro un file manager e digito
    \pippo nella barra degli indirizzi. Mi
    viene chiesta userid e pwd e dopo una certa
    attesa mi dice "Impossibile accedere a
    Sconosciuto". Intuisco vagamente il
    problema, ma dove diavolo trovo una
    descrizione piu' dettagliata dell'evento?
    In *x andrei a vedere in /var/log (e in win
    vado nella visualizzazione eventi); non
    trovo nulla. Allora vado nell KB italiana di
    MS, introduco "impossibile accedere
    sconosciuto" ed avvio la ricerca. Nessun
    risultato. Provo a tradurre il tutto in
    inglese e cerco nella KB inglese, con scarsi
    risultati; del resto non sono nemmeno sicuro
    che la mia traduzione in inglese del msg di
    errore corrisponda al messaggio reale. Vado
    di google ed ottengo una caterva di
    risultati... ovviamente la maggior parte di
    essi è assolutamente fuori tema rispetto al
    mio problema: servirebbe una query più
    mirata, ma non è facile senza avere keyword
    specifiche, magari un codice di errore,
    tanto per dirne una.
    Che faccio? In *x mal che vada metto sotto
    trace le syscall e posso circoscrivere un
    po' l'area di indagine. In win che faccio?

    Ripeto, sono il primo ad ammettere che la
    mia competenza win fa acqua; del resto
    neanche in *x sono il meglio del meglio.
    Pero' in *x mi hanno spiegato 4 (magari un
    po' piu' di 4 :) ) cose basilari con le
    quali riesco a muovermi ed a lavorare, anche
    in situazioni impreviste e/o che non ho mai
    affrontato. Ho una via di uscita, sempre e
    comunque; non necessariamente la piu'
    agevole, ma c'e'. Il sistema mi "parla" e se
    puo' mi aiuta. In win non conosco un modo
    per far "chiaccherare" il sistema. Ripeto
    quindi la mia domanda: dove trovo della
    documentazione/tool per win che mi mettano
    in grado di iniziare a capire dove sta il
    problema? Tu mi hai detto dove trovare
    disposte alle mie domande, io cerco invece
    un aiuto per formulare delle domande
    sensate.

    Grazie.
    Antonio
    il visualizzatore eventi bisogna "personalizzarlo"... infatti in questo caso devi prima configurare i "Criteri di protezione locali" (o Controller di Dominio a seconda i casi)...ma se non conosci windows... che cacchio ci parli a vanvera...???Roba da matti sti lamer....
  • Anonimo scrive:
    Re: Knowledge Base MS

    grazie, questi li conoscevo ma non mi ci
    trovo molto bene.
    Mi spiego con un esempietto. Ho una macchina
    win 2000 client; mi loggo come
    administrator, apro un file manager e digito
    \pippo nella barra degli indirizzi. Mi
    viene chiesta userid e pwd e dopo una certa
    attesa mi dice "Impossibile accedere a
    Sconosciuto". Intuisco vagamente il
    problema, ma dove diavolo trovo una
    descrizione piu' dettagliata dell'evento?
    In *x andrei a vedere in /var/log (e in win
    vado nella visualizzazione eventi); non
    trovo nulla. Allora vado nell KB italiana di
    MS, introduco "impossibile accedere
    sconosciuto" ed avvio la ricerca. Nessun
    risultato. Provo a tradurre il tutto in
    inglese e cerco nella KB inglese, con scarsi
    risultati; del resto non sono nemmeno sicuro
    che la mia traduzione in inglese del msg di
    errore corrisponda al messaggio reale. Vado
    di google ed ottengo una caterva di
    risultati... ovviamente la maggior parte di
    essi è assolutamente fuori tema rispetto al
    mio problema: servirebbe una query più
    mirata, ma non è facile senza avere keyword
    specifiche, magari un codice di errore,
    tanto per dirne una.
    Che faccio? In *x mal che vada metto sotto
    trace le syscall e posso circoscrivere un
    po' l'area di indagine. In win che faccio?
    Io spesso parto dahttp://support.microsoft.com/default.aspx?scid=fh;IT;KBHOWTOnel tuo caso i log di un tale evento non vengono registrati perchè fanno parte della sezione security dell'event viewer che va azionata a mano a secondo di quello che vuoi monitorare. Questa sezione è molto potente e si attiene ad uno dei requisiti del livello C3 dell'Orange Book ovvero la possibilità di monitorare qualsiasi operazione del tuo sistema: per questo è disabilitata di default, se attivi tutto quello che si può monitorare riempiresti in pochi minuti i file di log (ovviamente li puoi ampliare o sovrascrivere ma è comunque tanta "roba").In ogni caso il principio di funzionamento non è molto diverso da una rete di soli client linux dove giustamente non puoi accedere di default ad un'altra macchina se non hai i diritti necessari.Quindi, in mancanza di un errore specifico (e supponiamo che non ho voglia di attivare la registrazione degli eventi) ho seplicemente ricercato "peer to peer" nel sito di prima ed ho ottenuto:http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;en-us;258717si tratta in pratica di un how-to e sicuramente ti aiuterà a risolvere il tuo problema (se parlavi di macchine win).Fammi sapere se ti è servito.
  • Anonimo scrive:
    Re: Knowledge Base MS
    - Scritto da: Anonimo


    Eccoli:



    http://www.microsoft.com/technet/

    http://msdn.microsoft.com/

    grazie, questi li conoscevo ma non mi ci
    trovo molto bene.
    Mi spiego con un esempietto. Ho una macchina
    win 2000 client; mi loggo come
    administrator, apro un file manager e digito
    \pippo nella barra degli indirizzi. Mi
    viene chiesta userid e pwd e dopo una certa
    attesa mi dice "Impossibile accedere a
    Sconosciuto".Cosi' facendo stai cercando di accedere, in prima batuta via NetBIOS, alle risorse condivise della macchina Pippo (Pippo cos'e? WinNT/2K o WinXP[Home/Pro]? La differenza e' SOSTANZIALE); ovviamente Pippo ed il client deve essere raggiungibili in rete, in grado di risolvere correttamente e vicendevolmente i rispettivi nomi macchina (via DNS e WINS o via hosts e lmhosts) e predisposti per connetersi o condividere qualcosa via NetBIOS .L'account administrator, con la password che usi sul win2k client, ovviamente non gli basta, quindi ti chiede la password corrispondente a quell'account sulla macchina Pippo : a questo punto, per avere maggiori informazioni sull'errore, gia' ti potrei suggerire di abilitare l'auditing sia sul client W2k sia su Pippo (non e' attivo di default) e verificare cosa succede quando attivi la connessione. Intuisco vagamente il
    problema, ma dove diavolo trovo una
    descrizione piu' dettagliata dell'evento?Se hai a disposizione l'evento del Security Log (dopo aver abilitato l'auditing), puoi trovare maggiori spiegazioni sempre sul Technet, a cui devi passare Event ID, Source ed eventualmente la Category dell'evento.Se invece hai solo un messaggio testuale in finestra, riprova da riga di comando (molto piu' comoda... ;-)net use \pippoipc$ /user:administrator *oppurenet use * \pipponomerisorsa /user:administrator *Ti chiedera' la pwd e, nel caso non funzionasse, ti restituira' un codice di errore.A questo puntonet helpmsg codicedierroreti dira' qualcosa di piu', altrimenti passi il codice di errore al TechNetFammi sapere che OS gira su Pippo, perche' XP e' rognoso per queste cose...
    In *x andrei a vedere in /var/log (e in win
    vado nella visualizzazione eventi); non
    trovo nulla.Come sopra, devi abilitare l'auditing per avere i messaggi nel Security Log...[cut]
    Grazie.
    Antonio
    Di nulla, ma fammi sapere! ;-)Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: Knowledge Base MS

    Eccoli:

    http://www.microsoft.com/technet/
    http://msdn.microsoft.com/grazie, questi li conoscevo ma non mi ci trovo molto bene. Mi spiego con un esempietto. Ho una macchina win 2000 client; mi loggo come administrator, apro un file manager e digito \pippo nella barra degli indirizzi. Mi viene chiesta userid e pwd e dopo una certa attesa mi dice "Impossibile accedere a Sconosciuto". Intuisco vagamente il problema, ma dove diavolo trovo una descrizione piu' dettagliata dell'evento? In *x andrei a vedere in /var/log (e in win vado nella visualizzazione eventi); non trovo nulla. Allora vado nell KB italiana di MS, introduco "impossibile accedere sconosciuto" ed avvio la ricerca. Nessun risultato. Provo a tradurre il tutto in inglese e cerco nella KB inglese, con scarsi risultati; del resto non sono nemmeno sicuro che la mia traduzione in inglese del msg di errore corrisponda al messaggio reale. Vado di google ed ottengo una caterva di risultati... ovviamente la maggior parte di essi è assolutamente fuori tema rispetto al mio problema: servirebbe una query più mirata, ma non è facile senza avere keyword specifiche, magari un codice di errore, tanto per dirne una.Che faccio? In *x mal che vada metto sotto trace le syscall e posso circoscrivere un po' l'area di indagine. In win che faccio? Ripeto, sono il primo ad ammettere che la mia competenza win fa acqua; del resto neanche in *x sono il meglio del meglio. Pero' in *x mi hanno spiegato 4 (magari un po' piu' di 4 :) ) cose basilari con le quali riesco a muovermi ed a lavorare, anche in situazioni impreviste e/o che non ho mai affrontato. Ho una via di uscita, sempre e comunque; non necessariamente la piu' agevole, ma c'e'. Il sistema mi "parla" e se puo' mi aiuta. In win non conosco un modo per far "chiaccherare" il sistema. Ripeto quindi la mia domanda: dove trovo della documentazione/tool per win che mi mettano in grado di iniziare a capire dove sta il problema? Tu mi hai detto dove trovare disposte alle mie domande, io cerco invece un aiuto per formulare delle domande sensate.Grazie. Antonio
  • Anonimo scrive:
    Re: Differenza...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Dietro i sistemi linux c'e' della
    teoria.


    Dietro i sistemi windows c'e' solo la


    speranza che tutto funzioni e un po di

    magia


    per ingraziarsi gli dei.



    la speranza la ha chi non sa lavorare in
    un

    certo modo, io non riesco a far stare su

    squid per esempio e ogni volta che lo
    faccio

    partire "spero" che si la volta buona,
    forse

    per te invece squid non ha segreti e lo
    fai

    partire al primo tentativo....

    non so se mi spiego

    No, non ti spieghi affatto.

    La mia squid machine ha uptime dell'ordine
    delle centinaia di giorni (interrotti solo
    da aggiornamenti hw o di kernel)

    Quando qualcosa non va in linux ci sono
    sempre abbondanti log e strumenti vari per
    capire cosa non va.

    In findus al massimo hai una finestrella con
    scritto "Oh ! si e' inchiodato !"semplicemente non sai usare IIS e i suoi logs
  • Anonimo scrive:
    Re: Differenza...
    - Scritto da: Anonimo
    Sei libero di "Ergare" quello che vuoi, ma
    ti informo che anche le macchine windows
    hanno numerosi log, spesso anche molto più
    leggibili di quelle linux (e non parlo solo
    dell'event viewer o del task manager). Tia me piacerebbe saperne di piu' in merito perchè uno dei problemi che mi rendono win piu' ostico di *x e' che non so capire cosa diavolo succede quando qualcosa va storto. In *x so dove andare a metter le mani e so che il sistema mi aiuta il piu' possibile e mi consente un controllo estrememente preciso di ogni componente. In win non trovo questa "amichevolezza" nei confronti dell'amministratore di sistema. Io inciampo sempre e solo in wizard e finestre varie che trovo limitanti rispetto agli strumenti che uso sotto *x. Ammetto che non ho mai studiato win tanto quanto ho studiato *x.Potresti per cortesia indicarmi una qualche fonte dove trovare documentazione/howto/tool ragionevolmente completi ed usabili?GrazieAntonio
    • Anonimo scrive:
      Knowledge Base MS
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: Anonimo


      Sei libero di "Ergare" quello che vuoi, ma

      ti informo che anche le macchine windows

      hanno numerosi log, spesso anche molto più

      leggibili di quelle linux (e non parlo
      solo

      dell'event viewer o del task manager). Ti

      a me piacerebbe saperne di piu' in merito
      perchè uno dei problemi che mi rendono win
      piu' ostico di *x e' che non so capire cosa
      diavolo succede quando qualcosa va storto.
      In *x so dove andare a metter le mani e so
      che il sistema mi aiuta il piu' possibile e
      mi consente un controllo estrememente
      preciso di ogni componente. In win non trovo
      questa "amichevolezza" nei confronti
      dell'amministratore di sistema. Io inciampo
      sempre e solo in wizard e finestre varie che
      trovo limitanti rispetto agli strumenti che
      uso sotto *x. Ammetto che non ho mai
      studiato win tanto quanto ho studiato *x.

      Potresti per cortesia indicarmi una qualche
      fonte dove trovare documentazione/howto/tool
      ragionevolmente completi ed usabili?

      Grazie
      AntonioEccoli:http://www.microsoft.com/technet/http://msdn.microsoft.com/C'e' il mondo MS ragionevolmente completo, lato sistemistico e lato sviluppo: ovviamente bisogna avere il tempo e la voglia di cercare e studiare.Buona lavoro!
  • Anonimo scrive:
    Re: Differenza...

    Non ti spieghi, sono almeno 5 anni che uso
    squid e non lo mai visto "cadere". Accendo
    le macchine, squid parte, mi dimentico che
    esiste, lo uso e basta. Macchine diverse,
    versioni di Linux diverse, mai un problema
    con squid. Chissà cosa fai partire tu... ;-)http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=386236
  • Anonimo scrive:
    Re: Differenza...

    No, non ti spieghi affatto.

    La mia squid machine ha uptime dell'ordine
    delle centinaia di giorni (interrotti solo
    da aggiornamenti hw o di kernel)

    Quando qualcosa non va in linux ci sono
    sempre abbondanti log e strumenti vari per
    capire cosa non va.

    In findus al massimo hai una finestrella con
    scritto "Oh ! si e' inchiodato !"Allora mi rispiego:per ME squid è una speranza che vada perchè NON LO SO INSTALLARE/CONFIGURARE, non metto in dubbio nè la bontà del pacchetto nè il kernel sul quale gira, è solo un mio limite personale.L'autore del primo post diceva che con windows è una speranza che le cose funzionino, io rispondevo a questo con l'esempio dello squid per me: forse non hai abbastanza preparazione sull'argomento, questo non significhi che windows funziona a "speranza" ma che devi studiare di più l'argomento.Tra l'altro anche win è pieno di log, forse tu non lo sai, squid a me si ferma senza neppure un messaggio di errore, almeno "findus" me lo dice e dopo vado a verificare i log.Adesso è più chiaro?PS se qualcuno mi vuole aiutare riguardo lo squid io ho fatto questo:- ho scaricato prima il pacchetto tar.gz- ho eseguito le istruzioni di installazione (make --config, make install, make all se ricordo bene)-ho modificato lo squid.conf- faccio partire e dopo circa 10-15 sec si ferma (non vedo mai la porta attiva con nmap ma solo il processo con ps)- ho reinstallato squid con il pacchetto rpm (uso una red-hat 9)e mi succede la stessa cosa, anche lasciando lo squid.conf come di defaultio non conosco quasi nulla di linux e non so neppure dove siano i file di log di squid, se qualcuno mi aiuta mi fa solo piacere.
    • Anonimo scrive:
      Certo che gli esperti abbondano...
      - Scritto da: Anonimo

      No, non ti spieghi affatto.



      La mia squid machine ha uptime dell'ordine

      delle centinaia di giorni (interrotti solo

      da aggiornamenti hw o di kernel)



      Quando qualcosa non va in linux ci sono

      sempre abbondanti log e strumenti vari per

      capire cosa non va.



      In findus al massimo hai una finestrella
      con

      scritto "Oh ! si e' inchiodato !"

      Allora mi rispiego:
      per ME squid è una speranza che vada perchè
      NON LO SO INSTALLARE/CONFIGURARE, non metto
      in dubbio nè la bontà del pacchetto nè il
      kernel sul quale gira, è solo un mio limite
      personale.
      L'autore del primo post diceva che con
      windows è una speranza che le cose
      funzionino, io rispondevo a questo con
      l'esempio dello squid per me: forse non hai
      abbastanza preparazione sull'argomento,
      questo non significhi che windows funziona a
      "speranza" ma che devi studiare di più
      l'argomento.
      Tra l'altro anche win è pieno di log, forse
      tu non lo sai, squid a me si ferma senza
      neppure un messaggio di errore, almeno
      "findus" me lo dice e dopo vado a verificare
      i log.
      Adesso è più chiaro?

      PS se qualcuno mi vuole aiutare riguardo lo
      squid io ho fatto questo:
      - ho scaricato prima il pacchetto tar.gz
      - ho eseguito le istruzioni di installazione
      (make --config, make install, make all se
      ricordo bene)
      -ho modificato lo squid.conf
      - faccio partire e dopo circa 10-15 sec si
      ferma (non vedo mai la porta attiva con nmap
      ma solo il processo con ps)

      - ho reinstallato squid con il pacchetto rpm
      (uso una red-hat 9)
      e mi succede la stessa cosa, anche lasciando
      lo squid.conf come di default

      io non conosco quasi nulla di linux e non so
      neppure dove siano i file di log di squid,
      se qualcuno mi aiuta mi fa solo piacere.Lascia perdere, sono tutti bravi a tessere le lodi di Linux, ma per darti una mano...Fai conto che sulla mia RedHat 9 (inizio a temere che sia un problema dell'ultimo kernel che ho installato, su suggerimento di RH stessa!), pur connesso come utente normale, se cerco di killare il server X da sessione terminale, IL SISTEMA INTERO SI PIANTA!!Pensa te', mi tocca riavviare...Ciao!
    • KerNivore scrive:
      [OT] Squid
      - Scritto da: Anonimo
      PS se qualcuno mi vuole aiutare riguardo lo
      squid io ho fatto questo:
      - ho scaricato prima il pacchetto tar.gz
      - ho eseguito le istruzioni di installazione
      (make --config, make install, make all se
      ricordo bene)
      -ho modificato lo squid.conf
      - faccio partire e dopo circa 10-15 sec si
      ferma (non vedo mai la porta attiva con nmap
      ma solo il processo con ps)Hai guardato i files in /var/log/squid se ti dicono qualcosa di utile ?Al limite prova a settare la variabile debug_option al massimo (ALL,9)
      - ho reinstallato squid con il pacchetto rpm
      (uso una red-hat 9)
      e mi succede la stessa cosa, anche lasciando
      lo squid.conf come di defaultQuesto e' strano. Hai controllato sul sito redhat se dicono qualcosa in proposito ?
      io non conosco quasi nulla di linux e non so
      neppure dove siano i file di log di squid,
      se qualcuno mi aiuta mi fa solo piacere.Come diceva qualcuno prima (un po trolleggiando) difficilmente una macchina linux se qualcosa non va ti lascia in panne, di solito si trova sempre il problema.Volendo poi puoi attingere a un'enorme fonte di conscenza usando groups.google.comCiao.
  • Anonimo scrive:
    Re: Differenza...
    - Scritto da: Anonimo

    Dietro i sistemi linux c'e' della teoria.

    Dietro i sistemi windows c'e' solo la

    speranza che tutto funzioni e un po di
    magia

    per ingraziarsi gli dei.

    la speranza la ha chi non sa lavorare in un
    certo modo, io non riesco a far stare su
    squid per esempio e ogni volta che lo faccio
    partire "spero" che si la volta buona, forse
    per te invece squid non ha segreti e lo fai
    partire al primo tentativo....
    non so se mi spiegoNo, non ti spieghi affatto.La mia squid machine ha uptime dell'ordine delle centinaia di giorni (interrotti solo da aggiornamenti hw o di kernel)Quando qualcosa non va in linux ci sono sempre abbondanti log e strumenti vari per capire cosa non va.In findus al massimo hai una finestrella con scritto "Oh ! si e' inchiodato !"
  • Anonimo scrive:
    Che strano...
    leggo Alpha, Power3, anche cluster di Xeon!Che strano che Itanium sia solo all'ottavo posto!bella tecnologia ci riserva il futuro... :(Salutigl :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Differenza...

    Non ti spieghi, sono almeno 5 anni che uso
    squid e non lo mai visto "cadere". Accendo
    le macchine, squid parte, mi dimentico che
    esiste, lo uso e basta. Macchine diverse,
    versioni di Linux diverse, mai un problema
    con squid. Chissà cosa fai partire tu... ;-)quando LINUX non funge è sempre colpa dell'utente!!!!!!!quando WIN non funge è sempre colpa del SO!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Differenza...
      - Scritto da: Anonimo
      quando LINUX non funge è sempre colpa
      dell'utente!!!!!!!
      quando WIN non funge è sempre colpa del
      SO!!!!!!!!!!!Si esatto, perche' quando qualcosa in Linux non funge (raro, molto molto raro) il sistema ti da sempre tutte le informazioni necessarie per capire cosa non funziona e perche', e quindi rimediare. (hai presente /var/log ? tutti i tools di debug ? tutti i tool di monitoraggio delle attivita' dei processi ?)In windows devi startente.Ergo, se una macchina linux non funziona, vuol dire che il sistemista e' un incapace.Se una macchina windows non funziona (quasi sempre) e' perche' windows e' una merda e non ci si puo' fare niente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza...


        Si esatto, perche' quando qualcosa in Linux
        non funge (raro, molto molto raro) il
        sistema ti da sempre tutte le informazioni
        necessarie per capire cosa non funziona e
        perche', e quindi rimediare. (hai presente
        /var/log ? tutti i tools di debug ? tutti i
        tool di monitoraggio delle attivita' dei
        processi ?)ahimè no,io il PC lo uso per lavorare non lavoro per il PC

        In windows devi startente.

        Ergo, se una macchina linux non funziona,
        vuol dire che il sistemista e' un incapace.

        Se una macchina windows non funziona (quasi
        sempre) e' perche' windows e' una merda e
        non ci si puo' fare niente.ma pensa te dove può arrivare il fanatismo
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenza...


          Se una macchina windows non funziona
          (quasi

          sempre) e' perche' windows e' una merda e

          non ci si puo' fare niente.
          ma pensa te dove può arrivare il fanatismoPuo' addirittura arrivare a farti vedere la realta'!
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        quando LINUX non funge è sempre colpa

        dell'utente!!!!!!!

        quando WIN non funge è sempre colpa del

        SO!!!!!!!!!!!

        Si esatto, perche' quando qualcosa in Linux
        non funge (raro, molto molto raro) il
        sistema ti da sempre tutte le informazioni
        necessarie per capire cosa non funziona e
        perche', e quindi rimediare. (hai presente
        /var/log ? tutti i tools di debug ? tutti i
        tool di monitoraggio delle attivita' dei
        processi ?)

        In windows devi startente.

        Ergo, se una macchina linux non funziona,
        vuol dire che il sistemista e' un incapace.

        Se una macchina windows non funziona (quasi
        sempre) e' perche' windows e' una merda e
        non ci si puo' fare niente.Che bella scampagnata di trolloni.... quelli che pensano che windows sia solo finestre...Continuate a usare tail e compagnia bella, bravi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza...

        Si esatto, perche' quando qualcosa in Linux
        non funge (raro, molto molto raro) il
        sistema ti da sempre tutte le informazioni
        necessarie per capire cosa non funziona e
        perche', e quindi rimediare. (hai presente
        /var/log ? tutti i tools di debug ? tutti i
        tool di monitoraggio delle attivita' dei
        processi ?)

        In windows devi startente.
        Sei libero di "Ergare" quello che vuoi, ma ti informo che anche le macchine windows hanno numerosi log, spesso anche molto più leggibili di quelle linux (e non parlo solo dell'event viewer o del task manager). Ti invito quindi a non fare falsa informazione, se poi windows ti fa schifo e ti piace solo linux sono contento per te ma parla solo di ciò che sai.
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        quando LINUX non funge è sempre colpa

        dell'utente!!!!!!!

        quando WIN non funge è sempre colpa del

        SO!!!!!!!!!!!

        Si esatto, perche' quando qualcosa in Linux
        non funge (raro, molto molto raro) il
        sistema ti da sempre tutte le informazioni
        necessarie per capire cosa non funziona e
        perche', e quindi rimediare. (hai presente
        /var/log ? tutti i tools di debug ? tutti i
        tool di monitoraggio delle attivita' dei
        processi ?)

        In windows devi startente.

        Ergo, se una macchina linux non funziona,
        vuol dire che il sistemista e' un incapace.

        Se una macchina windows non funziona (quasi
        sempre) e' perche' windows e' una merda e
        non ci si puo' fare niente.mi fai pena
  • malex scrive:
    Re: Differenza...
    - Scritto da: Anonimo
    la speranza la ha chi non sa lavorare in un
    certo modo, io non riesco a far stare su
    squid per esempio e ogni volta che lo faccio
    partire "spero" che si la volta buona, forse
    per te invece squid non ha segreti e lo fai
    partire al primo tentativo....
    non so se mi spiegoNon ti spieghi, sono almeno 5 anni che uso squid e non lo mai visto "cadere". Accendo le macchine, squid parte, mi dimentico che esiste, lo uso e basta. Macchine diverse, versioni di Linux diverse, mai un problema con squid. Chissà cosa fai partire tu... ;-)
  • Anonimo scrive:
    Differenza...
    Dove la teoria diventa secondaria alla pratica Windows è in ottima posizione -
    www.tpc.orgCon i sistemi windows si lavora che quelli linux si fa teoria......
    • Anonimo scrive:
      Re: Differenza...
      - Scritto da: Anonimo

      Dove la teoria diventa secondaria alla
      pratica Windows è in ottima posizione -

      www.tpc.org

      Con i sistemi windows si lavora che quelli
      linux si fa teoria......Dietro i sistemi linux c'e' della teoria. Dietro i sistemi windows c'e' solo la speranza che tutto funzioni e un po di magia per ingraziarsi gli dei.
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza...

        Dietro i sistemi linux c'e' della teoria.
        Dietro i sistemi windows c'e' solo la
        speranza che tutto funzioni e un po di magia
        per ingraziarsi gli dei.la speranza la ha chi non sa lavorare in un certo modo, io non riesco a far stare su squid per esempio e ogni volta che lo faccio partire "spero" che si la volta buona, forse per te invece squid non ha segreti e lo fai partire al primo tentativo....non so se mi spiego
  • Anonimo scrive:
    Re: ziobill ...
    - Scritto da: Anonimo
    ... dove sta il tuo bel wincesso ?C#
  • Anonimo scrive:
    Re: ziobill ...
    - Scritto da: Anonimo
    ... dove sta il tuo bel wincesso ?dove c'è gente che lavora e non cazzeggia come te e fa la gara a chi ce l'ha più lungo....
    • Anonimo scrive:
      Re: ziobill ...
      che risposta banale!Vorrei vedere io come fate un cluster con windows server 2003 a 770? a licensa....(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: ziobill ...
        - Scritto da: Anonimo
        che risposta banale!

        Vorrei vedere io come fate un cluster con
        windows server 2003 a 770? a licensa....


        (linux)chi necessita di un cluster non bada ai 770 ? a licenza... se poi i linari vogliono farlo per gioco, allora sono d'accordo con te... non ne vale la pena
        • Anonimo scrive:
          Re: ziobill ...
          - Scritto da: Anonimo

          chi necessita di un cluster non bada ai 770
          ? a licenza... se poi i linari vogliono
          farlo per gioco, allora sono d'accordo con
          te... non ne vale la penaAl Lawrence Livermore National Laboratory giocano a tombola?
    • banshee scrive:
      Re: ziobill ...
      sinceramente non credo costruiscano quelle bestie solo per fare a gara fra di loro, penso che li usino per lavoro, quelle cosuccie tipo:1) The Earth Simulator (ES) is a project of Japanese agencies NASDA, JAERI and JAMSTEC to develop a 40 TFLOPS system for climate modeling.2) The Q supercomputing system at Los Alamos National Laboratory (LANL) is the most recent component of the Advanced Simulation and Computing (ASCI) program, a collaboration between the U. S. Department of Energy's National Nuclear Security Administration and the Sandia, Lawrence Livermore, and Los Alamos national laboratories. ASCI's mission is to create and use leading-edge capabilities in simulation and computational modeling. In an era without nuclear testing, these computational goals are vital for maintaining the safety and reliability of the nation's aging nuclear stockpile.Giusto per citare i primi due della classifica...che poi pochi nel loro lavoro abbiano bisogno di una simile potenza di calcolo è una storia diversa.Sul fatto che win sia inadatto a queste cose non penso ci sia da fare polemica, è vero.
      • Anonimo scrive:
        Fuori tema...
        - Scritto da: banshee[cut]
        Sul fatto che win sia inadatto a queste cose
        non penso ci sia da fare polemica, è vero.Piu' precisamente, non ne possiede i requisiti di base: i cluster di calcolo parallelo non sono previsti tra le caratteristiche implementate dall'O.S. standard (escludo Datacenter, perche' non ne ho mai "smazzato" uno: chi ha esperienza ci faccia sapere), e alle aziende comuni statisticamente bastano i Load Balancer e i cluster per l'HA.That's all, folks!
  • Anonimo scrive:
    ziobill ...
    ... dove sta il tuo bel wincesso ?
Chiudi i commenti