Creative contro l'homebrew

Spopola su Digg il link al forum in cui il produttore asiatico diffida un utente. Niente driver fatti in casa, dice Creative: nuocciono agli affari
Spopola su Digg il link al forum in cui il produttore asiatico diffida un utente. Niente driver fatti in casa, dice Creative: nuocciono agli affari

Una diffida, scritta in linguaggio formale da un vicepresidente dell’azienda, e indirizzata ad un noto iscritto al forum di assistenza: succede in casa Creative dove Phil O Shaughnessy, responsabile delle comunicazioni del marchio, scrive una sorta di lettera aperta a tale Daniel_K. Quest’ultimo è “reo” di aver dato vita ad una produzione parallela di driver per le schede audio del produttore , in grado di abilitare su Windows Vista una serie di opzioni altrimenti negate dal software originale e presenti invece con i driver per Windows XP.

Creative contro l'homebrew “Siamo al corrente del fatto che stai offrendo assistenza agli utenti delle nostre schede audio da un po’ di tempo – si legge nella lettera – fornendo driver non ufficiali per Vista che offrono maggiori funzionalità degli originali”. Ma non è questo il punto: “Fino a quando per gli utenti resta chiaro che si tratta di pacchetti prodotti da te (Daniel_K, ndr) e non supportati da Creative, non abbiamo alcun problema con questo tipo di attività”.

Il problema sorge invece per questioni di natura commerciale : “Quando tecnologia e proprietà intellettuale Creative, o di altre aziende da cui Creative ha ottenuta una licenza, sono fatte funzionare su prodotti per i quali non sono state previste (…) in questo caso, in effetti, questa azione equivale al furto”. Creative e i suoi partner ritengono sia giusto essere pagati per i beni e servizi offerti, ma: “Se abbiamo deciso di sviluppare e offrire alcune funzionalità su certe schede e non su altre, è una scelta commerciale che solo noi abbiamo il diritto di operare”.

Per mettere fine a quello che considera un abuso, Creative ha deciso di rimuovere tutte le discussioni di Daniel_K in cui si parlava di questi argomenti. Per i motivi legali suddetti, all’utente è stato anche chiesto di cessare ogni tentativo di distribuire le attuali e le eventuali future release dei suoi driver, e di non provare più a richiedere donazioni economiche in cambio di questi software: “Richiedendo donazioni per questo tipo di pacchetti, stai traendo guadagno da qualcosa che non ti appartiene”.

Un’idea che pare non sia stata molto gradita dagli utenti del forum, intervenuti in massa per sostenere l’operato di Daniel_K: in molti si lamentano di non gradire la scelta di chiusura operata da Creative, molti altri consigliano di assumere Daniel_K e consentirgli di proseguire nel suo lavoro di sviluppo – analogamente a quanto fatto da ATI con il creatore dei driver Omega. La maggioranza punta il dito contro la politica adottata dal marchio, apparentemente poco incline ad accondiscendere alle richieste degli utenti per non meglio precisate motivazioni commerciali.

Non è peraltro ancora chiaro quali iniziative Creative intenda intraprendere per il futuro. Se Daniel_K decidesse di proseguire nel suo sviluppo, potrebbe decidere di fargli causa? Sarà l’azienda stessa a provvedere all’attuale carenza, denunciata dagli utenti, dei suoi driver per Vista ?

Luca Annunziata

( fonte immagine )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 03 2008
Link copiato negli appunti