Denuncia online anche a Torino

Progressi


Torino – I servizi di denuncia online messi in linea dalla Polizia di Stato e dai Carabinieri continuano ad espandersi: nei giorni scorsi sono stati estesi anche a Torino, Alessandria e Vercelli portando ad un totale di 35 il numero delle province in cui sono attivi.

Il sistema “Denuncia via Web” consente di compilare online il modulo di denuncia, che questa venga successivamente ratificata entro le 48 ore e che per email arrivi conferma del tutto all’utente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    RPC ?
    "da quando la RPC ha iniziato a sfornare CPU proprietarie, Washington ha progressivamente aperto il mercato arrendendosi all'aggressiva competitività degli ingegneri cinesi."RPC va benissimo per fare i cloni dell'80186, dato che l'AMD si è stufata...
  • Anonimo scrive:
    poiche' LINUX e' gratis
    E' diventato il mondo della poverta' e il free software e' diventato la cosa piu' interessante
  • Anonimo scrive:
    PI, ma che fai ?
    Intanto penso si scriva Lombardi , non LOmbardi (l'autore dell'articolo).Eppoi, a che serve sapere se utilizza un "sistemone a 50 processori" + "Linux"? Alla fine l'Hubble funziona egregiamente con un 486Spero che questo sia un articolo per mettere qualche notiziola in piu', come gli articoli sui giornali cartacei che parlano di come gli SMS modificano il linguaggio degli italiani ...
    • Anonimo scrive:
      Re: PI, ma che fai ?
      a che serve sapere se utilizza un
      "sistemone a 50 processori" + "Linux"? Non ti servira' ma a me interessa....
      • Anonimo scrive:
        Re: PI, ma che fai ?
        - Scritto da: Anonimo
        a che serve sapere se utilizza un

        "sistemone a 50 processori" + "Linux"?

        Non ti servira' ma a me interessa....ti interessa per fare discussioni sulla "presunta" superiorita' di linux ?A me per sapere che linux non e' una ciofeca basta vedere su netcraft. Non mi serve vederlo installato anche su una lavatrice
  • Anonimo scrive:
    Mio Dio!!!
    Speriamo che non vada in Kernel Panik!!!! Vedo male, molto male Linux installato su un satellite. Non e' un SO serio per certe applicazioni avanzate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mio Dio!!!
      Ah perche' lo e' Windows... serio ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mio Dio!!!
      Usa windows che non si impalla! Bisogna solo resettarlo dieci volte il minuto!
      • Anonimo scrive:
        Re: Mio Dio!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Usa windows che non si impalla!
        Bisogna solo resettarlo dieci volte il minuto!Allora basta che nei satelliti venga messo un gatto bonsai libero di muovere solo una zampetta con cui resetti Windows.
  • Anonimo scrive:
    SOHO, Hubble, SST
    SST cinese sembra molto simile all'Hubble: per il motivo che servirà per osservazioni ottiche! Inoltre i cinesi hanno fatto sapere di volerlo usare per "scopi di osservazione" che aumentano di molto lo spettro d'usi possibili....insomma, sinceramente penso che sto coso cinese sia a tutti gli effetti piu' di hubble. una cosa un po' unica, insomma, che non possa essere paragonata ad altre cose.viva la cina
  • Anonimo scrive:
    Steve Chen e Cray
    I cinesi se la ridono di IBM!Steve Chen (il padre di Cray) è in Cina da due anni e dirige la Galactic Computing proprio con lo scopo di costruire supercomputer che scalino la Top 500...
    • Anonimo scrive:
      Re: Steve Chen e Cray
      - Scritto da: Anonimo
      I cinesi se la ridono di IBM!Non se la ridono, se la comprano,un pezzo alla volta (vedi lenovo) del resto il riso abbonda sulla bocca.. dei cinesi
  • Sandro kensan scrive:
    Tecnologia Duble-Face (civile/militare)
    Ho letto un commento che asseriva che oramai i satelliti per l'osservazione spaziale sono surclassati dagli osservatori basati a terra, ho letto che il progetto si chiama soho e che riguarda solo l'osservazione del sole e non del cosmo come nel caso dell'hubble.Comunque sia faccio presente che molto spesso si tratta di tecnologia duble-face che ha impieghi sia civili che militari. Di solito per i satelliti americani si diceva che basta girare il telescopio per osservare quel che succede sulla porta della Casa Bianca e forse anche dentro, qui penso valga la stessa regola.Si dice anche che si sviluppano tecnologie che poi vengono usate in campo militare con un satellite soho-2 per spionaggio.Per esempio l'ITER, il reattore a fusione che impiegherà risorse per 10 miliardi di Euro è strano sia stato finaziato da paesi tipicamente belligeranti come Cina, Giappone, USA, Francia, ecc anche qui ho il sospetto che si voglia mettere le mani su una tecnologia duble-face: si può fare una bomba a fusione? Comunque i militari hanno più fantasia di me nell'uccidere le persone, spendere i soldi per vivere in pace: no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tecnologia Duble-Face (civile/milita

      può fare una bomba a fusione? Comunque i militariGuarda che la bomba a fusione esiste già da un pezzo.La bomba H è esattamente una bomba a fusione, non per nulla usa idrogeno :)Il problema è che se è facile iniziare una fusione usando un'esplosione nucleare come innesco, è un po' più difficile iniziarne una in modo meno "distruttivo" e specialmente controllarla.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Tecnologia Duble-Face (civile/milita
        - Scritto da: Anonimo

        può fare una bomba a fusione? Comunque i
        militari

        Guarda che la bomba a fusione esiste già da un
        pezzo.
        La bomba H è esattamente una bomba a fusione, non
        per nulla usa idrogeno :)

        Il problema è che se è facile iniziare una
        fusione usando un'esplosione nucleare come
        innesco, è un po' più difficile iniziarne una in
        modo meno "distruttivo" e specialmente
        controllarla.Ecco, dimenticavo la bomba H.it.wikipedia.org/wiki/ITERIl nuovo reattore a Fusione ITER
    • Anonimo scrive:
      Re: Tecnologia Duble-Face (civile/militare)
      Piano con la fantasia. Di solito passano 20/30 anni prima che le tecnologie militari si degradino verso il mondo industriale, attraverso avionica e aerospaziale, petrolchimico, medicale. Qualche volta i cascami arrivano anche nel mercato consumer, ovviamente nel range 0-70 e di terza o quarta scelta. Nessuna nazione sviluppata userebbe tecnologie militari che possono essere emulate da qualsiasi cialtrone in un sottoscala... per le istituzioni è un obbligo imprescindibile essere avanti di svariati anni rispetto agli oggetti che si possono trovare in giro.
  • Anonimo scrive:
    730 Km ?????
    Guardate che avete preso un'abbaglio, 730 Km di quota sono troppo pochi per uno strumento di questo tipo.....
    • Anonimo scrive:
      Re: 730 Km ?????
      guarda che anche hubble sta a circa 600km..
    • Anonimo scrive:
      Re: 730 Km ?????
      Non è vero, è proprio perche questo strumento NON è come hubble, (somiglia molto a SOHO). Per questo tipo di rilevazioni sul sole i satelliti si mettono su un orbita molto più alta, di norma nei punti lagrangiani.
      • Anonimo scrive:
        Re: 730 Km ?????
        Se devi osservare nell'X o flusso particellare. Se ti interessa l'ottico quell'altezza va bene.SkZ
  • Anonimo scrive:
    Ma come faranno...
    ...a ricompilare il kernel in orbita? : @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come faranno...
      ssh uanciuanci@sst.cnmake mrpropermake configmake depmake cleanmake bzImagemake modules_installmake installreboot
  • Anonimo scrive:
    la redazione di PI e l'astronomia ;-)
    Mi sa che non sono in buoni rapporti la redazione di Punto Informatico e l'Astronomia (nel senso di scienza, non della moribonda rivista) :)Più che all'Hubble Space Telescope, il progetto cinese qui citato richiama il SOHO, la sonda che ormai da tanti anni tiene d'occhio il nostro caro vecchio sole :)Non mi risulta che i cinesi stiano progettando qualcosa di paragonabile all'Hubble (od al suo successore progettato da NASA ed ESA)
    • Anonimo scrive:
      Re: la redazione di PI e l'astronomia ;-
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sa che non sono in buoni rapporti la redazione
      di Punto Informatico e l'Astronomia (nel senso di
      scienza, non della moribonda rivista) :)

      Più che all'Hubble Space Telescope, il progetto
      cinese qui citato richiama il SOHO, la sonda che
      ormai da tanti anni tiene d'occhio il nostro caro
      vecchio sole :)

      Non mi risulta che i cinesi stiano progettando
      qualcosa di paragonabile all'Hubble (od al suo
      successore progettato da NASA ed ESA)controlla bene xinhua e ricredici
    • bandg4p scrive:
      Re: la redazione di PI e l'astronomia ;-
      http://sohowww.nascom.nasa.gov/"SOHO is a project of international cooperation between ESA and NASA"Che ci azzeccano i cinesi nel SOHO?
    • Anonimo scrive:
      Re: la redazione di PI e l'astronomia ;-

      Non mi risulta che i cinesi stiano progettando
      qualcosa di paragonabile all'Hubble (od al suo
      successore progettato da NASA ed ESA)Della serie apro la bocca e digito quello che vorrei dire indipendentemente da cosa sia
    • Anonimo scrive:
      Re: la redazione di PI e l'astronomia ;-

      Non mi risulta che i cinesi stiano progettando
      qualcosa di paragonabile all'Hubble (od al suo
      successore progettato da NASA ed ESA)Nessun successore! Ameno che le cose non cambino di nuovo L'NGST non verrà costruito causa OWL (telescopio europeo di 100m)SkZ
      • Anonimo scrive:
        Re: la redazione di PI e l'astronomia ;-
        - Scritto da: Anonimo
        Nessun successore! Ameno che le cose non cambino
        di nuovo L'NGST non verrà costruito causa OWL
        (telescopio europeo di 100m)Ma non ci sono dei limiti nell'osservazione da terra?
  • Anonimo scrive:
    Ma è ben diverso da Hubble!!!
    Io non sono un grande esperto in questo campo,ma leggendo bene l'articolo si evince che questo telescopio servirà essenzialmente per studiare il nostro Sole,mentre Hubble è usato per studiare le profondità dello spazio e anche i pianeti del sistema solare,ma mai viene puntato verso la nostra stella per evitare che si danneggi,anzi credo che non venga neanche puntato sui pianeti interni(Venere e Mercurio)per evitarle qualunche rischio.Quindi mi pare che i due telescopi abbiano scopi ben diversi alla fine.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è ben diverso da Hubble!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Io non sono un grande esperto in questo campo,ma
      leggendo bene l'articolo si evince che questo
      telescopio servirà essenzialmente per studiare il
      nostro Sole,mentre Hubble è usato per studiare le
      profondità dello spazio e anche i pianeti del
      sistema solare,ma mai viene puntato verso la
      nostra stella per evitare che si danneggi,anzi
      credo che non venga neanche puntato sui pianeti
      interni(Venere e Mercurio)per evitarle qualunche
      rischio.Quindi mi pare che i due telescopi
      abbiano scopi ben diversi alla fine.Da Hubble abbiamo foto di Venere.http://www.solarviews.com/cap/venus/venus95.htm
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma è ben diverso da Hubble!!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Io non sono un grande esperto in questo campo,ma

        leggendo bene l'articolo si evince che questo

        telescopio servirà essenzialmente per studiare
        il

        nostro Sole,mentre Hubble è usato per studiare
        le

        profondità dello spazio e anche i pianeti del

        sistema solare,ma mai viene puntato verso la

        nostra stella per evitare che si danneggi,anzi

        credo che non venga neanche puntato sui pianeti

        interni(Venere e Mercurio)per evitarle qualunche

        rischio.Quindi mi pare che i due telescopi

        abbiano scopi ben diversi alla fine.

        Da Hubble abbiamo foto di Venere.
        http://www.solarviews.com/cap/venus/venus95.htm Difatti in particolari condizioni di orbite,Hubble può fotografare anche Venere,comunque ha ragione sul fatto che Hubble mai verrebbe puntato direttamente sul nostro Sole e che i due telescopi hanno poco in comune sia come caratteristiche che scopi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è ben diverso da Hubble!!!
      Hai perfettamente ragione. Si tratta di un telescopio solare senz'altro potente, ma con scopi ben diversi da Hubble.Inoltre la "potenza" di un telescopio ha poco a che fare con l'hardware. Le leggi dell'ottica se ne infischiano di quanti processori hai e di che sistema operativo usi.Le dimensioni dello specchio e la qualità della lavorazione contano ancora... :)Certo, i calcolatori permettono di sfruttare tecniche come l'interferometria o le ottiche adattive (queste ultime inutili nello spazio) che permettono di sfruttare al massimo le caratteristiche ottiche del telescopio.Così come l'elettronica negli ultimi anni ha fornito sensori estremamente efficaci rispetto a quelli usati in precedenza, di nuovo permettendo di sfruttare al massimo l'ottica. Ad esempio sarà un peccato se la nuova Wide Field Planetary Camera non sarà montata su Hubble.Ma parametri come la risoluzione dipendono unicamente dalle caratteristiche ottiche.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma è ben diverso da Hubble!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Hai perfettamente ragione. Si tratta di un
        telescopio solare senz'altro potente, ma con
        scopi ben diversi da Hubble.

        Inoltre la "potenza" di un telescopio ha poco a
        che fare con l'hardware. Le leggi dell'ottica se
        ne infischiano di quanti processori hai e di che
        sistema operativo usi.

        Le dimensioni dello specchio e la qualità della
        lavorazione contano ancora... :)

        Certo, i calcolatori permettono di sfruttare
        tecniche come l'interferometria o le ottiche
        adattive (queste ultime inutili nello spazio) che
        permettono di sfruttare al massimo le
        caratteristiche ottiche del telescopio.

        Così come l'elettronica negli ultimi anni ha
        fornito sensori estremamente efficaci rispetto a
        quelli usati in precedenza, di nuovo permettendo
        di sfruttare al massimo l'ottica. Ad esempio sarà
        un peccato se la nuova Wide Field Planetary
        Camera non sarà montata su Hubble.

        Ma parametri come la risoluzione dipendono
        unicamente dalle caratteristiche ottiche.In effetti questo telescopio ha poco a vedere con Hubble!!Credo però che si possa tranquillamente giustificare l'autore,in fondo Hubble è l'unico telescopio a essere conosciuto dal grande pubblico.E direi anche a ragione,visto l'enorme contributo all'astronomia che ha dato,penso che Hubble sia stata,e rimanga oggi(non si sà ancora per quanto purtroppo!)una delle missioni con maggior successo nella storia della Nasa.
  • Anonimo scrive:
    che strano
    ..hanno la tecnologia per costruire e lanciare in orbita un telescopio spaziale (probabilemente modificheranno il progetto di uno dei loro satelliti spia ) ma il numero di morti nelle miniere di carbone cinesi cresce ogni anno ..
    • Anonimo scrive:
      Re: che strano
      - Scritto da: Anonimo
      ..hanno la tecnologia per costruire e lanciare in
      orbita un telescopio spaziale (probabilemente
      modificheranno il progetto di uno dei loro
      satelliti spia ) ma il numero di morti nelle
      miniere di carbone cinesi cresce ogni anno ..Gia', la stssa cosa succede in Italia, abbiamo la tecnologia per i satelliti ma continuano a morire persone sul lavoro. In media ci sono quattro morti sul lavoro al giorno in Italia.
      • Anonimo scrive:
        Re: che strano
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ..hanno la tecnologia per costruire e lanciare
        in

        orbita un telescopio spaziale (probabilemente

        modificheranno il progetto di uno dei loro

        satelliti spia ) ma il numero di morti nelle

        miniere di carbone cinesi cresce ogni anno ..

        Gia', la stssa cosa succede in Italia, abbiamo la
        tecnologia per i satelliti ma continuano a morire
        persone sul lavoro. In media ci sono quattro
        morti sul lavoro al giorno in Italia.Già ma la differenza e che qui gli strumenti di protezione ci sono, e se alcuni titolari d'azienda non la forniscono, nella maggiornaza dei casi, gli strumenti sono a disposizione ma non vengono usati. e se chiedi il perchè la risposta dei dipendenti è:fatti i c...i tuoi.Che te frega....mi da fastidio...mi impedisce di lavorarefa caldo...non ne ho bisogno...tutte storie....chi se ne frega e via dicendo.La non la danno proprio, qui la danno quasi sempre ma non la usano. Beh chi non la ha ha diritto a chiederla, chi la ha ha il dovere di usarla ma daltronde noi non usiamo spesso il casco in moto, le cinture di sicurzza, usiamo il cell mentre guidiamo, alcuni fannos esso mentre guidano, a casa abbiamo impianti elettrici non ha norma, impianti gas non a norma ecc ecc...gli italiani sono ignoranti, maleducati, menefreghisti, fancaz...i. I cinesi solo poveri e in buona maggiornanza sfruttati, se permettete c'è notevole differenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: che strano
          Ho lavorato in aziende dove le uscite di sicurezza erano finte. Aziende dove un'unica scala conduceva al piano superiore e non c'erano altre uscite. Estintori e idranti dalla dubbia efficacia.Aziende in palazzi di otto piani e alla mia domanda "qual'è il piano di evacuazione in caso di incendio, terrremoto o simili" mi hanno risposto "eeemhhh, non c'è ancora ma ci stiamo lavorando....". Chi di voi ha partecipato ad un esercitazione antincendio in casi simili per sapere cosa deve fare e dove deve andare?Tutto questo con la complicità di dovrebbe controllare e invece intasca la mazzetta e non controlla.Nei cantieri edili quasi nessuno usa la dotazione di sicurezza e nessuno interviene. Né i responsabili di cantiere, né chi dovrebbe controllare.I primi risparmiano, i secondi guadagnano. E la gente muore.
        • Anonimo scrive:
          Re: che strano
          -

          ..hanno la tecnologia per costruire e lanciare

          in


          orbita un telescopio spaziale (probabilemente


          modificheranno il progetto di uno dei loro


          satelliti spia ) ma il numero di morti nelle


          miniere di carbone cinesi cresce ogni anno ..



          Gia', la stssa cosa succede in Italia, abbiamo
          la

          tecnologia per i satelliti ma continuano a
          morire

          persone sul lavoro. In media ci sono quattro

          morti sul lavoro al giorno in Italia.

          Già ma la differenza e che qui gli strumenti di
          protezione ci sono, e se alcuni titolari
          d'azienda non la forniscono, nella maggiornaza
          dei casi, gli strumenti sono a disposizione ma
          non vengono usati.ah sì ?e sono i dipendenti per insistere a pulire i macchinari in movimento con le dita tra gli ingranaggi per fare prima, vero ?e sono loro a rifiutare i respiratori per pulire i pozzetti delle industrie chimiche ed inalare degli odori da vomito perchè gli dà fastidio la maschera, vero ? e sono gli agricoli che muoiono schiacciati ma non vogliono i rollbar sul trattore , mica i fattori che non vogliono spendere 8000 euro x messa a normae l'amianto e il pvc e la diossina li mangiavano a colazione alla breda a porto marghera e a seveso, non é mica colpa di nessunosai quanto costa adeguare un ponteggio edile con spondine, spalliere botole e scalette ?sai la differenza fra un preventivo per la demolizione di un edificio pericolante in sicurezza e non ?e sono i dipendenti a non volere gli aspiratori nelle ditte di stampaggio plastico, gli dà fastidio lo spifferosai che ci sono state persone risucchiate da 2 m e affettate dalle pale di un aspiratore per risparmiare sulla grata di protezione ?guardati intorno un po' meglio prima di tirare conclusioni ascoltando solo uno che non si mette gli occhiali per fresare o dice che suda col caschetto giallo
          • frog scrive:
            Re: che strano


            ah sì ?
            e sono i dipendenti per insistere a pulire i
            macchinari in movimento con le dita tra gli
            ingranaggi per fare prima, vero ?Le dita negli "ingranaggi" le metti una sola volta.La seconda non le hai piu'.
            e sono loro a rifiutare i respiratori per pulire
            i pozzetti delle industrie chimiche ed inalare
            degli odori da vomito perchè gli dà fastidio la
            maschera, vero ?I POZZETTI???!!!! ma sai di cosa parli???Cos'e' un pozzetto di un' industria chimica?? (dove se non rispetti le misure di sicurezza vieni licenziato in tronco e senza possibilita' di appello)
            e sono gli agricoli che muoiono schiacciati ma
            non vogliono i rollbar sul trattore , mica i
            fattori che non vogliono spendere 8000 euro x
            messa a normaSi dai....i trattori da rally (sappi che il 90% degli incidenti agricoli coinvolgono la presa di forza di un trattore....non il trattore stesso.)e molto spesso la causa e' l' alcol.....non il lavoro

            e l'amianto e il pvc e la diossina li mangiavano
            a colazione alla breda a porto marghera e a
            seveso, non é mica colpa di nessunoA Seveso fu un bruttissimo incidente.Ma un incidente.....non era sicuramente la norma scaricare diossina nell' aria

            sai quanto costa adeguare un ponteggio edile con
            spondine, spalliere botole e scalette ?Si......molto di piu'!.E tu lo sai che il committente di un lavoro e' responsabile della sicurezza di un cantiere esattamente come l' impresario

            sai la differenza fra un preventivo per la
            demolizione di un edificio pericolante in
            sicurezza e non ?No...questa non la so'.Ma si mina e via??

            e sono i dipendenti a non volere gli aspiratori
            nelle ditte di stampaggio plastico, gli dà
            fastidio lo spifferoProva a convincere uno che salda da 20 anni ad azionare l' aspiratore ogni volta che deve puntare un pz.Senti che ti risponde

            sai che ci sono state persone risucchiate da 2 m
            e affettate dalle pale di un aspiratore per
            risparmiare sulla grata di protezione ?Il mondo e' pieno di criminali.....ma mi sono stufato di sentire insinuare che TUTTI gli imprenditori sono criminali.Come diceva l' altra persona, capita spesso e volentieri che si assegnino i DPI e questi non vengano usati, per le ragioni piu' svariate.Ho personalmente visto invertire la fase di un' aspiratore per farlo girare al contrario e rinfrescarsi (ed i fumi spergersi per l' officina)

            guardati intorno un po' meglio prima di tirare
            conclusioni ascoltando solo uno che non si mette
            gli occhiali per fresare o dice che suda col
            caschetto gialloAnche tu.....prova a capire che per alcune persone, il fatto di usare una mascherina di protezione e' un comportamento da "mammoletta" mentre loro sono dei rudi lavoratori.E sapessi quanti ne' ho avuti cosi!!E tutte le volte mi devo studiare un metodo per mettergli paura.
        • Anonimo scrive:
          Re: che strano
          nella maggiornaza
          dei casi, gli strumenti sono a disposizione ma
          non vengono usati. e se chiedi il perchè la
          risposta dei dipendenti è:

          fatti i c...i tuoi.
          Che te frega....
          mi da fastidio...sti luoghi comuni del ca**oti assicuro che i lavoratori quando li hanno e vengono formati al riguardo i mezzi di protezione li utilizzano.E non ti faccio la lista delle azioni sindacali attive al momento itrapprese dai lavoratori perchè le ziende non danno i sistemi di sicurezza.
        • Anonimo scrive:
          Re: che strano
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ..hanno la tecnologia per costruire e lanciare

          in


          orbita un telescopio spaziale (probabilemente


          modificheranno il progetto di uno dei loro


          satelliti spia ) ma il numero di morti nelle


          miniere di carbone cinesi cresce ogni anno ..



          Gia', la stessa cosa succede in Italia, abbiamo
          la

          tecnologia per i satelliti ma continuano a
          morire

          persone sul lavoro. In media ci sono quattro

          morti sul lavoro al giorno in Italia.
          Già ma la differenza e che qui gli strumenti di
          protezione ci sono,E in Cina dove hanno la tecnologia per costruire e lanciare in orbita un telescopio pensi non ci siano?Se mi dici di no le sconcertanti premesse ("..hanno la tecnologia ...ma il numero di morti cresce ") perde di fascino e si dimostra per quello che e', ovvero un falso contrasto del tipo "mandano gli uomini sulla luna ma si muore di fame", cose fruttto di profondi ragionamenti insomma, mica banalita' slegate tra loro.Se mi dici di si sei poco informato.
          gli italiani sono ignoranti, maleducati,
          menefreghisti, fancaz...i. I cinesi solo poveriNon e' vero, anche i cinesi sono ignoranti, maleducati, menefreghisti, fancaz...i, e molti di loro, circa il doppio degli italiani, hanno un tenore di vita pari a quello dei tedeschi, quindi non sono solo buoni.
          in buona maggiornanza sfruttatiGli italiani invece sono in buona maggioranza sfruttatori. :)
          se permettete
          c'è notevole differenza.Nel tuo mondo indubbiamente.
  • Anonimo scrive:
    lenti?
    spero che sia un errore e invece siano due specchi, perché una lente di 1m di diametro è decisamente impraticabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: lenti?
      Le lenti del doppietto del telescopio rifrattore di Yerkes sono di 102 cm ed sono state costruite alla fine dell'800 (è entrato in funzione del 1897).Costruire lenti di quella misura è quindi possibile. Ma immagino anch'io che la soluzione non si questa per problemi di costo e specialmente di peso.
      • Anonimo scrive:
        Re: lenti?
        - Scritto da: Anonimo
        Le lenti del doppietto del telescopio rifrattore
        di Yerkes sono di 102 cm ed sono state costruite
        alla fine dell'800 (è entrato in funzione del
        1897).

        Costruire lenti di quella misura è quindi
        possibile. Ma immagino anch'io che la soluzione
        non si questa per problemi di costo e
        specialmente di peso.E' possibile costruirle ma sulla terra sono molto imprecise, perche non avendo appoggi se non lungo i bordi si flettono (anche di frazioni di mm) sotto il loro peso secondo come le orienti, creando problemi di ottica.Nello spazio non vi è gravità, quindi può essere
        • Anonimo scrive:
          Re: lenti?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Le lenti del doppietto del telescopio rifrattore

          di Yerkes sono di 102 cm ed sono state costruite

          alla fine dell'800 (è entrato in funzione del

          1897).



          Costruire lenti di quella misura è quindi

          possibile. Ma immagino anch'io che la soluzione

          non si questa per problemi di costo e

          specialmente di peso.


          E' possibile costruirle ma sulla terra sono molto
          imprecise, perche non avendo appoggi se non lungo
          i bordi si flettono (anche di frazioni di mm)
          sotto il loro peso secondo come le orienti,
          creando problemi di ottica.

          Nello spazio non vi è gravità, quindi può esserePerò rimangono le sollecitazioni e l'accelerazione durante il lancio. Credo che sia uno telescopio riflettore e non rifrattore
          • Anonimo scrive:
            Re: lenti?

            Però rimangono le sollecitazioni e
            l'accelerazione durante il lancio. Credo che sia
            uno telescopio riflettore e non rifrattorePremetto che sto facendo i "conti della serva", ovvero non conosco nulla del sistema in questione e mi sembra anche a me strano che sia un rifrattore.Però immagino che durante il lancio la lente può essere appogiata ad un supporto che la sostiene lungo tutta la superfice, visto che in quel momento non deve essere utilizzata per poi essere posizionata una volta in assenza di gravita.Quello che però mi fa pensare che non sia un rifrattore è che fare lenti termicamente stabili (che non si crepino col caldo-freddo) di quelle dimensioni e molto difficile-
    • Anonimo scrive:
      Re: lenti?
      ma lo Yerkes è anche lungo circa 20m (è un f/19)io studio astronomia e vi assicuro che attualmente a nessuno verrebbe in mente di costruire lenti così grandi: pesano molto di più degli specchi (che possono essere costruiti "leegri") e necessitano di strutture molto più grandi. Il più grande rifrattore è stato costruito all'inizio del 1900 e aveva una lente di 1.5m, se ben ricordo: doveva stare sempre orrizontale e osservava grazie ad uno specchio posto davanti che ruotava per permettergli di inquadrare le varie zone del cielo. Finita l'esposizione è finito come ferro vecchio.SkZ
      • Anonimo scrive:
        Re: lenti?

        attualmente a nessuno verrebbe in mente di
        costruire lenti così grandi: pesano molto di piùInfatti, inoltre devi lavorare due superfici per lente (e ce ne vogliono almeno due per un doppietto acromatico) e il vetro deve essere perfettamente trasparente e senza impurità. Ma non è impossibile.
        Il più grande rifrattore è stato costruito
        all'inizio del 1900 e aveva una lente di 1.5m, seChe io sappia il più grande diventato operativo è tutt'ora quello di Yerkes. Poi i riflettori hanno mostrato i vantaggi, nessuno ha più osato superarlo.
        osservava grazie ad uno specchio posto davanti
        che ruotava per permettergli di inquadrare leA beh, in questo caso non è molto utile..
  • Anonimo scrive:
    Agenzia Spaziale Internazionale
    Perdonate l'ignoranza, esiste un'Agenzia Spaziale Internazionale?In caso negativo, non sarebbe il caso di crearla? Si creerebbe una sinergia tra tutti i paesi interessati che porterebbe evidenti vantaggi sia alla ricerca scientifica sia ai partecipanti stessi.Se nella corsa allo spazio USA ed URSS, invece di competere, avessero sommato la propria ricerca scientifica e i propri budget saremmo forse arrivati sulla Luna qualche anno prima e avremmo accelerato il progresso.Da ignorante in materia, spesso ho l'impressione che vi sia poco coordinamento e che alcuni paesi preferiscano o debbano trovare la propria personale via per lo spazio.Coordinando gli sforzi dei singoli stati e unendo le forze in gioco avremmo un progresso accelerato.Ciao :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Agenzia Spaziale Internazionale
      - Scritto da: casteredandblue
      Perdonate l'ignoranza, esiste un'Agenzia Spaziale
      Internazionale?

      In caso negativo, non sarebbe il caso di crearla?
      Si creerebbe una sinergia tra tutti i paesi
      interessati che porterebbe evidenti vantaggi sia
      alla ricerca scientifica sia ai partecipanti
      stessi.

      Se nella corsa allo spazio USA ed URSS, invece di
      competere, avessero sommato la propria ricerca
      scientifica e i propri budget saremmo forse
      arrivati sulla Luna qualche anno prima e avremmo
      accelerato il progresso.dubito fortemente. Siamo arrivati sulla luna perchè c'era una gara... adesso che costerebbe molto meno non ci sognamo minimamente di tornarci, ti sei chiesto il perchè?

      Da ignorante in materia, spesso ho l'impressione
      che vi sia poco coordinamento e che alcuni paesi
      preferiscano o debbano trovare la propria
      personale via per lo spazio.

      Coordinando gli sforzi dei singoli stati e unendo
      le forze in gioco avremmo un progresso
      accelerato.Illuso, un bell'esempio è la stazione spaziale che sta lentamente morendo, oppure la fantomatica energia da fusione in cui ci stia lavorando TUTTO il mondo civilizzato, ma che non vedrà la luce (commercialmente parlando) prima del 2040 nella migliore delle ipotesi. P.S. l'energia da fusione è una balla costosa ma nessuno ha il coraggio di dirlo.
      Ciao :) Ciao :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Agenzia Spaziale Internazionale

      Da ignorante in materia, spesso ho l'impressione
      che vi sia poco coordinamento e che alcuni paesi
      preferiscano o debbano trovare la propria
      personale via per lo spazio.La corsa allo spazio, ti ricordo, è partita a causa delle contrapposizioni USA-URSS. Probabilmente se non ci fossero state contrapposizioni non ci sarebbe stata la concorrenza per essere "i migliori" ed oggi non saremmo ancora andati sulla Luna. (Perchè sprecare tutti quei soldi?)A causa delle ricerche per arrivare primi sono state scoperte nuove tecnologie, adattate successivamente all'ambito civile con conseguente nascita di industrie, nuovi lavori, nuovi prodotti, nuove comodità, nuovo sviluppo.In quei tempi vinsero gli Americani. Vedi, i Russi utilizzavano la programmazione e l'organizzazione (sistema comunista) proprio come proponevi tu. All'inizio funzionava, ma poi non si riusciva a coordinare tutto (ricerca, industrie, lavoro, progetti). Gli americani progettavano, e poi sceglievano le soluzioni migliori proposte dai privati (che si facevano concorrenza). La stessa cosa successe anche per l'economia. Un solo "cervello" crea inefficenza a mancanza di libertà.Non sempre le cose più comode o buoniste sono le migliori, anzi... non suona bello ma senza scontri l'uomo non tende a migliorare. E' la diversità che ci spinge, ci stimola a pensare qualcosa di nuovo, non l'omologazione.Nel medioevo le scoperte e le invenzioni ci furono nei piccoli Stati (spesso italiani) costretti a migliorare per non sparire sotto i colpi degli stati più grossi che, date le loro dimensioni, potevano permettersi sprechi.Immaginare oggi un mondo sotto il controllo di una sola organizzazione mi mette i brividi solo a pensarci. Hai notato quanto sono inefficenti e corrotte le varie organizzazioni mondiali? (ONU in testa)La ricerca non è lineare, ha tante diramazioni, convogliare i fondi in una direzione vorrebbe dire toglierli a un'altra. Se due stati spendono dei soldi nella stessa ricerca, non è assolutamente detto che arrivino agli stessi risultati! La conoscenza andrebbe poi applicata e avere meno fondi spinge ad evitare sprechi e trovare la soluzione migliore (che non è mai quella più costosa). Un minimo di coordinamento esiste già oggi, ma la libertà degli Stati e dei privati di fare come vogliono io non la leverei.La concorreza spinge a migliorare, anche se spesso è fastidiosa perchè obbliga a muoversi anche quando non si vorrebbe.In teoria tu hai perfettamente ragione, ma la pratica (storia) dice il contrario. Non sembrerebbe logico, però funziona così.
  • Anonimo scrive:
    Il futuro è loro!
    Noi siamo solo un passato che sta svanendo in uno squallido presente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro è loro!
      92,8% degli italiani (o almeno il campione preso in esame) crede nella SFORTUNA.Fonte: Grandissimo servizio culturale del TG2.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro è loro!
        - Scritto da: Anonimo
        92,8% degli italiani (o almeno il campione preso
        in esame) crede nella SFORTUNA.
        Fonte: Grandissimo servizio culturale del TG2.Come volevasi dimostrare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il futuro è loro!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          92,8% degli italiani (o almeno il campione preso

          in esame) crede nella SFORTUNA.

          Fonte: Grandissimo servizio culturale del TG2.
          Come volevasi dimostrare.Wanna Marchi, Do Nascimiento et altri stregoni ce li meritiamo :(
    • riddler scrive:
      Re: Il futuro è loro!
      Hanno ancora voglia di fare, agli alti livelli decisionali, e non baggianate (o almeno non solo) ma cose utili.E' un po' tutta qui la differenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro è loro!
        - Scritto da: riddler
        Hanno ancora voglia di fare, agli alti livelli
        decisionali, e non baggianate (o almeno non solo)
        ma cose utili.
        E' un po' tutta qui la differenza.Concordo.
    • Anonimo scrive:
      Dipende...
      Se gli occidentali sono dei piagnoni come voi di sicuro... cazzo serve piangersi sempre addosso? Il fururo è loro, gli italiani credono alla sfortuna, me l'ha detto il tg2 (!!!).Invece di dire "bravi i cinesi ma la prossima volta NOI faremo di meglio", ci mettiamo a piangere come delle mammolette? E' la gente come voi che crea i politici di merda italiani.Loro sono meglio... noi siamo solo delle merde... intanto i nostri standard di vita ce li inviadiano... siete dei bambini viziati! Che cazzo è questo, un forum di interisti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Dipende...

        cazzo è questo, un forum di interisti?Vedi, è questo il problema. Gli Italiani si preoccupano solo di dove giocheranno Gilardino o Vieri l'anno prossimo. Perché è tutto quello che capiscono.
        • Anonimo scrive:
          Re: Dipende...

          Vedi, è questo il problema. Gli Italiani si
          preoccupano solo di dove giocheranno Gilardino o
          Vieri l'anno prossimo. Perché è tutto quello che
          capiscono.Gli italiani si preoccupano di dove giocherà Gilardino, di lavorare, di farsi una famiglia, di aiutare chi stà peggio, di mangiare bene, di vestirsi bene e molte altre cose.Gli italiani sanno fare un sacco di cose e non devono sempre sputarsi addosso. Non siamo peggio di nessuno e siamo meglio di tanti. Cercare ogni modo per demoralizzarsi o per pensare "non faccio niente, tanto è tutto inutile" sta diventando una moda, ma la gente normale si sbatte per vivere meglio ed è felice.Siamo tra i pochissimi paesi ricchi a non avere risorse naturali da sfruttare. Non saremo perfetti, ma non mi sembra il caso di drammatizzare tutti i nostri difetti. Ti ricordo che il nostro Paese DEVE mantenere un terzo di se stesso che non riesce/vuole migliorare. Prova ad immaginare se si lavorasse tutti nella stessa direzione... non avremmo nessun complesso di inferiorità, nemmeno coi tedeschi (che sono cazzuti!).Non ci manca niente ma ci lamentiamo di tutto. Diamo l'occidente per morente mentre tutto il mondo guarda a noi con invidia e con speranza... penso che sia educativo per qualcuno farsi un giro per il mondo (non l'occidente però!) per vedere come stanno veramente gli altri. Ora tutti si spaventano della Cina: visitate la maestosità di Shangai, ma anche tutto il resto... e se state così male dove vivete adesso, perchè non cambiate Paese? Qualche pessimista rassegnato in meno non ci farebbe certamente male...Le autocritiche fanno bene SOLO se sono costruttive.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dipende...
            - Scritto da: Anonimo


            Vedi, è questo il problema. Gli Italiani si

            preoccupano solo di dove giocheranno Gilardino o

            Vieri l'anno prossimo. Perché è tutto quello che

            capiscono.

            Gli italiani si preoccupano di dove giocherà
            Gilardino, di lavorare, di farsi una famiglia, di
            aiutare chi stà peggio, di mangiare bene, di
            vestirsi bene e molte altre cose. tipo consentire di far passare leggi salva calcio? Non riesco a capire perchè gli italiani devono permettere a 4 imbecilli in mutande di guadagnare cifre da capogiro quando le loro società rischiano la bancarotta!!! ("ed io pago!!!", come direbbe il grande Totò) ma si riducessero lo stipendio. Non è invidia, ma c'è un limite a tutto, ed il calcio dal mio punto di vista l'ha passato oltre 10 anni fa...
          • Anonimo scrive:
            Re: Dipende...

            tipo consentire di far passare leggi salva
            calcio?
            Non riesco a capire perchè gli italiani devono
            permettere a 4 imbecilli in mutande di
            guadagnare cifre da capogiro quando le loro
            società rischiano la bancarotta!!! ("ed io
            pago!!!", come direbbe il grande Totò) ma si
            riducessero lo stipendio.
            Non è invidia, ma c'è un limite a tutto, ed il
            calcio dal mio punto di vista l'ha passato oltre
            10 anni fa...Ti ricordo che i giocatori non sono dipendenti pubblici, non sono pagati dalle nostre tasse. Loro guadagnano tanto perchè fanno da testimonial, le aziende vendono di più, la gente normale trova lavoro. Semplice.Le leggi salvacalcio servono per garantire allo Stato di incassare le imposte non pagate dalle socetà. (sempre meglio che far fallire le socetà a non vedere una lira!) Preferisci pagarle tu con il tuo portafoglio? (I soldi lo Stato deve incassarli lo stesso, in un modo o nell'altro)Non sembrerebbe etico nemmeno a me, ma questo è un modo efficente per far circolare il denaro (ricchezza per tutti) piuttosto che farlo rimanere nelle mani di chi ce l'ha già. Eppoi ti ricordo che nemmeno la natura è etica: se non hai mangiato abbastanza muori, non ti fa prestito nessuno...Se Vieri togliesse i soldi per mangiare di un poveraccio ti darei ragione, ma li toglie (o toglieva) a Moratti, che male non stà di certo. Moratti li guadagna dalla sua grande azienda che da lavoro a tanta gente.I ricchi servono (anche se non lo sono!) perchè avendo più capitali disponibili possono avviare attività fuori dalla portata della gente comune (e le aziende redistribuiscono la ricchezza). Anche quando si comprano una Ferrari danno da mangiare agli operai che in Ferrari ci lavorano.Il calcio è un modo per svagarsi (e non pensare sempre a cose serie) e far circolare molti soldi (quindi le socetà ci pagano parte delle tasse che altrimenti pagheremmo noi; è anche un "prodotto" che esportiamo all'estero).Dire che gli Italiani sono stupidi perchè seguono il calcio è... stupido. Va bene criticare gli eccessi, ma eccedere nelle critiche...
          • Anonimo scrive:
            Re: Dipende...

            Gli italiani sanno fare un sacco di cose e non
            devono sempre sputarsi addosso. Non siamo peggioNon è un caso se l'Italia è in recessione mentre gli altri paesi d'Europa bene o male se la cavano.Non è un caso se l'Italia ha il più alto debito pubblico, e non riesce a diminuirlo.Certo, in Italia si vive bene. Se sei dalla parte dei privilegiati o dei furbi. Per altri, molti altri, la situazione è molto meno rosea, e diventa sempre peggio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dipende...

            Non è un caso se l'Italia è in recessione mentre
            gli altri paesi d'Europa bene o male se la
            cavano.Negli anni passati la Germania è stata peggio, ma i tedeschi non si sono messi a piangere come qualcuno fa da noi. La Francia non se la passa meglio, ma rimangono orgogliosi di essere francesi. Il debito pubblico americano è un abisso, ma loro hanno potuto "giocarci su" non dovendo rispettare assurdi parametri europei. Così facendo hanno tenuto alta la crescita del PIL ed ora possono pagare i debiti. L'Italia non ha la forza degli Stati Uniti e vende prodotti di qualità, se i paesi ricchi vanno bene, possono comprare i nostri prodotti, se vanno male (come sono andati ultimamente) comprano meno volentieri da noi che vendiamo a prezzi alti. Pensi che l'euro forte ci abbia favoriti in questo senso? A cosa serve la stabilità nel debito pubblico se poi rimani fermo nel PIL?!
            Non è un caso se l'Italia ha il più alto debito
            pubblico, e non riesce a diminuirlo.L'Italia non ha il debito pubblico maggiore al mondo, anche se è innegabile che sia un problema. Comunque se non conosci i dati evita di dare giudizi: negli ultimi anni sta scendendo, anche se l'economia va male!
            Certo, in Italia si vive bene. Se sei dalla parte
            dei privilegiati o dei furbi. Per altri, molti
            altri, la situazione è molto meno rosea, e
            diventa sempre peggio.Ho 27 anni, vivo in provincia di Varese (e non ce la passiamo poi tanto male no!) eppure è da sempre che sento dire che le cose vanno male e che andranno sempre peggio. E' un discorso da perdenti che non migliora le cose. Non ho l'impressione che dal 78 ad oggi le cose vadano peggio, anzi! Anche se concordo che non stiamo passando un momento felicissimo ti ricordo che il 90% degli altri uomini del pianeta se la passa peggio.Quando si giudica un paese occorre guardare a tutti i paramentri, non solo alcuni. Vorrei trovare casa più facilmente (che affitti!), vorrei guadagnare di più (ma chi non lo vorrebbe!), vorrei che tanta gente cambiasse il modo di ragionare... vorrei tante cose! Però i miei problemi non sono niente confronto a quella della stragrande maggiornaza degli uomini. Bisogna essere più costruttivi se si vogliono migliorare le cose!
          • Anonimo scrive:
            Re: Dipende...
            - Scritto da: AnonimoSono d'accordo, l'Italia e' in crescita, lenta, con qualche scivolone, ma e' in crescita se consideriamo un lungo arco di anni.Gli italiani sono il problema, si credono i piu' vili ed inetti quando non lo sono ed al contempo sono i piu' fanfaroni.Con il loro incredibile mix di vittimismo e boria, sono proprio dei tipi... italiani! Bisogna conviverci :/
            L'Italia non
            ha la forza degli Stati Uniti e vende prodotti di
            qualità,Beh questo non sempre, tra la tanta vantata qualita' italiana ci sono certe patacche che vivono solo di presunto design italiano... ma mediamente prodotti validi in genere si :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Dipende...
          - Scritto da: Anonimo

          cazzo è questo, un forum di interisti?

          Vedi, è questo il problema. Gli Italiani si
          preoccupano solo di dove giocheranno Gilardino o
          Vieri l'anno prossimo. Perché è tutto quello che
          capiscono.Parole Sante, Parole Sante quando lo dico io tutti mi prendono in giro dicendo ke sono un anormale!! ci vorrebbe l'apocalisse e ricominciare da capo....
    • bandg4p scrive:
      Re: Il futuro è loro!
      Sarà anche come dici tu, ma continuano ad arrivare in ritardo...l' HTS è un progetto di 10 anni fà se non più, inoltre con le ultime tecnologie adottate sui telescopi terrestri (attive/adattive) i telescopi spaziali non hanno senso in quanto da terra si ottengono le stesse risoluzioni se non maggiori. Se poi parliamo di studio al di fuori dello spettro visibile, le cose cambiano, ovviamente.C'è questo aspetto da valutare: non sanno construirsi un telescopio sulla terra in grado di competere con quelli del resto del mondo. Se ti informi bene sulla storia dell'hubble ti accorgerai che ha avuto un sacco di problemi e quindi, risulta (relativamente) facile arrivare dieci anni dopo e costruire qualcosa di meglio.Vedremo poi se dura dieci anni o si rompe subito come tutte le cose cinesi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro è loro!
        IMHO siamo ad una svoltao finisce in una rivoluzione (massacro) oppure la cosa diventa interessante, certo che se si incomincia a dire che ci "fanno fuori" o loro sono meglio di noi, o ci tolgono il lavoro questo schifo di ragionamento non porta a nulla di buono.Intanto questa e' un opportunita per tutti, si spera che la censura cinese su certi argomenti non ci sia o sia piu leggera. IMHO strane le scoperte degli ultimi mesi sui nuovi pianeti che spuntano come funghi, adesso tra i funghi troviamo anche i porcini (alieni) prima che arrivino i cinesi?Credo che la competitivita che si gioca in quest' ambito dia meno spazio ai politici corrotti, e piu spazio all'informazione
        • bandg4p scrive:
          Re: Il futuro è loro!
          Che la popolazione cinese riesca ad uscire dal buio di una dittatura, ottenendo diritti fondamentali e civili me lo aspico anche io.Sui politici corrotti per me le cose stanno andando nel verso opposto: ci sono cinesi che stanno facendo soldi a palate, prima o poi la voce di questi inizierà a pesare sulle scelte di chi sta a capo del "partito". Tieni presente che nei regimi la corruzzione è altissima, la storia dell'unione sovietica ne è un esempio.Incrociamo le dita, è ovvio che nei prossimi anni le regole di mercato le detteranno loro, una Cina democratica e poco corrotta sarebbe un gran passo in avanti per il mondo intero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il futuro è loro!

            stanno facendo soldi a palate, prima o poi la
            voce di questi inizierà a pesare sulle scelte di
            chi sta a capo del "partito". Tieni presente cheNo, perché sta accadendo come in Russia: gli amici dei capoccioni ottengono le aziende di stato e diventano ricchi. Finché stanno buoni li lasciano fare, ma immagino che se a qualcuno venisse in mente di fare come Khodorkovsky (che voleva mettersi politicamente contro Putin) farebbe la stessa fine. Abrahmovic è più furbo e si gode i soldi mentre una gran parte di russi fa la fame.Non credo che nei prossimi cinquant'anni in Cina succeda qualcosa di diverso.Del resto anche il mondo Occidentale si sta incamminando sulla stessa strada...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il futuro è loro!
            - Scritto da: Anonimo

            stanno facendo soldi a palate, prima o poi la

            voce di questi inizierà a pesare sulle scelte
            di

            chi sta a capo del "partito". Tieni presente che

            No, perché sta accadendo come in Russia: gli
            amici dei capoccioni ottengono le aziende di
            stato e diventano ricchi. Finché stanno buoni li
            lasciano fare, ma immagino che se a qualcuno
            venisse in mente di fare come Khodorkovsky (che
            voleva mettersi politicamente contro Putin)
            farebbe la stessa fine. Abrahmovic è più furbo e
            si gode i soldi mentre una gran parte di russi fa
            la fame.

            Non credo che nei prossimi cinquant'anni in Cina
            succeda qualcosa di diverso.

            Del resto anche il mondo Occidentale si sta
            incamminando sulla stessa strada...informati, più che mettersi contro putin i petrolieri silurati volevano svendere le risorse nazionali agli usainoltre vorrei far notare che l'appoggio che in dittatura si ottiene con le bustarelle si chiama corruzione e ci schifa giustamente, mentre l'appoggio che nelle democrazie si ottiene con finanziamenti si chiama lobbying e lo consideriamo legittimo
          • Anonimo scrive:
            Re: Il futuro è loro!

            informati, più che mettersi contro putin i
            petrolieri silurati volevano svendere le risorse
            nazionali agli usaSono sicuramente più informato di te, dato che mia moglie è Russa e in Russia ci passo diverso tempo. Comunque regalare le risorse nazionali ad un manipolo di amici che si comprano il Chelsea e invece di far aumentare il tenore di vita dei compatrioti comprano megaville in Inghilterra e yacht in Germania va bene? Loro non "svendono" le risorse? Ma chi sei Putin in persona? Quella della "svendita agli USA" è una pura palla propagandistica, e sinceramente non so dove tu possa averla sentita.
            inoltre vorrei far notare che l'appoggio che in
            dittatura si ottiene con le bustarelle si chiama
            corruzione e ci schifa giustamente, mentre
            l'appoggio che nelle democrazie si ottiene con
            finanziamenti si chiama lobbying e lo
            consideriamo legittimoMai detta una cosa simile. Facevo solo un paragono fra Cina e Russia.L'unica differenza che in democrazia puoi scegliere quale cretino mandare al potere e cambiarlo se è un po troppo sensibile alle lobby, in una dittatura no.Poi ci sono i posti come l'Italia dove non cambia nulla e le aziende di stato si regalano agli amici lo stesso, ma questa è un'altra storia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro è loro!

        arrivare in ritardo...l' HTS è un progetto di 10
        anni fà se non più, inoltre con le ultimeFacciamo 25 anni fa e passa...
        tecnologie adottate sui telescopi terrestri
        (attive/adattive) i telescopi spaziali non hanno
        senso in quanto da terra si ottengono le stesse
        risoluzioni se non maggiori. Se poi parliamo diA parità di apertura no. Un telescopio spaziale funziona comunque in condizioni ideali. L'unico problema è che mettere in orbita e manutenere uno specchio da 8 metri per ora è troppo costoso.
        informi bene sulla storia dell'hubble ti
        accorgerai che ha avuto un sacco di problemi eIl problema più grosso è stato lo specchio, perché fu lavorato sbagliato grazie al solito ingegnere NASA che non controlla quello che fa. Poi è uno strumento complesso perché non è il classico satellite "usa e getta", ma è stato progettato per essere aggiornato.
        Vedremo poi se dura dieci anni o si rompe subito
        come tutte le cose cinesi...Che le cose cinesi si rompano subito è una pia illusione, visto che quasi tutto quello che usiamo, anche se marchiato da aziende occidentali rischia di essere prodotto in Cina lo stesso, come la tastiera Logitech sulla quale sto digitando :D Il rischio più grosso con i Cinesi è di prenderli sottogamba. Al contrario di molte altre nazioni non si accontentano di fare quattro soldi lavorando per gli altri. Hanno voglia di imparare e di fare, e sono capaci.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il futuro è loro!
          - Scritto da: Anonimo
          Il rischio più grosso con i Cinesi è di prenderli
          sottogamba. Al contrario di molte altre nazioni
          non si accontentano di fare quattro soldi
          lavorando per gli altri. Hanno voglia di imparare
          e di fare, e sono capaci.Concordo. Aggiungo pero' che AMANO i soldi in modo spiccato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro è loro!
      - Scritto da: Anonimo
      Noi siamo solo un passato che sta svanendo in uno
      squallido presente...E' solo un progetto aerospaziale come tanti, l'Italia ne fa da anni di molti generi insieme all'Europa.http://www.alespazio.it/Mai sentito parlare di satelliti? Chi credi che li fabbrichi e li abbia messi in cielo quelli sopra le nostre teste?I cinesi?Per cui non ti avvilire che poi ci fai piangere
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro è loro!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Noi siamo solo un passato che sta svanendo in
        uno

        squallido presente...

        E' solo un progetto aerospaziale come tanti,
        l'Italia ne fa da anni di molti generi insieme
        all'Europa.
        http://www.alespazio.it/
        Mai sentito parlare di satelliti? Chi credi che
        li fabbrichi e li abbia messi in cielo quelli
        sopra le nostre teste?
        I cinesi?
        Per cui non ti avvilire che poi ci fai piangereIl mio non era un commento limitato al caso specifico, ma alla rapida e massiccia avanzata su tanti fronti di quella che un tempo era una nazione che viveva nell'arretratezza... magari avessimo anche noi una capacità simile di sviluppo... ora chissà come sarebbe il nostro presente!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il futuro è loro!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Noi siamo solo un passato che sta svanendo in

          uno


          squallido presente...



          E' solo un progetto aerospaziale come tanti,

          l'Italia ne fa da anni di molti generi insieme

          all'Europa.

          http://www.alespazio.it/

          Mai sentito parlare di satelliti? Chi credi che

          li fabbrichi e li abbia messi in cielo quelli

          sopra le nostre teste?

          I cinesi?

          Per cui non ti avvilire che poi ci fai piangere


          Il mio non era un commento limitato al caso
          specifico, ma alla rapida e massiccia avanzata su
          tanti fronti di quella che un tempo era una
          nazione che viveva nell'arretratezza... magari
          avessimo anche noi una capacità simile di
          sviluppo... ora chissà come sarebbe il nostro
          presente!Beh, quello che dici ora e' ben diverso dal dire "Noi siamo solo un passato che sta svanendo in uno squallido presente" che e' solo patetismo.Quando allo sviluppo, i cinesi stanno recuperando il tempo perduto. Il modello, ti parra' strano, siamo noi occidentali, non certo l'impero romano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il futuro è loro!
            Il futuro è loro perchè corrono, saltano, imparano, crescono. ciò nonostante un regime dittatoriale che impedisce la libertà. E noi?noi la libertà la abbiamo, più di quanta meritiamo, visto che nemmeno la riconosciamo, certo ci limitano in qualche cosa, su internet e sulla musica copiata ecc... ma le liberta non diminiuscono rispetto al passato si modificano comecambiano i tempi, ad alcuni oggi sono troppe ad altri sono poche ma nulla è diverso rispetto al passato dove si pensava la stessa cosa.Gli italiani sono pigri, viziati, ignoranti, svogliati, dimenticano i lori privilegi, dimenticano che il mondo è in perenne competizione e che se noi ci si ferma non lo fanno gli altri.I cinesi in maggiornanza guadagnano 15 euro al mese, lavorano 17 ore al giorno per 6,5 giorni alla settimana, vivino nelle fabbriche (lo fanno anche in Italia e si stupiscono perchè vogliamo impedirglielo), fanno lavorare i bambini ma anche studiare, oggi 160 milioni di cinesi hanno potere d'acquisto pari agli europei, fra 10 anni?Che fanno gli Italiani per contrastare? Vogliono lavorare di meno, essere pagati di più (per fare lo stesso lavoro dei cinesi e spesso pure peggio) poi però vogliono che la roba costi meno e comprano la roba cinese anche quando è palese che è una copia pure illegale. Vogliono mantenere i privilegi ma al contempo comprare ciò che gli piace meglio se straniero perchè ciò si fa in Italia fa schifo non vale nulla. Parlano dell'Italia come di un paesino mentre gli altri parlano di "nazione". sputano sul paitto dove mangiano mentre gli altri sognano di tornare a casa nonostante tutto, noi sognamo di andarcene altrove.I lavoratori italiani sono sfruttati? Solo 1000 euro al mese? Ma avete mai guardato le buste paga e quanto costate alle aziende? Avete mai confrontato anche solo con i cugini europei i vostri diritti? avete visto cosa stanno facendo gli altri e perchè?povera italia
          • Anonimo scrive:
            Re: Il futuro è loro!
            Si ho guardato le buste paga europee, quelle dei mille euro non ne ho trovate ma ne ho trovate da 1500 -1600 non ho trovato trilocali da 200.000 euro che grazie a grandi imprenditori ladri che si divertono a fare cartello in modo da monopolizzare il mecato e con standar qualitativi garantiti da lavoratori clandestini super pagati (magari anche 800 euro al mese :s ), ho poi trovato meno barchette personali meno BMW aziendali, mi sono accorto che Il CTO di Tim ha avuto il raddoppio del compenso (poverino) con una società in perdita cosi come come quello di FIAT mentre IL CTO della omnitel (fatturato aumentato ) compenso costante stesso dicasi di RENAUlt. Quindi prima di dire quanto mi costi pensa a quanto qualcuno costa quando cheide 1.200.000 di euro per una rotona ad un amministrazione comunale, quando se realizzata da privato costa 175000.Non voglio dilungarmi ma se tu non vuoi dipendenti perche non assumi tutti tuoi pari ovvero professionisti, lo puoi fare poi prova a pagarli con 2000 euro al mese e vediamo... :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Il futuro è loro!
            - Scritto da: Anonimo
            Il futuro è loro perchè corrono, saltano,
            imparano, crescono.Mah, io i cinesi li conosco e sono come noi.L'Italia culturalmente e' uno stagno che non riesce a vedere al di la' del proprio naso, ma l'apologesi dei cinesi non e' utile, di difetti, e groooooossi ne hanno molti anche loro, come molti pregi.
            I lavoratori italiani sono sfruttati?Ipertassati senz'altro.
            Solo 1000
            euro al mese? Ma avete mai guardato le buste paga
            e quanto costate alle aziende?Beh se sai queste cose sai anche che quei soldi non arrivano al lavoratore ma finiscono allo stato.Vuoi dire che siccome le aziende versano un sacco di soldi allo stato dobbiamo stare zitti perche' i nostri stipendi sono alti?
            Avete mai
            confrontato anche solo con i cugini europei i
            vostri diritti?Certo per questo siamo incazzati. :)
            avete visto cosa stanno facendo
            gli altri e perchè?
            povera italiaBeh, e' un discorso piu' ampio in verita'...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il futuro è loro!

            Vuoi dire che siccome le aziende versano un sacco
            di soldi allo stato dobbiamo stare zitti perche'
            i nostri stipendi sono alti?No, ma prendetevela con quelli che avete votato, non con le aziende... :p
          • Anonimo scrive:
            Re: Il futuro è loro!
            - Scritto da: Anonimo

            Vuoi dire che siccome le aziende versano un
            sacco

            di soldi allo stato dobbiamo stare zitti perche'

            i nostri stipendi sono alti?

            No, ma prendetevela con quelli che avete votato,
            non con le aziende...
            :pE' sempre stato uguale con tutti i governi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro è loro!
      Beh, se vi piace un futuro di prevaricazioni sociali, di mafia e cose simili, la Cina è per voi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il futuro è loro!
        - Scritto da: Anonimo
        Beh, se vi piace un futuro di prevaricazioni
        sociali, di mafia e cose simili, la Cina è per
        voi.Dove lo hai letto? Da cosa l'hai dedotto?Come hai ad esserne certo?Tutti bene in famiglia?
  • Anonimo scrive:
    Insolita joint venture
    Ma se lavorava per i nazisti IBM?
    • Alessandrox scrive:
      Re: Insolita joint venture
      - Scritto da: Anonimo
      Ma se lavorava per i nazisti IBM?E quindi?Non puo' lavorare per i CapitalComunisti Cinesi?Pecunia non olet-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 11.41-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti