Datagate, Lussemburgo chiama Skype

Le autorità del Vecchio Continente avrebbero avviato un'indagine sul presunto coinvolgimento della piattaforma VoIP nel programma noto come PRISM. Il servizio di Microsoft rischia sanzioni penali e amministrative

Roma – Nuove rivelazioni pubblicate dal quotidiano britannico The Guardian , sull’avvio di un’indagine delle autorità in Lussemburgo per il presunto coinvolgimento segreto di Skype nell’esteso programma di sorveglianza elettronica noto come PRISM . La piattaforma VoIP controllata da Microsoft avrebbe collaborato in maniera silente con i vertici della statunitense National Security Agency (NSA), nel mirino del commissario lussemburghese per la protezione dei dati personali.

Stando alle indiscrezioni rilanciate dal Guardian , i responsabili del popolare servizio VoIP rischiano una duplice sanzione, amministrativa e penale, per la violazione massiva della privacy dei suoi utenti in Europa . In aggiunta, Skype potrebbe essere obbligata all’interruzione della consegna silente delle comunicazioni digitali ai fini del tecnocontrollo orchestrato dall’agenzia d’intelligence a stelle e strisce.

Con base in Lussemburgo, la piattaforma di BigM verrebbe pesantemente multata per la presunta condivisione di dati personali in barba alle leggi sulla privacy nel Vecchio Continente. Le autorità locali si sarebbero mosse in seguito alle numerose rivelazioni su PRISM nei mesi scorsi, a partire da quel progetto Chess iniziato nel lontano 2009 per valutare le implicazioni tecniche e legali del consentire a polizie e servizi segreti l’accesso alla piattaforma.

Per ora, nessun commento ufficiale da parte di Microsoft o dello stesso commissario lussemburghese Gerard Lommel, non autorizzato a rilasciare dichiarazioni sulle indagini in corso. Nell’impianto legislativo locale, le attività di intercettazione delle comunicazioni può sussistere solo dietro approvazione di un giudice o di un tribunale appositamente delegato dal Primo Ministro . La segretezza di corrispondenza e comunicazioni è un diritto inviolabile, a meno di eccezioni previste dalla legge.

Nello scorso giugno , il principal architect di Microsoft (e Skype) Matthew Kaufman aveva chiarito alcuni dettagli in merito all’aggiornamento tecnologico in seguito all’acquisizione da parte di BigM. A beneficio di gadget mobile e computer portatili, la struttura a supernodi di Skype non dissipava i dubbi sulla effettiva intercettabilità delle comunicazioni VoIP. L’esplosione del Datagate ha fatto il resto, aprendo la strada per l’indagine del commissario in Lussemburgo.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Riapriamo le videoteche chiuse scrive:
    Gentile Dott. Mantellini
    Gentile Dott. Mantellini,colgo l'occasione per porgerle i più cordiali saluti da parte mia, del comitato di cui faccio parte e dei nostri potenti consociati.Mi consenta di presentare, a Lei ed agli altri lettori, la nostra organizzazione. Per evitare i fraintendimenti che si sono verificati dopo i nostri primi interventi su questo sito, vorrei specificare che le persone per cui scrivo <b
    non sono </b
    degli ex-esercenti falliti dell'attività di videonoleggio, mentre costituiscono sezione non ufficiale di un importante gruppo di affaristi internazionali, dediti alla filantropia presso i più svariati settori del'economia, della cultura e della società.Siamo una formazione di nuova costituzione, ma presto sentirete parlare di noi e avrete il piacere di scrivere tanti articoli sugli argomenti di cui ci occupiamo. Il comitato "Riapriamo le videoteche chiuse" ha come finalità quella di promuovere la riapertura delle obsolete "videoteche" in una versione più moderna, dinamica ed al passo coi tempi. E cioè in internet, attraverso la fornitura di servizi "premium".Perdoni la lunga introduzione, ma era necessaria per far capire a chi ci legge quali sono le nostre attività e quali relazioni intercorrono fra esse e gli argomenti da Lei trattanti in questo pregevole articolo.Qualcuno ora si starà domandando "sì, ma che relazioni intercorrono fra le videoteche e la necessità di privacy degli internauti?". Semplicemente, tutte.Forse perché la rete è costituita da link, quindi relazioni, forse perché qualche che sia l'estrazione sociale, economica o culturale, tutti noi facenti parte del genere umano siamo reciprocamente coinvolti in questo mondo bellissimo e virtuale che è internet. Un mondo bellissimo che attualmente non conosce gerarchie e scale sociali, un mondo in cui tutti possono partecipare allo stesso modo. Un mondo che però, a nostro avviso, non è così sicuro come si vorrebbe far credere.Ma andiamo con ordine.Il rispetto della privacy ed il controllo dei nostri "dati", per noi ed i nostri potenti consociati, è sempre stato un punto fermo ed irrinunciabile. Purtroppo, venendo da esperienze basate sulla concretezza del mondo reale, noi ed i nostri consociati non siamo riusciti a cogliere le corrette modalità per ottenere l'apprezzamento che meritiamo dall'eterogeneo popolo della rete.Con le migliori e più sincere intenzioni, qualche tempo fa abbiamo fatto parlare di noi attraverso la promozione di proposte di legge di iniziativa popolare come SOPA e PIPA. Come detto in precedenza, non siamo riusciti a far capire alle persone della rete la vera bontà dei nostri intenti.Dopo un breve periodo di raccoglimento e riflessione abbiamo deciso di condividere con tutti voi, utenti della rete, i benefici che si possono trarre da una internet maggiormente "controllata". Per questo motivo, abbiamo dedicato gli ultimi mesi delle nostre attività ad un'opera di convincimento presso il W3C per l'adozione dei DRM nello standard HTML5.Al termine della nostra opera di "persuasione", persino Tim Barners Lee si è dichiarato "entusiasta" della proposta.L'adozione di uno standard "DRM" comporterà dei vantaggi non solo per i servizi "Premium" e per i consumatori che potranno fruire dei nostri prodotti, ma anche, e grazie alla nostra generosità, per tutte quelle persone che quotidianamente devono rinunciare a mettere in rete documenti personali o che non dormono sonni tranquilli nel timore di vedere la propria privacy violata.Immagini di poter pubblicare su Facebook tutte le fotografie che vuole, ma di poter indicare per esse a quali condizioni sia possibile prenderne visione e per quanto tempo. Immagini di poter sottoporre delle sue opere letterarie alla visione di colleghi o esperti del settore, senza dover concedere copia dei manoscritti. Immagini di poter sapere esattamente chi sta guardando qualcosa che la riguarda (e le appartiene) e di poter consentire questo fatto o impedirlo. In Internet.Quello che sinora è stato impossibile, lo diventerà.Sarà come nel mondo reale, anzi... meglio del mondo reale, perché non esisteranno copie fisiche, ma solo trasmissioni di esse.Non sente l'impazienza di poter porre un termine alle violazioni che ogni giorno i giganti del web compiono rispetto alla sua privacy ed al suo diritto di proprietà intellettuale?Stiamo procedendo con calma, perché abbiamo imparato che con queste cose bisogna usare i piedi di piombo. Al momento la nostra azione è rivolta alla completa adozione dei DRM nello standard HTML5, riteniamo di poter riuscire nell'intento entro il 2014.Da quel momento i servizi "premium" dei nostri rappresentati entreranno nelle vostre case. In tutto il mondo.In seguito a questi eventi offriremo il servizio DRM al pubblico. Le persone comuni potranno continuare a usare Facebook, Google Plus, e tutte le altre piattaforme social e di comunicazione, ma lo faranno attraverso i meccanismi DRM.Abbiamo dei validi motivi, ma che non posso spiegare in questa sede, per credere che sia Google, Facebook e tanti altri protagonisti del web moderno, accoglieranno con entusiasmo i nostri DRM nelle loro infrastrutture, adottandoli come <b
    default per ogni tipo </b
    di pubblicazione.Noi siamo favorevoli alla "condivisione", ed è proprio grazie alla condivisione delle nostre tecnologie DRM che finalmente tutti, o almeno tutti quelli che "non hanno niente da nascondere" ma che ci tengono alla loro "privacy" e che lei ha così ben descritto nel suo articolo, potranno godere delle opportunità da esse fornite.Rimarranno fuori solo coloro che pescano nel torbido, che ritengono di poter fare i propri interessi a danno del lavoro altrui, o quelli che disturbano il quieto sviluppo delle discussioni in siti come questo o in altri di approfondimento esprimendo opinioni eccessivamente negative o volutamente atte a promuovere lo scontro.Per queste categorie sarà necessario fare qualcosa, perché una volta dipanati i fili dei DRM sarà chiaro che una rete sicura e controllata sia l'unica possibilità di scelta per il bene di internet.Sappiamo di poter contare sull'appoggio di chi apprezzerà le nostre tecnologie, per promuovere ulteriori leggi di "iniziativa popolare" volte a rendere i DRM definitivamente obbligatori.Qualcuno, ovviamente e giustamente si porrà la domanda "Ma chi autorizzerà i DRM?". Noi ed i nostri consociati, in quanto principali soggetti coinvolti nell'economia, nella cultura e nella società, riteniamo di essere i migliori depositari di un simile potere. Abbiamo già dato <b
    tante prove </b
    in passato della nostra <b
    obiettività </b
    , <b
    equità </b
    ed <b
    imparzialità </b
    . Riteniamo quindi di essere <b
    gli unici </b
    a poter svolgere un così delicato compito. Ci auguriamo che Lei converrà con la nostra opinione e che in futuro appoggi le nostre iniziative.Cordialmente,Comitato "Riapriamo le videoteche chiuse"
    • ... scrive:
      Re: Gentile Dott. Mantellini
      Guarda che se la gente per farsi una risata deve leggersi 18 fogli protocollo fronte e retro è probabile che preferisca lasciar perdere.
      • Riapriamo le videoteche chiuse scrive:
        Re: Gentile Dott. Mantellini
        - Scritto da: ...
        Guarda che se la gente per farsi una risata deve
        leggersi 18 fogli protocollo fronte e retro è
        probabile che preferisca lasciar
        perdere.Le possiamo assicurare che i nostri interventi sono agevolmente comprensibili da chiunque sia dotato di un quoziente intellettivo di livello medio. Perdoni la nostra franchezza, ma riteniamo che per condurre una discussione interessante e costruttiva, i nostri interlocutori debbano essere almeno in grado di leggere un semplice testo, come quello riportato in queste pagine.Nell'intervenire presso testate serie e prestigiose come Punto Informatico, non ci rivolgiamo all'attenzione di chi staziona al di sotto di questo requisito minimo, dunque ignori pure il nostro messaggio.Cordialmente,Comitato "Riapriamo le videoteche chiuse" ;)
        • eheheh scrive:
          Re: Gentile Dott. Mantellini
          sarebbe meglio riaprire le case chiuse :-)
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Gentile Dott. Mantellini
          contenuto non disponibile
        • ... scrive:
          Re: Gentile Dott. Mantellini
          - Scritto da: Riapriamo le videoteche chiuse
          - Scritto da: ...

          Guarda che se la gente per farsi una risata
          deve

          leggersi 18 fogli protocollo fronte e retro è

          probabile che preferisca lasciar

          perdere.

          Le possiamo assicurare che i nostri interventi
          sono agevolmente comprensibili da chiunque sia
          dotato di un quoziente intellettivo di livello
          medio.Non sto dicendo che siano incomprensibili, sto solo dicendo che sono come la barzelletta del fantasma Formaggino: la qualità del prodotto finale non vale la pena di sorbirsi una cosa così lunga.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Gentile Dott. Mantellini
      contenuto non disponibile
      • mario scrive:
        Re: Gentile Dott. Mantellini
        - Scritto da: unaDuraLezione
        potresti ampliare un po' il dicorso descrivendo
        meglio ogni cosa e dettagliando ogni
        particolare?

        Grazie!noooo... per fvore
    • Funz scrive:
      Re: Gentile Dott. Mantellini
      - Scritto da: Riapriamo le videoteche chiuse
      Gentile Dott. Mantellini,[...]
      la promozione di proposte di legge di iniziativa
      popolare come SOPA e PIPA.(rotfl) iniziativa popolare(rotfl)...e qui ho smesso di leggere10/10 per l'impegno trolloso, ma veramente tl;dr.Voto troll complessivo: 5/10
    • ZLoneW scrive:
      Re: Gentile Dott. Mantellini
      L'esperienza ha dimostrato come l'inclusione di blob binari ad alto livello (con la ragionevole esclusione dei driver dell'hardware) all'interno dei sistemi operativi e delle applicazioni abbia spesso costituito una irresistibile tentazione ad usarli per finalità terze e non sempre lecite o accettabili.Inserire moduli per la gestione dei DRM all'interno dei browser, come sarebbe necessario fare per la compliance a HTML5 qualora ciò fosse previsto dallo standard in maniera non facoltativa, avrebbe una serie di conseguenze negative e pericolose, analoghe a quelle già sperimentate con la tecnologia Active-X di Microsoft: problemi di sicurezza, di vulnerabilità, di violazione della privacy, ad esempio.Per quanto mi riguarda, la mia risposta è e resta NO al DRM - in particolare in HTML5. Ma resta NO anche in generale, visto che costituiscono una violazione dei miei diritti di consumatore (copia personale di backup, trasferibilità dei contenuti sui device in mio possesso...).O il DRM, e in generale la tutela della proprietà intellettuale e dei diritti di riproduzione, comincia finalmente ad essere trattato in modo sensato, oppure posso anche rinunciare ad acquistare questo genere di prodotti, ed a cuor leggero.
  • ... scrive:
    ...
    "Temono il Grande Fratello ma postano tutta la loro vita su Facebook. Invocano l'intervento dello Stato."Praticamente, ne esce che sono dei dementi.
  • Azz scrive:
    Facebook è un bel esperimento
    Partiamo da un presupposto: Facebook è una specie di schedatura volontaria. Se vi avessero obbligato ad iscrivervi, l'avreste fatto? Credo di no.Anzi. Sareste andati in piazza a protestare contro una minaccia per la vostra privacy.Facebook mi ha fatto capire tante cose sulle persone, cose che non avevo capito in anni di frequentazione di queste persone. Il motivo è semplice, su Facebook postano commenti che dal vivo non hanno il coraggio di dire. Anche un semplice click su un "mi piace", fa capire alcune cose sul carattere di un individuo.Adesso, nel bene o nel male, so chi sono veramente queste persone.Ed è incredibile come tanti mettano su Facebook le foto della loro vita, della loro famiglia, degli amici che frequentano, dove vanno, alcuni addirittura di quello che mangiano...Non c'è che dire, Facebook è un bel esperimento.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Facebook è un bel esperimento
      - Scritto da: Azz
      Adesso, nel bene o nel male, so chi sono
      veramente queste
      persone.Quindi anche tu sei iscritto al fecebucco... :p
      • Azz scrive:
        Re: Facebook è un bel esperimento
        Si, sono iscritto. Ma come foto del profilo ho la mia faccia a fumetto in bianco e nero (fatta con un app Android) e non metto foto della mia vita...anzi, non c'è nessuna foto!Ma quanto mi diverto a leggere quello che scrivono gli altri!I più esilaranti? Quelli che mettono i post d'amore...persone spesso innamorate (ma un amore a senso unico) e mettono i loro post pubblici!(rotfl)
    • eheheh scrive:
      Re: Facebook è un bel esperimento
      ci cadono i boccaloni, io ho un account facebook farlocco che ho fatto solo per ottenere una licenza di un softwarepoi lo uso per scaricare ogni tanto un mp3 gratis da questo sitohttp://www.playme.it/mp3gratis
  • fuoristrada scrive:
    W il popolo di facebook
    In Facebook metto i c..i miei e poi chiedo la privacy? Certo, su FB ci metto quello che dico io, se violano la mia privacy invece hanno preso e divulgato qualche informazione che io NON volevo dare.Vedo che in questo forum di informatici manca questa piccola considerazione. Ma è evidente che se uno deve sfogare la propria frustrazione invece di fare commenti intelligenti è quello che può accadere.
    • ulik scrive:
      Re: W il popolo di facebook
      - Scritto da: fuoristrada
      In Facebook metto i c..i miei e poi chiedo la
      privacy? Certo, su FB ci metto quello che dico
      io, se violano la mia privacy invece hanno preso
      e divulgato qualche informazione che io NON
      volevo
      dare.Metti le tue foto appese su manifesti in piazza, e poi ti lamenti se le guardano? :D
      • fuoristrada scrive:
        Re: W il popolo di facebook
        - Scritto da: ulik
        - Scritto da: fuoristrada

        In Facebook metto i c..i miei e poi chiedo
        la

        privacy? Certo, su FB ci metto quello che
        dico

        io, se violano la mia privacy invece hanno
        preso

        e divulgato qualche informazione che io NON

        volevo

        dare.
        Metti le tue foto appese su manifesti in piazza,
        e poi ti lamenti se le guardano?
        :Dvedo che hai capito tutto....
        • panda rossa scrive:
          Re: W il popolo di facebook
          - Scritto da: fuoristrada
          - Scritto da: ulik

          - Scritto da: fuoristrada


          In Facebook metto i c..i miei e poi
          chiedo

          la


          privacy? Certo, su FB ci metto quello
          che

          dico


          io, se violano la mia privacy invece
          hanno

          preso


          e divulgato qualche informazione che io

          NON


          volevo


          dare.

          Metti le tue foto appese su manifesti in
          piazza,

          e poi ti lamenti se le guardano?

          :D



          vedo che hai capito tutto....Sentiti pure libero di motivare il tuo commento con una spiegazione.
          • tucumcari scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: fuoristrada

            - Scritto da: ulik


            - Scritto da: fuoristrada



            In Facebook metto i c..i miei e
            poi

            chiedo


            la



            privacy? Certo, su FB ci metto
            quello

            che


            dico



            io, se violano la mia privacy
            invece

            hanno


            preso



            e divulgato qualche informazione
            che
            io



            NON



            volevo



            dare.


            Metti le tue foto appese su manifesti in

            piazza,


            e poi ti lamenti se le guardano?


            :D







            vedo che hai capito tutto....

            Sentiti pure libero di motivare il tuo commento
            con una
            spiegazione. :|Per carità risparmiamoci le spiegazioni di legù
          • fuoristrada scrive:
            Re: W il popolo di facebook


            Sentiti pure libero di motivare il tuo commento
            con una
            spiegazione.Cosa devo motivare? questo non ha letto il mio commento, e se lo ha letto non ha capito, cosa gli devo spiegare? che si rilegga il mio commento se ha voglia
          • panda rossa scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: fuoristrada



            Sentiti pure libero di motivare il tuo
            commento

            con una

            spiegazione.

            Cosa devo motivare? questo non ha letto il mio
            commento, e se lo ha letto non ha capito, cosa
            gli devo spiegare? che si rilegga il mio commento
            se ha
            vogliaQuesto e' un forum, non una conversazione privata tra te e lui.Io ho letto il tuo ultimo commento che dice sarcasticamente "hai capito tutto".Siccome io non ho capito niente, volevo (io non lui) capire perche' lui non avrebbe capito.E quando ti ho chiesto di motivare l'ho chiesto per me (e per altri che magari leggono).
          • fuoristrada scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: fuoristrada





            Sentiti pure libero di motivare il tuo

            commento


            con una


            spiegazione.



            Cosa devo motivare? questo non ha letto il
            mio

            commento, e se lo ha letto non ha capito,
            cosa

            gli devo spiegare? che si rilegga il mio
            commento

            se ha

            voglia

            Questo e' un forum, non una conversazione privata
            tra te e
            lui.

            Io ho letto il tuo ultimo commento che dice
            sarcasticamente "hai capito
            tutto".
            Siccome io non ho capito niente, volevo (io non
            lui) capire perche' lui non avrebbe
            capito.

            E quando ti ho chiesto di motivare l'ho chiesto
            per me (e per altri che magari
            leggono).Proprio perchè è un forum devi rispondere al mio messaggio iniziale se non hai capito quello, se invece non hai capito la mia risposta a ulik allora non intendo dare spiegazioni, ho scritto A e mi sirisponde come se avessi scritto B. A chi ha espresso la cosa con più intelligenza ho risposto, leggi quelle risposte se hai voglia.
          • panda rossa scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: fuoristrada

            Proprio perchè è un forum devi rispondere al mio
            messaggio iniziale se non hai capito quello, se
            invece non hai capito la mia risposta a ulik
            allora non intendo dare spiegazioni, Quindi ricapitoliamo.1) tu scrivi un messaggio iniziale che in apparenza sembra corretto.2) un utente (ulik) espone un motivo per cui secondo lui il tuo messaggio non e' corretto: un punto di vista a cui io non avevo pensato ma che una volta presentato, potrei anche condividerlo.3) tu, invece di aggiungere ulteriori valutazioni o spiegazioni, ribatti che lui non ha capito.4) a questo punto, io, che ho seguito il discorso, e che non sono soddisfatto della tua risposta 3) ti chiedo di motivare il tutto.5) tu a quel punto cominci a rispondere in modo evasivo.La mia conclusione a questo punto e' negativa nei tuoi confronti, e purtroppo per te, questa negativita' si va propagando in tutti gli altri tuoi interventi.Ai miei occhi stai diventando un interlocutore inaffidabile, e il tuo punto di vista, diverso dal mio, che mi piacerebbe approfondire proprio perche' diverso dal mio, sta diventando un partito preso.Ti voglio concedere ancora una possibilita': o partecipi presentando il tuo punto di vista e accetti il confronto con punti di vista diversi dal tuo, al fine di un reciproco arricchimento, oppure vuoi fare il troll.
          • fuoristrada scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: fuoristrada




            Proprio perchè è un forum devi rispondere al
            mio

            messaggio iniziale se non hai capito quello,
            se

            invece non hai capito la mia risposta a ulik

            allora non intendo dare spiegazioni,

            Quindi ricapitoliamo.
            Ok, ricapitoliamo: 1) io ho scritto un messaggio iniziale dove dico "quello che pubblico lo decido io, se viene fuori qualcosa che io non ho deciso di pubblicare non va bene"2) un utente risponde "cosa ti lamenti se pubblichi tu"3) l'utente non ha letto o non ha capito quello ho scritto, ho scritto proprio il contrario, quindi non ritengo meriti risposta se non sarcastica4) a questo ti attacchi tu che, se eri preso dal commento 2), vuol dire che non hai capito neppure tu o che sei in malafede, venendomi pure a spiegare come funziona il forum (sbagliando tra l'altro)5) Ti rispondo che se non hai capito puoi leggere gli altri miei commenti che nel frattempo ho scritto, in maniera educata, ad utenti educati.6) mi vieni a fare tutto il pippone sull'utente credibile ecc ecc pensando forse che la cosa mi tocchi in qualche maniera?Conclusione: ho scritto ad altri utenti, se ti interessa quello che penso leggi i miei commenti sotto o sopra, dipende da come visualizzi il forum. Se mi dai ragione, se mi dai torto o se sono inaffidabile ecce cc, non me ne frega una mazza, ho già perso troppo tempo con te.
            1) tu scrivi un messaggio iniziale che in
            apparenza sembra
            corretto.
            2) un utente (ulik) espone un motivo per cui
            secondo lui il tuo messaggio non e' corretto: un
            punto di vista a cui io non avevo pensato ma che
            una volta presentato, potrei anche
            condividerlo.
            3) tu, invece di aggiungere ulteriori valutazioni
            o spiegazioni, ribatti che lui non ha
            capito.
            4) a questo punto, io, che ho seguito il
            discorso, e che non sono soddisfatto della tua
            risposta 3) ti chiedo di motivare il
            tutto.
            5) tu a quel punto cominci a rispondere in modo
            evasivo.

            La mia conclusione a questo punto e' negativa nei
            tuoi confronti, e purtroppo per te, questa
            negativita' si va propagando in tutti gli altri
            tuoi
            interventi.
            Ai miei occhi stai diventando un interlocutore
            inaffidabile, e il tuo punto di vista, diverso
            dal mio, che mi piacerebbe approfondire proprio
            perche' diverso dal mio, sta diventando un
            partito
            preso.

            Ti voglio concedere ancora una possibilita': o
            partecipi presentando il tuo punto di vista e
            accetti il confronto con punti di vista diversi
            dal tuo, al fine di un reciproco arricchimento,
            oppure vuoi fare il
            troll.
          • panda rossa scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: fuoristrada

            Ok, ricapitoliamo:

            1) io ho scritto un messaggio iniziale dove dico
            "quello che pubblico lo decido io, se viene fuori
            qualcosa che io non ho deciso di pubblicare non
            va
            bene"
            2) un utente risponde "cosa ti lamenti se
            pubblichi
            tu"Non e' proprio cosi', ma fa niente.
            3) l'utente non ha letto o non ha capito quello
            ho scritto, ho scritto proprio il contrario,
            quindi non ritengo meriti risposta se non
            sarcasticaQuesto e' il tuo punto di vista.Ma siccome io, estraneo alla vicenda, non ritenevo lo fosse, sono intervenuto a chiedere spiegazioni (che tu non mi hai voluto dare)
            4) a questo ti attacchi tu che, se eri preso dal
            commento 2), vuol dire che non hai capito neppure
            tu Certo che non avevo capito, e infatti ho chiesto spiegazioni a te.
            o che sei in malafede, venendomi pure a
            spiegare come funziona il forum (sbagliando tra
            l'altro)Eccolo qua, l'ultimo arrivato che vuole insegnare a me che commento da anni, come funziona questo forum.
            5) Ti rispondo che se non hai capito puoi leggere
            gli altri miei commenti che nel frattempo ho
            scritto, in maniera educata, ad utenti
            educati.Uno non puo' leggere tutto.Legge il thread dove scrive, di solito (che e' quello su cui riceve le notifiche di risposta in mail sei e' registrato, come dovresti ben sapere tu che sai tutto del forum).Quello che tu scrivi altrove non mi interessa. Per quanto ti riguarda potrei anche non averlo letto.
            6) mi vieni a fare tutto il pippone sull'utente
            credibile ecc ecc pensando forse che la cosa mi
            tocchi in qualche
            maniera?Affatto. Io non ti conosco, e di te non mi puo' fregar di meno.Volevo solo capire da te che dici di essere iscritto a FB come mai ritieni che la tua privacy viene tutelata nonostante vai a raccontare tutto alla portinaia.
            Conclusione: ho scritto ad altri utenti, se ti
            interessa quello che penso leggi i miei commenti
            sotto o sopra, dipende da come visualizzi il
            forum.Anche io ho scritto altri commenti: piu' di 20000.Ma non ti obbligo ad andarli a leggere perche' ritengo che non sia umanamente possibile, e perche' le idee, nel corso del tempo, possono anche cambiare.
            Se mi dai ragione, se mi dai torto o se
            sono inaffidabile ecce cc, non me ne frega una
            mazza, ho già perso troppo tempo con te.E allora torna su FB dove ti cliccano "i like it".Qui si discute, ci si confronta e si trovano opinioni contrastanti con la propria.Se la cosa per te e' impegnativa, vai pure altrove e torna quando avrai imparato a quotare come si deve.
          • fuoristrada scrive:
            Re: W il popolo di facebook

            Questo e' il tuo punto di vista.
            Ma siccome io, estraneo alla vicenda, non
            ritenevo lo fosse, sono intervenuto a chiedere
            spiegazioni (che tu non mi hai voluto
            dare)Non ci sono da dare spiegazioni perchè io non ho detto quella cosa, mi dispiace che continui a non capire. Io posso dare spiegazioni su quello che ho scritto io, non su qullo he mi mette in bocca ulik.
            Certo che non avevo capito, e infatti ho chiesto
            spiegazioni a
            te.nel ramo sbagliato però, per fortuna che conosci il forum

            Eccolo qua, l'ultimo arrivato che vuole insegnare
            a me che commento da anni, come funziona questo
            forum.
            E che ne sai quanti commenti ho scritto io? Forse sei tu, che ti senti tanto furbo a non essere iscritto su FB, che in realtà sei stato perfettamente profilato nel tuo status mentis avendo postato con coerenza 24.000 messaggi

            Uno non puo' leggere tutto.
            Legge il thread dove scrive, di solito (che e'
            quello su cui riceve le notifiche di risposta in
            mail sei e' registrato, come dovresti ben sapere
            tu che sai tutto del
            forum).E fai a meno, sopravvivo anche senza la tua opinione

            Quello che tu scrivi altrove non mi interessa.
            Per quanto ti riguarda potrei anche non averlo
            letto.
            Ed infatti ti ho invitato a leggerlo visto che ci tenevi tanto a sapere come la pensavo, mica ho detto che dovevi.
            Volevo solo capire da te che dici di essere
            iscritto a FB come mai ritieni che la tua privacy
            viene tutelata nonostante vai a raccontare tutto
            alla
            portinaia.Perchè tu, che evidentemente sei o conosoci gente così, associ l'essere iscritto a FB come raccontare tutto alla portinaia. Invece, visto che sei evidentemente un po' grullo,scusa se te lo dico, scrivere 24.000 post non dici nulla vero (e pure pubblicamente), quindi ad esempio io potrei sapere che tu usi la tua linea dati per fare da exit relay per tor, che i tuoi figli hanno i voti on-line a scuola, che usi la bici, che scarichi a manetta e centinaia di altre cose. Non sono vere? chissà, forse neppure quelle che io scrivo su FB? non so il tuo nome? chi ti conosce lo sa il tuo nome, esattamente come accade su FB.E tu csoa sai di me, sentiamo un po'... sono iscritto su FB giusto, chi in questo momento sa più di chi? alla faccia della privacy
            Anche io ho scritto altri commenti: piu' di 20000.
            Ma non ti obbligo ad andarli a leggere perche'
            ritengo che non sia umanamente possibile, e
            perche' le idee, nel corso del tempo, possono
            anche
            cambiare.E non c'entra una mazza, io miei su questo argomento soo su questo thread, non su migliaia di pagine diverse

            E allora torna su FB dove ti cliccano "i like it".
            Qui si discute, ci si confronta e si trovano
            opinioni contrastanti con la
            propria.Vedo che conosci bene FB
            Se la cosa per te e' impegnativa, vai pure
            altrove e torna quando avrai imparato a quotare
            come si
            deve.Intanto impara a postare tu dove si deve.
          • panda rossa scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: fuoristrada

            Questo e' il tuo punto di vista.

            Ma siccome io, estraneo alla vicenda, non

            ritenevo lo fosse, sono intervenuto a
            chiedere

            spiegazioni (che tu non mi hai voluto

            dare)

            Non ci sono da dare spiegazioni Questo conclude.
            ...perchè io non ho
            detto quella cosa, mi dispiace che continui a non
            capire. Io posso dare spiegazioni su quello che
            ho scritto io, non su qullo he mi mette in bocca
            ulik.Io voglio spiegazioni sulla tua risposa a ulik, non su quello che ha detto ulik, che altrimenti avrei risposto a lui.

            Certo che non avevo capito, e infatti ho
            chiesto

            spiegazioni a

            te.

            nel ramo sbagliato però, per fortuna che conosci
            il
            forumNel ramo giusto.Io ho risposto al tuo messaggio che diceva "vedo che hai capito tutto...."perche' e' su quella risposta che volevo chiarimenti.

            Eccolo qua, l'ultimo arrivato che vuole
            insegnare

            a me che commento da anni, come funziona
            questo

            forum.



            E che ne sai quanti commenti ho scritto io?Per tua scelta di non registrarti, ne hai scritti zero, e come tale ti considero.
            Forse
            sei tu, che ti senti tanto furbo a non essere
            iscritto su FB, che in realtà sei stato
            perfettamente profilato nel tuo status mentis
            avendo postato con coerenza 24.000
            messaggiNon io, ma panda rossa.Sentiti pure libero di cercare "panda rossa" in rete e trovare informazioni su di me.

            Uno non puo' leggere tutto.

            Legge il thread dove scrive, di solito (che
            e'

            quello su cui riceve le notifiche di
            risposta
            in

            mail sei e' registrato, come dovresti ben
            sapere

            tu che sai tutto del

            forum).

            E fai a meno, sopravvivo anche senza la tua
            opinioneE' del tutto reciproco.

            Quello che tu scrivi altrove non mi
            interessa.

            Per quanto ti riguarda potrei anche non
            averlo

            letto.



            Ed infatti ti ho invitato a leggerlo visto che ci
            tenevi tanto a sapere come la pensavo, mica ho
            detto che dovevi.Mi hai invitato a fare la fatica di cercare senza neppure sfruttare le funzioni del forum, visto che non sei registrato.Se proprio ci tieni a mettere in evidenza qualcosa che hai gia' scritto, fai la cortesia di mettere un link, oppure riscrivi.Io non perdo tempo a cercare cose che magari neanche esistono.

            Volevo solo capire da te che dici di essere

            iscritto a FB come mai ritieni che la tua
            privacy

            viene tutelata nonostante vai a raccontare
            tutto

            alla

            portinaia.

            Perchè tu, che evidentemente sei o conosoci gente
            così, associ l'essere iscritto a FB come
            raccontare tutto alla portinaia.Mi stai dicendo che e' peggio?
            Invece, visto
            che sei evidentemente un po' grullo,scusa se te
            lo dico, scrivere 24.000 post non dici nulla vero
            (e pure pubblicamente), Io non parlo mica di me, su questo forum.
            quindi ad esempio io
            potrei sapere che tu usi la tua linea dati per
            fare da exit relay per tor, Vero.
            che i tuoi figli
            hanno i voti on-line a scuola, Vero.
            che usi la bici,Vero.
            che scarichi a manetta e centinaia di altre cose.Vero.
            Non sono vere?No. ;)
            chissà, forse neppure quelle che
            io scrivo su FB? Su FB hai persone reali che ti conoscono anche in real e che ti smentirebbero se scrivi balle.
            non so il tuo nome? No.
            chi ti
            conosce lo sa il tuo nome, esattamente come
            accade su FB.Il mio nome non e' panda rossa.
            E tu csoa sai di me, sentiamo un po'... sono
            iscritto su FB giusto, chi in questo momento sa
            più di chi? alla faccia della
            privacyIo so che sei iscritto su FB, e che non sai quotare.Questo mi basta per farmi una idea su di te.Ed e' pesantemente negativa.Per quello che vale, cioe' niente.

            Anche io ho scritto altri commenti: piu' di
            20000.

            Ma non ti obbligo ad andarli a leggere
            perche'

            ritengo che non sia umanamente possibile, e

            perche' le idee, nel corso del tempo, possono

            anche

            cambiare.

            E non c'entra una mazza, io miei su questo
            argomento soo su questo thread, non su migliaia
            di pagine diversePer quanto ne so io, meta' dei tuoi post puoi averli scritti leguleio usando il tuo nick non registrato e aver scritto cavolate a bella posta.Visto che sappiamo che lo fa.

            E allora torna su FB dove ti cliccano "i
            like
            it".

            Qui si discute, ci si confronta e si trovano

            opinioni contrastanti con la

            propria.

            Vedo che conosci bene FBC'e' gente come te che viene qui spesso a raccontare com'e'.

            Se la cosa per te e' impegnativa, vai pure

            altrove e torna quando avrai imparato a
            quotare

            come si

            deve.

            Intanto impara a postare tu dove si deve.Io da te non ho nulla da imparare per quanto riguarda il come postare.
          • fuoristrada scrive:
            Re: W il popolo di facebook


            Io voglio spiegazioni sulla tua risposa a ulik,
            non su quello che ha detto ulik, che altrimenti
            avrei risposto a
            lui.
            E ti ho già detto che poiché io non ho espresso quel che mi attribuisce ulik non ho niente da rispondere, o sei o tonto o in malafede se continui a chiedere. Rileggiti il post iniziale.

            Nel ramo giusto.
            Io ho risposto al tuo messaggio che diceva "vedo
            che hai capito
            tutto...."
            perche' e' su quella risposta che volevo
            chiarimenti.Si, il ramo dei troll polemici, ti sei trovato a tuo agio spero. Infatti agli altri ho risposto.

            Per tua scelta di non registrarti, ne hai scritti
            zero, e come tale ti
            considero.Continui a peccare di logica, sei sicuro di essere un informatico? Non c'è scritto zero da nessuna parte nel mio nickname, non sapere un dato non vuol dire che questo sia zero. Io posso averne scritti 100 o 100.000, non si sa. Di te invece lo sappiamo.

            Non io, ma panda rossa.Che sei tu
            Sentiti pure libero di cercare "panda rossa" in
            rete e trovare informazioni su di
            me.Non ne ho di bisogno, so già chi sei e come la pensi, è da anni che ti leggo

            E fai a meno, sopravvivo anche senza la tua

            opinione

            E' del tutto reciproco.Con la piccola differenza che io non ti ho chiesto di approfondire il tuo pensiero, tu invece si.

            Mi hai invitato a fare la fatica di cercare senza
            neppure sfruttare le funzioni del forum, visto
            che non sei
            registrato.Capisco che 6/7 messaggi all'interno dello steso thread per possano essere una fatica, vedo che perdere tanto tempo a tentare di dimostrare che hai ragione non lo è
            Se proprio ci tieni a mettere in evidenza
            qualcosa che hai gia' scritto, fai la cortesia di
            mettere un link, oppure
            riscrivi.
            Internet è per chi sa cercare le cose, altrimenti non ti interessa veramente ed io non ho tempo per far trovare la pappa pronta a panda rossa.
            Io non perdo tempo a cercare cose che magari
            neanche
            esistono.
            sul tuo mouse non funziona la rotellina per lo scroll?

            Mi stai dicendo che e' peggio?Tu sai già tutto, non serve che io ti dica nulla

            Io non parlo mica di me, su questo forum.
            O si che ne parli, ed anche spesso

            quindi ad esempio io

            potrei sapere che tu usi la tua linea dati
            per

            fare da exit relay per tor,

            Vero.


            che i tuoi figli

            hanno i voti on-line a scuola,

            Vero.


            che usi la bici,

            Vero.


            che scarichi a manetta e centinaia di altre
            cose.

            Vero.


            Non sono vere?

            No. ;)Ed allora, tornando al pippone che hai fatto a me, questo evidenzia che sei un utente poco credibile, che scrivi panzane, che non sei affidabile ecc ecc... bene, adesso abbiamo la conferma ufficiale


            chissà, forse neppure quelle che

            io scrivo su FB?

            Su FB hai persone reali che ti conoscono anche in
            real e che ti smentirebbero se scrivi
            balle.
            Vedo che la fallacia logica ti accompagna costantemente. E se tali persone sono in grado di smentirmi (come se poi uno sta su FB passando il tempo a smentire gli altri), vuol dire che i fatti miei li conoscono già

            non so il tuo nome?

            No.
            chissà...

            chi ti

            conosce lo sa il tuo nome, esattamente come

            accade su FB.

            Il mio nome non e' panda rossa.
            tu non sei Panda Rossa e neppure Fusto Impalato o Emanuele Succursale, tu sei un individuo che ragiona con una testa e di te, caro Panda Rossa, sappiamo TUTTO, se io devo vendere un prodotto so come farlo con te, se io devo manipolarti in una discussione so che leve usare, mi dispiace, pensala come ti pare, ma tu in 24000 messaggi ti sei bruciato l'identità più intima, pensando di essere nascosto dall'anonimato hai detto tutto di te, della tua e del tuo modo di ragionare, ma non è il nome che ci interessa, è il tuo essere, e lo hai messo qua sulla pubblica piazza. Esatto, non serve dare l'amicizia per leggere i tuoi commenti.

            Io so che sei iscritto su FB, e che non sai
            quotare.
            Questo mi basta per farmi una idea su di te.
            Ed e' pesantemente negativa.
            Per quello che vale, cioe' niente.Si, negativa finchè vuoi, però io sono in grado di venderti un prodotto o una idea, tu no.

            Per quanto ne so io, meta' dei tuoi post puoi
            averli scritti leguleio usando il tuo nick non
            registrato e aver scritto cavolate a bella
            posta.
            Visto che sappiamo che lo fa.Visto che sei un po' grullo forse potresti anche crederlo, leguleio si è sempre distinto per un altro stile, lui ti cita una legge o una serie di fatti e non ti lasca scampo, un po' alla Travaglio, non ne fa mai (o quasi) una questione di principio. Anche la dialettica che usa è diversa dalla mia. Credi quello che ti pare comunque.

            C'e' gente come te che viene qui spesso a
            raccontare
            com'e'.Io non ho raccontato com'è FB. Forse sei iscritto? Bhè, visto che non scrivi il vero su di te (Panda Rossa) forse anche se dici no è si e se dici si è no... chissà. L'importante è, in questo profilo, impersonare la parte dell'elitario che non lo ha e si sente superiori agli altri per questo, esattamente lo stesso principio di chi compra un iphone e si sente bene perchè lo possiede.

            Io da te non ho nulla da imparare per quanto
            riguarda il come
            postare.Tu ad occhio e croce non hai nulla da imparare da nessuno.
          • panda rossa scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: fuoristrada

            E ti ho già detto che poiché io non ho espresso
            quel che mi attribuisce ulik non ho niente da
            rispondere, o sei o tonto o in malafede se
            continui a chiedere. Rileggiti il post
            iniziale. :-o




            Nel ramo giusto.

            Io ho risposto al tuo messaggio che diceva
            "vedo

            che hai capito

            tutto...."

            perche' e' su quella risposta che volevo

            chiarimenti.

            Si, il ramo dei troll polemici, ti sei trovato a
            tuo agio spero. Infatti agli altri ho
            risposto.A me no.E io sto traendo tutte le motivazioni del caso.

            Per tua scelta di non registrarti, ne hai
            scritti

            zero, e come tale ti

            considero.

            Continui a peccare di logica, sei sicuro di
            essere un informatico? No. E neanche me ne frega piu' di tanto.Basta che siano sicuri quelli che mi pagano e siamo tutti contenti.
            Non c'è scritto zero da
            nessuna parte nel mio nickname, Non c'e' scritto niente. E niente = zero.
            non sapere un
            dato non vuol dire che questo sia zero. In mancanza di un dato si usa il valore di default, che in questo caso e' zero.
            Io posso
            averne scritti 100 o 100.000, non si sa.E se non si sa, ne hai scritti zero.Se ci tieni a far sapere quanti ne scrivi, non devi fare altro che registrarti e lasciar fare al server.Se invece non ci tieni, e' zero.Ci tieni o non ci tieni?

            Non io, ma panda rossa.

            Che sei tuIo o altri. Magari e' una utenza condivisa, questa.Se tu potessi accedere agli IP associati, ne vedresti da ogni parte del mondo.

            Sentiti pure libero di cercare "panda rossa"
            in

            rete e trovare informazioni su di

            me.

            Non ne ho di bisogno, so già chi sei e come la
            pensi, è da anni che ti leggoBravo.E sai perche' lo sai?Perche' il mio e' un nick registrato.Tu invece hai iniziato a scrivere solo oggi.


            E fai a meno, sopravvivo anche senza la
            tua


            opinione



            E' del tutto reciproco.

            Con la piccola differenza che io non ti ho
            chiesto di approfondire il tuo pensiero, tu
            invece si.Io l'ho chiesto perche' non era chiaro.(e continua a non esserlo per altro)

            Mi hai invitato a fare la fatica di cercare
            senza

            neppure sfruttare le funzioni del forum,
            visto

            che non sei

            registrato.

            Capisco che 6/7 messaggi all'interno dello steso
            thread per possano essere una fatica, vedo che
            perdere tanto tempo a tentare di dimostrare che
            hai ragione non lo èIo non sto perdendo tempo a scrivere.Considero invece una perdita di tempo il cercare.
            Internet è per chi sa cercare le cose, altrimenti
            non ti interessa veramente ed io non ho tempo per
            far trovare la pappa pronta a panda rossa.Meglio far la figura di quello che non sa cosa dire, in effetti.
            sul tuo mouse non funziona la rotellina per lo
            scroll?Mouse?Lo scroll lo faccio piu' comodamente con page up e page down.

            Io non parlo mica di me, su questo forum.



            O si che ne parli, ed anche spessoRispondo alle domande.


            Non sono vere?



            No. ;)

            Ed allora, tornando al pippone che hai fatto a
            me, questo evidenzia che sei un utente poco
            credibile, che scrivi panzane, che non sei
            affidabile ecc ecc... bene, adesso abbiamo la
            conferma ufficialeCerto. Ufficialita' decretata da un flame.Ti suggerisco di stampare la pagina.

            Su FB hai persone reali che ti conoscono
            anche
            in

            real e che ti smentirebbero se scrivi

            balle.



            Vedo che la fallacia logica ti accompagna
            costantemente. E se tali persone sono in grado di
            smentirmi (come se poi uno sta su FB passando il
            tempo a smentire gli altri), vuol dire che i
            fatti miei li conoscono giàLi conosce chi ti smentisce. Un altro magari no.Metti caso che tu per cuccare su FB Ludmilla Lubek, fotomodella ucraina venticinquenne (che poi non e' altri che giggi et troione con un fake) scrivi che hai un BMW, chi ti conosce gia' puo' benissimo scrivere che non e' vero e postare la foto del tuo catorcio incidentato.

            Il mio nome non e' panda rossa.



            tu non sei Panda Rossa e neppure Fusto Impalato o
            Emanuele Succursale, tu sei un individuo che
            ragiona con una testa e di te, caro Panda Rossa,
            sappiamo TUTTO,Tutto quello che io ho voluto far sapere.
            se io devo vendere un prodotto so
            come farlo con te, Sai allora che io non compro niente che costa diverso da zero.
            se io devo manipolarti in una
            discussione so che leve usare,Per ottenere che cosa?
            mi dispiace,
            pensala come ti pare, ma tu in 24000 messaggi ti
            sei bruciato l'identità più intima, pensando di
            essere nascosto dall'anonimato hai detto tutto di
            te, della tua e del tuo modo di ragionare, ma non
            è il nome che ci interessa, è il tuo essere, e lo
            hai messo qua sulla pubblica piazza.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Esatto, non
            serve dare l'amicizia per leggere i tuoi
            commenti.E ci mancherebbe altro.

            Io so che sei iscritto su FB, e che non sai

            quotare.

            Questo mi basta per farmi una idea su di te.

            Ed e' pesantemente negativa.

            Per quello che vale, cioe' niente.

            Si, negativa finchè vuoi, però io sono in grado
            di venderti un prodotto o una idea, tu no.Un misero infame venditore contaballe.Per tua stessa ammissione.Quelli come te mi fanno solo schifo.
            Visto che sei un po' grullo forse potresti anche
            crederlo, leguleio si è sempre distinto per un
            altro stile, lui ti cita una legge o una serie di
            fatti e non ti lasca scampo, un po' alla
            Travaglio, non ne fa mai (o quasi) una questione
            di principio.Faceva.Poi si e' aggravato.
            Anche la dialettica che usa è
            diversa dalla mia. Credi quello che ti pare
            comunque.Io non credo a niente, faccio molto prima.

            C'e' gente come te che viene qui spesso a

            raccontare

            com'e'.

            Io non ho raccontato com'è FB.Tu forse no. Altri si.
            Forse sei iscritto? Non credo proprio.
            Bhè, visto che non scrivi il vero su di
            te (Panda Rossa) forse anche se dici no è si e se
            dici si è no... chissà. L'importante è, in questo
            profilo, impersonare la parte dell'elitario che
            non lo ha e si sente superiori agli altri per
            questo, esattamente lo stesso principio di chi
            compra un iphone e si sente bene perchè lo
            possiede.Si sente bene perche' c'e' un mondo di ruffiani che lo circonda e lo tiene ben separato da quelli come me che gli direbbero chiaramente che l'iphone e' un marchio distintivo degli idioti ignoranti ed arricchiti.Se il macaco in questione sapesse che cosa veramente pensa la gente con conoscenze tecniche, si sentirebbe molto meno bene.
          • archimede scrive:
            Re: W il popolo di facebook


            A me no.
            E io sto traendo tutte le motivazioni del caso.
            Non serve che trai niente, te lo ribadisco io: domanda stupida non merita risposta
            Non c'e' scritto niente. E niente = zero.niente è uguale NULL, zero è un altra cosa. No, non sei un informatico.


            non sapere un

            dato non vuol dire che questo sia zero.

            In mancanza di un dato si usa il valore di
            default, che in questo caso e'
            zero.Ribadisco che falli in parecchi campi, sarebbe stato comunque 2 visto che era il secondo che scrivevo.
            E se non si sa, ne hai scritti zero.
            Se ci tieni a far sapere quanti ne scrivi, non
            devi fare altro che registrarti e lasciar fare al
            server.
            Se invece non ci tieni, e' zero.

            Ci tieni o non ci tieni?no, ci tengo alla mia privacy, tu no evidentemente

            Bravo.
            E sai perche' lo sai?
            Perche' il mio e' un nick registrato.
            Tu invece hai iniziato a scrivere solo oggi.
            E non sai tenere testa ad uno sbarbino? mi fai morire
            Io l'ho chiesto perche' non era chiaro.
            (e continua a non esserlo per altro)
            Si, avevo capito che ti interesseva il mio pensiero, non serve che insisti.

            Io non sto perdendo tempo a scrivere.
            Considero invece una perdita di tempo il cercare.
            Anche il capire a quanto vedo

            Meglio far la figura di quello che non sa cosa
            dire, in
            effetti.Io ho scritto altrove, sei tu che vuoi la soddisfazione di avere la pappa pronta, arrangiati

            Rispondo alle domande.
            Dire che hai un CD di elio autografato da faso non è nessuna risposta a nessuna domanda, è pura mania di protagonismo come gli utent FB che descrivi tu.Devi andare avanti? le stai prendendo da tutti i lati

            Certo. Ufficialita' decretata da un flame.
            Ti suggerisco di stampare la pagina.
            hai appena detto che scrivi falsità, basta che lo sappia io, mi regolerò di conseguenza per i prossimi tuoi commenti. Questo per me, tu ovviamente non saprai se ci sarò di nuovo io o meno a scrivere...

            Li conosce chi ti smentisce. Un altro magari no.
            Metti caso che tu per cuccare su FB Ludmilla
            Lubek, fotomodella ucraina venticinquenne (che
            poi non e' altri che giggi et troione con un
            fake) scrivi che hai un BMW, chi ti conosce gia'
            puo' benissimo scrivere che non e' vero e postare
            la foto del tuo catorcio
            incidentato.Ed io postare la mia BMW nuova. Poi non capisco perchè dovrei rimorchiare una attraverso la bacheca, ma forse è questo che tu ti immagini di FB, te lo lascio pure credere.

            Sai allora che io non compro niente che costa
            diverso da
            zero.Non è vero, compri come tutti ma con la convinzione di fare affari o farlo nel modo etico più corretto, stereotipo facilmente plagiabile. Se poi mi vuoi dire che tu a casa hai tutta roba rubata o regalata... ok, aggiungiamo anche questo particolare al tuo profilo di fantasia.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ecco quello che invece ha gli argomenti


            Esatto, non

            serve dare l'amicizia per leggere i tuoi

            commenti.

            E ci mancherebbe altro.Alla faccia della privacy, lo ripeto.

            Un misero infame venditore contaballe.
            Per tua stessa ammissione.Esatto, con te compratore plagiato e plagiabile.

            Quelli come te mi fanno solo schifo.
            Libero di farlo, vedo che inizi a sbarellare, ottimo

            Faceva.
            Poi si e' aggravato.Problema suo


            Anche la dialettica che usa è

            diversa dalla mia. Credi quello che ti pare

            comunque.

            Io non credo a niente, faccio molto prima.
            Forse è meglio

            Tu forse no. Altri si.Hai detto "come te"
            Forse sei iscritto?
            Non credo proprio.chissà, hai ammesso che scrivi cose anche false.. a chi crediamo adesso?
            Si sente bene perche' c'e' un mondo di ruffiani che lo circonda e lo
            tiene ben separato da quelli come me che gli direbbero chiaramente che
            l'iphone e' un marchio distintivo degli idioti ignoranti ed arricchiti.
            Se il macaco in questione sapesse che cosa veramente pensa la gente con
            conoscenze tecniche, si sentirebbe molto meno bene.Ma è quello che fai tu quando pensi di esser figo a non essere iscritto a FB (fosse vero).
          • panda rossa scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: archimede



            A me no.

            E io sto traendo tutte le motivazioni del
            caso.



            Non serve che trai niente, te lo ribadisco io:
            domanda stupida non merita
            risposta


            Non c'e' scritto niente. E niente = zero.

            niente è uguale NULL, zero è un altra cosa. No,
            non sei un
            informatico.$ grep NULL /usr/inlcude/stdlib.h#define NULL 0
            Ribadisco che falli in parecchi campi, sarebbe
            stato comunque 2 visto che era il secondo che
            scrivevo.La ricerca del numero di messaggi dell'utente fuoristrada sul forum di PI mi torna zero.

            Ci tieni o non ci tieni?

            no, ci tengo alla mia privacy, tu no evidentementeCerto, ci tieni cosi' tanto da avere un account su FB.Io invece non ci tengo per niente, infatti mi firmo col codice fiscale.

            Bravo.

            E sai perche' lo sai?

            Perche' il mio e' un nick registrato.

            Tu invece hai iniziato a scrivere solo oggi.



            E non sai tenere testa ad uno sbarbino? mi fai
            morireAllora muori.

            Io l'ho chiesto perche' non era chiaro.

            (e continua a non esserlo per altro)



            Si, avevo capito che ti interesseva il mio
            pensiero, non serve che
            insisti.Insisto fino a che non riconoscerai a te stesso, a quell'utente, e al resto del mondo che essere iscritti a FB equivale a sbattersene della propria privacy.

            Io non sto perdendo tempo a scrivere.

            Considero invece una perdita di tempo il
            cercare.



            Anche il capire a quanto vedoMi devo adeguare all'interlocutore...

            Meglio far la figura di quello che non sa
            cosa

            dire, in

            effetti.

            Io ho scritto altrove, sei tu che vuoi la
            soddisfazione di avere la pappa pronta,
            arrangiatiIo non mi arrangio, io me ne frego.L'onere della prova e' tuo.

            Rispondo alle domande.



            Dire che hai un CD di elio autografato da faso
            non è nessuna risposta a nessuna domanda, è pura
            mania di protagonismo come gli utent FB che
            descrivi tu.E questo che c'entra, inserito cosi', fuori da ogni contesto?Dove ho detto quella cosa, e a chi l'ho detto, aveva un contesto.E comunque che cosa hai ottenuto da quella informazione?
            Devi andare avanti? le stai prendendo da tutti i
            latiGuarda meglio: hai in mano solo delle mosche, e forse neanche quelle.

            Certo. Ufficialita' decretata da un flame.

            Ti suggerisco di stampare la pagina.



            hai appena detto che scrivi falsità,No. Ho detto che a volte scrivo cose non provabili, non che sono false.Le cose non provabili puoi ritenerle vere o false.A me non frega come le ritieni, che tanto sono cose personali.
            basta che lo
            sappia io, mi regolerò di conseguenza per i
            prossimi tuoi commenti.Regolati un po' come ti pare.
            Questo per me, tu
            ovviamente non saprai se ci sarò di nuovo io o
            meno a scrivere...Io domani ti avro' gia' dimenticato.

            puo' benissimo scrivere che non e' vero e
            postare

            la foto del tuo catorcio

            incidentato.

            Ed io postare la mia BMW nuova. La fai con photoshop o recuperi l'immagine da qualche parte in rete?
            Poi non capisco
            perchè dovrei rimorchiare una attraverso la
            bacheca, ma forse è questo che tu ti immagini di
            FB, te lo lascio pure
            credere.Se vuoi far credere che usi FB per qualcosa di diverso, fai pure: c'e' bisogno di barzellette nuove ogni tanto.

            Sai allora che io non compro niente che costa

            diverso da

            zero.

            Non è vero, compri come tutti ma con la
            convinzione di fare affari o farlo nel modo etico
            più corretto, stereotipo facilmente plagiabile.Che cosa compro? Sentiamo...
            Se poi mi vuoi dire che tu a casa hai tutta roba
            rubata o regalata... Per quanto riguarda la tecnologia non ho mai nascosto come faccio a procurarmi l'hardware.Visto che dici di leggere tutto quello che scrivo, dovresti saperlo.
            ok, aggiungiamo anche questo
            particolare al tuo profilo di
            fantasia.Aggiungi, aggiungi.

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Ecco quello che invece ha gli argomentiSe fai ridere non e' colpa mia.Mi contengo se posso, ma ad un certo punto mi ribalto.


            Esatto, non


            serve dare l'amicizia per leggere i tuoi


            commenti.



            E ci mancherebbe altro.

            Alla faccia della privacy, lo ripeto.Ma quale privacy?Fuoristrada non esiste.Panda rossa non esiste.

            Un misero infame venditore contaballe.

            Per tua stessa ammissione.

            Esatto, con te compratore plagiato e plagiabile. Plagiabile da cosa?La mia prima domanda e' "quanto costa".E se la risposta e' diversa da zero, metto in stand by e vado ad informarmi altrove.Tu hai visto troppi documentari sui macachi.

            Quelli come te mi fanno solo schifo.



            Libero di farlo, vedo che inizi a sbarellare,
            ottimoNo. I venditori mi fanno proprio schifo.Parassiti incompetenti e contaballe.Non sei tu, e' proprio la categoria...

            Forse sei iscritto?

            Non credo proprio.

            chissà, hai ammesso che scrivi cose anche false..
            a chi crediamo
            adesso?Tu hai appena ammesso implicitamente di non saper leggere.E comunque puoi credere a quello che ti pare.Da babbo natale in avanti, e' pieno di cose da credere la' fuori...

            Se il macaco in questione sapesse che cosa
            veramente pensa la gente con
            conoscenze
            tecniche, si sentirebbe molto meno
            bene.

            Ma è quello che fai tu quando pensi di esser figo
            a non essere iscritto a FB (fosse
            vero).Se un comportamento e' da idiota, automaticamente il comportamento opposto e' da figo.Poi, come ripeto, sei libero di credere a quello che ti pare, da babbo natale, agli elefanti rosa, alle scie chimiche, alla terra piatta...
          • fuoristrada scrive:
            Re: W il popolo di facebook


            Ed io postare la mia BMW nuova.

            La fai con photoshop o recuperi l'immagine da
            qualche parte in
            rete?Non ho più voglia di rispondere, mi sono annoiato adesso, ci tenevo solo a dirti che intendevo una foto di una bmw presa da qualche parte, giocando proprio sulla falsità delle informazioni che uno può scrivere su FB o altri canali. Non sono certo il tipo da vantarmi per la macchina che ho e mi va bene se credi che sia un venditore ecc ecc, ma passare da uno che si vanta per la macchina è proprio da sfigati, specifichaimo almeno questo.
          • panda rossa scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: fuoristrada


            Ed io postare la mia BMW nuova.



            La fai con photoshop o recuperi l'immagine da

            qualche parte in

            rete?

            Non ho più voglia di rispondere, mi sono annoiato
            adesso, ci tenevo solo a dirti che intendevo una
            foto di una bmw presa da qualche parte, giocando
            proprio sulla falsità delle informazioni che uno
            può scrivere su FB o altri canali. Non sono certo
            il tipo da vantarmi per la macchina che ho e mi
            va bene se credi che sia un venditore ecc ecc, ma
            passare da uno che si vanta per la macchina è
            proprio da sfigati, specifichaimo almeno
            questo.Abbiamo trovato un punto di incontro.Vantarsi di una macchina che non si possiede e' da sfigati.Che e' proprio quello che succede su FB.
    • for teh lulz scrive:
      Re: W il popolo di facebook
      - Scritto da: fuoristrada
      In Facebook metto i c..i miei e poi chiedo la
      privacy? Certo, su FB ci metto quello che dico
      io, se violano la mia privacy invece hanno preso
      e divulgato qualche informazione che io NON
      volevo
      dare.Ed è qui che ti sbagli: Facebook ti mostra sempre chiaro e tondo, che loro possono fare quello che vogliono nei TOS. Tu quando ti sei registrato sei passato per una pagina chiamata "Termini dei Servizi", dove ti veniva detto quello che possono fare con i tuoi dati. Non è colpa loro se tu hai schissato "accetta" senza leggere. Hai firmato un contratto PUNTO. Non ti va? Disdici il contratto con loro. Stessa cosa, se sei già registrato, ogni tanto ti arrivano delle notifiche "Facebook ha cambiato i termini di servizio. Per favore leggili" . Se te non li leggi, sono razzi tuoi.
      Vedo che in questo forum di informatici manca
      questa piccola considerazione. Ma è evidente che
      se uno deve sfogare la propria frustrazione
      invece di fare commenti intelligenti è quello che
      può
      accadere.Disdici il tuo contratto da FB e passa a piattaforme più libere tipo Diaspora.
      • fuoristrada scrive:
        Re: W il popolo di facebook
        - Scritto da: for teh lulz
        - Scritto da: fuoristrada

        In Facebook metto i c..i miei e poi chiedo
        la

        privacy? Certo, su FB ci metto quello che
        dico

        io, se violano la mia privacy invece hanno
        preso

        e divulgato qualche informazione che io NON

        volevo

        dare.

        Ed è qui che ti sbagli: Facebook ti mostra sempre
        chiaro e tondo, che loro possono fare quello che
        vogliono nei TOS. Tu quando ti sei registrato sei
        passato per una pagina chiamata "Termini dei
        Servizi", dove ti veniva detto quello che possono
        fare con i tuoi dati. Non è colpa loro se tu hai
        schissato "accetta" senza leggere. Hai firmato un
        contratto PUNTO. Non ti va? Disdici il contratto
        con loro. Stessa cosa, se sei già registrato,
        ogni tanto ti arrivano delle notifiche "Facebook
        ha cambiato i termini di servizio. Per favore
        leggili" . Se te non li leggi, sono razzi
        tuoi.


        Vedo che in questo forum di informatici manca

        questa piccola considerazione. Ma è evidente
        che

        se uno deve sfogare la propria frustrazione

        invece di fare commenti intelligenti è
        quello
        che

        può

        accadere.

        Disdici il tuo contratto da FB e passa a
        piattaforme più libere tipo
        Diaspora.Non ci siamo capiti: io su FB ci metto quello che pare a me e so di metterlo pubblicamente (anche se in teoria esiste il filtro degli amici ecc ecc), questo non toglie che io abbia diritto alla mia privacy per le cose che NON METTO, nè su facebook, nè in altre piattaforme o su piattaforme sulle quali dovrei essere garantito.Ti faccio un esempio per capirci meglio: su FB metto la foto di mio figlio piccolo e lo sa tutto il mondo, ok, mi sta bene, il laboratorio analisi mi pubblica sul sito l'esame del DNA che dimostra che il figlio non è mio, per un bug è accessibile a tutti, questo non mi va bene.Volere la privacy non vuol dire vivere rinchiusi in casa, vuol dire che le cose personali mie che voglio le rendo pubbliche, quelle che non voglio devono rimanere private. NOn mi sembra ci voglia un genio per capirlo.
    • Riapriamo le videoteche chiuse scrive:
      Re: W il popolo di facebook
      - Scritto da: fuoristrada
      In Facebook metto i c..i miei e poi chiedo la
      privacy? Certo, su FB ci metto quello che dico
      io, se violano la mia privacy invece hanno preso
      e divulgato qualche informazione che io NON
      volevo
      dare.
      Vedo che in questo forum di informatici manca
      questa piccola considerazione. Ma è evidente che
      se uno deve sfogare la propria frustrazione
      invece di fare commenti intelligenti è quello che
      può
      accadere.Gentile Sig. fuoristrada,le rendiamo nota una cosa che dovrebbe essere chiara a tutti gli utenti di siti come facebook, mentre presumibilmente per superficialità o una presunzione di essere degli esperti della rete, raramente viene colta con la dovuta attenzione. Alcuni suoi colleghi, informati di quanto le sto per dire addirittura negano furiosamente quello che è pure realtà, parole scritte nero su bianco fra i termini di utilizzo del servizio "Facebook".Ed ecco la perla di saggezza: quando lei si iscrive a Facebook inserendo i suoi dati e cliccando "sì -
      Avanti -
      Accetto -
      Dai che ho fretta", in realtà mette una enorme X (che per gli analfabeti ha validità di firma) su un qualcosa del tipo "Rinuncio a tutti i miei diritti sul materiale che metterò in facebook, fatene pure qualunque cosa vi passi per la testa". Vorrei precisare un punto: le sue "impostazioni sulla privacy" riguardano rispetto a ciò che lei inserisce su facebook, quello che gli altri utenti possono o non possono vedere. MA NON COSTITUISCE ALCUN DIVIETO PER FACEBOOK, NE' TECNICO, NE' LEGALE. Perché lei ha accettato i TOS.Cordialmente,Comitato "Riapriamo le videoteche chiuse" ;)
      • fuoristrada scrive:
        Re: W il popolo di facebook
        - Scritto da: Riapriamo le videoteche chiuse
        - Scritto da: fuoristrada

        In Facebook metto i c..i miei e poi chiedo
        la

        privacy? Certo, su FB ci metto quello che
        dico

        io, se violano la mia privacy invece hanno
        preso

        e divulgato qualche informazione che io NON

        volevo

        dare.

        Vedo che in questo forum di informatici manca

        questa piccola considerazione. Ma è evidente
        che

        se uno deve sfogare la propria frustrazione

        invece di fare commenti intelligenti è
        quello
        che

        può

        accadere.

        Gentile Sig. fuoristrada,
        le rendiamo nota una cosa che dovrebbe essere
        chiara a tutti gli utenti di siti come facebook,
        mentre presumibilmente per superficialità o una
        presunzione di essere degli esperti della rete,
        raramente viene colta con la dovuta attenzione.
        Alcuni suoi colleghi, informati di quanto le sto
        per dire addirittura negano furiosamente quello
        che è pure realtà, parole scritte nero su bianco
        fra i termini di utilizzo del servizio
        "Facebook".

        Ed ecco la perla di saggezza: quando lei si
        iscrive a Facebook inserendo i suoi dati e
        cliccando "sì -
        Avanti -
        Accetto -

        Dai che ho fretta", in realtà mette una enorme X
        (che per gli analfabeti ha validità di firma) su
        un qualcosa del tipo "Rinuncio a tutti i miei
        diritti sul materiale che metterò in facebook,
        fatene pure qualunque cosa vi passi per la
        testa".

        Vorrei precisare un punto: le sue "impostazioni
        sulla privacy" riguardano rispetto a ciò che lei
        inserisce su facebook, quello che gli altri
        utenti possono o non possono vedere. MA NON
        COSTITUISCE ALCUN DIVIETO PER FACEBOOK, NE'
        TECNICO, NE' LEGALE.

        Perché lei ha accettato i TOS.

        Cordialmente,
        Comitato "Riapriamo le videoteche chiuse" ;)http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3906816&m=3907584#p3907584
    • TADsince1995 scrive:
      Re: W il popolo di facebook
      Forse basterebbe leggere:https://www.facebook.com/legal/terms
      • fuoristrada scrive:
        Re: W il popolo di facebook
        - Scritto da: TADsince1995
        Forse basterebbe leggere:

        https://www.facebook.com/legal/termsNon parlavo solo di FB, parlavo del mondo on-line in generale. Quando uso FB so che quello che metto è ad uso e consumo di persone che non conosco, ma quando l'italiano chiede difesa della privac on-line vuole semplicemente dire di voler protezione riguardo quesi servizi per i quali dovrebbe essere invece tutelato, ad esempio servizi ospedalieri e bancari. Il fatto che uno sia iscritto a FB non vuol dire che rinuncia alla sua privacy totalmente e incondizionatamente, vuol dire che quello che metto in quella piattaforma verrà visto, quello che non ci mette deve essere tutelato.
        • ZLoneW scrive:
          Re: W il popolo di facebook
          - Scritto da: fuoristrada
          quando l'italiano chiede difesa della
          privac on-line vuole semplicemente dire di voler
          protezione riguardo quesi servizi per i quali
          dovrebbe essere invece tutelato, ad esempio
          servizi ospedalieri e bancari.D'altronde, immagino che l'italiano (e non solo lui) voglia pure evitare di sottoscrivere un servizio del tipo "è privato tutto, a meno che non lo imposti come pubblico" per finire in breve tempo a ritrovarselo impostato come "è tutto pubblico a prescindere"...
    • Rossano scrive:
      Re: W il popolo di facebook

      o magari che so...salti un giorno di lavoro
      dandoti malato...ma poi posti su facebook le foto
      di te che vai a spassartela quel giorno in un
      determinato posto...tu inizialmente pensi che la
      cosa e' innocente...mai e poi mai penserai che il
      tuo capo le va a vedere su facebook Mi piace l'introduzione con il "che so"... È accaduto realmente! :D E la vicenda ha fatto il giro del mondo. Nello specifico, il giovane non era andato a lavorare per smaltire i postumi di una sbornia:http://attivissimo.blogspot.com/2008/10/facebook-figuraccia-galattica.html
      • Franky scrive:
        Re: W il popolo di facebook
        - Scritto da: Rossano

        o magari che so...salti un giorno di lavoro

        dandoti malato...ma poi posti su facebook le
        foto

        di te che vai a spassartela quel giorno in un

        determinato posto...tu inizialmente pensi
        che
        la

        cosa e' innocente...mai e poi mai penserai
        che
        il

        tuo capo le va a vedere su facebook

        Mi piace l'introduzione con il "che so"... È
        accaduto realmente! :D E la vicenda ha fatto il
        giro del mondo. Nello specifico, il giovane non
        era andato a lavorare per smaltire i postumi di
        una
        sbornia:

        http://attivissimo.blogspot.com/2008/10/facebook-f
        (rotfl)... e tieni presente che ho tirato ad indovinare... chissa' quanti casi simili saranno accaduti e non sono finiti sui giornali!--------------------------------------------------------------------------"Kyle Doyle, dipendente di un call center in Australia, ha dato una bella dimostrazione dell'attenzione che occorre porre nel pubblicare informazioni personali su Internet e in particolare su Facebook.Doyle, come racconta The Register, ha ricevuto una mail dal proprio datore di lavoro, nella quale si chiedeva un certificato medico per l'assenza dal lavoro. Doyle ha risposto che non era tenuto a fornire il certificato, come da contratto. Ma il datore di lavoro ha ribattuto che aveva fondati motivi per ritenere fasulla la motivazione medica dell'assenza. Alla sfida di Doyle, il datore ha risposto inviando in allegato una schermata della pagina di Facebook di Doyle, nella quale l'impacciato utente segnalava agli amici (e, lui credeva, solo agli amici) che si era preso una sbronza galattica e si sarebbe dato malato."------------------------------------------------------------------------
    • fuoristrada scrive:
      Re: W il popolo di facebook

      Riflettici sopra...l'informazione e' una cosa
      importante... troppo spesso la gente dice troppo
      di se' senza che ci sia una reale necessità di
      farlo...Siamo d'accordissimo, io sto solo dicendo che l'essere iscritti a FB non esclude che io non mi preoccupi per la mia privacy, su FB ci metto quello che voglio rendere pubblico, ma altre piattaforme, come quelle ospedaliere o bancarie, dovrebbero garantire che non ci sia fuga di informazioni. Dopo, se io ho la lebbra e l'ospedale non lo dice ma io l oscrivo su FB è ovvio che mi sta bene così, però devo decidere IO cosa scrivere, è questo il punto.
      • panda rossa scrive:
        Re: W il popolo di facebook
        - Scritto da: fuoristrada

        Riflettici sopra...l'informazione e' una cosa

        importante... troppo spesso la gente dice
        troppo

        di se' senza che ci sia una reale necessità
        di

        farlo...

        Siamo d'accordissimo, io sto solo dicendo che
        l'essere iscritti a FB non esclude che io non mi
        preoccupi per la mia privacy, su FB ci metto
        quello che voglio rendere pubblico, ma altre
        piattaforme, come quelle ospedaliere o bancarie,
        dovrebbero garantire che non ci sia fuga di
        informazioni. Dopo, se io ho la lebbra e
        l'ospedale non lo dice ma io l oscrivo su FB è
        ovvio che mi sta bene così, però devo decidere IO
        cosa scrivere, è questo il
        punto.Tu sei iscritto a FB ma vuoi la privacy.Guarda che cosa succede.1) Tu sei iscritto a FB.2) Io sono iscritto a FB.3) Tu prendi la lebbra e non vuoi che si sappia.4) Malauguratamente mi contagi e prendo la lebbra anche io5) Io scrivo su FB: ho preso la lebbra, me l'ha attaccata fuoristrada6) Tutti sanno che tu hai la lebbra per via del punto 1).E nota bene, la tua privacy e' stata rispettata in tutti i passaggi.Se invece il punto 1 fosse diversoIl punto 6) diventa "Ma chi caxxo e' questo fuoristrada?"E nessuno saprebbe che tu hai la lebbra.Conclusione: se tu sei iscritto a FB non puoi salvaguardare la tua privacy perche' esiste una cosa chimata "resto del mondo iscritto su FB".
        • fuoristrada scrive:
          Re: W il popolo di facebook


          1) Tu sei iscritto a FB.
          2) Io sono iscritto a FB.
          3) Tu prendi la lebbra e non vuoi che si sappia.
          4) Malauguratamente mi contagi e prendo la lebbra
          anche
          io
          5) Io scrivo su FB: ho preso la lebbra, me l'ha
          attaccata
          fuoristrada
          6) Tutti sanno che tu hai la lebbra per via del
          punto
          1).

          E nota bene, la tua privacy e' stata rispettata
          in tutti i
          passaggi.

          Se invece il punto 1 fosse diverso
          Il punto 6) diventa "Ma chi caxxo e' questo
          fuoristrada?"
          E nessuno saprebbe che tu hai la lebbra.

          Conclusione: se tu sei iscritto a FB non puoi
          salvaguardare la tua privacy perche' esiste una
          cosa chimata "resto del mondo iscritto su
          FB".A parte il fatto che non è come dici tu per il semplice fatto che, anche se non fossi iscritto a FB, tizio può scriverlo prendendomi in causa e rendendo quindi pubblica la mia situazione. Quindi il fatto che io sia iscritto o meno non cambia nulla. E ad essere pignoli non cambia nulla neppure che il secondo utente sia iscritto a FB, perchè se uno è scemo e deve dire questa cosa a mezzo mondo, lo scriverà nel suo blog piuttosto che mandare una mail a una lista di distribuzione o chissà cos'altro.In altra parole, se uno decide di spifferare ai quattro vento i razzi di un altro non c'è sistema di privacy che tenga, ti rimane la denuncia a questa persona.Seconda cosa: quello che dici solleva una grande verità che molti dimenticano quando si parla di FB ed in generale di social network ed è che l'esperienza che vivi in queste piattaforme è proporzionale alla qualità delle tue amicizie. Quindi è ovvio che se tu hai come amici quattro scemi che scrivono che hai la lebbra tu odi FB e tutti i suoi iscritti, se invece "frequenti" gente intelligente magari sfrutti lo strumenti e sei pure contento, ovviamente sapendo che dal quartier generale di FB sanno comunque tutto quello che scrivi e fai.Se poi vogliamo parlarne, io sono un utente internet di vecchia data e le cose più intime le ho sempre sapute, scritte nero su bianco, usando IRC su canali assolutamente pubblici, è vero che ci si presenta con un nick solitamente, ma ho visto gente scrivere di tutto e di più quando si sapeva anche il vero nome, dove lavorassero ecc ecc. E parlo di "professionisti" del settore, gente come me, informatici, che mentre si discuteva su una certa cosa viene fuori con chi ha trom..ato la sera prima, le foto di dove lavorano ecc ecc.Quindi ripeto: essere iscritti a FB non vuol dire rinunciare alla privacy in senso assoluto, come qualcuno vorrebbe far intendere.
          • panda rossa scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: fuoristrada

            A parte il fatto che non è come dici tu per il
            semplice fatto che, anche se non fossi iscritto a
            FB, tizio può scriverlo prendendomi in causa e
            rendendo quindi pubblica la mia situazione.FB non e' il mondo.E' un insieme ristretto e chiuso.Se io scrivo qualcosa dentro FB di qualcuno che non e' in FB, non sto rendendo pubblico proprio niente.
            Quindi il fatto che io sia iscritto o meno non
            cambia nulla.Eccolo qua il tuo errore.Cambia.Una informazione pubblica e' una informazione accessibile.Una informazione chiusa in un cassetto dove solo alcuni hanno la chiave, NON E' PUBBLICA, neanche se quelli con la chiave sono 7 miliardi.
            E ad essere pignoli non cambia
            nulla neppure che il secondo utente sia iscritto
            a FB, perchè se uno è scemo e deve dire questa
            cosa a mezzo mondo, lo scriverà nel suo blog
            piuttosto che mandare una mail a una lista di
            distribuzione o chissà
            cos'altro.Perche' dovrebbe essere scemo?Hai detto tu che uno e' libero di dire i fatti propri.
            In altra parole, se uno decide di spifferare ai
            quattro vento i razzi di un altro non c'è sistema
            di privacy che tenga, ti rimane la denuncia a
            questa persona.Io nell'esempio che ho fatto, e che estende un esempio tuo, non ho raccontato i razzi di un altro, ma i razzi miei.Spiegami la differenza tra:1) mi sono rotto una gamba: fuoristrada mi e' venuto addosso2) ho preso la lebbra: fuoristrada mi ha contagiatoIo sto scrivendo un fatto mio, di cui tu sei la causa.Non sto scrivendo un fatto tuo.
            Seconda cosa: quello che dici solleva una grande
            verità che molti dimenticano quando si parla di
            FB ed in generale di social network ed è che
            l'esperienza che vivi in queste piattaforme è
            proporzionale alla qualità delle tue amicizie.
            Quindi è ovvio che se tu hai come amici quattro
            scemi che scrivono che hai la lebbra tu odi FB e
            tutti i suoi iscritti, se invece "frequenti"
            gente intelligente magari sfrutti lo strumenti e
            sei pure contento, ovviamente sapendo che dal
            quartier generale di FB sanno comunque tutto
            quello che scrivi e fai.A differenza dei parenti, gli amici si possono scegliere.Se i tuoi amici di FB sono scemi, li hai scelti tu come amici. Sappilo.
            Se poi vogliamo parlarne, io sono un utente
            internet di vecchia data e le cose più intime le
            ho sempre sapute, scritte nero su bianco, usando
            IRC su canali assolutamente pubblici, è vero che
            ci si presenta con un nick solitamente, ma ho
            visto gente scrivere di tutto e di più quando si
            sapeva anche il vero nome, dove lavorassero ecc
            ecc. E parlo di "professionisti" del settore,
            gente come me, informatici, che mentre si
            discuteva su una certa cosa viene fuori con chi
            ha trom..ato la sera prima, le foto di dove
            lavorano ecc
            ecc.Io in alcune aree della rete, scrivo col mio nome e cognome.In altre aree della rete, scrivo con un nick.Sta all'intelligenza mia tenere separate le cose.Nel momento in cui un'area di cazzeggio come FB, vuole il mio nome e cognome, con me ha chiuso prima ancora di cominciare.
            Quindi ripeto: essere iscritti a FB non vuol dire
            rinunciare alla privacy in senso assoluto, come
            qualcuno vorrebbe far intendere.Tu scherzi col fuoco.FB sa chi sei. Sa chi conosci. Sa quello che dici anche se tu lo metti come privato.E non dimentica.
          • fuoristrada scrive:
            Re: W il popolo di facebook


            Tu scherzi col fuoco.
            FB sa chi sei. Sa chi conosci.
            Sa quello che dici anche se tu lo metti come
            privato.
            E non dimentica.Vedo che stai iniziando a sballinare contraddicendoti nello stesso post.Fai come ti pare, fatti solo un esame di coscienza su cosa pensi che la gente sappia i te che hai reso pubblico tu, vivi felice
          • panda rossa scrive:
            Re: W il popolo di facebook
            - Scritto da: fuoristrada



            Tu scherzi col fuoco.

            FB sa chi sei. Sa chi conosci.

            Sa quello che dici anche se tu lo metti come

            privato.

            E non dimentica.

            Vedo che stai iniziando a sballinare
            contraddicendoti nello stesso
            post.
            Fai come ti pare, fatti solo un esame di
            coscienza su cosa pensi che la gente sappia i te
            che hai reso pubblico tu, vivi
            feliceLa gente sa quello che ho reso pubblico di panda rossa.La gente non sa chi e' panda rossa e non ha bisogno di saperlo.
          • fuoristrada scrive:
            Re: W il popolo di facebook

            La gente non sa chi e' panda rossa Questo è quello che pensi tu
        • Franky scrive:
          Re: W il popolo di facebook
          - Scritto da: panda rossa
          Conclusione: se tu sei iscritto a FB non puoi
          salvaguardare la tua privacy perche' esiste una
          cosa chimata "resto del mondo iscritto su
          FB".
          La pensa cosi' pure Stallmann infatti ad una conferenza ... dopo aver espresso piu' o meno il tuo medesimo concetto... ha detto "fotografatemi pure ma non postate le mie foto su facebook!"
      • Franky scrive:
        Re: W il popolo di facebook
        - Scritto da: fuoristrada

        Riflettici sopra...l'informazione e' una cosa

        importante... troppo spesso la gente dice
        troppo

        di se' senza che ci sia una reale necessità
        di

        farlo...

        Siamo d'accordissimo, io sto solo dicendo che
        l'essere iscritti a FB non esclude che io non mi
        preoccupi per la mia privacy, su FB ci metto
        quello che voglio rendere pubblico, ma altre
        piattaforme, come quelle ospedaliere o bancarie,
        dovrebbero garantire che non ci sia fuga di
        informazioni. Dopo, se io ho la lebbra e
        l'ospedale non lo dice ma io l oscrivo su FB è
        ovvio che mi sta bene così, però devo decidere IO
        cosa scrivere, è questo il
        punto. E su questo punto concordo pure io... per esempio io ho un profilo twitter ma non uso twitter come twitter vorrebbe che lo usassi...cioe' facendo la telecronaca diretta della mia vita... lo uso come una sorta di rss feed per poter seguire l'EFF,RT, i partiti pirati, un paio di scrittori, blogger e tenermi aggiornato sulle novità di quello che pubblicano o per partecipare a discussioni quando ci solo delle dirette in streaming... tutto dipende da come usi le cose... tra le altre cose sono scritto con il mio nickname...e non trovo il servizio invasivo se correttamente usato.. Chiaro che tutto dipende da come usi un servizio ed hai assolutamente ragione riguardo alla privacy riguardo la situazione economica personale e le condizioni di salute...Dirai tu, ma allora perche' c'e' l'avete tanto con Facebook?Perche' facebook vorrebbe obbligare la gente ad iscriversi con nome e cognome... e perche' usa un cookie tracciante che permette anche quando tu non sei loggato a facebook agli altri siti di conoscere il tuo nome ed il tuo cognome...!!! fai una prova...vai su facebook loggati...fai il log out...e poi visita ad esempio scribd.com ... noterai che scribd legge i cookie di facebook e visualizza il tuo nome ed il tuo cognome anche se tu non glielo hai dato !!! Dirai tu...e quindi? E quindi se per esempio vai su un forum medico a chiedere consigli medici rischi che tutto il mondo conosca le tue condizioni di salute... mentre nel "vecchio" internet (quello che non richiede i tuoi dati sensibili per funzionare) con un nickname puoi andare nei forum e chiedere quello che vuoi senza far sapere al mondo intero quali sono i tuoi problemi o le tue condizioni di salute... Magari dopo questa spiegazione si capisce un po' meglio perche' non ci piace facebook...
  • italiano con palle. scrive:
    invocano l'intervento Stato? Patetici!
    Ma tirare fuori un attimino di XXXXXXXX e disiscriversi da facebook, gmail, outlook, twitter e cosi' via? proprio no, eh? volete "la moglie ubriaca e la botte biena"? Beh: NON SI PUO', o una o l'altra.luigino: Mamma, gigi mi tira i sassi!Mamma: e tu cosa gli hai fatto?Luigino: ma ninete, gli ho solo dato una carriola di sassi e gli ho detto di tirarmeli addosso....
    • italiano con palle. scrive:
      Re: invocano l'intervento Stato? Patetici!
      - Scritto da: italiano con palle.
      Ma tirare fuori un attimino di XXXXXXXX e
      disiscriversi da facebook, gmail, outlook,
      twitter e cosi' via? proprio no, eh? volete "la
      moglie ubriaca e la botte biena"? Beh: NON SI
      PUO', o una o
      l'altra.

      luigino: Mamma, gigi mi tira i sassi!
      Mamma: e tu cosa gli hai fatto?
      Luigino: ma ninete, gli ho solo dato una carriola
      di sassi e gli ho detto di tirarmeli
      addosso....
  • for teh lulz scrive:
    c'è gente su FB...
    Beh, c'è gente che su Facebok mette il seguente messaggio (più o meno):Io Mario Rossi, dichiaro che il materiale che posto è di mia proprietà secondo l'articolo vattelapesca europeo ecc... ecc... ecc... e fb non lo può utilizzare.Peccato che leggendo i TOS, Facebook possa fare quello che gli pare e piace.Il bello che FB ti avverte sia alla registrazione, e anche durante gli aggiornamenti, di questi termini di servizio. Non sei d'accordo? Cancellati o non registrarti su FB.Inoltre l'utente medio s'XXXXXXX quando gli fai notare queste cose (aka: non legge i termini di servizio).
    • ulik scrive:
      Re: c'è gente su FB...
      - Scritto da: for teh lulz
      Beh, c'è gente che su Facebok mette il seguente
      messaggio (più o
      meno):

      Io Mario Rossi, dichiaro che il materiale che
      posto è di mia proprietà secondo l'articolo
      vattelapesca europeo ecc... ecc... ecc... e fb
      non lo può
      utilizzare.

      Peccato che leggendo i TOS, Facebook possa fare
      quello che gli pare e
      piace.

      Il bello che FB ti avverte sia alla
      registrazione, e anche durante gli aggiornamenti,
      di questi termini di servizio. Non sei d'accordo?
      Cancellati o non registrarti su
      FB.

      Inoltre l'utente medio s'XXXXXXX quando gli fai
      notare queste cose (aka: non legge i termini di
      servizio).RTFM, si può fare??? :D
      • for teh lulz scrive:
        Re: c'è gente su FB...
        RTFM e un bel LART sono sempre ottimi strumenti :DTra l'altro, loro rischiano guai con queste affermazioni. Non stai rispettando i TOS...
    • iRoby scrive:
      Re: c'è gente su FB...
      Io li ho letti. Infatti i XXXXX miei su FB non li posto.Però ogni tanto riporto qualche link a documentari sulla salute, e ad articoli di politica e di economia che sono interessanti.FB è utile a raggiungere molte persone quando in tanti condividono una risorsa utile.Per esempio da quando si è diffuso il video che mostra col calore come nella Nutella tutto l'olio di palma si accumula in superficie e ce ne sta oltre il 50%, tutti quelli che conosco personalmente non la mangiano più.Quando li sono andati a trovare gli ho regalato un vasetto di crema spalmabile alla nocciola e cioccolato della Fairtrade od Altromercato. Molto più buona e salutare di quella porcheria della Nutella.Questa per esempio è favolosa, senza latte e con 45% di nocciole:http://www.emporioae.com/crema-di-cacao/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2013 15.55-----------------------------------------------------------
      • ulik scrive:
        Re: c'è gente su FB...
        - Scritto da: iRoby
        Io li ho letti. Infatti i XXXXX miei su FB non li
        posto.

        Però ogni tanto riporto qualche link a
        documentari sulla salute, e ad articoli di
        politica e di economia che sono
        interessanti.

        FB è utile a raggiungere molte persone quando in
        tanti condividono una risorsa
        utile.

        Per esempio da quando si è diffuso il video che
        mostra col calore come nella Nutella tutto l'olio
        di palma si accumula in superficie e ce ne sta
        oltre il 50%, tutti quelli che conosco
        personalmente non la mangiano
        più.Una scoperta da premio iGnobel :D
      • ... scrive:
        Re: c'è gente su FB...
        - Scritto da: iRoby
        Io li ho letti. Infatti i XXXXX miei su FB non li
        posto.

        Però ogni tanto riporto qualche link a
        documentari sulla salute, e ad articoli di
        politica e di economia che sono
        interessanti.

        FB è utile a raggiungere molte persone quando in
        tanti condividono una risorsa
        utile.

        Per esempio da quando si è diffuso il video che
        mostra col calore come nella Nutella tutto l'olio
        di palma si accumula in superficie e ce ne sta
        oltre il 50%Secondo te nella Nutella oltre metà è olio di palma? (rotfl)
        tutti quelli che conosco
        personalmente non la mangiano
        piùEh, chissà quanti di questi (tu compreso) hanno ripetuto l'esperimento invece di credere al video. (rotfl)
        • iRoby scrive:
          Re: c'è gente su FB...
          - Scritto da: ...
          Eh, chissà quanti di questi (tu compreso) hanno
          ripetuto l'esperimento invece di credere al
          video. (rotfl)Io ed una mia amica sì, e guardarla ed annusarla di persona è vomitevole...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: c'è gente su FB...
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: c'è gente su FB...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: iRoby


            Io ed una mia amica sì

            e puoi confermare chei l 50% è olio di palma?


            e guardarla ed annusarla

            di persona è

            vomitevole...

            Acqua calda: qualsiasi cosa commestibile se
            manipolata con alchimie varie diventa
            vomitevole.

            Al prossimo giro perché non provi la Cocacola con
            le
            mentos?Scusate, ma non c'e' qualche video su YT di queste cose, che facciamo prima?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: c'è gente su FB...
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: c'è gente su FB...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: panda rossa


            Scusate, ma non c'e' qualche video su YT di

            queste cose, che facciamo

            prima?


            sìsì ci sono, ma non si sente l'olezzo.E' l'odore il problema?Pensavo che bastasse la presenza di olio di palma.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: c'è gente su FB...
            contenuto non disponibile
          • ulik scrive:
            Re: c'è gente su FB...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: panda rossa


            E' l'odore il problema?

            Pensavo che bastasse la presenza di olio di
            palma.

            quello è già scritto sulla confezione.ma bisogna saper leggere... :D
  • mr_caos scrive:
    Nulla di sconvolgente
    Che noia di questo anti nazionalismo all'italiana. Nell'articolo si ripete ben 7 volte Italia o italiani con evidente connotazione negativa. Come se ci fosse una qualche peculiarità del nostro paese riguando al tema dell'articolo. E fatevi un viaggetto ogni tanto!! Sono sicuro che lo stesso sondaggio, in qualunque paese occidentale, produrrebbe risultati analoghi.Mi sembra del tutto normale che i cittadini, che sono quotidianamente bombardati di notizie inquietanti riguardo la privacy su internet, si preoccupino dell'argomento. Usano i mezzi che internet gli mette a disposizione, ma non sono tutti tecnici informatici. Non hanno il tempo di seguire giornalmente le varie modifiche tecniche e legali. Quindi, <u
    giustamente </u
    , chiedono che sia la legge a proteggerli da eventuali abusi.
    • panda rossa scrive:
      Re: Nulla di sconvolgente
      - Scritto da: mr_caos
      Che noia di questo anti nazionalismo
      all'italiana. Nell'articolo si ripete ben 7 volteQuale articolo? (newbie)
      Mi sembra del tutto normale che i cittadini, che
      sono quotidianamente bombardati di notizie
      inquietanti riguardo la privacy su internet, si
      preoccupino dell'argomento. Usano i mezzi che
      internet gli mette a disposizione, ma non sono
      tutti tecnici informatici. L'informatica non ammette ignoranza!
      Non hanno il tempo di
      seguire giornalmente le varie modifiche tecniche
      e legali. Quindi, <u
      giustamente
      </u
      , chiedono che sia la legge a
      proteggerli da eventuali abusi.La legge non ti protegge dagli assassini.Semplicemente persegue gli assassini DOPO che ti hanno ammazzato.
      • Brufolo scrive:
        Re: Nulla di sconvolgente
        ....Semplicemente persegue gli assassini DOPO che ti hanno ammazzato......si fanno indagini che durano 20 anni e forse, ti accusano te morto di qualcosa, ........e dopo altri 20 anni fanno il proXXXXX... ma l'assassino e già all'estero, a scrivere libri, su quanto C*glioni siamo.
        • Marco Rancati scrive:
          Re: Nulla di sconvolgente
          - Scritto da: Brufolo
          ....Semplicemente persegue gli assassini DOPO che
          ti hanno
          ammazzato.

          .....si fanno indagini che durano 20 anni e
          forse, ti accusano te morto di qualcosa,
          .....

          ...e dopo altri 20 anni fanno il proXXXXX... ma
          l'assassino e già all'estero, a scrivere libri,
          su quanto C*glioni
          siamo.
          • Marco Rancati scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            Non so perché è partito il tassto invio... Rifo.

            .....si fanno indagini che durano 20 anni e

            forse, ti accusano te morto di qualcosa,

            .....



            ...e dopo altri 20 anni fanno il proXXXXX...
            ma

            l'assassino e già all'estero, a scrivere
            libri,

            su quanto C*glioni

            siamo.Intravedo un riferimento a Cesare Battisti, che è in Brasile, e precedentemente era in Francia. Va detto che lui era in carcere in Italia in attesa di proXXXXX, ma riuscì a evadere. A differenza di molti altri terroristi evasi, che rimasero sul suolo italiano per continuare la lor lotta e furono o uccisi in scontri con le forze dell'ordine, oppure arrestati di nuovo, lui tagliò la corda subito.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Marco Rancati

            Non so perché è partito il tassto invio...


            Te lo spiego io: perché l'hai pigiato.È normale... basta fare un piccolo sforzo per immaginare chi chi si "celi" dietro "marco rancati"....(rotfl)
          • iRoby scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            E ancora Leguleio?
          • tucumcari scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: iRoby
            E ancora Leguleio?Certo che è lui però non diciamoglielo che così può continure a credersi furbo....
          • Italiano medio scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: Marco Rancati

            Intravedo un riferimento a Cesare Battisti, che è
            in Brasile, e precedentemente era in Francia. Va
            detto che lui era in carcere in Italia in attesa
            di proXXXXX, ma riuscì a evadere.Lo sapevo che non era morto, lo sapevo!Tuttavia non sapevo che battisti fosse stato in carcere e fosse pure evaso! :o
          • Marco Rancati scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente


            Intravedo un riferimento a Cesare Battisti,
            che
            è

            in Brasile, e precedentemente era in
            Francia.
            Va

            detto che lui era in carcere in Italia in
            attesa

            di proXXXXX, ma riuscì a evadere.

            Lo sapevo che non era morto, lo sapevo!
            Tuttavia non sapevo che battisti fosse stato in
            carcere e fosse pure evaso!
            :oForse ti confondi con Lucio Battisti? :oAnche il Cesare Battisti del risorgimento (1875 - 1916) venne arrestato e messo in prigione, anche se non risulta che sia mai evaso.
          • Sergio Battistini scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: Marco Rancati
            Forse ti confondi con Lucio Battisti? :o
            Anche il Cesare Battisti del risorgimento (1875 -
            1916) venne arrestato e messo in prigione, anche
            se non risulta che sia mai
            evaso.Un messaggio enciclopedico, del tutto scorrelato all'articolo con tanto di coordinate temporali copiaincollate con attenzione maniacale.Con questa combo irresistibile siamo tornati ai vecchi tempi.
          • Italiano medio scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: Marco Rancati


            Intravedo un riferimento a Cesare
            Battisti,

            che

            è


            in Brasile, e precedentemente era in

            Francia.

            Va


            detto che lui era in carcere in Italia
            in

            attesa


            di proXXXXX, ma riuscì a evadere.



            Lo sapevo che non era morto, lo sapevo!

            Tuttavia non sapevo che battisti fosse stato
            in

            carcere e fosse pure evaso!

            :o

            Forse ti confondi con Lucio Battisti? :o
            Anche il Cesare Battisti del risorgimento (1875 -
            1916) venne arrestato e messo in prigione, anche
            se non risulta che sia mai
            evaso.Ah, non era il cantante?Ma chi se ne frega allora di questo Cesare Battisti! Ma che si crede che noi italiani medi passiamo il nostro tempo a pensare a un tizio che l'hanno arrestato perché si spacciava per Lucio Battisti?Le canzoni di Lucio RIMANGONO! <u
            Ed è questo quello che conta </u
            .A me, sapere di un tizio che sta in carcere in Italia (esagerati comunque, solo perché faceva finta di essere il cantante...) o si nasconde in sudamerica, e che nemmeno conosco, non mi cambia certo la vita! (rotfl)
        • tucumcari scrive:
          Re: Nulla di sconvolgente
          - Scritto da: Brufolo
          ....Semplicemente persegue gli assassini DOPO che
          ti hanno
          ammazzato.

          .....si fanno indagini che durano 20 anni e
          forse, ti accusano te morto di qualcosa,
          .....

          ...e dopo altri 20 anni fanno il proXXXXX... ma
          l'assassino e già all'estero, a scrivere libri,
          su quanto C*glioni
          siamo.Preferisci una legge dove si processi la eventuale intenzione?
        • cicciobello scrive:
          Re: Nulla di sconvolgente
          Se guardi il tasso di omicidi annui, negli USA (dove ti puniscono ben prima, e dove c'è in molti stati la pena di morte) se non ricordo male la percentuale di omicidi è più alta che in italia.
          • Marco Rancati scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente

            Se guardi il tasso di omicidi annui, negli USA
            (dove ti puniscono ben prima, e dove c'è in molti
            stati la pena di morte) se non ricordo male la
            percentuale di omicidi è più alta che in
            italia.E non è nemmeno lo Stato in cui ci sono più omicidi in rapporto al numero degli abitanti: quello è il Salvador.La percezione degli Usa come nazione in cui il tasso di omicidi è particolarmente alto è dovuta alla grande differenza fra le varie zone, alcune relativamente tranquille altre ad alta concentrazione di criminalità, e ovviamente alle serie tv e ai programmi ispirati alle crime story.
          • tucumcari scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: Marco Rancati

            Se guardi il tasso di omicidi annui, negli
            USA

            (dove ti puniscono ben prima, e dove c'è in
            molti

            stati la pena di morte) se non ricordo male
            la

            percentuale di omicidi è più alta che in

            italia.

            E non è nemmeno lo Stato in cui ci sono più
            omicidi in rapporto al numero degli abitanti:
            quello è il
            Salvador.
            La percezione degli Usa come nazione in cui il
            tasso di omicidi è particolarmente alto è dovuta
            alla grande differenza fra le varie zone, alcune
            relativamente tranquille altre ad alta
            concentrazione di criminalità, e ovviamente alle
            serie tv e ai programmi ispirati alle crime
            story.Non è solo "percezione" il tasso è e resta alto in USA.certo (mi pare ovvio) che il tasso di una cittadina come flagstaff sia diverso da quello di Los Angeles. Così come quello di Camogli è diverso da quello di Roma.
          • .poz scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            Non è una questione di "percezione", negli USA si prendono a pistolettate... ma ovviamente la cosa non è dovuta al fatto che puoi comparare un arma al supermercato.....
          • er piottaro scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: .poz
            Non è una questione di "percezione", negli USA si
            prendono a pistolettate... ma ovviamente la cosa
            non è dovuta al fatto che puoi comparare un arma
            al
            supermercato.....Secondo certe persone la principale causa di questo fenomeno sono i videogiochi. :
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            contenuto non disponibile
      • mr_caos scrive:
        Re: Nulla di sconvolgente

        L'informatica non ammette ignoranza!Quindi tu sai tutto di informatica, dalla A alla Z? Ogni sistema, ogni linguaggio, ogni algoritmo, ogni legge?O sei forse il classico amministratore di sistema con le manie di onnipotenza :-)
        La legge non ti protegge dagli assassini.
        Semplicemente persegue gli assassini DOPO che ti
        hanno
        ammazzato.Ed ecco la metafora inutile e fuori contesto.
        • panda rossa scrive:
          Re: Nulla di sconvolgente
          - Scritto da: mr_caos

          L'informatica non ammette ignoranza!

          Quindi tu sai tutto di informatica, dalla A alla
          Z?So quello che so.E per quello che non so, non mi lamento e non chiedo al governo di sopperire la mia ignoranza.
          Ogni sistema, ogni linguaggio, ogni algoritmo,
          ogni legge?
          O sei forse il classico amministratore di sistema
          con le manie di onnipotenza
          :-)L'onnipotenza dell'amministratore di sistema non e' una mania, e' una mansione.

          La legge non ti protegge dagli assassini.

          Semplicemente persegue gli assassini DOPO
          che
          ti

          hanno

          ammazzato.

          Ed ecco la metafora inutile e fuori contesto.Non ho cominciato io.
          • mr_caos scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente

            So quello che so.
            E per quello che non so, non mi lamento e non
            chiedo al governo di sopperire la mia
            ignoranza.Nessuno è andato a manifestare. Hanno semplicemente risposto ad un sondaggio dicendo di sentire la necessità che la loro privacy venga protetta. E' un sentimento assolutamente legittimo e condivisibile.Tu, nello specifico, potresti averne meno bisogno di altri, ma questo non vuol dire che non vada fatto. E' il concetto di stato.
            L'onnipotenza dell'amministratore di sistema non
            e' una mania, e' una mansione.Quanto quella del tuo idraulico sui tuoi tubi, del tuo meccanico sulla tua macchina, del tuo dentista sui tuoi denti e del tuo operatore ecologico sulla tua immondizia.
          • panda rossa scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: mr_caos

            So quello che so.

            E per quello che non so, non mi lamento e non

            chiedo al governo di sopperire la mia

            ignoranza.

            Nessuno è andato a manifestare. Hanno
            semplicemente risposto ad un sondaggio dicendo di
            sentire la necessità che la loro privacy venga
            protetta. E' un sentimento assolutamente
            legittimo e
            condivisibile.E che cosa fanno, di grazia, per proteggere la loro privacy, oltre a scrivere ogni minuto quello che fanno e che dicono, corredando con foto e altra documentazione, in un luogo accessibile al mondo intero?
            Tu, nello specifico, potresti averne meno bisogno
            di altri, ma questo non vuol dire che non vada
            fatto. E' il concetto di stato.Le piazze esistono da quando sono stati fondati i primi villaggi.Da allora la gente sa tutto quello che succede in piazza.Nessuna legge puo' impedire di ascoltare quello che viene strillato in piazza.

            L'onnipotenza dell'amministratore di sistema
            non

            e' una mania, e' una mansione.

            Quanto quella del tuo idraulico sui tuoi tubi,
            del tuo meccanico sulla tua macchina, del tuo
            dentista sui tuoi denti e del tuo operatore
            ecologico sulla tua immondizia.Infatti.Ognuno fa il proprio mestiere e nessuno si permette di giudicare il mestiere altrui.
          • mr_caos scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente

            Infatti.
            Ognuno fa il proprio mestiere e nessuno si
            permette di giudicare il mestiere
            altrui.Mah, mi sbagliero' ma mi pare che tu dia facilmente degli ignoranti a tutti quelli che fanno un lavoro diverso dal tuo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: mr_caos

            Infatti.

            Ognuno fa il proprio mestiere e nessuno si

            permette di giudicare il mestiere

            altrui.

            Mah, mi sbagliero' ma mi pare che tu dia
            facilmente degli ignoranti a tutti quelli che
            fanno un lavoro diverso dal
            tuo.Io do' degli ignoranti a tutti coloro che, facendo un lavoro diverso dal mio e non avendo alcuna competenza nel settore in cui lavoro io, pretendono di insegnarmi le cose.In altre parole: io non so usare una mietitrebbia, sono ignorante in quel settore, non mi metto a guidare mietitrebbie, sfascerei tutto.Tu non sai usare un computer? Ecco, se lo usi fai quello che io farei guidando una mietitrebbia: sfasci tutto.
          • Marco scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: panda rossa
            L'onnipotenza dell'amministratore di sistema non
            e' una mania, e' una
            mansione.Mi dai il permesso per poterla riutilizzare?!?!?(rotfl)(rotfl)(rotfl)Voglio metterela davanti al mio ufficio e davanti la porta della sala server! :$
          • panda rossa scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: Marco
            - Scritto da: panda rossa

            L'onnipotenza dell'amministratore di sistema
            non

            e' una mania, e' una

            mansione.

            Mi dai il permesso per poterla riutilizzare?!?!?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Voglio metterela davanti al mio ufficio e davanti
            la porta della sala server!
            :$Tutto quello che scrivo, dico, faccio o pubblico e' CC, salvo diversa indicazione, quindi puoi usare senza bisogno di chiedere il permesso.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Nulla di sconvolgente

      Non hanno il tempo di
      seguire giornalmente le varie modifiche tecniche
      e legali. Quindi, <u
      giustamente
      </u
      , chiedono che sia la legge a
      proteggerli da eventuali
      abusi.Non puoi firmare un contratto (quando ti registri a un servizio clicchi su "accetto i termini e le condizioni") e dopo lamentarti che c'era una clausola vessatoria. Troppo facile.
      • mr_caos scrive:
        Re: Nulla di sconvolgente
        Certo che posso, se il contratto non è legale.
        • ulik scrive:
          Re: Nulla di sconvolgente
          - Scritto da: mr_caos
          Certo che posso, se il contratto non è legale.non mi sembra che ti obblighino ad iscriverti a fessbuk :D
          • mr_caos scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            Verissimo, ma facebook non deve poter fare quello che vuole dei miei dati, anche se io decido di fornirglieli. E' cosi' per ogni azienda. Visa ha un sacco di dati su di me, molti di piu' e molto piu' sensibili di facebook. Le aziende hanno spesso contrastanti con quelli dei suoi utenti. E' compito dei singoli stati legiferare in difesa dei diritti dei propri cittadini, e verificare che le leggi siano applicate.
          • panda rossa scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: mr_caos
            Verissimo, ma facebook non deve poter fare quello
            che vuole dei miei dati, anche se io decido di
            fornirglieli. E' cosi' per ogni azienda.Fa esattamente quello che ti dice che fa.Non ti tiene nascosto nulla.E' chiaramente scritto nel contratto che si stipula all'atto dell'iscrizione e che nessuno legge.Vuoi quel servizio? Regali a loro i tuoi dati.Non vuoi regalare i tuoi dati? Non usare quel servizio.
            Visa ha un sacco di dati su di me, molti di piu'
            e molto piu' sensibili di facebook.Visa ha un contratto diverso con te.Incassa soldi dalle tue transazioni.
            Le aziende hanno spesso contrastanti con quelli
            dei suoi utenti. E' compito dei singoli stati
            legiferare in difesa dei diritti dei propri
            cittadini, e verificare che le leggi siano
            applicate.Le aziende che non offrono un servizio obbligatorio non devono adempire ad obblighi stringenti.Loro ti dicono quello che vogliono da te in cambio dei servizi che ti offrono.
          • ulik scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: mr_caos
            Verissimo, ma facebook non deve poter fare quello
            che vuole dei miei dati, anche se io decido di
            fornirglieli. E' cosi' per ogni azienda.

            Visa ha un sacco di dati su di me, molti di piu'
            e molto piu' sensibili di facebook.
            E chi ti dice che non li vende?
          • tucumcari scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: ulik
            - Scritto da: mr_caos

            Verissimo, ma facebook non deve poter fare
            quello

            che vuole dei miei dati, anche se io decido
            di

            fornirglieli. E' cosi' per ogni azienda.



            Visa ha un sacco di dati su di me, molti di
            piu'

            e molto piu' sensibili di facebook.


            E chi ti dice che non li vende?infatti li vende a meno che tu non gli dica che non può farlo.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: ulik


            non mi sembra che ti obblighino ad
            iscriverti
            a

            fessbuk

            :D

            non c'entra un tubo: se pigiando su 'accetto' c'è
            scirtto che gli devi dare un rene, ebbene quella
            clausola NON
            VALE.
            E non varrebbe nemmeno se ci fosse firma e
            controfirma.Ma non c'e' scritto del rene.C'e' scritto che loro si tengono copia di tutto quello che dici e pubblichi sul loro server, e che ci fanno quello che meglio credono.Del resto parliamo di bit...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: panda rossa


            Ma non c'e' scritto del rene.


            Il senso è che non importa cosa c'è scritto e
            cosa
            'accetti'.
            Al di sopra c'è la legge.
            Al di sopra ancora c'è l'applicabilità della
            legge stessa: nel caso di FB l'applicabilità è
            quasi nulla, visto che i dati escono dall'Italia
            e se ne perde pertanto ogni possibilità di
            controllo.La legge sulla privacy impone dei limiti ai soggetti che posseggono i dati personali delle persone, ma non impediscono ai titolari dei dati medesimi di spiattellarli ai quattro venti.Lo studio medico presso cui hai effettuato una analisi non puo' divulgare il referto dell'analisi, ma deve consegnarlo solo a te.Tu poi sei libero di scannerizzarlo e metterlo in rete, o farne centinaia di fotocopie e appenderle in piazza o volantinarle davanti alla stazione.
          • ulik scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: ulik


            non mi sembra che ti obblighino ad
            iscriverti
            a

            fessbuk

            :D

            non c'entra un tubo: se pigiando su 'accetto' c'è
            scirtto che gli devi dare un rene, ebbene quella
            clausola NON
            VALE.
            E non varrebbe nemmeno se ci fosse firma e
            controfirma.Sicuro?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            contenuto non disponibile
          • ulik scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: ulik



            E non varrebbe nemmeno se ci fosse
            firma
            e


            controfirma.

            Sicuro?


            Fai la prova: metti il tuo rene in vendita su
            ebay.
            Poi conta fino a 10.centimetri? :D
          • tucumcari scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: ulik
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: ulik





            E non varrebbe nemmeno se ci fosse

            firma

            e



            controfirma.


            Sicuro?





            Fai la prova: metti il tuo rene in vendita su

            ebay.

            Poi conta fino a 10.
            centimetri? :DIn italia anni di galera non centimetri.
          • panda rossa scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: ulik



            E non varrebbe nemmeno se ci fosse
            firma
            e


            controfirma.

            Sicuro?


            Fai la prova: metti il tuo rene in vendita su
            ebay.
            Poi conta fino a 10.Ho cercato "rene" su ebay e sono uscite cose divertenti.
          • tucumcari scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: ulik
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: ulik




            non mi sembra che ti obblighino ad

            iscriverti

            a


            fessbuk


            :D



            non c'entra un tubo: se pigiando su
            'accetto'
            c'è

            scirtto che gli devi dare un rene, ebbene
            quella

            clausola NON

            VALE.

            E non varrebbe nemmeno se ci fosse firma e

            controfirma.
            Sicuro?In italia piuttosto sicuro. :D
          • ... scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: ulik

            - Scritto da: unaDuraLezione


            - Scritto da: ulik






            non mi sembra che ti obblighino ad


            iscriverti


            a



            fessbuk



            :D





            non c'entra un tubo: se pigiando su

            'accetto'

            c'è


            scirtto che gli devi dare un rene,
            ebbene

            quella


            clausola NON


            VALE.


            E non varrebbe nemmeno se ci fosse
            firma
            e


            controfirma.

            Sicuro?
            In italia piuttosto sicuro.
            :DOvunque. Nessun contratto fra cliente e azienda o fra datore di lavoro e lavoratore può mettersi al di sopra della legge. Per questo chi truffa con schemi piramidali e cose simili finisce in galera anche se il cliente ha dato il suo consenso.
          • ... scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: ulik
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: ulik




            non mi sembra che ti obblighino ad

            iscriverti

            a


            fessbuk


            :D



            non c'entra un tubo: se pigiando su
            'accetto'
            c'è

            scirtto che gli devi dare un rene, ebbene
            quella

            clausola NON

            VALE.

            E non varrebbe nemmeno se ci fosse firma e

            controfirma.
            Sicuro?Certo. Ci mancherebbe che un contratto possa sancire un patto illegale e la legge dica "e vabbè ma c'è la firma"! Se firmi con un'azienda che ti obbliga ad andare ad ammazzare qualcuno e tu lo fai, secondo te possono discolparsi dicendo "vabbè ma il contratto parlava chiaro, quindi è solo colpa sua"?
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Nulla di sconvolgente
        Che le condizioni d'uso dei vari siti, siano perfettamente legali, ci si potrebbe discutere.
        • panda rossa scrive:
          Re: Nulla di sconvolgente
          - Scritto da: Sg@bbio
          Che le condizioni d'uso dei vari siti, siano
          perfettamente legali, ci si potrebbe
          discutere.Senza contare l'aspetto della giurisdizione territoriale.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Nulla di sconvolgente
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Sg@bbio

            Che le condizioni d'uso dei vari siti, siano

            perfettamente legali, ci si potrebbe

            discutere.

            Senza contare l'aspetto della giurisdizione
            territoriale.Ecco, quindi non sono oro colato a prescindere.
    • Funz scrive:
      Re: Nulla di sconvolgente
      - Scritto da: mr_caos
      Che noia di questo anti nazionalismo
      all'italiana. Nell'articolo si ripete ben 7 volte
      Italia o italiani con evidente connotazione
      negativa. Come se ci fosse una qualche
      peculiarità del nostro paese riguando al tema
      dell'articolo. E fatevi un viaggetto ogni tanto!!
      Sono sicuro che lo stesso sondaggio, in qualunque
      paese occidentale, produrrebbe risultati
      analoghi.
      Mi sembra del tutto normale che i cittadini, che
      sono quotidianamente bombardati di notizie
      inquietanti riguardo la privacy su internet, si
      preoccupino dell'argomento. Usano i mezzi che
      internet gli mette a disposizione, ma non sono
      tutti tecnici informatici. Non hanno il tempo di
      seguire giornalmente le varie modifiche tecniche
      e legali. Quindi, <u
      giustamente
      </u
      , chiedono che sia la legge a
      proteggerli da eventuali
      abusi.Tu non hai idea del livello di analfabetismo che c'è in Italia. E non parlo di analfabetismo informatico.
  • bubba scrive:
    potrei scrivere su P.I... :)
    Nel thread sul Censis scrissi, sarcasticamente, le stesse cose...Del resto l'assurdita' di "manganellare" ogni gg contro l'NSA e poi riempire i forzieri di FB,apple,M$,whatsapp e google e' cosi' evidente che stranisce... "L'articolo- 96% per cento degli utenti tricolore considera "inviolabile" il diritto alla riservatezza- 83% dice che in Rete sia meglio non lasciare tracce,- il 60,7 per cento del campione selezionato dal Censis ritiene che il possesso di un gran numero di dati personali rappresenti un enorme valore economico per i potentie poi ti leggi"Il social network più famoso del mondo continua a crescere anche in Italia. I dati aggiornati ad agosto 2013 parlano di 24 MILIONI di utenti attivi mensili e 17 milioni giornalieri,"forse il campione del Censis e' formato da cani di pavlov o da 8 persone, o da gente con disturbi bipolari."
  • unaDuraLezione scrive:
    norme più severe?
    contenuto non disponibile
    • tucumcari scrive:
      Re: norme più severe?
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Non esistono norme che possano impedire ad uno
      stato terzo di fare quello che caspita vuole,
      magari di nascosto fra sorrisoni e dichiarazioni
      rassicuranti.

      La 'norma' che si pretende si chiama crittografia
      end to end, unita all'uso ponderato di
      elementi
      social.92 minuti di applausi
Chiudi i commenti