Da Windows a Linux in pochi clic

Questo promette un tool proprietario che sarà presto rilasciato sotto licenza open source. Con OpenMoveOver sarà possibile trasferire automaticamente da Windows a Linux dati e impostazioni
Questo promette un tool proprietario che sarà presto rilasciato sotto licenza open source. Con OpenMoveOver sarà possibile trasferire automaticamente da Windows a Linux dati e impostazioni


Singapore – La piccola società Resolvo Systems ha dato vita ad un progetto open source basato sul codice sorgente di una sua utility, chiamata MoveOver, che promette di facilitare la migrazione degli utenti desktop da Windows a Linux.

Originariamente rilasciato come software proprietario, MoveOver consente agli utenti di automatizzare il trasferimento di dati e applicazioni da tutte le versioni di Windows, a partire dalla 95 fino ad arrivare alla 2003, verso alcune delle più diffuse distribuzioni di Linux, tra cui SuSE Professional, Sun Java Desktop System, Novell Linux Desktop, Fedora Core 2 e altri sistemi operativi basati su GNOME.

Le attuali versioni a pagamento di MoveOver, la Standard e la Enterprise, sono in grado di migrare verso Linux cookie, segnalibri del browser, messaggi e account e-mail, documenti, sfondi, font, cursori e configurazioni relative alle principali applicazioni di Windows e Office. La versione Freeware, gratuita, supporta un più ridotto numero di applicazioni e file. Un tabella che compara le diverse versioni del programma si trova qui .

La versione open source del tool, battezzata OpenMoveOver, sarà accompagnata dalla licenza GNU GPL e si baserà probabilmente sul codice della versione Freeware. Resolvo sostiene che con OpenMoveOver sarà possibile portare su Linux il look and feel del proprio desktop Windows “in soli due passi”, salvando in questo modo “fino al 90% del vostro tempo”: questo a patto che si utilizzino software standard, come Outlook, Evolution, Internet Explorer e Mozilla/Firefox, e le distribuzioni supportate. Resta inoltre da vedere se OpenMoveOver conterrà le stesse pesanti limitazioni – come l’assenza del supporto al trasferimento delle e-mail – della versione Freeware.

Con il suo progetto open source la piccola società di Singapore sostiene di voler “accelerare lo sviluppo delle future versioni di MoveOver per soddisfare le esigenze di clienti business e privati”.

Resolvo ha anche varato una speciale sezione del proprio sito, chiamata Resolvo World , dedicata alla comunità open source: qui si trovano comunicati, news, studi, articoli e forum di discussione per gli sviluppatori e gli utenti di Linux.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 04 2005
Link copiato negli appunti