Da Windows a MacOS X con pochi click

Per corteggiare gli utenti PC, Apple può ora contare su di un nuovo software che promette di far scivolare dolcemente gli utenti di Windows verso Mac OS X


Roma – Migrare da PC a Mac in modo quasi indolore: è questo l’obiettivo di un nuovo software di Detto Technologies , chiamato Move2Mac, che attraverso un cavo USB consente agli utenti di PC di trasferire molti dei propri file e impostazioni verso un sistema con Mac OS X.

Sebbene Apple non abbia in alcun modo finanziato lo sviluppo di Move2Mac, ne ha in pratica commissionato la realizzazione: il suo interesse verso questo software è dimostrato dal fatto che Steve Jobs, CEO di Apple, ne ha presentato una versione preliminare presso il Macworld Expo dello scorso luglio e è ora intenzionato a distribuirlo attraverso la propria catena di negozi negli USA. Non sembra pertanto un caso che questo tool arrivi in concomitanza alla campagna pubblicitaria “Switch”, la stessa con la quale Apple sta tentando di convincere gli utenti di PC a migrare verso la piattaforma Mac.

Detto è una piccola software house fondata da due ex dipendenti dell’unità di supporto tecnico di Microsoft e specializzata nello sviluppo di IntelliMover, uno strumento che facilita il passaggio di dati e configurazioni da un PC ad un altro.

Move2Mac è in grado di trasferire gran parte dei file e delle impostazioni di un PC dotato di una qualsiasi versione di Windows, a partire dal 95, verso un Mac con OS X 10.2 (Jaguar). Il programma copia i contenuti delle principali cartelle standard di Windows, come quelle dedicate all’archiviazione dei documenti o dei file multimediali, verso le corrispettive cartelle di Mac OS X; oltre a questo è in grado di esportare da PC a Mac varie impostazioni di sistema, fra cui quelle riguardanti la connessione ad Internet, la posta elettronica, la rubrica e le immagini di background.

Detto precisa che il suo software non è un tool di conversione: il formato dei file trasferiti da PC a Mac viene infatti lasciato inalterato. Tuttavia questo è un problema ormai divenuto di secondaria importanza vista la disponibilità, anche su Mac, di MS Office e di altri applicativi in grado di leggere o importare i principali formati del mondo Windows.

Per il momento Move2Mac è disponibile unicamente nella versione USB-to-USB che, secondo quanto dichiara Detto, è in grado di trasferire circa 500 MB di dati in 15 minuti. Più avanti l’azienda rilascerà una versione del proprio kit in grado di sfruttare, lato PC, una comune porta parallela: in questo caso, però, i tempi di trasferimento aumentano drasticamente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    bus di memoria
    ma gli xeon si portano sempre dietro il problema di avere un unico busdi accesso alla memoria?Se è così è un po' stupido comprare un sistema con 4 o 8 cpu a 32 bit ditipo CISC con così relativamente poca cache....
Chiudi i commenti