DeCCS 2, la vendetta dei DVD

7 linee di codice per decifrare un DVD, 7 linee stampabili ovunque, anche sulla T-shirt, 7 linee che potrebbero rappresentare uno spaventoso topolino per gli elefanti della cinematografia. Un virus chiamato libertà?
7 linee di codice per decifrare un DVD, 7 linee stampabili ovunque, anche sulla T-shirt, 7 linee che potrebbero rappresentare uno spaventoso topolino per gli elefanti della cinematografia. Un virus chiamato libertà?


Cambridge (USA) – Della serie: “Come ti cracko un DVD in sole 7 linee di codice”. E ‘ la sfida lanciata alla Motion Picture Association (MPAA) da due studenti del MIT, Keith Winstein e Marc Horowitz, che hanno pubblicato il programma più compatto mai scritto per “sproteggere” i DVD-Video.

Il nome del programmino è ” qrpff ” e si può in un certo senso considerare il cuginetto di quel DeCSS che, l’anno scorso, diede il via alla possibilità di copiare DVD. Il DeCSS in verità nacque con uno scopo più nobile di quello che gli è stato poi attribuito: consentire cioè la visione dei DVD anche su Linux.

Al pari del DeCSS anche qrpff rimuove la protezione CSS con cui vengono criptati i film su DVD ma, a differenza del suo ispiratore, nel suo codice non è contenuta la chiave necessaria per la decodifica del CSS. Secondo i suoi due giovanissimi autori questo farebbe sì che il loro programma non violi il Digital Millennium Copyright Act ma possa avvalersi del diritto di espressione proclamato dal Primo Emendamento americano.

“E ‘ carino avere programma così piccolo”, ha affermato Winstein, uno degli autori di qrpff. “Si possono scrivere queste 7 linee di codice su di un pezzo di carta e darlo a chiunque. E ‘ ridicolo dire che questo non sia protetto dalla libertà di espressione”.

Chissà se sarà di questo avviso anche l’MPAA, che lo scorso hanno è riuscita nell’intento di far rimuovere il DeCSS ed ogni suo link dal Web: fra i siti coinvolti quello della nota risorsa hacker 2600 Magazine, che sta ora attraversando diversi guai giudiziari .


Ed ecco le famose 7 linee di Perl che possono consentire a chiunque di decodificare, anche in tempo reale, un DVD.

$_='while(read+STDIN,$_,2048){$a=29;$b=73;$c=142;$t=255;@t=map{$_%16or$t^=$c^=(

 $m=(11,10,116,100,11,122,20,100)[$_/16%8])&110;$t^=(72,@z=(64,72,$a^=12*($_%16

 -2?0:$m&17)),$b^=$_%64?12:0,@z)[$_%8]}(16..271);if((@a=unx"C*",$_)[20]&48){$h

 =5;$_=unxb24,join"",@b=map{xB8,unxb8,chr($_^$a[--$h+84])}@ARGV;s/...$/1$&/;$

 d=unxV,xb25,$_;$e=256|(ord$b[4])<<9|ord$b[3];$d=$d8^($f=$t&($d12^$d4^

 $d^$d/8))<<17,$e=$e8^($t&($g=($q=$e14&7^$e)^$q*8^$q<<6))<<9,$_=$t[$_]^

 (($h=8)+=$f+(~$g&$t))for@a[128..$#a]}print+x"C*",@a}';s/x/pack+/g;eval

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 03 2001
Link copiato negli appunti