Da OSDL un database per i brevetti open

Pronte le info su centinaia di brevetti liberamente utilizzabili dagli sviluppatori open source. Una mossa con cui OSDL intende ridurre i rischi connessi a brevetti e licenze


Beaverton (USA) – L’Open Source Development Labs ( OSDL ) ha ufficialmente varato la Patent Commons Reference Library (PCRL), un database contenente informazioni sui brevetti liberamente accessibili dagli sviluppatori open source. In genere i titolari di tali brevetti hanno formalmente concesso alla comunità open source di utilizzare le proprie tecnologie senza la corresponsione di alcuna royalty.

La PCRL, il cui accesso è libero e gratuito, è in realtà costituita da cinque database interconnessi che permettono di effettuare ricerche sui brevetti in base a criteri quali numero, nome, titolare, tipo di accordo o licenza, e categoria.

L’obiettivo dell’OSDL è quello di mettere gli sviluppatori nella condizione di sfruttare le tecnologie a disposizione della comunità open source senza i rischi legali legati alle licenze. Uno sforzo che si accompagna alla nascita, pochi giorni fa, dell’ Open Invention Network , un’iniziativa complementare a quella di OSDL per l’acquisizione e la gestione dei brevetti liberi da royalty.

Attualmente la PCRL è stata lanciata sotto gli auspici di Computer Associates, IBM, Intel, Novell, Red Hat e Sun, le stesse aziende che di recente hanno aperto alla comunità open source un certo numero di tecnologie e specifiche. Il database, che nel prossimo futuro verrà ampliato con informazioni riguardanti licenze open e programmi di indennizzo, è il primo frutto del Patent Commons Project lanciato da OSDL lo scorso agosto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nicola de palma scrive:
    tunisi
    ti capisco qui ci vivo cio che in un altro paese non e normale qui lo e auguri
  • Attila Xihar scrive:
    Ad Hammamet ti andra' meglio...
    Coraggio, ci sono stato l'anno scorso, e almeno li', almeno i turisti, non se la passano male   :)
  • bit01 scrive:
    Bella descrizione della Tunisia...
    ..."Più in generale, ti negano l'accesso, non importa da dove e a cosa e perchè tu stia andando là: per principio tu non puoi fare nulla, e il loro compito è di fare un gesto sdegnato e indicarti di tornare indietro"...Fantastico, direi che potrebbe essere messo alla frontiera come avviso ai viaggiatori.E questo paese ospita il Summit ONU sulla Società dell'informazione... io sono schifato, letteralmente, di come vanno certe cose nel mondo e di come i politici in generale decidano che debbano andare.Paesi allo sfascio (economico e culturale), dittature, affari segreti e sfruttamento dei cittadini... e nonstante tutto, mi ripeto, in un paese del genere si ospita il Summit ONU sulla Società dell'informazione...un grande BLEAH! di protesta. :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Bella descrizione della Tunisia...

      Fantastico, direi che potrebbe essere messo alla
      frontiera come avviso ai viaggiatori.io direi che il cartello con la graduatoria dei paesi selvaggi e incivili dovrebbe venire esposto obblicatoriamente in tutte le agenzie di viaggio e comunque alle stazioni di partenza. tutti dovrebbero venire informati per tempo dei rischi connessi all'avventurarsi in certi posti. che almeno si possa scegliere il meno peggio.
    • localhost scrive:
      Re: Bella descrizione della Tunisia...
      Quoto tuttoIo onestamente il summit lo avrei proprio chiuso per protesta, ma tanto mi sa che l'ONU ormai conta un po' come il 2 di picchema questa è un'altra storia- Scritto da: bit01
      ..."Più in generale, ti negano l'accesso, non
      importa da dove e a cosa e perchè tu stia andando
      là: per principio tu non puoi fare nulla, e il
      loro compito è di fare un gesto sdegnato e
      indicarti di tornare indietro"...

      Fantastico, direi che potrebbe essere messo alla
      frontiera come avviso ai viaggiatori.
      E questo paese ospita il Summit ONU sulla Società
      dell'informazione... io sono schifato,
      letteralmente, di come vanno certe cose nel mondo
      e di come i politici in generale decidano che
      debbano andare.
      Paesi allo sfascio (economico e culturale),
      dittature, affari segreti e sfruttamento dei
      cittadini... e nonstante tutto, mi ripeto, in un
      paese del genere si ospita il Summit ONU sulla
      Società dell'informazione...

      un grande BLEAH! di protesta. :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Bella descrizione della Tunisia...
      Io sarei per il bombardamento a tappeto...ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bella descrizione della Tunisia...
      Mi unisco alla tua protesta. Secondo me i paesi non democratici come la Tunisia andrebbero isolati. Prima viene il rispetto dei diritti umani e poi il resto. Non ci può essere libertà di comunicazione se prima non c'è democrazia e rispetto dei diritti umani.
  • Anonimo scrive:
    ma 'sta roba è in Europa?
    lo so, sono ignorante.eruditemi: Tunisi è in un paese che fa parte dell'EU ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma 'sta roba è in Europa?
      ossignur...Ti risulta che nell'Unione Europea ci siano paesi africani?;-)
      • chemicalbit scrive:
        Re: ma 'sta roba è in Europa?
        Non registrato-1 ha scritto

        eruditemi: Tunisi è in un paese che fa parte dell'EU ?1) Tunisi non è la capitale della Tunisia (per cui presumo ;-) sia una città, non un paesucolo ...).E la Tunisia -per quanto ne so- non fa né parte né ha chiesto di entrare nella EUNon registrato-2
        Ti risulta che nell'Unione Europea ci siano paesi
        africani?Africani no,ma uno per il 90% asiatico (la Turchia) sta già facendo le procedure per entrane a far parte.PEr cui l'"europea" nel nome, sarà -appunto- solo un nome ..
        • Anonimo scrive:
          Re: ma 'sta roba è in Europa?

          PEr cui l'"europea" nel nome, sarà -appunto- solo
          un nome ..speriamo di no, chissa' magari un giorno ci lasceranno votare.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma 'sta roba è in Europa?
      - Scritto da: Anonimo
      lo so, sono ignorante.

      eruditemi: Tunisi è in un paese che fa parte
      dell'EU ?
      NIovvero, nonostante non ne faccia parte ufficialmente, ci sono rapporti molto stretti tra europa e tunisia da molti anni.In tunisia parlano Francese.Poi, per andare in tunisia basta la carta d'identità.quindi... fai tu.
    • ilmusico scrive:
      Re: ma 'sta roba è in Europa?
      No, la Tunisia non fa parte dell' UE per il semplice motivo che è situata nell' Africa del Nord e si affaccia sul Mediterraneo.Quanto all' eccesso di democrazia che la caratterizza, vedrai che l' UE non sarà da meno....Ciao! Il Musico
      • Anonimo scrive:
        Re: ma 'sta roba è in Europa?
        - Scritto da: ilmusico
        No, la Tunisia non fa parte dell' UE per il
        semplice motivo che è situata nell' Africa del
        Nord e si affaccia sul Mediterraneo.
        Quanto all' eccesso di democrazia che la
        caratterizza, vedrai che l' UE non sarà da
        meno....Ciao!


        Il MusicoMolto meglio di Cuba, comunque.
  • Anonimo scrive:
    net summit
    un convegno sulla libertà va fatto nell'unico luogo rimasto libero: internet, come ho già scrittohttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1199145&tid=1199145&p=1&r=PI
    • chemicalbit scrive:
      Re: net summit
      - Scritto da: max59
      un convegno sulla libertà va fatto nell'unico
      luogo rimasto libero: internet, come ho già
      scritto

      http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1199Trac!"scusa, abbiamo talgiato per erore il tuo cavo telefonico ... non ti preoccupare entro 1 settimana lo mettimao a posto"(poi in realtà ce ne mettono 2)E' capitato per errore ad un mio amico (stavano facendo degli scavi)Ma chi vieta di sbagliare apposta?Internet è molto meno "libera" di quanto sembri(tanto per dirne una, se non hai i soldi per pagare laconnessione, probabilemnte flat ...)
      • bit01 scrive:
        Re: net summit
        Scritto da: max59

        un convegno sulla libertà va fatto nell'unico

        luogo rimasto libero: internet,Scritto da: chemicalbit
        Trac!
        "scusa, abbiamo talgiato per erore il tuo cavo
        telefonico ... non ti preoccupare entro 1
        settimana lo mettimao a posto"
        (poi in realtà ce ne mettono 2)(CUT)
        Internet è molto meno "libera" di quanto sembri
        (tanto per dirne una, se non hai i soldi per
        pagare laconnessione, probabilemnte flat ...)Eh però max59 non ha tutti i torti... un bel forum online, accessibile in lettura ai non addetti ai lavori, dove chiunque può vedere quel che succede. Se poi mi tagliano il cavo, vado a casa dell'amico e ho risolto il problema. Certe cose non dovrebbero restare a porte chiuse. Oramai Internet offre questo ed altro. Non serve neppure il collegamento flat, basta un 56k... ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: net summit
        - Scritto da: chemicalbit
        Internet è molto meno "libera" di quanto sembri
        (tanto per dirne una, se non hai i soldi per
        pagare laconnessione, probabilemnte flat ...)Non la fermano piu' la rete !! Troppo tardi...Ormai e' dovunque, possono anche tagliare i fili del telefono se ne potrebbe gia' fare a meno.Potrebbero alzare le tariffe ma anche per quello in breve tempo si troverebbe una soluzione. La rete e' libera e accessibile a tutti...
        • ilmusico scrive:
          Re: net summit
          Si, certamente: la Rete è accessibile a tutti ma è, anche, ultracontrollata, filtrata e quant' altro. Questo aspetto dovrebbe indurti ad un maggior realismo, non credi? Il Musico
          • bit01 scrive:
            Re: net summit
            - Scritto da: ilmusico
            Si, certamente: la Rete è accessibile a tutti ma
            è, anche, ultracontrollata, filtrata e quant'
            altro. Non è che 'sta cosa risolve davvero il problema, anzi è ancora allo stato embrionale, però se si ha una connessione abbastanza veloce garantisce un certo anonimato, è bene conoscerla:http://tor.eff.org/Ci tengo semplicemente che la gente sappia che c'è e fargli pubblicità.Un domani questi software e questo tipo di mentalità potrebbero salvarci dall'Occhio Indiscreto. Ciao.
          • vb scrive:
            Re: net summit
            Non a caso, in Tunisia il sito di Tor è filtrato. E se vai su Google e cerchi "anonymizer", ti risponde "page not found" :-/
  • Anonimo scrive:
    Ma d'altronde dove farlo?
    Esiste ancora un posto libero su questo pianeta?Per esempio, l'avessero tenuto in Italia qualche mese fa l'articolo avrebbe potuto recitare "Mentre i delegati discutono di Internet, il governo italiano sfodera il meglio di sé con il ministro Pisanu che spia tutto e tutti con la scusa del terrorismo..."
Chiudi i commenti