Creative Commons, esplosione nel Tubo

Con 4 milioni di filmati con licenza CC BY, la piattaforma di video sharing gode di una collezione invidiabile. E invita gli utenti a sfruttare i principi del remix per reinventare i filmati

Roma – Quattro milioni di filmati con licenza Creative Commons sulla gigantesca piattaforma di video sharing YouTube . La più estesa collezione sul Pianeta, almeno secondo i responsabili del portalone di Google. Un risultato eccezionale ad appena un anno dal lancio della video library con l’ormai diffusa licenza CC BY .


Il Tubo ha così invitato i suoi utenti a “riutilizzare e remixare” i video a disposizione sul canale dedicato al progetto Creative Commons. “Grazie alla licenza CC BY , è semplice prendere in prestito il montaggio nei video altrui per poi inserirlo nei propri”, ha spiegato il CEO di Creative Commons Cathy Casserly.

Tutti coloro che vorranno aprire i propri filmati al lavoro altrui non dovranno far altro che sfruttare la licenza CC BY nelle impostazioni dedicate ai diritti relativi ai video . La comunità del Tubo sarà così in grado di rimettere mano ai contenuti attraverso lo specifico video editor sulla stessa piattaforma di video sharing. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mirko scrive:
    insomma
    redazione, quand'è che avete intenzione di riportare il fatto che gtalk è down?tanto se ne parlerà, lo sappiamo tutti.ma perché pi arriva sempre per ultimo?bah...
  • mirko scrive:
    conica
    http://www.google.it/#hl=it&sclient=psy-ab&q=9*x^2%2B16*y^2-14&oq=9*x^2%2B16*y^2-14&gs_l=hp.3...14405.14405.10.14509.1.1.0.0.0.0.92.92.1.1.0...0.0...1c.dw38nFkVPho&pbx=1&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.r_qf.,cf.osb&fp=bf38d080c5c05e5&biw=1920&bih=967
Chiudi i commenti