Data.gov, sterzata a codice aperto

Open Government Platform è il codice open source che trasformerà il portale statunitense nella gestione dei dati. Annunciata una partnership con India.gov, nel tentativo di estendere il programma a tutto il Pianeta

Roma – Un’alleanza strategica tra le autorità di Washington e il National Informatics Centre (NIC) in terra indiana. Open Government Platform sarà il corpo principale di un codice open source che aiuterà i vari governi del mondo a lavorare al meglio su principi come la trasparenza e il libero accesso alle informazioni .

Il programma sperimentale Data.gov-in-a-box permetterà alla nota piattaforma statunitense di riacquisire finanziamenti e supporto dalle varie parti politiche. Il Chief Information Officer statunitense Steven VanRoekel ha così sottolineato come Open Govern Platform possa rafforzare i legami tra i vari cittadini e l’amministrazione pubblica .

Ma soprattutto portare al coinvolgimento di migliaia di sviluppatori, in quelle che saranno le versioni open di Data.gov e India.gov . Il primo tool messo a disposizione dai due portali prevederà la gestione dei dati in entrata dall’esterno. L’intera piattaforma dovrebbe essere pienamente operativa nei primi mesi del 2012.

C’è chi ha mostrato i più calorosi apprezzamenti per l’iniziativa congiunta. Le due potenze economiche potrebbero contare su applicazioni e servizi per cittadini sempre più coinvolti nella cosa pubblica. Con risultati positivi per la standardizzazione dei dati aperti tra i vari governi sul Pianeta.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • eTonto scrive:
    L'incumbent si candida a cosa?
    Fa sorridere la frase: "l'attuale versione sembra infatti esonerare Telecom, l'incumbent del rame che si candida a questo ruolo anche per la fibra ottica".Non è che Telecom si candida a qualcosa.Telecom con nuovi investimenti si fa una nuova rete e non ha nessuna intenzione di condividerla con chi non partecipa agli investimenti.
  • Funz scrive:
    Guai a toccare gli investimenti
    e guai a toccare le rendite consolidate.La concorrenza è un tabù
Chiudi i commenti