DDL Intercettazioni, ritorno alla rettifica

Rimasto intatto l'articolo 1 comma 29 del famigerato disegno di legge sulle intercettazioni. L'esecutivo pressa per porre la fiducia. Multe fino a 12mila euro per blogger e siti web che non rispettano l'obbligo di rettifica entro 48, basta un'email

Roma – È passato più di un anno da quando il presidente della Commissione Giustizia alla Camera Giulia Bongiorno aveva parlato della possibilità di rivedere i termini dell’ articolo 1 comma 29 del famigerato DDL Intercettazioni. Modifiche da pensare insieme al governo, per regolamentare in altra maniera la tempistica a disposizione di redazioni e blogger per adempiere al cosiddetto obbligo di rettifica .

L’esecutivo pare ora pronto a porre la fiducia dopo aver ripresentato il disegno di legge in Parlamento. E l’articolo 1 comma 29 è rimasto intatto, da molti ormai conosciuto come “norma ammazza-blog”. Ovvero quella disposizione legislativa che imporrebbe multe fino a 12mila euro a chi non rispetta entro i termini prefissati l’obbligo di rettifica .

“Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro 48 ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono”, si può ancora leggere nel testo del DDL.

“Il governo prova ancora una volta a mettere il bavaglio al web – ha spiegato su Facebook il leader di IdV Antonio Di Pietro – Il DDL Intercettazioni, infatti, prevede anche che qualunque blog, sito, portale o social network riceva una richiesta da soggetti che si ritengano lesi da un contenuto pubblicato, sia obbligato a rettificare entro 48 ore. È la solita norma ammazza blog”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Vincenzo Falchetta scrive:
    facebook
    Questa operazione di Facebook è solo un altro tentativo da parte dei poteri forti di controllare banalizzare e gestire il fenomeno del web. Fotografiamo i cappelletti piuttosto che interessarci degli avvenimenti politici di interesse nazionale ed internazionale, ma se cerchiamo di portare in primo piano avvenimenti che disturbano i potenti saremo irrimediabilmente cancellati o oscurati.Vincenzo Falchetta
  • aaaaa scrive:
    ordine...
    nel caos (dei dati)...bene o male (dipende dai punti di vista naturalmente)?????
  • Enry scrive:
    La gente ...
    "la gente vuole condividere contenuti ed esperienze e non è interessata a proteggerli."semplicemente perchè nel 90% dei casi non condivide roba sua, ma sudore e fatica di altri, senza alcun diritto di farlo, cose che non gli costano nessuna fatica se non copiare e incollare qua e la, ergo, chi se ne frega di proteggerle e tutelarle. Condividere è un'altra cosa. E intanto FB si bea di cotanta ignoranza, anzi, tende a preservarla.Enry
  • Enry scrive:
    La gente ...
    "la gente vuole condividere contenuti ed esperienze e non è interessata a proteggerli."semplicemente perchè nel 90% dei casi non condivide roba sua, ma sudore e fatica di altri, senza alcun diritto di farlo, cose che non gli costano nessuna fatica se non copiare e incollare qua e la, ergo, chi se ne frega di proteggerle e tutelarle. Condividere è un'altra cosa. E intanto FB si bea di cotanta ignoranza, anzi, tende a preservarla.Enry
  • MVLP scrive:
    E' pesante
    Questo articolo è molto pesante da leggere, si suggerisce di eliminare termini poco comuni e spesso inappropriati.
    • grubbolo scrive:
      Re: E' pesante
      Si suggerisce l'uso di un dizionario opportunamente coadiuvato dal prodotto della spremitura delle meningi.Ma dagli utenti feisbuk non ci si può attendere troppo...
  • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
    Every breath you take
    Direi che ci sta tutto!Every move you makeEvery vow you breakEvery smile you fakeEvery claim you stakeI'll be watching you
    • aaastrozza scrive:
      Re: Every breath you take
      - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
      Direi che ci sta tutto!

      Every move you make
      Every vow you break
      Every smile you fake
      Every claim you stake
      I'll be watching youeffettivamente ci sta :) http://goo.gl/UVwDo
    • bubba scrive:
      Re: Every breath you take
      - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
      Direi che ci sta tutto!

      Every move you make
      Every vow you break
      Every smile you fake
      Every claim you stake
      I'll be watching youlolloso!dio non voglia che ci pensi anche fakebook e faccia diventare sting uno dei promoter della suddetta azienda (sXXXXXndone il senso... stile termine 'velina' )
      • Gasogen scrive:
        Re: Every breath you take
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico
        parolacce

        Direi che ci sta tutto!



        Every move you make

        Every vow you break

        Every smile you fake

        Every claim you stake

        I'll be watching you

        lolloso!

        dio non voglia che ci pensi anche fakebook e
        faccia diventare sting uno dei promoter della
        suddetta azienda (sXXXXXndone il senso... stile
        termine 'velina'
        )Dai commenti sul video su Youtube:facebooks theme song :) / Every stalkers favourite song
      • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
        Re: Every breath you take
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico
        parolacce

        Direi che ci sta tutto!



        Every move you make

        Every vow you break

        Every smile you fake

        Every claim you stake

        I'll be watching you

        lolloso!

        dio non voglia che ci pensi anche fakebook e
        faccia diventare sting uno dei promoter della
        suddetta azienda (sXXXXXndone il senso... stile
        termine 'velina'
        )no, no! anzi il contrario !cito le parole di Sting:« Mi sono svegliato in piena notte con quella frase in testa, mi sono seduto al piano e in mezz'ora era scritta. La musica in sé è generica, come se ne sentono centinaia di altre, ma il testo è interessante. Suona come una confortante canzone d'amore. Al tempo non avevo realizzato quanto fosse sinistra. Probabilmente stavo pensando al Grande Fratello, sorveglianza e controllo. »
  • frank scrive:
    come non darti ragione massimo
    ti quoto in tutto...
  • EmanueleMinotto scrive:
    Bacheca
    Trovo che sia l'oggetto di questo commento il problema principale di Facebook, non tanto il problema di apertura nei confronti del restante web.Per quanto riguarda l'apertura dico solo che in un servizio, il cui scopo principale è quello di riunire, non è possibile pensare ad un sistema distribuito, soprattutto se questo servizio ha dei costi; quindi al posto di Zuckerberg farei la stessa cosa, ossia copiare/importare il web.Parlando del problema, secondo me principale, ossia la bacheca, mi domando a quanti veramente interessi, come dice Mantellini, cosa ho mangiato a pranzo, o sarei curioso di sapere quanti non si snervano al 20° check-in in un posto.Inoltre mi chiedo se girino ancora link "seri" all'interno di quel network, o se si è veramente interessati a tutti i post degli "amici".L'ultimo cambiamento che ho notato con piacere e mi ha fatto pensare che Facebook potesse migliorare sono stati gli aggiornamenti, finalmente un modello di comunicazione differente.Poi ho notato che gli aggiornamenti andavano attivati per ogni profilo, facendomi pensare "allora non hanno proprio capito nulla" e dei brasiliani hanno iniziato a seguirmi facendomi pensare "ok, non cambierà nulla".Per la netiquette concordo con grubbolo.Insomma, oggi come oggi a Facebook darei un 5, quantità 10 ma qualità 0.
  • Lemon scrive:
    Due domande
    1) Ma qualcuno schiaccia mai sulla pubblicità di facebook o di qualsiasi altro portale/sito? Io penso di non aver premuto mai una volta in vita mia. Voglio dire, sarà anche mirata, ma porta dei vantaggi a chi la pubblica? Immagino di si visto che questo signore ci sta facendo i miliardi (come del resto google), volevo solo sentire un'esperienza diretta se possibile.2) Non è che stiamo dando troppa importanza a questo facebook?
    • TuttoaSaldo scrive:
      Re: Due domande


      2) Non è che stiamo dando troppa importanza a
      questo
      facebook?Non ho un'esperienza diretta sul punto 1 ma sul punto due, dovunque vada ( treno, aereo, lavoro) vedo quella maledetta pagina azzurra !!
      • Lemon scrive:
        Re: Due domande


        Non ho un'esperienza diretta sul punto 1 ma sul
        punto due, dovunque vada ( treno, aereo, lavoro)
        vedo quella maledetta pagina azzurra
        !!Ma si, facebook ha rivoluzionato il modo con il quale possiamo tenere i contatti con le persone, questo è innegabile. Credo dipenda da noi se poi ci scriviamo pure quante volte andiamo al bagno o altro. Personalmente uso facebook con una lista ristrettissima di persone e posto cose che non possono mettermi in imbarazzo, credo che andrebbe fatta qualche ora di insegnamento nelle scuole su come utilizzare al meglio e senza rischi qualsiasi tecnologia e servizio.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Due domande
      contenuto non disponibile
      • aaastrozza scrive:
        Re: Due domande
        - Scritto da: unaDuraLezione

        1) Ma qualcuno schiaccia mai sulla
        pubblicità


        di facebook o di qualsiasi altro
        portale/sito?


        Mai fatto nel breve periodo in cui ero iscritto
        coem non lo faccio mai per nessun tipo di
        servizio (google, gmail,...
        ).neanche io mai cliccato ( anche perche plugin adblock docet :) http://goo.gl/UVwDo
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Due domande
      - Scritto da: Lemon
      1) Ma qualcuno schiaccia mai sulla pubblicità di
      facebook o di qualsiasi altro portale/sito? Io
      penso di non aver premuto mai una volta in vita
      mia. Voglio dire, sarà anche mirata, ma porta dei
      vantaggi a chi la pubblica? Immagino di si visto
      che questo signore ci sta facendo i miliardi
      (come del resto google), volevo solo sentire
      un'esperienza diretta se
      possibile.

      2) Non è che stiamo dando troppa importanza a
      questo
      facebook?Io non uso facebook, ma non ho mai cliccato nemmeno quella di Google. Immagino che tanta altra gente invece faccia clic altrimenti non si spiegherebbe la vagonata di miliardi che entrano nelle loro casse.Detto questo io credo che Internet avrà dei bei problemi. Steve Jobs disse che un tempo molti colletti bianchi avevano difficoltà col computer perché non erano abituati a scrivere con la tastiera. La soluzione non fu di fare tastiere diverse, ma il fatto che prima o poi la gente va in pensione o muore, quindi arrivano nuove generazioni in grado di usare la tastiera perché sono cresciute col computer.Pensiamo quanti in futuro useranno strumenti come adblock, per me sarà un numero sempre crescente. La stragrande maggioranza di chi non usa adblock lo fa perché non conosce la sua esistenza. Ma piano piano arriveranno a saperlo tutti o quasi.Può sembrare una cosa risibile, ma se pensiamo che colossi come Google e Facebook ci campano con la pubblicità, per non parlare poi dei numerosi giornali online tipo questo, vedo il futuro molto incerto e nero per queste compagnie che dovranno affidarsi solo ai servizi a pagamento che già offrono, ma rendono una quota marginale rispetto alla pubblicità.
    • pippo75 scrive:
      Re: Due domande
      - Scritto da: Lemon
      1) Ma qualcuno schiaccia mai sulla pubblicità di
      facebook o di qualsiasi altro portale/sito? su FB qualche volta, potenzialmente il prodotto poteva interessarmi e magari a FB un click di questo tipo anche.Purtroppo in genere mettono prodotti di mio nullo o scarso interesse.

      2) Non è che stiamo dando troppa importanza a
      questo facebook?Va di moda, quindi.
    • jaro scrive:
      Re: Due domande
      - Scritto da: Lemon
      1) Ma qualcuno schiaccia mai sulla pubblicità di
      facebook o di qualsiasi altro portale/sito?http://www.wired.com/underwire/2007/05/hundreds_click_/C'è gente capace di cliccare su un ad che promette di infettargli il computer. Fai un po' tu.
      • sbrotfl scrive:
        Re: Due domande
        - Scritto da: jaro
        - Scritto da: Lemon

        1) Ma qualcuno schiaccia mai sulla
        pubblicità
        di

        facebook o di qualsiasi altro portale/sito?

        http://www.wired.com/underwire/2007/05/hundreds_cl
        C'è gente capace di cliccare su un ad che
        promette di infettargli il computer. Fai un po'
        tu. <b
        LOL </b
    • Adblock Forever scrive:
      Re: Due domande
      - Scritto da: Lemon
      1) Ma qualcuno schiaccia mai sulla pubblicità di
      facebook o di qualsiasi altro portale/sito? Io
      penso di non aver premuto mai una volta in vita
      mia. Voglio dire, sarà anche mirata, ma porta dei
      vantaggi a chi la pubblica? Immagino di si visto
      che questo signore ci sta facendo i miliardi
      (come del resto google), volevo solo sentire
      un'esperienza diretta se
      possibile.Pubblicità? Tu vedi della pubblicità? Io no :@
    • Joshthemajor scrive:
      Re: Due domande
      Facebook non guadagna tanto su quelle pubblicità, bensì in tutti i contenuti a pagamento delle varie app, giochi e XXXXXXX varie.
    • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
      Re: Due domande
      - Scritto da: Lemon
      1) Ma qualcuno schiaccia mai sulla pubblicità di
      facebook o di qualsiasi altro portale/sito? Io
      penso di non aver premuto mai una volta in vita
      mia. Voglio dire, sarà anche mirata, ma porta dei
      vantaggi a chi la pubblica? Immagino di si visto
      che questo signore ci sta facendo i miliardi
      (come del resto google), volevo solo sentire
      un'esperienza diretta se
      possibile.

      2) Non è che stiamo dando troppa importanza a
      questo
      facebook?Mi credi se ti dico che non mi ci cade mai neanche lo sguardo?Però è anche vero che i siti (tanti, tanti giornali) che aprono le popup o ti fanno aspettare per vedere un video e prima mandano lo spot li canno subito! Quelli li detesto.
    • Claudio scrive:
      Re: Due domande
      La pubblicità subisce un click nel momento in la tua ricerca ha un fine specifico alla soddisfazione del bisogno. Quello che indossi, che mangi, che bevi, più in generale quello che hai e sei, è il risultato di informazioni a te arrivate da messaggi più o meno evoluti. La scuola, il tempo libero, gli amici, le circostanze della vita. La pubblicità non è il mezzo ma è il fine; indipendentemente dal fatto che tu possa o meno attivare con il tuo mouse il banner c'è l'evidente esposizione al banner stesso. Lo scopo della pubblicità, in molti casi, non è quello di arrivare con l'offerta del secolo ma quella di farti sapere che l'azienda Tizio fa quelle offerte. Non credo tu abbia potuto provare tutte le auto del mondo prima di acquistare quella che ora hai (o moto), la tua scelta è ricaduta sull'analisi di dati da te in possesso a seguito di ricerche internet (Es Google , Bing), pareri di amici ecc. Mettila come vuoi ma le tue scelte sono sicuramente condizionate dalla pubblicità. Bloccare ADV dei giornali, dei siti web ecc non facilità la produzione di contenuti di qualità, al netto delle marchette che tutti fanno e non dovrebbero, ma rende meno libero il - mercato - dell'informazione stessa.
  • Roby10 scrive:
    controllo
    A me le recenti modifiche e timeline piacevano finchè non ho letto la notizia di oggi sul fatto che fb traccia le persone anche dopo il logout.Mi sta bene che ti faccio sapere tutto quello che faccio, QUANDO voglio io, e QUELLO che voglio io, con tutti gli strumenti di gestione e controllo possibili che mi puoi offrire per privacy, cerchie e tutto il resto.Non mi importa quanto sia complesso e intricato, se mi fornisci gli strumenti poi sono libero di gestire il mio profilo in modo più o meno approfondito.Ma quando scopro che anche facendo logout, fb continua a controllare tutti i siti che frequento ed probabilmente archiviarli allora mi sento preso in giro bellamente.Se faccio logout, per te sono morto, non esisto più. Secondo, non voglio immaginare cosa succeda su pc condivisi.
    • tcumcari scrive:
      Re: controllo
      - Scritto da: Roby10
      Se faccio logout, per te sono morto, non esisto
      più. Secondo, non voglio immaginare cosa succeda
      su pc
      condivisi.Ammesso che sia divertente facebook io estremizzerei il concetto del "social"...La cosa più divertente da fare è organizzare uno "scambio social" di cookie così tracciano un pelino "sbagliato". :D
      • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
        Re: controllo
        - Scritto da: tcumcari
        - Scritto da: Roby10


        Se faccio logout, per te sono morto, non
        esisto

        più. Secondo, non voglio immaginare cosa
        succeda

        su pc

        condivisi.
        Ammesso che sia divertente facebook io
        estremizzerei il concetto del
        "social"...
        La cosa più divertente da fare è organizzare uno
        "scambio social" di cookie così tracciano un
        pelino
        "sbagliato".
        :Dmooooooolto carina questa, direi quasi "organizziamo" !e poi, però aggiungo "non ti scordar di Google" (ma anche bing, yahoo ecc).I motori di ricerca sono "la madre di tutti gli spioni".
    • Guybrush scrive:
      Re: controllo
      - Scritto da: Roby10
      A me le recenti modifiche e timeline piacevano
      finchè non ho letto la notizia di oggi sul fatto
      che fb traccia le persone anche dopo il
      logout.

      Mi sta bene che ti faccio sapere tutto quello che
      faccio, QUANDO voglio io, e QUELLO che voglio io,
      con tutti gli strumenti di gestione e controllo
      possibili che mi puoi offrire per privacy,
      cerchie e tutto il
      resto.

      Non mi importa quanto sia complesso e intricato,
      se mi fornisci gli strumenti poi sono libero di
      gestire il mio profilo in modo più o meno
      approfondito.

      Ma quando scopro che anche facendo logout, fb
      continua a controllare tutti i siti che frequento
      ed probabilmente archiviarli allora mi sento
      preso in giro
      bellamente.
      Se faccio logout, per te sono morto, non esisto
      più. Secondo, non voglio immaginare cosa succeda
      su pc
      condivisi.Non funziona così.Impara ad usare un computer, impara a conoscere PER DAVVERO lo strumento che usi per comunicare.Hai la possibilità non solo di "offuscare" la tua navigazione agli occhi di tutti, ma anche di far credere "altro" ovvero quello che vuoi tu ai vari strumenti di tracciamento.Un modo spiccio e un po' macchinoso è quello di usare varie macchine virtuali.Ti installi Virtual PC (o un altro player di macchine virtuali).La prima volta che usi una macchina virtuale "pulita" te la salvi su CD e la lasci da parte.Cominci a navigare usando la macchina virtuale.Finito di navigare chiudi la macchina virtuale e ne cancelli il file.La volta dopo ricarichi il file e ricominci.Questo sistema richiede circa 0,5GB di spazio su disco e 2GB di ram.Requisiti alla portata di tutti.Ci sono metodi più evoluti, ma che richiedono più studio da parte tua.Questo e' un po' rozzo, ma funziona.Il risultato è che ad ogni acXXXXX in rete FB non trova NIENTE con cui identificarti.Idem per gli altri siti.CiaoGT
      • TuttoaSaldo scrive:
        Re: controllo

        Cominci a navigare usando la macchina virtuale.Per togliere i biscottini, basta la modalità anonima del browser.Sono tutti convinti che serva solo per i siti XXXXX, ma ha anche altre funzioni ;-)
      • iBrown scrive:
        Re: controllo
        Stai scherzando vero? O stai davvero suggerendo di clonare una VM pulita ed usarla per poi distruggerla OGNI VOLTA che decidiamo di aprire un browser? Sarebbe questo il metodo migliore e più semplice per evitare il tracing? Beh, allora: trackatemi tuttooooooooo
        • tunele scrive:
          Re: controllo
          ahaha quoto ma te pare che ogni volta che apro un browser mi devo tirare su una macchina virtuale? ma non scherziamo dai. è sufficiente la navigazione anonima che ormai ogni browser supporta.
        • Guybrush scrive:
          Re: controllo
          - Scritto da: iBrown
          Stai scherzando vero?No.
          O stai davvero suggerendo
          di clonare una VM pulita ed usarla per poi
          distruggerla OGNI VOLTA che decidiamo di aprire
          un browser?Non diciamo ca$$ate.
          Sarebbe questo il metodo migliore e
          più semplice per evitare il tracing?Quale parte di "Ci sono metodi più evoluti, ma che richiedono più studio da parte tua.Questo e' un po' rozzo, ma funziona."ti è sfuggita? Vuoi un disegnino?
          Beh, allora:
          trackatemi
          tuttoooooooooContento tu, contenti tutti.GT
      • Cracker Salato scrive:
        Re: controllo
        - Scritto da: Guybrush
        - Scritto da: Roby10

        A me le recenti modifiche e timeline
        piacevano

        finchè non ho letto la notizia di oggi sul
        fatto

        che fb traccia le persone anche dopo il

        logout.



        Mi sta bene che ti faccio sapere tutto
        quello
        che

        faccio, QUANDO voglio io, e QUELLO che
        voglio
        io,

        con tutti gli strumenti di gestione e
        controllo

        possibili che mi puoi offrire per privacy,

        cerchie e tutto il

        resto.



        Non mi importa quanto sia complesso e
        intricato,

        se mi fornisci gli strumenti poi sono libero
        di

        gestire il mio profilo in modo più o meno

        approfondito.



        Ma quando scopro che anche facendo logout, fb

        continua a controllare tutti i siti che
        frequento

        ed probabilmente archiviarli allora mi sento

        preso in giro

        bellamente.

        Se faccio logout, per te sono morto, non
        esisto

        più. Secondo, non voglio immaginare cosa
        succeda

        su pc

        condivisi.

        Non funziona così.
        Impara ad usare un computer, impara a conoscere
        PER DAVVERO lo strumento che usi per
        comunicare.
        Hai la possibilità non solo di "offuscare" la tua
        navigazione agli occhi di tutti, ma anche di far
        credere "altro" ovvero quello che vuoi tu ai vari
        strumenti di
        tracciamento.

        Un modo spiccio e un po' macchinoso è quello di
        usare varie macchine
        virtuali.
        Ti installi Virtual PC (o un altro player di
        macchine
        virtuali).
        La prima volta che usi una macchina virtuale
        "pulita" te la salvi su CD e la lasci da
        parte.
        Cominci a navigare usando la macchina virtuale.
        Finito di navigare chiudi la macchina virtuale e
        ne cancelli il
        file.

        La volta dopo ricarichi il file e ricominci.

        Questo sistema richiede circa 0,5GB di spazio su
        disco e 2GB di
        ram.
        Requisiti alla portata di tutti.

        Ci sono metodi più evoluti, ma che richiedono più
        studio da parte
        tua.
        Questo e' un po' rozzo, ma funziona.
        Il risultato è che ad ogni acXXXXX in rete FB non
        trova NIENTE con cui
        identificarti.
        Idem per gli altri siti.

        Ciao
        GTWow, questa si che è una soluzione !E io che pensavo bastasse dire a firefox di cancellare i cookies ogni volta che lo chiudi.
        • Guybrush scrive:
          Re: controllo
          - Scritto da: Cracker Salato
          - Scritto da: Guybrush[...]
          Wow, questa si che è una soluzione !
          E io che pensavo bastasse dire a firefox di
          cancellare i cookies ogni volta che lo
          chiudi.Non basta.Devi cancellare anche i dati di ogni altro componente installato sul browser per stare tranquillo.Ad esempio: Flash.Questo per tacere di tutta la mota che winzozz lascia passare e che va a mettere altra robaccia in giro per le cartelle dove il browser ha facoltà di scrivere (chi ha detto Internet Explorer?)GT
      • jackoverfull scrive:
        Re: controllo
        - Scritto da: Guybrush
        - Scritto da: Roby10

        A me le recenti modifiche e timeline
        piacevano

        finchè non ho letto la notizia di oggi sul
        fatto

        che fb traccia le persone anche dopo il

        logout.



        Mi sta bene che ti faccio sapere tutto
        quello
        che

        faccio, QUANDO voglio io, e QUELLO che
        voglio
        io,

        con tutti gli strumenti di gestione e
        controllo

        possibili che mi puoi offrire per privacy,

        cerchie e tutto il

        resto.



        Non mi importa quanto sia complesso e
        intricato,

        se mi fornisci gli strumenti poi sono libero
        di

        gestire il mio profilo in modo più o meno

        approfondito.



        Ma quando scopro che anche facendo logout, fb

        continua a controllare tutti i siti che
        frequento

        ed probabilmente archiviarli allora mi sento

        preso in giro

        bellamente.

        Se faccio logout, per te sono morto, non
        esisto

        più. Secondo, non voglio immaginare cosa
        succeda

        su pc

        condivisi.

        Non funziona così.
        Impara ad usare un computer, impara a conoscere
        PER DAVVERO lo strumento che usi per
        comunicare.
        Hai la possibilità non solo di "offuscare" la tua
        navigazione agli occhi di tutti, ma anche di far
        credere "altro" ovvero quello che vuoi tu ai vari
        strumenti di
        tracciamento.

        Un modo spiccio e un po' macchinoso è quello di
        usare varie macchine
        virtuali.
        Ti installi Virtual PC (o un altro player di
        macchine
        virtuali).
        La prima volta che usi una macchina virtuale
        "pulita" te la salvi su CD e la lasci da
        parte.
        Cominci a navigare usando la macchina virtuale.
        Finito di navigare chiudi la macchina virtuale e
        ne cancelli il
        file.

        La volta dopo ricarichi il file e ricominci.

        Questo sistema richiede circa 0,5GB di spazio su
        disco e 2GB di
        ram.
        Requisiti alla portata di tutti.

        Ci sono metodi più evoluti, ma che richiedono più
        studio da parte
        tua.
        Questo e' un po' rozzo, ma funziona.
        Il risultato è che ad ogni acXXXXX in rete FB non
        trova NIENTE con cui
        identificarti.
        Idem per gli altri siti.

        Ciao
        GTDico mausare due browser differenti no? Senza neanche andare a parlare di profili, cookies e navigazione anonima (che non sono poi così complicati da gestire).
    • Cracker Salato scrive:
      Re: controllo
      - Scritto da: Roby10
      A me le recenti modifiche e timeline piacevano
      finchè non ho letto la notizia di oggi sul fatto
      che fb traccia le persone anche dopo il
      logout.

      Mi sta bene che ti faccio sapere tutto quello che
      faccio, QUANDO voglio io, e QUELLO che voglio io,
      con tutti gli strumenti di gestione e controllo
      possibili che mi puoi offrire per privacy,
      cerchie e tutto il
      resto.

      Non mi importa quanto sia complesso e intricato,
      se mi fornisci gli strumenti poi sono libero di
      gestire il mio profilo in modo più o meno
      approfondito.

      Ma quando scopro che anche facendo logout, fb
      continua a controllare tutti i siti che frequento
      ed probabilmente archiviarli allora mi sento
      preso in giro
      bellamente.
      Se faccio logout, per te sono morto, non esisto
      più. Secondo, non voglio immaginare cosa succeda
      su pc
      condivisi.E secondo te i vari Like, +1 eccetera che trovi su questo sito e sugli altri a cosa servono ? A dire a loro che tu sei passato di qui e ai siti la parte pubblica del tuo profilo, con la privacy che cambia ogni 15 secondi e ogni tanto ti ritrovi l'email visibile a tutti.
    • ... scrive:
      Re: controllo

      Ma quando scopro che anche facendo logout, fb
      continua a controllare tutti i siti che frequento
      ed probabilmente archiviarli allora mi sento
      preso in giro bellamente.
      Se faccio logout, per te sono morto, non esisto
      più. Secondo, non voglio immaginare cosa succeda
      su pc condivisi.se dispongono dei mezzi tecnici per tenerti la corda al collo (ma soprattuto un palo in XXXX) stai tranquillo che lo faranno, ovviamente solo e sempre per il tuo bene, ci mancherebbe altro.
      • Webcurioso scrive:
        Re: controllo
        Domanda: è vero che se vogliono tracciarti oltre i vari biscottini caramelle & gum possono usare anche altro (penso ad esempio all'ip del router che non si spegne mai oppure al mac associato ad esso) ma se così non fosse (poco ci credo) non basterebbe un fetente di virtualizzatore dei componenti che vanno in rete, finire di surfare e svuotare la partizione virtuale?
  • grubbolo scrive:
    c'è già riuscito
    Facebook è già riuscito a fare da educatore dei (nuovi) netizen.Ha infatti insegnato a un sacco di persone come NON si sta su internet, pulendosi allegramente il deretano con la netiquette.
  • Pino scrive:
    diaspora
    la risposta a questa XXXXXta ci sarebbe..diaspora.La ragione per c cui fb ha tanto sucXXXXX?il fatto che il web sia in mano al volgo..
    • TuttoaSaldo scrive:
      Re: diaspora
      - Scritto da: Pino
      la risposta a questa XXXXXta ci sarebbe..diaspora.
      La ragione per c cui fb ha tanto sucXXXXX?il
      fatto che il web sia in mano al
      volgo..Menomale ci siate voi guru della rete che spiegate al volgo che pensa.
    • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
      Re: diaspora
      - Scritto da: Pino
      la risposta a questa XXXXXta ci sarebbe..diaspora.
      La ragione per c cui fb ha tanto sucXXXXX?il
      fatto che il web sia in mano al
      volgo..io non offenderei cinquecentomilioni di persone con tanta leggerezza.se fb funziona, ci saranno dei motivi che lo rendono attraente.non si diventa anticonformisti disprezzando, ma facendo qualcosa di realmente diverso.
      • stellamarci a scrive:
        Re: diaspora
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
        - Scritto da: Pino

        la risposta a questa XXXXXta ci
        sarebbe..diaspora.

        La ragione per c cui fb ha tanto sucXXXXX?il

        fatto che il web sia in mano al

        volgo..

        io non offenderei cinquecentomilioni di persone
        con tanta
        leggerezza.
        se fb funziona, ci saranno dei motivi che lo
        rendono
        attraente.
        non si diventa anticonformisti disprezzando, ma
        facendo qualcosa di realmente
        diverso.forse piu che diverso direi migliore .. come si suol direhttp://goo.gl/UVwDo
      • krane scrive:
        Re: diaspora
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
        - Scritto da: Pino

        la risposta a questa XXXXXta ci
        sarebbe..diaspora.

        La ragione per c cui fb ha tanto sucXXXXX?il

        fatto che il web sia in mano al

        volgo..

        io non offenderei cinquecentomilioni di persone
        con tanta leggerezza.Allora ricordati di centinaia di milardi di mosche quandi dici la parola "Merd@".
        se fb funziona, ci saranno dei motivi che lo
        rendono attraente.
        non si diventa anticonformisti disprezzando, ma
        facendo qualcosa di realmente diverso.
      • Pino scrive:
        Re: diaspora
        ciao, non era mia intenzione offendere nessuno, anche se le mie parole sono state forti.Io non disprezzo facebook in sè per se, ma credo di non sbagliarmi se dico che più un mezzo di comunicazione diviene sempre più alla portata di tutti, sempre di più la qualità di tale comunicazione tenderà a scadere.Ho vissuto la nascita di internet come la conosciamo, e sono partito da fidonet.Ed ho notato questo, che più persone avevano acXXXXX a questi mezzi, più questi ultimi si semplificavano, sia come contenuti che come strutture.Tra gli iscritti a facebook ci saranno sicuramente persone intelligenti, ma non più della normale percentuale mondiale.E' una questione fisiologica. L'anticonformismo a tutti i costi nasce, come dici tu, quando una persona offre solo una distruzione dell'esistente senza proprorre alcunchè di costruttivo.Diaspora è qualcosa di costruttivo, così come altri progetti meno conosciuti.vi lascio citando Gaber.. "quella cosa sXXXXX che ci ostiniamo a chiamare democrazia"
        • TuttoaSaldo scrive:
          Re: diaspora

          ma credo di non
          sbagliarmi se dico che più un mezzo di
          comunicazione diviene sempre più alla portata di
          tutti, sempre di più la qualità di tale
          comunicazione tenderà a scadere.Perché? Quelli intelligenti non si vogliono mescolare con il volgo e vanno su diaspora?
          Tra gli iscritti a
          facebook ci saranno sicuramente persone
          intelligenti, ma non più della normale
          percentuale mondiale.E' una questione
          fisiologica.Non capisco, le persone con un'intelligenza nella media mondiale non dovrebbero esprimersi? Sei troppo intelligente per FB? Per me va ancora bene, che devo fare?
          • Pino scrive:
            Re: diaspora
            Di certo, è ovvio che mettere in comune diversi gradi culturali sfocia sempre in un massimo comun denominatore.. che non può essere quello di gente acculturata.Io non mi ritengo più intelligente di altri, ma ritengo molti altri non al mio livello.E' una mia posizione , non ti sto pregando di condividerla.un'altra citazione....perchè io sono io, e voi non siete un ca**o.Mitico Albertone...
          • TuttoaSaldo scrive:
            Re: diaspora

            Io non mi ritengo più intelligente di
            altri, ma ritengo molti altri non al mio
            livello.E' una mia posizione , non ti sto
            pregando di
            condividerla.Dove ti volevo portare era... Ma perché allora posti su PI :-D
          • mr_caos scrive:
            Re: diaspora
            Pino, se non ti hanno ancora espulso, anche su diaspora il livello non deve essere proprio eccezionale.Sei talmente intelligente che non hai capito niente.Facebook non è un giornale online. Il livello culturale delle discussioni che appaiono nei tuoi feed facebook, dipende esclusivamente da quello tuo e dei tuoi amici.Se quando apri la pagina facebook leggi solo XXXXXXX, invece di sentirti piu' intelligenti, dovresti sentirti un XXXXXne!!!
          • Pino scrive:
            Re: diaspora
            non uso facebook da metà 2007.
          • cianoz scrive:
            Re: diaspora
            Pino ha descritto perfettamente la situazione. Condivido ogni singola parola che hai scritto, la penso esattamente nello stesso modo.E non significa che vogliamo dare del XXXXXXXXXX a tutti, ma solo che è da constatare e accettare il fatto che la maggior parte della gente non è particolarmente intelligente. Di sicuro questo vale per gli utenti di FAB, per quelli che non ci sono abbiamo il beneficio del dubbio.
          • cianoz scrive:
            Re: diaspora
            La maggior parte di quelli che stanno su FB NON SA NEMMENO COSA SIA LA PRIVACY e non hanno la MIMINA idea di che fine facciano le info che ci loro ci scrivono. Così come non hanno idea di cosa facciano tutti quei giochini ai quali danno acXXXXX al proprio profilo. Non se ne preoccupano nemmeno, perché non lo ritengono importante. Questo può essere una scelta consapevole, ma nella stragrande maggioranza dei casi è semplicemente una mancanza da allocchi, c'è poco da dire.Io personalmente quando scrivo qualcosa su FB penso SEMPRE che quello che scrivo resterà per sempre a disposizione di quell'antipatico di Zuckerberg e dei suoi inserzionisti, ma ci scommetto le palle che il 98% di tutti quelli che conosco non si pone minimamente questo problema.Da sempre il mondo va avanti con pochi furbi (e obiettivamente intelligenti) che controllano i tanti (in buona parte persone di scarsa intelligenza). FB è l'ennesima versione di questa cosa.
          • Incubo Notturno scrive:
            Re: diaspora
            Concordo: la maggior parte di quelli che usano FB hanno poca o nessuna consapevolezza di quello che stanno facendo.
        • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
          Re: diaspora
          - Scritto da: Pino
          ciao, non era mia intenzione offendere nessuno,
          anche se le mie parole sono state forti.Io non
          disprezzo facebook in sè per se, ma credo di non
          sbagliarmi se dico che più un mezzo di
          comunicazione diviene sempre più alla portata di
          tutti, sempre di più la qualità di tale
          comunicazione tenderà a scadere.Ho vissuto la
          nascita di internet come la conosciamo, e sono
          partito da fidonet.Ed ho notato questo, che più
          persone avevano acXXXXX a questi mezzi, più
          questi ultimi si semplificavano, sia come
          contenuti che come strutture.Tra gli iscritti a
          facebook ci saranno sicuramente persone
          intelligenti, ma non più della normale
          percentuale mondiale.E' una questione
          fisiologica. L'anticonformismo a tutti i costi
          nasce, come dici tu, quando una persona offre
          solo una distruzione dell'esistente senza
          proprorre alcunchè di costruttivo.Diaspora è
          qualcosa di costruttivo, così come altri progetti
          meno
          conosciuti.
          vi lascio citando Gaber.. "quella cosa sXXXXX che
          ci ostiniamo a chiamare
          democrazia"Ciao,personalmente, non preoccuparti, amo il confronto e non mi offendo. Anche perché dal tono si capiva bene che le tue intenzioni non erano quelle. Quello che volevo mettere in evidenza è che, come tutti gli strumenti che mettono in contatto grandi masse di persone, certamente è uno strumento potente di subdola invasione nella privacy. Ma questo vale per qualunque strumento consenta alla gente di esprimersi. Non dimentichiamo che nei paesi dove ci sono le dittature, quelle vere, con i morti le bombe e tutto il resto, anche solo con una conversazione in strada si viene spiati, arrestati e magari fucilati. Con tutti i difetti che dunque può avere facebook (è uno dei tanti grandi fratelli), tuttavia il "motore social della piattaforma" consente però anche di fare cose buone. Non dimentichiamo che in posti dove ci sono state forti limitazioni della libertà. i social network, come facebook o twitter, hanno contribuito alla organizzazione dei movimenti di protesta. Cosa questa che già da sola, secondo me, riscatta molti dei suoi mali. E' un po' una metafora della strada, ci sono tante persone, colte e ignoranti e se parli a tanti, ti esponi. Poi è ovvio, su facebook, come per strada, ci sono i fessi che mettono in piazza tutti i fatti loro. Ma ci sono anche tante persone che mettono su gruppi di discussione più o meno valide. Guarda, alle 01:11, mentre scrivevo sono andato a guardare joindiaspora.com e dalla presentazione sembra serio, ma il fatto è che nei loro server ci sarà sempre il log delle connessioni, degli indirizzi, e nei loro database ci sarà sempre una parte della tua vita. Quale parte dipende sempre, comunque, da te. Insomma, come tutte le cose, anche facebook ha in se il bene e il male. E' la vita.Scusa se sono stato un po' prolisso.Ciao.
      • 1977 scrive:
        Re: diaspora
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
        - Scritto da: Pino

        la risposta a questa XXXXXta ci
        sarebbe..diaspora.

        La ragione per c cui fb ha tanto sucXXXXX?il

        fatto che il web sia in mano al

        volgo..

        io non offenderei cinquecentomilioni di persone
        con tanta leggerezza.la maggior parte del mondo è stupido.
Chiudi i commenti