Cyberbullismo, la campagna del Garante Privacy

Cyberbullismo, la campagna del Garante Privacy

Il Garante Privacy rilancia la campagna contro il cyberbullismo ricordando alle vittime che esistono validi strumenti online per difendersi.
Il Garante Privacy rilancia la campagna contro il cyberbullismo ricordando alle vittime che esistono validi strumenti online per difendersi.

Il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha rilanciato in queste ore la propria campagna di informazione e sensibilizzazione sul tema del Cyberbullismo. Il Garante, in particolare, ha sviluppato un video illustrativo ed un documento informativo che contiene tutti i riferimenti importanti per tendere la mano alle vittime di contenuti e comunicazioni indesiderati.

Cyberbullismo: cosa fare?

La scheda informativa (qui) è un riassunto che offre un supporto alle vittime per ricordare loro che hanno a disposizione gli strumenti con cui difendersi, mettendo a disposizione link e contatti con i quali muoversi. Il video presenta in animazione i medesimi concetti, declinato ad un linguaggio semplificato e a disposizione di utenti di ogni età:

Chiaramente la lotta al cyberbullismo deve partire dal passaparola e dalla capacità di coltivare una cultura digitale virtuosa, in grado di evitare che lo strumento informatico possa farsi megafono delle invettive dei bulli. Campagne di questo tipo aiutano a ricordare come gli strumenti per difendersi ci sono e che sia importante attingervi in caso di necessità.

Nessuno resta solo e il bullismo (offline come online) non paga. La legge 71/2017 è stata sviluppata per questo motivo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 08 2021
Link copiato negli appunti