Deutsche Bahn parla Linux

Conferme


Roma – Il principale gruppo ferroviario tedesco Deutsche Bahn ha confermato che procedono rapidamente le operazioni che, come noto, puntano a portare su Linux l’infrastruttura informatica.

L’ultima tappa è stata la migrazione di 55 mila utenti Lotus Notes, e di oltre 5.500 database con 6,5 terabyte di dati, nell’ambito di un progetto che ha portato, tra l’altro, all’installazione di un IBM eServer zSeries 990.

“Il passo successivo – si legge in una nota – riguarderà le applicazioni gestionali, tra cui il software SAP e i programmi che gestiscono le operazioni di biglietteria. Sta invece già funzionando da qualche tempo in ambiente Linux tutto il sistema informativo relativo agli orari dei treni”.

A sostenere la migrazione sia sul piano organizzativo e strategico che su quello prettamente tecnico di installazione hardware e software è IBM.

L’intero processo terminerà entro quest’anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: I virus li hanno gia'...
    - Scritto da: Anonimo

    Questa casa delle liberta' e' una casa

    chiusa. Voglio una politica etica e non

    clientelare.

    E speri che sia Prodi a farla?Certo non una persona, ma l'intero paese deve cambiare. Sono tutti gli Italiani che devono domandarsi se vale la pena continuare a fare i paraculi in tutto e per tutto non appena possibile....
  • Anonimo scrive:
    Re: Che bello...
    ...usare Excel come base dati.Un po' come usare un pallottoliere per scrivere una lettera...Per potere si può... :|
  • Sky scrive:
    Re: brevetto
    Per fortuna (forse) no ;)http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=881840
  • Anonimo scrive:
    Re: Che bello...
    Tutto bello... tutto bene..."Il problema è molto esteso ed ha colpito diversi database pubblici, inclusi i dati di alcuni geni contenuti nel db del National Centre for Biotechnology Information (NCBI) sito in USA."ma questi gestiscono le loro basi di dati con Excel?non c'é nessun processo per la qualità dei dati nei loro database?non ci sono vincoli, controlli incrociati, nulla?eh beh, allora....
  • Anonimo scrive:
    brevetto
    Una volta che riusciranno a trovare una formula che traduca in calcoli un'alba o un tramonto lne brevetteranno l'algoritmo e se vorremo riprodurre sul nostro pc l'immagine di uno dei due dovremo pagare...
  • Anonimo scrive:
    Re: I virus li hanno gia'...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: TPK


    www.ladige.it/20050202/pdf/AD0202TN03.pdf



    La sua idea è di ricavare

    dalla natura, dalle leggi della

    biologia, indicazioni precise

    e utili per migliorare i sistemi

    informatici ed operativi della

    Microsoft. Copiare le leggi della

    biologia e ricalcarle pari pari

    nei sistemi informatici, rendendoli

    quindi ancora più vicini

    al pensiero dell?uomo.

    Nell'articolo, molto interessante, c'e'
    scritto anche che per questa iniziativa
    sara' adottato il modello Linux, niente
    brevetti e soldi per tutti.
    Sentite, se volete credere ancora a babbo
    natale, babbo nano pelato o babbo M$ fate
    pure, io ho aperto gli occhi tempo fa' e
    cerco di continuare ad essere curioso.
    Questa casa delle liberta' e' una casa
    chiusa. Voglio una politica etica e non
    clientelare.E speri che sia Prodi a farla?
  • Anonimo scrive:
    Re: anche open office
    - Scritto da: Anonimo

    In questo caso OOo ti permette di dire, in

    fase di import, che il dato è testo,

    e fine dei problemi (sperimentato con

    OOo_1.1.3 su Win_2000 al lavoro)

    Con Excel è la stessa cosa... Diciamo
    che per una volta Microsoft non ha colpa...
    Al massimo si potrebbe recriminare che il
    fatto è un'ennesima dimostrazione che
    il PC non è e non può essere
    uno strumento da utilizzare senza cognizione
    di causa... L'Office_97 che mi hanno rifilato qua al lavoro non ha questa opzione, importa e basta! Utile sapere che hanno "corretto il baco".Saluti...................Enrico (linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: anche open office
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - ScAd esempio l'identificatore


    RIKEN "2310009E13" viene stato

    convertito


    irrimediabilmente in "2.31E+13".

    ----
    2.31E+19 :)

    Per evitare il problema su OO (ma penso

    anche su Excel) basta dire al foglio che

    stai scrivendo una stringa (Formato
    celle

    -
    testo) . Se stai facendo un
    cut&paste

    ti tuteli cop il Paste Special .
    purtroppo

    le cose cambiano se importi un dato da
    file

    di testo ....

    In questo caso OOo ti permette di dire, in
    fase di import, che il dato è testo,
    e fine dei problemi (sperimentato con
    OOo_1.1.3 su Win_2000 al lavoro)Con Excel è la stessa cosa... Diciamo che per una volta Microsoft non ha colpa... Al massimo si potrebbe recriminare che il fatto è un'ennesima dimostrazione che il PC non è e non può essere uno strumento da utilizzare senza cognizione di causa...
  • Anonimo scrive:
    Re: anche open office
    - Scritto da: Anonimo

    - ScAd esempio l'identificatore

    RIKEN "2310009E13" viene stato
    convertito

    irrimediabilmente in "2.31E+13".
    ----
    2.31E+19 :)
    Per evitare il problema su OO (ma penso
    anche su Excel) basta dire al foglio che
    stai scrivendo una stringa (Formato celle
    -
    testo) . Se stai facendo un cut&paste
    ti tuteli cop il Paste Special . purtroppo
    le cose cambiano se importi un dato da file
    di testo ....In questo caso OOo ti permette di dire, in fase di import, che il dato è testo, e fine dei problemi (sperimentato con OOo_1.1.3 su Win_2000 al lavoro)Saluti....................Enrico (linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: anche open office
    - ScAd esempio l'identificatore
    RIKEN "2310009E13" viene stato convertito
    irrimediabilmente in "2.31E+13". ----
    2.31E+19 :-)Per evitare il problema su OO (ma penso anche su Excel) basta dire al foglio che stai scrivendo una stringa (Formato celle -
    testo) . Se stai facendo un cut&paste ti tuteli cop il Paste Special . purtroppo le cose cambiano se importi un dato da file di testo ....
  • AlessioM scrive:
    Re: Che bello...
    Infatti non sembra uno scherzo.http://www.biomedcentral.com/1471-2105/5/80
  • Anonimo scrive:
    Timeo Danaos et dona ferentes
    diffidare sempre di micro$?oft. tutto cio che fanno è puramente e soltanto per monopolizzare sempre di più a spese del resto del mondo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Che bello...

    Carina sta barzelletta...
    Sperando che tutti capiscano che si tratta
    SOLO di una barzelletta!!E da dove si capisce che non e' una notizia vera?Io l'avevo presa per tale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Che bello...
    - Scritto da: Anonimo
    L'uso diffuso di strumenti Microsoft nella
    ricerca scientifica non può che
    essere un bene. Con la loro facilità
    di utilizzo, wizard e tool automatici i
    prodotti Microsoft non possono che aiutare e
    rendere più facile il lavoro dei
    ricercatori .

    www.programmazione.it/front/index.php?entity=
    Che usino già Win o no, le loro scelte di software le hanno già fatte e le hanno fatte per determinati motivi.Non vedo perchè obbligarli o fargli cambiare strumenti.E nel 2005 non venitemi a parlare di compatibilità perchè è una sciocchezza, se hai 5 anni hai problemi di compatibilità, se sei un ricercatore hai abbastanza cervello per leggerti una guida.Ma che vorrebbero poi?Vendere di più?Hanno scoperto che ci sono studi di ricerca che non usano win ma altre soluzioni ad hoc e vogliono vendere pure li?Vogliono una percentuale sulle scoperte?... e poi dicono che non MS non si comporta come il comunismo... s'infiltra dappertutto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Che bello...
    - Scritto da: Anonimo
    L'uso diffuso di strumenti Microsoft nella
    ricerca scientifica non può che
    essere un bene. Con la loro facilità
    di utilizzo, wizard e tool automatici i
    prodotti Microsoft non possono che aiutare e
    rendere più facile il lavoro dei
    ricercatori .

    www.programmazione.it/front/index.php?entity=
    Carina sta barzelletta...Sperando che tutti capiscano che si tratta SOLO di una barzelletta!!Cheers...-nOra-
  • Anonimo scrive:
    Re: Che bello...
    Soprattutto sottrarranno preziosissime ore di produttività (anzi, di ricerca ;) ) grazie a patch, contropatch, virus e reboot vari.'iao
  • Anonimo scrive:
    Che bello...
    L'uso diffuso di strumenti Microsoft nella ricerca scientifica non può che essere un bene. Con la loro facilità di utilizzo, wizard e tool automatici i prodotti Microsoft non possono che aiutare e rendere più facile il lavoro dei ricercatori . http://www.programmazione.it/front/index.php?entity=earticle&idArticle=21213
    • Anonimo scrive:
      Re: anche open office
      - Scritto da: Anonimo
      L'uso diffuso di strumenti Microsoft nella
      ricerca scientifica non può che
      essere un bene. Con la loro facilità
      di utilizzo, wizard e tool automatici i
      prodotti Microsoft non possono che aiutare e
      rendere più facile il lavoro dei
      ricercatori .

      www.programmazione.it/front/index.php?entity=gli identificatori RIKEN (dall'omonimo Centro di Ricerche di Yokohama, il RIKEN Genomic Science Centre), sono infatti composti da una sequenza alfanumerica piuttosto lunga (che ha naturalmente un preciso significato), la quale viene convertita da open office in un numero floating-point. Ad esempio l'identificatore RIKEN "2310009E13" viene stato convertito irrimediabilmente in "2.31E+13".
  • Giambo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    - Scritto da: Anonimo
    Java è un macchinone lento e
    preistorico.Non e' vero gia' da diversi anni (JIT), aggiornati !
  • Anonimo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    - Scritto da: Anonimo
    è ovvio microsoft vuole insediare
    .NET fra le università
    in modo tale che i nuovi ingegneri
    utilizzini piattaformi
    made in redmond al posto di java.Beh la loro mossa non mi stupisce più di tanto anche se la disapprovo. Comunque Java non mi piace poi un granchè. Se parliamo solo di linguaggio e non di tool/librerie o strumenti di supporto dico che Python è il linguaggio a oggetti che preferisco. Semplice e pulito, potente, fantastico da usare. Lo impari in un paio di giorni, dopo un'altro paio di giorni ci scrivi interfacce grafiche sia per Win che per Linux. Deve ancora crescere un pochino ma quasi ci siamo.
  • Anonimo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    funziona come il C++(entro certi limiti spesso si usano gli oggetto intptr e da li si estrae il puntatore). Comunque se accedi a zone di memoria (come la bitmap) non hai bisogno di farlo. Questa cosa l'ho sfruttata per realizzare dei filtri su bitmap dove quindi dovevo accedere ai pixel molto velocemente.L'importante è stare attenti altrimenti ti crasha l'applicazione
  • Anonimo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    - Scritto da: Anonimo
    i puntatori unsafe non sono gestiti dal
    garbage collector. Questo significa che hai
    un migliore accesso ai dati Umm gia mi immagino i memory leak :D
    (prova ad usarli
    per accedere alla memoria delle classi
    Bitmap del namespace drawing). La differenza
    è notevole.Interessante non lo sapevo proverò sensaltro questa cosa che dici.ma poi per deallocare i puntatori unsafe come si fa ?
  • Anonimo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    lo studio compara java su linux contro .net su piattaforma windows. Di sicuro è un test equilibrato non credi?WindowxXP contro una distro di linux (magari anche opportunamente alleggerita).Fammi sapere quando trovi un test su windowsXP o su monoIo i test li ho fatti sulla stessa macchina da solo testando varie procedure dalla gestione dei form alle più banali operazioni su array e file.
  • Anonimo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    i puntatori unsafe non sono gestiti dal garbage collector. Questo significa che hai un migliore accesso ai dati (prova ad usarli per accedere alla memoria delle classi Bitmap del namespace drawing). La differenza è notevole. Non è come il C++ ma di sicuro è uno slancio alla applicazione se ben usato.
  • TPK scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    - Scritto da: Anonimo
    ma sei sicuro?Che linguaggio hai usato? C#
    ha prestazioni molto più veloci di
    java (testate e controllate, prova a
    scrivere applicazioni identiche in entrambi
    i linguaggi e vedrai la differenza).Sei sicuro?http://www.shudo.net/jit/perf/
  • Anonimo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    scusa una domanda ma se .NET è tutto managed quale è l'utilita dei puntatoriin questo caso ?è vero che l'indirizzamento dei puntatori unsafe non ègestito dalla VM ?grazie
  • Anonimo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    ma sei sicuro?Che linguaggio hai usato? C# ha prestazioni molto più veloci di java (testate e controllate, prova a scrivere applicazioni identiche in entrambi i linguaggi e vedrai la differenza).Inoltre puoi usare codice non gestito. Il primo metodo semplice è usare i blocchi unsafeil secondo è realizzare componenti Com in C++ ed importarli. il terzo usare le estensioni managed per C++.Java è un macchinone lento e preistorico. Nonostante sia stato un grande ammiratore del java in passato devo dire che .net al momento risulta in netto vantaggio. Ati ha addirittura realizzato il control center per le schede video in .net e pian piano stanno uscendo applicazioni scritte in .net (addirittura videogiochi commerciali di buon livello). Al momento java va forte solo sui cellulari
  • Anonimo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    enjoy :D


    www.chomskytorrents.org/torrents/The%20Corpor

    tracker down.. :( e comunque è in
    inglese.. ha me funzia vado a 12k in scioltezza :D
  • Anonimo scrive:
    Re: vogliono distuggere java
    - Scritto da: Anonimo
    enjoy :D
    www.chomskytorrents.org/torrents/The%20Corporttracker down.. :( e comunque è in inglese..
  • Anonimo scrive:
    Re: I virus li hanno gia'...
    - Scritto da: TPK
    www.ladige.it/20050202/pdf/AD0202TN03.pdf

    La sua idea è di ricavare
    dalla natura, dalle leggi della
    biologia, indicazioni precise
    e utili per migliorare i sistemi
    informatici ed operativi della
    Microsoft. Copiare le leggi della
    biologia e ricalcarle pari pari
    nei sistemi informatici, rendendoli
    quindi ancora più vicini
    al pensiero dell?uomo.Nell'articolo, molto interessante, c'e' scritto anche che per questa iniziativa sara' adottato il modello Linux, niente brevetti e soldi per tutti.Sentite, se volete credere ancora a babbo natale, babbo nano pelato o babbo M$ fate pure, io ho aperto gli occhi tempo fa' e cerco di continuare ad essere curioso. Questa casa delle liberta' e' una casa chiusa. Voglio una politica etica e non clientelare.
  • Anonimo scrive:
    vogliono distuggere java
    è ovvio microsoft vuole insediare .NET fra le universitàin modo tale che i nuovi ingegneri utilizzini piattaformimade in redmond al posto di java.
  • TPK scrive:
    I virus li hanno gia'...
    http://www.ladige.it/20050202/pdf/AD0202TN03.pdf La sua idea è di ricavaredalla natura, dalle leggi dellabiologia, indicazioni precisee utili per migliorare i sistemiinformatici ed operativi dellaMicrosoft. Copiare le leggi dellabiologia e ricalcarle pari parinei sistemi informatici , rendendoliquindi ancora più vicinial pensiero dell?uomo.
Chiudi i commenti